Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

una domanda da un giovane ateo.

+27
giampaolo123
ilmaso
Assenzio
Steerpike
Wishop
oid ocrop
AteoCorporation
SergioAD
davide
don alberto
Ludwig von Drake
Giampy
BestBeast
Johnny
Cosworth117
delfi68
Rasputin
teto
JACK_JOHN
lupetta
alberto
loonar
Minsky
*Valerio*
Tomhet
Avalon
federico00
31 partecipanti

Pagina 10 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10

Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Rasputin Mer 7 Mar 2012 - 22:12

JACK_JOHN ha scritto:Chiedo scusa, me lo ero dimenticato.

Se volete cancello il post... o lo fate voi... non so come funziona.

Chiedo scusa

Jack

No Jack, un richiamo non è la fine del mondo. Lasciamo tutto così tanto non sei un tipo che insulta (Almeno non le persone, la loro intelligenza magari sí ma questo è un altro discorso).

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Merini10- una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59063
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da loonar Mer 7 Mar 2012 - 22:20

JACK_JOHN ha scritto:Chiedo scusa, me lo ero dimenticato.

Se volete cancello il post... o lo fate voi... non so come funziona.

Chiedo scusa

Jack
affraid Cazzo! Ha avuto tempo per scrivere le sue scuse!
Incredibile!

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da oid ocrop Mer 7 Mar 2012 - 22:24

Rasputin ha scritto:
JACK_JOHN ha scritto:Chiedo scusa, me lo ero dimenticato.

Se volete cancello il post... o lo fate voi... non so come funziona.

Chiedo scusa

Jack

No Jack, un richiamo non è la fine del mondo. Lasciamo tutto così tanto non sei un tipo che insulta (Almeno non le persone, la loro intelligenza magari sí ma questo è un altro discorso).

Verde per te rasp soprattutto la frase tra parentisi una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 605765

_________________
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 37859327563208582971414
oid ocrop
oid ocrop
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 78
Età : 44
Località : Cagliari
Occupazione/Hobby : Operaio
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 04.01.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Steerpike Ven 9 Mar 2012 - 16:13

ilmaso ha scritto:
E se a credere sono persone che hanno una pur minima preparazione scentifica, questa convinzione si rafforza ancor di più, ne sono prova gli immensi, e talvolta ridicoli sforzi che fanno alcuni cercando di dimostrare che scienziati sono credenti.
Concordo. Ci sono anche organizzazioni che pagano profumatamente qualsiasi scienziato che dica qualcosa di pro-religioso.
Steerpike
Steerpike
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2509
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue35 / 7035 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 01.02.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da BestBeast Ven 9 Mar 2012 - 16:29

La Templeton Foundation è una di queste.

BestBeast
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2925
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Steerpike Ven 9 Mar 2012 - 16:50

BestBeast ha scritto:La Templeton Foundation è una di queste.
Me lo segno, nel caso dovessi trovarmi a corto di fondi. una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 649521

Si guadagna di più col premio Templeton che col premio Nobel. una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 906731 una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 906731 una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 906731
Steerpike
Steerpike
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2509
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue35 / 7035 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 01.02.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da giampaolo123 Dom 3 Mar 2013 - 19:00

