Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il Debito Pubblico

+11
mecca domenico
wendell p. bloyd
alberto
Muriel
*Valerio*
Feynman
chef75
Rasputin
Paolo
kalab99
SergioAD
15 partecipanti

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Andare in basso

Il Debito Pubblico - Pagina 4 Empty Re: Il Debito Pubblico

Messaggio Da uoz Ven 25 Nov 2011 - 13:01

Rasputin ha scritto:
In risposta al Il Debito Pubblico - Pagina 4 752311 che si è bevuto la storia del signoraggio e
altro temo:

a.. Per la cronaca: lo scrivente è ateo e goy (da non confondersi con gay)
b.. Il solo fatto che uno pensa che si può lasciare andare in bancarotta
le banche senza intervenire in un qualche modo è indice di non comprendere
le funzioni vitali delle banche nel nostro sistema (N.B. non voglio
affermare che tutto deve rimaner immutato o che le banche debbano essere
semplicemente salvate con finanziamenti pubblici lasciando immutati
management/proprietà/regole ecc. anzi il contrario, ma senza banche si torna al baratto dopo una fase di caos/devastazione totale)
c.. Ulteriore consiglio per evitare di riportare dati sballati e cazzate
varie sul presunto signoraggio (del tipo percentuali del 10% da devolvere a
SPA):
1.. Studiare le basi minime per comprendere i fatti in oggetto:
contabilità generale, contabilità Pubbliche Amministrazione

2.. Studiare come funziona la gestione monetaria nei paesi avanzati
(tecnica bancaria - politiche monetarie statali)

3.. Ricercare da fonti affidabili (i siti deliranti o gomplottisti
evitarli) come funziona realmente il meccanismo che regola la quantità di
circolante (moneta) in un paese (la leva del tasso di sconto operata dalla
Banca Centrale responsabile di una moneta ad esempio Euro o Dollaro USA)
4.. Verificare come vengono gestiti gli interessi (tasso di sconto) che
la Banca Centrale ottiene dai soggetti autorizzati a chiedere denaro in
prestito (banche commerciali) e a chi effettivamente vengono riconosciuti
a..
In sintesi finale, esistono persone che credono alle teorie
creazioniste, altri credono ai siti deliranti che parlano di signoraggio
sparando dati ad minchiam, altri credono agli avvistamenti degli UFO, una
cosa gli accomuna sicuramente sono tutti dei "believers"
Il tuo amico dovrebbe anche spiegare che lo studio non è cosa così semplice, essendo creata a tavolino, la materia, in modo che non ce ne si possa capire un cazzo.

_________________
Devi peccare, se no Cristo che è morto a fare?
uoz
uoz
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 770
SCALA DI DAWKINS :
Il Debito Pubblico - Pagina 4 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Il Debito Pubblico - Pagina 4 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.11

Torna in alto Andare in basso

Il Debito Pubblico - Pagina 4 Empty Re: Il Debito Pubblico

Messaggio Da SergioAD Ven 25 Nov 2011 - 13:39

Chiamano i tecnici per le scelte impopolari eppoi fanno altre scelte popolarissime... il denominatore comune è sempre lo stesso, attribuzione indebita!


SergioAD
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6863
SCALA DI DAWKINS :
Il Debito Pubblico - Pagina 4 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Il Debito Pubblico - Pagina 4 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.10

Torna in alto Andare in basso

Il Debito Pubblico - Pagina 4 Empty Re: Il Debito Pubblico

Messaggio Da Minsky Ven 25 Nov 2011 - 18:24

uoz ha scritto:Il tuo amico dovrebbe anche spiegare che lo studio non è cosa così semplice, essendo creata a tavolino, la materia, in modo che non ce ne si possa capire un cazzo.
Il Debito Pubblico - Pagina 4 97941 al 100%!

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25402
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Il Debito Pubblico - Pagina 4 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Il Debito Pubblico - Pagina 4 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Il Debito Pubblico - Pagina 4 Empty Re: Il Debito Pubblico

Messaggio Da Rasputin Sab 10 Dic 2011 - 19:04

Resuscito il thread perché dati gli ultimi commenti ho tentato, con successo, di convincere il mio amico a darmi un quadro preciso della sua opinione anche alla luce dei recenti fatti di cronaca. Il testo è diretto a me (Mail) ma lo inserisco integralmente; vi prego di fare lo sforzo di leggere, lui ha fatto lo sforzo, sicuramente non indifferente, di scrivere. È tutta farina del suo sacco, ve lo posso garantire.


