Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

+9
Madonna di Fatima
chef75
The Pilot
Koan
Johnny
Antonio.Maldiminchia
marisella
Minsky
SergioAD
13 partecipanti

Pagina 5 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo

Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Koan Gio 28 Mar 2019 - 9:43

ferguson1951 ha scritto:Vabbè ragazzi, questa volta davvero vi lascio. E' stata una profonda delusione e allo stesso tempo un immenso piacere. Mi sono divertito da matti a prendere in giro voi ignoranti laureati che avete solo svuotato tutto il vostro odio su di me, sulla religione e sulla Chiesa Cattolica. Era tutto previsto, cari, era tutto previsto.
Che tu fossi solo un troll (e, senza offesa, direi pure scarsetto) mi è stato chiaro dopo un paio di minuti di lettura  wink.. Semmai son meravigliata del cibo che ti è stato offerto qui sopra.
Però mi sa che non lasci così facilmente... per me vai in crisi d'astinenza dopo un paio di giorni  mgreen

Koan
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 653
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 08.10.18

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Rasputin Gio 28 Mar 2019 - 13:00

Fanzaguson ha scritto:Vabbè ragazzi, questa volta davvero vi lascio.

hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Merini10- Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59066
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da ferguson1951 Gio 28 Mar 2019 - 22:43

Non ho guardato niente delle vostre insulsaggini non ponderate, incapaci come siete di sostenere un dialogo pacato, serio, alla ricerca della verità.

Noi veri cristiani ce ne fottiamo della laurea. E' tutto previsto, è tutto previsto.

Noi veri cristiani applichiamo questo:

Matteo 6

24 Nessuno può servire a due padroni: o odierà l'uno e amerà l'altro, o preferirà l'uno e disprezzerà l'altro: non potete servire a Dio e a mammona (il denaro).
25 Perciò vi dico: per la vostra vita non affannatevi di quello che mangerete o berrete, e neanche per il vostro corpo, di quello che indosserete; la vita forse non vale più del cibo e il corpo più del vestito? 26 Guardate gli uccelli del cielo: non seminano, né mietono, né ammassano nei granai; eppure il Padre vostro celeste li nutre. Non contate voi forse più di loro? 27 E chi di voi, per quanto si dia da fare, può aggiungere un'ora sola alla sua vita? 28 E perché vi affannate per il vestito? Osservate come crescono i gigli del campo: non lavorano e non filano. 29 Eppure io vi dico che neanche Salomone, con tutta la sua gloria, vestiva come uno di loro. 30 Ora se Dio veste così l'erba del campo, che oggi c'è e domani verrà gettata nel forno, non farà assai più per voi, gente di poca fede? 31 Non affannatevi dunque dicendo: Che cosa mangeremo? Che cosa berremo? Che cosa indosseremo? 32 Di tutte queste cose si preoccupano i pagani; il Padre vostro celeste infatti sa che ne avete bisogno. 33 Cercate prima il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta. 34 Non affannatevi dunque per il domani, perché il domani avrà già le sue inquietudini. A ciascun giorno basta la sua pena.

ferguson1951
-------------
-------------

Numero di messaggi : 124
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.03.19

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da ferguson1951 Gio 28 Mar 2019 - 22:54

In fondo, ho fatto male io a cercare di dialogare con voi.

E' tutto previsto, è tutto previsto.

Matteo 7

6Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci, perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi.

ferguson1951
-------------
-------------

Numero di messaggi : 124
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.03.19

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da ferguson1951 Gio 28 Mar 2019 - 23:13

Con buona pace di Mao:

[th]Religione[/th][th]CSLS 2010[11][/th][th]Numero[/th][th]%[/th]
Religione tradizionale cinese932,000,00069.5%
Culto pubblico e privato agli dèi e agli antenati754,000,00056.2
Religioni popolari influenzate dal Taoismo173,000,00012.9
Solo Taoismo (discepoli/iniziati)12,000,0000.8
Buddhismo185,000,00013.8
Discepoli/iniziati buddhisti17,300,0001.3
Cristianesimo33,000,0002.4
Protestantesimo30,000,0002.2
Cattolicesimo3,000,0000.2
Islam23,000,0001.7
Non religiosi/altro168,805,33112.6
Popolazione totale1,339,724,852100.0

ferguson1951
-------------
-------------

Numero di messaggi : 124
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.03.19

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da ferguson1951 Gio 28 Mar 2019 - 23:20

Oppure questo:

Il dato più eloquente, come si è detto, emerge dalle risposte cinesi: quasi il 50% di essi si dichiara ateo: è quasi quattro volte più alto della media mondiale, che vede circa 13 atei ogni 100 persone. La spiegazione, dicono alla Win/Gallup, è probabilmente da rintracciare nella scelta – fatta nel 1949, alla nascita della Repubblica Popolare – dell'ateismo di stato.

ferguson1951
-------------
-------------

Numero di messaggi : 124
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.03.19

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Rasputin Gio 28 Mar 2019 - 23:25

ferguson1951 ha scritto:In fondo, ho fatto male io a cercare di dialogare con voi.

E' tutto previsto, è tutto previsto.

Matteo 7

6Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci, perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi.

Dialogare? Ma quando mai hai dialogato? Scrivi e basta, anzi nemmeno quello, copincolli e basta e lo chiami dialogo?  ahahahahahah

ferguson1951 ha scritto:Oppure questo:

Il dato più eloquente, come si è detto, emerge dalle risposte cinesi: quasi il 50% di essi si dichiara ateo: è quasi quattro volte più alto della media mondiale, che vede circa 13 atei ogni 100 persone. La spiegazione, dicono alla Win/Gallup, è probabilmente da rintracciare nella scelta – fatta nel 1949, alla nascita della Repubblica Popolare – dell'ateismo di stato.

Rasputin ha scritto:
Fanzaguson ha scritto:Vabbè ragazzi, questa volta davvero vi lascio.

hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Merini10- Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59066
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Koan Ven 29 Mar 2019 - 7:24

ferguson1951 ha scritto:
E' tutto previsto, è tutto previsto.

Matteo 7
Matteo...ma non era Cocciante?  geek
Comunque si, era già tutto previsto che restassi qui con noi  mgreen

Koan
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 653
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 08.10.18

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Madonna di Fatima Ven 29 Mar 2019 - 9:59

ferguson1951 ha scritto:In fondo, ho fatto male io a cercare di dialogare con voi.

E' tutto previsto, è tutto previsto.

Matteo 7

6Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci, perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi.
«Pietà di me, o Dio, secondo la tua misericordia; nella tua grande bontà cancella il mio peccato.  Lavami da tutte le mie colpe, mondami dal mio peccato». (Sl. 51)

Mentre gli altri vizi si oppongono, per così dire, ad una specifica virtù, la superbia si insinua ovunque e danneggia più profondamente la nostra vita. È per superbia che l'angelo portatore di luce è diventato Satana e ha corrotto, nel suo stesso verme malato i nostri progenitori. La superbia fa presa su ciò che di buono c'è nel nostro cuore stravolgendolo in una dinamica distruttiva e competitiva al contempo. Stravolge il dono di "essere come Dio" perché ciò diventi una pretesa senza l'aiuto e la grazia di Dio stesso. Il che, evidentemente, è impossibile. La superbia non è solo un peccato ma è anche un assurdo ontologico, una follia, una mancanza di amore.
Il superbo vive nella costante proiezione falsata di sé e nella incapacità di accogliere il limite personale. Per il superbo gli altri o l'Altro sono delle cose che servono per dimostrare a se stesso che egli "è più in alto" o semplicemente che "egli vale".
Per questo il superbo non matura e non cresce proprio perché non parte dalla realtà ma da un bisogno costante di auto-affermazione e di narcisistico compiacimento, mendicando, in maniera diretta o indiretta, un po' di attenzione e di stima. Per ottenere questo si serve di tutto, anche degli affetti più belli, anche di Dio.
Questa condizione lo porta inevitabilmente ad essere impermeabile ad una vera conversione e maturazione spirituale proprio perché si conosce poco e conosce di sé solo quel lato che egli desidera di essere.
Come si spiega che alcune persone appaiono religiosissime e sono invece superbe? La risposta è relativamente semplice, costoro non conoscono Dio ma adorano un dio immaginario costruito a propria immagine e somiglianza.
A differenza degli altri vizi che sono di natura, per così dire, animale, la superbia inquina lo spirito dell'uomo. Giustamente osserva C. S. Lewis: "Il diavolo se la ride... è contentissimo che tu diventi casto, coraggioso e capace di dominarti, purché egli possa istituire dentro di te la dittatura della superbia; così come sarebbe felicissimo che tu guarissi dai geloni se in cambio gli fosse consentito di farti venire il cancro" (C. S. Lewis, "Il cristianesimo così com'è").
Insomma il diavolo, con la superbia, fa un investimento sulla tua dannazione.
Preferisce che tu compi alcune cose buone purché si impadronisca della tua anima che fa cadere nel veleno della superbia.
Attento, Ferguson, perché le tue parole trasudano superbia!
Madonna di Fatima
Madonna di Fatima
------------
------------

Femmina Numero di messaggi : 22
Età : 32
Località : Bologna
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.09.15

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da ferguson1951 Ven 29 Mar 2019 - 14:03

Non faccio più "dialogo" con voi. Bannatemi pure, me ne frego. Però vi voglio dire ancora questo, perché vediate di che pasta siamo fatti noi veri cristiani.

