Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Caro Credente

+36
1951-2011
Borghese_Nero
Giurista pensatore
deeD
teto
Elima
Multiverso
wendell p. bloyd
Ludwig von Drake
SergioAD
chef75
Paolo
*Valerio*
remedios
Gian dei Brughi
alberto
Guin
Rasputin
AteoCorporation
Phoenix
brunomaderna
Werewolf
Feynman
davide
maxsar
nellolo
Mr.T
mecca domenico
Claudio79
oddvod56
ivoavido1
Niques
Muriel
giulio76
Nizam al-Mulk
Be.Human
40 partecipanti

Pagina 1 di 18 1, 2, 3 ... 9 ... 18  Successivo

Andare in basso

Caro Credente Empty Caro Credente

Messaggio Da Be.Human Mar 24 Mag 2011 - 11:23

Caro credente del cristianesimo, cattolicesimo, islam, protestantesimo, animismo ecc.

Da Ateo/non credente quale sono, sono affetto dalla sindrome del dubbio. Ed appunto per via di questa sindrome, mi pongo ogni giorno, il perchè oggi nella data convenzionale 2011 (o se si di un altra religione il 1452), c'è ancora una forte convinzione che quello che fa il mondo per progredire è ritenuto sbagliato. Perchè la cura con le staminali è sbagliata? perchè l'aborto è sbagliato? perchè essere atei è sbagliato?
Queste tre domande sono solo una minima parte dell'effettiva quantità di domande che mi frullano nel cervello.
Pecco di superbia è vero, ho continua sete di conoscenza, ed appunto per questo, vorrei che mi spiegassi perchè secondo te tu stai nel giusto, mentre iosto nel torto. Io non penso che chi crede stia nel torto, anzi, tutt'altro, guardo chi crede come un genitore guarda il proprio figlio.

TU dici di seguire la parola del tuo dio (bibbia, corano quel che sia) ma sei sicuro che quelle parole siano del tuo dio? hai l'assoluta certezza che quelle parole siano state scritte di "persona" dal tuo dio? lo puoi provare? Oppure semplicemente la bibbia è stata scritta da fanatici visionari che credevano di parlare con una divinità e poi con i secoli tale parola è stata modificata dai "furbi del potere" a proprio vantaggio per governare quelli come te? un esempio molto classico è quello dell'"uccidere nel nome di dio", ma se nei dieci comandamenti c'è scritto non uccidere.
Seconda incoerenza: Tu vieni qui da noi atei, nel nostro spazio web, principalmente con l'intento di "convertirci alla tua fede". Ma gesù non diceva non fare agli altri quello che non vuoi sia fatto a te? Oppure chi mi ama mi segua? Noi non vogliamo essere convertiti, perchè non crediamo in tali parole. Noi sappiamo che la vita è questa, e va vissuta pienamente questa vita, senza aspettarsi nulla dopo. Quindi la mia domanda è: perchè ti ostini a farci cambiare idea? Se noi viviamo bene così senza credo e senza dogmi, perchè tu devi avere la presunzione di giudicare noi come degli uomini "persi"?
Terza incoerenza: Perchè il tuo dio esiste e magari quello di un altro no? Ognuno crede a differenti divinità, allora qui automaticamente il dubbio sorge. Ma siamo sicuri che esistano tutte queste divinità? O semplicemente non esistono?

Queste sono solo tre delle incoerenze commesse dai credenti e potrei continuare all'infinito, ma lascio a te le altre domande.

Tu sostieni che la fede ti fa diventare una persona buona, mentre la non fede ti fa diventare una persona cattiva.
Beh, su questo avrei dei dubbi. Tu aiuti il prossimo per compiacere il tuo dio e (incosciamente) guadagnarti il posto in un fantomatico paradiso dopo la morte, il non credente se aiuta qualcuno, lo fa per aiutare per una questione di semplice umanità stop.
Caro credente, la vita è questa, la religione si basa principalmente sulla paura di ciò che non si conosce come la morte per esempio. Allora le uniche domande che ti vorrei porre sono:
Perchè hai paura della morte?
Perchè hai bisogno di credere che dopo la vita ci sia qualcosa?
Perchè devi dare uno scopo all'universo e sentirti al centro di qualcosa, quando in realtà tu come tutti gli umani, non sei nient'altro che una microscopica e infinitesimale particella in confronto alla vastità dell'universo?

Riguardo alla seconda domanda, potrei già darti una contro risposta: Tu mi dirai che se non ci fosse nulla dopo la morte non avrebbe senso vivere. Ma appunto perchè non c'è nulla dopo la morte ha senso vivere, questo nulla dopo la morte, rende sacra la vita, e il senso della vita diventerebbe preservare la vita stessa.

_________________
Dubium Sapientiae Initium (Cartesio)

L'irrazionalità è la radice quadrata di tutti i mali. (Richard Feynman)

Il Filosofo nel ventunesimo secolo. E' un po come se Platone vendesse panini da Burger King. (Be.Human)

Nell'universo agiscono 4 forze fondamentali: La forza Gravitazionale, la forza Elettromagnetica, la forza Nucleare Debole e la forza Nucleare Forte. L'umo invece, a differenza dell'Universo, ne ha una sola: La forza della Stupidità. (Be.Human)

Mentre i sentimenti mettono l'uomo al centro dell'universo, la razionalità lo fa scendere dal suo piedistallo (Be.Human)

Be.Human
Be.Human
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 470
Età : 32
Località : Napoli
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 25.01.10

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Nizam al-Mulk Mar 24 Mag 2011 - 12:21

Bella lettera Caro Credente 97941
Pecco di superbia è vero, ho continua sete di conoscenza...
Più superbo è immaginare d' essere stati creati da una divinità, ancora peggio se a sua immagine e somiglianza. Comunque secondo me, non c'è niente di più umano che credere nella religione, dopotutto è a nostra misura e c'è tutto quello che un essere umano vorrebbe sentirsi dire.
Nizam al-Mulk
Nizam al-Mulk
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 162
Età : 33
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 22.05.11

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Be.Human Mar 24 Mag 2011 - 14:16

Nizam al-Mulk ha scritto:Bella lettera Caro Credente 97941
Pecco di superbia è vero, ho continua sete di conoscenza...
Più superbo è immaginare d' essere stati creati da una divinità, ancora peggio se a sua immagine e somiglianza. Comunque secondo me, non c'è niente di più umano che credere nella religione, dopotutto è a nostra misura e c'è tutto quello che un essere umano vorrebbe sentirsi dire.

io penso che bisogna iniziare a guardare oltre l'uomo...

_________________
Dubium Sapientiae Initium (Cartesio)

L'irrazionalità è la radice quadrata di tutti i mali. (Richard Feynman)

Il Filosofo nel ventunesimo secolo. E' un po come se Platone vendesse panini da Burger King. (Be.Human)

Nell'universo agiscono 4 forze fondamentali: La forza Gravitazionale, la forza Elettromagnetica, la forza Nucleare Debole e la forza Nucleare Forte. L'umo invece, a differenza dell'Universo, ne ha una sola: La forza della Stupidità. (Be.Human)

Mentre i sentimenti mettono l'uomo al centro dell'universo, la razionalità lo fa scendere dal suo piedistallo (Be.Human)

Be.Human
Be.Human
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 470
Età : 32
Località : Napoli
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 25.01.10

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Nizam al-Mulk Mar 24 Mag 2011 - 14:47

Be.Human ha scritto:io penso che bisogna iniziare a guardare oltre l'uomo...
Sì sì, ma insomma... con calma, se pensi a come eravamo messi solo "poco" (storicamente parlando) tempo fà in Occidente prima dell' Illumimismo e della rivoluzione francese Caro Credente 977956 I passi in questa direzione sono già stati fatti, ora c'è solo da andare avanti e credenze e superstizioni spariranno di conseguenza Caro Credente 23074
Nizam al-Mulk
Nizam al-Mulk
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 162
Età : 33
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 22.05.11

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da giulio76 Mer 25 Mag 2011 - 15:16

Be.Human ha scritto:
Riguardo alla seconda domanda, potrei già darti una contro risposta: Tu mi dirai che se non ci fosse nulla dopo la morte non avrebbe senso vivere. Ma appunto perchè non c'è nulla dopo la morte ha senso vivere, questo nulla dopo la morte, rende sacra la vita, e il senso della vita diventerebbe preservare la vita stessa.

