Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

una domanda da un giovane ateo.

+27
giampaolo123
ilmaso
Assenzio
Steerpike
Wishop
oid ocrop
AteoCorporation
SergioAD
davide
don alberto
Ludwig von Drake
Giampy
BestBeast
Johnny
Cosworth117
delfi68
Rasputin
teto
JACK_JOHN
lupetta
alberto
loonar
Minsky
*Valerio*
Tomhet
Avalon
federico00
31 partecipanti

Pagina 2 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo

Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Ospite Dom 22 Gen 2012 - 22:50

JACK_JOHN ha scritto:Dunque, penso che anche se le evidenze per queste due opzioni fossero assolutamente uguali, la persona razionale dovrebbe scegliere il cristianesimo biblico. Cioè mi sembra irragionevole preferire la morte, la futilità, e la distruzione alla vita, al significato e alla felicità.
Oggesù, questa perla mi era sfuggita. una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 166799

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da loonar Dom 22 Gen 2012 - 22:51

Jackjohn ha molto del cattotroll, spero di essere contraddetto.

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da alberto Dom 22 Gen 2012 - 22:55

il FILOSOFO william lane craig ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah

_________________
fine.

alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2599
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 26.12.10

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Avalon Dom 22 Gen 2012 - 23:02

Darrow, contraddirti? una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 869471

Avalon
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 7602
Età : 48
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da loonar Dom 22 Gen 2012 - 23:05

Lo so, sono sempre il solito ben fidato!

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da alberto Dom 22 Gen 2012 - 23:08

federico00 ha scritto:

Apparte che anche sotto questa base la schiavitu comunque continuerebbe.
Comunque visto che voglio risponderti in maniera completa ti iniziero a prendere come ad esempio l'eliminazione della schiavitu.
L'eliminazione della schiavitu ha sicuramente portato a un progresso sociale ma al tempo stesso ha portato un regresso economico immediato, perche magari i padroni non riuscivano a pagare gli stipendi di molti operai mentre prima riusciva con i guadagni a comprarsi uno schiavo ogni tanto e a dargli da mangiare dai ricavati del loro lavoro.

hei federico dai non abbrutirti per difendere una posizione... ma cosa dici?? questo non è progresso o regresso, è convenienza di un singolo su un altro, dai dai su.


federico00 ha scritto:
Si ma spesso sono i dettagli che la rendono meno gradevole a far capire bene il discorso.
Se io facessi un'esempio farei quello calzante del motore... il motore fu un vero è proprio progresso sociale e economico... ma non ambientale, infatti l'inquinamento provocato dalle polveri sottili avvelena l'uomo.

è solo una questione di rapporto costi/benefici. vallo a dire a tutti i contadini del mondo che il motore è stato un regresso. pensa solo un attimo alla tua vita senza motori... che poi si debba tentare di superarlo per togliere di mezzo i lati negativi, è sacrosanto. ma non puoi equiparare progresso e regresso ai soli concetti di positivo e negativo, è troppo riduttivo. il processo è visto in senso complessivo.



federico00 ha scritto:
No, la conoscenza stessa si fa domande su quello che conosce. Non è certo un caso che l'uomo inizio a farsi domande di carattere gnoseologico gia durante l'eta classica.
Il primo esempio (anche se non un paradosso perche non lo trovo) lo fece aristotele con la prima petizione di principio della storia se non sbaglio. Lui disse che l'universo era finito poiche i sensi glielo dicevano.
Da qui si cadde appunto nella petizione di principio e alla fine si è giunto che il pensiero è reale solo quando si giunge ai sensi tramite la razionalità senno si cadrebbe in situazioni come i paradossi di zenone.
In tal caso direi che un paradosso potrebbe essere una persona che non crede e che crede contemporaneamente. Dopotutto noi stessi non siamo gli dei della nostra mente?

scusami ma ho capito poco, non ho avuto ciò che chiedevo (e questo di solito mi insospettisce un po') e onestamente il pensiero di persone - brave, eh, per carità - di 3000 anni fa mi può incuriosire ma non ci vorrei stare molto sopra, se Aristotele avesse avuto un IPad ci avrebbe fatto un culo così, chissà che gran belle cose avrebbe detto... mi interessa di più sapere cosa pensi TU. Davvero pensi che un ateo non possa avere in sé concetti come quelli di progresso? ...e magari quelli di emozione, di amore, di sentimento, di sogno... ti garantisco che non è così.



federico00 ha scritto:
(è UN DISCORSO UN PO CONTORTO)

l'hai detto, fratello. wink..
ps: per la mia mente col cazzo che io sono dio.

_________________
fine.

alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2599
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 26.12.10

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Ospite Dom 22 Gen 2012 - 23:10

JACK_JOHN ha scritto:La sua vita potrà aver influenzato diverse persone o eventi, ma qual è il significato ultimo di ogni uno di quei eventi?
Ma perché dovete farvi tutte 'ste pippe sui "significati ultimi"?
Come ha detto Dostoevskij, “Se non c'è immortalità allora tutto è permesso”.
Dicesi non sequitur.
Un filosofo umanista ha detto: “I principi morali che guidano il nostro comportamento sono radicati nell'abitudine e tradizione, sentimento e moda.” In un mondo senza Dio chi può decidere quali valori sono giusti e quali sono sbagliati? Chi decide per esempio che i valori di un Hitler sono inferiori a quelli di un santo? Su che base? In un mondo senza Dio “giusto e sbagliato” si riducono a semplici convenzioni sociali o gusti personali, alla pari logicamente, a guidare l'auto a destra piuttosto che a sinistra oppure a scegliere la vaniglia piuttosto che il coccolato.
I filosofi umanisti li manderei tutti a zappar la terra, almeno farebbero qualcosa di utile per la società.
Se la morte ci aspetta tutti a braccia aperte alla fine della vita, allora qual è stato lo scopo della vita?
Non c'è. Ognuno decide da sé che scopo dare alla propria.
Non c'è più scopo per la vita umana di quanto ne possa esserne per una specie di insetti; poiché entrambi sono il risultato di interazioni cieche di caso e necessità, ed entrambi saranno estinte in un tempo relativamente breve.
Infatti. Anzi, è probabile che gli insetti sopravviveranno quando noi saremo estinti. E chissenefrega, aggiungo io.
L'unica soluzione che l'ateo può offrire è che noi dobbiamo fronteggiare l'assurdità della vita e vivere con coraggio. Il problema alla base di questa soluzione è, tuttavia, che è impossibile vivere in modo coerente e felice all'interno di questa visione del mondo.
Che idiozia. I fatti dimostrano il contrario.
Se uno è coerente, non sarà felice; se uno vive felicemente è solo perché non è coerente.
Ennesimo non sequitur.
Il Cristianesimo
E perché non il paganesimo? Tra l'altro i pagani sono molto più simpatici e si fanno molte meno seghe mentali (e, soprattutto, non rompono i coglioni a nessuno).
Secondo la visione cristiana del mondo Dio esiste e la vita dell'uomo non finisce nella tomba. Sul sfondo buio della disperazione dell'uomo moderno, la proclamazione cristiana della resurrezione e della vita eterna è una radiosa luce di speranza.
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 166799 una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 166799 una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 166799

