Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

perchè credo a una intelligenza divina

+8
Paolo
Daniele
giulio76
Rasputin
*Valerio*
delfi68
Multiverso
arcadio
12 partecipanti

Pagina 1 di 2 1, 2  Successivo

Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da arcadio Lun 21 Giu 2010 - 20:04

perchè credo a una intelligenza divina?
Bhe i motivi sono tanti ,ci sono quelli strettamente personali ,che sono per me più importanti,di altri acquisiti per via di informazioni.
Qui posto solo quelli acquisiti per via di informazione,e non per una forma di dibattito ,solo espressione di pensiero.
mi chiedo ,riflettendo sulle cose anche elementari ,ad esempio:
é stato il cieco caso a far si che la terra si trovasse proprio alla giusta distanza dal sole,la sua forma di energia di luce e calore?
Che orbitasse attorno al sole alla giusta velocità ,ruotasse sul proprio asse ogni24 ore?
e con la giusta inclinazione?
con una atmosfera protettiva in grado di sostenere la vitaproprio con la giusta combinazione di gas?
E tante altre cose ,ma accorcio magari con un ridicolo paragone
tipo ;un puzle con 10 miliardi di pezzi dentro una scatola ,
facendolo saltare con una bomba ,finendo tutti 10 miliardi ogni uno al posto giusto .
possibile? non credo .
oppure ,sparsi in disordine e poi nel giro di 10 miliardi di anni per evoluzione ogni uno trova il posto giusto -selezione naturale.
anche qui mi sembra impossibile,o improbabile .
E anche informandomi sul metodo scientifico ,cosi descritto (forse c'è ne sono degli altri):osserva cio che accade ,sulla base di queste osservazioni formula una teoria su cio che potrebbe assere vero ,verifica la teoria con ulteriori osservazioni ed esperimenti ,e vedi se le previsioni basati su di esse si realizzano .
Applicandolo non è possibile osservare la generazione spontanea della vita .
Questi sono i minimi motivi .
arcadio
arcadio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 188
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue0 / 700 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 01.03.10

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Multiverso Lun 21 Giu 2010 - 20:23

Caro Arcadio, le motivazioni acquisite da informazioni che ti portano a credere in dio, sono superate da un pezzo. Il tuo problema è che utilizzi fonti religiose (nel tuo caso dei TdG) per cercare risposte a quesiti che proprio la religione non è in grado di darti. I TdG e la religione in generale distorcono la realtà, la manipolano e la adattono al solo fine di tirare acqua al mulino delle proprie tesi. In due aggettivi, sono in malafede e assolutamente inaffidabili.

In primo luogo è vero che le condizioni di abitabilità della Terra (inclinazione dell'asse terrestre, distanza dal sole, massa, ecc.) sono statisticamente estremamente improbabili, ma è anche vero che non esiste solo la Terra e il sistema solare nell'universo. Esistono miliardi di galassie che a loro volta contengono miliardi di stelle, per cui affidandoci semplicemente ad un dato statistico, diventa estremamente probabile che esistano pianeti abitabili. E difatti la Terra ne è un esempio tangibile.

Inoltre tutto ciò che vedi di incredibilmente complesso non si è formato per l'assemblaggio casuale dei suoi elementi costitutivi, bensì per lentissima evoluzione per selezione naturale, un meccanismo semplice che ti spiega perfettamente come dall'estremamente semplice si può arrivare all'incredibilmente complesso, senza dover ricorrere ad alcuna alchimia divina.

Come ti ho sempre ripetuto, se vuoi delle risposte serie e convincenti abbandona la tua ricerca sui testi dei TdG e incomincia ad aprire qualche libro di divulgazione scientifica, che ti farebbe comprendere, seriamente, come si è potuti giungere a tutto ciò che per te oggi ha ancora del miracoloso.

_________________
Che sciocchi questi terrestri, pregano un dio che loro stessi hanno creato.
Ming lo Spietato, Flash Gordon
Multiverso
Multiverso
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1413
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue69 / 7069 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da delfi68 Lun 21 Giu 2010 - 20:24

..le possibilita' che tutto cio' possa essere avvenuto per puro caso sono...altissime!

..vedi l'universo e' talmente immenso, che in realta' fatti due conti, la cosa sarebbe addirittura probabile...

..Il problema e che se non si approfondiscono le letture di carattere biologico evolutivo, astronomico e matematico statistico, la visuale e' ristretta alle proprie esperienze personali ed ancestrali..

..il cervello umano, come detto su altro 3D, non puo' immaginare e visualizzare cose di cui non ha avuto almeno una minima percezione...ecco perche' a chi non si informa e approfondisce le tematiche biologico matematiche sembra plausibile un intervento divino!

Ti consiglio i temi di "complessita' irriducibile" e le sue confutazioni scientifiche.. sopratutto cosa ci fu attorno all'esempio del "motore flaggellare batterico"

..un esempio biologico che sembrava non avere nessuna derivazione evolutiva..che invece, poi con l'avvento della biologia molecolare, si apprese discendere da una particolare molecola che ruotava su un mozzo senza giunture (come la ruota di un carro)

..approfondici le tematiche e tutto ti sembrera' molto meno improbabile... perchè credo a una intelligenza divina 605765
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue0 / 700 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da arcadio Lun 21 Giu 2010 - 21:22

a multiverso

Come ti ho sempre ripetuto, se vuoi delle risposte serie e convincenti abbandona la tua ricerca sui testi dei TdG e incomincia ad aprire qualche libro di divulgazione scientifica, che ti farebbe comprendere, seriamente, come si è potuti giungere a tutto ciò che per te oggi ha ancora del miracoloso


tu potresti citarmi qualcosa al riguardo?
arcadio
arcadio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 188
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue0 / 700 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 01.03.10