Heinrich Himmler ha scritto:Mein freund,

ti scrivo per rallegrarmi con te che sei già in un paese civile e che ammiro profondamente da sempre.



Una semplice analisi sull’ultimo incontro dei paesi aderenti alla CE.



Premessa su alcuni stati membri:

- Germania, paese a forte vocazione manifatturiera, significativo export mondiale, peso della finanza relativamente basso

- Italia, paese con netta vocazione manifatturiera (almeno il nord), secondo paese nella CE dopo la Germania come export manifatturiero (significativa quota di export verso Germania in quanto principali subfornitori), peso relativamente basso della finanza

- Francia, discreto peso del manufacturing sul PIL nazionale, basso peso della finanza

- Inghilterra, paese fondamentalmente deindustrializzato, altissimo peso della finanza, Londra è la seconda piazza finanziaria dell’occidente dopo New York/USA, UK ha un livello di capitali esteri investiti inimmaginabile per un non addetto ai lavori



Situazione attuale: chiaro ed evidente attacco (ad opera di chi? Facile risposta se uno si fa la classica domanda: “Cui prodest?”) ai paesi aderenti all’Euro (in perfetta sequenza partendo dai più scalcinati/cialtroni/piccoli a salire)



Uno degli obiettivi ormai palese a tutti: obbligare la BCE (leggasi Germania) a garantire la massa enorme dei debiti dei paesi aderenti all’Euro deboli (se uno ha i basic di economia/finanza è facile comprendere cosa succede un secondo dopo che la Germania è obbligata a garantire una massa di debito pubblico di grandi stati cialtroni come l’Italia)



Esito dell’incontro:

- Merkel sorride

- Sarkozy mediamente soddisfatto

- Cameron buio pesto



UK unico paese sui 27 che non aderisce a questo nuovo passaggio che andrà verso:

- vincoli più stringenti sulle politiche di bilancio dei paesi aderenti

- maggiore convergenza delle politiche fiscali = maggiore omogeneità dell’area Euro/CE

- maggiori leve per controllare le classi politiche cialtrone/populiste dei paesi cialtroni = riduzione del rischio in futuro di avere altri paesi messi come la Grecia e vincolo all’Italia al rientro sul rapporto debito pubblico/PIL

- probabili nuove regole per il sistema finanziario (previsione/auspicio vedi paragrafi seguenti)



Altra considerazione/domanda, per quale motivo è giunto Timothy Geithner (Segretario al Tesoro USA) a Roma e ha chiesto un incontro con Monti alla vigilia del vertice europeo???? (facile la risposta se si ha chiaro lo scenario attuale e il ruolo degli USA nella crisi Euro)





Vero motivo del rifiuto di Cameron:

- eliminazione del VETO inglese a qualsiasi forma di regolamentazione del sistema finanziario attuale (sistema finanziario che per UK significa parte consistente del PIL prodotto)

- mancata concessione da parte EU (Germania in testa) dell’esclusione della city inglese dalle nuove REGOLE FINANZIARIE che si andranno a stabilire con l’incontro del marzo 2012, nuove regole finanziarie di cui non si ha ancora notizia, ma su cui io pongo le uniche/ultime speranze per un miglioramento nostro (italiano/europeo/mondiale) forse è la volta buona per vedere l'introduzione della Shylock* tax (Tobin tax e altre affini) nell'area europea



In sintesi prima la perfida albione difendeva gli interessi comuni (con finanza USA) all’interno dell’europa (non aderendo all’Euro per esempio) e ostacolando/bloccando qualsiasi ipotesi di regolamentazione (meno speculazione per i paesi EU = meno reddito per i finanzieri UK), ora grazie a questa situazione molto critica la Germania ha convinto la Francia (prossima vittima dell’attacco all’Euro) e gli altri (che hanno tutti solo da perdere) a “mandare a cagare” il rappresentante della City in Europa.



Questa decisione per tutti noi è da salutare con fuochi d’artificio in quanto l’Inghilterra diventerà sempre più marginale nei processi di decisione EU, e non sarà facile per Cameron dover difendere questa decisone che tutela solo gli interessi dei parassiti della City a danno dell’altra parte di cittadinanza inglese che già sta pagando il salvataggio dei “buchi” del loro sistema bancario con tagli a Welfare/pensioni – dipendenti pubblici – tasse scolastiche



E’ evidente con chiarezza che il nuovo/attuale conflitto sociale/d’interessi non è più quello classico tra Imprenditore/capitalista > operai/dipendenti, ma sta diventando quello tra Sistema finanziario > sistema produttivo (manifatturiero)



In questo contesto di analisi a me sono chiari chi sono i “nemici”:

