Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

L'atto di fede, che idiozia.

+18
alec
nellolo
chef75
loonar
Rasputin
ilmaso
alberto
Minsky
teto
Gnaghi
Andrea apateista
lupetta
delfi68
Steerpike
Paolo
federico00
Tomhet
ivoavido1
22 partecipanti

Pagina 5 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo

Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Paolo Lun 13 Feb 2012 - 18:16

Francesco87 ha scritto:Scusami ma secondo te i numeri esistono?


No! Ovvio


Ultima modifica di Paolo il Lun 13 Feb 2012 - 18:16 - modificato 1 volta.

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Francesco87 Lun 13 Feb 2012 - 18:16

E' una domanda molto semplice.
Hai una prova concreta dell'esistenza dei numeri? Se non ce l'hai, credi lo stesso che esistano oppure no (non avendone una prova concreta)?

Francesco87
-------------
-------------

Numero di messaggi : 93
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.02.12

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Ospite Lun 13 Feb 2012 - 18:18

Gnaghi ha scritto:Riprendo dalla definizione: la parola fede è intesa come il credere in concetti (esistenza dell'ex presidente del consiglio) in base alla sola autorità di chi ha enunciato tali concetti (giornali, TV...), al di là dell'esistenza o meno di prove pro o contro tali affermazioni.
Peccato che le prove dell'esistenza di Berlusconi esistano, e dimostrino la sua esistenza oltre ogni ragionevole dubbio.
Francesco87 ha scritto:E' una domanda molto semplice.
Hai una prova concreta dell'esistenza dei numeri? Se non ce l'hai, credi lo stesso che esistano oppure no (non avendone una prova concreta)?
Quella della "credenza nell'esistenza dei numeri" mi mancava. Quando uno pensa di averle sentite tutte, le stupidaggini, viene sempre sorpreso. Rolling Eyes

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Francesco87 Lun 13 Feb 2012 - 18:21

Fux89, invece di bollare le mie affermazioni come stupidaggini, faresti meglio a rispondere alle domande. Non è difficile, su:
i numeri esistono?

Paolo dice di no. Quindi gran parte della scienza moderna si fonderebbe su qualcosa che non esiste. O no?

Francesco87
-------------
-------------

Numero di messaggi : 93
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.02.12

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Ospite Lun 13 Feb 2012 - 18:24

Francesco87 ha scritto:Non è difficile, su:
i numeri esistono?
Esiste il concetto di numero. I numeri non sono oggetti concreti della realtà, sono degli "oggetti matematici".

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Paolo Lun 13 Feb 2012 - 18:24

Fux ha ragione Francesco. I numeri in senso assoluto non esistono. Così come non esiste il metro, il grammo, il tempo, l'infinito o l'eterno. Sono tutte elaborazioni del nostro cervello. Ma questo non c'entra nulla con quanto si discuteva.

Gn, come ti ho detto a me non piace giocare sulle parole. Già Fux ti ha detto che gli esempi che tu porti sono sempre riferiti a fatti potenzialmente verificabili. Sono fatti tuoi se hai voglia di prendere l'aereo e andare a vedere dove e come è la Papuasia. Ma ne hai la possibilità. Hai chiaro il concetto di "potenzialmente" ?

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Gnaghi Lun 13 Feb 2012 - 18:24

Fux89 ha scritto:Le cose che so sono supportate da prove. Qui puoi trovare tutte le prove che vuoi dell'esistenza di Berlusconi.
Ecco vedi? Tu dai credito ad un sito, ma non è un esperimento diretto! Così come abbiamo definito lo sperimentare l'esistenza di Silvio. Sai, mi sa che ragionando così ti saresti bevuto alla grande l'invasione aliena che simulò negli anni '70 negli States una radio locale... e in effetti in parecchi beccarono... dai! Da un razionalista come te! Non puoi tradirti così, che cavolo! Fidarti di un sito...

Fux89 ha scritto:Io tiro in mezzo quello che mi pare.
Sono d'accordo, anche perchè finora sei stato uno dei pochissimi ad accettare la discussione, quindi continua pure a tirare in mezzo quello che vuoi sul tema! Ci mancherebbe...

Comunque torniamo a noi: sai che esiste l'alfiere della televisione italiana, ma ne hai mai avuta una prova diretta?