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da delfi68 Lun 21 Giu 2010 - 21:46

L'orologiaio cieco di Dawkin..e sopratutto Rompere l'incantesimo di dennett...
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue0 / 700 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da *Valerio* Lun 21 Giu 2010 - 22:23

Ci sono serie possibilita' che Marte in passato fosse simile alla terra,dai un'occhiata qui,
fresca fresca!

http://www.100scienze.it/index.php?/archives/186-Il-Pianeta-Marte-era-un-paradiso-naturale..html

_________________
La vita è incontrarsi e illuminare il buio
perchè credo a una intelligenza divina Bs19011

*Valerio*
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6928
Età : 49
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue69 / 7069 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Rasputin Lun 21 Giu 2010 - 23:30

arcadio ha scritto:perchè credo a una intelligenza divina?
Bhe i motivi sono tanti ,ci sono quelli strettamente personali ,che sono per me più importanti,di altri acquisiti per via di informazioni.
Qui posto solo quelli acquisiti per via di informazione,e non per una forma di dibattito ,solo espressione di pensiero.
mi chiedo ,riflettendo sulle cose anche elementari ,ad esempio:
é stato il cieco caso a far si che la terra si trovasse proprio alla giusta distanza dal sole,la sua forma di energia di luce e calore?

Sí. Che ti piaccia o no.


arcadio ha scritto:Che orbitasse attorno al sole alla giusta velocità ,ruotasse sul proprio asse ogni24 ore?
e con la giusta inclinazione?
con una atmosfera protettiva in grado di sostenere la vitaproprio con la giusta combinazione di gas?

Sí. Che ti piaccia o no.

arcadio ha scritto:E tante altre cose ,ma accorcio magari con un ridicolo paragone
tipo ;un puzle con 10 miliardi di pezzi dentro una scatola ,
facendolo saltare con una bomba ,finendo tutti 10 miliardi ogni uno al posto giusto .
possibile? non credo.

Vedi thread "Caro missionario". L'orologiaio cieco è superato, renditene conto:

http://it.wikipedia.org/wiki/Analogia_dell'orologiaio


arcadio ha scritto:oppure ,sparsi in disordine e poi nel giro di 10 miliardi di anni per evoluzione ogni uno trova il posto giusto -selezione naturale.
anche qui mi sembra impossibile,o improbabile .
E anche informandomi sul metodo scientifico ,cosi descritto (forse c'è ne sono degli altri):osserva cio che accade ,sulla base di queste osservazioni formula una teoria su cio che potrebbe assere vero ,verifica la teoria con ulteriori osservazioni ed esperimenti ,e vedi se le previsioni basati su di esse si realizzano .
Applicandolo non è possibile osservare la generazione spontanea della vita .
Questi sono i minimi motivi .

La "Generazione spontanea della vita" non esiste.

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

perchè credo a una intelligenza divina Merini10- perchè credo a una intelligenza divina Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue70 / 7070 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Multiverso Mar 22 Giu 2010 - 12:09

arcadio ha scritto:a multiverso

Come ti ho sempre ripetuto, se vuoi delle risposte serie e convincenti abbandona la tua ricerca sui testi dei TdG e incomincia ad aprire qualche libro di divulgazione scientifica, che ti farebbe comprendere, seriamente, come si è potuti giungere a tutto ciò che per te oggi ha ancora del miracoloso


tu potresti citarmi qualcosa al riguardo?

Per iniziare ti consiglierei qualche testo di divulgazione scientifica piuttosto semplice, come "Viaggio nella scienza. Dal Big Bang alle biotecnologie" e "La straordinaria storia della vita sulla terra", entrambi di Piero Angela. Poi, quando ti sei creato un'infarinatura sui concetti basilari, puoi passare agli ottimi libri che ti hanno già suggerito, a cui aggiungerei "Il gene egoista" e "L'illusione di dio" sempre di Dawkins.

_________________
Che sciocchi questi terrestri, pregano un dio che loro stessi hanno creato.
Ming lo Spietato, Flash Gordon
Multiverso
Multiverso
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1413
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue69 / 7069 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da giulio76 Mar 22 Giu 2010 - 14:47

arcadio ha scritto:perchè credo a una intelligenza divina?
Bhe i motivi sono tanti ,ci sono quelli strettamente personali ,che sono per me più importanti,di altri acquisiti per via di informazioni.
Qui posto solo quelli acquisiti per via di informazione,e non per una forma di dibattito ,solo espressione di pensiero.
mi chiedo ,riflettendo sulle cose anche elementari ,ad esempio:
é stato il cieco caso a far si che la terra si trovasse proprio alla giusta distanza dal sole,la sua forma di energia di luce e calore?
Che orbitasse attorno al sole alla giusta velocità ,ruotasse sul proprio asse ogni24 ore?
e con la giusta inclinazione?
con una atmosfera protettiva in grado di sostenere la vitaproprio con la giusta combinazione di gas?
E tante altre cose ,ma accorcio magari con un ridicolo paragone
tipo ;un puzle con 10 miliardi di pezzi dentro una scatola ,
facendolo saltare con una bomba ,finendo tutti 10 miliardi ogni uno al posto giusto .
possibile? non credo .
oppure ,sparsi in disordine e poi nel giro di 10 miliardi di anni per evoluzione ogni uno trova il posto giusto -selezione naturale.
anche qui mi sembra impossibile,o improbabile .
E anche informandomi sul metodo scientifico ,cosi descritto (forse c'è ne sono degli altri):osserva cio che accade ,sulla base di queste osservazioni formula una teoria su cio che potrebbe assere vero ,verifica la teoria con ulteriori osservazioni ed esperimenti ,e vedi se le previsioni basati su di esse si realizzano .
Applicandolo non è possibile osservare la generazione spontanea della vita .
Questi sono i minimi motivi .