Ciao Jhon,
intanto grazie per il benvenuto.
Veniamo alla risposta da te desiderata
Sai io ho poche idee e molto confuse, ma sono le mie e questo mi conforta
Oh, posto qui e di là così come mi hai indicato tu, e per non saper nè leggere nè scrivere (appunto) sparo doppio wink..
prima di tutto credo che tu abbia letto o riportato in modo errato.
Io di co che " Credo che se il mondo si ateizzasse un po' di più ci sarebbe una maggior consapevolezza di sè stessi e meno esigenze di rompere il cazzo al prossimo, vedi guerre e via discorrendo"
No perchè c'è una bella differenza nell'avere meno esigenze verso se stessi...
Veniamo al nocciolo della questione
La storia insegna che molte delle guerre più becere a cui abbiamo assistito, persecuzioni incluse, sono avvenute sotto denominatori religiosi
Lasciamo perdere la pretestuosità della cosa, tant'è stato.
Perchè, specialmente nella religione cattolica, c'è l'esigenza di individuare il bene e il male; ergo vengo io da te a portarti il bene, con le buone o le cattive.
L'ateo per contro non ha di queste esigenze affermazionistiche.
La stessa filosofia nelle figure che io amo di più è rappresentata principalmente da atei
Il filosofo, cioè colui il quale deve dare risposte alle domande indomandabili, che spesso sono intrecciate a doppio filo con la persona, l'uomo, se stessi.
"Il mondo ha creato Dio, e non viceversa".
Ne consegue più tempo ad analizzare lo specchio e meno pippe per affermare il proprio credo.
La religione è sempre stato uno strumento politico, quindi potenzialmente e all'occorrenza di guerra. (non tutte le religioni siamo d'accordo, ma d'altronde sarebbe altrettanto stupido basarsi sulla minoranza che non fa gran testo a dispetto della massa che ci circonda e...Condiziona il prossimo)
Dunque, si possono trarre dei sillogismi facili a cui non darò il mio contributo lasciando chi vuole di svolgere l'esercizio
Spero di averti risposto, male magari, ma è una risposta.
Certo a solo un quesito, avendo tu postato l'altra domanda basata su un tuo misunderstanding wink..
Alla prossima e ciao...A te e a tutti
Giampaolo

giampaolo123
------------
------------

Numero di messaggi : 26
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.02.13

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da jillo Dom 3 Mar 2013 - 19:27

Se togliessimo Dio e le religioni, cadrebbero anche quelle "esigenze di rompere al prossimo"?

No. Perchè come scrivi tu, Dio non è il motivo ma il pretesto per far guerre ecc...
e gli uomini troverbbero altri buoni pretesti per fare quello che hanno sempre fatto.

jillo
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1830
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.08.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da loonar Dom 3 Mar 2013 - 19:30

be' intanto in base a cosa dei pretazzi e i loro seguaci si potrebbero permettere (senza dio e senza religioni) di venire a dire come vestire, che mangiare, come tagliare pelle nei cazzi e nelle fighe, come e quando generare, partorire, educare e uccidere persone?

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da delfi68 Dom 3 Mar 2013 - 20:20

jillo ha scritto:Se togliessimo Dio e le religioni, cadrebbero anche quelle "esigenze di rompere al prossimo"?

No. Perchè come scrivi tu, Dio non è il motivo ma il pretesto per far guerre ecc...
e gli uomini troverbbero altri buoni pretesti per fare quello che hanno sempre fatto.

Ma almeno assumendosene le responsabilita'...

Vuoi lapidare o bruciare la gente?..bene, anzi male, ma almeno lo fai da criminale comune e non in nome di qualcun altro!
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Sally Dom 3 Mar 2013 - 21:01

delfi68 ha scritto:
jillo ha scritto:Se togliessimo Dio e le religioni, cadrebbero anche quelle "esigenze di rompere al prossimo"?

No. Perchè come scrivi tu, Dio non è il motivo ma il pretesto per far guerre ecc...
e gli uomini troverbbero altri buoni pretesti per fare quello che hanno sempre fatto.

Ma almeno assumendosene le responsabilita'...

Vuoi lapidare o bruciare la gente?..bene, anzi male, ma almeno lo fai da criminale comune e non in nome di qualcun altro!

...e aggiungo, passandola pure liscia!! cwm23 cwm23 cwm23

Sally
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 4876
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.09

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da mix Dom 3 Mar 2013 - 21:24

Diva ha scritto:
delfi68 ha scritto:
jillo ha scritto:Se togliessimo Dio e le religioni, cadrebbero anche quelle "esigenze di rompere al prossimo"?

