Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Missionario ateo

+12
Akka
Minsky
Steerpike
Spica
Lotus
Wishop
Masada
Notice
teto
Maxesteban
alec
Paolo
16 partecipanti

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da renus Ven 29 Giu 2012 - 14:00

Akka ha scritto:bla bla... adesso comunque, che si è visto come pure tra gli atei può esserci difformità di pensiero, forse queste ''accuse'' nei miei confronti decadranno
questa è la chiave di tutte le tue incomprensioni e rivela il vizio di fondo con il quale ci leggi.

te lo devo spiegare o ci arrivi da solo?

_________________
"Quando una storia è troppo bella per essere vera, non è vera." (Bastardi senza gloria)

fede significa creare una virtù dall'incoscienza (Bill Maher)
I moralisti sono persone che rinunciano ad ogni piacere eccetto quello di immischiarsi nei piaceri altrui. (B. Russel)
renus
renus
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1642
Località : Venezia
Occupazione/Hobby : musicista-audio/video editor
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

http://www.nossaalma.it

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da renus Ven 29 Giu 2012 - 14:04

Akka ha scritto:


renus non è la prima volta che ti invito a farlo, perpiacere esprimi il tuo pensiero, cioè perchè sei ateo? qual è la tua visione del mondo? che regole fondamentali dovrebbero esserci alla base dell ordinamnto di una società equa? oppure di quello che vuoi, in sintesi o anche in maniera estesa, basta che fai capire il tuo pensiero, se no parlare con te è totalmente inutile!
1) sono riuscito a guarire a 9 anni dal virus della fede che mi avevano attaccato quando ero ancora senza le difese immunitarie...
2) la mia visione del mondo? che razza di domanda è???
3) perché equa?

il mio pensiero è molto più chiaro del tuo, non ti devo una biografia, a domande specifiche si risponde specificamente, a ragionamenti generici ci si comporta di conseguenza.

_________________
"Quando una storia è troppo bella per essere vera, non è vera." (Bastardi senza gloria)

fede significa creare una virtù dall'incoscienza (Bill Maher)
I moralisti sono persone che rinunciano ad ogni piacere eccetto quello di immischiarsi nei piaceri altrui. (B. Russel)
renus
renus
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1642
Località : Venezia
Occupazione/Hobby : musicista-audio/video editor
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

http://www.nossaalma.it

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Akka Ven 29 Giu 2012 - 14:13

ma chi ti ha chiesto una biografia, poi guarda, da come rispondi non mi interessa neanche più, non nutro più nessun interesse per le tue opinioni, grazie per lo scambio

_________________
''Spero di non sconvolgere troppo i fisici sperimentali se aggiungo che una buona regola è anche quella di non riporre eccessiva fiducia nei risultati sperimentali finchè non siano confermati dalla teoria''                          
                                                                                                                        
Akka
Akka
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4113
Età : 122
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.12

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da renus Ven 29 Giu 2012 - 14:16

oh,... meno male.

ps: quando sarai in grado di porre domande reali avrai risposte in linea.

_________________
"Quando una storia è troppo bella per essere vera, non è vera." (Bastardi senza gloria)

fede significa creare una virtù dall'incoscienza (Bill Maher)
I moralisti sono persone che rinunciano ad ogni piacere eccetto quello di immischiarsi nei piaceri altrui. (B. Russel)
renus
renus
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1642
Località : Venezia
Occupazione/Hobby : musicista-audio/video editor
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

http://www.nossaalma.it

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Ludwig von Drake Ven 29 Giu 2012 - 14:22

non fosse che a domande specifiche non è stato risposto specificamente...

i.e. al perché sei ateo hai fornito la tempistica di quando hai tagliato i ponti con la fede...

perché si é rotta la macchina?
al quinto giro si è fermata...

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da renus Ven 29 Giu 2012 - 14:30

Ludwig von Drake ha scritto:non fosse che a domande specifiche non è stato risposto specificamente...

i.e. al perché sei ateo hai fornito la tempistica di quando hai tagliato i ponti con la fede...

perché si é rotta la macchina?
al quinto giro si è fermata...
banalità, da piccolo ti dev fidare di quello che ti dicono i grandi, cn il fuoco ti bruci, se cadi ti fai male, etc etc, quando ti rendi conto che il castello che ti hanno raccontato è un guazzabuuglio illogico e fa acqua da tutte le parti inizi a pensare che non sta in piedi e che forse è meglio pensare con la propria testa e on cadere in luoghi comuni.

ma è semplicemente quello che è successo a tutte le vittime di famiglie omologate nella religione, storia già letta e già sentita e poco rilevante.

la macchina non si è rotta, semplicemente era senza motore e ferma, ma ti dicevano chiudi gli occhi così si muove, se li apri e vedi che sei fermo il trucco è svelato.

_________________
"Quando una storia è troppo bella per essere vera, non è vera." (Bastardi senza gloria)

fede significa creare una virtù dall'incoscienza (Bill Maher)
I moralisti sono persone che rinunciano ad ogni piacere eccetto quello di immischiarsi nei piaceri altrui. (B. Russel)
renus
renus
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1642
Località : Venezia
Occupazione/Hobby : musicista-audio/video editor
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

http://www.nossaalma.it

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da renus Ven 29 Giu 2012 - 14:32

ne consegue che ti incazzi perché capisci che è un raggiro e quindi contrattacchi questa fiera dell'insulto alla logica con argomentazioni e modi adeguati.