Ero a Kathmandu, anno 90 o 91, non ricordo bene. Scoppia la rivoluzione. Ero per strada e sento il crepitio delle mitragliatrici dei soldati che difendevano il palazzo reale dall'assalto della gente comune che reclamava a viva voce la democrazia. Coprifuoco. Ma figuratevi se io mi preoccupo di quello. Stavamo chiusi in albergo ma sento alcuni ragazzi inglesi dire che devono andare dall'altra parte della città a incontrare un loro amico. Mi sono detto: Ma sì, ci vado anch'io, qui in albergo mi annoio. Siamo partiti. Abbiamo attraversato la città deserta da soli e siamo arrivati all'altro albergo. I ragazzi hanno parlato con il loro amico e poi siamo tornati indietro. Ci ferma la polizia. Spieghiamo che noi stiamo alla River Guesthouse e loro ci caricano sulla camionetta e ci riportano in albergo. Tutto tranquillo, nessun problema. Poi però questa situazione durava e io mi sono detto che di lì me ne volevo andare, ma il mio passaporto l'avevo lasciato nel Consolato del Bangladesh per chiedere il visto. Ad un certo punto rilassano il coprifuoco per un'ora e allora io decido di andare a riprendermi il mio passaporto. Ma dovevo fare un giro molto lungo. Ho pensato che un'ora non mi sarebbe bastata ma sono andato lo stesso. Per strada mi attacca bottone un ragazzo bengalese. Per un po' abbiamo fatto la stessa strada. Arriviamo ad una barriera e il soldato ci ferma. Il ragazzo dice che lui sta tornando a casa e che abita lì vicino. Allora il soldato gli chiede: "E lui?" indicando me. Con il solito culo spanato che mi caratterizza il ragazzo gli risponde "E' del governo" e mi lasciano passare. Saluto il ragazzo e continuo da solo. Ad un certo punto finisce l'ora di vita normale, per permettere alla gente di andare a far la spesa. La città torna deserta e io sono l'unico a girare per Kathmandu. Quando sono quasi vicino al Consolato del Bangladesh mi imbatto in mezzo alla strada in un altro soldato. Mi ci avvicino, lui carica una pallottola in canna e mi punta il fucile contro. A momenti mi piscio addosso dal ridere. Vicino a lui c'era un ufficiale. vado da lui e gli spiego la mia situazione. Con il solito culo spanato che mi caratterizza, ma  anche con l'aiuto del Cielo, l'ufficiale mi scrive un biglietto, un lasciapassare, e io vado avanti. Arrivo al Consolato , era chiuso. Suono il campanello e scende uno in pigiama e mi apre la porta. Al Consolato c'eravamo soltanto noi due. Mi spiega che non c'è ancora nessun altro, mi fa accomodare in una stanza e mi dice di aspettare. Ho aspettato più di un'ora che arrivassero il Console e qualche impiegato. Quando è arrivato il Console viene subito a parlarmi. Mi dice: "Ma tu come hai fatto ad arrivare qui, che io ho dovuto chiedere un permesso speciale?" hahaha Sapendo che sono musulmani gli ho risposto: "Cosa vuole che le dica, signor Console, Allah è grande!" e ho riavuto il mio passaporto con il nuovo visto. 

Ragazzi, quello che io ho fatto nella mia vita voi poveri atei laureati non lo fate in dieci.
A noi veri cristiani, il rischio della morte ci fa più ridere della Teoria dell'Evoluzione.
Continuate pure a farvi le seghe mentali, io in questa vita di merda insieme a atei e falsi credenti voglio divertirmi. Ciao

ferguson1951
-------------
-------------

Numero di messaggi : 124
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.03.19

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Minsky Ven 29 Mar 2019 - 16:36

ferguson1951 ha scritto:Non faccio più "dialogo" con voi. Bannatemi pure, me ne frego. Però vi voglio dire ancora questo, perché vediate di che pasta siamo fatti noi veri cristiani.

Ero a Kathmandu, anno 90 o 91, non ricordo bene. Scoppia la rivoluzione. Ero per strada e sento il crepitio delle mitragliatrici dei soldati che difendevano il palazzo reale dall'assalto della gente comune che reclamava a viva voce la democrazia. Coprifuoco. Ma figuratevi se io mi preoccupo di quello. Stavamo chiusi in albergo ma sento alcuni ragazzi inglesi dire che devono andare dall'altra parte della città a incontrare un loro amico. Mi sono detto: Ma sì, ci vado anch'io, qui in albergo mi annoio. Siamo partiti. Abbiamo attraversato la città deserta da soli e siamo arrivati all'altro albergo. I ragazzi hanno parlato con il loro amico e poi siamo tornati indietro. Ci ferma la polizia. Spieghiamo che noi stiamo alla River Guesthouse e loro ci caricano sulla camionetta e ci riportano in albergo. Tutto tranquillo, nessun problema. Poi però questa situazione durava e io mi sono detto che di lì me ne volevo andare, ma il mio passaporto l'avevo lasciato nel Consolato del Bangladesh per chiedere il visto. Ad un certo punto rilassano il coprifuoco per un'ora e allora io decido di andare a riprendermi il mio passaporto. Ma dovevo fare un giro molto lungo. Ho pensato che un'ora non mi sarebbe bastata ma sono andato lo stesso. Per strada mi attacca bottone un ragazzo bengalese. Per un po' abbiamo fatto la stessa strada. Arriviamo ad una barriera e il soldato ci ferma. Il ragazzo dice che lui sta tornando a casa e che abita lì vicino. Allora il soldato gli chiede: "E lui?" indicando me. Con il solito culo spanato che mi caratterizza il ragazzo gli risponde "E' del governo" e mi lasciano passare. Saluto il ragazzo e continuo da solo. Ad un certo punto finisce l'ora di vita normale, per permettere alla gente di andare a far la spesa. La città torna deserta e io sono l'unico a girare per Kathmandu. Quando sono quasi vicino al Consolato del Bangladesh mi imbatto in mezzo alla strada in un altro soldato. Mi ci avvicino, lui carica una pallottola in canna e mi punta il fucile contro. A momenti mi piscio addosso dal ridere. Vicino a lui c'era un ufficiale. vado da lui e gli spiego la mia situazione. Con il solito culo spanato che mi caratterizza, ma  anche con l'aiuto del Cielo, l'ufficiale mi scrive un biglietto, un lasciapassare, e io vado avanti. Arrivo al Consolato , era chiuso. Suono il campanello e scende uno in pigiama e mi apre la porta. Al Consolato c'eravamo soltanto noi due. Mi spiega che non c'è ancora nessun altro, mi fa accomodare in una stanza e mi dice di aspettare. Ho aspettato più di un'ora che arrivassero il Console e qualche impiegato. Quando è arrivato il Console viene subito a parlarmi. Mi dice: "Ma tu come hai fatto ad arrivare qui, che io ho dovuto chiedere un permesso speciale?" hahaha Sapendo che sono musulmani gli ho risposto: "Cosa vuole che le dica, signor Console, Allah è grande!" e ho riavuto il mio passaporto con il nuovo visto. 