- sistema finanziario USA/UK (Juden bank in testa)

- stati canaglia parassiti = paradisi fiscali per evasori/criminalità = Svizzera, Lussemburgo, San Marino, Principato di Monaco, e tutta le lunga serie di paradisi fiscali dei Carabi per citare altri esempi



Sempre per evitare di cadere nella disinformazione esercitata ad arte preciso quello che penso delle funzioni delle banche/sistema finanziario in un sistema di economia di mercato come il nostro:

- raccolta del denaro da privati/aziende = funzione sociale utile

- concessione del denaro a prestito per imprese e cittadini = funzione sociale utile

- gestione delle operazioni di interscambio monetario tra i vari soggetti (ad esempio fare un bonifico) = funzione sociale utile

- gestione del patrimonio dei clienti risparmiatori = funzione sociale utile (se rispetta regole che attualmente NON ESISTONO)



Cosa manca ora al sistema bancario per quanto riguarda le sue funzioni socialmente utili: REGOLE SEVERE e REVISIONE SISTEMA FISCALE (imposte)



Funzioni che non apportano nessun beneficio al sistema economico complessivo, ma invece che possono generare grandi profitti (soprattutto se non vige nessuna regolamentazione e basse/nulle tassazioni):

- intermediazione finanziaria

- operazioni speculative (un esempio su tutte vendite allo scoperto - http://it.wikipedia.org/wiki/Vendita_allo_scoperto)

- acquisizione/scorpori di grandi società

- collocamento sul mercato finanziario di grandi stock di azioni/obbligazioni/altri titoli

- creazione di titoli finanziari molto complessi che sottintendono forti elementi di rischio associati a elevata opacità o impossibilità di comprenderne a fondo i meccanismi (i famigerati derivati)



Dato che in economia se non si crea valore non si ottengono profitti a meno che questi elevati profitti siano generati a danno di soggetti che pagheranno equivalenti elevate perdite, concludo con una sintesi finale per me molto evidente:

- se la banca può impiegare il mio risparmio (denaro) concedendolo in prestito ad un soggetto (azienda o privato) che ne ha bisogno e può garantire il rimborso, la sua funzione crea valore (interesse che il debitore è disposto a pagare) e su questo valore può ottenere la quota parte per sé (spread fra l’interesse a debito che si fa pagare e l’interesse a credito che mi riconosce) e crea anche valore per me risparmiatore e per l’utilizzatore del prestito = FUNZIONE SOCIALE/ECONOMICA UTILE

- se la banca d’affari vende allo scoperto i titoli di stato Italiani confidando sull’andamento del mercato al ribasso guadagnerà esattamente quanto perde il soggetto che acquistato a valore 100 un titolo si trova a venderlo a 97 per esempio, non si crea valore, non si ha nessuna funzione SOCIALE/ECONOMICA, si ha solamente un passaggio di valore a favore del soggetto forte/parassita (banca d’affari) a danno dei soggetti deboli/vittime del parassita



Altra ovvia considerazione: al sistema economico produttivo servono stabilità e sicurezza (OVVIO ma è meglio ripeterlo sempre), alle banche d’affari servono: forti variazioni (sia crescita, ma anche crisi, che per loro sono una manna essendo dei luridi parassiti che possono lucrare fortune enormi solamente vendendo allo scoperto titoli di cui non hanno possesso)



Sempre per comprendere come funziona il nostro sistema fate ricerche su come è strutturato il nostro sistema fiscale:

- reddito persone fisiche

- reddito persone giuridiche

- reddito attività produttive

- reddito rendite finanziarie

- reddito derivante da patrimonio immobiliare (affitti)

- reddito transazioni mercato finanziario

- imposta sul valore aggiunto (IVA)

- dazi importazione

- altre forme di imposizione fiscale



E poi riflettete se è ancora sostenibile/giusto un sistema fiscale come il nostro inteso come peso della fiscalità ripartito tra:

- soggetti che producono ricchezza/lavoro (imprese)

- reddito da lavoro persone fisiche

- imposte sui consumi (IVA)

- reddito da rendite finanziarie/immobiliari

- imposte sui patrimoni (non rendite) attualmente assenti

- imposte perse sul nero/evasione

- efficacia (molto bassa) relativa alla confisca dei beni derivanti da attività criminali (molto fiorenti in Italia, soprattutto in certe aree geografiche)



Per me se la Merkel sorride è sempre un buon segno, se sorride meno Cameron è altrettanto un buonissimo segno


Mit freundlichen Grüßen



* Shylock - Mercante di Venezia - W. Shakespeare

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Il Debito Pubblico - Pagina 4 Merini10- Il Debito Pubblico - Pagina 4 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59065
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Il Debito Pubblico - Pagina 4 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Il Debito Pubblico - Pagina 4 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Il Debito Pubblico - Pagina 4 Empty Re: Il Debito Pubblico

Messaggio Da Rasputin Sab 10 Dic 2011 - 21:03

Pelandroni. Tirosù.