_________________
"Quando una storia è troppo bella per essere vera, non è vera." (Bastardi senza gloria)

fede significa creare una virtù dall'incoscienza (Bill Maher)
I moralisti sono persone che rinunciano ad ogni piacere eccetto quello di immischiarsi nei piaceri altrui. (B. Russel)
renus
renus
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1642
Località : Venezia
Occupazione/Hobby : musicista-audio/video editor
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

http://www.nossaalma.it

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Ludwig von Drake Ven 29 Giu 2012 - 14:34

vedi che una risposta ottima per confrontarsi e dialogare seppur mantenendo le proprie differenze c'era?

a prop. chiedo scusa per l'esempio equivocabile della macchina

io, invece, non saprei dire quando sono diventato ateo

è stato un cammino piuttosto particolare

ancora oggi mi chiedo se ateo sia la definizione migliore per me

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Paolo Ven 29 Giu 2012 - 14:54

Akka ha scritto:
Lotus ha scritto:
Paolo ha scritto:

Come ti ho detto tu fai un ragionamento inverso. Le caratteristiche comuni che tu ritieni formino una dottrina, non sono dei precetti o delle regole che qualcuno impone in qualche modo. Sono solo la logica conseguenza di chi non crede in dio. Siccome il punto di partenza è uno e comune a tutti, ovvero dio non esite, e la logica è solo una sola, ovvero la razionalità, ne consegue che, bene o male, le deduzioni che noi traiamo e le conclusioni cui noi (intendo noi impersonale) non possono che essere assai simili, se non uguali. Ma non per dottrina ma per deduzione.


quotissimo! verde

ma come fai a dire ciò? quali sono le logiche conseguenze? se sono logiche possono essere scritte come serie di sillogismi, ti sembra il caso? come fai a dire che chi non crede in dio deve logicamente credere nella scienza? dov'è la logica visto che parlate di logica?

Scusa Akka ma vorrei riportare il ragionamento in un ambito più ristretto per non divagare troppo. Io non posso sapere il perchè Cacciari la pensi così. Per me perchè è un paraculo infatti fa il politico. Ti sembra che onestà intellettuale si possano coniugare con la politica? E così anche per Vattimo e via dicendo. Devono vendere i loro libri, e poi in televisione se dici che la Chiesa fa le porcate o altro ti spengono subito il microfono. Non se hai visto la Margherita Hack sulla 7 ? Behh cercalo su youtube e capisci cosa vuol dire cercare di esprimere un concetto scientifico e razionale sui nostri (anzi scusa anche del Vaticano!!) mezzi di comunicazione. boxed

Ti poteri anche rispondere che devi chiederlo a lui il perchè. Ma per la verità a me non interessa nulla. A me quello che interessa è sapere come la pensi tu, o lotus o Ludwic, Rasp... Diva..... insomma quelli con cui qui esprimono le loro idee ed con loro c'è una relazione dialettica.

Ritornando in tema io ho espresso solo il principio su cui si basa il pensiero o la posizione atea. Ora se ti mi vai a prendere caso per caso non la finiamo più. Per rispondere anche a Ludwic quando dico che il punto di partenza per un ateo è il fatto di reputare dio una pura fantasia lo dico in senso logico, non temporale o, come fai tu, facendo riferimento alle tua personale esperienza, il risultato di un percorso evolutivo. Poichè il fatto di non ammettere l'esistenza di una qualche forma trascendete la realtà è un punto basilare per impostare ogni ragionamento, mi sembra ovvio che il punto di partenza logico per ogni ragionamento sia quello.

A questo punto però mi sembra sia necessario stabilire cosa si intenda per scienza e metodo scientifico. Perchè se tu consideri, e io parlo per me (e non so Cacciari come la pensi mgreen , ) che non ritengo possa esistere altra realtà che quella che noi possiamo conoscere tramite i nostri sensi, non vedo quale altro metodo di ricerca e di analisi ci possa essere se non quello scientifico. E' gioco forza considerare la metodologia di indagine che la scienza offre l'unica da utilizzare. A meno che tu ritenga che vi possa essere un altro modo, io non ne vedo però alternative. Perciò il continuare domandare ad un ateo (behh parlo per me e non so Vattimo come la pensi mgreen) se ritiene che il metodo scientifico sia l'unico valido è una domanda del tutto inutile e priva di senso. Poi se ti piace giocare sui concetti e iniziare a disquisire se logicamente il fatto di ritenere la scienza l'unico mezzo affidabile non sia un dogma o un assioma o.... altro si dovrebbe aprire una altra discussione parallela. Però qui non si tratta di convinzione asioma o dogma che dir si voglia, ma come ho detto prima è solo gioco forza. Essendovi solo quella cosa fai?

E non dimenticare che per un ateo (... ti risparmio il riferimento a .. mgreen ) anche il comportamento umano, sentimenti, e tutto quello che ne consegue, rientrano sempre in un ambito del tutto fisico. Per dirla sinteticamente solo reazioni bio chimiche, perciò elementi del tutto fisici che rientrano anch'essi nella analisi scientifica. Antropologia, sociologia, psicologia, psichiatria ... sono le branche della scienza che studiano questo.

Ora, se non sei d'accordo mi sembra che tu mi debba portare anche qualche argomentazione e non dirmi solo che non è così. Perché io ti ho esposto un percorso logico che, partendo dal fatto che l'ateo non crede alla esistenza di dio (fatto assolutamente inconfutabile) ne deriva che la scienza rimanga il solo punto di riferimento. Se per te non è così, oltre contestarmi questo, dammi una alternativa! Ma tieni sempre ben presente che il punto di parte è l'inseistenza di una dio con annessi e connessi. !

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Ludwig von Drake Ven 29 Giu 2012 - 14:59

il mio punto di partenza sono io

nient'altro

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Paolo Ven 29 Giu 2012 - 16:41

Behh Lud non capisco cosa tu intenda. Io sto parlando della logica su chi si fonda l'ateismo. E' logico che tutto parte dalla nostra mente!

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Akka Sab 30 Giu 2012 - 5:33

Paolo ha scritto:
Akka ha scritto:
Lotus ha scritto:
Paolo ha scritto:

Come ti ho detto tu fai un ragionamento inverso. Le caratteristiche comuni che tu ritieni formino una dottrina, non sono dei precetti o delle regole che qualcuno impone in qualche modo. Sono solo la logica conseguenza di chi non crede in dio. Siccome il punto di partenza è uno e comune a tutti, ovvero dio non esite, e la logica è solo una sola, ovvero la razionalità, ne consegue che, bene o male, le deduzioni che noi traiamo e le conclusioni cui noi (intendo noi impersonale) non possono che essere assai simili, se non uguali. Ma non per dottrina ma per deduzione.


quotissimo! verde

ma come fai a dire ciò? quali sono le logiche conseguenze? se sono logiche possono essere scritte come serie di sillogismi, ti sembra il caso? come fai a dire che chi non crede in dio deve logicamente credere nella scienza? dov'è la logica visto che parlate di logica?