Ragazzi, quello che io ho fatto nella mia vita voi poveri atei laureati non lo fate in dieci.
A noi veri cristiani, il rischio della morte ci fa più ridere della Teoria dell'Evoluzione.
Continuate pure a farvi le seghe mentali, io in questa vita di merda insieme a atei e falsi credenti voglio divertirmi. Ciao
Ma caro Fergi, non capisco, perché continui a dire "non dialogo più con voi atei..."? Frequentano il forum anche diversi utenti credenti della tua stessa religione (per quanto ne capisco io, eh), non vuoi dialogare neanche con loro?
Comunque, se davvero hai deciso di abbandonare il forum, pazienza. Devo dire che il tuo contributo, sebbene così breve e conciso, è stato inestimabile, e ti ringrazio di cuore.
Vorrei anche spiegarti meglio almeno una delle ragioni della mia personale gratitudine nei tuoi confronti. Tempo addietro avevo postato una mia tesi molto interessante nel forum, sottoponendola agli altri utenti, questa.
Insieme a manifestazioni di apprezzamento, ricevetti però anche alcune critiche, la più "spinosa" delle quali consisteva nell'obiezione che il "modello" di credente da me raffigurato, non potesse esistere nella realtà. Ora, meraviglia! Eccoti qua, tu sei l'esempio vivente del "vero credente" come lo intendo io, e lo hai ampiamente dimostrato con i tuoi racconti e le tue argomentazioni. La prossima volta che dovessi entrare in discorso con qualche utente del forum, citando la mia tesi a suo tempo sviluppata, avrò pronto l'esempio che conferma la validità di quanto sostenuto: mi basterà indirizzare questo thread, dove il tuo "lascito" rimarrà perennemente scolpito.
Grazie, grazie di tutto!
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 1VA8MOy0_o

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25402
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Minsky Ven 29 Mar 2019 - 20:58

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 OBjengGW_o

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25402
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Minsky Ven 29 Mar 2019 - 21:05

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 LccosfrG_o

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25402
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da ferguson1951 Sab 30 Mar 2019 - 6:38

@page { margin: 2cm } p { margin-bottom: 0.25cm; line-height: 115% }
Salve ragazzi, oggi vi spiego come funziona con noi veri cristiani la religione, perché queste cose – per il solito oscurantismo ateo – all’università non ve le insegnano. Figurati, ci hanno messo più di cent’anni a capire che nelle uova c’è il colesterolo buono, hahaha
Non faccio dialogo. Non sopporto il vostro odio, bannatemi pure.
@page { margin: 2cm } p { margin-bottom: 0.25cm; line-height: 115% }
Era mi pare il 1986 e io avevo finalmente mollato quell’odioso lavoro d’ufficio e mi ero installato in una comunità rurale ecumenica in Francia.
Abbrevio. Eravamo in un posto sperduto ma avevo due amici più giovani di me, uno dei quali era venuto lì con la sua CV2. Erano cristiani come io sono la reincarnazione di San Francesco, hahaha.
Una domenica usciamo tutti e tre in macchina. Io avevo beccato d’inverno una brutta bronchite ma i responsabili della comunità mi avevano comunque mandato d’inverno nel bosco, con la neve, a spaccare la legna con l’ascia. A parte quello, quelli della comunità mi diedero così tanto lavoro da fare che io, che allora ero molto magro, in 6 mesi persi 10 kg. Me ne andai per non ammalarmi.
A quei tempi avevo tanta forza che più tardi lavorando per un architetto mi trovai a dover fare dei mattoni con una pressa d’acciaio. Mettevo la terra nello stampo, lo coprivo con un coperchio e poi abbassavo una lunga leva metallica per comprimere la terra. Ma io la leva la abbassavo con una forza tale che alla fine feci scassare la pressa. Ma torniamo al racconto.
Volevo procurarmi un po’ di miele e due cartoline da mandare in Italia, ma non avevo soldi perché i miei risparmi li avevo lasciati in banca in Italia in previsione di andare in India.
Arriviamo a un distributore di benzina che aveva anche un negozietto di roba varia. Uno dei due amici mi dice: “Qui trovi il miele e le cartoline”. Ma io d’istinto gli risposi: “Ah, no, io voglio che sia Dio a darmeli”. E proseguimmo. Loro andavano a visitare un’abazia e io andavo a trovare un ragazzino coreano adottivo che stava con dei genitori francesi e che avevo conosciuto in comunità dove lui aveva soggiornato per qualche giorno per imparare a fare il pane. Voleva fare il fornaio.
Naturalmente io non dissi niente a loro. Non volevo che fossero loro a darmi il miele e le cartoline, ma che mi “piovessero dal Cielo”, per modo di dire.
Insomma, finita la visita, prima di congedarmi ,la mamma mi disse “ho da darti qualcosa” e il ragazzo coreano: “Anch’io”.
La mamma sparì in cucina e tornò con un vasetto di miele e il ragazzo salì le scale per andare al piano di sopra e tornò con 2 cartoline. Affare fatto. Non si sa mai, andando avanti di questo passo forse un giorno la Provvidenza mi farà avere una laurea, hahaha

ferguson1951
-------------
-------------

Numero di messaggi : 124
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.03.19

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da ferguson1951 Sab 30 Mar 2019 - 8:45


ferguson1951
-------------
-------------

Numero di messaggi : 124
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.03.19

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Minsky Sab 30 Mar 2019 - 8:53

ferguson1951 ha scritto:...
Non faccio dialogo. Non sopporto il vostro odio, bannatemi pure.
Fergi, tu hai un problema psicologico. Perché pensi di essere odiato? Da chi? Qui sul forum ti vogliamo bene tutti, ti è stato già detto.

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 J8ZiJkBt_o

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25402
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Minsky Sab 30 Mar 2019 - 8:57

ferguson1951 ha scritto:http://www.libreidee.org/2019/03/stiamo-diventando-sempre-piu-stupidi-crolla-il-qi-in-europa/


Alzi la mano chi ha letto George Orwell 1984
Idiocracy

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25402
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Minsky Sab 30 Mar 2019 - 14:22

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Hd8zendr_o

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25402
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da terl Sab 30 Mar 2019 - 15:27

Io lo dico sempre: sia maledetta la legge Basaglia. Guardate che scempio che ha fatto. Se fosse ancora in vigore, persone "speciali" wink wink come ferguson1951 verrebbero tutelate e curate come si deve e invece...
terl
terl
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 191
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.09.13

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Minsky Sab 30 Mar 2019 - 16:41

terl ha scritto:Io lo dico sempre: sia maledetta la legge Basaglia. Guardate che scempio che ha fatto. Se fosse ancora in vigore, persone "speciali" wink wink come ferguson1951 verrebbero tutelate e curate come si deve e invece...
Sì. Ma noi non specialisti in psichiatria mai potremmo avere la minima idea di quali storpiature mentali possa provocare la religione. Il forum serve proprio a questo: è testimonianza. Mi sembra evidente che deve esserci una predisposizione alla malattia religiosa, come c'è, purtroppo, per altre patologie. Infatti, una mente sana, raggiunta l'età della ragione - sei, sette anni, al limite otto - avverte la repulsione per l'idiozia religiosa, il rifiuto dell'infantile menzogna, questo fa parte del naturale processo di maturazione della personalità. Invece la mente già deformata dalla patologia si "accomoda" nella follia, è un po' come i piedi fasciati delle geishe: se una bambina aveva già di suo i piedi piccoli, con la fasciatura la situazione non cambiava significativamente, mentre per una bambina con un normale sviluppo, la procedura era deformante e dolorosa. Oggi vediamo persone deformate con la violenza, come nell'islam, ma anche persone deformate già di loro natura, per le quali scivolare nell'assurdità non solo non è doloroso, ma è anzi piacevole. Come per i masochisti farsi frustare.

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25402
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Rasputin Sab 30 Mar 2019 - 21:04

Minsky ha scritto:
Sì. Ma noi non specialisti in psichiatria mai potremmo avere la minima idea di quali storpiature mentali possa provocare la religione.[...]

E nemmeno gli specialisti, temo, perché fino a quando la fede non verrà considerata per quello che è, ossia un disturbo mentale, non potranno condursi adeguati studi per investigarlo...