Gnaghi
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 85
Località : Montegranaro
Occupazione/Hobby : Ing. elettronico/seminarista
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 11.02.12

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da alec Lun 13 Feb 2012 - 18:25

1 mat. Ente astratto concepito per essere messo in corrispondenza con gli elementi di un insieme e che permette di stabilire la quantità di tali elementi (n. cardinale), di misurare quantitativamente le grandezze (n. razionale o n. irrazionale) e di indicare la posizione di un elemento in una successione ordinata (n. ordinale): il n. dei posti a sedere deve corrispondere a quello degli invitati || n. naturali, in matematica, i numeri 0, 1, 2 ecc. costituenti un insieme nel quale per assioma ogni elemento possiede il proprio successore e nel quale è presente un elemento privilegiato (lo zero) che non è successore di alcun elemento | n. cardinali, i numeri che indicano le quantità di elementi (uno, due, tre ecc.) di un insieme finito | n. ordinali, i numeri che indicano la posizione in una successione ordinata (primo, secondo, terzo ecc.) | n. interi, l'insieme dei numeri naturali e dei numeri interi negativi | n. pari, dispari, quelli interi divisibili o, rispettivamente, non divisibili per 2 | n. primi, quelli interi divisibili solamente per l'unità o per se stessi | n. decimale, n. rappresentato tramite il sistema di numerazione decimale, con una parte intera e una frazionaria | n. frazionari, i n. che si esprimono con un rapporto tra due numeri interi, rappresentato da una frazione (2/3; 3/8) | n. periodici, n. razionali la cui rappresentazione decimale presenta, dopo la virgola, un gruppo di cifre che si ripete all'infinito nello stesso ordine | n. relativi, i n. interi in quanto comprendenti i positivi (maggiori di zero: +1, +2, …) e i negativi (minori di zero: –1, –2, …)
2 fis. n. atomico, il numero dei protoni contenuti nel nucleo di un atomo
3 chim. n. di Avogadro, il numero di molecole contenute in una mole di una data sostanza
4 stat. legge dei grandi n., nel calcolo delle probabilità è il teorema per cui, su un numero di prove sufficientemente grande, la frequenza relativa di un evento tende a coincidere col valore numerico calcolato per la probabilità dell'evento stesso
5 Ogni parola e ogni segno usato per designare gli enti numerici SIN cifra: scrivere un n.; n. arabi, romani
6 Cifra che si applica a cose, e anche a persone, per distinguerle all'interno della serie a cui appartengono: abitare al n. civico 24 di una via; n. di targa automobilistica; n. di telefono; in partic. misura, taglia di un capo di vestiario: portare il 37 come n. di scarpa || n. verde, n. telefonico che consente l'addebito automatico delle telefonate all'utente chiamato | n. uno, il primo o il migliore in assoluto: nemico pubblico n. uno; come scienziato è il n. uno al mondo
7 estens. Quantità non ben definita di cose o persone: sala decorata da un gran n. di quadri; un n. enorme, esorbitante, esagerato di persone; gruppo delimitato di persone SIN novero: non è più nel n. dei miei amici || uno, due di n., solo uno o due, non uno di più: vorrei due pagnotte, due di n. | n. legale, la soglia minima di presenze perché la riunione di un organo collegiale abbia validità: l'assemblea è stata rinviata per mancanza del n. legale | n. chiuso, in alcuni istituti scolastici, il limite massimo per le immatricolazioni, stabilito in rapporto alle reali capacità di assorbimento delle strutture dell'istituto stesso: facoltà universitaria a n. chiuso | fare n., accrescere una quantità ~fig. contare solo come presenza, non partecipare in modo attivo: alcuni giocatori della squadra fanno solo n.
8 Ognuno dei numeri del lotto e della tombola: estrarre un n. || fig. dare i n., nel l. fam., dire cose senza senso SIN farneticare: ma stai proprio dando i numeri!
9 Esibizione particolare all'interno di uno spettacolo, soprattutto di varietà: n. acrobatico; in senso fig., nel l. fam., persona divertente, spiritosa: è proprio un bel numero!
10 Giornale o rivista nella cadenza delle sue pubblicazioni SIN fascicolo: richiedere un n. arretrato || n. unico, giornale pubblicato una sola volta | n. zero, il fascicolo con cui una nuova rivista o giornale si presenta al pubblico
11 (al pl.) Qualità pregevole SIN dote: la squadra ha tutti i n. per vincere il campionato
12 ling. Categoria grammaticale che classifica secondo la quantità numerica del singolo (singolare) o del molteplice (plurale) le parti variabili del discorso
• dim. numeretto, numerino | accr. numerone | pegg. numeraccio
• agg.rel. non derivati dal lemma: (1) digitale
• sec. XIII

_________________
in caso di sommossa è gradito l'abito scuro
alec
alec
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1401
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.10.11

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da SergioAD Lun 13 Feb 2012 - 18:26

Ogni tanto vale la pena rifiutare il dialogo. Se la divinità diviene confrontabile con ciò che di più non può essere un'opinione e molto meglio accontentare l'eresia povera di spirito... non so se mi spiego - come aderisce bene al titolo un ragionamento come questo ma a 58 anni devo smettere di controllare questo argomento e premo subito perché ciò avvenga... altrimenti mi sento un idiota.

Buon proseguimento.