Si chiama sciocca illusione, non speranza.
Infatti nella Bibbia è scritto: “Perché Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca ma abbia la vita eterna” (Vangelo di Giovanni 3:16).
Ah, be', se c'è scritto nella Bibbia c'è da crederci. Probabilmente dovremmo anche credere che esistono i maghi, visto che c'è scritto in Harry Potter.
Il cristianesimo biblico dunque fornisce le due condizioni necessarie per una vita con significato, valore e scopo ultimo: Dio e l'immortalità. Con questa visione e filosofia di vita non dobbiamo sacrificare né la coerenza né la felicità, ma possiamo averle entrambe; possiamo vivere in modo coerente e felice. Il cristianesimo pertanto ha successo proprio dove l'ateismo fallisce.
Ma sì, che bello, ci inventiamo un amico immaginario, facciamo finta che la realtà sia diversa da com'è, e siamo coerenti e felici. una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 166799 una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 166799 una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 166799

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da federico00 Lun 23 Gen 2012 - 12:51

Scusa avrei una domanda per cosa ha detto avalon (cose un verde e due punti? è perche ho detto una cazzata? xD)

Alberto devo dire che secondo me il tuo ragionamento su progresso e regresso è sbagliato ma sull'ultimo discorso che ho fatto ieri nemmeno io ho ritrovato il capo è la coda (ero stanco mentalmente)

JACK il discorso non è chiuso ma vorrei aprire un post in proposito a questo concetto dell'ateismo -Come immagina un ateo la morte? (crede sicuramente nel nulla questo lo so) Ma questo lo rende infelice o no? Io sono felice del nulla anche se sono felice della mia vita e delle mie passioni.
è uno sbaglio per voi esserne felici?
federico00
federico00
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 181
Età : 27
Località : Grosseto
Occupazione/Hobby : sport, filosofia, divertirmi , studiare
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 22.01.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Avalon Lun 23 Gen 2012 - 12:57

No, Federico, il contrario: ho apprezzato quello che hai detto e ho usato uno strumento che la piattaforma di questo mette a disposizione: in ogni post (tuo e di ogni altro utente) troverai subito a destra del testo un + e un - cliccabili. Cliccando + per segnalare il tuo apprezzamento al contenuto del post comparirà una striscia verde, cliccando meno al contrario ne comparirà una rossa.

Ogni clic positivo regalerà due 'punti prestigio' all'utente autore del post, ogni clic negativo ne toglierà due.

Trovi il totale dei punti sotto l'avatar e le caratteristiche di ciascun utente, dove vedi la parola 'prestigio' scritta in viola. Ora tu ne hai due una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 315697

Avalon
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 7602
Età : 48
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Avalon Lun 23 Gen 2012 - 12:59

federico00 ha scritto:Come immagina un ateo la morte? (crede sicuramente nel nulla questo lo so) Ma questo lo rende infelice o no? Io sono felice del nulla anche se sono felice della mia vita e delle mie passioni.
è uno sbaglio per voi esserne felici?

Secondo me è la cosa migliore che si possa vivere. Essere felici di vivere e godere della vita, ed in più essere felici che questa possa avere una fine e non temerla, significa essere, interiormente, liberi.

Considerala una cosa preziosa.

Avalon
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 7602
Età : 48
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Ospite Lun 23 Gen 2012 - 13:14

Avalon ha scritto:Ogni clic positivo regalerà due 'punti prestigio' all'utente autore del post, ogni clic negativo ne toglierà due.
Il rosso di punti ne toglie solo uno. una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 23074

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Avalon Lun 23 Gen 2012 - 13:18

Oppsss... chiedo scusa per l'errore, non ci avevo mai fatto caso (ne ho ricevuti pocherrimi ghghgh una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 649521 ).

Già che ci sei, Fux, mi rammenti anche quanti voti ci sono a disposizione, visto che il numero è limitato?

Avalon
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 7602
Età : 48
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Ospite Lun 23 Gen 2012 - 14:19

Non me lo ricordo. una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 286704

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Rasputin Lun 23 Gen 2012 - 18:28

6

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Merini10- una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59071
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da *Valerio* Lun 23 Gen 2012 - 19:36

JACK_JOHN ha scritto:
federico00 ha scritto:Questo è vero....

Ma una persona come me pero non puo capire una cosa simile...
io come ho scritto e lo posso giurare sul mio onore, non sono mai stato credente. A nessuna eta nemmeno con i miei che mi portavano a forza in chiesa, io li ho sempre mandati in culo anche a 5 anni piangevo per non entrare.

Io vedo nella fine della vita qualcosa di stupendo, anche se dopo c'è il nulla; piu che altro ne sono felice perche non sopporterei per mentalita sia l'inferno sia il paradiso.

Se mi dai ragione (Questo è vero...) allora penso che il discorso sulla tua domanda, quello con cui è iniziato questa discussione, sia finito.