Scusa Akka ma vorrei riportare il ragionamento in un ambito più ristretto per non divagare troppo. Io non posso sapere il perchè Cacciari la pensi così. Per me perchè è un paraculo infatti fa il politico. Ti sembra che onestà intellettuale si possano coniugare con la politica? E così anche per Vattimo e via dicendo. Devono vendere i loro libri, e poi in televisione se dici che la Chiesa fa le porcate o altro ti spengono subito il microfono. Non se hai visto la Margherita Hack sulla 7 ? Behh cercalo su youtube e capisci cosa vuol dire cercare di esprimere un concetto scientifico e razionale sui nostri (anzi scusa anche del Vaticano!!) mezzi di comunicazione. Missionario ateo  - Pagina 2 418715

Ti poteri anche rispondere che devi chiederlo a lui il perchè. Ma per la verità a me non interessa nulla. A me quello che interessa è sapere come la pensi tu, o lotus o Ludwic, Rasp... Diva..... insomma quelli con cui qui esprimono le loro idee ed con loro c'è una relazione dialettica.

Ritornando in tema io ho espresso solo il principio su cui si basa il pensiero o la posizione atea. Ora se ti mi vai a prendere caso per caso non la finiamo più. Per rispondere anche a Ludwic quando dico che il punto di partenza per un ateo è il fatto di reputare dio una pura fantasia lo dico in senso logico, non temporale o, come fai tu, facendo riferimento alle tua personale esperienza, il risultato di un percorso evolutivo. Poichè il fatto di non ammettere l'esistenza di una qualche forma trascendete la realtà è un punto basilare per impostare ogni ragionamento, mi sembra ovvio che il punto di partenza logico per ogni ragionamento sia quello.

A questo punto però mi sembra sia necessario stabilire cosa si intenda per scienza e metodo scientifico. Perchè se tu consideri, e io parlo per me (e non so Cacciari come la pensi Missionario ateo  - Pagina 2 315697 , ) che non ritengo possa esistere altra realtà che quella che noi possiamo conoscere tramite i nostri sensi, non vedo quale altro metodo di ricerca e di analisi ci possa essere se non quello scientifico. E' gioco forza considerare la metodologia di indagine che la scienza offre l'unica da utilizzare. A meno che tu ritenga che vi possa essere un altro modo, io non ne vedo però alternative. Perciò il continuare domandare ad un ateo (behh parlo per me e non so Vattimo come la pensi Missionario ateo  - Pagina 2 315697) se ritiene che il metodo scientifico sia l'unico valido è una domanda del tutto inutile e priva di senso. Poi se ti piace giocare sui concetti e iniziare a disquisire se logicamente il fatto di o.ritenere la scienza l'unico mezzo affidabile non sia un dogma o un assioma ... altro si dovrebbe aprire una altra discussione parallela. Però qui non si tratta di convinzione asioma o dogma che dir si voglia, ma come ho detto prima è solo gioco forza. Essendovi solo quella cosa fai?

E non dimenticare che per un ateo (... ti risparmio il riferimento a .. Missionario ateo  - Pagina 2 315697 ) anche il comportamento umano, sentimenti, e tutto quello che ne consegue, rientrano sempre in un ambito del tutto fisico. Per dirla sinteticamente solo reazioni bio chimiche, perciò elementi del tutto fisici che rientrano anch'essi nella analisi scientifica. Antropologia, sociologia, psicologia, psichiatria ... sono le branche della scienza che studiano questo.

Ora, se non sei d'accordo mi sembra che tu mi debba portare anche qualche argomentazione e non dirmi solo che non è così. Perché io ti ho esposto un percorso logico che, partendo dal fatto che l'ateo non crede alla esistenza di dio (fatto assolutamente inconfutabile) ne deriva che la scienza rimanga il solo punto di riferimento. Se per te non è così, oltre contestarmi questo, dammi una alternativa! Ma tieni sempre ben presente che il punto di parte è l'inseistenza di una dio con annessi e connessi. !

a dire il vero è tre pagine che argomento in tutti i modi, proprio non sono io quello che si limita a dire che è o non è cosi' e basta, anzi è un atteggiamento che mi dà persino fastidio

tu dici che le uniche cose che possiamo apprendere le apprendiamo solo attraverso i nostri sensi, certo ma non solo, se non ci fosse una realtà esterna a noi stessi cosa potremmo apprendere tramite i nostri sensi? quindi questa realtà esterna possiamo osservare, attraverso i nostri sensi, essere composta di molte cose, tra cui rivestono particolare importanza i nostri simili, coloro ai quali siamo legati attraverso la società

quindi il problma cardine su cui ruota tutto secondo me è inerente a questo fatto, che siamo in molti e dobbiamo impegarci a convivere, quindi un problema fondamentalmente etico

tu dici che per costruire un dialogo razionale è necessario adottare come premessa la non esistenza di esseri supremi trascendenti la realtà fisica

a me questo sembra un atteggiamento del tutto anti empirico, cioè noi dobbiamo prima osservare la realtà dei fatti, e questa molto chiaramente ci dice che un gran numero di persone crede in qualcuna di queste entità superiori trascendenti la realtà fisica, e dopo aver osservato questo fatto, capisco che per vivere socialmente e civilmente bisogna lasciare a tutti la libertà di credere in ciò che preferisce, fino a quando le sue convinzioni non lo portaino ad agire in modo eccessivamente dannoso per gli altri componenti di quella stessa società

quindi per me la cosa più importante è che si rispettino delle regole comuni

tu parli di ''posizione atea'' e di ''pensiero ateo'', ma qui molti sostengono che non esiste UN pensiero ateo, insomma si sarebbe accumunati solo dalla credenza che la credenza in esseri trascendenti sia falsa

da qui a dire che il passo logico successivo è necessariamente l' ammissione che il metodo scientifico sia l' unico strumento di verità ce ne passa, ti chiedo nuovamente dov'è la logica??

tu poi dici di non ritenere che possa esistere altra realtà all' infuori di quella che pui conoscere attraverso i tuoi sensi, e dove sta scritto? dimmi di un solo teorema scientifico che affermi una cosa del genere? è il contrario, sono moltissime le cose che non possiamo conoscere e comprendere attraverso i nostri sensi, altrimenti non esisterebbero i problemi scientifici! in più per esempio, parlando in termini molto più terra terra, tu, attraverso i tuoi sensi puoi conoscere una parte molto limitata della mia vita o di quella degli altri utenti, quindi dobbiamo dedurre che non esistano?