La verità è che anche se studiassi tutti i libri scritti dagli illustrissimi atei, non arriveresti mai a dire che Dio non esiste, perché la scienza non può dimostrare ne l'esistenza ne la non esistenza di un Principio primo, intelligente non creato che noi chiamiamo Dio. La scienza ha un limite che è quello fisico oltre a le leggi fisiche non si può andare, mentre Dio è fuori da ogni legge fisica. Certamente noi con le nostre forze non riusciremmo ad arrivare a Dio per tale motivo sono nate le religioni, che sono un prodotto umano affetto di errore umano. Per arrivare a Dio rimane solo la strada inversa ovvero Dio stesso si fa uomo e diviene carne, si inglobba in queste leggi fisiche e ne soffre i limiti come ognuno di noi. Non ho nulla in contrario alla conoscenza della scienza, quando questa segua una logica ben precisa, ovvero non dimostrare la inesistenza di Dio. Purtroppo gli autori citati come Dawkins partono con il preconcetto che con la scienza si dimostra l'inesistenza di Dio, facendo così un'analisi poco obiettiva dei fenomeni studiati e un proselitismo ateo. Ad esempio leggendo Odifreddi, nel suo libro insulta il suo collega credente, lo ritengo straordianriamente scorretto e poco professionale. Quindi quando scegli un libro scientifico cerca prima di capire chi è l'autore. Vedi, come diceva multiverso le religioni per tirare acqua al suo mulino ti raccontano un sacco di fesserie, la stessa cosa fanno alcuni scienziati atei che omettendo tutta la verità su alcuni fenomeni scientifici, così tirano acqua al suo mulino per dimostrare l'inesistenza di Dio, cosa che già ho spiegato essere impossibile. Spero che nessuno si sia offeso.
giulio76
giulio76
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1439
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue0 / 700 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Rasputin Mar 22 Giu 2010 - 15:00

Nessuno si è offeso, e nessuno vuole dimostrare l'inesistenza di alcuna divinità. Semplicemente non vi sono non solo segni, ma nemmeno indizi tangibili della loro esistenza, quindi non si prende in considerazione l'ipotesi.

A chi asserisce il contrario, cioè l'esistenza di una qualsiasi divinità, spetta l'onere della prova. Se no non viene creduto, semplice.

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

perchè credo a una intelligenza divina Merini10- perchè credo a una intelligenza divina Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue70 / 7070 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Daniele Mar 22 Giu 2010 - 18:44

arcadio ha scritto:
mi chiedo ,riflettendo sulle cose anche elementari ,ad esempio:
é stato il cieco caso a far si che la terra si trovasse proprio alla giusta distanza dal sole,la sua forma di energia di luce e calore?
Che orbitasse attorno al sole alla giusta velocità ,ruotasse sul proprio asse ogni24 ore?
e con la giusta inclinazione?
con una atmosfera protettiva in grado di sostenere la vitaproprio con la giusta combinazione di gas?
E tante altre cose ,ma accorcio magari con un ridicolo paragone
tipo ;un puzle con 10 miliardi di pezzi dentro una scatola ,
facendolo saltare con una bomba ,finendo tutti 10 miliardi ogni uno al posto giusto .
possibile? non credo .
oppure ,sparsi in disordine e poi nel giro di 10 miliardi di anni per evoluzione ogni uno trova il posto giusto -selezione naturale.
anche qui mi sembra impossibile,o improbabile .

Il tuo discorso secondo me parte da un ipotesi di base totalmente scorretta: sembra che la Terra sia stata creata apposta giusta giusta per l'essere umano; invece è l'esatto opposto, è la vita, e poi solo per ultimo il genere umano, che si è adattata alle condizioni del pianeta Terra.
Se la Terra fosse 20° più fredda o più calda, ci fosse più o meno acqua, più o meno ossigeno, probabilmente la vita sarebbe nata lo stesso. Non ci sono forse specie che vivono a 5000m di profondità, o a 60° sotto zero, o in quota a 4000m, o a condizioni climatiche e ambientali totalmente diverse tra loro pur restando nello stesso contesto terrestre?
E la faccenda delle 24 ore la trovo un po' inutile..dato che abbiamo deciso noi quanto è lunga un'ora e ci siamo adattati alla durata del giorno, cioè che importanza ha?
Per quel che riguarda il puzzle, io la vedo diversamente..sono saltati 10^100 pezzi?l'importante è che anche uno solo di essi sia caduto giusto. Ed è altamente probabile..anzi è certo visto che ci stiamo sopra :D
Daniele
Daniele
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 59
Età : 36
Località : Lonigo
Occupazione/Hobby : Canto (dalla polifonia barocca al rock passando per i brani popolari), palestra, "la morosa", Ingegneria Civile
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue60 / 7060 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.06.10