Ma niente affatto, liquidi il tutto con un bel "c'ho ragione io" e passiamo ad altro! Dove vai!
A me non frega niente se le conclusioni a cui sei arrivato, tanto da definirle oggettive, ti tornano perfettamente tanto da sembrarti le uniche possibili, non sono per niente d'accordo.
Ti faccio un piccolo esempio, faccio un giro intorno e arrivo al dunque...
Guardando nel nostro continente, anche se le culture si differenziano parecchio ed e' difficile trarre dati certi, io noto che nel nord Europa (paesi con piu' alti tassi di ateismo) la qualita' della vita, della societa', della civilta' e' decisamente migliore, se raffrontata con il paese delle processioni, dei santi mummificati, del sangue liquefatto, dei simboli religiosi ovunque, delle prediche dei preti, del papa vestito a carnevale sul balconcino ecc...

Chissa' come mai, indirizzando le persone verso scelte libere e consapevoli l'avanzare dei diritti civili trovano una strada spianata che portano alla liberazione da tutte quelle imposizioni, impalcature e false credenze di derivazione cristiana.
Se ci fai caso vanno di pari passo con l'arretrare del potere religioso... allora la domanda e':
Riusciresti a dimostrarci che una societa' fortemente permeata dalla religione, false credenze, illusione generale diffusa da istituzioni "divine", societa' prevalentemente composte da uomini che credono nell'aldila' e' migliore - nel senso che crea maggior benessere sia materiale che psicologico - rispetto ad una in cui tutte queste minchiate sono piuttosto marginali o decisamente meno diffuse?
Io la risposta ce l'ho e cozza con le tue certezze.
...alla fine e' evidente che i Paesi piu' religiosi sono anche i piu' cazzoni wink..

Conosci atei disperati che non fanno altro che pensare al loro "non scopo" in questa vita?
Mi pare che siate voi molto piu' ossessionati dalla fine.
Ma torniamo piu' in topic.
Tu pensi che la fede in una "continuazione" post morte sia un toccasana per la vita terrena, che aiuti a vivere meglio ecc.
Sono convinto dell'esatto contrario.
Dai pulpiti si sentono le prediche su quanto e' preziosa la vita e nello stesso tempo vi viene ricordata l'insignificanza di questa terrena rispetto ad una (illusoria) eternita' spacciata come reale... una credenza simile finisce per sminuire una vita reale in favore di una improbabile vita ultraterrena. Sarei stressato dall'idea di "essere su un banco prova" che mi conduce alla fine al tribunale monocratico che emette sentenze inappellabili.
La vita è molto più preziosa per un ateo che per un credente in quanto questa e' l'unica, limitata e degna di essere vissuta al meglio.
In conclusione: il nulla, chiamalo anche fine della coscienza, e' per me qualcosa di estremamente certo e tranquillizzante quanto lo e' per te la consolante illusione di ricevere un corpo glorificato e correre ad abbracciare i tuoi cari defunti...sempre che le sentenze siano state per tutti benevole mgreen


_________________
La vita è incontrarsi e illuminare il buio
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Bs19011

*Valerio*
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6928
Età : 49
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Minsky Lun 23 Gen 2012 - 19:45

*Valerio* ha scritto: ...
Ottimo riepilogo, Valerio. Premesso che sto ancora aspettando (e sicuramente aspetterò invano) una risposta da Jack (o John) ad una mia semplicissima domanda, vorrei solo indicare un esempio eclatante di società altamente religiosa dove si vive da cani: i Paesi islamici. Non credo che occorra precisare altro.

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 158383

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25413
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Avalon Lun 23 Gen 2012 - 19:46

Rasp, 6 in quanto tempo?

Avalon
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 7602
Età : 48
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Rasputin Lun 23 Gen 2012 - 20:04

Avalon ha scritto:Rasp, 6 in quanto tempo?

24 ore, 6 giudizi non 6 punti

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Merini10- una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59071
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da federico00 Lun 23 Gen 2012 - 20:12

Valerio mi stupisce con le sue risposte in questo e in altri topic.

Devo dire che cio che dice è molto inerente alle mie idee.

L'unica cosa che ho da dire sul tuo commento è che secondo me i religiosi normalmente sono molto piu chiusi in se stessi.
Mentre noi non credenti razionalisti o brights siamo molto piu attratti da essa, perchè comunque nella stessa negazione ne comprendiamo il fascino ma la vediamo comunque come irreale (un po come essere affascinati dai tre porcellini).
federico00
federico00
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 181
Età : 27
Località : Grosseto
Occupazione/Hobby : sport, filosofia, divertirmi , studiare
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 22.01.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da loonar Lun 23 Gen 2012 - 20:23

Jackjohn, lo sai quando si sta male? Quando non si accetta una situazione per come è.
Mettiamo l'esempio della morte.
Un uomo, chiamiamolo Giacomo, non accetta che l'uomo debba morire, dopo aver vissuto una vita che secondo lui non ha senso se si termina così senza un perchè, una ricompensa, un qualcosa che ci faccia capire che quella vita è stata vissuta PER qualcosa.
Giacomo non accetta quella realtà. Quella in cui si muore e basta.
Giacomo si dispera.

Poi prendiamo Giovanni.
Anche Giovanni constata che morire è una gran bella fregatura. E che la vita se non glielo diamo noi, ognuno per conto proprio, un senso non ce l'ha.
Giovanni vede che con tutto ciò (morte e vita senza senso) non ci può fare un bel niente, al massimo può allungare un po' la vita curandosi, stando attento. Può rendere più gradevole il vivere sforzandosi di creare delle opportunità per svolgere attività che lo facciano star bene, dando così un senso personale al proprio vivere. Ma sa che con la morte non ci potrà far niente. Accetta la cosa e se ne fa una ragione.
Giovanni non si dispera.

Indovina chi avrà bisogno di crearsi una "consolazione" extraterrena per dare un senso alla MORTE? mgreen

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da federico00 Lun 23 Gen 2012 - 20:32

E che la vita se non glielo diamo noi, ognuno per conto proprio, un senso non ce l'ha.