SergioAD
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6863
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.10

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Gnaghi Lun 13 Feb 2012 - 18:28

Paolo ha scritto:come ti ho detto a me non piace giocare sulle parole. Già Fux ti ha detto che gli esempi che tu porti sono sempre riferiti a fatti potenzialmente verificabili. Sono fatti tuoi se hai voglia di prendere l'aereo e andare a vedere dove e come è la Papuasia. Ma ne hai la possibilità. Hai chiaro il concetto di "potenzialmente" ?
Io sì... e credo che non l'abbiate chiaro voi... in quel potenzialmente c'è un atto di fede bell'e buono (o fiducia o di fidarsi... chiamatelo come vi pare... in soldoni credete qualcosa che non avete potuto dimostrare). Potenzialmente verificabile era anche l'invasione aliena! L'aveva detto la radio! Pure il presidente russo campava, c'erano le foto! Quindi impegnatevi di più... mi pare di aver chiarito che questo metodo porta ad errori grossolani, no?

Gnaghi
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 85
Località : Montegranaro
Occupazione/Hobby : Ing. elettronico/seminarista
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 11.02.12

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Ospite Lun 13 Feb 2012 - 18:29

Gnaghi ha scritto:Ecco vedi? Tu dai credito ad un sito, ma non è un esperimento diretto! Così come abbiamo definito lo sperimentare l'esistenza di Silvio. Sai, mi sa che ragionando così ti saresti bevuto alla grande l'invasione aliena che simulò negli anni '70 negli States una radio locale... e in effetti in parecchi beccarono... dai! Da un razionalista come te! Non puoi tradirti così, che cavolo! Fidarti di un sito...
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 967287 L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 967287 L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 967287

Io non credo all'esistenza di Berlusconi perché "lo dice un sito". Io so che esiste Berlusconi perché esistono migliaia di prove concrete della sua esistenza, che puoi facilmente trovare da solo (la pagina di Wikipedia è solo uno spunto).

Tutto ciò, non c'entra una beneamata sega con la fede.

Fine del discorso. Se hai qualcosa di interessante da dire, bene, se vuoi continuare con questa ridicola disputa sull'esistenza di Berlusconi, allora tanti saluti.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Ospite Lun 13 Feb 2012 - 18:30

Gnaghi ha scritto:in quel potenzialmente c'è un atto di fede bell'e buono
No. Ti è già stato detto che confondi fede e fiducia.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Gnaghi Lun 13 Feb 2012 - 18:33

SergioAD ha scritto:Ogni tanto vale la pena rifiutare il dialogo. Se la divinità diviene confrontabile con ciò che di più non può essere un'opinione e molto meglio accontentare l'eresia povera di spirito... non so se mi spiego - come aderisce bene al titolo un ragionamento come questo ma a 58 anni devo smettere di controllare questo argomento e premo subito perché ciò avvenga... altrimenti mi sento un idiota.

Buon proseguimento.
Sergio... non solo non hai aggiunto 'na mazza al dialogo, ma hai pure consigliato di scappare dal ragionamento come un coniglio? Wow... forse a 58 anni si è un po' a corto di fiato? Perdona se ti stuzzico, ma vedo che comincia a farsi avvincente il ragionamento e mi piacerebbe che anzichè rifiutarlo si arrivi ad una onesto risultato, quale che sia.
Abbiamo già detto che non stiamo mettendo a tema il divino... qui si parla di atto di fede e io sostengo che è una cosa che facciamo tutti quanti ogni giorno

Gnaghi
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 85
Località : Montegranaro
Occupazione/Hobby : Ing. elettronico/seminarista
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 11.02.12

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Ospite Lun 13 Feb 2012 - 18:34

Gnaghi ha scritto:Potenzialmente verificabile era anche l'invasione aliena
Peccato che non ci fosse nessuna prova dell'invasione aliena! Ma capisco che per uno che crede ad un tizio che risorge dopo tre giorni (che poi sono uno e mezzo) sia difficile capire cosa questo significhi.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Gnaghi Lun 13 Feb 2012 - 18:36

Fux89 ha scritto:
Gnaghi ha scritto:in quel potenzialmente c'è un atto di fede bell'e buono
No. Ti è già stato detto che confondi fede e fiducia.
Scusa se sono petulante, ma ti prego di chiarirlo di nuovo perchè prima c'è stato il macello... scusa la richiesta.
Comunque una domanda: stai affermando dunque che la fiducia è fuori dalla ragione? Seguendo il ragionamento fatto sembrerebbe così, giusto?

Gnaghi
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 85
Località : Montegranaro
Occupazione/Hobby : Ing. elettronico/seminarista
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 11.02.12

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Ospite Lun 13 Feb 2012 - 18:37

Gnaghi ha scritto:Scusa se sono petulante, ma ti prego di chiarirlo di nuovo perchè prima c'è stato il macello... scusa la richiesta.
L'ho già scritto nelle pagine precedenti almeno due volte, vattelo a cercare.
Comunque una domanda: stai affermando dunque che la fiducia è fuori dalla ragione? Seguendo il ragionamento fatto sembrerebbe così, giusto?
Cosa vuol dire "fuori dalla ragione"?