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da arcadio Mar 22 Giu 2010 - 18:52

giulio76 ha scritto:
arcadio ha scritto:perchè credo a una intelligenza divina?
Bhe i motivi sono tanti ,ci sono quelli strettamente personali ,che sono per me più importanti,di altri acquisiti per via di informazioni.
Qui posto solo quelli acquisiti per via di informazione,e non per una forma di dibattito ,solo espressione di pensiero.
mi chiedo ,riflettendo sulle cose anche elementari ,ad esempio:
é stato il cieco caso a far si che la terra si trovasse proprio alla giusta distanza dal sole,la sua forma di energia di luce e calore?
Che orbitasse attorno al sole alla giusta velocità ,ruotasse sul proprio asse ogni24 ore?
e con la giusta inclinazione?
con una atmosfera protettiva in grado di sostenere la vitaproprio con la giusta combinazione di gas?
E tante altre cose ,ma accorcio magari con un ridicolo paragone
tipo ;un puzle con 10 miliardi di pezzi dentro una scatola ,
facendolo saltare con una bomba ,finendo tutti 10 miliardi ogni uno al posto giusto .
possibile? non credo .
oppure ,sparsi in disordine e poi nel giro di 10 miliardi di anni per evoluzione ogni uno trova il posto giusto -selezione naturale.
anche qui mi sembra impossibile,o improbabile .
E anche informandomi sul metodo scientifico ,cosi descritto (forse c'è ne sono degli altri):osserva cio che accade ,sulla base di queste osservazioni formula una teoria su cio che potrebbe assere vero ,verifica la teoria con ulteriori osservazioni ed esperimenti ,e vedi se le previsioni basati su di esse si realizzano .
Applicandolo non è possibile osservare la generazione spontanea della vita .
Questi sono i minimi motivi .

La verità è che anche se studiassi tutti i libri scritti dagli illustrissimi atei, non arriveresti mai a dire che Dio non esiste, perché la scienza non può dimostrare ne l'esistenza ne la non esistenza di un Principio primo, intelligente non creato che noi chiamiamo Dio. La scienza ha un limite che è quello fisico oltre a le leggi fisiche non si può andare, mentre Dio è fuori da ogni legge fisica. Certamente noi con le nostre forze non riusciremmo ad arrivare a Dio per tale motivo sono nate le religioni, che sono un prodotto umano affetto di errore umano. Per arrivare a Dio rimane solo la strada inversa ovvero Dio stesso si fa uomo e diviene carne, si inglobba in queste leggi fisiche e ne soffre i limiti come ognuno di noi. Non ho nulla in contrario alla conoscenza della scienza, quando questa segua una logica ben precisa, ovvero non dimostrare la inesistenza di Dio. Purtroppo gli autori citati come Dawkins partono con il preconcetto che con la scienza si dimostra l'inesistenza di Dio, facendo così un'analisi poco obiettiva dei fenomeni studiati e un proselitismo ateo. Ad esempio leggendo Odifreddi, nel suo libro insulta il suo collega credente, lo ritengo straordianriamente scorretto e poco professionale. Quindi quando scegli un libro scientifico cerca prima di capire chi è l'autore. Vedi, come diceva multiverso le religioni per tirare acqua al suo mulino ti raccontano un sacco di fesserie, la stessa cosa fanno alcuni scienziati atei che omettendo tutta la verità su alcuni fenomeni scientifici, così tirano acqua al suo mulino per dimostrare l'inesistenza di Dio, cosa che già ho spiegato essere impossibile. Spero che nessuno si sia offeso.

Giulio 76 questa l'avevi letta ?
commenti del genetista giuseppe sermonti
Teorie evoluzionistiche: commenti di Giuseppe Sermonti, professore ordinario di genetica

(da Il Domenicale, anno 2 n. 40 del 4/10/03)


La principale difficoltà che si incontra opponendosi alle teorie evoluzioniste, e in particolare al neo-darwinismo, è la loro scoraggiante banalità. Qualunque teoria che proponga il Caso come generatore di tutti i viventi (la Selezione Naturale non aggiunge nulla al caso) è semplicemente ridicola e, in termini statistici, assolutamente "impossibile". C'è solo da chiedersi come una tale teoria abbia potuto sostenersi per un secolo e mezzo, ritrovando vigore dopo ogni guerra vinta dai conterranei di Darwin. Si attaglia alla situazione un pensiero di John Stuart Mill: «Appare spesso che un convincimento, universale durante un'epoca... in un'epoca successiva diventi un'assurdità così palpabile che l'unica difficoltà è quella di cercare di capire come mai una simile idea possa essere apparsa credibile».

Un'altra difficoltà nel discutere di evoluzione sta nel capire di che cosa si sta parlando. È ben noto che nelle prime edizioni dell' Origine delle Specie, Darwin non usò mai il termine "evoluzione", mentre usò quello di "creazione" o di "origine". La semplice ragione era che per "evoluzione" s'intendeva, alla metà dell'Ottocento, lo svolgimento di un programma, e il centro del pensiero di Darwin, e dei suoi epigoni, era che la Natura non avesse programmi o progetti, e le specie si trasformassero senza alcuna predeterminazione o prospettiva: per l'appunto, a caso. Se vogliamo trovare una definizione di Evoluzione, dobbiamo ricorrere ai vocabolari letterari, dove si leggono frasi come questa: «Un processo di cambiamento continuo da una condizione inferiore, più semplice o peggiore ad uno stato superiore, più complesso o migliore» (Webster). Se cerchiamo una definizione di Evoluzione in un testo scientifico, si parla di tutt'altro. Helena Curtis, nel glossario della sua rinomata "Biologia", definisce così l'evoluzione: «Processo che da una popolazione, in conseguenza di produzione di variazione genetica e dell'emergenza delle varianti per opera della selezione naturale, ne fa discendere un'altra con caratteristiche diverse». Che quest'altra popolazione sia superiore, più complessa o migliore, non importa; è sufficiente che sia variata, fosse anche inferiore, più semplice o peggiore. È giusto che il pubblico sappia che quando gli scienziati, e segnatamente i biologi molecolari, parlano di evoluzione, stanno discorrendo d'altro. Di qualcosa che non ha nulla a che fare con il concetto comune di evoluzione e poco persino con Darwin.
arcadio
arcadio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 188
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue0 / 700 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 01.03.10