No. Perchè come scrivi tu, Dio non è il motivo ma il pretesto per far guerre ecc...
e gli uomini troverbbero altri buoni pretesti per fare quello che hanno sempre fatto.

Ma almeno assumendosene le responsabilita'...

Vuoi lapidare o bruciare la gente?..bene, anzi male, ma almeno lo fai da criminale comune e non in nome di qualcun altro!

...e aggiungo, passandola pure liscia!! cwm23 cwm23 cwm23
e, ora, facendola passare per cosa buona e giusta mad..
mix
mix
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6549
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da SergioAD Dom 3 Mar 2013 - 21:42

Resta inteso che il fatto che Dio non esiste tutto il casino (chiamiamolo così) è stato fatto dagli uomini ed esclusivamente da loro.

Ma quello che deve essere ancora più chiaro è che tutto ciò aderisce sempre ai tempi, conservatori e progressisti di altre epoche.

Non bisogna essere antropologi per immaginarlo questo - poi che noi si usi quel "dipende" per contrastare gli "altri" ci sta anche.

E' il gioco di ruolo, non perdere mai l'equilibrio almeno noi non abbiamo nessun ideale, nessun condizionamento (apparente).

E' così. Le cose tornano - l'inizio e la fine del cerchio noi sappiamo che c'è quando si sono contati 360° partendo da 0. Noi si.

SergioAD
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6863
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.10

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da delfi68 Dom 3 Mar 2013 - 22:33

Citando Carlin.

L'idea di mosè fù brillante! ..dio gli diede i comandamenti sulla cima di una montagna, dove non c'era in giro nessuno, gliene diede dieci! ..ovvio, chi cazzo avremme mai preso seriamente gli undici comandamenti..o sette comandamenti!? ..dieci è un numero ufficiale, la base decimale, le dita di due mani..come?? i quattordici comandamenti?..mavaffanculo!

..guarda caso, quando dio parla non c'è mai in giro nessuno, apparte il profeta!


delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da JACK_JOHN Dom 3 Mar 2013 - 23:20

jillo ha scritto:Se togliessimo Dio e le religioni, cadrebbero anche quelle "esigenze di rompere al prossimo"?

No. Perchè come scrivi tu, Dio non è il motivo ma il pretesto per far guerre ecc...
e gli uomini troverbbero altri buoni pretesti per fare quello che hanno sempre fatto.

concordo pienamente

quante volte nella storia vediamo che in nome del "popolo" o in nome "della libertà" o in nome del "progresso" etc sono state fatte guerre e mille altre ingiustizie?

e perché non pensare alla "superiorità di razza" come scusa più che sufficiente a distruggere i "meno forti" per fare spazio ai "più forti" o "arianni"? o anche semplicemente la promessa di più richezze e gloria e potere?

gli esempi delle motivazioni delle guerre e delle ingiustizie si possono moltiplicare cosi tanto che chi dice che la religione è l'unica causa di guerre e ingiustizie, o anche la principale causa, dimostra secondo me non solo la sua profonda superficialità nella conoscenza della storia, ma anche una mancanza di buon senso...

infine, chi fa la guerra in nome della religione cristiana semplicemente è incoerente con essa... la religione che insegna ad amare il prossimo con se stesso, che insegna ad amare e perdonare il proprio nemico, che insegna a fare del bene a chi ti fa del male, non può in nessun modo giustificare coerentemente la guerra o l'ingiustizia... semplicemente chi lo fa in suo nome è incoerente.

questa incoerenza non esiste nell'ateismo. l'ateismo, tutti gli utenti del forum lo ammettono, non offre nessun fondamento per la presenza di valori morali oggettivi... cambiano da tempo a tempo, da società a società... non c'è nessun "giusto o sbagliato"... di conseguenza qualunque cosa una società decida di fare è altretanto valida quanto qualunque altra cosa un altra società faccia.... non c'è nessuna base e nessun fondamento su cui si possa dire "no, questo è incoerente con l'ateismo"... perché l'ateismo è neutro dal punto di vista morale....