Questo punto ti risponde alla domanda del perché l'aborto è sbagliato.
giulio76
giulio76
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1439
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue0 / 700 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Muriel Mer 25 Mag 2011 - 15:35

bravo be.human, ti dò un bel verde, questa lettera merita tutta la mia stima

giulio76 ha scritto:Questo punto ti risponde alla domanda del perché l'aborto è sbagliato.

l'aborto non è certo un passo che una donna fa a cuor leggero. è proprio per cause gravi che si ricorre ad esso, siano esse mediche, psicologiche o economiche, e credo che nessun uomo (inteso proprio come vir-viri, non come homo-hominis) dovrebbe permettersi di sindacare o pontificare sul fatto che sia giusto o meno, tu compreso.
non possiamo prendere a cuore tutti i feti che non hanno visto la luce, perchè altrimenti dovremmo preoccuparci anche per gli spermatozoi lasciati a sguazzare nei preservativi o per quelli che sono stati battuti dagli altri nella corsa alla fecondazione dell'ovulo.

Muriel
-----------
-----------

Femmina Numero di messaggi : 1750
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.12.10

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Niques Mer 25 Mag 2011 - 16:55

giulio76 ha scritto:
Be.Human ha scritto:
Riguardo alla seconda domanda, potrei già darti una contro risposta: Tu mi dirai che se non ci fosse nulla dopo la morte non avrebbe senso vivere. Ma appunto perchè non c'è nulla dopo la morte ha senso vivere, questo nulla dopo la morte, rende sacra la vita, e il senso della vita diventerebbe preservare la vita stessa.

Questo punto ti risponde alla domanda del perché l'aborto è sbagliato.

Ma come, rispondi all'unica questione cui ha risposto già Be.H? Caro Credente 315697

Per il resto, quoto Muriel. Nell'ambito della coppia è sicuramente una decisione da prendere insieme - ma in una coppia solida è piuttosto raro l'aborto -, però alla fin fine sta alla donna... Mi dispiace per i potenziali papà, però è proprio così, io stessa mi rendo conto che spesso gli uomini la fanno un po' troppo facile parlando di aborto; eppure non hanno la minima idea di cosa possa essere la gravidanza. Non sanno nemmeno cosa sia una mestruazione... Caro Credente 977956

_________________
- Sì... mi chiamano Mimì! Ma il mio nome è Lucia!
- Ebbè, ovvio. Caro Credente 286704  Ma come avrò fatto a non capirlo?


[wow]custom: Sono stata la prima a mettere la firma scorrevole, 11, maaaaooooooo,cccccc,/t[/wow]
Niques
Niques
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6778
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue12 / 7012 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 26.11.10

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da giulio76 Mer 25 Mag 2011 - 17:52

Muriel ha scritto:bravo be.human, ti dò un bel verde, questa lettera merita tutta la mia stima Caro Credente Iconyes

giulio76 ha scritto:Questo punto ti risponde alla domanda del perché l'aborto è sbagliato.
l'aborto non è certo un passo che una donna fa a cuor leggero. è proprio per cause gravi che si ricorre ad esso, siano esse mediche, psicologiche o economiche, e credo che nessun uomo (inteso proprio come vir-viri, non come homo-hominis) dovrebbe permettersi di sindacare o pontificare sul fatto che sia giusto o meno, tu compreso.
non possiamo prendere a cuore tutti i feti che non hanno visto la luce, perchè altrimenti dovremmo preoccuparci anche per gli spermatozoi lasciati a sguazzare nei preservativi o per quelli che sono stati battuti dagli altri nella corsa alla fecondazione dell'ovulo.

Prendiamo per assodato che ciò che dici sia condivisibile, ovvero che nessuno può sindacare sulla tua decisione, allora questa insidacabile decisione dovrebbe protarsi finché il nascituro non sia completamente autonomo dal tuo corpo. Ora dimmi come mai la legge permette l'aborto solo entro le prime 12 settimane e non per tutti i nove mesi?
Per l'esempio degli spermatozooi vorrei chiederti in tutta sincerità, sei pienamente apposto con la tua coscienza a paragonare un feto con uno spermatozoo. Non so se hai mai avuto figli, ciò che portavi in grembo pensavi fosse uno spermatozoo?

@Niquel
nella lettera c'erano tante di quelle cose errate di fondo che potrei passare dei mesi a controbattere. Ma mi è saltata all'occhio la contraddizione tra concessione dell'aborto e preservazione della vita, due cose molto contrastanti dal mio punto di vista.
giulio76
giulio76
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1439
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue0 / 700 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da ivoavido1 Mer 25 Mag 2011 - 19:30

giulio76 ha scritto:

Prendiamo per assodato che ciò che dici sia condivisibile, ovvero che nessuno può sindacare sulla tua decisione, allora questa insidacabile decisione dovrebbe protarsi finché il nascituro non sia completamente autonomo dal tuo corpo. Ora dimmi come mai la legge permette l'aborto solo entro le prime 12 settimane e non per tutti i nove mesi?
Per l'esempio degli spermatozooi vorrei chiederti in tutta sincerità, sei pienamente apposto con la tua coscienza a paragonare un feto con uno spermatozoo. Non so se hai mai avuto figli, ciò che portavi in grembo pensavi fosse uno spermatozoo?

@Niquel
nella lettera c'erano tante di quelle cose errate di fondo che potrei passare dei mesi a controbattere. Ma mi è saltata all'occhio la contraddizione tra concessione dell'aborto e preservazione della vita, due cose molto contrastanti dal mio punto di vista.

Ma un per un credente non dovrebbe essere gioioso il fatto che una persona muoia? In fondo, andrebbe in paradiso, o no?
Non dovrebbe essere l'ateo ad avere una posizione anti-aborto, essendo egli conscio che la vita sia una sola?
ivoavido1
ivoavido1
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 87
Età : 27
Località : Piemonte
Occupazione/Hobby : Computer (hardware), musica
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 26.04.11

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Ospite Mer 25 Mag 2011 - 19:46

ivoavido1 ha scritto:Non dovrebbe essere l'ateo ad avere una posizione anti-aborto, essendo egli conscio che la vita sia una sola?
No. La questione dell'aborto non ha nulla a che vedere con il diritto alla vita. La questione dell'aborto ha tutto a che vedere con la libertà di scelta (in particolare, della donna). E i cattolici sono contrari alla libertà di scelta (in particolare, della donna). Sic et simpliciter.
Il fatto che si definiscano pro-life è solo uno specchietto per le allodole.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da oddvod56 Mer 25 Mag 2011 - 19:54

sull aborto io sono un po pro e un po contro, farne una questione religiosa è assurdo
ovviamente giulio devi considerare che se per caso una persona con problemi economici , solo perché lo dice il papa, non abortisce però , a causa del bambino, va in mezzo ad una strada oppure muore di fame (cosi come il piccolo) allora non è meglio abortire tanto le donne di figli ne possono fare un sacco fino alla menopausa, se ogni donna venisse fecondata ogni mese ( nel bel mezzo del ciclo mestruale) allora non sai quanti bambini avrebbe, non c'è il problema.
la chiesa dice di essere contro l' aborto sai perché? perché figli portano problemi economici , problemi economici portano a disperazione, disperazione porta alla speranza, la speranza porta a...... guarda un po..... alla religione

_________________
"religione: l' arte di prendere per il culo se stessi" Io
se hai un problema e lo puoi risolvere, perché ti arrabbi? Se hai un problema e non lo puoi risolvere, perché ti arrabbi?”
"il medico mi ha detto di riempire di botte tutti i bigotti ............ ehm in verità mi ha detto di scaricare lo stress ma vabbè siamo lì"
oddvod56
oddvod56
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1717
Età : 27
Località : salerno
Occupazione/Hobby : computer
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.01.11

http://pcworlditalian.blogspot.com/

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Claudio79 Mer 25 Mag 2011 - 19:58

Complimenti per la lettera che, mi pare, riassuma molte delle domande che si ponga chi provi a riflettere cercando di non farsi condizionare dalla imperante, oppressiva e demagogica "cultura religiosa".