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da arcadio Mar 22 Giu 2010 - 19:03

Daniele ha scritto:
arcadio ha scritto:
mi chiedo ,riflettendo sulle cose anche elementari ,ad esempio:
é stato il cieco caso a far si che la terra si trovasse proprio alla giusta distanza dal sole,la sua forma di energia di luce e calore?
Che orbitasse attorno al sole alla giusta velocità ,ruotasse sul proprio asse ogni24 ore?
e con la giusta inclinazione?
con una atmosfera protettiva in grado di sostenere la vitaproprio con la giusta combinazione di gas?
E tante altre cose ,ma accorcio magari con un ridicolo paragone
tipo ;un puzle con 10 miliardi di pezzi dentro una scatola ,
facendolo saltare con una bomba ,finendo tutti 10 miliardi ogni uno al posto giusto .
possibile? non credo .
oppure ,sparsi in disordine e poi nel giro di 10 miliardi di anni per evoluzione ogni uno trova il posto giusto -selezione naturale.
anche qui mi sembra impossibile,o improbabile .

Il tuo discorso secondo me parte da un ipotesi di base totalmente scorretta: sembra che la Terra sia stata creata apposta giusta giusta per l'essere umano; invece è l'esatto opposto, è la vita, e poi solo per ultimo il genere umano, che si è adattata alle condizioni del pianeta Terra.
Se la Terra fosse 20° più fredda o più calda, ci fosse più o meno acqua, più o meno ossigeno, probabilmente la vita sarebbe nata lo stesso. Non ci sono forse specie che vivono a 5000m di profondità, o a 60° sotto zero, o in quota a 4000m, o a condizioni climatiche e ambientali totalmente diverse tra loro pur restando nello stesso contesto terrestre?
E la faccenda delle 24 ore la trovo un po' inutile..dato che abbiamo deciso noi quanto è lunga un'ora e ci siamo adattati alla durata del giorno, cioè che importanza ha?
Per quel che riguarda il puzzle, io la vedo diversamente..sono saltati 10^100 pezzi?l'importante è che anche uno solo di essi sia caduto giusto. Ed è altamente probabile..anzi è certo visto che ci stiamo sopra :D

ecco, io sono partito con un discorso di scuola elementare ,
ma mi sembra che tu sei sceso più in basso ,d'asilo
arcadio
arcadio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 188
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue0 / 700 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 01.03.10

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Ospite Mar 22 Giu 2010 - 19:04

arcadio ha scritto:perchè credo a una intelligenza divina?
Bhe i motivi sono tanti ,ci sono quelli strettamente personali ,che sono per me più importanti,di altri acquisiti per via di informazioni.
Qui posto solo quelli acquisiti per via di informazione,e non per una forma di dibattito ,solo espressione di pensiero.
mi chiedo ,riflettendo sulle cose anche elementari ,ad esempio:
é stato il cieco caso a far si che la terra si trovasse proprio alla giusta distanza dal sole,la sua forma di energia di luce e calore?
Che orbitasse attorno al sole alla giusta velocità ,ruotasse sul proprio asse ogni24 ore?
e con la giusta inclinazione?
con una atmosfera protettiva in grado di sostenere la vitaproprio con la giusta combinazione di gas?
E tante altre cose ,ma accorcio magari con un ridicolo paragone
tipo ;un puzle con 10 miliardi di pezzi dentro una scatola ,
facendolo saltare con una bomba ,finendo tutti 10 miliardi ogni uno al posto giusto .
possibile? non credo .
oppure ,sparsi in disordine e poi nel giro di 10 miliardi di anni per evoluzione ogni uno trova il posto giusto -selezione naturale.
anche qui mi sembra impossibile,o improbabile .
E anche informandomi sul metodo scientifico ,cosi descritto (forse c'è ne sono degli altri):osserva cio che accade ,sulla base di queste osservazioni formula una teoria su cio che potrebbe assere vero ,verifica la teoria con ulteriori osservazioni ed esperimenti ,e vedi se le previsioni basati su di esse si realizzano .
Applicandolo non è possibile osservare la generazione spontanea della vita .
Questi sono i minimi motivi .
perchè ti sembra poco probabile?
inoltre, se chiedessi a uno che ha appena vinto la lotteria se era probabile che la vincesse, cosa ti risponderebbe?

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da arcadio Mar 22 Giu 2010 - 19:13

perchè ti sembra poco probabile?
inoltre, se chiedessi a uno che ha appena vinto la lotteria se era probabile che la vincesse, cosa ti risponderebbe?

se tu hai tutti i pezzi nuovi di un motore per un'automobile smontati ,li prendi dall'imballaggio e li butti cosi smontati dentro al cofano ,
quanti probabilità ci sono che si monta da solo??????
arcadio
arcadio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 188
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue0 / 700 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 01.03.10

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Paolo Mar 22 Giu 2010 - 19:26

Al solo fine di far capire quanto complesso sia una problematica che chiama in causa l'universo e la sua evoluzione, voglio riportare un paragone, per me molto illuminante, che una ricercatrice (se ben ricordo una astronama) ha esposto durante un programma scientifico. Ho già descritto questo in un lato topic, ma lo vorrei riproporre.