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Il Debito Pubblico - Pagina 4 Merini10- Il Debito Pubblico - Pagina 4 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59065
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Il Debito Pubblico - Pagina 4 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Il Debito Pubblico - Pagina 4 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Il Debito Pubblico - Pagina 4 Empty Re: Il Debito Pubblico

Messaggio Da Minsky Dom 11 Dic 2011 - 0:34

Rasputin ha scritto:Resuscito il thread ...
Vedo solo adesso il post, che è tardi e quasi ora di andare a nanna, ma qualche riga la voglio scrivere subito.

L'analisi proposta mi sembra molto centrata e in parte è in linea con alcuni spunti che avevo già avuto occasione di accennare qua e là in vari post.

I punti salienti sono appunto la speculazione finanziaria, che è un po' il grande tumore dell'economia moderna, e la bilancia commerciale dei Paesi.

Il valore è generato dal lavoro e dalla produzione, mentre è distrutto dalla speculazione. Il sistema può sopportare un certo livello di depauperamento, ma oltrepassandolo si indebolisce. La speculazione, come fa il cancro, approfitta della debilitazione del sistema per attaccarlo senza ritegno.

A questo punto, o va tutto in malora, o si sviluppano gli anticorpi. Secondo l'amico Heinrich Himmler, l'immunizzazione si starebbe mettendo in moto. Il mio inguaribile ottimismo mi fa credere che forse abbia visto giusto.

C'è da argomentare sui criteri più efficaci per mettere il freno agli speculatori.

Ora e al volo butto lì solo un paio di idee.

  • Le banche che raccolgono il risparmio dovrebbero svolgere solo la funzione di finanziare le imprese e il sistema produttivo. Niente finanza speculativa, derivati, cartolarizzazioni etc.
  • In alternativa alla "Tobin Tax" vedrei bene anche un limite alla frequenza delle transazioni. Basterebbe assegnare ad ogni titolo azionario un identificatore unico, in modo da assegnare un'identità ad ognuno, anziché trattarli in modo indistinto come gli atomi.
  • La regola deve essere: obbligo di conservare per almeno 24 ore i titoli scambiati.
  • Come corollario, divieto di vendita allo scoperto senza sottostante: i titoli presi in prestito devono esistere realmente. Diventa impossibile aprire posizioni allo scoperto per una quantità di titoli superiore al flottante realmente circolante.
  • Altra conseguenza: diventano impossibili operazioni altamente speculative come il trading intraday, il trading ad "alta frequenza" e lo scalping, che sono praticate soprattutto dagli squali di Wall Street, le grandi banche "d'affari" (di speculazione in realtà) che non pagano commissioni sulle operazioni e sfruttano l'analisi dei book per mezzo di potenti computer per muovere le quotazioni a loro vantaggio.
Vediamo se davvero riusciranno a combinare qualcosa di efficace. Andrei personalmente a prendere a calci nel sedere i parassiti della finanza.

Il Debito Pubblico - Pagina 4 158383

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25402
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Il Debito Pubblico - Pagina 4 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Il Debito Pubblico - Pagina 4 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Il Debito Pubblico - Pagina 4 Empty Re: Il Debito Pubblico

Messaggio Da mecca domenico Dom 11 Dic 2011 - 11:51

SergioAD ha scritto:Chiamano i tecnici per le scelte impopolari eppoi fanno altre scelte popolarissime... il denominatore comune è sempre lo stesso, attribuzione indebita!


Che SCHIFO.
Per uscirne veramente occorrerebbe solo questa legge: PIU' ALTO L'INCARICO, PIU' SEVERA LA PENA.
In carcere e da scontare la pena fino in fondo.

mecca domenico
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1793
Età : 75
Località : Avigliano (PZ)
Occupazione/Hobby : fai da te di tutto di più
SCALA DI DAWKINS :
Il Debito Pubblico - Pagina 4 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Il Debito Pubblico - Pagina 4 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 31.05.09