In conclusione:
- la storia dimostra che la religione non è l'unica e neanche la principale causa di guerre o di ingiustizia
- anche quando la guerra è per "ragioni religiose" nella maggior parte delle volte la religione era solo una scusa, non ne era la causa stessa (in relazione al cristianesimo)
- quando c'era una guerra "cristiana" questo era incoerente con il cristianesimo stesso
- questa incoerenza invece non esiste nell'ateismo. Hitler o Stalin sono tanto coerenti con l'ateismo quanto qualunque nobel per la pace... perché l'ateismo è moralmente neutro

_________________
"Or la speranza non delude, perché l'amore di Dio è stato sparso nei nostri cuori... Infatti, mentre noi eravamo ancora senza forza, Cristo, a suo tempo, è morto per gli empi. Difficilmente uno morirebbe per un giusto; ma forse per una persona buona qualcuno avrebbe il coraggio di morire; Dio invece mostra la grandezza del proprio amore per noi in questo: che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi". (Romani 5:5-9)

"Poi vidi un nuovo cielo e una nuova terra... Udii una gran voce dal trono, che diceva: «Ecco il tabernacolo di Dio con gli uomini! Egli abiterà con loro, essi saranno suoi popoli e Dio stesso sarà con loro e sarà il loro Dio. Egli asciugherà ogni lacrima dai loro occhi e non ci sarà più la morte, né cordoglio, né grido, né dolore, perché le cose di prima sono passate». E colui che siede sul trono disse: «Ecco, io faccio nuove tutte le cose»." (Apocalisse 21:1-5)
JACK_JOHN
JACK_JOHN
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 617
Età : 39
Località : Milano
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 16.01.12

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da loonar Dom 3 Mar 2013 - 23:33

peccato che tutte queste scuse senza il catalizzatore religioso e divino si smontino in poco tempo!

In conclusione:
1- la storia dimostra che la religione non è l'unica e neanche la principale causa di guerre o di ingiustizia
2- anche quando la guerra è per "ragioni religiose" nella maggior parte delle volte la religione era solo una scusa, non ne era la causa stessa (in relazione al cristianesimo)
3- quando c'era una guerra "cristiana" questo era incoerente con il cristianesimo stesso
4- questa incoerenza invece non esiste nell'ateismo. Hitler o Stalin sono tanto coerenti con l'ateismo quanto qualunque nobel per la pace... perché l'ateismo è moralmente neutro
1- sul non essere l'unica hai ragione, sul non essere la principale si può discutere, sul fatto che quando le ragioni sono diverse da quelle religiose poi la religione interviene sempre a rendere più massiccio il rinforzo e la causa (un dio è con noi compare ancora oggi ogni volta che il presidente USA finisce i suoi discordi con il "god bless america")
2- vedi sopra - la religione è sempre una scusa, ma che scusa! Una scusa talmente efficacia che senza molte guerre si sarebbe fatta una fatica boia non solo a farle ma a dichiararle addirittura.
3- e un bel sticazzi no?
4- talmente coerenti che Hitler scriveva "Gott mit uns " sulle fibbie e gli stendardi e STalin usava il cvomunismo e il culto della personalità ripresi pari pari dal comne pensiero religioso (Ha sostituito dio e bibbia con marx/stalin e manifesto del partito comunista-capitale, ed il gioco è fatto.)


loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Tomhet Dom 3 Mar 2013 - 23:40

Il bello/brutto del cristianesimo però è che è talmente polimorfo e l'arma dell'interpretazione va così di moda che puoi fargli dire tutto ed il contrario di tutto.
Se vai in America trovi pure cristiani conservatori che dicono di aver decifrato un Barack Obama = Anticristo nella bibbia.

Per il resto concordo con Darrow.

