Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Missionario ateo

+12
Akka
Minsky
Steerpike
Spica
Lotus
Wishop
Masada
Notice
teto
Maxesteban
alec
Paolo
16 partecipanti

Pagina 1 di 2 1, 2  Successivo

Andare in basso

Missionario ateo  Empty Missionario ateo

Messaggio Da Paolo Gio 28 Giu 2012 - 13:14

Dopo una serie di molteplici discussioni sul rapporto tra atei e credenti, e in particolare sulla tolleranza, mi sembra di aver capito che sia opinione assai diffusa tra i credenti che l'ateo abbia la pretesa o il proposito di "convertire" il credente a una posizione atea. Sintetizzo in una riga il concetto ma mi sembra abbastanza chiaro.

Io ovviamente esprimo la mia posizione che non è detto che sia anche quella di altri utenti più o meno atei. Rimarco subito non corrisponde a verità il fatto di pensare che io, in quanto ateo, sarei anche un missionario ateo che tenta di "svangelizzare" chi crede in dio o altre cosa simili. Io ho sempre detto a chiare lettere che non mi interessa l'altrui posizione. Ognuno è libero di pensarla come vuole. Unica assoluta e inalienabile condizione è che vi sia il rispetto senza deroghe di che non la pensa come te, e che nessuno tenti di imporre direttamente o indirettamente le proprie idee ad altri.

Ma date queste premesse io non ho, e non ho mai avuto, alcun proposito di convincere o convertire altri a quello che è la mia idea di "religiosità" di morale o di vita, con tutto quello che ne consegue. Perciò trovo fuori posto la posizione di vorrebbe, o comunque si auspica, una dilago (ovviamente inteso come comprensione) da parte di chi non ha alcuna pretesa di insegnare o spiegare nulla. Io sono sempre pronto a esprimere le mie idee e a controbattere anche aspramente le posizioni che non ritengo giuste o accettabili. Accetto tutte le critiche. Ma più di li non vado, sia perchè non mi interessa andare, sia perchè so che è del tutto inutile.

Ritengo infine che la battaglia per sradicare la superstizione (perchè le religioni non sono null'altro) è quella di combattere sui fronti della cultura, della educazione e, cosa fondamentale per vedersi rispettati tutti i propri diritti di ateo e pretendere che lo stato sia veramente uno stato laico!

Voi cosa ne pensate? Vi sentite missionari atei o ....... lazzaroni come me? mgreen

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da alec Gio 28 Giu 2012 - 13:27

a me fotte una segaquello che uno crede finché non mi viene a disturbare;
ad esempio prendiamo il patafarianesimo:


Gli Otto "Io preferirei davvero che tu evitassi" [modifica]


(Maiuscole e censura come da testo originale)


  1. Io preferirei davvero che tu evitassi di comportarti come un asino
    bigotto "più-santo-di te" quando descrivi la mia spaghettosa bontà. Se
    qualcuno non crede in Me, pace, nessun problema! Dico davvero, non sono
    mica così vanitoso. E poi non stiamo parlando di loro, quindi non
    cambiare argomento!
  2. Io preferirei davvero che tu evitassi di usare la Mia esistenza come
    motivo per opprimere, sottomettere, punire, sventrare, e/o, lo sai,
    essere meschino con gli altri. Io non richiedo sacrifici, e la purezza è
    adatta all'acqua potabile, non alle persone.
  3. Io preferirei davvero che tu evitassi di giudicare le persone per
    come appaiono, o per come si vestono, o per come camminano, o, comunque,
    di giocare sporco, va bene? Ah, e ficcati questo nella tua testa dura:
    donna = persona. Uomo = persona. Tizio noioso = Tizio noioso. Nessuno è
    meglio di un altro, a meno che non stiamo parlando di moda e, mi spiace,
    ma ho dato questo dono alle donne e a qualche uomo che capisce la
    differenza fra magenta e fucsia.
  4. Io preferirei davvero che tu evitassi di assumere comportamenti che
    offendano te stesso, o il tuo partner consenziente, maggiorenne e
    mentalmente maturo. Per chiunque avesse qualcosa da obiettare, penso che
    l’espressione corretta sia "Andate a farvi f******", a meno che tale
    espressione non sia ritenuta troppo offensiva. Nel qual caso possono
    spegnere la TV e andare a farsi una passeggiata, tanto per cambiare.
  5. Io preferirei davvero che tu evitassi di sfidare, a stomaco vuoto,
    le idee odiose, bigotte e misogine degli altri. Mangia, e solo dopo
    prenditela con gli s******.
  6. Io preferirei davvero che tu evitassi di erigere
    chiese/templi/moschee/santuari multimilionari in onore della mia
    spaghettosa bontà, perché tali soldi potrebbero essere meglio spesi per
    (fai la tua scelta):



  1. Sconfiggere la povertà
  2. Curare le malattie
  3. Vivere in pace, amare con passione, e ridurre il prezzo delle
    pay-Tv. Posso anche essere un essere onnisciente dai carboidrati
    complessi, ma apprezzo le cose semplici della vita. Dovrei saperlo, No?
    Io SONO il Creatore!



  1. Io preferirei davvero che tu evitassi di andare in giro raccontando
    alla gente che ti ho parlato. Non sei mica così importante. Finiscila! E
    poi ti ho detto di amare il tuo prossimo, mi capisci o no?
  2. Io preferirei davvero che tu evitassi di fare agli altri quello che
    vorresti fosse fatto a te se sei uno che apprezza, ehm, cose che fanno
    largo uso di pelle/lubrificanti/Las Vegas. Se anche l'altra persona le
    apprezza (purché si rispetti il quarto punto), allora dateci dentro,
    fatevi foto, e, per l'amor di Mike, indossate un preservativo! In tutta
    onestà, è un pezzo di gomma. Se non avessi voluto che fosse piacevole
    farlo, avrei aggiunto delle spine, o qualcos'altro. [2]

ogni religione che avesse dei "preferirei davvero che tu evitassi" simili non mi darebbe alcun fastidio, non cercherei di dissuaderla dalle sue convinzioni e su alcune questioni potrei anche collaborare.

_________________
in caso di sommossa è gradito l'abito scuro
alec
alec
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1401
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.10.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Maxesteban Gio 28 Giu 2012 - 14:22

alec ha scritto:a me fotte una segaquello che uno crede finché non mi viene a disturbare;
quoto.. quoto.. Il vero problema è effettivamente quello

_________________
Dio E' Ateo
-------------------
Non mi interessa essere capito.
Mi interessa essere,capito?
[Michele Salvemini/Caparezza]

-------------------
« Non ho mai voluto mutare le mie opinioni, per le quali sarei disposto a dare la vita e non solo a stare in prigione [...] vorrei consolarti di questo dispiacere che ti ho dato: ma non potevo fare diversamente. La vita è così, molto dura, e i figli qualche volta devono dare dei grandi dolori alle loro mamme, se vogliono conservare il loro onore e la loro dignità di uomini »
(Antonio Gramsci, lettera alla madre, 10 maggio 1928)
Maxesteban
Maxesteban
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 341
Età : 26
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.04.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da teto Gio 28 Giu 2012 - 14:35

non mi ritengo un missionario ateo anche se secondo me bisognerebbe esserlo, per esempio

holubice ha scritto:Invece sei in errore.

Lo sei perché ragioni come se il nostro pianeta debba essere preservato per chissà quante altre generazioni future.

Non è così.

Se è stato scritto che, un bel giorno, si cala il sipario e poi si fa la resa dei conti con ciascun sapiens sapiens che ha calpestato questa Terra, andrà così.

Insomma, sei seduto su un pianeta che è un vuoto a perdere. Ecco perché non te ne devi curare più di tanto.

Ti deve importare, invece, la condizione di molti che in questo istante stanno vivendoci. Se costoro sono destinati oggi stesso a morire per fame, la responsabilità è tua in prima persona. Perché tu sei il ricco epulone che banchetta vestito di bisso...

Quanto prima, fai suonare la campanella d'allarme in quella tua testolina...

