Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

che pensate degli agnostici?

Pagina 19 di 19 Precedente  1 ... 11 ... 17, 18, 19

Andare in basso

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Empty Re: che pensate degli agnostici?

Messaggio Da Rasputin il Mer 21 Nov - 11:59

Koan ha scritto:Caro Rasp, devi però considerare che dei valori morali sono universlmente riconosciuti da ogni cultura ed in ogni tempo. Lealtà, sincerità, coraggio, sacrificio, generosità. Mentre in nessun tempo e in nessun luogo un uomo ama essere considerato sleale, codardo, menzognero, avaro.

Questa è una cosa che secondo me andrebbe verificata.

Fermo resta, comunque, che si tratta di valori umani e non divini, le religioni se li sono solo accaparrati.

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 GhspXC7p_o



BRENTON TARRANT FOR PRESIDENT

Please do not feed the sasquatch.
Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 56179
Età : 59
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia attiva, agnosticomachia
SCALA DI DAWKINS :
che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Empty Re: che pensate degli agnostici?

Messaggio Da Koan il Mer 21 Nov - 12:03

Rasputin ha scritto:
Koan ha scritto:Caro Rasp, devi però considerare che dei valori morali sono universlmente riconosciuti da ogni cultura ed in ogni tempo. Lealtà, sincerità, coraggio, sacrificio, generosità. Mentre in nessun tempo e in nessun luogo un uomo ama essere considerato sleale, codardo, menzognero, avaro.

Questa è una cosa che secondo me andrebbe verificata.

Fermo resta, comunque, che si tratta di valori umani e non divini, le religioni se li sono solo accaparrati.
Mah verificarla è difficile, ma penso proprio che sia sempre stato così in ogni popolo. Infatti non sto parlando di valori divini creati da religioni, solo che ci sono dei valori universalmente riconosciuti come positivi ed altri negativi.
Questi valori per me sono degli "universali", valgono cioè al di là di tempo e luogo. Un uomo leale, altruista, coraggioso, sincero, generoso lo apprezzo al di là del colore della pelle o delle idee che professa: può essere ateo o credente, che mi frega. Il contrario mi fa schifo.

Koan
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 637
SCALA DI DAWKINS :
che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 08.10.18

Torna in alto Andare in basso

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Empty Re: che pensate degli agnostici?

Messaggio Da Rasputin il Mer 21 Nov - 12:26

Koan ha scritto:
Mah verificarla è difficile, ma penso proprio che sia sempre stato così in ogni popolo. Infatti non sto parlando di valori divini creati da religioni, solo che ci sono dei valori universalmente riconosciuti come positivi ed altri negativi.
Questi valori per me sono degli "universali", valgono cioè al di là di tempo e luogo. Un uomo leale, altruista, coraggioso, sincero, generoso lo apprezzo al di là del colore della pelle o delle idee che professa: può essere ateo o credente, che mi frega. Il contrario mi fa schifo.

Ehm, decidi: o sono universali o lo sono per te (io propendo per la seconda). Lo sono anche per me, ma che siano universali proprio non lo credo.

Prendiamo ad esempio l'altruismo: può avere valenze diverse, ad esempio tra gli Inuit i vecchi, quando non sono più in grado di badare a se stessi, escono nella neve e vanno a farsi un pisolino, dal quale però a -30° o più, non si risvegliano.

Si tratta di sopravvivenza della comunità, che alla lunga in quelle durissime condizioni di vita non può farsene carico.

Ora, ti pare altruistico e leale lasciare andare il nonno a morire senza aiutarlo?

Altra abitudine dello stesso popolo è quella di offrire la moglie agli ospiti/visitatori, se non glie la trombi si offendono. Motivo, ridurre il rischio di inincroci tra la già scarsa popolazione.

Nella nostra cultura, in genere inaccettabile (e superfluo).

Capisci cosa voglio dire? Io dubito che esistano valori morali davvero universali, esistono solo in tempi e luoghi limitati.

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 GhspXC7p_o



BRENTON TARRANT FOR PRESIDENT

Please do not feed the sasquatch.
Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 56179
Età : 59
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia attiva, agnosticomachia
SCALA DI DAWKINS :
che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Empty Re: che pensate degli agnostici?

Messaggio Da Koan il Mer 21 Nov - 12:46

Rasputin ha scritto:

Prendiamo ad esempio l'altruismo: può avere valenze diverse, ad esempio tra gli Inuit i vecchi, quando non sono più in grado di badare a se stessi, escono nella neve e vanno a farsi un pisolino, dal quale però a -30° o più, non si risvegliano.