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Tomhet Lun 13 Feb 2012 - 18:38

Gnaghi, ne tu ne i medici siete capaci di determinare se i farmaci sono buoni o cattivi, loro lo leggono sui loro libri, tu sei un elettronico e quindi non penso che abbia mai visto i farmaci a livello microscopico in azione, perciò sicuramente sei uno che in ospedale non andrebbe, no?
Qui sta la differenza tra fede e fiducia.


Ultima modifica di Tomhet il Lun 13 Feb 2012 - 18:39 - modificato 1 volta.

Tomhet
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2659
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.08.11

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Francesco87 Lun 13 Feb 2012 - 18:38

Ok, mettiamo che i numeri non esistono in senso assoluto, diciamo che sono solo un'elaborazione del cervello dell'uomo.
Credo che direte la stessa cosa di Dio (almeno come concetto esisterà, visto che ne stiamo parlando) .. ma non capisco perchè, per "mancanza" di prove concrete, sia un'idiozia la fede di Dio mentre non lo è allo stesso modo la matematica.

Francesco87
-------------
-------------

Numero di messaggi : 93
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.02.12

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Ospite Lun 13 Feb 2012 - 18:40

Francesco87 ha scritto:Credo che direte la stessa cosa di Dio (almeno come concetto esisterà, visto che ne stiamo parlando) .. ma non capisco perchè, per "mancanza" di prove concrete, sia un'idiozia la fede di Dio mentre non lo è allo stesso modo la matematica.
Perché chi ha fede in Dio crede che Dio esista concretamente, non solo come concetto, mentre la matematica non presuppone l'esistenza concreta dei numeri.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Rasputin Lun 13 Feb 2012 - 18:41

Gnaghi tu prima di attraversare la strada guardi a sinistra e a destra?

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Merini10- L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Gnaghi Lun 13 Feb 2012 - 18:42

Fux89 ha scritto:Cosa vuol dire "fuori dalla ragione"?
Vuol dire che uno che non ha mai sperimentato Silvio (e non lo auguro a nessuno! L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 11693 ) e nonostante questo ritiene di sapere che esiste è uno che ha riconosciuto il limite della ragione, non capace di sperimentare il capo tronisti, e ha usato qualcosa che esula dall'esperimento, l'atto di fiducia.

Gnaghi
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 85
Località : Montegranaro
Occupazione/Hobby : Ing. elettronico/seminarista
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 11.02.12

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Paolo Lun 13 Feb 2012 - 18:42

Francesco87 ha scritto:Ok, mettiamo che i numeri non esistono in senso assoluto, diciamo che sono solo un'elaborazione del cervello dell'uomo.
Credo che direte la stessa cosa di Dio (almeno come concetto esisterà, visto che ne stiamo parlando) .. ma non capisco perchè, per "mancanza" di prove concrete, sia un'idiozia la fede di Dio mentre non lo è allo stesso modo la matematica.

Quello di dio può essere solo un idea e non un concetto! Il concetto deriva dalla elaborazione di elementi che percepisci dal mondo esterno tramite i sensi. E dio non rientra in questa categoria.

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Tomhet Lun 13 Feb 2012 - 18:43

I numeri non esistono, i matematici lo sanno.
Dio non esiste, i religiosi lo negano.

Tomhet
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2659
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.08.11

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Paolo Lun 13 Feb 2012 - 18:48

Gnaghi ha scritto:
Paolo ha scritto:come ti ho detto a me non piace giocare sulle parole. Già Fux ti ha detto che gli esempi che tu porti sono sempre riferiti a fatti potenzialmente verificabili. Sono fatti tuoi se hai voglia di prendere l'aereo e andare a vedere dove e come è la Papuasia. Ma ne hai la possibilità. Hai chiaro il concetto di "potenzialmente" ?
Io sì... e credo che non l'abbiate chiaro voi... in quel potenzialmente c'è un atto di fede bell'e buono (o fiducia o di fidarsi... chiamatelo come vi pare... in soldoni credete qualcosa che non avete potuto dimostrare). Potenzialmente verificabile era anche l'invasione aliena! L'aveva detto la radio! Pure il presidente russo campava, c'erano le foto! Quindi impegnatevi di più... mi pare di aver chiarito che questo metodo porta ad errori grossolani, no?

Continui a giocare sulle parole. Se sei ingegnere saprai cosa è una energia potenziale!
Qualcuno mi dice qualcosa. Io ho fiducia in lui ma ho sempre la possibilità di verificare se sia vero o no. Se tu mi dici che hai visto Cristo io non ho la possibilità di verificarlo. E questo è sicuro! Tu non mi potrai mai fornire una prova di averlo visto. Perciò se ti credo compio un atto di fede nei tuoi confronti.
Mi sembra semplice o dobbiamo equivocare ancora a lungo su questo?