Torna in alto Andare in basso

Il Debito Pubblico - Pagina 4 Empty Re: Il Debito Pubblico

Messaggio Da Rasputin Dom 11 Dic 2011 - 13:38

A seguito dell'intervento di Minsky, ho ricevuto la seguente mail dal mio amico, con permesso di inserirla qui. Premetto che non condivido necessariamente tutto quanto lui espone, diciamo che in linea di massima sono d'accordo con Minsky stesso quando dice che "Il mio inguaribile ottimismo mi fa credere che forse abbia visto giusto". Ecco qua:


Heinrich Himmler ha scritto:Con Minsky siamo in sintonia, questo tuo intervento spero che possa generare un contagio virale in rete, sensibilizzando su questi temi:
- separare le funzioni sociali ed economicamente indispensabili delle banche dalle funzioni speculative (esattamente il contrario dell'annullamento del Glass-Steagall Act ( http://it.wikipedia.org/wiki/Glass-Steagall_Act ) a fine anni novanta negli USA)
- regolare/tassare le operazioni speculative delle grandi banche d'affari (Juden bank in primis) e aizzare l'odio sociale verso i veri nemici del 95% della popolazione vivente nei paesi occidentali EU/Italia/Germania ecc.): speculazione finanziaria e stati canaglia (Svizzera & Company)
- far nascere una coscienza nel 95% della popolazione EU su quali sono le cause e gli artefici dei nostri attuali problemi, gli altri hanno il potere economico e il controllo sulla maggior parte dei governi/media, MA SONO POCHI, questo è il loro punto debole
- Germania nuovamente assume il ruolo di Bastione a nostra difesa contro questi luridi parassiti - supportare Germania
- odio sociale verso speculatori finanziari e paesi parassiti che vivono con i patrimoni portati a loro da: EVASORI, CRIMINALI e traditori delle comunità in difficoltà causate dai parassiti sopraccitati (chi esporta il proprio patrimonio in questi momenti dovrebbe essere privato della cittadinanza)
- netta separazione tra chi produce ricchezza e lavoro e chi drena/ruba ricchezza prodotta da altri o vive di rendita

Nel nostro sistema si possono individuare vari gruppi sociali/funzionali:
- aziende e persone che operano in regime di vera concorrenza: dalla produzione primaria agricola, al settore industriale per arrivare ai servizi
- soggetti economici che operano in regime di monopolio o non in regime di libera concorrenza (Notai e Farmacisti per fare due esempi classici) oppure chi ha essenzialmente come cliente principale la Pubblica Amministrazione (PA)
- dipendenti PA
- pensionati e giovani/studenti non ancora entrati nel mercato del lavoro
- chi vive di rendita finanziaria/immobiliare
- parassiti del sistema: finanza speculativa
- crimanilità organizzata

di chi possiamo fare a meno per l'interesse del 95% della restante popolazione è facile verificare

Non dipingermi per quello che non sono, ho grandissima stima per:
- Margherita Ack
- Moni Ovadia
- Kibbutz israeliani (massima espressione in terra di società ideale)

MfG

H. H.


Heinrich noto ora che tra i parassiti ti sei scordato della chiesa...ma forse rientra nella voce "Criminalità organizzata" mgreen

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Il Debito Pubblico - Pagina 4 Merini10- Il Debito Pubblico - Pagina 4 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59065
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Il Debito Pubblico - Pagina 4 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Il Debito Pubblico - Pagina 4 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Il Debito Pubblico - Pagina 4 Empty Re: Il Debito Pubblico

Messaggio Da Minsky Dom 11 Dic 2011 - 18:15

Riprendo questo interessante confronto di idee con Heinrich focalizzandomi con una breve analisi su uno dei numerosi punti elencati dal nostro amico.

Inizio citando un personaggio che, involontariamente, in molte occasioni dice delle cose vere (fonte):

ANSA ha scritto:ROMA, 8 DIC - "Non ho mai avuto dubbi. Noi siamo, sommando il debito pubblico alla finanza privata, il secondo Paese più solido d'Europa dopo la Germania e prima di Svezia, Francia e Gran Bretagna". Lo dice Silvio Berlusconi, a Marsiglia per il congresso del Ppe. "L'Italia è indebitata ma ha cittadini benestanti. Non dobbiamo quindi essere preoccupati".

I "cittadini benestanti" italiani, sono, come ben sappiamo, in buona parte grandi evasori fiscali. È anche grazie a questo che sono diventati benestanti. Ora questi benestanti hanno in mano una parte non trascurabile del patrimonio nazionale, e soprattutto una parte non trascurabile della liquidità.