Si tratta di sopravvivenza della comunità, che alla lunga in quelle durissime condizioni di vita non può farsene carico.

Ora, ti pare altruistico e leale lasciare andare il nonno a morire senza aiutarlo?

Altra abitudine dello stesso popolo è quella di offrire la moglie agli ospiti/visitatori, se non glie la trombi si offendono. Motivo, ridurre il rischio di inincroci tra la già scarsa popolazione.

Nella nostra cultura, in genere inaccettabile (e superfluo).

Capisci cosa voglio dire? Io dubito che esistano valori morali davvero universali, esistono solo in tempi e luoghi limitati.
Nel senso che secondo il mio modo di vedere sono degli universali.
Quello che citi a me pare invece un ottimo esempio: agli anziani nessuno li costringe. E' un atto di un singolo che dimostra altruismo coraggio e generosità verso la propria comunità.
Il secondo che citi non vedo dove infranga i valori che ho citato. Infatti non parlavo di stupide morali bigotte, ma di valori che stanno ben al di sopra. Non è sleale o bugiardo quel comportamento.
Io credo che quelli che ho citato invece siano riconosciuti validi ovunque in ogni comunità.

Koan
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 637
SCALA DI DAWKINS :
che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 08.10.18

Torna in alto Andare in basso

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Empty Re: che pensate degli agnostici?

Messaggio Da Rasputin il Mer 21 Nov - 13:06

Koan ha scritto:
Nel senso che secondo il mio modo di vedere sono degli universali.

Certo che a te il principio di non contraddizione fa una pippa eh ahahahahahah

Koan ha scritto:Quello che citi a me pare invece un ottimo esempio: agli anziani nessuno li costringe. E' un atto di un singolo che dimostra altruismo coraggio e generosità verso la propria comunità.


Va bene, chiedilo ai loro nipotini piccoli e vedi cosa potrebbero risponderti (lo vedi che è sempre questione di punti di vista?)


Koan ha scritto:Il secondo che citi non vedo dove infranga i valori che ho citato. Infatti non parlavo di stupide morali bigotte, ma di valori che stanno ben al di sopra. Non è sleale o bugiardo quel comportamento.
Io credo che quelli che ho citato invece siano riconosciuti validi ovunque in ogni comunità.

Secondo me continui a fare confusione tra valori oggettivi e soggettivi. Che cosa sono le "stupide morali bigotte"? cioè, se due stanno insieme e si promettono per loro libera scelta fedeltà reciproca ti pare una stupida morale bigotta?

Quanto ai valori "riconosciuti validi ovunque in ogni comunità", dubito che ne esistano, mi riservo di fare delle ricerche

stasera, tra poco esco vado in palestra ok

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 GhspXC7p_o



BRENTON TARRANT FOR PRESIDENT

Please do not feed the sasquatch.
Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 56179
Età : 59
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia attiva, agnosticomachia
SCALA DI DAWKINS :
che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Empty Re: che pensate degli agnostici?

Messaggio Da Koan il Mer 21 Nov - 13:14

Rasputin ha scritto:
Koan ha scritto:
Nel senso che secondo il mio modo di vedere sono degli universali.

Certo che a te il principio di non contraddizione fa una pippa eh  ahahahahahah

Koan ha scritto:Quello che citi a me pare invece un ottimo esempio: agli anziani nessuno li costringe. E' un atto di un singolo che dimostra altruismo coraggio e generosità verso la propria comunità.


Va bene, chiedilo ai loro nipotini piccoli e vedi cosa potrebbero risponderti (lo vedi che è sempre questione di punti di vista?)


Koan ha scritto:Il secondo che citi non vedo dove infranga i valori che ho citato. Infatti non parlavo di stupide morali bigotte, ma di valori che stanno ben al di sopra. Non è sleale o bugiardo quel comportamento.
Io credo che quelli che ho citato invece siano riconosciuti validi ovunque in ogni comunità.

Secondo me continui a fare confusione tra valori oggettivi e soggettivi. Che cosa sono le "stupide morali bigotte"? cioè, se due stanno insieme e si promettono per loro libera scelta fedeltà reciproca ti pare una stupida morale bigotta?