Tomhet
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2659
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.08.11

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da delfi68 Lun 4 Mar 2013 - 0:26

infine, chi fa la guerra in nome della religione cristiana semplicemente è incoerente con essa... la religione che insegna ad amare il prossimo con se stesso, che insegna ad amare e perdonare il proprio nemico, che insegna a fare del bene a chi ti fa del male, non può in nessun modo giustificare coerentemente la guerra o l'ingiustizia... semplicemente chi lo fa in suo nome è incoerente.


Read more: http://atei.forumitalian.com/t3747p460-una-domanda-da-un-giovane-ateo#ixzz2MWOuEWlr

Chi era quel tizio che disse: Non sono qui per cambiare la legge ma per confermarla e dargli compimento! (Mosaica-deuteronomio e levitico inclusi). Dt.13,7-11


Non pensate che io sia venuto ad abolire la legge; non sono venuto per abolire,
o anche: "Sono venuto a portare il fuoco sulla terra; e come vorrei che fosse già acceso!"
(Lc 12,49-53)
o anche..
" Se vuoi entrare nella vita eterna, osserva i Comandamenti". /Mt 19,17/ (quelli che classificano la donna tra la "roba" dell'uomo, tra cani, case e terreni..

..gesù era mica quello che disse anche:

“Sono venuto infatti a dividere l'uomo da suo padre e la figlia da sua madre e la nuora da sua suocera” (Mt 10,35; Mi 7,7).


..JJ..guarda che Gesù era un bel pezzo di merda e attaccabrigha eh...hai mica letto la bibbia?
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da SergioAD Lun 4 Mar 2013 - 2:38

Se Gesù avesse saputo quello che sa un uomo colto "e normale" del 2013 sarebbe stato certamente ateo.

L'alternativa è quella dei sionisti illuminati, tipo quelli della Goldman Sachs o Mayer Amschel Rothschild...

SergioAD
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6863
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.10

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da giampaolo123 Lun 4 Mar 2013 - 8:39

in effetti...John,
mi sembra che sia Darrow che Sergio abbiano centrato ciò che tu, un po' opportunisticamente dai ammettilo, hai cercato di sintetizzare "superficialmente".
Io ho provato a darti una risposta volante auspicando in poche righe di concentrare concetti e sottigliezze alla portata di un pensatore minimamente evoluto quale credo essere anche tu...
Tu nomini Dio ma io parlo di religione.
La religione raccoglie vari aspetti non solo trascendenti.
Le religioni, che siano espresse sotto forma di nazismo, comunismo o cattolicesimo, sono e resteranno strumenti per gestire le masse.
Forse io pecco di presunzione quando accosto i filosofi all'ateismo, ma sta di fatto che questi vanno a braccetto frequentemente così come gli scienziati.
Ne consegue una mia esigenza di appartenenza ad un ceppo evoluto di homo sapiens, capace di discernere tifo e religione
Hitler, Stalin e l'imperatore romano non erano atei nel senso che intendo io, erano soggetti di "poca fede", pazzi, chiamali come vuoi (tolto che l'imperatore romano era lui stesso dio... mgreen )
L'uomo lo sappiamo essere una bestia, ed è anche per questo che personalmente sono anche un childfree, non ritenendo necessario protrarre il virus umano ulteriormente mgreen
La volontà stessa come dice Schopenauer è la base della malvagità dell'uomo.
Però consentimelo, qui entreremmo su analisi differenti.
L'ateo quale lo intendo io, è un soggetto del 2013 capace di pensare e soprattutto analizzarsi nella speranza di entrare in completo equilibrio con il mondo circostante, in quanto non ha esigenza di convincere nessuno e "rompere il cazzo a nessuno".
L'adepto religioso, a cui viene chiesto un atto di fede, ovvero di "affidarsi", riceve anche il compito di diffondere il verbo del signore...E da qui nascono tante e tante questioni che...Beh il resto lo sai.
Io, per esempio, vivo quasi tutto l'anno a bordo di una barca a vela, svolgendo da solo tutti i lavori necessari alla sua funzionalità e funzionamento (avendo scelto di non "appartenere" più ad una società tradizionale e quindi vivendo con pochi soldi per forza di cose); creo energia tramite i pannelli solari, dissalo l'acqua di mare, pesco, leggo, e in sintesi cerco di star bene nel mondo naturale ospitante.
Nessuna dottrina da dover stimolare fuori della mia dimensione.
Ecco, senza estremizzare i concetti, e non pretendendo che tutti debbano vivere a mollo come me, ma in sostanza questa è la figura dell'ateo che ho in mente io e credo, anzi spero, possa dare le risposte che cercavi alle mie parole.
wink..
Giampaolo