Claudio79
------------
------------

Maschio Numero di messaggi : 46
Età : 43
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue0 / 700 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 12.12.10

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da ivoavido1 Mer 25 Mag 2011 - 19:59

Fux89 ha scritto:
ivoavido1 ha scritto:Non dovrebbe essere l'ateo ad avere una posizione anti-aborto, essendo egli conscio che la vita sia una sola?
No. La questione dell'aborto non ha nulla a che vedere con il diritto alla vita. La questione dell'aborto ha tutto a che vedere con la libertà di scelta (in particolare, della donna). E i cattolici sono contrari alla libertà di scelta (in particolare, della donna). Sic et simpliciter.
Il fatto che si definiscano pro-life è solo uno specchietto per le allodole.

No ma quella era quasi una domanda retorica, per far capire quanto le loro presunte idee pro-vita siano in realtà senza fondamenta.
ivoavido1
ivoavido1
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 87
Età : 27
Località : Piemonte
Occupazione/Hobby : Computer (hardware), musica
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 26.04.11

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da mecca domenico Mer 25 Mag 2011 - 23:23

oddvod56 ha scritto:
la chiesa dice di essere contro l' aborto sai perché? perché figli portano problemi economici , problemi economici portano a disperazione, disperazione porta alla speranza, la speranza porta a...... guarda un po..... alla religione

Problemi economici vogliono dire anche meno offerte e chissà perchè più uno è disperato più si avvicina alla religione e questo i preti lo sanno.

mecca domenico
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1793
Età : 75
Località : Avigliano (PZ)
Occupazione/Hobby : fai da te di tutto di più
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue0 / 700 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 31.05.09

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Muriel Mer 25 Mag 2011 - 23:44

giulio76 ha scritto:Prendiamo per assodato che ciò che dici sia condivisibile, ovvero che nessuno può sindacare sulla tua decisione, allora questa insidacabile decisione dovrebbe protarsi finché il nascituro non sia completamente autonomo dal tuo corpo. Ora dimmi come mai la legge permette l'aborto solo entro le prime 12 settimane e non per tutti i nove mesi?
Per l'esempio degli spermatozooi vorrei chiederti in tutta sincerità, sei pienamente apposto con la tua coscienza a paragonare un feto con uno spermatozoo. Non so se hai mai avuto figli, ciò che portavi in grembo pensavi fosse uno spermatozoo?
ciò che una donna porta in grembo è il risultato di un processo di fecondazione avvenuta grazie a uno spermatozoo. senza quello nessuno di noi starebbe qui a digitare sulla tastiera, quindi a maggior ragione quando si parla di feti si parla immancabilmente di spermatozoi.
per quanto riguarda i termini dell'interruzione di gravidanza, è risaputo che se praticata entro i primi 90 giorni si corrono rischi minimi che, più la gravidanza viene portata avanti, più aumentano, quindi penso che le 12 settimane previste dipendano principalmente dalla tutela della salute della donna. nonostante ciò i termini non sono gli stessi in tutti gli stati, alcune legislazioni prevedono anche un termine massimo di 24 settimane dall'ultima mestruazione.

oddvod56 ha scritto:la chiesa dice di essere contro l' aborto sai perché? perché figli
portano problemi economici , problemi economici portano a disperazione,
disperazione porta alla speranza, la speranza porta a...... guarda un
po..... alla religione
l'hai detto fratello... è quello che dico sempre anche io (e lo stesso vale per l'eutanasia), anche se di solito salto il passaggio della speranza Caro Credente 977956
la religione si nutre della disperazione della gente. più problemi esistono, più la religione diventa un mezzo necessario per tirare avanti.
e comunque questo sì che è un discorso intelligente per un ragazzo della tua età... tu sei davvero uno di quelli che a volte fanno dimenticare che hanno 15 anni Caro Credente 605765


Ultima modifica di Muriel il Mer 25 Mag 2011 - 23:51 - modificato 1 volta.

Muriel
-----------
-----------

Femmina Numero di messaggi : 1750
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.12.10

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Niques Mer 25 Mag 2011 - 23:50

Fux89 ha scritto: No. La questione dell'aborto non ha nulla a che vedere con il diritto alla vita. La questione dell'aborto ha tutto a che vedere con la libertà di scelta (in particolare, della donna). E i cattolici sono contrari alla libertà di scelta (in particolare, della donna). Sic et simpliciter.
Il fatto che si definiscano pro-life è solo uno specchietto per le allodole.

Esagerato... E tutte le persone non credenti contrarie all'aborto perché lo sarebbero?
Certo, lo scarto fondamentale con molti (non tutti) i credenti è che questi ultimi vogliono imporre la loro posizione morale a livello legislativo... Però non puoi proprio dire che non abbia nulla a che fare con il diritto alla vita, altrimenti non ci sarebbe il limite dei tre mesi. Né tale scelta, per una donna, sarebbe tanto grave...

_________________
- Sì... mi chiamano Mimì! Ma il mio nome è Lucia!
- Ebbè, ovvio. Caro Credente 286704  Ma come avrò fatto a non capirlo?


[wow]custom: Sono stata la prima a mettere la firma scorrevole, 11, maaaaooooooo,cccccc,/t[/wow]
Niques
Niques
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6778
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue12 / 7012 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 26.11.10

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Muriel Gio 26 Mag 2011 - 0:18

Niques ha scritto:Però non puoi proprio dire che non abbia nulla a che fare con il diritto alla vita, altrimenti non ci sarebbe il limite dei tre mesi.
uhm... nella nostra legislazione un soggetto è considerato persona fisica al momento della nascita e cessa di esserlo al momento della morte. ripeto, sono propensa a credere che il limite dei tre mesi sia semplicemente una tutela per la donna dai rischi dell'aborto tardivo e non una questione di "diritto alla vita", dato che un soggetto acquisisce dei diritti allorquando viene considerato un soggetto. ma vorrei che il giurista che da qualche giorno gironzola per il forum chiarisse questi miei legittimi dubbi mettendoli anche in discussione Caro Credente 23074

Muriel
-----------
-----------

Femmina Numero di messaggi : 1750
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.12.10

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Be.Human Gio 26 Mag 2011 - 9:08

giulio76 ha scritto:
Muriel ha scritto:bravo be.human, ti dò un bel verde, questa lettera merita tutta la mia stima Caro Credente Iconyes

giulio76 ha scritto:Questo punto ti risponde alla domanda del perché l'aborto è sbagliato.
l'aborto non è certo un passo che una donna fa a cuor leggero. è proprio per cause gravi che si ricorre ad esso, siano esse mediche, psicologiche o economiche, e credo che nessun uomo (inteso proprio come vir-viri, non come homo-hominis) dovrebbe permettersi di sindacare o pontificare sul fatto che sia giusto o meno, tu compreso.
non possiamo prendere a cuore tutti i feti che non hanno visto la luce, perchè altrimenti dovremmo preoccuparci anche per gli spermatozoi lasciati a sguazzare nei preservativi o per quelli che sono stati battuti dagli altri nella corsa alla fecondazione dell'ovulo.

Prendiamo per assodato che ciò che dici sia condivisibile, ovvero che nessuno può sindacare sulla tua decisione, allora questa insidacabile decisione dovrebbe protarsi finché il nascituro non sia completamente autonomo dal tuo corpo. Ora dimmi come mai la legge permette l'aborto solo entro le prime 12 settimane e non per tutti i nove mesi?
Per l'esempio degli spermatozooi vorrei chiederti in tutta sincerità, sei pienamente apposto con la tua coscienza a paragonare un feto con uno spermatozoo. Non so se hai mai avuto figli, ciò che portavi in grembo pensavi fosse uno spermatozoo?

@Niquel
nella lettera c'erano tante di quelle cose errate di fondo che potrei passare dei mesi a controbattere. Ma mi è saltata all'occhio la contraddizione tra concessione dell'aborto e preservazione della vita, due cose molto contrastanti dal mio punto di vista.