Ma dove si trova questa liquidità? Berlusconi lo sa, e l'ha sempre saputo: più all'estero che in Italia, perché i "benestanti" sanno benissimo che, anche a causa del salasso che hanno fatto loro stessi al Paese, l'Italia è in condizioni critiche, e quindi si sentono più tranquilli se il loro bottino sta al sicuro, tanto per fare un esempio, nei forzieri svizzeri, sotto forma di lingotti d'oro (come avevo già segnalato qui).

Qualche tempo fa il governo aveva provato a far rientrare un po' di liquidità in Italia (il celebre "scudo fiscale"), ottenendo un certo successo. Ora purtroppo i capitali stanno scappando di nuovo: per timore di tassazioni patrimoniali e in generale del guasto dell'economia (fallimento delle banche etc.). È proprio per evitare questo effetto, che Berlusconi si è sempre opposto a misure che colpissero, direttamente o indirettamente, i "benestanti".

Ora, frenando la rabbia, che susciterebbe persino nella persona più civile la voglia di applicare la sharia islamica (il taglio delle mani) a questi fetenti, vediamo qual'è il risultato della fuga dei capitali verso i paradisi fiscali (nel "& Company" degli associati agli "stati canaglia" mi preme indicare che c'è da includere il Vaticano - IOR).

Come sappiamo la speculazione che ha aggredito i mercati finanziari ha colpito particolarmente i titoli bancari. Le azioni delle banche costituiscono una buona parte del loro valore patrimoniale, e adesso questo valore è fortemente svalutato.
Siccome le banche devono ottemperare a certi parametri di consistenza patrimoniale, ora devono operare forti aumenti di capitale (con il problema di raccogliere finanziamenti) oppure trattenere in cassa elevate riserve di liquidità. Poiché la liquidità delle banche italiane è stata sottratta dalle sanguisughe "benestanti", devono cercare di raccogliere più risparmio dai cittadini normali, offrendo buoni tassi di interesse, ma ancora questo non basta.
Perciò, stanno venendo meno alla loro funzione di finanziare i cittadini e le aziende.
Le aziende sono in difficoltà perché non hanno credito per funzionare e produrre, i cittadini sono in difficoltà perché non hanno denaro per acquistare beni di consumo o durevoli. Il mercato immobiliare è in contrazione perché non vengono più erogati mutui, e la gente non può comprare casa. etc., etc., etc. Tutto questo aggrava la crisi.

Adesso è chiaro, che a questo punto non è più il caso di fare le moine ai grandi evasori perché abbiano la condiscendenza di far rientrare i capitali. Bisogna chiudere una volta per tutte la stalla, buoi dentro o buoi fuori, e quelli che sono fuori ci rimangano, ma i soldi non li devono vedere più, perché vengono confiscati. Fine della storia.

Il Debito Pubblico - Pagina 4 158383

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25402
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Il Debito Pubblico - Pagina 4 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Il Debito Pubblico - Pagina 4 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Il Debito Pubblico - Pagina 4 Empty Re: Il Debito Pubblico

Messaggio Da mecca domenico Mer 21 Dic 2011 - 20:22

Minsky ha scritto:
Adesso è chiaro, che a questo punto non è più il caso di fare le moine ai grandi evasori perché abbiano la condiscendenza di far rientrare i capitali. Bisogna chiudere una volta per tutte la stalla, buoi dentro o buoi fuori, e quelli che sono fuori ci rimangano, ma i soldi non li devono vedere più, perché vengono confiscati. Fine della storia.

Il Debito Pubblico - Pagina 4 158383

Confisca e messa all'asta subito e senza processo d'appello.
Chi ruba allo stato (visto che lo stato siamo tutti noi), confisca e carcere duro.
Nell'arco di un paio d'anni l'Italia potrebbe addirittura prestare soldi agli altri stati.

mecca domenico
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1793
Età : 75
Località : Avigliano (PZ)
Occupazione/Hobby : fai da te di tutto di più
SCALA DI DAWKINS :
Il Debito Pubblico - Pagina 4 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Il Debito Pubblico - Pagina 4 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 31.05.09

Torna in alto Andare in basso

Il Debito Pubblico - Pagina 4 Empty Re: Il Debito Pubblico

Messaggio Da Rasputin Dom 8 Gen 2012 - 19:48

Mail ricevuta oggi dall'amico:

Heinrich Himmler ha scritto:Hallo,
aggiornamento sul tema: analisi della situazione attuale

Come previsto lo scontro di base che stiamo vivendo in questi ultimi anni procede con Cameron che è costretto ad uscire sempre più allo scoperto con dichiarazioni che minacciano veti e ostruzione ai massimi livelli verso l'ipotesi (spero presto realtà) propugnata dalla Germania ora con supporto convinto della Francia di introdurre una Shylock tax (Tobin tax) ovvero una tassazione sulle transizioni finanziarie.