poi ammesso che i nostri sensi siano l' unico strumento che ci pemetta di conoscere la realtà, il che comunque non è vero, perche senza la ragione non saremmo in grado di organizzare in modo sensato i dati ricevuti, perchè allora il metodo scientifico sarebbe l' unico strumento di verità? cioè il metodo scientifico nasce con galileo, prima di galileo non era possibile conoscere nulla? eppure si viveva comunque! che per vivere bisogna bere e alimentarsi è una verità che è conoscibile senza il metodo scientifico no?

il metodo scientifico è un utile strumento di cui l' uomo si serve, ma non certo per tutto ciò che fa, quindi non può certo essere l' unico strumento per ottenere verità, un altro esempio molto semplice, se io chiedo a un mio amico o a mio padre il risultato della partita di ieri so che posso fidarmi, e quindi ho il risultato della partita senza applicazione del metodo scientifico

ionltre, e qui mi ricollego all' inizio del mio intevento, quando affermo che il fatto cardine è la convivenza con gli altri all' interno della società, e, quindi a una situazione che genera continuamente nuovi problemi etici che vanno a sovrapporsi a vecchi problemi etici magari mai o mal risolti, che a loro volta si fondavano su altrettanti problemi etici non felicemente risolti, allora in una situazione come questa come fai ad applicare il metodo scientifico? quando si parla di società, si parla della somma e del sovrapporsi e del mescolarsi di un infinità di fatti particolari, che per lo più non possono essere conosciuti, possiamo soltanto approssimare e accontentarci di alcuni fatti generali che non rispecchiano più la natura dei fatti che veramente accadono, cioè quelli particolari

in queste condizioni come si fa ad applicare il metodo scientifico? questo appunto mantiene la sua validità se applicato in modo ferreo e rigoroso, a scanso di equivoci, come può essere applicato ad una realtà come la realtà sociale umana? può ma con dei limiti, e quindi noi dobbiamo vivere, e non possiamo limitarci a vivere solo quelle esperienze che sono suscettibili dell applicazione rigorosa del metodo scientifico, in qualche modo ci si deve ingegnare, si deve fare affidamento su qualcuno che ti consigli, sul proprio intuito, sulle proprie sensazioni...insomma su qualcosa che non ha nulla a che vedere col metodo scientifico ma che è comunque reale!

_________________
''Spero di non sconvolgere troppo i fisici sperimentali se aggiungo che una buona regola è anche quella di non riporre eccessiva fiducia nei risultati sperimentali finchè non siano confermati dalla teoria''                          
                                                                                                                        
Akka
Akka
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4113
Età : 122
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.12

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Paolo Sab 30 Giu 2012 - 8:54

Akka mi sembra che hai fatto molta confusione e per di più utilizzi i termini per definire i vari concetti in modo del tutto improprio. Cerco di riassumere i punti del mio pensiero. E poi, come ti ho già detto, è del tutto inutile che tu mi porti come argomentazione il fatto che quello o quell'altro dicano cose diverse. Devi andare a chiedere a loro il perchè, non certo a me. Tu obbietti: tu parli di ''posizione atea'' e di ''pensiero ateo'', ma qui molti sostengono che non esiste UN pensiero ateo, insomma si sarebbe accumunati solo dalla credenza che la credenza in esseri trascendenti sia falsa. Io ti sto esponendo il mio modo di interpretare il pensiero ateo. Ho detto io e il mio!!!!!! Non so se riesci a capire il concetto. Sarà giusto, sarà sbagliato sta a te giudicare. Ma questo è il mio!!! Te lo ripeto ancora una volta!! Se tu hai voglia di esporre il tuo bene. Se no lascia perdere.

Chiarito questo punto, vengo in argomento. Io ritengo che l'uomo non abbia possibiltà di conoscere il mondo fisico che lo circonda se non tramite i cinque sensi. Giusto per non equivocare copio-incollo da Wiki cosa si intende per sensi.

Gli organi di senso sono strutture fisiche presenti nei corpi degli esseri viventi e del regno animale che servono essenzialmente a permetterci di interagire con il mondo circostante.
Essi sono composti da strutture più o meno complesse specializzate nella ricezione di stimoli provenienti dall’esterno o dall’interno, di trasformarli in impulsi nervosi e infine di trasmetterli al sistema nervoso centrale.

Questi recettori si classificano in base alla provenienza dello stimolo:
Telecettori: sensibili a stimoli provenienti da lontano.
Esterocettori: sensibili a stimoli provenienti da fonti esterne vicine al corpo.
Interocettori: sensibili a fenomeni provenienti dall’interno dell’organismo.
Propriocettori: sensibili a stimoli provenienti dalle articolazioni, dai muscoli e dai tendini. Servono a sentire dove si trova il nostro corpo nello spazio.

Dal tipo di stimolo:
Chemiorecettori: ricevono stimoli chimici come, ad esempio, il gusto e l'olfatto.
Meccanocettori: ricevono stimoli come pressione, tocco e dolore. Il tatto e l'udito fanno parte di questa classe.
Termocettori: ricevono stimoli termici.
Fotocettori: capaci di captare l'energia luminosa come, ad esempio, la vista.
E in base al loro adattamento sensoriale cioè alla possibilità di far diminuire la frequenza di uno stimolo prolungato nel tempo.
Fasici o Dinamici: Si adattano facilmente. Ad esempio l'olfatto.
Tonici o Statici: Si adattano poco o per niente. Per esempio i termocetto


Poi il fatto che il cervello elaborando questi dati sia capace di creare quello che noi chiamiamo idee, sentimenti, emozioni, percezioni, ......è solo e sempre il risultato di una elaborazione biochimica di questi impulsi che arrivano al cervello tramite i sensi. L'uomo non ha la possibilità di percepire altre informazioni se non in questo modo. Il fatto che tu interagisca con altre persone (ovvero ti fai dire il risultato della partita, o conduci una vita sociale) lo fai solo ed esclusivamente tramite questi strumenti: i nostri sensi! Per me quello che vengono definite esperienze o contatti extrasensoriali sono pure fantasie.