Giulio, ti sei contradetto da solo. Hai parlato di feto, non di bambino.
Vedi io sono pro life, ma attenzione a questa parola. Per vita umana, si intende una vita in cui un individuo, non solo sia in grado di provare sensazioni quali dolore e istinto, ma anche di fare ragionamenti complessi e non. Dimmi tu quale ragionamento complesso o sensazione può provare un feto che in realtà non è nient'altro che un ammasso di cellule? E questo ti parlo prima dei tre mesi. Riguardo al fatto che è sbagliato farlo dopo 3 mesi, è molto semplice. Il cervello del feto è già quasi completamente formato (e si parla di un cervello primordiale) quindi già prova sensazioni primordiali di istinto di sopravvivenza (grazie alla scienza si sono fatte queste scoperte) ,giustamente secondo la giurisdizione è sbagliato "uccidere" un essere formato all'80%. che alla fine è un piccolo umano. Se poi vogliamo considerare la questione sovrapoppolamento non ne usciamo più. Vedi giulio non bisogna mai essere troppo estremisti ne avere una mente troppo chiusa, ne una troppo aperta. Perchè in entrambi i casi perdi la testa, e non sei obbiettivo. Invece, io sono pro life ma con obbiettività, e a i credenti l'obbiettività manca, ma come manca anche al "troppo aperto mentalmente". Quindi in conclusione, non ho scritto nessun controsenso nella mia lettera, perchè erroneamente sono partito dall'idea che a chi fosse destinata la lettera fosse un minimo obbiettivo, e che quindi non avrebbe mal'interpretato la lettera.
ma a quanto pare, ho sbagliato a pensare che i credenti avessero un pò di obbiettività, pazienza.

P.S. perchè non rispondi alle altre domande?

_________________
Dubium Sapientiae Initium (Cartesio)

L'irrazionalità è la radice quadrata di tutti i mali. (Richard Feynman)

Il Filosofo nel ventunesimo secolo. E' un po come se Platone vendesse panini da Burger King. (Be.Human)

Nell'universo agiscono 4 forze fondamentali: La forza Gravitazionale, la forza Elettromagnetica, la forza Nucleare Debole e la forza Nucleare Forte. L'umo invece, a differenza dell'Universo, ne ha una sola: La forza della Stupidità. (Be.Human)

Mentre i sentimenti mettono l'uomo al centro dell'universo, la razionalità lo fa scendere dal suo piedistallo (Be.Human)

Be.Human
Be.Human
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 470
Età : 32
Località : Napoli
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 25.01.10

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Niques Gio 26 Mag 2011 - 9:43

Muriel ha scritto:
Niques ha scritto:Però non puoi proprio dire che non abbia nulla a che fare con il diritto alla vita, altrimenti non ci sarebbe il limite dei tre mesi.
uhm... nella nostra legislazione un soggetto è considerato persona fisica al momento della nascita e cessa di esserlo al momento della morte. ripeto, sono propensa a credere che il limite dei tre mesi sia semplicemente una tutela per la donna dai rischi dell'aborto tardivo e non una questione di "diritto alla vita", dato che un soggetto acquisisce dei diritti allorquando viene considerato un soggetto. ma vorrei che il giurista che da qualche giorno gironzola per il forum chiarisse questi miei legittimi dubbi mettendoli anche in discussione Caro Credente 23074

Di preciso non lo so, sai? Ho sempre saputo che le normative sull'aborto tutelano la madre ma anche e soprattutto il bambino che potrebbe nascere, come dice Be.H qua sopra.
Un aborto coatto in Italia è considerato omicidio? Qualcuno lo sa?
Ho ricercato un po', ma a leggere alcuni articoli mi pare sia a discrezione dei giudici, proprio per quello che dicevi tu...

_________________
- Sì... mi chiamano Mimì! Ma il mio nome è Lucia!
- Ebbè, ovvio. Caro Credente 286704  Ma come avrò fatto a non capirlo?


[wow]custom: Sono stata la prima a mettere la firma scorrevole, 11, maaaaooooooo,cccccc,/t[/wow]
Niques
Niques
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6778
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue12 / 7012 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 26.11.10

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Muriel Gio 26 Mag 2011 - 10:31

in effetti anche io mi sono data da fare per trovare una risposta ma nè la costituzione nè altri articoli ci vengono in aiuto su questa cosa, perchè la questione dei tre mesi non viene giustificata in alcun modo. comunque sì, penso che anche be.human abbia ragione, del resto ritengo che la 194 sia una legge giusta e che tre mesi siano un periodo appropriato per decidere di interrompere una gravidanza e agire di conseguenza.
purtroppo su queste cose si sentono sempre un sacco di opinioni personali interpellate giusto per alzare qualche polverone, ma pochissime voci autorevoli e obbiettive che spieghino come stanno davvero le cose.

Muriel
-----------
-----------

Femmina Numero di messaggi : 1750
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.12.10

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Be.Human Gio 26 Mag 2011 - 12:15

Muriel ha scritto:in effetti anche io mi sono data da fare per trovare una risposta ma nè la costituzione nè altri articoli ci vengono in aiuto su questa cosa, perchè la questione dei tre mesi non viene giustificata in alcun modo. comunque sì, penso che anche be.human abbia ragione, del resto ritengo che la 194 sia una legge giusta e che tre mesi siano un periodo appropriato per decidere di interrompere una gravidanza e agire di conseguenza.
purtroppo su queste cose si sentono sempre un sacco di opinioni personali interpellate giusto per alzare qualche polverone, ma pochissime voci autorevoli e obbiettive che spieghino come stanno davvero le cose.

Ma è per questo che si sbaglia. Qui non dovrebbero minimamente entrarci le opinioni personali, l'aborto dev'essere preso con fredda e razionale obbiettività. Io penso che il mondo vada allo scatafascio proprio perchè molti argomenti che devono essere presi con obbiettività non vengono presi di conseguenza... comunque ragazzi non era l'aborto il tema principale del Topic, quindi attendo ancora la risposta a i tre quesiti che ho posto da giulio e da gli altri credenti qui presenti sul forum

_________________
Dubium Sapientiae Initium (Cartesio)

L'irrazionalità è la radice quadrata di tutti i mali. (Richard Feynman)

Il Filosofo nel ventunesimo secolo. E' un po come se Platone vendesse panini da Burger King. (Be.Human)

Nell'universo agiscono 4 forze fondamentali: La forza Gravitazionale, la forza Elettromagnetica, la forza Nucleare Debole e la forza Nucleare Forte. L'umo invece, a differenza dell'Universo, ne ha una sola: La forza della Stupidità. (Be.Human)

Mentre i sentimenti mettono l'uomo al centro dell'universo, la razionalità lo fa scendere dal suo piedistallo (Be.Human)

Be.Human
Be.Human
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 470
Età : 32
Località : Napoli
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 25.01.10

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da giulio76 Gio 26 Mag 2011 - 14:47

Be.Human ha scritto:
Giulio, ti sei contradetto da solo. Hai parlato di feto, non di bambino.

Ho usato il termine scientifico, per me è sempre una vita umana anche se nella fase fetale.


Vedi io sono pro life, ma attenzione a questa parola. Per vita umana, si intende una vita in cui un individuo, non solo sia in grado di provare sensazioni quali dolore e istinto, ma anche di fare ragionamenti complessi e non.
Con questa tua affermazione stai tagliando fuori dalla definizione di individuo una buona fetta di persone esempio=bambini appena nati, celebrolesi, persone con gravi mallattie al cervello.

Dimmi tu quale ragionamento complesso o sensazione può provare un feto che in realtà non è nient'altro che un ammasso di cellule?
Pensandoci bene anche io e tu siamo ammassi di cellule. Tu hai solo il diritto di vivere perché sei un ammasso di cellule che ha delle sensazioni. E poi quali sensazioni? caldo, freddo, amore, boo

E questo ti parlo prima dei tre mesi. Riguardo al fatto che è sbagliato farlo dopo 3 mesi, è molto semplice. Il cervello del feto è già quasi completamente formato (e si parla di un cervello primordiale) quindi già prova sensazioni primordiali di istinto di sopravvivenza (grazie alla scienza si sono fatte queste scoperte) ,giustamente secondo la giurisdizione è sbagliato "uccidere" un essere formato all'80%.
Il limite posto dalla legislatura non ha un criterio che guarda:
a) ne alla salute della mamma (rispondo a muriel), poiché si può abortire anche al nono mese se il feto ha gravi malformazioni (come per esempio il labro leporino ci sono anche questi assurdi casi) o costituisce pericolo per la salute della madre;
b) ne alla salute del feto. I tre mesi sono un limite stabilito dalla legge è basta. Come per esempio tu a 18 anni puoi prendere la patente, a 17 meno un giorno no. Tu a tre mesi hai diritto alla vita (se sano), a tre mesi meno un giorno sei carne da macello. Strano come siete d'accordo con il legisaltore, che in questo caso non tutela la vita del feto, mentre quando lo stesso legislatore, ha deciso che il crociffisso non è un simbolo religioso (vedi altro treand) ma universale, tutti si sono scandalizzati perché con tale sentenza non vengono tutelati i diritti di tutti.
Human per l'esattezza il sistema nervoso è uno degli organi che si forma per primo, già è visibile nelle prime settimane.