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Merini10- Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59066
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da ferguson1951 Dom 31 Mar 2019 - 6:38

Oggi vi racconto questo:


Ero arrivato in India, senza aver organizzato assolutamente niente e sapendo poco e niente del paese. Sapevo però che il mio visto turistico più di sei mesi non durava e che quindi ogni sei mesi dovevo uscire dal paese per rinnovarlo.
All’inizio il visto era solo per 3 mesi, rinnovabile per altri 3 mesi all’interno del paese.
La prima volta che cercai di rinnovare il visto in India non sapevo dove andare. Avevo capito che Calcutta era il peggior posto perché le autorità non volevano troppi ragazzi stranieri volontari per aiutare gente come Madre Teresa. Quindi le condizioni di rinnovo erano molto restrittive.
Ricordo che una signora svizzera mi raccontò che lei in Svizzera era andata al Consolato Indiano per avere il visto. Voleva stare in India il più a lungo possibile. Era un’infermiera in pensione e pensava di poter aiutare un po’ di gente. Disse ai funzionari del Consolato “Io sono infermiera, posso aiutare i poveri.” I funzionari indiani le risposero che loro in India poveri non ne avevano e che se anche ci fossero stati se ne sarebbero occupati loro. Hahaha E’ così che funziona questo mondo di merda.
Tornando al mio visto, non sapendo ancora dove altro andare, dalla mia città rurale andai a Calcutta, a 150 km di distanza (la corriera ci metteva 6 ore per fare il tragitto).
Sapevo che loro funzionari volevano vedere il biglietto aereo di ritorno in patria e io non lo avevo perché ero partito per starci molto tempo. Ma ci andai lo stesso.
Arrivo all’Ufficio immigrazione e mi metto in coda. Davanti a me c’era una ragazza straniera, lei mostrò il suo biglietto aereo di ritorno in patria ed ebbe il visto. Mi dissi che lì sarebbe cascato il mio asino. Mi metto davanti al funzionario e improvvisamente succede un casino infernale in ufficio.
Succedeva che uno degli impiegati era appena arrivato sul lavoro ed erano le 11 di mattino, quindi il capo gli stava dando una sonora lavata di capo. Ci fermammo tutti sul colpo e ci voltammo per vedere.
Quando tutto finì, il mio funzionario, essendosi distratto, si dimenticò di chiedermi il biglietto aereo e mi diede comunque il visto.
Hahaha, e ci vuole la laurea per andare avanti nella vita? Raccontatela a un altro!!


Titlo del giornale:





La nuova “mission” delle donne è quella di impadronirsi delle competenze digitali


Cioè devono imparare a usare le dita, hahaha

ferguson1951
-------------
-------------

Numero di messaggi : 124
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.03.19

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da terl Dom 31 Mar 2019 - 11:08

Vi racconto l’ultima volta che sono stato in chiesa.
Stavo facendo una bella passeggiata post-pranzo, quando la peperonata di cozze del giorno prima comincia a bussare alle porte dell’intestino crasso. Così, su due piedi. Ero ad almeno un’ora di cammino da casa, non ce l’avrei mai fatta a tornare in tempo. Guarda caso, lì vicino c’era la parrocchia di ******.
Ci vado subito, ma quel viscido infame del prete non vuole saperne di farmi entrare nella canonica. Dice che non si può, che in quel momento possono entrare solo i preti per chissà quali cazzi importanti stanno a fare. Disperato, faccio per andarmene quando scoppia un casino. Si scoprirà poi che era il sagrestano che stava litigando con la ex-moglie per una questione di alimenti.
Fatto sta che il pretaccio maledetto si dimentica completamente di me e io entro nella canonica, trovo il bagno e finalmente mi libero di quel peso.
Hahaha, e ci vuole la fede per farsi una bella cagata? Raccontatela a un altro!!
terl
terl
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 191
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.09.13

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da The Pilot Dom 31 Mar 2019 - 17:48

Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:
Sì. Ma noi non specialisti in psichiatria mai potremmo avere la minima idea di quali storpiature mentali possa provocare la religione.[...]

E nemmeno gli specialisti, temo, perché fino a quando la fede non verrà considerata per quello che è, ossia un disturbo mentale, non potranno condursi adeguati studi per investigarlo...
ok
La maggior parte degli psichiatri pro-manicomi era (ed è, quei pochi che sono ancora vivi) cattolica se non ultracattolica.


terl ha scritto:Vi racconto l’ultima volta che sono stato in chiesa.
Stavo facendo una bella passeggiata post-pranzo, quando la peperonata di cozze del giorno prima comincia a bussare alle porte dell’intestino crasso. Così, su due piedi. Ero ad almeno un’ora di cammino da casa, non ce l’avrei mai fatta a tornare in tempo. Guarda caso, lì vicino c’era la parrocchia di ******.
Ci vado subito, ma quel viscido infame del prete non vuole saperne di farmi entrare nella canonica. Dice che non si può, che in quel momento possono entrare solo i preti per chissà quali cazzi importanti stanno a fare. Disperato, faccio per andarmene quando scoppia un casino. Si scoprirà poi che era il sagrestano che stava litigando con la ex-moglie per una questione di alimenti.
Fatto sta che il pretaccio maledetto si dimentica completamente di me e io entro nella canonica, trovo il bagno e finalmente mi libero di quel peso.
Hahaha, e ci vuole la fede per farsi una bella cagata? Raccontatela a un altro!!
hysterical  hysterical  hysterical  hysterical  hysterical  hysterical  hysterical  hysterical
E quelli stavano facendo una riunione nel cesso?
ahahahahahah  ahahahahahah

_________________
Governo ladro, piove! (C. Teja, 1861)
The Pilot
The Pilot
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1334
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 17.07.12

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Minsky Dom 31 Mar 2019 - 20:50

terl ha scritto:Vi racconto l’ultima volta che sono stato in chiesa.
Stavo facendo una bella passeggiata post-pranzo, quando la peperonata di cozze del giorno prima comincia a bussare alle porte dell’intestino crasso. Così, su due piedi. Ero ad almeno un’ora di cammino da casa, non ce l’avrei mai fatta a tornare in tempo. Guarda caso, lì vicino c’era la parrocchia di ******.
Ci vado subito, ma quel viscido infame del prete non vuole saperne di farmi entrare nella canonica. Dice che non si può, che in quel momento possono entrare solo i preti per chissà quali cazzi importanti stanno a fare. Disperato, faccio per andarmene quando scoppia un casino. Si scoprirà poi che era il sagrestano che stava litigando con la ex-moglie per una questione di alimenti.
Fatto sta che il pretaccio maledetto si dimentica completamente di me e io entro nella canonica, trovo il bagno e finalmente mi libero di quel peso.
Hahaha, e ci vuole la fede per farsi una bella cagata? Raccontatela a un altro!!

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 NJADpcib_o Amico mio, mi hai "rubato" il mestiere perché era la mia specialità fare le parafrasi dei deliri dei credulastri, ma l'hai fatto benissimo, complimenti vivissimi, mi hai fatto rovesciare dalle risate!

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25402
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Rasputin Dom 31 Mar 2019 - 21:57

Sarebbe stato perfetto se ci avesse inserito la frase "avevo uno stronzo che mi baciava la mutanda" carneval

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Merini10- Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59066
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da ferguson1951 Lun 1 Apr 2019 - 2:45

Allora, io 40 anni fa sono andato dal mio medico perché mi sembrava che avessi l’appendice infiammata. Lui mi fece fare la radiografia dopo aver ingerito il bario e poi mi ha detto che bisognava operare. Capirai. Loro fanno presto a tagliare e cucire, poi i cocci sono tuoi. Per fortuna mio padre, che da giovane era un naturista, ci aveva insegnato a diffidare dei medici. Allora io al dottore ho detto di no. Me la sono tenuta ancora 30 anni, l’appendice, un organo importantissimo attraverso il quale si eliminano le tossine e che mi pare anche contribuisca al rafforzamento delle difese umanitarie (hahaha) immunitarie.
Trent’anni dopo ero nel monastero francese che spiavo le suore per mettere tutto nel mio libro: avevo scoperto la mia vocazione di scrittore. La mia grammatica non è buona ma io me ne frego: mi importa che la gente capisca, non che diventi letterata. Un giorno comincio a sentire un dolore dietro la cintura e vado dal medico. Cosa vuoi, quel poveretto aveva studiato medicina all’università. Pensò che siccome io in monastero facevo lavori pesanti, spaccavo la legna e cose del genere mi ero procurato un dolore e mi prescrisse una pomata. Ma il dolore non passava. Qualche giorno dopo, rientrato la sera nella mia baracca dopo la cena in refettorio, comincio a sentire una fitta lancinante nel basso ventre. Per prima cosa decisi di aspettare per vedere se passava. Ma le ore passavano e miglioramento non ce n’era. Nessuna posizione del corpo mi dava sollievo. Non volevo tornare in monastero a chiedere aiuto perché non volevo disturbare le suore che erano andate a dormire.
Verso l’una di notte successe questo fatto: sentì tintinnare una campanella, chiaramente. Mi dissi che forse una suora mi cercava. Aprì la porta ma nel campo non c’era nessuno. Io campanelle nella baracca non ne avevo. Allora mi dissi che sicuramente era la Madonnina che mi spronava a prendere provvedimenti. Scesi giù in monastero, suonai la campana principale e dopo un po’ arrivò la suora-medico, laureata, che si dedicava all’omeopatia e la quale per decidere che cura darti ti faceva raccontare i tuoi sogno. Ma io dai laureati mi aspetto anche di peggio. Era l’una di notte. Alle 3 arrivò l’ambulanza e mi portarono d’urgenza in ospedale. Quasi piangevo dal dolore. Avevo un principio di peritonite, altro che uno strappo. Alle 10 della mattina seguente mi operarono. In ospedale avevo televisione e telefono privati, tutti i giorni si mangiava un piatto diverso e gradevole, mi cambiavano spesso le lenzuola, le infermiere mi mettevano la borsa col ghiaccio perché avevo un po’ di febbre. Mi trattarono benissimo, tanto che se in futuro mi dovrò operare di nuovo me ne vado sicuramente in Francia. E non ero a Parigi. Ero in un semplice ospedale di una città qualunque.