Per i meno esperti illustro che effetti può portare una tassazione sulle transizioni finanziarie, prendendo come ipotesi una percentuale molto bassa da 0.05% a 0.1%:
- gettito elevato per i paesi che la applicheranno, in questo periodo di forte sofferenza dei debiti pubblici, immaginate quanto sia benvenuta e quanto potrebbe effettivamente ridurre la situazione attuale di attesa del fallimento generalizzato del sistema occidentale USA-Europa
- alto impatto sulle transazioni finanziarie speculative a breve/brevissimo, riducendo la convenienza per effettuare tale tipo di operazioni
- riduzione della mobilità patologica dei capitali che genera continue tensioni/terremoti nella struttura produttiva/economia reale di tutti i paesi interessati
- ridotto impatto, praticamente zero sull'economia reale (produzione/commercio beni/servizi)
- ultimo aspetto per la prima volta un primo riequilibrio nel bilancio delle tassazioni statali, facendo contribuire a tale bilancio anche agli operatori finanziari in misura aumentata rispetto alla percentuale ridicola attuale, questo aspetto ha due ripercussioni, la prima di tipo economico in quanto il sistema complessivo (economia della nazione - cittadini) ne avrebbe un vantaggio, la seconda ricaduta non è di natura economica, ma di maggiore giustzia/equità tra i vari soggetti

I rapporti di forza sono ancora ovviamente totalmente sbilanciati a favore del blocco USA-UK inteso come nazioni, ma meglio descritto come blocco finanziario con leadership ebraica operante nei paesi anglosassoni , ma dato che ci hanno spinto (Paesi aderenti Euro con Germania in testa come vero grande obiettivo e paesi cialtroni come prime vittime: Grecia prima e Italia poi) vicino al baratro chi ha ancora un margine di manovra come la Francia e la Germania sta cercando di reagire nell'unica direzione possibile.

Continuo a confidare nella Germania ora supportata anche dalla Francia

MfG

H.H.

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Il Debito Pubblico - Pagina 4 Merini10- Il Debito Pubblico - Pagina 4 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59065
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Il Debito Pubblico - Pagina 4 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Il Debito Pubblico - Pagina 4 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Il Debito Pubblico - Pagina 4 Empty Re: Il Debito Pubblico

Messaggio Da Rasputin Lun 16 Gen 2012 - 22:58

Risuscito mediante mail ricevuta or ora:

Heinrich Himmler ha scritto:Un po' di benzina sul fuoco.

Non è colpa mia se poi le mie analisi vengono inquadrate come se fossero opera del Reichsfuhrer Schutzstaffel.

E' talmente evidente che perfino i media (pavidi e ben allineati) italiani non possono non accennare al fatto che l'Euro è sotto attacco in modo voluto e non causale.

La codardia e l'asservimento per ora evita di indicare chiaramente chi ci sta martellando da giugno 2011 (con maggiore vigore): USA intesa come nazione/dirigenza e soprattutto finanza USA e in misura minore/derivata finanza UK.

Ora farò indignare Darrow di cui ho molta stima, ma la domanda che mi pongo e ti pongo è la seguente: oltre ai prevedibili interessi propri (naturali) la finanza USA (anglossassone includendo anche UK) ha alcune caratteristiche che vale la pena conoscere?

Molti dei principali attori della finanza USA sono accomunati da qualcosa?
a) sono WASP (White Anglo-Saxon Protestant)?
b) sono Cattolici?
c) sono Mormoni-Quaccheri ecc.?
d) sono di origine irlandese?
e) sono di origine ispanica?
f) sono di origine asiatica?
e) oppure sono ....... (mi adeguo al conformismo imperante)

Quindi noi come italiani e tutti i cittadini dei paesi aderenti all'euro sono sotto attacco diretto e voluto da parte di USA e finanza .......-americana

Perchè io penso che l'attacco venga da USA e finanza .......-americana è semplice: il loro sistema finanziario (banche e altri soggetti finanziari) è tecnicamente FALLITO, quando non si potranno più lasciare a bilancio tra le attività dei prodotti fnanziari che non serviranno neanche a fare i filtri per gli spinelli e facile immaginare cosa succederà al Dollaro e alle loro banche.

Indovinello come mai proprio a giugno 2011 è partito questo round di attacchi all'area Euro?
Risposta 1 in forma di domanda: cosa ha dichiarato il Governo cinese a giugno 2011?
Risposta 2 sempre in forma di domanda: è utile controllare l'andamento del cambio Dollaro/Euro per comprendere cosa sta succedendo dal 2008 a oggi?