P.S. perchè non rispondi alle altre domande?
Non era mio intento rispondere alle domande, quanto farti notare questa tua leggera contraddizione.
Poi alla fine ci tieni tanto a sapere il mio punto di vista? molte delle cose che pensi nel confronto tra credenti e atei sono viziate da pregiudizio di fondo e come ho scritto ci vogliono mesi per controbattere a tutte.
giulio76
giulio76
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1439
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue0 / 700 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Be.Human Ven 27 Mag 2011 - 11:01

giulio76 ha scritto:
Be.Human ha scritto:
Giulio, ti sei contradetto da solo. Hai parlato di feto, non di bambino.

Ho usato il termine scientifico, per me è sempre una vita umana anche se nella fase fetale.


Vedi io sono pro life, ma attenzione a questa parola. Per vita umana, si intende una vita in cui un individuo, non solo sia in grado di provare sensazioni quali dolore e istinto, ma anche di fare ragionamenti complessi e non.
Con questa tua affermazione stai tagliando fuori dalla definizione di individuo una buona fetta di persone esempio=bambini appena nati, celebrolesi, persone con gravi mallattie al cervello.

Dimmi tu quale ragionamento complesso o sensazione può provare un feto che in realtà non è nient'altro che un ammasso di cellule?
Pensandoci bene anche io e tu siamo ammassi di cellule. Tu hai solo il diritto di vivere perché sei un ammasso di cellule che ha delle sensazioni. E poi quali sensazioni? caldo, freddo, amore, boo

E questo ti parlo prima dei tre mesi. Riguardo al fatto che è sbagliato farlo dopo 3 mesi, è molto semplice. Il cervello del feto è già quasi completamente formato (e si parla di un cervello primordiale) quindi già prova sensazioni primordiali di istinto di sopravvivenza (grazie alla scienza si sono fatte queste scoperte) ,giustamente secondo la giurisdizione è sbagliato "uccidere" un essere formato all'80%.
Il limite posto dalla legislatura non ha un criterio che guarda:
a) ne alla salute della mamma (rispondo a muriel), poiché si può abortire anche al nono mese se il feto ha gravi malformazioni (come per esempio il labro leporino ci sono anche questi assurdi casi) o costituisce pericolo per la salute della madre;
b) ne alla salute del feto. I tre mesi sono un limite stabilito dalla legge è basta. Come per esempio tu a 18 anni puoi prendere la patente, a 17 meno un giorno no. Tu a tre mesi hai diritto alla vita (se sano), a tre mesi meno un giorno sei carne da macello. Strano come siete d'accordo con il legisaltore, che in questo caso non tutela la vita del feto, mentre quando lo stesso legislatore, ha deciso che il crociffisso non è un simbolo religioso (vedi altro treand) ma universale, tutti si sono scandalizzati perché con tale sentenza non vengono tutelati i diritti di tutti.
Human per l'esattezza il sistema nervoso è uno degli organi che si forma per primo, già è visibile nelle prime settimane.

P.S. perchè non rispondi alle altre domande?
Non era mio intento rispondere alle domande, quanto farti notare questa tua leggera contraddizione.
Poi alla fine ci tieni tanto a sapere il mio punto di vista? molte delle cose che pensi nel confronto tra credenti e atei sono viziate da pregiudizio di fondo e come ho scritto ci vogliono mesi per controbattere a tutte.

1: Evidentemente io e te abbiamo concezioni diverse di vita umana e scienza
2: Un essere senziente, per considerarsi tale deve almeno provare di base l'istinto di sopravvivenza.
3: noi siamo ammassi di cellule, ma non possiamo paragonarci a feti perchè loro non hanno una massa cerebrale tale da consentirgli almeno di avere l'istinto di sopravvivere, sono solo cellule, non hanno nemmeno sangue proprio...
4: nessuna legge, non hanno messo i tre mesi così perchè girava loro le palle di dire faciamo abortire dopo i tre mesi, ma perchè è un fatto scientifico studiato che prima dei 3 mesi, il feto è un semplice ammasso di cellule con un cervello di si e no 10 neuroni che servono semplicemente a far pompare il microscopico cuore e basta (e non venirmi a parlare di vita perchè in questo stadio si è solamente una piccola macchina)
5: Io giudico i credenti? caro mio, io sono stato credente e pure pesantemente, quindi so come ragionano i credenti... piuttosto tu sai come raionano gli atei? ci sei mai passato? sei mai stato ateo? dubito anche perchè se diventi ateo, generalmente difficile che ritorni cristiano o di qualsivoglia religione...

_________________
Dubium Sapientiae Initium (Cartesio)

L'irrazionalità è la radice quadrata di tutti i mali. (Richard Feynman)

Il Filosofo nel ventunesimo secolo. E' un po come se Platone vendesse panini da Burger King. (Be.Human)

Nell'universo agiscono 4 forze fondamentali: La forza Gravitazionale, la forza Elettromagnetica, la forza Nucleare Debole e la forza Nucleare Forte. L'umo invece, a differenza dell'Universo, ne ha una sola: La forza della Stupidità. (Be.Human)

Mentre i sentimenti mettono l'uomo al centro dell'universo, la razionalità lo fa scendere dal suo piedistallo (Be.Human)

Be.Human
Be.Human
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 470
Età : 32
Località : Napoli
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 25.01.10

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Mr.T Ven 27 Mag 2011 - 11:44

Muriel ha scritto:
Niques ha scritto:Però non puoi proprio dire che non abbia nulla a che fare con il diritto alla vita, altrimenti non ci sarebbe il limite dei tre mesi.
uhm... nella nostra legislazione un soggetto è considerato persona fisica al momento della nascita e cessa di esserlo al momento della morte. ripeto, sono propensa a credere che il limite dei tre mesi sia semplicemente una tutela per la donna dai rischi dell'aborto tardivo e non una questione di "diritto alla vita", dato che un soggetto acquisisce dei diritti allorquando viene considerato un soggetto. ma vorrei che il giurista che da qualche giorno gironzola per il forum chiarisse questi miei legittimi dubbi mettendoli anche in discussione Caro Credente 23074

Nel nostro caso italiano i tre mesi non hanno una funzione di misura frà embrione e feto. I tre mesi quà servono a far si che la donna abbia tre mesi per pensarci sù avendo qualcosa che li cresce nel ventre. I tre mesi non è il limite. I tre mesi e il tempo che ti tengono lì...sono dei cazzo di sadici. Inutile voler abortire subito. Loro ti fanno aspettare tre mesi. Sono loro che portano il feto a prendere una forma più umana. E se dopo tre mesi sei ancora convinta di voler abortire ti trattano con schifo.

Se questo paese non laico avrebbe amore per la vita permetterebbe a le ragazze di abortire subito. E non di farli crescere l'embrione giocando con i suoi sensi di colpa.
Quindi quoto fux, perchè voglio vedere che donna non se la dà che è in cinta dopo un mese. Nella prattica si leva libertà a la donna e si gioca con i dadi sulla sulla decisione di essa di creare una nuova vita. Uno schifo.
Mr.T
Mr.T
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 288
Età : 39
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.02.11

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da nellolo Ven 27 Mag 2011 - 12:23

mi chiedo perchè proviate gusto a rispondere a Giulio, se si ha tempo e voglia di cazzeggio delirante tanto vale andare a scrivere in un forum di CL

_________________
Nello - Lo champagne in caso di vittoria è opportuno, in caso di sconfitta è necessario (W.Churchill)
nellolo
nellolo
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1297
Età : 60
Località : Ragusa
Occupazione/Hobby : dirigente ufficio pubblico
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 26.05.10

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Muriel Ven 27 Mag 2011 - 13:06

Mr.T ha scritto:Nel nostro caso italiano i tre mesi non hanno una funzione di misura frà embrione e feto. I tre mesi quà servono a far si che la donna abbia tre mesi per pensarci sù avendo qualcosa che li cresce nel ventre. I tre mesi non è il limite. I tre mesi e il tempo che ti tengono lì...sono dei cazzo di sadici. Inutile voler abortire subito. Loro ti fanno aspettare tre mesi. Sono loro che portano il feto a prendere una forma più umana. E se dopo tre mesi sei ancora convinta di voler abortire ti trattano con schifo
ma no, che io sappia i tre mesi sono il tempo massimo per decidere, una donna se vuole può abortire fin da subito, basta che lo faccia entro e non oltre quel periodo. Caro Credente 79837

p.s. sei tu quello nell'avatar?