Se noi prendiamo nelle due mani unite della sabbia, raccogliamo circa 100 milioni di granelli di sabbia. Ora, se noi immaginiamo che ogni granello sia una stella, nell'universo ci sono più stelle che tutti i granelli di sabbia in tutte le spiagge del mondo. C'è da notare che poi ogni stella può avere i suoi pianeti. E, come noi sappiamo, la terra è un puntino insignificate rispetto al sole e alla nostra galassia. Prima di parlare di cosa è possibile o impossibile si deve considerare la "infinita infinità" dell'universo. Noi non siamo altro che un puntino invsibile di un granello di sabbia sulla spiaggia di Lignano Sabbiadoro, e ci mettiamo a discutre di cosa sia un altro puntino su di un granello di sabbia a Città del Capo o a Copacabana. Penso sia cosa ben adrua. Se non altro avere delle certezze.

Un secondo esempio, che però riguarda l'evoluzione delle speci viventi l'ha fatta Alberto Angela. Se noi consideriamo la storia della terra dalla sua formazione fino alla comparsa dell'uomo della durata di un anno, avremmo, per esempio che i primi esseri unicellulari si sarebbero foramti in marzo; i primi vertebrati in maggio, i dinusari in novembre... (riporto queti dati in modo approssimativo !!) Però le prime forme umane si sono formate negli ultimi 15 minuti del 31 dicembre. Siamo così giovani e l'evoluzione è stata così lenta e complessa che prima di trarre qualsisi conclusione è meglio rflettere bene.

Questi due esempi posso darci l'idea di che grandezze e di che tempi si stia discutendo. E di conseguenza penso che ogni nostra considerazione deve essere commisurata alla reale dimensione degli argomenti trattati.
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue70 / 7070 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Daniele Mar 22 Giu 2010 - 19:34

[quote="arcadio"][quote="Daniele"]
arcadio ha scritto:
ecco, io sono partito con un discorso di scuola elementare ,
ma mi sembra che tu sei sceso più in basso ,d'asilo

Beh da asilo..sinceramente Arcadio..anche no.

Ho solo esposto una mia idea per continuare il dibattito.

Tu ritieni, se non erro, che siamo arrivati a ricostruire questo puzzle perfetto partendo dal caos, e che quindi ci debba essere un artefice. Ma questo non è il puzzle perfetto a parer mio, questo è solo uno dei tanti scenari che il caso avrebbe potuto produrre, e non è nemmeno un "punto di arrivo" a cui Dio ha voluto infine portarci, ma solo un breve passaggio nell'evoluzione dell'Universo.

La Terra non ci è stata cucita addosso, anzi la teoria dell'evoluzione dice il contrario.

Userò paroloni per rendere il discorso meno infantile la prossima volta.
Daniele
Daniele
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 59
Età : 36
Località : Lonigo
Occupazione/Hobby : Canto (dalla polifonia barocca al rock passando per i brani popolari), palestra, "la morosa", Ingegneria Civile
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue60 / 7060 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.06.10

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da arcadio Mar 22 Giu 2010 - 19:48

[quote="Daniele"][quote="arcadio"]
Daniele ha scritto:
arcadio ha scritto:
ecco, io sono partito con un discorso di scuola elementare ,
ma mi sembra che tu sei sceso più in basso ,d'asilo

Beh da asilo..sinceramente Arcadio..anche no.

Ho solo esposto una mia idea per continuare il dibattito.

Tu ritieni, se non erro, che siamo arrivati a ricostruire questo puzzle perfetto partendo dal caos, e che quindi ci debba essere un artefice. Ma questo non è il puzzle perfetto a parer mio, questo è solo uno dei tanti scenari che il caso avrebbe potuto produrre, e non è nemmeno un "punto di arrivo" a cui Dio ha voluto infine portarci, ma solo un breve passaggio nell'evoluzione dell'Universo.

La Terra non ci è stata cucita addosso, anzi la teoria dell'evoluzione dice il contrario.

Userò paroloni per rendere il discorso meno infantile la prossima volta.

scusa sono stato scortese .
arcadio
arcadio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 188
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue0 / 700 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 01.03.10

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Multiverso Mar 22 Giu 2010 - 20:21

arcadio ha scritto:
se tu hai tutti i pezzi nuovi di un motore per un'automobile smontati ,li prendi dall'imballaggio e li butti cosi smontati dentro al cofano ,
quanti probabilità ci sono che si monta da solo??????

Certo che hai la testa proprio dura. A te si possono spiegare anche 1000 volte le cose, continuerai sempre a ripetere le stesse fesserie che leggi sul sito dei Testimoni di Geova. Questo perchè in realtà neppure ti vuoi sforzare di leggere qualcosa di diverso che ti viene consigliato. Prima di riproporre sempre le stesse, stupide obiezioni già superate da molti anni, prova almeno ad aprire un libro di evoluzionismo e cerca di capire come funziona davvero la vita su questo pianeta.
Ti ripeto, spero per l'ultima volta, che l'esempio che hai fatto del motore smontato, oppure l'equivalente dell'hangar che contiene tutti i pezzi di un boeing, e delle probabilità che un tornado che si abbatte sulla struttura li possa assemblare casualmente fino a formare l'aereo, sono obiezioni ampiamente superate dall'evoluzione per selezione naturale. Questi paroloni tradotti significano semplicemente che in natura dall'estremamente semplice si può giungere all'estremamente complesso, seguendo una via diversa e perfettamente plausibile che non ha nulla a che fare con tornadi e pezzi assemblati casualmente. E' chiaro adesso? Inizia a leggere qualcosa che ti è stato consigliato sull'evoluzionismo, invece di cercare qui appoggi e risposte senza compiere alcuno sforzo personale di ricerca.