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Gnaghi Lun 13 Feb 2012 - 18:48

Rasp, certo che guardo a destra e sinistra...

Gnaghi
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 85
Località : Montegranaro
Occupazione/Hobby : Ing. elettronico/seminarista
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 11.02.12

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Gnaghi Lun 13 Feb 2012 - 18:53

Paolo ha scritto:Continui a giocare sulle parole. Se sei ingegnere saprai cosa è una energia potenziale!
Qualcuno mi dice qualcosa. Io ho fiducia in lui ma ho sempre la possibilità di verificare se sia vero o no. Se tu mi dici che hai visto Cristo io non ho la possibilità di verificarlo. E questo è sicuro! Tu non mi potrai mai fornire una prova di averlo visto. Perciò se ti credo compio un atto di fede nei tuoi confronti.
Mi sembra semplice o dobbiamo equivocare ancora a lungo su questo?
Paolo, porca vacca! Te l'ho già detto... io non ti sto dicendo che devi credere in Cristo perchè l'ho visto... non è a tema... segui il ragionamento della Papuasia... io ti sto dicendo che devi credere nella Papuasia perchè l'abbiamo vista. Tu ci credi? La tua fiducia in me è razionale (cioè comprovata da esperimenti)? Tutto qui...
fare l'esperienza cristiana è tutto un altro paio di maniche...

Gnaghi
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 85
Località : Montegranaro
Occupazione/Hobby : Ing. elettronico/seminarista
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 11.02.12

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Francesco87 Lun 13 Feb 2012 - 18:56

Tomhet, se apri un libro di Analisi 1 il primo postulato è quello che esista il sistema dei numeri reali. Se i numeri non esistono, la scienza poggia sul nulla.

Fux89, io non affermo che Dio esista concretamente, se per concretamente intendi "materialmente". La mia fede secondo te è un'idiozia?

Francesco87
-------------
-------------

Numero di messaggi : 93
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.02.12

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da SergioAD Lun 13 Feb 2012 - 18:59

Per caso ho letto che il seminarista per attraversare la strada guarda prima a destra e poi a sinistra, era il senso della domanda del Raspa, ma forse egli vive a Londra.

Sometimes you may prefer imposters than poor minds.

I quit again...

SergioAD
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6863
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.10

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Ospite Lun 13 Feb 2012 - 19:00

Francesco87 ha scritto:Tomhet, se apri un libro di Analisi 1 il primo postulato è quello che esista il sistema dei numeri reali. Se i numeri non esistono, la scienza poggia sul nulla.
L'esistenza dei numeri reali non è un postulato. A parte questo, si parla dell'esistenza del concetto di numero reale, non di un'entità concreta "numero reale".
Fux89, io non affermo che Dio esista concretamente, se per concretamente intendi "materialmente".
Con concretamente intendo concretamente. Se avessi inteso materialmente, avrei usato tale termine.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Paolo Lun 13 Feb 2012 - 19:03

Te lo ripeto ancora. La fiducia si da ad un qualcosa che se ne ha la possibilità di averne una verifica. La fede no!

La Papuasia, Berlusconi, Bossi, il Papa, ecc... sono tutti elementi che tu ne hai la possibilità potenziale di verificarli. Se vuoi lo fai se no sono cazzi tuoi. Però tu lo hai!!! Un atto di fede invece consiste nel dare credito, dar fiducia di un qualcosa senza che ve ne sia mai la possibilità di verifica. Mi sembra così semplice.

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Gnaghi Lun 13 Feb 2012 - 19:05

Gnaghi ha scritto:Rasp, certo che guardo a destra e sinistra...
Ho detto che guardo a destra e sinistra, non prima a destra e dopo a sinistra... comunque, since I am a poor mind, qual è la connessione di questa cosa con il tema?

Gnaghi
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 85
Località : Montegranaro
Occupazione/Hobby : Ing. elettronico/seminarista
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 11.02.12

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Francesco87 Lun 13 Feb 2012 - 19:07

Analisi Matematica uno (Paolo Marcellini - Carlo Sbordone): "Il nostro punto di partenza è quello di assumere, come postulato, che esista il sistema dei numeri reali."

Cosa intendi per concreto?

Francesco87
-------------
-------------

Numero di messaggi : 93
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.02.12

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Ospite Lun 13 Feb 2012 - 19:07

Gnaghi ha scritto:Vuol dire che uno che non ha mai sperimentato Silvio (e non lo auguro a nessuno! L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 11693 ) e nonostante questo ritiene di sapere che esiste è uno che ha riconosciuto il limite della ragione, non capace di sperimentare il capo tronisti, e ha usato qualcosa che esula dall'esperimento, l'atto di fiducia.
Per l'esistenza di Berlusconi non serve alcun atto di fiducia, dato che chiunque, in Italia, l'ha visto, quantomeno in televisione.