Vi immaginate se gli imprenditori/industriali/politici la pensassero come lui? Questi pensieri sono deleteri per la specie umana, la religione deve essere annientata
teto
teto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2136
Età : 30
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 16.04.10

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Ospite Gio 28 Giu 2012 - 14:39

alec ha scritto:a me fotte una segaquello che uno crede finché non mi viene a disturbare;
Missionario ateo  97941

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Notice Gio 28 Giu 2012 - 14:55

A me inizia a importare quello in cui la gente crede quando le loro credenze influenzano un paese intero, come nel caso del cattolicesimo in Italia.

Non mi ritengo una missionaria atea, ma quando c'è da rispondere, si risponde.

Notice
------------
------------

Femmina Numero di messaggi : 21
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue60 / 7060 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 16.06.12

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Maxesteban Gio 28 Giu 2012 - 15:02

teto ha scritto:non mi ritengo un missionario ateo anche se secondo me bisognerebbe esserlo, per esempio

holubice ha scritto:Invece sei in errore.

Lo sei perché ragioni come se il nostro pianeta debba essere preservato per chissà quante altre generazioni future.

Non è così.

Se è stato scritto che, un bel giorno, si cala il sipario e poi si fa la resa dei conti con ciascun sapiens sapiens che ha calpestato questa Terra, andrà così.

Insomma, sei seduto su un pianeta che è un vuoto a perdere. Ecco perché non te ne devi curare più di tanto.

Ti deve importare, invece, la condizione di molti che in questo istante stanno vivendoci. Se costoro sono destinati oggi stesso a morire per fame, la responsabilità è tua in prima persona. Perché tu sei il ricco epulone che banchetta vestito di bisso...

Quanto prima, fai suonare la campanella d'allarme in quella tua testolina...

Vi immaginate se gli imprenditori/industriali/politici la pensassero come lui? Questi pensieri sono deleteri per la specie umana, la religione deve essere annientata
...mi fa cadere le braccia sempre di più.senza offesa,eh...senza offesa... mgreen

_________________
Dio E' Ateo
-------------------
Non mi interessa essere capito.
Mi interessa essere,capito?
[Michele Salvemini/Caparezza]

-------------------
« Non ho mai voluto mutare le mie opinioni, per le quali sarei disposto a dare la vita e non solo a stare in prigione [...] vorrei consolarti di questo dispiacere che ti ho dato: ma non potevo fare diversamente. La vita è così, molto dura, e i figli qualche volta devono dare dei grandi dolori alle loro mamme, se vogliono conservare il loro onore e la loro dignità di uomini »
(Antonio Gramsci, lettera alla madre, 10 maggio 1928)
Maxesteban
Maxesteban
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 341
Età : 26
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.04.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Masada Gio 28 Giu 2012 - 15:30

teto ha scritto: la religione deve essere annientata

semmai holu...
sarebbe come prendere un delirio di stalin e poi concludere con:
ogni ateo deve essere annientato!

_________________
Sleep 
Masada
Masada
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1558
Occupazione/Hobby : havanagloria e refusismo
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue36 / 7036 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 17.05.12

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da teto Gio 28 Giu 2012 - 15:50

Masada78 ha scritto:

semmai holu...
sarebbe come prendere un delirio di stalin e poi concludere con:
ogni ateo deve essere annientato!

No, anche la religione intera deve essere annientata
teto
teto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2136
Età : 30
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 16.04.10

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Wishop Gio 28 Giu 2012 - 16:33

Paolo ha scritto:Voi cosa ne pensate? Vi sentite missionari atei o ....... lazzaroni come me? Missionario ateo  315697

Dipende da come mi gira... Missionario ateo  315697

Dentro di me vorrei che ogni essere umano diventi ateo, se avessi un interruttore che lo fa lo premerei subito, perchè le religioni rovinano il mondo e basta, non è più questione di libertà di scelta, è una scelta sbagliata che danneggia chi la fa e chi non la fa...

L' 8 per mille obbligatorio lo pagano tutti, credenti e atei, e questo è scorretto.

Se mi trovo a parlare/discutere animatamente con un credente, anche io come te, ho una soglia oltre la quale non vado... come si suol dire, non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.

_________________
Caro Gesù Bambino, ti ringrazio per aver esaudito i miei desideri. Ti avevo chiesto di eliminare la fame nel mondo, ed infatti quelli che avevano fame sono quasi tutti morti.
Giobbe Covatta
Wishop
Wishop
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 101
Località : Pianeta Terra
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue7 / 707 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.12

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Maxesteban Gio 28 Giu 2012 - 16:37

teto ha scritto:
Masada78 ha scritto:

semmai holu...
sarebbe come prendere un delirio di stalin e poi concludere con:
ogni ateo deve essere annientato!

No, anche la religione intera deve essere annientata
però devo dire che fin quando è solamente un principio che può sostenere,aiutare ecc. chi ne ha di bisogno..."ben venga" la religione.Io non sono anti-religioso,dico le mia sempre e chi mi ama mi segue,chi non mi ama...bye.
Non vedo la religione come un ostacolo da annientare. Certo,è anche vero che molte volte danneggia la vita di tutti i giorni,che intacca a volte ambiti estranei alla religione e in questi casi è bene intervenire,però che male c'è a pregare il proprio Dio,senza rompere i cosiddetti a nessuno,sapendo che questo potrà portarti dei benefici (dovuti alla convinzione di non essere soli che...per quanto falsa,a volte potrebbe anche servire)

_________________
Dio E' Ateo
-------------------
Non mi interessa essere capito.
Mi interessa essere,capito?
[Michele Salvemini/Caparezza]

-------------------
« Non ho mai voluto mutare le mie opinioni, per le quali sarei disposto a dare la vita e non solo a stare in prigione [...] vorrei consolarti di questo dispiacere che ti ho dato: ma non potevo fare diversamente. La vita è così, molto dura, e i figli qualche volta devono dare dei grandi dolori alle loro mamme, se vogliono conservare il loro onore e la loro dignità di uomini »
(Antonio Gramsci, lettera alla madre, 10 maggio 1928)
Maxesteban
Maxesteban
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 341
Età : 26
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.04.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Lotus Gio 28 Giu 2012 - 16:38

Masada78 ha scritto:semmai holu...
sarebbe come prendere un delirio di stalin e poi concludere con:
ogni ateo deve essere annientato!

No mi spiace, non è la stessa cosa, l'ateismo non è una dottrina, non è una forma di fede o una religione, è una condizione di normalità dell'essere umano, e ogni essere umano ne può fare ciò che vuole... il religioso d'altra parte si appoggia alla sua religione e da essa ne trae le idee più assurde. Missionario ateo  610126

Lotus
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 424
Località : Napoli
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.01.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Spica Gio 28 Giu 2012 - 16:51

Alla fine l'uomo cerca la felicità, non tanto la verità. Se scopre una verità che fa male in fondo la riveste con qualche forma di misticismo anche senza rendersene conto, anche perché l'autocoscienza porta alla consapevolezza della propria morte e dei propri cari e questo è insopportabile per l'uomo.

Non si può combattere la religione perché emergerebbe sempre da dove meno te lo aspetti. In fondo la credenza in dio e nell'aldilà ha permesso all'uomo di sopravvivere a una realtà per lui non accettabile: se non ci fosse stata questa mossa quasi evolutiva-strategica almeno la metà degli uomini sarebbe morto suicida. Forse con l'istruzione e l'educazione la religione può sparire ma credo che in un modo o nell'altro riaffiorirà sempre.

Quindi per me i credenti possono continuare a credere se questo li rende felici, anche se nell'ignoranza. Il problema si pone quando vogliono imporre ad altri, agli atei e alle altre religioni la loro credenza creando guerre di religione e quando la religione è usata come mezzo di dominio di una classe sull'altra.

A questo punto non voglio combattere le religioni, ma cercare dei punti di contatto per una pacifica e civile convivenza, il che si concretizza nella lotta per uno stato laico, per il rispetto dei diritti di tutte le religioni e dei non credenti, per la libertà di parola di tutti e per l'autodeterminazione dell'uomo in ogni condizione di vita.