è secondo me una delle cose piu belle di essere non credenti, se sei religioso c'è qualche obbiettivo prefissato da qualche profeta o scrittore o cazzate varie.
Se sei non credente invece l'obbiettivo lo dici tu.

Mi ricordo una cosa che disse una volta uno.
Divertiti, sposati, fai figli, crescili e lascia un corpo cicciotto per la bara.
federico00
federico00
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 181
Età : 27
Località : Grosseto
Occupazione/Hobby : sport, filosofia, divertirmi , studiare
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 22.01.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Avalon Lun 23 Gen 2012 - 20:33

Quella del corpo cicciotto mi piace!! una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 315697

Avalon
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 7602
Età : 48
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da federico00 Lun 23 Gen 2012 - 20:37

Quella del corpo cicciotto mi piace!!

A quelli che lavorano alle pompe funebri un po meno una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 166799
federico00
federico00
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 181
Età : 27
Località : Grosseto
Occupazione/Hobby : sport, filosofia, divertirmi , studiare
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 22.01.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Rasputin Lun 23 Gen 2012 - 20:37

Avalon ha scritto:Quella del corpo cicciotto mi piace!! una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 315697

Non mi meraviglia hihihihih

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Merini10- una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59071
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da *Valerio* Lun 23 Gen 2012 - 20:39

federico00 ha scritto:
E che la vita se non glielo diamo noi, ognuno per conto proprio, un senso non ce l'ha.

è secondo me una delle cose piu belle di essere non credenti, se sei religioso c'è qualche obbiettivo prefissato da qualche profeta o scrittore o cazzate varie.
Se sei non credente invece l'obbiettivo lo dici tu.

Mi ricordo una cosa che disse una volta uno.
Divertiti, sposati, fai figli, crescili e lascia un corpo cicciotto per la bara.

ok
E per quel che mi riguarda e' proprio quel che sto facendo...ecco e cosi' salta fuori anche uno degli scopi principali e cioe' crescere i miei bambini.

_________________
La vita è incontrarsi e illuminare il buio
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Bs19011

*Valerio*
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6928
Età : 49
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da federico00 Lun 23 Gen 2012 - 20:43

E per quel che mi riguarda e' proprio quel che sto facendo...ecco e
cosi' salta fuori anche uno degli scopi principali e cioe' crescere i
miei bambini.

Sarà un mio pensiero ma io credo che l'unico motivo per cui siamo qui è avere figli (nel termine generico riprodursi ma per gli umani è meglio dire cosi).
Dopotutto il tempo è divoratore e in se annienta tutto, che ragione avrebbe l'uomo (e la donna naturalmente) di esistere se prima o poi scomparirà se non per avere figli e mandare avanti la specie?
federico00
federico00
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 181
Età : 27
Località : Grosseto
Occupazione/Hobby : sport, filosofia, divertirmi , studiare
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 22.01.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Rasputin Lun 23 Gen 2012 - 20:45

Il tempo è il più gran maestro, peccato che uccida tutti i suoi allievi (Non mi ricordo chi l'ha detta)

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Merini10- una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59071
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da federico00 Lun 23 Gen 2012 - 20:48

Il tempo è un grande maestro, ma purtroppo uccide tutti i suoi pupilli.

Hector Berlioz

L' ho trovato su goggle.
federico00
federico00
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 181
Età : 27
Località : Grosseto
Occupazione/Hobby : sport, filosofia, divertirmi , studiare
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 22.01.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da JACK_JOHN Lun 23 Gen 2012 - 20:48

Fux89 ha scritto:
JACK_JOHN ha scritto:Non capite dunque la gravità delle alternative davanti a noi? Perché se Dio esiste, allora c'è speranza per l'uomo. Ma se Dio non esiste, allora tutto ciò che ci rimane è la disperazione.
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 017

Fux se trovi noioso questo post, non sei obbligato a rispondere.... puoi passare oltre.

Gli altri qui, certamente chi ha posto la domanda, non lo trovava noioso.

Infatti come può esserlo? Le domande sul senso della nostra vita sono le domande esistenzialiste più profondo e importanti che possiamo mai porre.

Quindi anche le più importanti. Che non si meritano un

Non da chi le capisce almeno...

_________________
"Or la speranza non delude, perché l'amore di Dio è stato sparso nei nostri cuori... Infatti, mentre noi eravamo ancora senza forza, Cristo, a suo tempo, è morto per gli empi. Difficilmente uno morirebbe per un giusto; ma forse per una persona buona qualcuno avrebbe il coraggio di morire; Dio invece mostra la grandezza del proprio amore per noi in questo: che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi". (Romani 5:5-9)

"Poi vidi un nuovo cielo e una nuova terra... Udii una gran voce dal trono, che diceva: «Ecco il tabernacolo di Dio con gli uomini! Egli abiterà con loro, essi saranno suoi popoli e Dio stesso sarà con loro e sarà il loro Dio. Egli asciugherà ogni lacrima dai loro occhi e non ci sarà più la morte, né cordoglio, né grido, né dolore, perché le cose di prima sono passate». E colui che siede sul trono disse: «Ecco, io faccio nuove tutte le cose»." (Apocalisse 21:1-5)
JACK_JOHN
JACK_JOHN
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 617
Età : 39
Località : Milano
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 16.01.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Avalon Lun 23 Gen 2012 - 20:49

Sono certe risposte che meritano sbadigli, non le domande!

Avalon
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 7602
Età : 48
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da federico00 Lun 23 Gen 2012 - 20:54

Forse la risposta di fux è venuta dal fatto che la tua è una risposta che ho gia e molto probabilmente abbiamo sentito piu volte....

Io non voglio la speranza, di speranze ne ho gia troppe e l'uomo per me è un essere che noi si dice incompleto per ignoranza.

Io con la mia domanda ho chiesto anche delle prove insieme al discorso compiuto (tipo quello precedente che non ho ben capitose era scaricato ma che comunque era buono).