Quanto ai valori "riconosciuti validi ovunque in ogni comunità", dubito che ne esistano, mi riservo di fare delle ricerche

stasera, tra poco esco vado in palestra ok
Immagino che i nipoti li ammirino per il coraggio e l'altruismo che dimostrano!
Alt! Non farmi dire cose che non ho detto. La fedeltà non è affatto una stupida morale bigotta. E' invece sincerità e lealtà alla parola data, semmai. proprio i valori che citavo.
Ma nel tuo esempio inuit non c'è tradimento. Non c'è slealtà nè menzogna.
Buon allenamento  ok

Koan
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 637
SCALA DI DAWKINS :
che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 08.10.18

Torna in alto Andare in basso

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Empty Re: che pensate degli agnostici?

Messaggio Da Dottor Ordifren il Mer 21 Nov - 15:35

Koan ha scritto:
Dottor Ordifren ha scritto:Koan, la penso come te riguardo a come sia stupido essere atei solo per odio verso la Chiesa, però facevo solo vari esempi frutto della mia esperienza sul campo.
Trovavo però interessante una cosa, sperando di aver letto bene e di non aver frainteso, riguardo il Libero Arbitrio.
Credo che esso nel Pensiero Cristiano e soprattutto Cattolico sia stato spesso male interpretato.
Il Libero Arbitrio non è assolutamente un vincolo all'esistenza umana o una sorta di predestinazione o roba viaria.
Il Libero Arbitrio è, se vogliamo, la Magna Carta della libertà, in quanto consente a qualunque uomo di vivere liberamente la propria esistenza, salvo poi, dopo la morte, sottostare al Giudizio Divino.
Giuda ne è un vivo esempio, così come Lucifero, San Michele, la Vergine Maria, persino Gesù Cristo e qualunque altro essere umano.
E per secoli i grandi studiosi Cristiani, da San Beda il Venerabile, a San Berdardo di Chiaravalle, a San Tommaso d'Aquino, a Santa Teresa d'Avila, a Santa Caterina da Siena ed a molti altri hanno cercato di trovare un nesso tra Libero Arbitrio appunto e Destino, inteso come predestinazione.
Infatti il libero arbitrio è l'esatto contrario della predestinazione. E' uno dei punti su cui cattolici e protestani la pensano in maniera opposta.
I primi pensano che ogni uomo, pur in presenza di condizioni particolari e di un determinato ambiente che lo ha plasmato, possiede un quid di libertà che gli permette di fare delle scelte libere. Magari per alcuni questo quid è minimo, ma esiste per tutti. Da ciò che sceglierai in quei pochi frangenti determinanti, dipende la tua salvezza.
I protestanti invece sono convinti che tu sia già destinato all'inferno o meno dal momento in cui nasci. E' la predestinazione, e dipende dall'onniscienza di Dio. In pratica, Dio sa già quello che combinerai.
Si, quello che sottolinei nel finale è un bello scoglio logico, su cui si sono un po' incartati tutti i teologi. Lo scontro tra libertà e onniscienza divina.


E invece se ci pensi è tutto molto logico e lineare, quasi scontato direi.
Se non ci fosse la libertà assoluta data ad ogni essere umano, sarebbe poi inefficace o inutile il Giudizio Divino Finale.
Ovvio poi che chi crede in un Essere Assoluto, Onnipotente, Onnipresente ed Onniscente non ha certo difficoltà ad immaginare che il Creatore abbia la capacità di vedere gli eventi fino alla fine dei tempi.
Tutti i grandi teologi della storia concordano sul fatto che Dio sin dall'inizio sapeva che Adamo ed Eva avrebbero poi peccato, ciò nonostante non è stata negata all'uomo la possibilità di scesgliere.
Dottor Ordifren
Dottor Ordifren
-------------
-------------

Numero di messaggi : 444
SCALA DI DAWKINS :
che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Left_bar_bleue0 / 700 / 70che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 17.04.18

Torna in alto Andare in basso

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Empty Re: che pensate degli agnostici?