Se tu non sei d'accordo fammi un esempio. Ma un esempio concreto e ben definito.

Poichè la conoscenza del mondo noi l'apprendiamo solo tramite i sensi, e quello che viene definita metafisica, sovrannaturale, spirituale, fantastico, sentimentale ....altro non sono che delle elaborazioni del nostro cervello di queste informazioni, io ritengo che l'unico modo per indagare e conoscere il mondo sia quello scientifico. Giusto per non equivocare copio-incollo la definizione da wiki:

Il metodo scientifico è la modalità tipica con cui la scienza procede per raggiungere una conoscenza della realtà oggettiva, affidabile, verificabile e condivisibile. Esso consiste, da una parte, nella raccolta di evidenze empiriche e misurabili attraverso l'osservazione e l'esperimento; dall'altra, nella formulazione di ipotesi e teorie più generali da sottoporre al vaglio dell'esperimento per testarne l'efficacia. Nel dibattito epistemologico si assiste in proposito alla contrapposizione tra i sostenitori del metodo induttivo e quelli del metodo deduttivo.

Terzo e ultimo punto. Io non considero esistenti altre realtà che non possano essere conosciute tramite i nostri sensi e valutate con il metodo scientifico. Perciò per me religione, astronomia, superstizione, paranormale, cartomanzia, e via dicendo solo solo pure fantasie che la mente umana, combinando il modo del tutto arbitrario i dati percepiti dal mondo esterno, rielabora a suo piacimento. Da qui nasce l'unicorno rosa, i puffi, topolino, dio.......

Spero di essere stato chiaro con l'esposizione del mio pensiero. E te lo dico ancora una volta. Questo è il mio pensiero che si basa solo ed esclusivamente su quello che io nei miei 57 anni di vita ho appreso, sperimentato ed elaborato. Poi cosa pensi Einstein, Cacciari, tu o qualunque utente di questo forum lo ritengo sicuramente interessante, ma comunque un suo pensiero, che ha pur sempre un valore relativo, ovviamente così come il mio!!!

Tu scrivi:

uindi il problma cardine su cui ruota tutto secondo me è inerente a questo fatto, che siamo in molti e dobbiamo impegarci a convivere, quindi un problema fondamentalmente etico

La questione etica è sempre una elaborazione del nostro cervello che mettendo inseme le varie esperienze del tutto fisiche, ci da delle indicazioni di comportamento.

da qui a dire che il passo logico successivo è necessariamente l' ammissione che il metodo scientifico sia l' unico strumento di verità ce ne passa, ti chiedo nuovamente dov'è la logica??

Io ho scritto che il metodo scientifico è il migliore strumento che abbiamo, intendendo che non ve ne sono altri utilizzabili. Visto che tu non sei d'accordo proponi una alternativa. Però se lo fai fallo in modo chiaro e preciso, dando una esatta definizione del metodo Akka, così come ho fatto io con quello scientifico. Inutile dire che quello scientifico non è l'unico e poi non dire quale sia l'alternativa. Che poi il metodo scientifico non risolva tutto è un altro problema. Però rimane l'unico!!


quando si parla di società, si parla della somma e del sovrapporsi e del mescolarsi di un infinità di fatti particolari, che per lo più non possono essere conosciuti, possiamo soltanto approssimare e accontentarci di alcuni fatti generali che non rispecchiano più la natura dei fatti che veramente accadono, cioè quelli particolari

in queste condizioni come si fa ad applicare il metodo scientifico?


Ci sono brache della scienza che studiano i rapporti tra i singoli individui come la psicologia o con la comunità come la sociologia. Poi è inutile che ti stia qui ad elencare tutte le discipline che studiano il comportamento umano. E questo te l'ho già fatto notare. Non capisco perchè tu ponga nuovamente questo problema.

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Akka Sab 30 Giu 2012 - 19:38

scagli la pietra e nascondi la mano! cioè tu hai datto che le logiche conseguenze della non credenza in dio siano quelle da te descritte, poi adesso invece dici che è solo il tuo pensiero! è no, se sono conseguenza logiche sono oggettive, se invece è una tua personale logica, è solo un tuo parere

e se poi tu insisti a dire che le conseguenze logiche siano quelle, è inutile che poi vieni a dirmi che non puoi rispondere per gli altri, io non ti ho chiesto nulla, ti ho solo detto che la tua affermazione sulle ''logiche conseguenze'' sono sbagliate in quanto non convalidate dai fatti! condizione indispensabile per dire qualcosa che abbia valore scientifico! se invece parli solo per te stesso non puoi parlare di ''logiche conseguenze'' come se si trattasse di un teorema scientifico

sui sensi guarda che non ho sollevato nessuna obiezione, solo ho detto che non tutto si basa sui sensi, infatti se non avessino la facoltà a monte di elaborare le informazioni che apprendiamo tramite i cinque sensi non sapremmo che farcene di queste stesse informazioni, tutto qui

sentimenti idee perscezioni sensazioni derivano certamente dagli stimoli che riceviamo dai sensi, mai detto il contrario, e non ho neppure detto di possedere un metodo mio personale, ho solo detto che in molte situazioni pratiche della vita non è possibile applicare il metodo scientifico, e allora che fare? ci rassegnamo al fatto di non poter sapere con chiarezza come comportarci? oppure attraverso sensazioni, istinto, emozioni, percezioni ecc possiamo comunque giungere a qualcosa? ho fatto precedentemente un esempio riguardante il lavoro, quando uno deve sceglere il proprio lavoro, potendo sceglere ovviamente, cercherà di optare per il lavoro che più si adatta a lui esatto? ma come si fa a stabilire quale sia? come facciamo ad applicare il metodo scientifico in un caso come questo? in questo caso siamo di fronte ad una scielta che necessita di una risposta, e non è possibile applicare il metodo scientifico

ma oltre a questo, tu dai per certo che non possano esistere dei, elefanti volanti rosa, puffi o che altro, io invece ti chiedo dove stia scritto? quale teorema scientifico nega l' esistenza di una sola di queste entità? nessuno! per la semplice ragione che non sono fenomeni osservabili empiricamente!