La domanda pero resta... puoi portarmi una prova che faccia capire dello schifo che sta portando l'ateismo sulla terra?
(Se si ti prego di postarlo, per discuterlo)
federico00
federico00
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 181
Età : 27
Località : Grosseto
Occupazione/Hobby : sport, filosofia, divertirmi , studiare
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 22.01.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da loonar Lun 23 Gen 2012 - 20:54

federico00 ha scritto:
E per quel che mi riguarda e' proprio quel che sto facendo...ecco e
cosi' salta fuori anche uno degli scopi principali e cioe' crescere i
miei bambini.

Sarà un mio pensiero ma io credo che l'unico motivo per cui siamo qui è avere figli (nel termine generico riprodursi ma per gli umani è meglio dire cosi).
Dopotutto il tempo è divoratore e in se annienta tutto, che ragione avrebbe l'uomo (e la donna naturalmente) di esistere se prima o poi scomparirà se non per avere figli e mandare avanti la specie?
Sarebbe lo scopo dei nostri geni, di cui siamo umili contenitori multiuso.
Ma a volte i contenitori multiuso si ribellano e mandano a cagare i loro padri-padroni.
E' il mio caso! ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da JACK_JOHN Lun 23 Gen 2012 - 20:55

Darrow ha scritto: Mi spiace darti questa brutta notizia: l'ateismo è vero! Puoi constatarlo venendomi a trovare dove abito... io sia ateo, il che basta e avanza per concludere che l'ateismo esiste!

Per il resto: Mi dici che la vita senza dio non ha senso! Io ti do ragione! E aggiungo: perchè dovrebbe avere senso la vita?
Come dici giustamente: Noi possiamo darle un senso soggettivo. Tu lo fai inventandoti dio, io cercando una donna

Se mi dai ragione adesso, perché prima mi dicevi che quello che io ho detto non era oggettivo?

Dici che l'ateismo è vero. Questo è tutto da dimostrare. Per questo siamo qui, per discuterne. Io non credo che l'ateismo sia vero.

Non ho mai messo in dubbio che tu, o la maggioranza delle persone che scrivono qui, sono degli atei. E non ho neanche mai messo in dubbio che l'ateismo esiste. Quello che io metto in dubbio è la verità dell'ateismo, non la sua esistenza.

Il punto non è sul come facciamo a costruire un senso alla vita, io con Dio e tu con le donne. Piuttosto il mio punto è che se l'ateismo fosse vero, cioè se non esistesse null'altro al di fuori della materia e la nostra esistenza non fosse altro che un incidente in un universo senza mente, senza scopo, senza ragione, allora la nostra vita, di tutti noi, sia del religioso che dell'ateo e di chiunque altro, sono ugualmente tutte senza senso, senza scopo e senza valore oggettivo.

_________________
"Or la speranza non delude, perché l'amore di Dio è stato sparso nei nostri cuori... Infatti, mentre noi eravamo ancora senza forza, Cristo, a suo tempo, è morto per gli empi. Difficilmente uno morirebbe per un giusto; ma forse per una persona buona qualcuno avrebbe il coraggio di morire; Dio invece mostra la grandezza del proprio amore per noi in questo: che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi". (Romani 5:5-9)

"Poi vidi un nuovo cielo e una nuova terra... Udii una gran voce dal trono, che diceva: «Ecco il tabernacolo di Dio con gli uomini! Egli abiterà con loro, essi saranno suoi popoli e Dio stesso sarà con loro e sarà il loro Dio. Egli asciugherà ogni lacrima dai loro occhi e non ci sarà più la morte, né cordoglio, né grido, né dolore, perché le cose di prima sono passate». E colui che siede sul trono disse: «Ecco, io faccio nuove tutte le cose»." (Apocalisse 21:1-5)
JACK_JOHN
JACK_JOHN
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 617
Età : 39
Località : Milano
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 16.01.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Rasputin Lun 23 Gen 2012 - 20:56

federico00 ha scritto:Il tempo è un grande maestro, ma purtroppo uccide tutti i suoi pupilli.

Hector Berlioz

L' ho trovato su goggle.

Grazie Fed io ho citato a memoria come sempre faccio quando posso (O credo di potere) ok

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Merini10- una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59071
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da delfi68 Lun 23 Gen 2012 - 20:58

Berlioz!!

Ah..che nome evocativo..

Lo uso' anche Bulgakov per un personaggio di Maestro e Margherita..

Ma per restare in Topic
Perché se Dio esiste, allora c'è speranza per l'uomo.

Che speranza? finire in ginocchio al cospetto di un folle e sadico? a che pro?
Un dio che e' capace di tutte le nefandezze che accadono ai sapiens..ecchec'e' da essere contenti se esiste??

L'unico sollievo, semmai, e' proprio che siccome non c'e' nessun finalismo e nessun dio, l'uomo e' l'unico responsabile del proprio destino e del proprio essere, quindi i miglioramenti o i peggioramenti della nostra condizione sono esclusivamente nelle nostre mani, ergo, qualcosa si puo' fare!!

Lentamente e contrastando l'atavica stupidita' del sapiens..ma l'unica speranza risiede nell'uomo, non in dio..
La speranza che l'uomo continui a progredire in senso etico e tecnologico, che risolva il problema della fame, delle malattie e degli squilibri sociali sul pianeta..

Seppur con le dovute cautele e riserve, l'uomo e' l'unica speranza che abbiamo come specie...


Ultima modifica di delfi68 il Lun 23 Gen 2012 - 20:59 - modificato 1 volta.
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da loonar Lun 23 Gen 2012 - 20:59

JACK_JOHN ha scritto:
Il punto non è sul come facciamo a costruire un senso alla vita, io con Dio e tu con le donne. Piuttosto il mio punto è che se l'ateismo fosse vero, cioè se non esistesse null'altro al di fuori della materia e la nostra esistenza non fosse altro che un incidente in un universo senza mente, senza scopo, senza ragione, allora la nostra vita, di tutti noi, sia del religioso che dell'ateo e di chiunque altro, sono ugualmente tutte senza senso, senza scopo e senza valore oggettivo.
Ma infatti!
IO DICO CHE LA VITA NON HA SENSO: NON MI DISPIACE E MI STA BENISSIMO!