Faccio un altro esempio veramente scorretto politicamente, urtando nuovamente temo l'amico Darrow, a Milano nei giorni passati una persona ha travolto, trascinato per centinaia di metri e ucciso un vigile urbano che aveva tentato di fermare l'auto posizionadosi con la sua bicicletta davanti alla vettura.

Per il primo giorno la Polizia non ha fatto trapelare molte informazioni sul guidatore individuato con sicurezza.

Il Tg3 (orientato a sinistra) ha presentato la notiza come "Possessore di SUV travolge e uccide un vigile urbano in modo disumano", illustrando con molto spazio le opinioni avverse dei giornalisti verso i SUV e verso i possessori di SUV non certo amati da quella parte, in una edizione del suddetto tg mi ricordo di aver ascoltato la seguente frase: "SUV travolge un vigile" come se fosse il tipo di auto (senza umano alla guida) ad avere caratteristiche "deliquenziali/criminali"

Altri TG hanno per giorni attribuito la probabile origine/nazionalità del ricercato ora arrestato come slavo o serbo/croato nato in Germania

Solo pochi tg ieri e oggi hanno dato con molta attenzione a non dare troppa evidenza la notizia completa relativa alla vera identità di questo bel personaggio:
- giovane (22 anni se ricordo bene)
- nato in Germania
- di origine Serba
- Rom/nomade
- con molti precedenti per truffa e altri reati
- con ingenti disponibilità economiche e coperture (derivate dai reati sopradescritti)

Dato per scontato che indicare l'appartenenza Rom/nomade sarà facilmente additata come: " schifosa propaganda stile Casa Pound", mi domando come mai pur non avendo nessuna copertura politica intesa come coincidenza di interessi la comunità Rom/Sinti/nomade gode di una forte protezione a livello mediatico in Italia?
a) influenza della Chiesa Cattolica (i vertici) in quanto a livello più basso e tra la maggioranza dei seguaci non godono certo di grande simpatia
b) influenza della sinistra libertaria italiana che vuole proteggere una comunità discriminata dai nemici storici: estrema destra + lega nord
c) o forse anche una piccola, ma moooolto influente comunità italiana ha sul tema Rom le antenne molto sensibili e cerca in tutti i modi di criminalizzare ogni minimo commento o associazione tra rom/nomade e crimini/problemi temendo per se stessa

Anche se sembra incredibile sono sempre la stessa persona che ha scritto i contributi precedenti postati dall'amico Rasputin

Also sprach H. H.

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Il Debito Pubblico - Pagina 4 Merini10- Il Debito Pubblico - Pagina 4 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59065
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Il Debito Pubblico - Pagina 4 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Il Debito Pubblico - Pagina 4 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Il Debito Pubblico - Pagina 4 Empty Re: Il Debito Pubblico

Messaggio Da SergioAD Mar 17 Gen 2012 - 8:32

Per quel che ricordo del Giugno 2011 che coinvolge la Cina sono dialoghi militari tra Cina e Israele, le inondazioni, considerazioni sulla primavera Araba ed il crescente interesse Cinese nelle trivellazioni in Africa centro-orientale. Poi mi sembrò che volessero contribuire con importanti aiuti nelle economie Europee.

In giugno 2011 postai delle considerazioni di Lyndon Larouche che trovo cospirazionistiche ma che vale la pena conoscere per gli elementi che considera. Non questo video qui sotto ma ora sembrerebbe che la presenza delle portaerei nel Golfo Arabico vada concordata.


Ora le banche prestano i soldi a pochissimi imprenditori, se non lo sapete già. L'operazione Monti non ha dato fiducia alle banche oppure non serviva per dare fiducia alle banche ma vorrebbe sanare la banca centrale, che non è completamente pubblica lo ammetto ma molto connessa ai potenti.......

Voglio essere certo che restando in Europa costi meno che uscirne. Questo debito pubblico che ci fa additare dei ciarlatani come può aver arricchito un popolo intero? Eppure appariamo tutti colpevoli! Per conto mio è meglio tornare poveri e rimboccarsi le maniche piuttosto che chiedere altri crediti mentre che andiamo in malora.

SergioAD
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6863
SCALA DI DAWKINS :
Il Debito Pubblico - Pagina 4 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Il Debito Pubblico - Pagina 4 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.10

Torna in alto Andare in basso

Il Debito Pubblico - Pagina 4 Empty Re: Il Debito Pubblico

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.