_________________
Ho perso Dio, ma ho scoperto l'umanità
Spica
Spica
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 242
Età : 36
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Centro recupero fauna selvatica Roma, natura, letture scientifiche
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.12

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Lotus Gio 28 Giu 2012 - 16:55

Maxesteban ha scritto:però che male c'è a pregare il proprio Dio,senza rompere i cosiddetti a nessuno,sapendo che questo potrà portarti dei benefici (dovuti alla convinzione di non essere soli che...per quanto falsa,a volte potrebbe anche servire)


il semplice fatto che questa convinzione porta il credente a guardare il non credente dall'alto al basso, come se a quest'ultimo mancasse qualcosa di necessario, tanto da indignarsi nel vederlo rifiutare la sua divinità di riferimento... è così, ci sta poco da fare... il credente se ne uscirà sempre con "pregherò per te, anche se non credi", lui, in testa sua, avrà quel qualcosa in più che lo rende superiore a te, anche perché si guarda intorno e si fa forza della superiorità numerica delle altre pecore... tutto ciò è molto stupido, ma quell'aria di superiorità a qualcuno può dar fastidio, di certo a me non più, infatti non mi risparmio mai di deriderli quando posso, e quando so di non ferire troppo...

Lotus
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 424
Località : Napoli
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.01.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Maxesteban Gio 28 Giu 2012 - 17:00

Lotus ha scritto:
Maxesteban ha scritto:però che male c'è a pregare il proprio Dio,senza rompere i cosiddetti a nessuno,sapendo che questo potrà portarti dei benefici (dovuti alla convinzione di non essere soli che...per quanto falsa,a volte potrebbe anche servire)


il semplice fatto che questa convinzione porta il credente a guardare il non credente dall'alto al basso, come se a quest'ultimo mancasse qualcosa di necessario, tanto da indignarsi nel vederlo rifiutare la sua divinità di riferimento... è così, ci sta poco da fare... il credente se ne uscirà sempre con "pregherò per te, anche se non credi", lui, in testa sua, avrà quel qualcosa in più che lo rende superiore a te, anche perché si guarda intorno e si fa forza della superiorità numerica delle altre pecore... tutto ciò è molto stupido, ma quell'aria di superiorità a qualcuno può dar fastidio, di certo a me non più, infatti non mi risparmio mai di deriderli quando posso, e quando so di non ferire troppo...
se il problema è solamente il fastidio per una loro presunzione che noi sappiamo falsa,allora è un fastidio inesistente. Se poi c'è qualcuno a cui da fastidio...però,a me sembra un pò troppo da bambini,prendersela per questo e sopratutto condannare quest'aspetto delle religioni.

_________________
Dio E' Ateo
-------------------
Non mi interessa essere capito.
Mi interessa essere,capito?
[Michele Salvemini/Caparezza]

-------------------
« Non ho mai voluto mutare le mie opinioni, per le quali sarei disposto a dare la vita e non solo a stare in prigione [...] vorrei consolarti di questo dispiacere che ti ho dato: ma non potevo fare diversamente. La vita è così, molto dura, e i figli qualche volta devono dare dei grandi dolori alle loro mamme, se vogliono conservare il loro onore e la loro dignità di uomini »
(Antonio Gramsci, lettera alla madre, 10 maggio 1928)
Maxesteban
Maxesteban
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 341
Età : 26
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.04.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da alec Gio 28 Giu 2012 - 17:21

Spica ha scritto: In fondo la credenza in dio e nell'aldilà ha permesso all'uomo di sopravvivere a una realtà per lui non accettabile: se non ci fosse stata questa mossa quasi evolutiva-strategica almeno la metà degli uomini sarebbe morto suicida.

n
non sono molto d'accordo, la religione ha secondo me assolto ad altri compiti.

non sarebbe male però se divenisse maggioritaria una religione che prometta il paradiso e la vita eterna solo a chi volontariamente decide di togliersi la vita entro al massimo 5 anni dalla conversione.
Missionario ateo  315697

_________________
in caso di sommossa è gradito l'abito scuro
alec
alec
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1401
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.10.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Paolo Gio 28 Giu 2012 - 17:24

Sipica, io avrei molto da obbiettare sul fatto che la religione, che altro non è che una forma organizzata ed evoluta di superstizione, abbia contribuito in modo positivo alla evoluzione socio culturale dell'umanità. Ma dato che non vi è la possibilità della prova contraria e che è anche fuori tema.

In ogni caso quello che mi sembra assodato che chi è ateo non accetta in alcun modo l'interferenza di chi in virtù di una qualche dottrina religiosa voglia imporre una qualche regola morale o civile che sia. E questo penso che, anche se non mai ammesso, anche un credente lo possa accettare.

Però quello che mi interessava forse più capire se in virtù di questa posizione sia o meno fondata l'obbiezione che spesso viene fatta dal credente che scrive su questo forum, ovvero che l'ateo non vuole comprendere in alcun modo le ragioni del credente, che non è mai disponibile ad un dialogo e sopratutto a accettare o tollerare la loro posizione. Io ho espresso il mio parere perchè ritengo che tra persone che parlano due lingue tra di loro incomprensibili non potranno mai capirsi. Però ci può essere chi non la pensa così.

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da alec Gio 28 Giu 2012 - 17:30

Paolo ha scritto: che l'ateo non vuole comprendere in alcun modo le ragioni del credente, che non è mai disponibile ad un dialogo e sopratutto a accettare o tollerare la loro posizione. Io ho espresso il mio parere perchè ritengo che tra persone che parlano due lingue tra di loro incomprensibili non potranno mai capirsi. Però ci può essere chi non la pensa così.

ecco, magari potrei anche comprendere le ragioni di un religioso ne non per curiosità intellettuale, dispostissimo ad accettare (non a tollerare, cosa che ritengo offensiva per chi è tollerato) qualsiasi posizione finché essa non pretende di essere universale o comunque più importante di altre opposte.

_________________
in caso di sommossa è gradito l'abito scuro
alec
alec
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1401
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.10.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Steerpike Gio 28 Giu 2012 - 17:52

alec ha scritto:
Spica ha scritto: In fondo la credenza in dio e nell'aldilà ha permesso all'uomo di sopravvivere a una realtà per lui non accettabile: se non ci fosse stata questa mossa quasi evolutiva-strategica almeno la metà degli uomini sarebbe morto suicida.

n
non sono molto d'accordo, la religione ha secondo me assolto ad altri compiti.

non sarebbe male però se divenisse maggioritaria una religione che prometta il paradiso e la vita eterna solo a chi volontariamente decide di togliersi la vita entro al massimo 5 anni dalla conversione.
Missionario ateo  315697
Non avrebbe successo. Missionario ateo  649521
Steerpike
Steerpike
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2509
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue35 / 7035 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 01.02.12

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Minsky Gio 28 Giu 2012 - 19:34

alec ha scritto:
Spica ha scritto: In fondo la credenza in dio e nell'aldilà ha permesso all'uomo di sopravvivere a una realtà per lui non accettabile: se non ci fosse stata questa mossa quasi evolutiva-strategica almeno la metà degli uomini sarebbe morto suicida.

n
non sono molto d'accordo, la religione ha secondo me assolto ad altri compiti.

non sarebbe male però se divenisse maggioritaria una religione che prometta il paradiso e la vita eterna solo a chi volontariamente decide di togliersi la vita entro al massimo 5 anni dalla conversione.
Missionario ateo  315697
Già fatto. Per esempio: il suicidio di Jonestown, del '78, poi i Davidiani, poi quegli altri svitati che aspettavano l'astronave aliena, etc. etc.

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25401
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Akka Gio 28 Giu 2012 - 23:47

Lotus ha scritto:
Masada78 ha scritto:semmai holu...
sarebbe come prendere un delirio di stalin e poi concludere con:
ogni ateo deve essere annientato!