La risposta più articolata qui: http://atei.forumitalian.com/t3747p60-una-domanda-da-un-giovane-ateo#109613

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Minsky Lun 23 Gen 2012 - 21:01

JACK_JOHN ha scritto:Non capite dunque la gravità delle alternative davanti a noi? Perché se Dio esiste, allora non c'è speranza per l'uomo. Ma se Dio non esiste, allora tutto ciò che ci rimane è la libertà di decidere del nostro destino.

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25413
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da federico00 Lun 23 Gen 2012 - 21:02

Ma perchè cerchiamo uno scopo nelle cose?

Perchè il cielo è blu?

Perchè i dolci sono cosi fottutamente buoni?

Perchè le verdure solitamente hanno un gusto da schifo e fanno benissimo?

Perchè noi esistiamo?

Perchè forse non c'è uno scopo, tutto è un risultato di dadi tirati da un tizio a caso in mezzo a una folla di anonimi in un punto imprecisato dello spazio.
federico00
federico00
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 181
Età : 27
Località : Grosseto
Occupazione/Hobby : sport, filosofia, divertirmi , studiare
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 22.01.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da JACK_JOHN Lun 23 Gen 2012 - 21:05

Minsky ha scritto:
JACK_JOHN ha scritto: ...
Jack (o John), mi hai quasi convinto. Bella dissertazione, dico sul serio!
Senti, spiegami un piccolo dettaglio. Immagino che tu farai tutto il possibile per essere ligio alla religione cristiana "biblica" (?) e meritarti il paradiso. Quando - presto! la vita è un lampo! - sarai nell'eterna bacheca cosmica, dopo un legittimo sospiro di sollievo per aver scansato il peggio, come ti accingerai a passare "tutta" l'eternità?

Secondo il cristianesimo, nessuno si merita il paradiso. E' un dono d'amore di Dio.

Il Catechisto Breve di Westminister dice: "Lo scopo dell'uomo è di glorificare Dio e di godere di un'eterna relazione con Lui".

La relazione con Dio, il più grande essere immaginabile, la fonte e il fondamento di ogni bellezza, intelligenza e forza, è ciò che caratterizza il cielo. Dio è l'icommesurabile bene, e in cielo abbiamo accesso ad una relazione d'amore con lui. Il paradiso è fondato sull'amore, amore eterno.

Purtroppo io sono estremamente inadeguato a spiegare queste cose... ci vorrebbe un artista, un poeta a descrivere la grandezza e la magnificenza di questa cosa.

Basta dire per adesso che la noia (forse implicita nella tua domanda) per definizione non potrò esistere in paradiso. Li nulla di negativo esiste, ed essendo la noia una cosa negativa, per definizione non può esistere.

Direte ovviamente che questa è pura fantasia. Forse si, e forse no (non è questo il luogo per discutterlo). Adesso sto solo rispondendo ad una domanda che pretende tutto ciò sia vero. Cioè la domanda di Minsky sarebbe più o meno cosi "bene, supponiamo che quello che la tua religione dice riguarda al dopo vita sia vero, cioè che c'è il paradiso. Cosa farai li per tutto l'eternità?"

Al che io ho risposto come sopra...

_________________
"Or la speranza non delude, perché l'amore di Dio è stato sparso nei nostri cuori... Infatti, mentre noi eravamo ancora senza forza, Cristo, a suo tempo, è morto per gli empi. Difficilmente uno morirebbe per un giusto; ma forse per una persona buona qualcuno avrebbe il coraggio di morire; Dio invece mostra la grandezza del proprio amore per noi in questo: che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi". (Romani 5:5-9)

"Poi vidi un nuovo cielo e una nuova terra... Udii una gran voce dal trono, che diceva: «Ecco il tabernacolo di Dio con gli uomini! Egli abiterà con loro, essi saranno suoi popoli e Dio stesso sarà con loro e sarà il loro Dio. Egli asciugherà ogni lacrima dai loro occhi e non ci sarà più la morte, né cordoglio, né grido, né dolore, perché le cose di prima sono passate». E colui che siede sul trono disse: «Ecco, io faccio nuove tutte le cose»." (Apocalisse 21:1-5)
JACK_JOHN
JACK_JOHN
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 617
Età : 39
Località : Milano
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 16.01.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Cosworth117 Lun 23 Gen 2012 - 21:08

Non ho letto la discussione, ma rispondendo alla tua domanda iniziale ti consiglio di leggere questo bel post di Werewolf su un altro topic, che io quoto.

http://atei.forumitalian.com/t1968-gli-atei-sono-cittadini-migliori#35527

_________________
"Le cose che sono incurvate non hanno bisogno di archi; le cose che sono diritte non hanno bisogno di righe; le cose che sono rotonde non hanno bisogno di compassi; le cose che sono rettangolari non hanno bisogno di squadre; le cose che si incollano non hanno bisogno di colla; le cose che vanno insieme non hanno bisogno di corde”

Chuang-Tzu
Cosworth117
Cosworth117
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 9154
Età : 29
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Essere sempre in minoranza
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 04.09.10

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Johnny Lun 23 Gen 2012 - 21:09

federico00 ha scritto:La mia domanda è riferita sia ad atei sia ai credenti, se mi faranno il piacere di darmi una risposta argomentata.
C'è una ragione per cui l'ateismo possa essere visto veramente come un regresso della mentalità umana? E se si, sapreste anche darmi un esempio in cui la mentalità di un'ateo in particolare abbia peggiorato l'etica e la morale umana?

Rispondere al male con il bene.
Questo è il solo comportamento che lo debella. Ed è un comportamento che si riesce a tenere per tutta la vita solo con la fede. E' questo, a mio avviso, l'aspetto più dannoso dell'ateismo.
O almeno è quello che vedo dietro di me se riconsidero la mia vita passata.