Messaggio Da Koan il Mer 21 Nov - 21:01

Dottor Ordifren ha scritto:
Koan ha scritto:
Dottor Ordifren ha scritto:Koan, la penso come te riguardo a come sia stupido essere atei solo per odio verso la Chiesa, però facevo solo vari esempi frutto della mia esperienza sul campo.
Trovavo però interessante una cosa, sperando di aver letto bene e di non aver frainteso, riguardo il Libero Arbitrio.
Credo che esso nel Pensiero Cristiano e soprattutto Cattolico sia stato spesso male interpretato.
Il Libero Arbitrio non è assolutamente un vincolo all'esistenza umana o una sorta di predestinazione o roba viaria.
Il Libero Arbitrio è, se vogliamo, la Magna Carta della libertà, in quanto consente a qualunque uomo di vivere liberamente la propria esistenza, salvo poi, dopo la morte, sottostare al Giudizio Divino.
Giuda ne è un vivo esempio, così come Lucifero, San Michele, la Vergine Maria, persino Gesù Cristo e qualunque altro essere umano.
E per secoli i grandi studiosi Cristiani, da San Beda il Venerabile, a San Berdardo di Chiaravalle, a San Tommaso d'Aquino, a Santa Teresa d'Avila, a Santa Caterina da Siena ed a molti altri hanno cercato di trovare un nesso tra Libero Arbitrio appunto e Destino, inteso come predestinazione.
Infatti il libero arbitrio è l'esatto contrario della predestinazione. E' uno dei punti su cui cattolici e protestani la pensano in maniera opposta.
I primi pensano che ogni uomo, pur in presenza di condizioni particolari e di un determinato ambiente che lo ha plasmato, possiede un quid di libertà che gli permette di fare delle scelte libere. Magari per alcuni questo quid è minimo, ma esiste per tutti. Da ciò che sceglierai in quei pochi frangenti determinanti, dipende la tua salvezza.
I protestanti invece sono convinti che tu sia già destinato all'inferno o meno dal momento in cui nasci. E' la predestinazione, e dipende dall'onniscienza di Dio. In pratica, Dio sa già quello che combinerai.
Si, quello che sottolinei nel finale è un bello scoglio logico, su cui si sono un po' incartati tutti i teologi. Lo scontro tra libertà e onniscienza divina.


E invece se ci pensi è tutto molto logico e lineare, quasi scontato direi.
Se non ci fosse la libertà assoluta data ad ogni essere umano, sarebbe poi inefficace o inutile il Giudizio Divino Finale.
Ovvio poi che chi crede in un Essere Assoluto, Onnipotente, Onnipresente ed Onniscente non ha certo difficoltà ad immaginare che il Creatore abbia la capacità di vedere gli eventi fino alla fine dei tempi.
Tutti i grandi teologi della storia concordano sul fatto che Dio sin dall'inizio sapeva che Adamo ed Eva avrebbero poi peccato, ciò nonostante non è stata negata all'uomo la possibilità di scesgliere.
Il loro problema nasce nel conciliare la pretesa onniscienza divina con la libertà umana. Se infatti Dio sa già come ti comporterai, puoi dirti veramente libero?

Koan
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 637
SCALA DI DAWKINS :
che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 08.10.18

Torna in alto Andare in basso

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Empty Re: che pensate degli agnostici?

Messaggio Da Dottor Ordifren il Gio 22 Nov - 1:09

Koan ha scritto:
Dottor Ordifren ha scritto:
Koan ha scritto:
Dottor Ordifren ha scritto:Koan, la penso come te riguardo a come sia stupido essere atei solo per odio verso la Chiesa, però facevo solo vari esempi frutto della mia esperienza sul campo.
Trovavo però interessante una cosa, sperando di aver letto bene e di non aver frainteso, riguardo il Libero Arbitrio.
Credo che esso nel Pensiero Cristiano e soprattutto Cattolico sia stato spesso male interpretato.
Il Libero Arbitrio non è assolutamente un vincolo all'esistenza umana o una sorta di predestinazione o roba viaria.
Il Libero Arbitrio è, se vogliamo, la Magna Carta della libertà, in quanto consente a qualunque uomo di vivere liberamente la propria esistenza, salvo poi, dopo la morte, sottostare al Giudizio Divino.
Giuda ne è un vivo esempio, così come Lucifero, San Michele, la Vergine Maria, persino Gesù Cristo e qualunque altro essere umano.
E per secoli i grandi studiosi Cristiani, da San Beda il Venerabile, a San Berdardo di Chiaravalle, a San Tommaso d'Aquino, a Santa Teresa d'Avila, a Santa Caterina da Siena ed a molti altri hanno cercato di trovare un nesso tra Libero Arbitrio appunto e Destino, inteso come predestinazione.
Infatti il libero arbitrio è l'esatto contrario della predestinazione. E' uno dei punti su cui cattolici e protestani la pensano in maniera opposta.
I primi pensano che ogni uomo, pur in presenza di condizioni particolari e di un determinato ambiente che lo ha plasmato, possiede un quid di libertà che gli permette di fare delle scelte libere. Magari per alcuni questo quid è minimo, ma esiste per tutti. Da ciò che sceglierai in quei pochi frangenti determinanti, dipende la tua salvezza.
I protestanti invece sono convinti che tu sia già destinato all'inferno o meno dal momento in cui nasci. E' la predestinazione, e dipende dall'onniscienza di Dio. In pratica, Dio sa già quello che combinerai.
Si, quello che sottolinei nel finale è un bello scoglio logico, su cui si sono un po' incartati tutti i teologi. Lo scontro tra libertà e onniscienza divina.