No mi spiace, non è la stessa cosa, l'ateismo non è una dottrina, non è una forma di fede o una religione, è una condizione di normalità dell'essere umano, e ogni essere umano ne può fare ciò che vuole... il religioso d'altra parte si appoggia alla sua religione e da essa ne trae le idee più assurde. Missionario ateo  610126

secondo me questo è un punto cruciale! ecco, l' ateismo non dovrebbe essere dottrina particolare con dei principi univoci condivisi da tutti i suoi appartenenti, e non dico che nel complesso non sia davvero così, però almeno qui su questo forum, è evidente che i più hanno adottato una particolare pseudo-filosofia-ateo-scientifica, le cui caretteristiche sarebbero le seguenti

1) si disconosce il valore di attività umane di importanza capitale per lo sviluppo del pensiero umano come la filosofia, si nutrono molti sospetti nei suoi riguardi senza neppure conoscere a fondo cosa sia

2) si nutre un' incrollabile fiducia nei risultati scientifici e dimostrabili e solo ed esclusivamente in quelli, insomma mi pare che il pensiero qui dominante sia il seguente a tal riguardo: ''la scienza, seppure non potendo spiegare tutto, è l' unico mezzo di cui siamo in possesso per ottenere informazioni e conoscenze valide ed oggettive, tutto ciò che non è suscettibile di verifica scientifico-sperimentale, sono solo chiacchere''

3) odio incondizionato verso tutte le religioni, quasi come se tutti i mali che affliggono la propria esistenza fossero riconducibili ad esse, come se fossere le religioni il motivo per cui il mondo va male

insomma queste caratteristiche io le riscontro in più o meno tutti gli utenti del forum, quindi mi sento di poter dire che una ''dottrina'', intesa come insieme di principi(pure un po' vaghi) ce l' abbiete pure voi, poi ovviamente mi si può contraddire, ovviamente delle sfumature di pensiero leggermente diverse le abbiate, però quanti di voi sono contrari con le tre affermazioni da me evidenziate?

_________________
''Spero di non sconvolgere troppo i fisici sperimentali se aggiungo che una buona regola è anche quella di non riporre eccessiva fiducia nei risultati sperimentali finchè non siano confermati dalla teoria''                          
                                                                                                                        
Akka
Akka
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4113
Età : 122
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.12

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Ludwig von Drake Gio 28 Giu 2012 - 23:53

teto ha scritto:
Masada78 ha scritto:

semmai holu...
sarebbe come prendere un delirio di stalin e poi concludere con:
ogni ateo deve essere annientato!

No, anche la religione intera deve essere annientata
magari anche i religiosi e i fedeli?

facciamo un bel rogo dei libri contenenti superstizioni blasfeme nei confronti della ragione?

che grande esempio di tolleranza, razionalità e ragionevolezza...

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue0 / 700 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Akka Gio 28 Giu 2012 - 23:58

si ma infatti qui si prendono posizioni talmente assurde che è difficile capacitarsene...annulliamo tutte le religioni daccordo!! dai da domani si parte con le deportazioni e si riaprono i campi di sterminio!! questo vi piace?

_________________
''Spero di non sconvolgere troppo i fisici sperimentali se aggiungo che una buona regola è anche quella di non riporre eccessiva fiducia nei risultati sperimentali finchè non siano confermati dalla teoria''                          
                                                                                                                        
Akka
Akka
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4113
Età : 122
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.12

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Tomhet Ven 29 Giu 2012 - 0:01

Contrario alla prima, la filosofia è importante e interessante, almeno finché rimane con i piedi per terra e non inizia a sconfinare nella fantasia.

Riguardo la seconda penso proprio che sia così, per due semplici motivi:
1) Non conosco nessun altro metodo storicamente così tanto efficace, se ne hai un altro spara.
2) E' la formalizzazione di un modo di procedere assolutamente naturale che chiunque adopera quando non si parla di santini e creatori di universi.

Tomhet
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2659
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue0 / 700 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.08.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Ludwig von Drake Ven 29 Giu 2012 - 0:06

akka

con rif. al tuo penultimo post

io non odio le religioni

amo la filosofia

non credo che il metodo scientifico sia l'unico adatto a conoscere o scoprire

e credo di potermi dichiarare tranquillamente ateo

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue0 / 700 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Ludwig von Drake Ven 29 Giu 2012 - 0:09

Tomhet ha scritto:Contrario alla prima, la filosofia è importante e interessante, almeno finché rimane con i piedi per terra e non inizia a sconfinare nella fantasia.

Riguardo la seconda penso proprio che sia così, per due semplici motivi:
1) Non conosco nessun altro metodo storicamente così tanto efficace, se ne hai un altro spara.
2) E' la formalizzazione di un modo di procedere assolutamente naturale che chiunque adopera quando non si parla di santini e creatori di universi.
quando faccio indagini storiche non faccio esperimenti da ripetere e non sono richieste previsioni peculiari

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue0 / 700 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Lotus Ven 29 Giu 2012 - 0:12

Maxesteban ha scritto:se il problema è solamente il fastidio per una loro presunzione che noi sappiamo falsa,allora è un fastidio inesistente. Se poi c'è qualcuno a cui da fastidio...però,a me sembra un pò troppo da bambini,prendersela per questo e sopratutto condannare quest'aspetto delle religioni.

No lascia perdere, non è un fastidio inesistente... ci sono persone che non si mettono ogni volta a dibattere, e nello stesso tempo vengono magari derise dal gruppetto religioso, quando poi dovrebbe essere il contrario... se a te piace questo aspetto delle religioni son cazzi tuoi, non è detto che a qualcuno a cui può dar fastidio gli si debba dare del bambino, semmai è il comportamento di alcuni credenti che è riconducibile all'infantilità, visto che credono ancora nelle favole... io al massimo ne rimango inorridito, ma infastidito non tanto...

Lotus
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 424
Località : Napoli
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.01.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Tomhet Ven 29 Giu 2012 - 0:16

Ludwig von Drake ha scritto:
Tomhet ha scritto:Contrario alla prima, la filosofia è importante e interessante, almeno finché rimane con i piedi per terra e non inizia a sconfinare nella fantasia.

Riguardo la seconda penso proprio che sia così, per due semplici motivi:
1) Non conosco nessun altro metodo storicamente così tanto efficace, se ne hai un altro spara.
2) E' la formalizzazione di un modo di procedere assolutamente naturale che chiunque adopera quando non si parla di santini e creatori di universi.
quando faccio indagini storiche non faccio esperimenti da ripetere e non sono richieste previsioni peculiari

Però sono sicuro che se trovi una particolare incisione sul muro di 12000 anni fa sei più propenso ad attribuirla a qualche uomo piuttosto che ad un alieno col naso a forma di calippo no? Oppure cerchi segni di un eventuale atterraggio alieno?

Con modo di procedere naturale mi riferivo a questo, ad un osservazione presente o passata dovrebbe seguire una spiegazione il più razionale e vicina possibile, senza gli abnormi salti fideistici volti a giustificare cose che si vorrebber vere a priori.
Ti sembra sinceramente una cosa così innaturale?
E chiaro poi che il metodo storico ha molte altre tecniche, ma le basi sono simili.

Tomhet
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2659
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue0 / 700 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.08.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Ludwig von Drake Ven 29 Giu 2012 - 0:19

razionale non è limitato a scientifico

e

ragionevole non è sempre razionale

io cerco di essere ragionevole

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue0 / 700 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Akka Ven 29 Giu 2012 - 0:22

no non ne ho è questo il punto! il fatto è che noi viviamo senza poter comprendere realmente cosa ci accade intorno! io adotto la tua posizione sulla filosofia al metodo scientifico, cioè lo ritengo interessante, bello e utile, indispensabile per molti aspetti della vita, ma solo finchè non si decide, del tutto arbitrariamente, che le uniche verità valide siano quelle scientifiche, che tutto ciò che non sia susciettibile di verifica sia necessariamente una cavolata, che tramite esso sia possibile una visione oggettiva e disinteressata del mondo, che tutto ciò che non è formulato scienificamente non abbia validità alcuna, nè sul profilo etico, estetico, morale, di scelte di vita

quindi il mio pensiero è, va bene il metodo scientifico, ma non va bene farne un principio universale, qualcosa che deve essere la condicio sine qua non di ogni cosa!