Muriel
-----------
-----------

Femmina Numero di messaggi : 1750
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.12.10

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Mr.T Ven 27 Mag 2011 - 13:23

Muriel ha scritto:
Mr.T ha scritto:Nel nostro caso italiano i tre mesi non hanno una funzione di misura frà embrione e feto. I tre mesi quà servono a far si che la donna abbia tre mesi per pensarci sù avendo qualcosa che li cresce nel ventre. I tre mesi non è il limite. I tre mesi e il tempo che ti tengono lì...sono dei cazzo di sadici. Inutile voler abortire subito. Loro ti fanno aspettare tre mesi. Sono loro che portano il feto a prendere una forma più umana. E se dopo tre mesi sei ancora convinta di voler abortire ti trattano con schifo
ma no, che io sappia i tre mesi sono il tempo massimo per decidere, una donna se vuole può abortire fin da subito, basta che lo faccia entro e non oltre quel periodo. Caro Credente 79837

p.s. sei tu quello nell'avatar?

Si. i tre mesi è i limte legale. Il problema e che ti mettono in una presunta "coda d'attesa" insesistente. E ti tengono l'ì fino l'ultimo.



Pensavo fossi giò riconoscibile nel video dove mi mangio i ragni -.-'
Mr.T
Mr.T
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 288
Età : 39
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.02.11

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Muriel Ven 27 Mag 2011 - 13:33

Mr.T ha scritto:Si. i tre mesi è i limte legale. Il problema e che ti mettono in una presunta "coda d'attesa" insesistente. E ti tengono l'ì fino l'ultimo.
sì hai ragione, per non parlare degli obiettori di coscienza... Caro Credente 906108

Pensavo fossi giò riconoscibile nel video dove mi mangio i ragni -.-'
quale video?? comunque sappi che i ragni sono uno dei pochissimi animali con cui ho dei problemi... la visione di tale video potrebbe causarmi uno shock Caro Credente 835134

Muriel
-----------
-----------

Femmina Numero di messaggi : 1750
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.12.10

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da maxsar Ven 27 Mag 2011 - 14:43

Con questa tua affermazione stai tagliando fuori dalla definizione di individuo una buona fetta di persone esempio=bambini appena nati, celebrolesi, persone con gravi mallattie al cervello.
Pensi che un feto anencefalico (senza sviluppo del diencefalo, telencefalo; in pratica solo midollo spinale come strutture del SNC) possa essere considerato una persona?
Pensi veramente che abbia senso portare avanti una gravidanza?
Considerando che a un mese dalla nascita si arriva all'un per cento di sopravvivenza per poi inabissarsi esponenzialmente in pochissimo tempo.

Human per l'esattezza il sistema nervoso è uno degli organi che si forma per primo, già è visibile nelle prime settimane.
Mi dai i riferimenti?
Tanto per dare un occhio a qualcosa di non troppo semplicistico (purtroppo la versione in inglese da problemi); http://www.embryology.ch/francais/vcns/planmodcns.html

Fidati che nelle prime settimane c'è una grande vivacità di molecole e fattori di crescità, ma come strutture come vengono intese bene o male si inizia ad arrivare a qualcosa a partire dall'ottava.
Non stiamo però parlando di un giocattolo come il cuore, richiede un insieme di collegamenti notevoli (assoni che arrivano alla placca e reinviano un segnale a una parte del cervello deputata alla sensazione somestesica e via dicendo).
Anche poi le strutture superiori hanno i loro tempi per arrivare a mappare (esistono delle vere e proprie mappe, dall'udito, alla retina, ai movimenti, ecc) tutto il "corpo".
Questa era solo una premessa, per chiarire i termini scientifici della discussione.

Tornando alle domande bioetiche vedo sempre lo stesso problema; ovvero l'idea cattolica di imporre il "bene" anche a colorò che non la pensano come voi (fa parte della dottrina, principi irrinunciabili).
Siamo d'accordo che dover ricorrere a certe metodiche non è bello in primis per la donna e sicuramente si possono migliore interventi di sostegno a quelle magari in difficoltà economica (dopo decisione della donna, magari con colloquio con uno psicologo per permetterle di capire cosa veramente vuole).
Battere però i pugni sul tavolo dichiarando che è sempre un crimine ha dei limiti (cercando di seguire il vostro ragionamento) però:
1) Esistono malattie la cui speranza di vita è nulla.
2) Non si tiene conto della vita della madre; ci ricordi la dottrina dei funerali in tandem?
In pratica in caso di morte sicura di madre e feto non si potrebbe intervenire in quanto sarebbe immorale; giusto (mi rifaccio al vostro libretto d'istruzioni)?
3) Non pensi che ci sarebbe un'impennata negli aborti fatti con attrezzi del brico o intossicazione a tisane lette su internet?
Nel caso poi di una ragazza/donna che non vuole continuare la gravidanza quale sarebbe la soluzione prospettata?
Contenzione al letto per 40 settimane?

maxsar
maxsar
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1342
Età : 37
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.01.09

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Niques Ven 27 Mag 2011 - 17:00

maxsar ha scritto:
3) Non pensi che ci sarebbe un'impennata negli aborti fatti con attrezzi del brico o intossicazione a tisane lette su internet?
Nel caso poi di una ragazza/donna che non vuole continuare la gravidanza quale sarebbe la soluzione prospettata?
Contenzione al letto per 40 settimane?


Caro Credente 97941

_________________
- Sì... mi chiamano Mimì! Ma il mio nome è Lucia!
- Ebbè, ovvio. Caro Credente 286704  Ma come avrò fatto a non capirlo?


[wow]custom: Sono stata la prima a mettere la firma scorrevole, 11, maaaaooooooo,cccccc,/t[/wow]
Niques
Niques
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6778
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue12 / 7012 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 26.11.10

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da davide Sab 28 Mag 2011 - 0:02

Si. i tre mesi è i limte legale. Il problema e che ti mettono in una presunta "coda d'attesa" insesistente. E ti tengono l'ì fino l'ultimo.

CORSERA 2008

davide
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11190
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue0 / 700 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Mr.T Dom 29 Mag 2011 - 14:27

davide ha scritto:
Si. i tre mesi è i limte legale. Il problema e che ti mettono in una presunta "coda d'attesa" insesistente. E ti tengono l'ì fino l'ultimo.

CORSERA 2008

Appunto.
Mr.T
Mr.T
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 288
Età : 39
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.02.11

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da giulio76 Mar 31 Mag 2011 - 19:49

maxsar ha scritto:
Pensi che un feto anencefalico (senza sviluppo del diencefalo, telencefalo; in pratica solo midollo spinale come strutture del SNC) possa essere considerato una persona?
Certamente, è una vita umana che aspetta solo di svilupparsi, non un grumo di cellule insignificanti.

Pensi veramente che abbia senso portare avanti una gravidanza?
Considerando che a un mese dalla nascita si arriva all'un per cento di sopravvivenza per poi inabissarsi esponenzialmente in pochissimo tempo.
Si, allora visto che tu al 100% arriverai alla morte dopo i 120 anni uccidiamoti prima, che senso a tenerti in vita? (dico tu per dire tutti, senza avercela con te personalmente).



Tornando alle domande bioetiche vedo sempre lo stesso problema; ovvero l'idea cattolica di imporre il "bene" anche a colorò che non la pensano come voi (fa parte della dottrina, principi irrinunciabili).
Vedi che il problema etico dell'aborto è senza colore religioso, ci sono laici che sono pro-life proprio come i cattolici.
Certamente chi è pro-life cerca di far nascere la consapevolezza alla gente di cosa sia un aborto. Cosa che invece chi sostiene l'aborto cerca velatamente di nascondere e minimizzare.