E invece se ci pensi è tutto molto logico e lineare, quasi scontato direi.
Se non ci fosse la libertà assoluta data ad ogni essere umano, sarebbe poi inefficace o inutile il Giudizio Divino Finale.
Ovvio poi che chi crede in un Essere Assoluto, Onnipotente, Onnipresente ed Onniscente non ha certo difficoltà ad immaginare che il Creatore abbia la capacità di vedere gli eventi fino alla fine dei tempi.
Tutti i grandi teologi della storia concordano sul fatto che Dio sin dall'inizio sapeva che Adamo ed Eva avrebbero poi peccato, ciò nonostante non è stata negata all'uomo la possibilità di scesgliere.
Il loro problema nasce nel conciliare la pretesa onniscienza divina con la libertà umana. Se infatti Dio sa già come ti comporterai, puoi dirti veramente libero?


E' un ragionamento sottile, poco logico e sicuramente fuori dagli schemi umani.
Secondo il Pensiero Cattolico la conoscenza che Dio possiede del futuro non significa sia uno schema fisso.
Egli conosce il futuro perchè Onniscente appunto, anche se il domani non è già scritto.
Non so se sono stato sufficientemente chiaro.
In pratica Dio conosce gli eventi prossimi anche se ad oggi non sono ancora iniziati, quindi tutti da stabilire.
Ovvio che umanamente ciò è impossibile da concepire, va appunto accettato per Fede, come tutti i Dogmi del Cattolicesimo.
Dottor Ordifren
Dottor Ordifren
-------------
-------------

Numero di messaggi : 444
SCALA DI DAWKINS :
che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Left_bar_bleue0 / 700 / 70che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 17.04.18

Torna in alto Andare in basso

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Empty Re: che pensate degli agnostici?

Messaggio Da Rasputin il Gio 22 Nov - 1:40

Dottor Ordifren ha scritto:
Koan ha scritto:
Dottor Ordifren ha scritto:
Koan ha scritto:
Dottor Ordifren ha scritto:Koan, la penso come te riguardo a come sia stupido essere atei solo per odio verso la Chiesa, però facevo solo vari esempi frutto della mia esperienza sul campo.
Trovavo però interessante una cosa, sperando di aver letto bene e di non aver frainteso, riguardo il Libero Arbitrio.
Credo che esso nel Pensiero Cristiano e soprattutto Cattolico sia stato spesso male interpretato.
Il Libero Arbitrio non è assolutamente un vincolo all'esistenza umana o una sorta di predestinazione o roba viaria.
Il Libero Arbitrio è, se vogliamo, la Magna Carta della libertà, in quanto consente a qualunque uomo di vivere liberamente la propria esistenza, salvo poi, dopo la morte, sottostare al Giudizio Divino.
Giuda ne è un vivo esempio, così come Lucifero, San Michele, la Vergine Maria, persino Gesù Cristo e qualunque altro essere umano.
E per secoli i grandi studiosi Cristiani, da San Beda il Venerabile, a San Berdardo di Chiaravalle, a San Tommaso d'Aquino, a Santa Teresa d'Avila, a Santa Caterina da Siena ed a molti altri hanno cercato di trovare un nesso tra Libero Arbitrio appunto e Destino, inteso come predestinazione.
Infatti il libero arbitrio è l'esatto contrario della predestinazione. E' uno dei punti su cui cattolici e protestani la pensano in maniera opposta.
I primi pensano che ogni uomo, pur in presenza di condizioni particolari e di un determinato ambiente che lo ha plasmato, possiede un quid di libertà che gli permette di fare delle scelte libere. Magari per alcuni questo quid è minimo, ma esiste per tutti. Da ciò che sceglierai in quei pochi frangenti determinanti, dipende la tua salvezza.
I protestanti invece sono convinti che tu sia già destinato all'inferno o meno dal momento in cui nasci. E' la predestinazione, e dipende dall'onniscienza di Dio. In pratica, Dio sa già quello che combinerai.
Si, quello che sottolinei nel finale è un bello scoglio logico, su cui si sono un po' incartati tutti i teologi. Lo scontro tra libertà e onniscienza divina.