un esempio molto pratico, in base a cosa uno decide il proprio lavoro? fa un indagine scientifica per vedere se esso sia in effetti oggettivamente e verificabilmente la scelta migliore per lui? sarebbe impossibile, quindi bisogna affidarsi a consigli, esperienze altrui, istinto, sensazioni, perciò il metodo scentifico è adottabile solo in certe circostanze della nostra vita, quindi cosa facciamo nelle altre?

agiamo a caso visto che non è possibile ottenere una risposta rigorosa e scientifica? ovviamente no, dobbiamo fare affidamento su noi stessi, non su una verità venuta da fuori e oggettiva ottenuta col metodo scientifico

per questo io rigetto l' atteggiamento di chi sostiene l' assolutezza del metodo scientifico come strumento di conoscenza

_________________
''Spero di non sconvolgere troppo i fisici sperimentali se aggiungo che una buona regola è anche quella di non riporre eccessiva fiducia nei risultati sperimentali finchè non siano confermati dalla teoria''                          
                                                                                                                        
Akka
Akka
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4113
Età : 122
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.12

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Akka Ven 29 Giu 2012 - 0:29

Ludwig von Drake ha scritto:akka

con rif. al tuo penultimo post

io non odio le religioni

amo la filosofia

non credo che il metodo scientifico sia l'unico adatto a conoscere o scoprire

e credo di potermi dichiarare tranquillamente ateo

ecco mi fa piacere che ci sia qualcuno che la pensa come me!

è una contraddizione infatti dire che le uniche verità valide sono quelle dimostrabili e poi non poter dimostrare la verità di questa affermazione! li sembra che molti atei preferiscano rifugiarsi nella scienza, o nell idea che si sono fatti di essa, per non dover dare giustificazioni o motivazioni al loro modo di agire e alla loro vita, poi ovvio i non so nulla di come vive nessuno qua dentro, però è una sensazione

_________________
''Spero di non sconvolgere troppo i fisici sperimentali se aggiungo che una buona regola è anche quella di non riporre eccessiva fiducia nei risultati sperimentali finchè non siano confermati dalla teoria''                          
                                                                                                                        
Akka
Akka
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4113
Età : 122
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.12

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Tomhet Ven 29 Giu 2012 - 0:35

Ok, razionale non è limitato scientifico, d'accordo su questo con Ludwig.

Mi premeva semplicemente sottolineare come il mio punto 2) sia volto ad eliminare la contraddizione nel "metodo" con cui i credenti affrontano certe cose in un modo e altre in un altro.
Se sono ragionevole per esempio con l'esempio di sopra storico, cercando di non fare salti, cosa che probabilmente il 99.9% della popolazione mondiale non farebbe, perché arrivo a fare salti abnormi del tipo "l'ordine dell'universo è la prova che dio esiste", che è un esempio che molto spesso si sente.
Ecco, solo questo, nessun super-ragionamento di alta filosofia. ok

Akka capisco cosa intendi, siamo come formiche in un laboratorio, difficile avere certezze su ciò che abbiamo intorno.
L'assolutezza con cui prendo il metodo scientifico è strettamente basata sull'esperienza e sul prendere atto che è un ottimo metodo.

Tomhet
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2659
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue0 / 700 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.08.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Akka Ven 29 Giu 2012 - 0:41

ma certo infatti l' ho detto che è indispensabile! non potremmo farne a meno, molti dei miglioramenti delle condizioni medie di vita sono dovute ad esso, però volerne fare uno strumento per infangare o negare tutto ciò che scientico non è, è sbagliato e in contraddizione col metodo scientifico stesso, che non richiede certo strategie politiche di così basso profilo per essere considerato valido ed indispensabile!

_________________
''Spero di non sconvolgere troppo i fisici sperimentali se aggiungo che una buona regola è anche quella di non riporre eccessiva fiducia nei risultati sperimentali finchè non siano confermati dalla teoria''                          
                                                                                                                        
Akka
Akka
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4113
Età : 122
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.12

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Paolo Ven 29 Giu 2012 - 0:46

Akka ha scritto:

secondo me questo è un punto cruciale! ecco, l' ateismo non dovrebbe essere dottrina particolare con dei principi univoci condivisi da tutti i suoi appartenenti, e non dico che nel complesso non sia davvero così, però almeno qui su questo forum, è evidente che i più hanno adottato una particolare pseudo-filosofia-ateo-scientifica, le cui caretteristiche sarebbero le seguenti

Personalmente trovo irrilevante il fatto che l'ateismo possa essere o no una dottrina. Se mi permetti tutti nasciamo "uomini" . Poi c'è chi diventa credente e chi no. I primi sono uomini normali diciamo per default, i secondi sono uomini che credono nell'esistenza di un mondo sovrannaturale. Poi c'è una qualche migrazione tra i due sistemi. Io non sono mai stato credente, ho vissuto così fino oggi, e non certo in virtù di una qualche dottrina.

Tieni conto Akka che esistono seminari che illustrano la religione. Esistono addirittura università di teologia (cosa che mi fa svenire dal ridere) scuole che insegnano le varie dottrine. Santi, santini, santoni e santuari. Insomma tutto. Mentre qualcosa simile ateo dove lo trovi?????? No !! Non esiste!!!! L'ateismo è una posizione personale e non inculcata o condizionata da qualcuno o per qualcosa. E poi mi sembra logico che tutti quelli che non credano in dio abbiano, di conseguenza idee, o posizioni uguali. Ma non perchè indottrinati, ma solo perchè le loro posizioni e convincimenti li porta a pensare più o meno nello stesso modo!!

Akka ha scritto:
1) si disconosce il valore di attività umane di importanza capitale per lo sviluppo del pensiero umano come la filosofia, si nutrono molti sospetti nei suoi riguardi senza neppure conoscere a fondo cosa sia

Questa è una affermazione del tutto infondata!! Anzi direi che sia l'ateo a conoscere molto meglio la filosofia. E poi mi sembra una inutile gara a chi ne sa di più. Ateo può essere il netta-cessi, il macellaio, il professore, lo scienziato o il poeta. E sono atei perchè non credono nella esistenza di un essere superiore. Punto e basta.

Akka ha scritto:

2) si nutre un' incrollabile fiducia nei risultati scientifici e dimostrabili e solo ed esclusivamente in quelli, insomma mi pare che il pensiero qui dominante sia il seguente a tal riguardo: ''la scienza, seppure non potendo spiegare tutto, è l' unico mezzo di cui siamo in possesso per ottenere informazioni e conoscenze valide ed oggettive, tutto ciò che non è suscettibile di verifica scientifico-sperimentale, sono solo chiacchere''

Su questo mi trovi d'accordo. Io la penso così!

Akka ha scritto:

3) odio incondizionato verso tutte le religioni, quasi come se tutti i mali che affliggono la propria esistenza fossero riconducibili ad esse, come se fossere le religioni il motivo per cui il mondo va male

Anche su questo mi trovi sostanzialmente d'accordo. Ma il mio non è odio ma è disprezzo. L'odio è un sentimento che in qualche modo è legato anche all'amore. Il disprezzo no!! E poi so benissimo che la religione è solo una delle tante cause dei mali del mondo. So che interessi, egoismi, ignoranza e tante altre porcherie esistono. Il fatto è che la religione non aiuta certo a superare tutto questo. Anzi fa di tutto perchè tantissimi miglioramenti che si potrebbero ottenere non vengano messi in atto. Diciamo che i mali sono formati questioni sempre molto complesse ed articolate, composte di molti fattori. La religione è uno di questi.

Akka ha scritto:
insomma queste caratteristiche [b]io le riscontro in più o meno tutti gli utenti del forum, quindi mi sento di poter dire che una ''dottrina''
, intesa come insieme di principi(pure un po' vaghi) ce l' abbiete pure voi, poi ovviamente mi si può contraddire, ovviamente delle sfumature di pensiero leggermente diverse le abbiate, però quanti di voi sono contrari con le tre affermazioni da me evidenziate?