e a questo punto si pone un altra domanda! cioè, la realtà si limita ai fenomeni che siamo in grado di osservare? penso che nessuno scienziato sosterrebbe una cosa simile, molti fenomeni della ealtà non sono sono osservabili nè direttamente nè indirettamente, questo li rende inesistenti? parlando per via ipotetica, potrebbe esistere un buco nero x nella galassia y che non potremmo mai osservare e conoscere perchè al di fuori della nostra capacità di osservazione, quindi questo cessa di esistere solo perchè non possiamo sapere che esiste?

lo stesso discorso vale per lo studio della struttura della materia, alcune cose le possiamo osservare, seppure indirettamente, ma molte rimangono non conosciute o per ora non osservabili, quindi dobbiamo dedurre che non esistano? ovviamente no!

quindi, tutto ciò di cui non possiamo avere esperienza non esiste?

il metodo scientifico si occupa solo e soltanto delle cose di cui possiamo avere un esperienza, ma siccome è totalmente infondato credere che sia possibile avere esperienza della realtà tutta, dobbiamo inferire che in molti campi non sia possibile applicare il metodo scientifico!

quindi io trovo più plausibile la posizione degli agostii che quella degli atei

poi, il fatto che io dica che non si può dire in forza di logica che non esistano entità trascendenti o i puffi, non comporta certo che io creda che esistano, anzi, non vi sono argomentazioni logiche sufficenti nemmeno per dire che esistano

quindi che esiste o no dio o che altro non si può dire con certezza assoluta, cioè quella che hai tu

poi ovviamente anche io trovo insensato fondare la propria vita su dio e il suo presunto volere, e quindi non condivido il comportamento di molti credenti, però neppure il contrario mi pare funzioni

insomma il nostro potere di conoscere la realtà ha dei limiti, inesorabilmente, quindi se la dimensione dell esistente non si limita a quella dell osservabile, come mi pare ovvio che sia, bisogna lasciare aperte tutte le possibilità

e questo non per istituire religioni o sette, ma per mantenere aperta la possibilità del dubbio, che è indispensabile al progresso scientifico tra l' altro

_________________
''Spero di non sconvolgere troppo i fisici sperimentali se aggiungo che una buona regola è anche quella di non riporre eccessiva fiducia nei risultati sperimentali finchè non siano confermati dalla teoria''                          
                                                                                                                        
Akka
Akka
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4113
Età : 122
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.12

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Ludwig von Drake Sab 30 Giu 2012 - 19:49

Lascio aperte tutte le porte, ma non credo in ciò che dalla porta non è ancora visibile. Voglio dire, non mi precludo alcuna possibilità, neanche quella di vedere un asino volare, ma finché non ne avrò visto uno eviterò di crederci, ovvero non ci crederò.

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Paolo Dom 1 Lug 2012 - 0:03

Akka ha scritto:scagli la pietra e nascondi la mano! cioè tu hai datto che le logiche conseguenze della non credenza in dio siano quelle da te descritte, poi adesso invece dici che è solo il tuo pensiero! è no, se sono conseguenza logiche sono oggettive, se invece è una tua personale logica, è solo un tuo parere

E ci mancherebbe altro! Io non godo della infallibilità papale! E' più che ovvio che quello che espongo è il mio parere. Ma l'ho subito precisato già nel mio primo intervento e l'ho anche poi ripetuto! Non saprei come essere più chiaro di così!!

Io ovviamente esprimo la mia posizione che non è detto che sia anche quella di altri utenti più o meno atei.

Read more: http://atei.forumitalian.com/t4279-missionario-ateo#ixzz1zJSacwa6


Io ho espresso il mio parere perchè ritengo che tra persone che parlano due lingue tra di loro incomprensibili non potranno mai capirsi. Però ci può essere chi non la pensa così.

Read more: http://atei.forumitalian.com/t4279p10-missionario-ateo#ixzz1zJTP9bko

Io ho espresso il mio parere perchè ritengo che tra persone che parlano due lingue tra di loro incomprensibili non potranno mai capirsi. Però ci può essere chi non la pensa così.


Read more: http://atei.forumitalian.com/t4279p10-missionario-ateo#ixzz1zJVYOFAH



Akka ha scritto:
sentimenti idee perscezioni sensazioni derivano certamente dagli stimoli che riceviamo dai sensi, mai detto il contrario, e non ho neppure detto di possedere un metodo mio personale, ho solo detto che in molte situazioni pratiche della vita non è possibile applicare il metodo scientifico, e allora che fare? ci rassegnamo al fatto di non poter sapere con chiarezza come comportarci? oppure attraverso sensazioni, istinto, emozioni, percezioni ecc possiamo comunque giungere a qualcosa? ho fatto precedentemente un esempio riguardante il lavoro, quando uno deve sceglere il proprio lavoro, potendo sceglere ovviamente, cercherà di optare per il lavoro che più si adatta a lui esatto? ma come si fa a stabilire quale sia? come facciamo ad applicare il metodo scientifico in un caso come questo? in questo caso siamo di fronte ad una scielta che necessita di una risposta, e non è possibile applicare il metodo scientifico

Io non capisco cosa tu intenda per "ho solo detto che in molte situazioni pratiche della vita non è possibile applicare il metodo scientifico"

L'esempio che tu riporti circa la scelta di un lavoro ricade in quello che si può definire comportamento umano, e vi sono varie discipline. che ti ho già indicato, che studiano queste problematiche! Non capisco perché tu continui a ripetere le stesse cose! Il comportamento umano è studiato da discipline che seguono un metodo scientifico. E tutti i comportamenti!! Non riportarmi altri esempi di questo tipo!

Akka ha scritto:
ma oltre a questo, tu dai per certo che non possano esistere dei, elefanti volanti rosa, puffi o che altro, io invece ti chiedo dove stia scritto? quale teorema scientifico nega l' esistenza di una sola di queste entità? nessuno! per la semplice ragione che non sono fenomeni osservabili empiricamente!

Akka, credimi faccio molta fatica a prendere in considerazione una domanda di questo genere. E non per arroganza ma.....

In ogni caso ti faccio presente che questo argomento è stato discusso più volte. Non me la sento di ripeterlo di nuovo. Ti faccio solo presente che se tu ipotizzi l'esistenza di un qualcosa, dio, elefante che vola o puffi sei tu che ne devi dare evidenza e portare le prove della loro esistenza. E chiedere che uno possa dimostrare l'inesistenza di un qualcosa che tu hai inventato è impossibile oltre che assurdo.