Ma lasciamo perdere Berlusconi, che mi stanno girando sempre più le palle ogni volta che lo nomino, e parliamo più in generale.

Fare degli "atti di fiducia" (non di fede) non significa "riconoscere il limite della ragione". Al massimo, significa riconoscere i propri personali limiti. È evidente che nessuno può verificare di persona ogni singola prova di ogni fenomeno dell'universo, per mancanza di tempo e per mancanza di competenze. Quindi, per forza di cose si ripone fiducia (non fede) in altre persone. Ad esempio, io non ho personalmente sperimentato l'efficacia di un farmaco, ma se sto male ho fiducia (non fede) nel medico che me lo prescrive. Ma io so che le prove dell'efficacia di tale farmaco esistono, e potenzialmente posso andare a cercarmi le statistiche e gli studi scientifici che lo confermano.

Invece, nel caso di credenze come quelle religiose, non c'è alcuna prova, da nessuna parte, che io possa analizzare per verificare se tali affermazioni sono veritiere. Ergo, in questo caso si parla di fede.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da alec Lun 13 Feb 2012 - 19:09

Gnaghi ha scritto:. segui il ragionamento della Papuasia... io ti sto dicendo che devi credere nella Papuasia perchè l'abbiamo vista. Tu ci credi? La tua fiducia in me è razionale (cioè comprovata da esperimenti)? Tutto qui...
fare l'esperienza cristiana è tutto un altro paio di maniche...

credere nella Papuasia è uguale per te a credere nell'esistenza del paese della Cuccagnapaese della Cuccagna?

_________________
in caso di sommossa è gradito l'abito scuro
alec
alec
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1401
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.10.11

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da *Valerio* Lun 13 Feb 2012 - 19:11

Francesco87 ha scritto:E' una domanda molto semplice.
Hai una prova concreta dell'esistenza dei numeri? Se non ce l'hai, credi lo stesso che esistano oppure no (non avendone una prova concreta)?


E' una domanda a cui non so nemmeno perche' perdo tempo a rispondere, ma vabbe'.
E' chiaro che i numeri sono enti astratti che pero' indicano concretamente la realta' nel momento in cui te ne servi.

Cosa intendi per concreto?


Conta, quante sono le risate che mi fai fare con questa domanda?

ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah


Risposta:

ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah

1 + 1 + 1 + 1 + 1 = 5

Quantita': 5 concrete reali grasse risate.



Curiosita', ma come mai quasi tutti i credenti che frequentano il forum scrivono scenziati anziche' scienziati Royales

_________________
La vita è incontrarsi e illuminare il buio
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Bs19011

*Valerio*
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6928
Età : 49
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Paolo Lun 13 Feb 2012 - 19:12

Bravo Fux! ok

Chiaro preciso e sintetico. Ma secondo te Gn ci fa o c'è?

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Tomhet Lun 13 Feb 2012 - 19:13

I postulati che riguardano i numeri reali servono a definirlo dal punto di vista matematico, allo stesso modo definire la parola "contemporaneamente" non significa dire che esiste un entità "contemporaneamente" nella realtà, significa dargli un significato astratto che possa essere utilizzato per qualcosa, in questo caso per comunicare, nel caso dei numeri reali serve per assegnare a delle quantità fisiche un modo univoco di essere rappresentate.

Esiste la parola "contemporaneamente" non significa dire che esiste un ente "contemporaneamente", allo stesso modo dire che esistono i numeri reali, non significa che esiste un ente "numero reale".

La matematica è un linguaggio, non ha neanche senso parlare di esistenza o meno.

Tomhet
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2659
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.08.11

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Gnaghi Lun 13 Feb 2012 - 19:15

Paolo ha scritto:Te lo ripeto ancora. La fiducia si da ad un qualcosa che se ne ha la possibilità di averne una verifica. La fede no!

La Papuasia, Berlusconi, Bossi, il Papa, ecc... sono tutti elementi che tu ne hai la possibilità potenziale di verificarli. Se vuoi lo fai se no sono cazzi tuoi. Però tu lo hai!!! Un atto di fede invece consiste nel dare credito, dar fiducia di un qualcosa senza che ve ne sia mai la possibilità di verifica. Mi sembra così semplice.
Bene allora ti faccio una domanda: visto che i neutrini fino a qualche mese fa non sarebbero mai potuti andare più veloci della luce perchè altrimenti avrebbero fottuto Einstein e tutta la fisica del 2000 in un sol colpo e ora invece si è riaperta questa possibilità, qual è il limite del ragionevole dubbio? E soprattutto affermare che non ci sarà mai la possibilità di affermare qualcosa è un gran bel pregiudizio! Un bravo scienziato non lo direbbe mai! No? Invece tu lo spari alla grande...
Soprattutto un'altra domandona: chi ti garantisce che di qualcosa hai o no la possibilità di fidarti? Non certo la ragione, vero? La Papuasia non l'hai mai sperimentata! Torniamo sempre al solito punto... insomma: il fatto che noi tutti sappiamo che la Papuasia esiste lo dobbiamo esclusivamente all'autorità che diamo a chi ce ne ha portato notizia, non certo ad un nostro esperimento diretto... dunque lo sappiamo non per ragione.