Ecco a cosa ci porta la democrazia laica, ecco come si passano il tempo i laureati di oggi, ecco come si applica la scienza e la tecnologia:

Il colore della torre telefonica di Stoccolma lo puoi decidere tu (dal giornale).




Cosa verrà dopo? Perché ti da tanto amore, potrai sposarti col tuo cane, oppure: sei stufo di bere sempre caffè marrone? Potrai cambiargli il colore, hahaha. Qualunque casa, fanno gli atei, basta tenere la gente calma, sottomessa, distratta dalle cose più importanti, ridotta a una larva mentale che si beve qualunque idiozia le venga proposta tramite tv e social con una minima parvenza di obiettività e logica, anch’esse applicate a modo loro , senza spirito critico, solo lasciandola interagire con televisore e computer, basta non averla tra i piedi e lasciare i capi liberi di manipolare il mondo a loro piacimento.
[size=16][size=16]Il cosiddetto paradosso della democrazia [l’adozione, da parte della maggioranza, di una decisione che qualcuno non approva, pur approvando il metodo democratico con qui questa decisione è stata assunta] si risolve pertanto nella distinzione tra il giudizio sulla legittimità del metodo democratico e il giudizio sulla giustificazione morale delle decisioni adottate in base a esso. Non è un paradosso ma un conflitto, eventuale ma possibile, tra valori […].
Dunque la distinzione tra legittimità e giustificazione è importante, e del resto tutt’altro che nuova. Un despota illuminato potrebbe agire in modo sempre moralmente ineccepibile, quand’anche considerassimo illegittimo il governo dispotico; viceversa un governo democratico, da noi considerato legittimo, potrebbe sistematicamente adottare decisioni che disapproviamo (il che, detto per inciso, suggerisce che la democrazia in questione è afflitta da un problema di minoranze permanenti).
Confondere legittimità e giustificazione può portare in due direzioni opposte, a mio avviso parimenti deprecabili.
In primo luogo può portare a una presunzione di giustificazione sostanziale di qualunque decisione semplicemente in quanto decisione adottata tramite procedure democratiche: la procedura riversa inesorabilmente la sua correttezza sui risultati […]. In questo caso abbiamo una riduzione della giustificazione a legittimità. Siffatta assolutizzazione della legittimità porta a ignorare la tensione tra contenuto delle decisioni dell’autorità e morale individuale, o meglio a sottomettere sempre quest’ultima alle prime. È la posizione di Hobbes, che in ciò manifesta l’aspetto genuinamente illiberale del proprio pensiero. Il liberalismo, come tutti sappiamo, nasce con Locke, proprio perché egli limita e circoscrive il surrender of judgement del singolo nei confronti dell’autorità.
In secondo luogo, confondere legittimità e giustificazione può portare  una presunzione di legittimità di qualunque contenuto morale giustificabile dal punto di vista sostanziale, comunque adottato: in questo caso non conta la fonte o la modalità di derivazione del contenuto o le forme con cui esso è stato assunto di fatto, ma unicamente il suo merito intrinseco. In questo caso abbiamo una riduzione della legittimità a giustificazione. Si potrebbe credere che questa forma di riduzionismo sia appannaggio esclusivo delle classiche teorie del diritto naturale; in realtà essa caratterizza altresì molte delle contemporanee teorie della giustificazione, anche teorie che in modo fuorviante, come vedremo, vengono qualificate come procedurali, e che invece sono afflitte da questa forma di imperialismo morale.
Ambedue le forme di riduzionismo portano a una distorsione dei rapporti tra etica e politica.[/size][/size]


Insomma, lavorate accanitamente (ma solo in quei mestieri che fanno aumentare il PIL), scopate con chi volete (ma attenzione ad usare il preservativo). La vita è tutta lì. Ecco dove ci hanno portato secoli di filosofi, capi spirituali diversi, intellettuali di ogni genere, Rinascimenti, rivoluzioni, leader acclamati dai popoli, Premi Nobel e compagnia varia.
Persino Diogene si starà rivoltando nella tomba, hahaha
Non preoccupatevi del cyberbullismo, le fake news, il femminicidio, la tratta di animali ed esseri umani, le varie mafie, i morti per fame, l’inquinamento di aria, acqua e suolo, le guerre, il terrorismo, la disoccupazione, lo sfruttamento di ogni genere, le migrazioni planetarie a causa di conflitti e mancanza di cibo, la corruzione dilagante, sono i soliti incidenti di percorso. Tutte queste cose sono solo colpa dei cattolici. O meglio, è tutta colpa di Dio, hahaha
Io ce l’ho una soluzione: metteremo una VAR in ogni casa, hahaha


Siamo nell’epoca del gender, ma continuano ad esistere riviste per donne e riviste per uomini, abbigliamento per donne e abbigliamento per uomini, nomi per donne e nomi per uomini. Finché non sarà reato (non si sa mai, da come si stanno mettendo le cose), io sarò sempre sessista. Donna e uomo sono diversi: non se ne accorgono soltanto i cervelli ottenebrati dagli influencer. A chi mi accusa di essere sessista io semplicemente rispondo: Vive la différence!, hahaha


La mia mente è aperta a tutto ma allo stesso tempo è blindata: ci rimane solo quello che voglio io. Si chiama diritto all’autodeterminazione, termine coniato dalle femministe, hahaha
Me ne frego assai di essere una minoranza. Tale diritto tutela la gestione autonoma dell’esistenza, salvaguarda la sopravvivenza, messa in pericolo dalle dinamiche di arricchimento della civiltà consumistica, e consente (dovrebbe consentire, dico io)il dialogo tra culture diverse, dice wiki. Ho visto il dialogo che c’è stato in India tra me e gli indiani o quello che c’è qui tra me e gli atei e quindi, giustamente, ci credo poco. Lo esercito a spada tratta, come esercito quello alla libera espressione, soltanto a mie spese e Dio sa che li ho sempre pagati cari.