giampaolo123
------------
------------

Numero di messaggi : 26
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.02.13

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Ludwig von Drake Lun 4 Mar 2013 - 9:55

Dio non è l'unico "bene superiore" in nome del quale sono effettuati atti atroci.

Le religioni organizzate non sono le uniche organizzazioni in grado di proporre atti atroci in nome di un "bene superiore".

KKK

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Minsky Lun 4 Mar 2013 - 10:35

Ludwig von Drake ha scritto:Dio non è l'unico "bene superiore" in nome del quale sono effettuati atti atroci.

Le religioni organizzate non sono le uniche organizzazioni in grado di proporre atti atroci in nome di un "bene superiore".

KKK

Wikipedia ha scritto:Il Klan nacque come organizzazione legata al Protestantesimo. Dai primi del 1900 fino agli anni quaranta, centinaia di migliaia di WASP (White Anglo-Saxon Protestant - Bianchi Anglosassoni Protestanti), principalmente nel Sud degli USA videro l'appartenenza al Klan come parte della loro fede. Altri milioni riconobbero nelle tattiche del KKK comportamenti moralmente reprensibili ed estremi, nondimeno considerarono i membri come buoni cristiani e generalmente condivisero l'idea che i WASP dovessero continuare ad avere l'egemonia nella società americana.

La giustificazione religiosa della dottrina del KKK si fonderebbe su un'interpretazione di alcuni versetti della Bibbia, quali Genesi 9, 24-27:
« Quando Noè si fu risvegliato dall'ebbrezza, seppe quanto gli aveva fatto il figlio minore; allora disse: Sia maledetto Canaan! Schiavo degli schiavi sarà per i suoi fratelli! Disse poi: Benedetto il Signore, Dio di Sem, Canaan sia suo schiavo! Dio dilati Iafet e questi dimori nelle tende di Sem, Canaan sia suo schiavo!»

A quei tempi, l'oppressione dei neri, come pure degli ebrei e dei cattolici, era vista da molti come parte del "Piano di Dio"...

Questo era il "Credo" che veniva letto ai nuovi adepti durante la cerimonia di iniziazione:

Il Ku Klux Klan è stato creato per rigenerare il nostro sventurato paese e per riscattare la razza bianca dall'umiliante condizione in cui è stata recentemente precipitata dalla nuova repubblica. Il nostro principale e fondamentale obiettivo consiste nel mantenimento della supremazia della razza bianca in questo paese. La storia e la fisiologia ci insegnano che noi apparteniamo ad una razza che la natura ha gratificato con una evidente superiorità su tutte le altre razze, e che il Creatore... ha inteso affidarci un dominio sopra le razze inferiori... Questa nostra Patria è stata fondata dalla razza bianca e per la razza bianca, e ogni tentativo di trasferire questo controllo sulla nazione a favore di razze inferiori come la negra, va palesemente contro il volere divino e costituisce una violazione della Costituzione... L'uguaglianza sociale dovrà dunque essere bandita per sempre, perché essa rappresenta un passo pericoloso verso l'uguaglianza politica o, peggio, verso i matrimoni misti e la produzione di una sottospecie di bastardi e di degenerati...
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 93876

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25401
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da lupetta Lun 4 Mar 2013 - 10:37

Ludwig von Drake ha scritto:Dio non è l'unico "bene superiore" in nome del quale sono effettuati atti atroci.