Gnaghi
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 85
Località : Montegranaro
Occupazione/Hobby : Ing. elettronico/seminarista
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 11.02.12

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Ospite Lun 13 Feb 2012 - 19:18

Senti, Gnaghi, il discorso in sé potrebbe anche essere interessante, ma se continui con gli esempi del cazzo è del tutto inutile proseguire.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da loonar Lun 13 Feb 2012 - 19:18

Fux89 ha scritto:
Gnaghi ha scritto:Vuol dire che uno che non ha mai sperimentato Silvio (e non lo auguro a nessuno! L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 11693 ) e nonostante questo ritiene di sapere che esiste è uno che ha riconosciuto il limite della ragione, non capace di sperimentare il capo tronisti, e ha usato qualcosa che esula dall'esperimento, l'atto di fiducia.
Per l'esistenza di Berlusconi non serve alcun atto di fiducia, dato che chiunque, in Italia, l'ha visto, quantomeno in televisione.

Ma lasciamo perdere Berlusconi, che mi stanno girando sempre più le palle ogni volta che lo nomino, e parliamo più in generale.

Fare degli "atti di fiducia" (non di fede) non significa "riconoscere il limite della ragione". Al massimo, significa riconoscere i propri personali limiti. È evidente che nessuno può verificare di persona ogni singola prova di ogni fenomeno dell'universo, per mancanza di tempo e per mancanza di competenze. Quindi, per forza di cose si ripone fiducia (non fede) in altre persone. Ad esempio, io non ho personalmente sperimentato l'efficacia di un farmaco, ma se sto male ho fiducia (non fede) nel medico che me lo prescrive. Ma io so che le prove dell'efficacia di tale farmaco esistono, e potenzialmente posso andare a cercarmi le statistiche e gli studi scientifici che lo confermano.

Invece, nel caso di credenze come quelle religiose, non c'è alcuna prova, da nessuna parte, che io possa analizzare per verificare se tali affermazioni sono veritiere. Ergo, in questo caso si parla di fede.
Glielo avevo detto anche io 2 pagine fa: http://atei.forumitalian.com/t3802p180-l-atto-di-fede-che-idiozia#115874
... ma Gnaghi fa orecchie da mercante!

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da *Valerio* Lun 13 Feb 2012 - 19:19

Tomhet ha scritto:

La matematica è un linguaggio, non ha neanche senso parlare di esistenza o meno.
Esatto ok e avrai capito anche tu dove vuole andare a parare...


_________________
La vita è incontrarsi e illuminare il buio
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Bs19011

*Valerio*
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6928
Età : 49
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da loonar Lun 13 Feb 2012 - 19:21

Gnaghi ha scritto:Torniamo sempre al solito punto... insomma: il fatto che noi tutti sappiamo che la Papuasia esiste lo dobbiamo esclusivamente all'autorità che diamo a chi ce ne ha portato notizia, non certo ad un nostro esperimento diretto... dunque lo sappiamo non per ragione.
Autorità basata sul fatto che il tizio che afferma l'esistenza della Papuasia lo fa basandosi su prove oggettive, non su dogmi non verificabili.
La noti la differenza?

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Paolo Lun 13 Feb 2012 - 19:22

A tutto questo ti ha risposto in modo impeccabile Fux! Tu confondi i tuoi limiti con i limiti concettuali. La fede ha un limite concettuale! E' intrinseco nel concetto stesso di fede. La fiducia ha un limite personale! La differenza è abissale.

Fux:
Fare degli "atti di fiducia" (non di fede) non significa "riconoscere il limite della ragione". Al massimo, significa riconoscere i propri personali limiti. È evidente che nessuno può verificare di persona ogni singola prova di ogni fenomeno dell'universo, per mancanza di tempo e per mancanza di competenze. Quindi, per forza di cose si ripone fiducia (non fede) in altre persone.

La questione dei neutrini è veramente affascinate e dimostra ancora una volta di più che la scienza è capace di rimettersi in discussione ogni volta che sia necessario. Non ha dogmi!


_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Francesco87 Lun 13 Feb 2012 - 19:22

Valerio, se per concretezza intendi realtà allora credo che tu sappia che si affronta un problema filosofico che dura da quando l'uomo ha iniziato a fare filosofia. Quindi non capisco cosa ci sia c'è da ridere.
RIbadisco, perchè la fede in Dio è un'idiozia?