Ho letto anche libri sui miti: mi piacciono i miti tipo quello di Ulisse o quello di Galahad: il tipo che si pone una missione importante (almeno per lui) nella vita e si ritrova a doverla realizzare da solo pur di non diventare un servo della gleba. La mia missione è salvare la mia anima, a dispetto di atei e falsi credenti.
Io no, ma per chi ci tiene, la scienza sta studiando l’esistenza dell’anima. Scienziati e pensatori che ne rifiutano l’esistenza a priori si squalificano da soli. Semplicemente non sanno fare il loro mestiere.


https://www.saturniatellus.com/2017/06/scienziati-fama-lanima-esiste-ed-immortale-lo-dimostra-la-fisica-quantistica/




https://www.epochtimes.it/news/la-scienza-riconosce-lanima-esiste-ed-e-immortale/


http://www.reggioreport.it/2014/04/lanima-esiste-ecco-le-prove-folla-a-correggio-per-antonio-socci-e-le-esperienze-di-pre-morte/


Una scimmia ritardata capisce che non è possibile dimostrare scientificamente ne l’esistenza di Dio ne la sua inesistenza. O ci credi o non ci credi. Ma non crederci è da scemi perché l’esistenza del “mistero” a questo mondo (cioè tutte quelle cose che la scienza non sa spiegare) è documentatissima. Non la capisce chi non vuole, chi ha la mente troppo ristretta, chi crede solo a quello che gli fa comodo o chi è troppo occupato con tutti gli infausti insegnamenti delle scuole laiche o troppo occupato coi social. I laureati si divertano pure a speculare. Io ho cose più importanti da fare: pulire il mio cesso, lucidarmi le scarpe o raccogliere la cacca del mio cane, hahahaha


Einstein riconosceva di non avere nessun dono particolare, a parte quello di essere curioso. Io sono molto curioso. Mi sono infiltrato qua e la più che ho potuto per vedere cosa aveva da offrire questo mondo ma il risultato è stato così ripugnante che mi sono mantenuto fuori da tutto. Noi veri cristiani abbiamo tempo per indagare: non dobbiamo preparare gli esami e la tesi cose che, quando le hai fatte, ti hanno fossilizzato il cervello in modo tale che finisci per credere alla teoria dell’evoluzione (nonostante sia solo una teoria).
Il punto è che tutto ha la sua logica. Con la logica (quasi sempre mal applicata) si finisce per sostenere tutto e il contrario di tutto. E questo mondo lo dimostra.
A loro va bene così: credere in quello che fa loro comodo. A me no. Io devo poter smontare tutto finché non rimane in piedi quello che non riesco a smontare.
Per esempio, io sono d’accordo con Marx che il problema è la borghesia (o meglio la mentalità borghese), che a suo tempo gli operai erano sfruttati e che la religione dei preti è l’oppio dei popoli. Ma non sono d’accordo con la sua soluzione. Di fatti, la sua soluzione non ha funzionato.


Altro esempio: già nell’Ottocento Alexis de Tocqueville aveva capito che il capitalismo avrebbe creato un mondo di gente che ha e gente che non ha.
Ma nessuno fa seriamente niente per cambiarlo. Anzi, adesso siamo alla frutta: il capitalismo globale.


Da tutto questo io penso che uno si possa salvare soltanto individualmente e quindi ripeto: Si salvi chi può!
In conclusione, adesso davvero penso di aver dato, a chi legge e vuole indagare, sufficienti spunti di riflessione. Purtroppo devo davvero lasciarvi perché ho altre cose da fare. Vi ho spiegato il mio sistema per salvarsi dallo tsunami di immondizia che assale continuamente tutti noi. A me funziona e non sono ancora naufragato, non mi sono suicidato, anzi sono felice e contento e soprattutto, sono ancora LIBERO. Così è se vi pare. Ciao
Io le dritte giuste ve le ho date. Se preferite andare in Jamaica, credere che Selassié sia l'eletto di Dio e fumare delle canne affari vostri. Io non faccio come questi, che buttano via il bambino con l'acqua sporca.

Dimenticavo solo una cosa:
Cosa faccio anche io di cristiano?
(9) Pratico le virtù al meglio delle mie possibilità. Mi sforzo e ho ancora da imparare perché non sono ancora un santo.


Ha detto giustamente questo Papa: "Il cristiano, se non è rivoluzionario, non è cristiano"


Ultima modifica di ferguson1951 il Lun 1 Apr 2019 - 10:06 - modificato 7 volte.

ferguson1951
-------------
-------------

Numero di messaggi : 124
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.03.19

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da ferguson1951 Lun 1 Apr 2019 - 3:03

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Foto_a10

ferguson1951
-------------
-------------

Numero di messaggi : 124
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.03.19

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Rasputin Lun 1 Apr 2019 - 3:26

ferguson1951 ha scritto:Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Foto_a10

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 9MrKYHpF_o

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Merini10- Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59066
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da ferguson1951 Lun 1 Apr 2019 - 17:39

Dio

..... e ti prendono in giro
se continui a cercarlo
ma non darti per vinto perché
chi ci ha già rinunciato
e ti ride alle spalle
forse è ancora più pazzo di te.

hahaha

ferguson1951
-------------
-------------

Numero di messaggi : 124
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.03.19

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da ferguson1951 Lun 1 Apr 2019 - 18:14

Ragazzi, non vi fate fregare: la scienza cambia idea ogni 5 minuti.
Prima la terra era piatta, poi è diventata rotonda.
Prima il sole girava intorno alla terra, poi viceversa.
Prima curavano tutto con purghe e sanguisughe, hahaha
Prima c'era solo la fisica "analogica", adesso c'è anche quella quantistica.
E così via, eternamente.

E non solo la fisica, anche la filosofia, la biologia, tutto.
Prima la vita discendeva tutta da un unica cellula. Quando non sono riusciti a trovare gli anelli mancanti hanno cambiato musica: le specie si evolvono in modo "a cespuglio".


http://www.ilgiornale.it/news/interni/chirurgo-uscito-coma-vi-spiego-com-laldil-845528.html

ferguson1951
-------------
-------------

Numero di messaggi : 124
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.03.19

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da ferguson1951 Lun 1 Apr 2019 - 18:18

Se aspettate che la scienza dimostri l'esistenza dell'anima potete sedervi, altrimenti vi stancate.
A me non me ne frega assolutamente niente, ma per chi ci tiene.....



http://www.notizienazionali.net/notizie/scienza-e-tecnologia/5009/la-scienza-spiega-lanima

ferguson1951
-------------
-------------

Numero di messaggi : 124
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.03.19

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da ferguson1951 Lun 1 Apr 2019 - 18:23

Non restate tarati come questi quattro gatti, mettete tutto in discussione, ragazzi.

ferguson1951
-------------
-------------

Numero di messaggi : 124
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.03.19

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da ferguson1951 Lun 1 Apr 2019 - 18:31

Certo, la scienza si evolve e si perfeziona (magari). Sta a vedere che un bel giorno, tra qualche secolo, dimostrano i miracoli e l'anima, hahaha
Non sono uno zombie dei razionalisti. Viaggiamo su due treni completamente diversi.
Inoltre, non ho tempo da perdere. Loro sono sul trenino dei pendolari, io sono sull'Orient Express, hahahaha

ferguson1951
-------------
-------------

Numero di messaggi : 124
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.03.19

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Minsky Lun 1 Apr 2019 - 19:22

Ma sul serio. Holubice, Nadine, Jillo... dove siete finiti? Qui c'è un vostro collega, parla la vostra lingua, e gli tocca andare avanti a monologhi perché nessuno gli da retta... suvvia, un po' di spirito di corpo... mgreen

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25402
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da terl Lun 1 Apr 2019 - 19:49

Credo che costui faccia parte della stessa nidiata che negli anni ha vomitato fuori gente come xmanx, cattolicosulweb e cristume vario.
Ormai li considero statistica, al massimo un quadratino da annerire o riempire con un numero...
terl
terl
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 191
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.09.13

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Minsky Lun 1 Apr 2019 - 21:05

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 ARhDei49_o

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25402
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da chef75 Mar 2 Apr 2019 - 13:50

ferguson1951 ha scritto:Ragazzi, non vi fate fregare: la scienza cambia idea ogni 5 minuti.
Prima la terra era piatta, poi è diventata rotonda.
Prima il sole girava intorno alla terra, poi viceversa.
Prima curavano tutto con purghe e sanguisughe, hahaha
Prima c'era solo la fisica "analogica", adesso c'è anche quella quantistica.
E così via, eternamente.

E non solo la fisica, anche la filosofia, la biologia, tutto.
Prima la vita discendeva tutta da un unica cellula. Quando non sono riusciti a trovare gli anelli mancanti hanno cambiato musica: le specie si evolvono in modo "a cespuglio".


http://www.ilgiornale.it/news/interni/chirurgo-uscito-coma-vi-spiego-com-laldil-845528.html

Che cazzate, la chiesa ha tirato fuori la cazzata della terra piatta e tante altre stronzate simili. Ricordati che hanno bruciato Bruno e fatto abiurare Galilei.

_________________
Quando la maggior parte di una società è stupida allora la prevalenza del cretino diventa dominante e inguaribile.
Carlo M. Cipolla

E>en
chef75
chef75
------------
------------

Maschio Numero di messaggi : 7878
Età : 47
Località : una cucina
Occupazione/Hobby : Casalinghe italiane.
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 12.11.09

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da ferguson1951 Mar 2 Apr 2019 - 15:11

Questa mi è sempre piaciuta:


"Il sapone e l'istruzione producono effetti più lenti di un massacro ma, alla lunga, più letali" hahahaha 


Chi l'ha detto?