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 150fs218633

_________________
"Gia la scure è posta alla radice degli alberi: ogni albero che non produce frutti buoni viene tagliato e gettato nel fuoco" -  (G.B. Decollato, I° secolo)

xai745@xcite.it
Johnny
Johnny
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 8857
Età : 43
Località : 43.914150, 12.917861
Occupazione/Hobby : Punta di Diamante del Terziario Avanzatto (a Cottimo)
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Tomhet Lun 23 Gen 2012 - 21:09

Jack_John perché mai la vita dovrebbe avere uno scopo, la nostra esistenza un perché?
Da quando siamo così importanti? Mi sono perso una riunione?

Tomhet
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2659
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.08.11

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da JACK_JOHN Lun 23 Gen 2012 - 21:09

teto ha scritto:Jack, credere per fede a qualcosa di illogico, contradditorio, basato solo su un libro, senza nessun metodo opportuno di indagine è regresso, non è progresso

Se la fede fosse come tu lo caratterizzi, allora hai ragione, sarebbe un regresso. Ma io non credo che lo sia. Ma non essendo questo il post adatto per discuttere perché penso che sia cosi, allora rimando quella discussione ad altri temi.

La tua risposta è cmq irrilevante. La domanda iniziale era quello che l'ateismo fosse o meno una regressione. Io ho risposto di si, e ho dato le mie ragioni.

Ora questo è compatibile con il fatto che anche la religione lo sia...

magari qualcos'altro è progresso... o magari non esiste neanche il "progresso".... in ogni modo, il tuo comento è irrilevante alla discussione con qui è iniziato questo blog... ed è irrilevante per rispondere a quello che ho scritto io...

_________________
"Or la speranza non delude, perché l'amore di Dio è stato sparso nei nostri cuori... Infatti, mentre noi eravamo ancora senza forza, Cristo, a suo tempo, è morto per gli empi. Difficilmente uno morirebbe per un giusto; ma forse per una persona buona qualcuno avrebbe il coraggio di morire; Dio invece mostra la grandezza del proprio amore per noi in questo: che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi". (Romani 5:5-9)

"Poi vidi un nuovo cielo e una nuova terra... Udii una gran voce dal trono, che diceva: «Ecco il tabernacolo di Dio con gli uomini! Egli abiterà con loro, essi saranno suoi popoli e Dio stesso sarà con loro e sarà il loro Dio. Egli asciugherà ogni lacrima dai loro occhi e non ci sarà più la morte, né cordoglio, né grido, né dolore, perché le cose di prima sono passate». E colui che siede sul trono disse: «Ecco, io faccio nuove tutte le cose»." (Apocalisse 21:1-5)
JACK_JOHN
JACK_JOHN
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 617
Età : 39
Località : Milano
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 16.01.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da delfi68 Lun 23 Gen 2012 - 21:10

e la nostra esistenza non fosse altro che un incidente in un universo
senza mente, senza scopo, senza ragione, allora la nostra vita, di tutti
noi, sia del religioso che dell'ateo e di chiunque altro, sono
ugualmente tutte senza senso, senza scopo e senza valore oggettivo.

Senza dio e senza finalismi si concretizza davvero il libero arbitrio.

Senza dio e senza finalismi, senza destino e libri divini che scrivono della vita, si concretizza la vera liberta'..la liberta' di esercitare la ragione, il bene fine al bene, la creativita' fine alla creativita'..
Grazie all'assenza di dio e delle regole divine, siamo davvero cio' che siamo: buoni, oppure cattivi, assassini oppure illuminati dalla cultura, idealisti o idioti..

Solo grazie all'assenza di dio, solo grazie a una natura cieca e causale (causa ed effetto fisico e naturale) siamo LIBERI! ..amare e fare del bene diventa un'emanazione della coscienza soggettiva e personale di ogni essere umano, non una conseguenza di scelte o progetti compiuti da dio. Disegni a immagine o somiglianza o altro...

Come si fa ad amare o ad odiare, assumendo dio??

Come si fa a godere delle scelte di ogni giorno se assumiamo dio e un finalismo cosmico??

Invece la responsabilita' delle proprie scelte, dei propri pensieri e dei propri progetti e' splendida e libera solo grazie all'assenza di dio...Veramente responsabile per le proprie azioni, veramente padrone di se stesso, veramente libero...tutto cio' e' possibile solo senza dio e senza finalismi superiori.

L'unica cosa davvero bella di questa vita, di questo scampolo di luce e suoni che abbiamo incredibilmente l'occasione di vivere, e' la liberta' di poter orientare il nostro pensiero e le nostre azioni. Rendendo conto solo alla nostra coscienza e pagando o incassando, per queste azioni, meriti o demeriti spendibili all'interno delle comunita' di nostri simili..

Non c'e' il diavolo a scusare le nostre vergogne e le nostre colpe, non c'e' dio a perdonare le nostre vigliaccate o a rifonderci per le nostre disavventure. Tutto e' nelle nostre mani!

La liberta', con tutti i suoi rischi.
Ecco la cosa piu' bella che si comprende appena giunti all'ateismo!!!


Ultima modifica di delfi68 il Lun 23 Gen 2012 - 21:15 - modificato 3 volte.
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da JACK_JOHN Lun 23 Gen 2012 - 21:11

Avalon ha scritto:
JACK_JOHN ha scritto:
Avalon ha scritto:Si fa prima a dire dove non sta.

(io leggo molto veloce, non ti dico quanto ci metto a seccare un libro una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 977956 )

Allora dove non sta?

Ovunque, nel tuo post una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 315697

Avalon, servirebbe qualcosa di più specifico... cosi è troppo superficiale e non dice nulla...