E invece se ci pensi è tutto molto logico e lineare, quasi scontato direi.
Se non ci fosse la libertà assoluta data ad ogni essere umano, sarebbe poi inefficace o inutile il Giudizio Divino Finale.
Ovvio poi che chi crede in un Essere Assoluto, Onnipotente, Onnipresente ed Onniscente non ha certo difficoltà ad immaginare che il Creatore abbia la capacità di vedere gli eventi fino alla fine dei tempi.
Tutti i grandi teologi della storia concordano sul fatto che Dio sin dall'inizio sapeva che Adamo ed Eva avrebbero poi peccato, ciò nonostante non è stata negata all'uomo la possibilità di scesgliere.
Il loro problema nasce nel conciliare la pretesa onniscienza divina con la libertà umana. Se infatti Dio sa già come ti comporterai, puoi dirti veramente libero?


E' un ragionamento sottile, poco logico e sicuramente fuori dagli schemi umani.
Secondo il Pensiero Cattolico la conoscenza che Dio possiede del futuro non significa sia uno schema fisso.
Egli conosce il futuro perchè Onniscente appunto, anche se il domani non è già scritto.
Non so se sono stato sufficientemente chiaro.
In pratica Dio conosce gli eventi prossimi anche se ad oggi non sono ancora iniziati, quindi tutti da stabilire.
Ovvio che umanamente ciò è impossibile da concepire, va appunto accettato per Fede, come tutti i Dogmi del Cattolicesimo.

Tra l'altro stride un pelino con un altro dogma della stessa setta assassina, quello del piano regolatore divino della minchia del diomaiale e di quella troia della madonna vacca puttana di sua madre.

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 GhspXC7p_o



BRENTON TARRANT FOR PRESIDENT

Please do not feed the sasquatch.
Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 56179
Età : 59
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia attiva, agnosticomachia
SCALA DI DAWKINS :
che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Empty Re: che pensate degli agnostici?

Messaggio Da Mumble il Sab 7 Dic - 22:28


E' un ragionamento sottile, poco logico e sicuramente fuori dagli schemi umani.
Secondo il Pensiero Cattolico la conoscenza che Dio possiede del futuro non significa sia uno schema fisso.
Egli conosce il futuro perchè Onniscente appunto, anche se il domani non è già scritto.
Non so se sono stato sufficientemente chiaro.
In pratica Dio conosce gli eventi prossimi anche se ad oggi non sono ancora iniziati, quindi tutti da stabilire.
Ovvio che umanamente ciò è impossibile da concepire, va appunto accettato per Fede, come tutti i Dogmi del Cattolicesimo.
Non va accettato per fede, va spento il cervello. Gli devi proprio staccare la spina.
Mumble
Mumble
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 173
Età : 46
Località : Globo terracqueo
Occupazione/Hobby : Vivere
SCALA DI DAWKINS :
che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Left_bar_bleue0 / 700 / 70che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.07.19

Torna in alto Andare in basso

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Empty Re: che pensate degli agnostici?

Messaggio Da Mumble il Sab 7 Dic - 22:31

Comunque in questo forum, per tornare al titolo del topic, ho visto agnostici dichiarare che c'è una seppur microscopica possibilità che un grave "cada" verso l'alto.
Tale sesquipedale baggianata al solo scopo di arroccarsi sull'insostenibile posizione che nulla è certo, pertanto nemmeno l'esistenza/inesistenza di dio.
O di Goldrake.
Mumble
Mumble
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 173
Età : 46
Località : Globo terracqueo
Occupazione/Hobby : Vivere
SCALA DI DAWKINS :
che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Left_bar_bleue0 / 700 / 70che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.07.19

Torna in alto Andare in basso

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Empty Re: che pensate degli agnostici?

Messaggio Da Minsky il Dom 8 Dic - 20:41

Mumble ha scritto:Comunque in questo forum, per tornare al titolo del topic, ho visto agnostici dichiarare che c'è una seppur microscopica possibilità che un grave "cada" verso l'alto.
Tale sesquipedale baggianata al solo scopo di arroccarsi sull'insostenibile posizione che nulla è certo, pertanto nemmeno l'esistenza/inesistenza di dio.
O di Goldrake.
Hai afferrato il punto. E non vorrei spaventarti, ma pensa che agnostici così non li trovi solo su questo forum, chissà quanti ce n'è in giro la fuori... eeeeeeek

_________________
CHE DIO STRAMALEDICA GIUSEPPE CONTE
FINO ALLA SESSANTAQUATTRESIMA GENERAZIONE
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 22624
Età : 66
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Empty Re: che pensate degli agnostici?