Come diceva Victor Hugo, e io concordo perché lo vivo: " E' dall'ironia che comincia la libertà".


Ragazzi, vi voglio bene, per questo vi dico: "non sapete quello che vi perdete".

ferguson1951
-------------
-------------

Numero di messaggi : 124
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.03.19

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da chef75 Mar 2 Apr 2019 - 17:29

ferguson1951 ha scritto:

Come diceva Victor Hugo, e io concordo perché lo vivo: " E' dall'ironia che comincia la libertà.

Bukowski invece diceva:

Non c'è niente di peggio che farsi una bella cacata e poi stendere la mano e trovare il contenitore della carta igienica vuoto. Anche l’essere più orribile del mondo ha diritto di pulirsi il culo.

_________________
Quando la maggior parte di una società è stupida allora la prevalenza del cretino diventa dominante e inguaribile.
Carlo M. Cipolla

E>en
chef75
chef75
------------
------------

Maschio Numero di messaggi : 7878
Età : 47
Località : una cucina
Occupazione/Hobby : Casalinghe italiane.
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 12.11.09

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Rasputin Mar 2 Apr 2019 - 21:12

chef75 ha scritto:
ferguson1951 ha scritto:

Come diceva Victor Hugo, e io concordo perché lo vivo: " E' dall'ironia che comincia la libertà.

Bukowski invece diceva:

Non c'è niente di peggio che farsi una bella cacata e poi stendere la mano e trovare il contenitore della carta igienica vuoto. Anche l’essere più orribile del mondo ha diritto di pulirsi il culo.

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 24_57_46c1043c-2175-465d-a5b7-bba5e3396dd6_1024x1024

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Merini10- Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59066
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da ferguson1951 Mer 3 Apr 2019 - 7:38

@page { margin: 2cm } p { margin-bottom: 0.25cm; line-height: 115% }
Ragazzi cari; se non ci fossero i credenti voi cosa fareste?


Per questo io dico: “Gli atei sono dei subalterni: dipendono dai credenti per la loro esistenza.” hahaha

ferguson1951
-------------
-------------

Numero di messaggi : 124
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.03.19

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Minsky Mer 3 Apr 2019 - 14:50

ferguson1951 ha scritto:
Ragazzi cari; se non ci fossero i credenti voi cosa fareste?
Se non ci fossero i credenti, caro Fergi, tu non te lo puoi neanche immaginare quanto starebbe meglio la gente normale come noi.
Intanto è grazie a voi credenti che può esistere un cancro come il vaticano.
Il vaticano possiede, solo in Italia, un patrimonio immobiliare di valore stimato oltre 2000 (duemila) miliardi di euro. Ora, siccome gli edifici non si costruiscono da soli, e io non ho mai visto un prete mettere un mattone sopra un altro mattone, allora tutto questo patrimonio l'ha prodotto qualcun'altro, con il lavoro e il denaro di qualcun'altro, e cioè di chi? Del popolo italiano, che è stato derubato di 2000 miliardi di euro. A quanto ammonta il debito pubblico italiano? A 2000 miliardi di euro, ma guarda un po' che combinazione! Ma non basta: il vaticano possiede 65000 (sessantacinquemila) tonnellate di oro, alla quotazione attuale il valore di questo oro a peso di metallo è oltre 2400 (duemilaquattrocento) miliardi di euro. Ora, siccome io non ho mai visto un prete cercare le pepite nel fiume con il secchiello, tutto questo oro è stato rubato a qualcuno. Cioè al popolo. A quanto ammonta il debito pubblico italiano? Ah, l'ho già detto. Non è tutto. Lo IOR ha depositi in varie valute presso le banche delle Cayman per circa 1000 (mille) miliardi di euro. Questi non sono però soldi del vaticano, no. Sono delle mafie, che riciclano i proventi del crimine attraverso lo IOR. A quanto ammonta il debito pubblico italiano? Basterebbe sequestrare e confiscare questo denaro frutto di illecito, come la magistratura dovrebbe fare immediatamente e senza indugio, procedendo d'ufficio secondo la legge vigente, per dimezzare il debito pubblico italiano e rientrare nei parametri di Maastricht e non farci più scassare i maroni dalla UE per come teniamo i conti, potremmo dare lavoro e benessere a tutti i cittadini, incrementare la salute, la protezione dell'ambiente, lo sviluppo sostenibile, la ricerca scientifica, la conservazione del patrimonio artistico e culturale, etc. etc.
E secondo te non cambierebbe niente per noi se non ci fossero i credenti? Raccontalo ad un altro.

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25402
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da ferguson1951 Gio 4 Apr 2019 - 5:49

@page { margin: 2cm } p { margin-bottom: 0.25cm; line-height: 115% }
Ciao ragazzi,
Nel 1998 mi trovavo a Londra. Ero andato a cercarmi un lavoro ma mi trovai di fronte a una Londra completamente diversa da quella tanto bella che avevo conosciuto negli anni 70. Mi sentivo molto demoralizzato. Non volevo stare lì ma non sapevo dove altro andare. Giravo come un fesso, andavo al cinema, sempre più depresso da tutte le schifezze moderne che nel frattempo erano state aggiunte. La gente era tutta fuori a fare shopping. Gli Starbucks e i McDonald’s sfiguravano l’ambiente che avevo conosciuto come se fossimo sul set di un film horror. I giornali, anche quelli più quotati, erano pieni di pubblicità consumistica. Telecamere dappertutto. Non si sentiva parlare d’altro che di soldi. Sabato e domenica me ne andavo in un pub di Oxford, dove – eresia – servivano anche piatti messicani. Ho avuto modo di constatare il senso di avidità che aveva fatto presa su quella gente. I bellissimi negozietti di quartiere dove nel 70 le commesse ti chiamavano “love” erano spariti. Andavano tutti a comprare in giganteschi ipermercati forniti di cose da tutto il mondo. Uno schifo. La vita era carissima. Le auto inglesi erano sparite dal mercato per lasciar posto a tutte le altre. Nella mia strada non c’era più un inglese autoctono, e dire che io ero in un bel quartiere. Se ne erano andati via dalla Londra ormai multietnica. Vicino a casa mia c’era un commissariato della polizia: la loro sirena andava tutto il giorno. Appena arrivato ero andato in un albergo. Uscito per andare a telefonare mi aveva avvicinato una biondina che mi chiedeva “do you want sex? “Insomma , era cambiata la generazione. Cominciai a dirmi che avevo sbagliato tutto ma una domenica vado a comprare il giornale. I negozi erano tutti chiusi. Profumerie non ce n’erano ma io distinsi chiaramente un profumo di rose. Tornando a casa attraversai la strada e si ripeté il mistero. Allora io non sapevo tante cose che avrei imparato dopo ma allora, e ancora adesso, sono rimasto convinto che era la Madonnina che mi diceva che andava tutto bene così. Mi ci volle comunque molto tempo per uscire dal profondo stato di depressione che Londra mi aveva procurato. La scienza non richiede più prove positive per la verificabilità e io nemmeno.


Dopo 10.000 anni di storia gli atei non sono ancora riusciti a sconfiggere le religioni. E ci credo:


Loro sono come se volessero salire sul ring a combattere contro Mike Tyson.hahahaha Non ce la farebbero mai. Paragono questa sfida a quella dei laureati impegnati nella Teoria delle Stringhe, hahahha. Le probabilità di riuscita sono date soltanto dal fatto che, per comodo loro, una teoria non richiede più la verificabilità. Vale tutto, come a Carnevale, hahahaha


Ma quello che mi fa più ridere è che anche gli atei, per il consueto galateo, devono ancora dire “grazie” e “prego”. Hahaha


Per domani, se me lo consentite, ho l’ultimo monologo. Questa volta davvero. Ciao

ferguson1951
-------------
-------------

Numero di messaggi : 124
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.03.19

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Minsky Gio 4 Apr 2019 - 11:10

ferguson1951 ha scritto:
Per domani, se me lo consentite, ho l’ultimo monologo. Questa volta davvero. Ciao
Perbacco, Fergi, ti è consentito non uno, ma mille monologhi! E devo dire che - almeno io - ti leggo sempre con attento interesse. Peccato però, proprio un peccato mortale che i tuoi contributi debbano restare dei monologhi. Forse magari è anche un pochino responsabilità tua, perché avresti potuto rispondere nel merito alle svariate osservazioni che ti sono state proposte. Il forum funziona così, te l'avevo spiegato fin da subito. Non mi hai dato retta. no!