Akka ha scritto:
e a questo punto si pone un altra domanda! cioè, la realtà si limita ai fenomeni che siamo in grado di osservare? penso che nessuno scienziato sosterrebbe una cosa simile, molti fenomeni della ealtà non sono sono osservabili nè direttamente nè indirettamente, questo li rende inesistenti? parlando per via ipotetica,

lo stesso discorso vale per lo studio della struttura della materia, alcune cose le possiamo osservare, seppure indirettamente, ma molte rimangono non conosciute o per ora non osservabili, quindi dobbiamo dedurre che non esistano? ovviamente no!

Mi sembra che tu non abbia capito come procede la logica del metodo scientifico. Quando tu dici " parlando per via ipotetica, potrebbe esistere un buco nero x nella galassia y che non potremmo mai osservare " rientra in quello che il metodo scientifico definisce ipotesi o teorie!

dall'altra, nella formulazione di ipotesi e teorie più generali da sottoporre al vaglio dell'esperimento per testarne l'efficacia
Read more: http://atei.forumitalian.com/t4279p60-missionario-ateo#ixzz1zJba5q3n

Akka ha scritto:

quindi, tutto ciò di cui non possiamo avere esperienza non esiste?

il metodo scientifico si occupa solo e soltanto delle cose di cui possiamo avere un esperienza, ma siccome è totalmente infondato credere che sia possibile avere esperienza della realtà tutta, dobbiamo inferire che in molti campi non sia possibile applicare il metodo scientifico!

Quali sarebbero i campi dove non è possibile applicare il metodo scientifico. Dici che sono tanti e poi non ne citi nemmeno uno. E ti ricordo ancora una volta che il comportamento umano rientra in un ambito di analisi scientifica! E lascia perdere la tua scelta del lavoro!!

Akka ha scritto:

quindi io trovo più plausibile la posizione degli agostii che quella degli atei

poi, il fatto che io dica che non si può dire in forza di logica che non esistano entità trascendenti o i puffi, non comporta certo che io creda che esistano, anzi, non vi sono argomentazioni logiche sufficenti nemmeno per dire che esistano
quindi che esiste o no dio o che altro non si può dire con certezza assoluta, cioè quella che hai tu

poi ovviamente anche io trovo insensato fondare la propria vita su dio e il suo presunto volere, e quindi non condivido il comportamento di molti credenti, però neppure il contrario mi pare funzioni

Spiegami perchè! Io ho fondato la mia vita su quello che i credenti definiscono ateismo. E non vedo cosa non possa funzionare.

Akka ha scritto:
insomma il nostro potere di conoscere la realtà ha dei limiti, inesorabilmente, quindi se la dimensione dell esistente non si limita a quella dell osservabile, come mi pare ovvio che sia, bisogna lasciare aperte tutte le possibilità

e questo non per istituire religioni o sette, ma per mantenere aperta la possibilità del dubbio, che è indispensabile al progresso scientifico tra l' altro

Come ti ho detto quello che definisci come lasciare aperte tutte le possibilità il metodo scientifico le chiama ipotesi o teorie!

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da teto Mer 4 Lug 2012 - 13:29

http://www.uaar.it/news/2012/07/02/nigeria-presidente-invita-famiglie-pianificare-nascite/
vomito vomito vomito

La religione deve essere annientata e nessuna discussione su ciò
teto
teto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2136
Età : 30
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 16.04.10

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Paolo Mer 4 Lug 2012 - 16:03

Concordo teto!! ok

Uniti nella imbecillità! Questo dimostra che le due religioni hanno qualcosa in comune: sono solo delle superstizioni e per di più pericolose!

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Ludwig von Drake Mer 11 Lug 2012 - 22:00

[qiuote="teto"]http://www.uaar.it/news/2012/07/02/nigeria-presidente-invita-famiglie-pianificare-nascite/
vomito vomito vomito

La religione deve essere annientata e nessuna discussione su ciò[/quote]
Paolo ha scritto:Concordo teto!! ok

Uniti nella imbecillità! Questo dimostra che le due religioni hanno qualcosa in comune: sono solo delle superstizioni e per di più pericolose!
Evidentemente esistono fondamentalisti atei.

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Lotus Mer 11 Lug 2012 - 23:14

Ludwig von Drake ha scritto:Evidentemente esistono fondamentalisti atei.

E' fondamentalismo voler evitare una strage? Missionario ateo  - Pagina 2 93876

Lotus
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 424
Località : Napoli
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.01.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Ludwig von Drake Mer 11 Lug 2012 - 23:30

Lotus ha scritto:
Ludwig von Drake ha scritto:Evidentemente esistono fondamentalisti atei.

E' fondamentalismo voler evitare una strage? Missionario ateo  - Pagina 2 93876
Dipende.

Se vuoi uccidere tutti quelli che la pensano diversamente da te perché pensi che la loro esistenza possa portare a una strage credo che questo si possa definire fondamentalismo.

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Akka Mer 11 Lug 2012 - 23:33

totalitarismo più che altro

_________________
''Spero di non sconvolgere troppo i fisici sperimentali se aggiungo che una buona regola è anche quella di non riporre eccessiva fiducia nei risultati sperimentali finchè non siano confermati dalla teoria''                          
                                                                                                                        
Akka
Akka
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4113
Età : 122
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.12

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Lotus Gio 12 Lug 2012 - 0:06

Certe idee portano inevitabilmente a una strage, e lo sappiamo bene...

Lotus
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 424
Località : Napoli
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.01.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Ludwig von Drake Gio 12 Lug 2012 - 0:08

Lotus ha scritto:Certe idee portano inevitabilmente a una strage, e lo sappiamo bene...
L'idea di una comunità dove non ci fossero differenze sociali e dove non ci fosse la religione ha portato al massacro della foresta di Katyń.

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Lotus Gio 12 Lug 2012 - 0:10

e quindi?

Lotus
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 424
Località : Napoli
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.01.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Ludwig von Drake Gio 12 Lug 2012 - 0:12

Lotus ha scritto:e quindi?
e quindi, posto che si vogliono impedire le idee che portano a stragi, vogliamo impedire anche l'idea dell'eguaglianza sociale e e della razionalità

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Lotus Gio 12 Lug 2012 - 0:13

Non mi importa cosa fa altra gente normale, i pazzi stanno ovunque... quelle persone religiose, che agiscono in nome di qualche dio strambo sono molto più pericolose a mio avviso...