Messaggio Da Mumble il Dom 8 Dic - 20:58

Minsky ha scritto:
Mumble ha scritto:Comunque in questo forum, per tornare al titolo del topic, ho visto agnostici dichiarare che c'è una seppur microscopica possibilità che un grave "cada" verso l'alto.
Tale sesquipedale baggianata al solo scopo di arroccarsi sull'insostenibile posizione che nulla è certo, pertanto nemmeno l'esistenza/inesistenza di dio.
O di Goldrake.
Hai afferrato il punto. E non vorrei spaventarti, ma pensa che agnostici così non li trovi solo su questo forum, chissà quanti ce n'è in giro la fuori... eeeeeeek
Per la serie: "il panino che ho in mano, esiste o non esiste? E 9x9, farà 81??" doh
Mumble
Mumble
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 173
Età : 46
Località : Globo terracqueo
Occupazione/Hobby : Vivere
SCALA DI DAWKINS :
che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Left_bar_bleue0 / 700 / 70che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.07.19

Torna in alto Andare in basso

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Empty Re: che pensate degli agnostici?

Messaggio Da Rasputin il Dom 8 Dic - 21:31

Mumble ha scritto:
Minsky ha scritto:
Mumble ha scritto:Comunque in questo forum, per tornare al titolo del topic, ho visto agnostici dichiarare che c'è una seppur microscopica possibilità che un grave "cada" verso l'alto.
Tale sesquipedale baggianata al solo scopo di arroccarsi sull'insostenibile posizione che nulla è certo, pertanto nemmeno l'esistenza/inesistenza di dio.
O di Goldrake.
Hai afferrato il punto. E non vorrei spaventarti, ma pensa che agnostici così non li trovi solo su questo forum, chissà quanti ce n'è in giro la fuori... eeeeeeek
Per la serie: "il panino che ho in mano, esiste o non esiste? E 9x9, farà 81??" doh

Io sono solito fare l'esempio del calcio nei coglioni. Prima lo si rifila, poi si sostiene che non esiste. mgreen

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 GhspXC7p_o



BRENTON TARRANT FOR PRESIDENT

Please do not feed the sasquatch.
Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 56179
Età : 59
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia attiva, agnosticomachia
SCALA DI DAWKINS :
che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Empty Re: che pensate degli agnostici?

Messaggio Da marisella il Lun 9 Dic - 12:49

Koan ha scritto:
Dottor Ordifren ha scritto:
Koan ha scritto:
Dottor Ordifren ha scritto:Koan, la penso come te riguardo a come sia stupido essere atei solo per odio verso la Chiesa, però facevo solo vari esempi frutto della mia esperienza sul campo.
Trovavo però interessante una cosa, sperando di aver letto bene e di non aver frainteso, riguardo il Libero Arbitrio.
Credo che esso nel Pensiero Cristiano e soprattutto Cattolico sia stato spesso male interpretato.
Il Libero Arbitrio non è assolutamente un vincolo all'esistenza umana o una sorta di predestinazione o roba viaria.
Il Libero Arbitrio è, se vogliamo, la Magna Carta della libertà, in quanto consente a qualunque uomo di vivere liberamente la propria esistenza, salvo poi, dopo la morte, sottostare al Giudizio Divino.
Giuda ne è un vivo esempio, così come Lucifero, San Michele, la Vergine Maria, persino Gesù Cristo e qualunque altro essere umano.
E per secoli i grandi studiosi Cristiani, da San Beda il Venerabile, a San Berdardo di Chiaravalle, a San Tommaso d'Aquino, a Santa Teresa d'Avila, a Santa Caterina da Siena ed a molti altri hanno cercato di trovare un nesso tra Libero Arbitrio appunto e Destino, inteso come predestinazione.
Infatti il libero arbitrio è l'esatto contrario della predestinazione. E' uno dei punti su cui cattolici e protestani la pensano in maniera opposta.
I primi pensano che ogni uomo, pur in presenza di condizioni particolari e di un determinato ambiente che lo ha plasmato, possiede un quid di libertà che gli permette di fare delle scelte libere. Magari per alcuni questo quid è minimo, ma esiste per tutti. Da ciò che sceglierai in quei pochi frangenti determinanti, dipende la tua salvezza.
I protestanti invece sono convinti che tu sia già destinato all'inferno o meno dal momento in cui nasci. E' la predestinazione, e dipende dall'onniscienza di Dio. In pratica, Dio sa già quello che combinerai.
Si, quello che sottolinei nel finale è un bello scoglio logico, su cui si sono un po' incartati tutti i teologi. Lo scontro tra libertà e onniscienza divina.