Come ti ho detto tu fai un ragionamento inverso. Le caratteristiche comuni che tu ritieni formino una dottrina, non sono dei precetti o delle regole che qualcuno impone in qualche modo. Sono solo la logica conseguenza di chi non crede in dio. Siccome il punto di partenza è uno e comune a tutti, ovvero dio non esite, e la logica è solo una sola, ovvero la razionalità, ne consegue che, bene o male, le deduzioni che noi traiamo e le conclusioni cui noi (intendo noi impersonale) non possono che essere assai simili, se non uguali. Ma non per dottrina ma per deduzione.

Cosa ben diversa per la fede. Infatti ne esistono mille anche profondamente diverse tra loro. Poi cosa forse più drammatica, la logica viene utilizzata in modo del tutto bizzarro buttando qua e la dei dogmi o la famosa e magica frase " disegno imperscrutabile di dio" con cui si supera ogni problema e ogni difficoltà.

Scusa, perchè bambini innocenti dio li fa morire soffrendo? Disegno imperscrutabile di dio.

Scusa perchè il buon dio ha creato centomila miliardi di miliardi di stelle con una infinità di pianeti e mille altri diavolerie come i quasar i buchi neri e via dicendo solo per metterci l'uomo che ti deve adorare per questo? Se ha fatto così avrà avuto le sue buone ragioni. Disegno imperscrutabile di dio

Scusa perchè..... mi sono rotto le balle di fare esempi ma ce ne sarebbero mille.

E poi tu dici che l'ateo ha forse dei principi e anche un po' vaghi ??? Ma ...... wink..

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Akka Ven 29 Giu 2012 - 1:02

tu dici che questo modo di pensare(cioè i tre punti che metto in rilievo, tranne il primo che sostieni non essere vero, e io te lo concedo ci mancherebbe), cioè che le uniche ''verità'' siano quelle scientifiche( punto 2) e che le religioni siano un male da estirpare( punto 3) siano logiche conseguenze dell' essere atei, cioè del non credere in favolette fantasiose inventate con fini loschi, cioè dello stato di ''normalità'' dell uomo

ma allora ti chiedo, perchè un noto ateo come Massimo Cacciari possa sostenere che le religioni siano una parte fondamentale della nostra cultura? perchè non si occupa di metodo scientifico ma di filosofia, di teologia, di iconografia cristiana pur essendo ateo? è stupido? o illogico? o non è davvero ateo?

stando a quanto dici un ateo, o un ''normale'' se tu li chiami così, dovrebbe dedicarsi esclusivamente al metodovist scientifico, o che solo in quello è possibile reperire conoscenza valida no? perche questo è smentito dai fatti? forse perchè tu stesso non applichi il metodo scientifico per sostenere le tue idee? e allora che valore vuoi che abbiano? dovranno essere solo chiacchere, o discorsi in mala fede...

cioè sto utilizzando il tuo modo di ragionare

_________________
''Spero di non sconvolgere troppo i fisici sperimentali se aggiungo che una buona regola è anche quella di non riporre eccessiva fiducia nei risultati sperimentali finchè non siano confermati dalla teoria''                          
                                                                                                                        
Akka
Akka
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4113
Età : 122
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.12

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Lotus Ven 29 Giu 2012 - 1:08

Akka ha scritto:secondo me questo è un punto cruciale! ecco, l' ateismo non dovrebbe essere dottrina particolare con dei principi univoci condivisi da tutti i suoi appartenenti, e non dico che nel complesso non sia davvero così, però almeno qui su questo forum, è evidente che i più hanno adottato una particolare pseudo-filosofia-ateo-scientifica, le cui caretteristiche sarebbero le seguenti

1) si disconosce il valore di attività umane di importanza capitale per lo sviluppo del pensiero umano come la filosofia, si nutrono molti sospetti nei suoi riguardi senza neppure conoscere a fondo cosa sia

2) si nutre un' incrollabile fiducia nei risultati scientifici e dimostrabili e solo ed esclusivamente in quelli, insomma mi pare che il pensiero qui dominante sia il seguente a tal riguardo: ''la scienza, seppure non potendo spiegare tutto, è l' unico mezzo di cui siamo in possesso per ottenere informazioni e conoscenze valide ed oggettive, tutto ciò che non è suscettibile di verifica scientifico-sperimentale, sono solo chiacchere''

3) odio incondizionato verso tutte le religioni, quasi come se tutti i mali che affliggono la propria esistenza fossero riconducibili ad esse, come se fossere le religioni il motivo per cui il mondo va male

insomma queste caratteristiche io le riscontro in più o meno tutti gli utenti del forum, quindi mi sento di poter dire che una ''dottrina'', intesa come insieme di principi(pure un po' vaghi) ce l' abbiete pure voi, poi ovviamente mi si può contraddire, ovviamente delle sfumature di pensiero leggermente diverse le abbiate, però quanti di voi sono contrari con le tre affermazioni da me evidenziate?

Ti sei fatto quest'idea dei non credenti proprio perché consideri l'ateismo come una forma di fede. Io parlo per me stesso, non sono una pecorella che segue il suo gregge, sono così perché ci sono arrivato da solo, ho tirato le mie somme:

1) Stai parlando di filosofia, o di correnti filosofiche? Non dico che le disconosco, posso anche trovarne interessanti alcuni aspetti, finché non si sfocia nell'assurdo ovviamente, ma ciò che ritengo più giusto è che ad alcune cose io ci possa arrivare da solo.

2) Cos'altro proponi? Ma poi che significa "incrollabile fiducia", quando poco dopo parli di "conoscenze valide ed oggettive"? Quelle piccole verità oggettive che ci sono si constatano, non si ha fiducia in esse, non trovi? La frase virgolettata deriva da una mentalità critica alla quale non tutti possono arrivare (intendo le persone a cui piace troppo sognare...), comunque sia della scienza non me ne frega un cazzo, nel senso che sono non credente al di là delle certezze scientifiche...

3) Non tutte, solo quelle più istituzionalizzate e perniciose, dopotutto ognuno ha le proprie ragioni... anche il cristiano può provare odio ed essere riluttante nei confronti del fondamentalismo islamico, no? Magari incolpando la religione islamica tout court. Che male c'è nell'aggiungere un'altra religione alla lista delle cose da evitare, in fondo... anche il cristianesimo ci ha dato dei buoni motivi per disprezzarlo... sia in passato che nel quotidiano.

In poche parole, se finiamo per condividere dei pensieri non vuol dire che seguiamo una dottrina, semplicemente ci troviamo a possedere lo stesso tipo di mentalità critica. Nessuno insegna l'ateismo a scuola, e anche se fosse sarebbe una cazzata... non ci sono regole da rispettare per essere dei "buoni atei", non ci sono dogmi, niente di niente... non mi rifaccio a un testo sacro sull'ateismo quando prendo delle decisioni e faccio delle scelte tipo quella del lavoro di cui parli in uno dei tuoi ultimi post, né tanto meno faccio affidamento al metodo scientifico. Vedi un non credente come una macchina... mah...Missionario ateo  610126

Lotus
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 424
Località : Napoli
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.01.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Lotus Ven 29 Giu 2012 - 1:28

Paolo ha scritto:

Come ti ho detto tu fai un ragionamento inverso. Le caratteristiche comuni che tu ritieni formino una dottrina, non sono dei precetti o delle regole che qualcuno impone in qualche modo. Sono solo la logica conseguenza di chi non crede in dio. Siccome il punto di partenza è uno e comune a tutti, ovvero dio non esite, e la logica è solo una sola, ovvero la razionalità, ne consegue che, bene o male, le deduzioni che noi traiamo e le conclusioni cui noi (intendo noi impersonale) non possono che essere assai simili, se non uguali. Ma non per dottrina ma per deduzione.


quotissimo! verde

Lotus
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 424
Località : Napoli
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.01.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Akka Ven 29 Giu 2012 - 1:49

ma infatti io non concordo con nessuno dei punti che ho elencato, ho solo cercato di mettere in rilievo alcuni aspetti del pensieri che mi è parso di constatare in molti atei, paolo per esempio ha ammesso di condividere il punto 2 e il punto 3, e infatti non concordiamo praticamente su nulla

tu per esempio hai detto che non te ne frega un cazzo della scienza, bon questo lo condivido! cioè ovviamente detta così è un esagerazione, ma almeno rende l' idea, a me pare che molti atei si facciano portabandiere della scienza solo perchè in contrasto con le religioni, quindi il loro amore per la scienza mi pare quantomeno sospetto, mi sembra piuttosto che ne facciano un uso strumentale, solo per cercare di screditare le religioni, per il piacere di poter dire quanto è assurda quella frase del vangelo o quella bolla papale o che altro ancora...