Siamo d'accordo che dover ricorrere a certe metodiche non è bello in primis per la donna e sicuramente si possono migliore interventi di sostegno a quelle magari in difficoltà economica (dopo decisione della donna, magari con colloquio con uno psicologo per permetterle di capire cosa veramente vuole).
Siamo d'accordo


Battere però i pugni sul tavolo dichiarando che è sempre un crimine ha dei limiti (cercando di seguire il vostro ragionamento) però:
1) Esistono malattie la cui speranza di vita è nulla.
Allora facciamo fare alla natura. La medicina è una scienza empirica non c'è mai certezza.


2) Non si tiene conto della vita della madre; ci ricordi la dottrina dei funerali in tandem?
In pratica in caso di morte sicura di madre e feto non si potrebbe intervenire in quanto sarebbe immorale; giusto (mi rifaccio al vostro libretto d'istruzioni)?
Si ma questo non ti giustifica l'atto dell'aborto. Dio perdona la debolezza di una donna nell'abortire, l'aborto non perdona il bambino


3) Non pensi che ci sarebbe un'impennata negli aborti fatti con attrezzi del brico o intossicazione a tisane lette su internet?
Nel caso poi di una ragazza/donna che non vuole continuare la gravidanza quale sarebbe la soluzione prospettata?
Contenzione al letto per 40 settimane?

La soluzione? informare le persone su ciò che stanno facendo.
giulio76
giulio76
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1439
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue0 / 700 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Ospite Mar 31 Mag 2011 - 20:42

giulio76 ha scritto:Certamente chi è pro-life cerca di far nascere la consapevolezza alla gente di cosa sia un aborto. Cosa che invece chi sostiene l'aborto cerca velatamente di nascondere e minimizzare.
Falso.
Allora facciamo fare alla natura. La medicina è una scienza empirica non c'è mai certezza.
Ma sì, e chissenefrega se "facendo fare alla natura" si genera un sacco di sofferenza inutile...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Feynman Mar 31 Mag 2011 - 20:57

Sinceramente non riesco a capire la cocciutaggine dei cattolici sulla questione dell'aborto.
L'aborto è un diritto acquisito. Non è un obbligo. Quindi ognuno di noi, in coscienza, può decidere di avvalersene oppure no.
I cattolici sono contrari all'aborto, e qui non ho nulla da dire, si è liberi di scegliere. Ma il fatto che siano contrari, in virtù di una qualche abominevole morale, che qualcun altro mai visto prima voglia abortire, ciò non ha giustificazione.
Morale ed etica non hanno mai valore universale, sono da sempre soggetti ai cambiamenti della società ed alle esigenze delle donne e degli uomini.
Esempio di morale abonimevole (poi in parte ritrattato) è il divieto di usare il preservativo, divieto che in Africa ha mietuto molte vittime a causa dell'AIDS.
Praticate l'astinenza! Sì certo, la libido, come la fame e la sete, è un bisogno primario.

ABONIMEVOLE!!!!! ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah
Dislessia galoppante! ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah


Ultima modifica di Feynman il Mar 31 Mag 2011 - 21:17 - modificato 1 volta.

_________________
"Dio non gioca a dadi" Albert Einstein
"Dio non solo gioca a dadi, ma li lancia dove non possiamo vedere" Richard Feynman

Dialogo tra un Cristiano ed un Pagano Norreno
Cristiano "Il Signore Iddio è onnipotente, fratello pagano"
Pagano "Thor è più potente del tuo dio, Cristiano"
Cristiano "Davvero? Credo che tu sia in errore"
Pagano "Considera questo: Il mio dio Thor è possente nerboruto ed ha un martello...
Il tuo, invece è inchiodato ad una croce. Ne vogliamo discutere?"
Feynman
Feynman
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 951
Età : 47
Località : Settore galattico ZZ9 Plurale Z Alfa
Occupazione/Hobby : Musicante
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.09.10

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Ospite Mar 31 Mag 2011 - 21:01

Feynman ha scritto:Esempio di morale abonimevole (poi in parte ritrattato) è il divieto di usare il preservativo, divieto che in Africa ha mietuto molte vittime a causa dell'AIDS.
Per quanto riguarda il grassetto: non mi risulta...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Werewolf Mar 31 Mag 2011 - 21:10


_________________
La libertà è inafferrabile, ma non conosco altro per cui valga la pena di vivere.
-Avalon-

What a kind of life: Freedom in flesh,
shackles on your mind...

Avantasia

"You can have all the faith you want in spirits and the afterlife, and heaven and hell, but when it comes to this world, don't be an idiot. 'Cause you can tell me you put your faith in God to put you through the day, but when it comes time to cross the road, I know you look both ways."
House, M.D.

La vita è un diritto, non un dovere.
Werewolf
Werewolf
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 3347
Età : 33
Località : Vicenza
Occupazione/Hobby : Studente a vita.. c'è sempre da imparare no?
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue68 / 7068 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.03.10

http://werewolf-wolfsden.blogspot.com/

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Ospite Mar 31 Mag 2011 - 21:16

Werewolf ha scritto:I prostituti, Fux, i prostituti...
http://www.blitzquotidiano.it/politica-mondiale/papa-condom-prfilattico-prostituti-aids-649081/

La faccia come il culo...
In realtà, era stato frainteso ( Caro Credente 286704 )

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Werewolf Mar 31 Mag 2011 - 21:19

Ok, a questo punto la faccia diventa come il b... del culo...

_________________
La libertà è inafferrabile, ma non conosco altro per cui valga la pena di vivere.
-Avalon-

What a kind of life: Freedom in flesh,
shackles on your mind...

Avantasia

"You can have all the faith you want in spirits and the afterlife, and heaven and hell, but when it comes to this world, don't be an idiot. 'Cause you can tell me you put your faith in God to put you through the day, but when it comes time to cross the road, I know you look both ways."
House, M.D.

La vita è un diritto, non un dovere.
Werewolf
Werewolf
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 3347
Età : 33
Località : Vicenza
Occupazione/Hobby : Studente a vita.. c'è sempre da imparare no?
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue68 / 7068 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.03.10

http://werewolf-wolfsden.blogspot.com/

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da davide Mer 1 Giu 2011 - 0:56

Certamente, è una vita umana che aspetta solo di svilupparsi, non un grumo di cellule insignificanti.
No, è un essere destinato a morte certa e che ha ottime probabilità di creare gravissime complicazioni anche alla madre.

davide
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11190
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue0 / 700 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da brunomaderna Mer 1 Giu 2011 - 9:09

io crdo che la chiesa su questi temi abbia sempre tenuto una posizione estremamente conservativa, retrogada e assolutamente cieca. Perche' devono esserre loro a stabilire cose' e' vita e cosa non lo e'.
Si preoccupano di stabilire cos'e' vita solo quando il bambino e' nella pancia, poi quando nasce loro non se ne interessano piu', almeno i loro interessi diventano solo quelli legati alle parcelle dei loro asili nido...
mi fanno pena

brunomaderna
------------
------------

Numero di messaggi : 5
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue0 / 700 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 25.05.11

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da giulio76 Mer 1 Giu 2011 - 13:47

Fux89 ha scritto:
giulio76 ha scritto:Certamente chi è pro-life cerca di far nascere la consapevolezza alla gente di cosa sia un aborto. Cosa che invece chi sostiene l'aborto cerca velatamente di nascondere e minimizzare.
Falso.
Allora perché chiamate l'aborto IVG e non lo chiamate con un nome che ne esprime la sua crudezza, ovvero interruzione volontaria di una vita e perché promuovete le pillole abortive (RU486 che ha fatto un altra vittima). Non è che per caso si voglia rendere meno traumatico l'aborto, facendolo passare come un alternativa valida, nel caso in cui i contracettivi fallissero nell'assolvere il proprio compito?


Ma sì, e chissenefrega se "facendo fare alla natura" si genera un sacco di sofferenza inutile...