E invece se ci pensi è tutto molto logico e lineare, quasi scontato direi.
Se non ci fosse la libertà assoluta data ad ogni essere umano, sarebbe poi inefficace o inutile il Giudizio Divino Finale.
Ovvio poi che chi crede in un Essere Assoluto, Onnipotente, Onnipresente ed Onniscente non ha certo difficoltà ad immaginare che il Creatore abbia la capacità di vedere gli eventi fino alla fine dei tempi.
Tutti i grandi teologi della storia concordano sul fatto che Dio sin dall'inizio sapeva che Adamo ed Eva avrebbero poi peccato, ciò nonostante non è stata negata all'uomo la possibilità di scesgliere.
Il loro problema nasce nel conciliare la pretesa onniscienza divina con la libertà umana. Se infatti Dio sa già come ti comporterai, puoi dirti veramente libero?
E' una grande difficoltà per i teologi conciliare la prescienza e l'onniscienza divine col libero arbitrio, ma se Dio ha saputo costruire le spirali del DNA saprà anche tutto cio' che accade e accadrà, ma cio' non ci toglie il libero arbitrio.
Il discorso poi, luterano, di salvezza solo mediante la fede è molto vasto, in quanto questa è gratuita e Dio la da' solo a chi vuole. Un altro giorno.
marisella
marisella
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1862
Età : 40
Località : sasso marconi
Occupazione/Hobby : musica
SCALA DI DAWKINS :
che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.05.16

Torna in alto Andare in basso

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Empty Re: che pensate degli agnostici?

Messaggio Da Mumble il Lun 9 Dic - 14:12

È di grande difficoltà perché è una grande sciocchezza.
Infatti nemmeno le spire del DNA sono opera sua wink..
Mumble
Mumble
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 173
Età : 46
Località : Globo terracqueo
Occupazione/Hobby : Vivere
SCALA DI DAWKINS :
che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Left_bar_bleue0 / 700 / 70che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.07.19

Torna in alto Andare in basso

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Empty Re: che pensate degli agnostici?

Messaggio Da Minsky il Lun 9 Dic - 14:20

marisella ha scritto:E' una grande difficoltà per i teologi conciliare la prescienza e l'onniscienza divine col libero arbitrio, ma se Dio ha saputo costruire le spirali del DNA saprà anche tutto cio' che accade e accadrà, ma cio' non ci toglie il libero arbitrio.
Il discorso poi, luterano, di salvezza solo mediante la fede è molto vasto, in quanto questa è gratuita e Dio la da' solo a chi vuole. Un altro giorno.
E qui ci sta a pennello quello che ho risposto a MO, che se mio nonno avesse bevuto cherosene di conseguenza avrebbe saputo inventare il diesel.

_________________
CHE DIO STRAMALEDICA GIUSEPPE CONTE
FINO ALLA SESSANTAQUATTRESIMA GENERAZIONE
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 22624
Età : 66
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Empty Re: che pensate degli agnostici?

Messaggio Da Rasputin il Lun 9 Dic - 18:29

marisella ha scritto:
E' una grande difficoltà per i teologi conciliare la prescienza e l'onniscienza divine col libero arbitrio, ma se Dio ha saputo costruire le spirali del DNA saprà anche tutto cio' che accade e accadrà, ma cio' non ci toglie il libero arbitrio.
Il discorso poi, luterano, di salvezza solo mediante la fede è molto vasto, in quanto questa è gratuita e Dio la da' solo a chi vuole. Un altro giorno.

Ecco, se si verificassero solo le ultime tre parole sarei già contento moon

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 GhspXC7p_o



BRENTON TARRANT FOR PRESIDENT

Please do not feed the sasquatch.
Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 56179
Età : 59
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia attiva, agnosticomachia
SCALA DI DAWKINS :
che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

che pensate degli agnostici? - Pagina 19 Empty Re: che pensate degli agnostici?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 19 di 19 Precedente  1 ... 11 ... 17, 18, 19

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.