io vorrei sapere quanti di coloro che dichiano senza dubbio alcuno che la scienza è l' unico strumento valido di conoscenza( come per esempio ha ammesso paolo), si occupino realmente di scienza? quanti veramente svolgono attività di ricerca presso qualche dipartimento scientifico? quanti pubblicano articoli sugli ultimi esperimenti o ipotesi mediche? quanti si occupano di nuovi brevetti aerospaziali? insomma quelli che hanno la sincera convinzione che le uniche verità valide siano quelle scientifiche dovrebbe perforza occuparsi di queste no(potendo sceglere almeno)? che senso avrebbe un cuoco scienziato? o un lattaio esperto di ingegneria genetica?

per sostenere certe cose si dovrebbe avere una certa coerenza secondo me, anche con la vita e col lavoro che si fa, altrimenti si che sono chiacchere

_________________
''Spero di non sconvolgere troppo i fisici sperimentali se aggiungo che una buona regola è anche quella di non riporre eccessiva fiducia nei risultati sperimentali finchè non siano confermati dalla teoria''                          
                                                                                                                        
Akka
Akka
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4113
Età : 122
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.12

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Akka Ven 29 Giu 2012 - 1:52

Lotus ha scritto:
Paolo ha scritto:

Come ti ho detto tu fai un ragionamento inverso. Le caratteristiche comuni che tu ritieni formino una dottrina, non sono dei precetti o delle regole che qualcuno impone in qualche modo. Sono solo la logica conseguenza di chi non crede in dio. Siccome il punto di partenza è uno e comune a tutti, ovvero dio non esite, e la logica è solo una sola, ovvero la razionalità, ne consegue che, bene o male, le deduzioni che noi traiamo e le conclusioni cui noi (intendo noi impersonale) non possono che essere assai simili, se non uguali. Ma non per dottrina ma per deduzione.


quotissimo! verde

ma come fai a dire ciò? quali sono le logiche conseguenze? se sono logiche possono essere scritte come serie di sillogismi, ti sembra il caso? come fai a dire che chi non crede in dio deve logicamente credere nella scienza? dov'è la logica visto che parlate di logica?

_________________
''Spero di non sconvolgere troppo i fisici sperimentali se aggiungo che una buona regola è anche quella di non riporre eccessiva fiducia nei risultati sperimentali finchè non siano confermati dalla teoria''                          
                                                                                                                        
Akka
Akka
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4113
Età : 122
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.12

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Ludwig von Drake Ven 29 Giu 2012 - 8:06

un bel verde per akka

inoltre, per me non credere in Dio non è stato un punto di partenza, ma uno dei tanti punt i nel mio percorso

e poi non è affatto vero che quelle siano conseguenze logiche di un ragionamento razionale

lo scientismo è una posizione filosofica che chiede di accettare determinati assunti di base

il considerare le religioni come il male è più un sentimento/risentimento che qualcosa di realmente ragionato, le ragioni spesso si trovano dopo per dar forza al proprio risentimento

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue0 / 700 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da alec Ven 29 Giu 2012 - 10:55

Akka ha scritto:

secondo me questo è un punto cruciale! ecco, l' ateismo non dovrebbe essere dottrina particolare con dei principi univoci condivisi da tutti i suoi appartenenti, e non dico che nel complesso non sia davvero così, però almeno qui su questo forum, è evidente che i più hanno adottato una particolare pseudo-filosofia-ateo-scientifica, le cui caretteristiche sarebbero le seguenti

1) si disconosce il valore di attività umane di importanza capitale per lo sviluppo del pensiero umano come la filosofia, si nutrono molti sospetti nei suoi riguardi senza neppure conoscere a fondo cosa sia

non mi pare, semplicemente, almeno io, nego il suo primato tra le discipline.


2) si nutre un' incrollabile fiducia nei risultati scientifici e dimostrabili e solo ed esclusivamente in quelli, insomma mi pare che il pensiero qui dominante sia il seguente a tal riguardo: ''la scienza, seppure non potendo spiegare tutto, è l' unico mezzo di cui siamo in possesso per ottenere informazioni e conoscenze valide ed oggettive, tutto ciò che non è suscettibile di verifica scientifico-sperimentale, sono solo chiacchere''

nell'arte no ad esempio e pure in moltri altri campi. Se invece trattiamo di origini dell'universo, ad esempio, mi paiono infinitamente più sensate le teorie scientifiche che le spiegazioni offerte dalla religione

3) odio incondizionato verso tutte le religioni, quasi come se tutti i mali che affliggono la propria esistenza fossero riconducibili ad esse, come se fossere le religioni il motivo per cui il mondo va male

grossa cazzata, a me lo shintoismo ad esempio non da alcun fastidio, diffidenza verso ciò che considero fuffa sì, odio no, neppure per il cristianesimo, l'islamismo e l'induismo delle caste sempilcemente le considero ideologie fortemente negative da avversare.
la cosa che siano il male assoluto e la causa di tutti i mali è una cosa che ti sei inventato tu e che io non penso


insomma queste caratteristiche io le riscontro in più o meno tutti gli utenti del forum, quindi mi sento di poter dire che una ''dottrina'', intesa come insieme di principi(pure un po' vaghi) ce l' abbiete pure voi, poi ovviamente mi si può contraddire, ovviamente delle sfumature di pensiero leggermente diverse le abbiate, però quanti di voi sono contrari con le tre affermazioni da me evidenziate?

vedi sopra

_________________
in caso di sommossa è gradito l'abito scuro
alec
alec
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1401
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.10.11

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da renus Ven 29 Giu 2012 - 13:37

Masada78 ha scritto:
teto ha scritto: la religione deve essere annientata

semmai holu...
sarebbe come prendere un delirio di stalin e poi concludere con:
ogni ateo deve essere annientato!
quanto sei ingenuo...

_________________
"Quando una storia è troppo bella per essere vera, non è vera." (Bastardi senza gloria)

fede significa creare una virtù dall'incoscienza (Bill Maher)
I moralisti sono persone che rinunciano ad ogni piacere eccetto quello di immischiarsi nei piaceri altrui. (B. Russel)
renus
renus
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1642
Località : Venezia
Occupazione/Hobby : musicista-audio/video editor
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

http://www.nossaalma.it

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da renus Ven 29 Giu 2012 - 13:40

Akka ha scritto:no non ne ho è questo il punto! il fatto è che noi viviamo senza poter comprendere realmente cosa ci accade intorno! io adotto la tua posizione sulla filosofia al metodo scientifico, cioè lo ritengo interessante, bello e utile, indispensabile per molti aspetti della vita, ma solo finchè non si decide, del tutto arbitrariamente, che le uniche verità valide siano quelle scientifiche, che tutto ciò che non sia susciettibile di verifica sia necessariamente una cavolata, che tramite esso sia possibile una visione oggettiva e disinteressata del mondo, che tutto ciò che non è formulato scienificamente non abbia validità alcuna, nè sul profilo etico, estetico, morale, di scelte di vita

quindi il mio pensiero è, va bene il metodo scientifico, ma non va bene farne un principio universale, qualcosa che deve essere la condicio sine qua non di ogni cosa!

un esempio molto pratico, in base a cosa uno decide il proprio lavoro? fa un indagine scientifica per vedere se esso sia in effetti oggettivamente e verificabilmente la scelta migliore per lui? sarebbe impossibile, quindi bisogna affidarsi a consigli, esperienze altrui, istinto, sensazioni, perciò il metodo scentifico è adottabile solo in certe circostanze della nostra vita, quindi cosa facciamo nelle altre?

agiamo a caso visto che non è possibile ottenere una risposta rigorosa e scientifica? ovviamente no, dobbiamo fare affidamento su noi stessi, non su una verità venuta da fuori e oggettiva ottenuta col metodo scientifico

per questo io rigetto l' atteggiamento di chi sostiene l' assolutezza del metodo scientifico come strumento di conoscenza
che polpettone logico allucinante, ma lecchi le rane prima di scrivere?