Lotus
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 424
Località : Napoli
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.01.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Paolo Gio 12 Lug 2012 - 0:18

Lotus ha scritto:Non mi importa cosa fa altra gente normale, i pazzi stanno ovunque... quelle persone religiose, che agiscono in nome di qualche dio strambo sono molto più pericolose a mio avviso...

ok

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Ludwig von Drake Gio 12 Lug 2012 - 0:22

Lotus ha scritto:Non mi importa cosa fa altra gente normale, i pazzi stanno ovunque... quelle persone religiose, che agiscono in nome di qualche dio strambo sono molto più pericolose a mio avviso...
A me sembrano molto pericolosi gli estremisti che vogliono cancellare delle idee dalla faccia della terra.

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da SergioAD Gio 12 Lug 2012 - 0:29

Se identifichiamo le cose da combattere diventa facile (non sempre ah ah).

Moralità, quelle che dipendono dai credi religiosi... via!

Ragione, tutto ciò che passa attraverso questa... si!

Fine!

SergioAD
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6863
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.10

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Lotus Gio 12 Lug 2012 - 0:29

Ludwig è chiaro che si fa riferimento a ciò che anche tu potresti definire pericoloso... a me non importa se una persona parla da sola con una collana in mano, inizia ad importarmi quando da questo gesto ne può subentrare un altro meno innocente... e non c'è bisogno che te lo dica io di cosa sto parlando...

comunque sembra proprio che tu abbia la coda di paglia, e mi sembra strano... non appartenevi a una delle correnti filosofiche buddhiste? Ci si stava esprimendo in quel modo facendo riferimento a un link... voglio sperare che tu non ci abbia fatto caso?!

Lotus
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 424
Località : Napoli
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.01.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Ludwig von Drake Gio 12 Lug 2012 - 22:20

Lotus ha scritto:Ludwig è chiaro che si fa riferimento a ciò che anche tu potresti definire pericoloso... a me non importa se una persona parla da sola con una collana in mano, inizia ad importarmi quando da questo gesto ne può subentrare un altro meno innocente... e non c'è bisogno che te lo dica io di cosa sto parlando...
Di cosa stai parlando?
Lotus ha scritto:comunque sembra proprio che tu abbia la coda di paglia
Argumentum ad hominem.

Lotus ha scritto:, e mi sembra strano... non appartenevi a una delle correnti filosofiche buddhiste?
No.
Lotus ha scritto:Ci si stava esprimendo in quel modo facendo riferimento a un link... voglio sperare che tu non ci abbia fatto caso?!
Dal link si è passati a fare affermazioni generiche sulla necessità di eliminare del tutto le idee religiose e questo è definibile estremismo ateo. Si è fatta la stessa cosa che fanno quelli della Lega Nord che vedono un napoletano rubare e vorrebbero dar fuoco a tutti i napoletani (guarda caso uno degli estremisti anzidetti è anche un leghista, ma questo è un altro argomento contro l’uomo, quindi non corretto).

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Lotus Gio 12 Lug 2012 - 23:47

Ludwig von Drake ha scritto:Di cosa stai parlando?

Di gente che ammazza altra gente in nome del loro dio, idee religiose che promuovono l'intolleranza verso gli omosessuali e gli atei stessi, gente che si lascia morire perché farsi l'emotrasfusione è peccato, persone che ti guardano dall'alto in basso e agiscono con prepotenza nei confronti di chi non la pensa come loro, per non parlare dei soliti argomenti sulla chiesa... di questo sto parlando, non condivido queste idee religiose e ho tutto il diritto di esprimermi in merito e dire la mia, come tu sei libero di condividerle. E poi ho forse detto di aver intenzione di ammazzare qualcuno? Qualche centinaio di anni fa avrei rischiato io la morte semmai... :\ come la rischiano altre persone in altre nazioni anche oggi.

Ludwig von Drake ha scritto:Argumentum ad hominem.

... ma mi faccia il piacere!!! Ci vedi sempre qualcosa di sinistro negli interventi altrui?Non era un attacco personale, volevo solo capire da che parte stai, non ho nessuna intenzione di denigrare la tua argomentazione in questo modo... vorrei solo farti notare che semmai tu stai incappando in una fallacia logica, invece di concentrarti su ciò di cui stavamo parlando, e cioè delle ideologie religiose pericolose, tiri in ballo coloro che secondo te hanno recato danno in nome di un non-dio. E non ha senso, perché l'ateismo non è una fede. L'ateismo non è una religione. L'ateismo non è una filosofia di vita. L'ateismo è una condizione di default dell'essere umano. Se per te non è così io non so che farci :)

Ludwig von Drake ha scritto:No.

Ah, pardon... ero convinto di aver visto uno con un nickname simile al tuo bazzicare nel thread del buddhismo e tirare fuori le migliori frasi misticheggianti che io abbia mai letto.

Ludwig von Drake ha scritto:Dal link si è passati a fare affermazioni generiche sulla necessità di eliminare del tutto le idee religiose e questo è definibile estremismo ateo. Si è fatta la stessa cosa che fanno quelli della Lega Nord che vedono un napoletano rubare e vorrebbero dar fuoco a tutti i napoletani (guarda caso uno degli estremisti anzidetti è anche un leghista, ma questo è un altro argomento contro l’uomo, quindi non corretto).

Aaah guarda, io (e penso neanche gli altri) non ho mai detto di voler dar fuoco a nessuno (come ho detto sopra, c'è già altra gente che rischia a causa di alcune in idee in alcuni paesi), mi sono espresso solo per quanto concerne le religioni, se io le reputo un male e ho il desiderio di farle sparire (almeno la maggior parte) ho tutto il diritto di dirlo, avendo le mie ragioni, poi come ho detto anche precedentemente, che una persona si mette a parlare da sola seduta su una panca davanti alla statua di un morto non me ne frega più di tanto finché finisce lì, al massimo la posso reputare idiota... ma niente di più.

Lotus
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 424
Località : Napoli
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  - Pagina 2 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Missionario ateo  - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.01.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  - Pagina 2 Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.