Francesco87
-------------
-------------

Numero di messaggi : 93
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.02.12

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da *Valerio* Lun 13 Feb 2012 - 19:28

Francesco87 ha scritto:Valerio, se per concretezza intendi realtà allora credo che tu sappia che si affronta un problema filosofico che dura da quando l'uomo ha iniziato a fare filosofia. Quindi non capisco cosa ci sia c'è da ridere.
RIbadisco, perchè la fede in Dio è un'idiozia?

Sostituisci le cinque risate (che servivano solo da esempio) con cinque palline in un cerchio e il risultato non cambia: cinque.
Non e' un problema filosofico, sono seghe mentali.

_________________
La vita è incontrarsi e illuminare il buio
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Bs19011

*Valerio*
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6928
Età : 49
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Francesco87 Lun 13 Feb 2012 - 19:29

Ancora non mi rispondi, perchè la fede in Dio è un'idiozia?

Francesco87
-------------
-------------

Numero di messaggi : 93
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.02.12

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Gnaghi Lun 13 Feb 2012 - 19:30

Fux89 ha scritto:Per l'esistenza di Berlusconi non serve alcun atto di fiducia, dato che chiunque, in Italia, l'ha visto, quantomeno in televisione.
Ma lasciamo perdere Berlusconi, che mi stanno girando sempre più le palle ogni volta che lo nomino, e parliamo più in generale.

Fare degli "atti di fiducia" (non di fede) non significa "riconoscere il limite della ragione". Al massimo, significa riconoscere i propri personali limiti. È evidente che nessuno può verificare di persona ogni singola prova di ogni fenomeno dell'universo, per mancanza di tempo e per mancanza di competenze. Quindi, per forza di cose si ripone fiducia (non fede) in altre persone. Ad esempio, io non ho personalmente sperimentato l'efficacia di un farmaco, ma se sto male ho fiducia (non fede) nel medico che me lo prescrive. Ma io so che le prove dell'efficacia di tale farmaco esistono, e potenzialmente posso andare a cercarmi le statistiche e gli studi scientifici che lo confermano.
Vi siete impantanati, è la ottava volta che ripeti 'sta risposta! Ora per piacere fermatevi un attimo a riflettere sull'affermazione di Fux: "Per l'esistenza di Belen (per andare incontro al raggiunto limite di palle piene che abbiamo tutti del signor sopra menzionato) non serve alcun atto di fiducia, dato che
chiunque, in Italia, l'ha vista, quantomeno in televisione."
ERRRROOOOORREEEE!! Come devo ripeterlo? il fatto che tutto il mondo veda una cosa non garantisce che esista! (esempio del presidente russo...). La cosa che garantisce la sua esistenza è la fiducia che Fux ripone (ma non può ammetterlo perchè sennò mi dà ragione!! E pure Paolo preferisce glissare a quanto pare) nella televisione e in tutti quelli che hanno visto Belen.
Caro mio, devi accettare che non sei infallibile! La ragione è infallibile, ma quello che hai applicato credendo a Belen non è ragione! Il tuo metodo non è assoluto... perchè anche tu sei un uomo! Se fossi stato un russo in quei tempi anche tu avresti creduto alla longevità del morto (sicuramente anche io ci sarei cascato, tranquillo!), ma a fotterci non sarebbe stata la nostra ragione... avremmo creduto che il presidente sarebbe potuto essere POTENZIALMENTE VERIFICABILE, e sapete perchè? Perchè ci saremmo fidati come coglioni dei mass media.

Gnaghi
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 85
Località : Montegranaro
Occupazione/Hobby : Ing. elettronico/seminarista
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 11.02.12

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Ospite Lun 13 Feb 2012 - 19:30

Francesco87 ha scritto:Ancora non mi rispondi, perchè la fede in Dio è un'idiozia?
Io ti ho già risposto diverse pagine fa...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da loonar Lun 13 Feb 2012 - 19:33

Gnaghi, come ogni buon prete fai finta di non ascoltare ciò che non ti fa comodo, prova a rispondere a questo se sei onesto:
http://atei.forumitalian.com/t3802p240-l-atto-di-fede-che-idiozia#115945

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Francesco87 Lun 13 Feb 2012 - 19:33

Si, dicendomi che è perchè i credenti dicono che Dio esista concretamente (se per concretamente intendiamo realmente, oggettivamente; ti avevo chiesto di specificare).
Praticamente non hai risposto: uno ha fede in Dio se crede che esista concretamente. Perchè allora questa è un'idiozia?

Francesco87
-------------
-------------

Numero di messaggi : 93
SCALA DI DAWKINS :
L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.02.12

Torna in alto Andare in basso

L'atto di fede, che idiozia. - Pagina 5 Empty Re: L'atto di fede, che idiozia.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 5 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.