Per quanto riguarda il genetista Sermonti che hai citato, mi limito a riportare uno stralcio di quello che è scritto su di lui nel sito del CICAP. Buona lettura.

"...Sermonti, invece, è un creazionista a pieno titolo, e Dimenticare Darwin ne epitomizza le ragioni: la critica sermontiana all'evoluzionismo moderno è in larga parte basata su vecchie e trite obiezioni dei creazionisti americani e argomenti spesso patentemente falsi, è farcita di espliciti richiami religiosi, e mira a sostituire l'approccio scientifico verso la natura con una forma di contemplativo misticismo teistico in cui "perché così l'ha fatto Dio, e basta" è una legittima risposta all'umana curiosità sulla natura.
...Sermonti chiaramente si diletta nella sua prosa lussureggiante e nell'uso pretenzioso di arcaismi, a scapito dei puri e semplici fatti, che sono selezionati, distorti e talvolta inventati di sana pianta per soddisfare fini retorici. Apprendiamo così dal libro vere e proprie bufale scientifiche, presentate come solide prove: che, secondo la teoria evoluzionistica, il DNA deve essere termodinamicamente isolato dall'ambiente; che le uniche piante con stecchi e foglie sono le angiosperme; che nel periodo Cambriano sono apparsi tutti i phyla animali, dai protozoi ai cordati; che non si conoscono forme fossili di transizione tra i mammiferi terrestri e i cetacei (per citarne solo alcune). Persino i traduttori creazionisti americani si sono sentiti in dovere di correggere alcuni degli errori più grossolani, che è tutto dire. Al costante abuso dei fatti che traspare dalle pagine del libro, il lettore con una minima istruzione scientifica biologica fa in fretta a passare dallo sconcerto all'irritazione.
...Le fantasie creazioniste di Sermonti devono essere messe in prospettiva, perché sono profondamente diverse dalla ovvia, ma quasi innocente ignoranza biologica e dalle semplicistiche visioni scientifiche di Zichichi, e dai programmi apertamente politico-religiosi dei creazionisti americani. Sermonti ha abdicato il suo ruolo di scienziato da decenni, rinunciando apertamente sia a capire che a spiegare come funziona la Natura. Al contrario, il suo scopo è convincere i suoi lettori che la natura è profondamente inaccessibile alla ragione umana, e in fondo inesplicabile. L'obiettivo finale è quindi la scienza stessa. A partire dal suo libro Il Crepuscolo dello Scientismo del 1970, Sermonti si è impegnato in una vera e propria battaglia anti-scientifica e anti-razionalista. Per Sermonti, lo scopo della scienza moderna è di "violentare la natura", estorcerne i segreti e distruggerne la poesia. Dalle pagine del mensile astrologico Astra, con cui ha una collaborazione regolare, Sermonti si appella ad un'"altra scienza" in cui il paranormale, il sovrannaturale e quasi ogni sorta di pseudoscienza sono considerate accettabili, in nome di anti-materialistici e post-modernistici principi new age.

In una lettera aperta sulla rivista di biologia della quale è editore, Sermonti elogia l'approccio "paranormale" alla scienza di Sheldrake, e si augura che esso possa generare "un'aura incantata e magica di cui il mondo moderno è gravemente carente". Autore di diversi libri ed articoli di critica letteraria delle fiabe, l'aspirazione ultima di Sermonti sembra essere proprio di vivere lui stesso nelle favole. Se la realtà dei fatti non si conforma al suo desiderio, Sermonti se la crea su misura. Uno degli associati del Discovery Institute si complimenta con Sermonti per il suo stile letterario, dicendo: "Uno che credesse nella reincarnazione, direbbe che Sermonti in una vita precedente fosse un poeta". La cosa veramente difficile da credere è che, solo qualche decennio fa, Sermonti sia stato uno scienziato."

http://www.cicap.org/new/articolo.php?id=102089


_________________
Che sciocchi questi terrestri, pregano un dio che loro stessi hanno creato.
Ming lo Spietato, Flash Gordon
Multiverso
Multiverso
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1413
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue69 / 7069 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Multiverso Mar 22 Giu 2010 - 21:09

giulio76 ha scritto:

La verità è che anche se studiassi tutti i libri scritti dagli illustrissimi atei, non arriveresti mai a dire che Dio non esiste, perché la scienza non può dimostrare ne l'esistenza ne la non esistenza di un Principio primo, intelligente non creato che noi chiamiamo Dio. La scienza ha un limite che è quello fisico oltre a le leggi fisiche non si può andare, mentre Dio è fuori da ogni legge fisica. Certamente noi con le nostre forze non riusciremmo ad arrivare a Dio per tale motivo sono nate le religioni, che sono un prodotto umano affetto di errore umano. Per arrivare a Dio rimane solo la strada inversa ovvero Dio stesso si fa uomo e diviene carne, si inglobba in queste leggi fisiche e ne soffre i limiti come ognuno di noi. Non ho nulla in contrario alla conoscenza della scienza, quando questa segua una logica ben precisa, ovvero non dimostrare la inesistenza di Dio. Purtroppo gli autori citati come Dawkins partono con il preconcetto che con la scienza si dimostra l'inesistenza di Dio, facendo così un'analisi poco obiettiva dei fenomeni studiati e un proselitismo ateo. Ad esempio leggendo Odifreddi, nel suo libro insulta il suo collega credente, lo ritengo straordianriamente scorretto e poco professionale. Quindi quando scegli un libro scientifico cerca prima di capire chi è l'autore. Vedi, come diceva multiverso le religioni per tirare acqua al suo mulino ti raccontano un sacco di fesserie, la stessa cosa fanno alcuni scienziati atei che omettendo tutta la verità su alcuni fenomeni scientifici, così tirano acqua al suo mulino per dimostrare l'inesistenza di Dio, cosa che già ho spiegato essere impossibile. Spero che nessuno si sia offeso.