E perché nel frattempo per ridurre la sofferenza inutile, non abbattiamo tutte quelle persone con malattie rare e con patologie sofferenti? Magari li mettiamo anche nei forni?
giulio76
giulio76
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1439
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue0 / 700 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da giulio76 Mer 1 Giu 2011 - 13:56

brunomaderna ha scritto:Si preoccupano di stabilire cos'e' vita solo quando il bambino e' nella pancia, poi quando nasce loro non se ne interessano piu', almeno i loro interessi diventano solo quelli legati alle parcelle dei loro asili nido...
mi fanno pena

Il problema non è solo della Chiesa ma anche della bioetica che non è cetamente la Chiesa. Rigirare la frittata ad un problema prettamente religioso è essere come gli struzzi, ovvero mettere la testa sottoterra per non vedere chiaramente il problema. Il problema aborto è un problema prettamente morale, perché nessuno è riuscito a definire quando ha inizio la vita se non nel concepimento. Chi può decidere cosa è vita e cosa non lo è?
giulio76
giulio76
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1439
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue0 / 700 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Feynman Mer 1 Giu 2011 - 14:05

giulio76 ha scritto:
brunomaderna ha scritto:Si preoccupano di stabilire cos'e' vita solo quando il bambino e' nella pancia, poi quando nasce loro non se ne interessano piu', almeno i loro interessi diventano solo quelli legati alle parcelle dei loro asili nido...
mi fanno pena

Il problema non è solo della Chiesa ma anche della bioetica che non è cetamente la Chiesa. Rigirare la frittata ad un problema prettamente religioso è essere come gli struzzi, ovvero mettere la testa sottoterra per non vedere chiaramente il problema. Il problema aborto è un problema prettamente morale, perché nessuno è riuscito a definire quando ha inizio la vita se non nel concepimento. Chi può decidere cosa è vita e cosa non lo è?

Abbiamo capito la tua posizione, ed è lecita.
Ritieni moralmente sbagliato interrompere una gravidanza, a prescindere.
Io accetto il tuo punto di vista e non ti imporrò mai di fare qualcosa contro la tua volontà.
Come già affermato, l'aborto è un diritto.
Ognuno decide autonomamente se avvalersene o no; togliere un diritto così faticosamente acquisito, è un passo in dietro verso la libertà di autodeterminazione delle persone.

_________________
"Dio non gioca a dadi" Albert Einstein
"Dio non solo gioca a dadi, ma li lancia dove non possiamo vedere" Richard Feynman

Dialogo tra un Cristiano ed un Pagano Norreno
Cristiano "Il Signore Iddio è onnipotente, fratello pagano"
Pagano "Thor è più potente del tuo dio, Cristiano"
Cristiano "Davvero? Credo che tu sia in errore"
Pagano "Considera questo: Il mio dio Thor è possente nerboruto ed ha un martello...
Il tuo, invece è inchiodato ad una croce. Ne vogliamo discutere?"
Feynman
Feynman
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 951
Età : 47
Località : Settore galattico ZZ9 Plurale Z Alfa
Occupazione/Hobby : Musicante
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.09.10

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Ospite Mer 1 Giu 2011 - 14:26

giulio76 ha scritto:Allora perché chiamate l'aborto IVG
Perché è così che si chiama tecnicamente, Interruzione Volontaria di Gravidanza.
e non lo chiamate con un nome che ne esprime la sua crudezza, ovvero interruzione volontaria di una vita
Perché non si chiama interruzione volontaria di una vita, ma interruzione volontaria di gravidanza.
e perché promuovete le pillole abortive (RU486 che ha fatto un altra vittima).
Perché è un metodo che può rendere meno traumatico per la donna abortire.
Non è che per caso si voglia rendere meno traumatico l'aborto,
E secondo te rendere meno traumatico per la donna l'aborto sarebbe un male? Ma ti rendi conto di quello che scrivi? Ma non ti vergogni almeno un po'?
facendolo passare come un alternativa valida, nel caso in cui i contracettivi fallissero nell'assolvere il proprio compito?
Non è che lo si vuole far passare come un'alternativa valida. È un'alternativa valida.
E perché nel frattempo per ridurre la sofferenza inutile, non abbattiamo tutte quelle persone con malattie rare e con patologie sofferenti? Magari li mettiamo anche nei forni?
Vergognati.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Ospite Mer 1 Giu 2011 - 14:30

giulio76 ha scritto:nessuno è riuscito a definire quando ha inizio la vita se non nel concepimento.
Falso. Quella è una scelta arbitraria come qualsiasi altra. Anche uno spermatozoo è vita.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da giulio76 Mer 1 Giu 2011 - 14:34

Feynman ha scritto:

Abbiamo capito la tua posizione, ed è lecita.
Ritieni moralmente sbagliato interrompere una gravidanza, a prescindere.
Io accetto il tuo punto di vista e non ti imporrò mai di fare qualcosa contro la tua volontà.
Come già affermato, l'aborto è un diritto.
Ognuno decide autonomamente se avvalersene o no; togliere un diritto così faticosamente acquisito, è un passo in dietro verso la libertà di autodeterminazione delle persone.
Sarei più contento che dopo che lo stato abbia cencesso questo "diritto" ad uccidere lecitamente (perché di questo si tratta), almeno faccia di tutto per evitare che questa sia l'unica via possibile che una donna possa intraprendere. Incentivando le persone che non ricorrono all'aborto e scoraggiando invece a chi decide di intraprendere questa via. Da una parte invece assisto che non c'è consapevolezza di cosa sia un'interruzione di gravidanza e anzi c'è una pressione affinché l'aborto venga minimizzato dalle sue conseguenze e del suo significato e anzi venga incentivato con pratiche meno traumatiche. A tutte le persone che sono pro-aborto chiederei se loro sarebbero d'accordo che per l'autodeterminazione di una persona, gli venga negato il diritto alla vita.
giulio76
giulio76
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1439
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue0 / 700 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Ospite Mer 1 Giu 2011 - 14:36

giulio76 ha scritto:Sarei più contento che dopo che lo stato abbia cencesso questo "diritto" ad uccidere lecitamente (perché di questo si tratta),
No.
almeno faccia di tutto per evitare che questa sia l'unica via possibile che una donna possa intraprendere.
Peccato che sono proprio i buffoni in gonnella a cui tu ti ispiri che si oppongono a questo, predicando contro la contraccezione, che è l'unico metodo valido per ridurre gli aborti... Caro Credente 977956
A tutte le persone che sono pro-aborto chiederei se loro sarebbero d'accordo che per l'autodeterminazione di una persona, gli venga negato il diritto alla vita.
Sii più specifico. Posta in questo modo, la domanda non ha senso.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Feynman Mer 1 Giu 2011 - 14:41

Giulio prova a porti questa domanda: Se una donna che non conosco, decide di abortire per motivi suoi personali, a me che danno mi procura?

_________________
"Dio non gioca a dadi" Albert Einstein
"Dio non solo gioca a dadi, ma li lancia dove non possiamo vedere" Richard Feynman

Dialogo tra un Cristiano ed un Pagano Norreno
Cristiano "Il Signore Iddio è onnipotente, fratello pagano"
Pagano "Thor è più potente del tuo dio, Cristiano"
Cristiano "Davvero? Credo che tu sia in errore"
Pagano "Considera questo: Il mio dio Thor è possente nerboruto ed ha un martello...
Il tuo, invece è inchiodato ad una croce. Ne vogliamo discutere?"
Feynman
Feynman
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 951
Età : 47
Località : Settore galattico ZZ9 Plurale Z Alfa
Occupazione/Hobby : Musicante
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.09.10

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da giulio76 Mer 1 Giu 2011 - 14:44

Fux89 ha scritto:
giulio76 ha scritto:nessuno è riuscito a definire quando ha inizio la vita se non nel concepimento.
Falso. Quella è una scelta arbitraria come qualsiasi altra. Anche uno spermatozoo è vita.

Che risposta banale. Tu quando hai scelto di vivere in questa terra? quando fux89 ha incominciato a vivere biologicamente su questa terra? bada bene che dico fux89 (persona) e non gli atomi di fux89 che ora porti addosso.
giulio76
giulio76
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1439
SCALA DI DAWKINS :
Caro Credente Left_bar_bleue0 / 700 / 70Caro Credente Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Caro Credente Empty Re: Caro Credente

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 18 1, 2, 3 ... 9 ... 18  Successivo

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.