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25402
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Koan Gio 4 Apr 2019 - 12:03

Minsky ha scritto:
ferguson1951 ha scritto:
Ragazzi cari; se non ci fossero i credenti voi cosa fareste?
Se non ci fossero i credenti, caro Fergi, tu non te lo puoi neanche immaginare quanto starebbe meglio la gente normale come noi.
Intanto è grazie a voi credenti che può esistere un cancro come il vaticano.
Il vaticano possiede, solo in Italia, un patrimonio immobiliare di valore stimato oltre 2000 (duemila) miliardi di euro. Ora, siccome gli edifici non si costruiscono da soli, e io non ho mai visto un prete mettere un mattone sopra un altro mattone, allora tutto questo patrimonio l'ha prodotto qualcun'altro, con il lavoro e il denaro di qualcun'altro, e cioè di chi? Del popolo italiano, che è stato derubato di 2000 miliardi di euro. A quanto ammonta il debito pubblico italiano? A 2000 miliardi di euro, ma guarda un po' che combinazione!
MA non si può dichiarare guerra allo Stato Vaticano? In un'oretta i bersaglieri rioccupano la zona, e ci ripaghiamo il debito monetizzando tutta 'sta roba  mgreen

Koan
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 653
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 08.10.18

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Minsky Gio 4 Apr 2019 - 12:45

Koan ha scritto:
MA non si può dichiarare guerra allo Stato Vaticano? In un'oretta i bersaglieri rioccupano la zona, e ci ripaghiamo il debito monetizzando tutta 'sta roba  mgreen
Si... può... faaareeeee!!!

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 8-la-b10

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25402
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Minsky Gio 4 Apr 2019 - 16:26

ferguson1951 ha scritto:
Ciao ragazzi,
Nel 1998 mi trovavo a Londra. Ero andato a cercarmi un lavoro ma mi trovai di fronte a una Londra completamente diversa da quella tanto bella che avevo conosciuto negli anni 70. Mi sentivo molto demoralizzato. Non volevo stare lì ma non sapevo dove altro andare. Giravo come un fesso, andavo al cinema, sempre più depresso da tutte le schifezze moderne che nel frattempo erano state aggiunte. La gente era tutta fuori a fare shopping. Gli Starbucks e i McDonald’s sfiguravano l’ambiente che avevo conosciuto come se fossimo sul set di un film horror. I giornali, anche quelli più quotati, erano pieni di pubblicità consumistica. Telecamere dappertutto. Non si sentiva parlare d’altro che di soldi. Sabato e domenica me ne andavo in un pub di Oxford, dove – eresia – servivano anche piatti messicani. Ho avuto modo di constatare il senso di avidità che aveva fatto presa su quella gente. I bellissimi negozietti di quartiere dove nel 70 le commesse ti chiamavano “love” erano spariti. Andavano tutti a comprare in giganteschi ipermercati forniti di cose da tutto il mondo. Uno schifo. La vita era carissima. Le auto inglesi erano sparite dal mercato per lasciar posto a tutte le altre. Nella mia strada non c’era più un inglese autoctono, e dire che io ero in un bel quartiere. Se ne erano andati via dalla Londra ormai multietnica. Vicino a casa mia c’era un commissariato della polizia: la loro sirena andava tutto il giorno. Appena arrivato ero andato in un albergo. Uscito per andare a telefonare mi aveva avvicinato una biondina che mi chiedeva “do you want sex? “Insomma , era cambiata la generazione. Cominciai a dirmi che avevo sbagliato tutto ma una domenica vado a comprare il giornale. I negozi erano tutti chiusi. Profumerie non ce n’erano ma io distinsi chiaramente un profumo di rose. Tornando a casa attraversai la strada e si ripeté il mistero. Allora io non sapevo tante cose che avrei imparato dopo ma allora, e ancora adesso, sono rimasto convinto che era la Madonnina che mi diceva che andava tutto bene così. Mi ci volle comunque molto tempo per uscire dal profondo stato di depressione che Londra mi aveva procurato. La scienza non richiede più prove positive per la verificabilità e io nemmeno.

Mi hai fatto scendere la lagrimuccia, Fergi, con questo racconto. Davvero quant'era tutto meglio una volta! Eravamo giovani, belli e pieni di speranze.

Vabbé... guarda, ha detto già tutto Francesco Guccini:
«Siamo qualcosa che non resta, frasi vuote nella testa e il cuore di simboli pieno...»
Ecco, è tutto lì. Altro che religioni e dii e madonne.

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25402
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da ferguson1951 Gio 4 Apr 2019 - 17:35

Minsky ha scritto:
ferguson1951 ha scritto:
Ciao ragazzi,
Nel 1998 mi trovavo a Londra. Ero andato a cercarmi un lavoro ma mi trovai di fronte a una Londra completamente diversa da quella tanto bella che avevo conosciuto negli anni 70. Mi sentivo molto demoralizzato. Non volevo stare lì ma non sapevo dove altro andare. Giravo come un fesso, andavo al cinema, sempre più depresso da tutte le schifezze moderne che nel frattempo erano state aggiunte. La gente era tutta fuori a fare shopping. Gli Starbucks e i McDonald’s sfiguravano l’ambiente che avevo conosciuto come se fossimo sul set di un film horror. I giornali, anche quelli più quotati, erano pieni di pubblicità consumistica. Telecamere dappertutto. Non si sentiva parlare d’altro che di soldi. Sabato e domenica me ne andavo in un pub di Oxford, dove – eresia – servivano anche piatti messicani. Ho avuto modo di constatare il senso di avidità che aveva fatto presa su quella gente. I bellissimi negozietti di quartiere dove nel 70 le commesse ti chiamavano “love” erano spariti. Andavano tutti a comprare in giganteschi ipermercati forniti di cose da tutto il mondo. Uno schifo. La vita era carissima. Le auto inglesi erano sparite dal mercato per lasciar posto a tutte le altre. Nella mia strada non c’era più un inglese autoctono, e dire che io ero in un bel quartiere. Se ne erano andati via dalla Londra ormai multietnica. Vicino a casa mia c’era un commissariato della polizia: la loro sirena andava tutto il giorno. Appena arrivato ero andato in un albergo. Uscito per andare a telefonare mi aveva avvicinato una biondina che mi chiedeva “do you want sex? “Insomma , era cambiata la generazione. Cominciai a dirmi che avevo sbagliato tutto ma una domenica vado a comprare il giornale. I negozi erano tutti chiusi. Profumerie non ce n’erano ma io distinsi chiaramente un profumo di rose. Tornando a casa attraversai la strada e si ripeté il mistero. Allora io non sapevo tante cose che avrei imparato dopo ma allora, e ancora adesso, sono rimasto convinto che era la Madonnina che mi diceva che andava tutto bene così. Mi ci volle comunque molto tempo per uscire dal profondo stato di depressione che Londra mi aveva procurato. La scienza non richiede più prove positive per la verificabilità e io nemmeno.

Mi hai fatto scendere la lagrimuccia, Fergi, con questo racconto. Davvero quant'era tutto meglio una volta! Eravamo giovani, belli e pieni di speranze.

Vabbé... guarda, ha detto già tutto Francesco Guccini:
«Siamo qualcosa che non resta, frasi vuote nella testa e il cuore di simboli pieno...»
Ecco, è tutto lì. Altro che religioni e dii e madonne.
Mi dispiace, caro Minsky, non voglio fare polemica ma ci sono SEI MILIARDI di persone al mondo che non sono d'accordo ne con te ne con Guccini. Ci sentiamo domani. Ciao e passatela bene. Io non odio niente e nessuno, dico solo la mia.

ferguson1951
-------------
-------------

Numero di messaggi : 124
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.03.19

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Rasputin Gio 4 Apr 2019 - 21:29

ferguson1951 ha scritto:
Mi dispiace, caro Minsky, non voglio fare polemica ma ci sono SEI MILIARDI di persone al mondo che non sono d'accordo ne con te ne con Guccini.

Mangiate merda, miliardi di mosche non possono sbagliarsi.

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Merini10- Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59066
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Perché sono cristiano praticamente dalla nascita - Pagina 5 Empty Re: Perché sono cristiano praticamente dalla nascita

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 5 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.