_________________
"Or la speranza non delude, perché l'amore di Dio è stato sparso nei nostri cuori... Infatti, mentre noi eravamo ancora senza forza, Cristo, a suo tempo, è morto per gli empi. Difficilmente uno morirebbe per un giusto; ma forse per una persona buona qualcuno avrebbe il coraggio di morire; Dio invece mostra la grandezza del proprio amore per noi in questo: che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi". (Romani 5:5-9)

"Poi vidi un nuovo cielo e una nuova terra... Udii una gran voce dal trono, che diceva: «Ecco il tabernacolo di Dio con gli uomini! Egli abiterà con loro, essi saranno suoi popoli e Dio stesso sarà con loro e sarà il loro Dio. Egli asciugherà ogni lacrima dai loro occhi e non ci sarà più la morte, né cordoglio, né grido, né dolore, perché le cose di prima sono passate». E colui che siede sul trono disse: «Ecco, io faccio nuove tutte le cose»." (Apocalisse 21:1-5)
JACK_JOHN
JACK_JOHN
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 617
Età : 39
Località : Milano
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 16.01.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da JACK_JOHN Lun 23 Gen 2012 - 21:13

Fux89 ha scritto:
JACK_JOHN ha scritto:Dunque, penso che anche se le evidenze per queste due opzioni fossero assolutamente uguali, la persona razionale dovrebbe scegliere il cristianesimo biblico. Cioè mi sembra irragionevole preferire la morte, la futilità, e la distruzione alla vita, al significato e alla felicità.
Oggesù, questa perla mi era sfuggita. una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 166799

Puoi deridere un'affermazione... ma mostrare ragionevolmente cosa c'è che non va in essa e tutta un altra cosa...

_________________
"Or la speranza non delude, perché l'amore di Dio è stato sparso nei nostri cuori... Infatti, mentre noi eravamo ancora senza forza, Cristo, a suo tempo, è morto per gli empi. Difficilmente uno morirebbe per un giusto; ma forse per una persona buona qualcuno avrebbe il coraggio di morire; Dio invece mostra la grandezza del proprio amore per noi in questo: che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi". (Romani 5:5-9)

"Poi vidi un nuovo cielo e una nuova terra... Udii una gran voce dal trono, che diceva: «Ecco il tabernacolo di Dio con gli uomini! Egli abiterà con loro, essi saranno suoi popoli e Dio stesso sarà con loro e sarà il loro Dio. Egli asciugherà ogni lacrima dai loro occhi e non ci sarà più la morte, né cordoglio, né grido, né dolore, perché le cose di prima sono passate». E colui che siede sul trono disse: «Ecco, io faccio nuove tutte le cose»." (Apocalisse 21:1-5)
JACK_JOHN
JACK_JOHN
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 617
Età : 39
Località : Milano
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 16.01.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da JACK_JOHN Lun 23 Gen 2012 - 21:13

Darrow ha scritto:Jackjohn ha molto del cattotroll, spero di essere contraddetto.

Cos'è un cattotroll?

_________________
"Or la speranza non delude, perché l'amore di Dio è stato sparso nei nostri cuori... Infatti, mentre noi eravamo ancora senza forza, Cristo, a suo tempo, è morto per gli empi. Difficilmente uno morirebbe per un giusto; ma forse per una persona buona qualcuno avrebbe il coraggio di morire; Dio invece mostra la grandezza del proprio amore per noi in questo: che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi". (Romani 5:5-9)

"Poi vidi un nuovo cielo e una nuova terra... Udii una gran voce dal trono, che diceva: «Ecco il tabernacolo di Dio con gli uomini! Egli abiterà con loro, essi saranno suoi popoli e Dio stesso sarà con loro e sarà il loro Dio. Egli asciugherà ogni lacrima dai loro occhi e non ci sarà più la morte, né cordoglio, né grido, né dolore, perché le cose di prima sono passate». E colui che siede sul trono disse: «Ecco, io faccio nuove tutte le cose»." (Apocalisse 21:1-5)
JACK_JOHN
JACK_JOHN
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 617
Età : 39
Località : Milano
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 16.01.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da federico00 Lun 23 Gen 2012 - 21:14

magari qualcos'altro è progresso... o magari non esiste neanche il
"progresso"....


Effettivamente è una idea che mi sono fatto anchio niente è progresso perche ogni cosa puo esere vista i9n mille modi.

Rispondere al male con il bene.

CHEEEEEEEEE?!

Scusa ma da quando il bene è qualcosa di non relativo?

Il tuo bene per me puo essere male...
Il bene della chiesa da alcuni punti di vista è male...

E allora quale il tuo metro di giudizio? spiegamelo....
federico00
federico00
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 181
Età : 27
Località : Grosseto
Occupazione/Hobby : sport, filosofia, divertirmi , studiare
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 22.01.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da BestBeast Lun 23 Gen 2012 - 21:16

un troll cattolico o che si finge tale per attuare quello che stai mettendo in pratica.

BestBeast
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2925
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da JACK_JOHN Lun 23 Gen 2012 - 21:16

alberto ha scritto:il FILOSOFO william lane craig una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 166799 una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 166799 una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 166799 una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 166799

Perché ridi?

Lo conosci? Hai mai letto qualcosa di suo? Hai mai visto qualcuno dei suoi dibatti con famosi atei?

William Lane Craig: PhD in filosofia (Università di Birmingham); PhD in teologia (Università di Monaco); attualmente Research Proffessor of Philosophy in Talbot School of Theology.

www.reasonablefaith.org

_________________
"Or la speranza non delude, perché l'amore di Dio è stato sparso nei nostri cuori... Infatti, mentre noi eravamo ancora senza forza, Cristo, a suo tempo, è morto per gli empi. Difficilmente uno morirebbe per un giusto; ma forse per una persona buona qualcuno avrebbe il coraggio di morire; Dio invece mostra la grandezza del proprio amore per noi in questo: che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi". (Romani 5:5-9)

"Poi vidi un nuovo cielo e una nuova terra... Udii una gran voce dal trono, che diceva: «Ecco il tabernacolo di Dio con gli uomini! Egli abiterà con loro, essi saranno suoi popoli e Dio stesso sarà con loro e sarà il loro Dio. Egli asciugherà ogni lacrima dai loro occhi e non ci sarà più la morte, né cordoglio, né grido, né dolore, perché le cose di prima sono passate». E colui che siede sul trono disse: «Ecco, io faccio nuove tutte le cose»." (Apocalisse 21:1-5)
JACK_JOHN
JACK_JOHN
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 617
Età : 39
Località : Milano
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 16.01.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 2 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.