Le religioni organizzate non sono le uniche organizzazioni in grado di proporre atti atroci in nome di un "bene superiore".

KKK
e quale altro bene superiore esiste?

_________________
Lei mi sta minacciando a me?
lupetta
lupetta
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 9612
Età : 47
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 11.11.10

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Niques Lun 4 Mar 2013 - 11:13

lupetta ha scritto:
Ludwig von Drake ha scritto:Dio non è l'unico "bene superiore" in nome del quale sono effettuati atti atroci.

Le religioni organizzate non sono le uniche organizzazioni in grado di proporre atti atroci in nome di un "bene superiore".

KKK
e quale altro bene superiore esiste?

KKK a parte... Lud ha ragione, se includiamo ad esempio il nazismo (il "bene superiore" era... l'eugenetica?) o la Guerra delle due Rose o la libertà (anch'essa ha fatto le sue vittime! E quante! E si parla di "atti atroci"!) - questi mi vengono in mente!

Però diciamo che Dio e le religioni non li batte nessuno.

_________________
- Sì... mi chiamano Mimì! Ma il mio nome è Lucia!
- Ebbè, ovvio. una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 286704  Ma come avrò fatto a non capirlo?


[wow]custom: Sono stata la prima a mettere la firma scorrevole, 11, maaaaooooooo,cccccc,/t[/wow]
Niques
Niques
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6778
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue12 / 7012 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 26.11.10

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Rasputin Lun 4 Mar 2013 - 12:00

Niques ha scritto:

KKK a parte... Lud ha ragione, se includiamo ad esempio il nazismo (il "bene superiore" era... l'eugenetica?) o la Guerra delle due Rose o la libertà (anch'essa ha fatto le sue vittime! E quante! E si parla di "atti atroci"!) - questi mi vengono in mente!

Però diciamo che Dio e le religioni non li batte nessuno.

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Gott_mit_uns31ur0

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Merini10- una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59063
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Niques Lun 4 Mar 2013 - 12:18

Ok, credo che gott sia god, dico: non era certo il movente! Non era un ragionamento che partiva dalla religione!

_________________
- Sì... mi chiamano Mimì! Ma il mio nome è Lucia!
- Ebbè, ovvio. una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 286704  Ma come avrò fatto a non capirlo?


[wow]custom: Sono stata la prima a mettere la firma scorrevole, 11, maaaaooooooo,cccccc,/t[/wow]
Niques
Niques
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6778
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue12 / 7012 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 26.11.10

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Rasputin Lun 4 Mar 2013 - 12:50

Niques ha scritto:Ok, credo che gott sia god, dico: non era certo il movente! Non era un ragionamento che partiva dalla religione!

La frase, tradotta, significa "Dio è con noi".

Non sarà partito dalla religione il ragionamento ma a quanto pare il padreterno di turno lo appoggiava.

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Merini10- una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59063
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Tomhet Lun 4 Mar 2013 - 18:15

Se la religione viene nominata spesso è più che altro in quanto come mezzo è forse di gran lunga quello più efficace per spingere le masse a muoversi. Certo, ha funzionato più che bene dirgli che tutta la loro miseria era colpa degli ebrei, ma vogliamo mettere questo con "o combatti per il tuo dio o vai all'inferno?".
Su popoli ignoranti e molto religiosi questa è un arma micidiale per convincerli agli atti peggiori.

Tomhet
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2659
SCALA DI DAWKINS :
una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Left_bar_bleue0 / 700 / 70una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.08.11

Torna in alto Andare in basso

una domanda da un giovane ateo. - Pagina 10 Empty Re: una domanda da un giovane ateo.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 10 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.