_________________
"Quando una storia è troppo bella per essere vera, non è vera." (Bastardi senza gloria)

fede significa creare una virtù dall'incoscienza (Bill Maher)
I moralisti sono persone che rinunciano ad ogni piacere eccetto quello di immischiarsi nei piaceri altrui. (B. Russel)
renus
renus
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1642
Località : Venezia
Occupazione/Hobby : musicista-audio/video editor
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

http://www.nossaalma.it

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da renus Ven 29 Giu 2012 - 13:43

Akka ha scritto:

ma allora ti chiedo, perchè un noto ateo come Massimo Cacciari possa sostenere che le religioni siano una parte fondamentale della nostra cultura? perchè non si occupa di metodo scientifico ma di filosofia, di teologia, di iconografia cristiana pur essendo ateo? è stupido? o illogico? o non è davvero ateo?
perché è un leccaculo di determinate condizioni, e per interesse personale... e perché è un furbetto.

lo conosco bene direttamente, e comunque il principio d'autorità che vorresti tirare in ballo è la'rgomento peggiore che si possa usare per convincere chiunque di qualunque cosa.

_________________
"Quando una storia è troppo bella per essere vera, non è vera." (Bastardi senza gloria)

fede significa creare una virtù dall'incoscienza (Bill Maher)
I moralisti sono persone che rinunciano ad ogni piacere eccetto quello di immischiarsi nei piaceri altrui. (B. Russel)
renus
renus
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1642
Località : Venezia
Occupazione/Hobby : musicista-audio/video editor
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

http://www.nossaalma.it

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Akka Ven 29 Giu 2012 - 13:45

bon mi fa piacere vedere che qualcuno non sia in sintonia con questi 3 punti da me elencati, io li ho messi in evidenza solo perchè mi pare rappresentino degli archetipi del pensiero di molti atei, anche qui su questo forum, invece adesso vedo con piacere che certi si discostano, tanto meglio, questo infatti contraddice in pieno che le ''logiche conseguenze'' del non essere credenti portino perforza ad una mentalità di quel tipo!

io per esempio non sono credente, ma non concordo praticamente su nulla di ciò che viene espresso dalla maggioranza degli utenti! questo vuol dire che sono credente? molti continuano a ripetermelo, e io più di negare non posso fare, adesso comunque, che si è visto come pure tra gli atei può esserci difformità di pensiero, forse queste ''accuse'' nei miei confronti decadranno

_________________
''Spero di non sconvolgere troppo i fisici sperimentali se aggiungo che una buona regola è anche quella di non riporre eccessiva fiducia nei risultati sperimentali finchè non siano confermati dalla teoria''                          
                                                                                                                        
Akka
Akka
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4113
Età : 122
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.12

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Ludwig von Drake Ven 29 Giu 2012 - 13:49

fregatene, akka, è un banale fenomeno legato alla psicologia del branco

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue0 / 700 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Akka Ven 29 Giu 2012 - 13:50

renus ha scritto:
Akka ha scritto:

ma allora ti chiedo, perchè un noto ateo come Massimo Cacciari possa sostenere che le religioni siano una parte fondamentale della nostra cultura? perchè non si occupa di metodo scientifico ma di filosofia, di teologia, di iconografia cristiana pur essendo ateo? è stupido? o illogico? o non è davvero ateo?
perché è un leccaculo di determinate condizioni, e per interesse personale... e perché è un furbetto.

lo conosco bene direttamente, e comunque il principio d'autorità che vorresti tirare in ballo è la'rgomento peggiore che si possa usare per convincere chiunque di qualunque cosa.

ma che autorita!!! era solo per fare un esempio, peraltro in risposta a paolo che sosteneva che le logiche conseguenze dell ateismo fossero disprezzo per le religioni e primato del metodo scientifico!

poi Cacciari è vero che è intelligente e furbo e sicuramente fa i suoi interessi, ma pure è una persona di una certa stature, non è che ciò che dice sia mer... comunque un altro che adotta una posizione pressochè analoga è Gianni Vattimo, solo per fare un altro esempio, non per invocare principi d autorità

_________________
''Spero di non sconvolgere troppo i fisici sperimentali se aggiungo che una buona regola è anche quella di non riporre eccessiva fiducia nei risultati sperimentali finchè non siano confermati dalla teoria''                          
                                                                                                                        
Akka
Akka
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4113
Età : 122
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.12

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Akka Ven 29 Giu 2012 - 13:53

Ludwig von Drake ha scritto:fregatene, akka, è un banale fenomeno legato alla psicologia del branco

pare anche a me, alla faccia del razionalismo!

_________________
''Spero di non sconvolgere troppo i fisici sperimentali se aggiungo che una buona regola è anche quella di non riporre eccessiva fiducia nei risultati sperimentali finchè non siano confermati dalla teoria''                          
                                                                                                                        
Akka
Akka
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4113
Età : 122
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.12

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Ludwig von Drake Ven 29 Giu 2012 - 13:58

non è un argomento d'autorità. è la dimostrazione che cose spacciate come logiche conseguenze non lo sono.

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue0 / 700 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Akka Ven 29 Giu 2012 - 13:59

renus ha scritto:
Akka ha scritto:no non ne ho è questo il punto! il fatto è che noi viviamo senza poter comprendere realmente cosa ci accade intorno! io adotto la tua posizione sulla filosofia al metodo scientifico, cioè lo ritengo interessante, bello e utile, indispensabile per molti aspetti della vita, ma solo finchè non si decide, del tutto arbitrariamente, che le uniche verità valide siano quelle scientifiche, che tutto ciò che non sia susciettibile di verifica sia necessariamente una cavolata, che tramite esso sia possibile una visione oggettiva e disinteressata del mondo, che tutto ciò che non è formulato scienificamente non abbia validità alcuna, nè sul profilo etico, estetico, morale, di scelte di vita

quindi il mio pensiero è, va bene il metodo scientifico, ma non va bene farne un principio universale, qualcosa che deve essere la condicio sine qua non di ogni cosa!

un esempio molto pratico, in base a cosa uno decide il proprio lavoro? fa un indagine scientifica per vedere se esso sia in effetti oggettivamente e verificabilmente la scelta migliore per lui? sarebbe impossibile, quindi bisogna affidarsi a consigli, esperienze altrui, istinto, sensazioni, perciò il metodo scentifico è adottabile solo in certe circostanze della nostra vita, quindi cosa facciamo nelle altre?

agiamo a caso visto che non è possibile ottenere una risposta rigorosa e scientifica? ovviamente no, dobbiamo fare affidamento su noi stessi, non su una verità venuta da fuori e oggettiva ottenuta col metodo scientifico

per questo io rigetto l' atteggiamento di chi sostiene l' assolutezza del metodo scientifico come strumento di conoscenza
che polpettone logico allucinante, ma lecchi le rane prima di scrivere?

ma perchè polpettone logico??? almeno rispondi nel merito invece di citare mezza pagina solo per spalare merda!!! esprimi una tua cavolo di opinione invece di screditare e basta gli altri!!!

renus non è la prima volta che ti invito a farlo, perpiacere esprimi il tuo pensiero, cioè perchè sei ateo? qual è la tua visione del mondo? che regole fondamentali dovrebbero esserci alla base dell ordinamnto di una società equa? oppure di quello che vuoi, in sintesi o anche in maniera estesa, basta che fai capire il tuo pensiero, se no parlare con te è totalmente inutile!

_________________
''Spero di non sconvolgere troppo i fisici sperimentali se aggiungo che una buona regola è anche quella di non riporre eccessiva fiducia nei risultati sperimentali finchè non siano confermati dalla teoria''                          
                                                                                                                        
Akka
Akka
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4113
Età : 122
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
Missionario ateo  Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Missionario ateo  Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.12

Torna in alto Andare in basso

Missionario ateo  Empty Re: Missionario ateo

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Successivo

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.