Non si è offeso nessuno in particolare ma soltanto l'intelligenza e il senso logico in generale.

Lo sapevate che ogni giorno parlo con un amico di nome Fred? Egli è invisibile ed è fuori da ogni legge fisica, però io gli parlo e lui mi risponde e mi dà sempre ottimi consigli. Una volta avevo un forte raffreddore e mi colava il muco dal naso, allora disperato chiesi aiuto a Fred e lui mi disse che se avessi preso l'aspirina, latte bollente con miele e fossi rimasto al caldo per 5 giorni, mi sarebbe passato. E così fu! Fred è anche in grado di guarirmi!
Bene, adesso chiedo a giulio76 se crede all'esistenza del mio amico Fred e di dimostrarmi che lui non esiste.
Qualsiasi persona dotata di buonsenso mi direbbe che io affermo che Fred esiste, e pertanto tocca a me dimostrare la sua esistenza. E mi sembra assolutamente corretto; e le stesse persone dotate di buonsenso mi direbbero che, poichè anche giulio76 crede e comunica con il suo amico invisibile di nome Dio, di cui ne va predicando l'esistenza certa, anche lui dovrebbe dimostrare che il suo amico invisibile, onnipotente e onniscente, effettivamente esiste. Ma giulio76 puntualmente si rifiuta di farlo, ribaltando furbescamente l'onere della prova.
Afferma pure che scienziati come Dawkins, poichè partono da posizioni preconcette (loro!), fanno un'analisi poco obiettiva (loro!) dei fenomeni scientifici studiati (che non possono non essere obiettivi). Infine invita Arcadio a scegliere attentamente l'autore del libro scientifico da leggere: se è uno scienziato ateo, allora non lo deve leggere perchè è sicuramente poco obiettivo e pieno di idee preconcette, se invece è uno scienziato cristiano tipo Zichichi o Sermonti, allora va benissimo perchè ha una mente aperta, un'imparzialità critica e un approccio alla scienza assolutamente obiettivo. Se infine l'autore del testo è un teologo cattolico tipo Joseph Ratzinger, allora è il proprio il massimo. Arcadio in questo caso è sicuro che capirà, nella massima imparzialità ed obiettività scientifica, come funziona il mondo creato in sei giorni, e come è comparso sulla Terra il primo uomo cacciato in malo modo per aver rubato una mela.

P.S. a giulio76 sfugge che quasi tutti gli scienziati sono atei non per partito preso e idee preconcette, ma semplicemente perchè il loro ateismo nasce dai loro studi e dalle loro ricerche. Questo spiega l'altissima percentuali di atei tra gli scienzieti e l'altissima percentuale di credenti tra gli ignoranti (nel senso di coloro che ignorano la scienza). L'ateismo nasce dalla scienza e il preconcetto non è una prerogativa dell'ateismo bensì della fede, secondo la quale si deve crede senza uno straccio non dico di prova ma neppure di indizio, in grado di supportare prese di posizione assolutamente irrazionali e indimostrabili.

_________________
Che sciocchi questi terrestri, pregano un dio che loro stessi hanno creato.
Ming lo Spietato, Flash Gordon
Multiverso
Multiverso
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1413
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue69 / 7069 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Ospite Mar 22 Giu 2010 - 21:41

Hanno già risposto bene gli altri, ma siccome non ho voglia di studiare, rispondo pure io XD
arcadio ha scritto:é stato il cieco caso a far si che la terra si trovasse proprio alla giusta distanza dal sole,la sua forma di energia di luce e calore?
E da quando le distanze sono giuste e sbagliate? Le distanze si misurano in metri (nel Sistema Internazionale). Punto.
Che orbitasse attorno al sole alla giusta velocità ,ruotasse sul proprio asse ogni24 ore?
E da quando le velocità sono giuste e sbagliate? Le velocità si misurano in metri al secondo (nel Sistema Internazionale). Punto.
e con la giusta inclinazione?
E da quando le inclinazioni (rispetto a cosa?) sono giuste o sbagliate?
con una atmosfera protettiva in grado di sostenere la vitaproprio con la giusta combinazione di gas?
Ah, ho capito cosa intendi dire (va be', l'avevo capito anche prima, ma per esigenze letterarie ho fatto finta di no). Tu dici: perché la Terra è fatta proprio nel modo giusto per ospitare la vita? Be', se questa è la ragione per cui credi in un'intelligenza superiore, puoi tranquillamente diventare ateo. Perché? Semplice. Perché la risposta alla tua domanda è banalissima: la Terra non è fatta così com'è per poter ospitare la vita. È la vita che esiste sulla Terra (e non su Venere) perché sulla Terra ci sono le condizioni adatte. Quello che stai facendo è, molto semplicemente, confondere cause e conseguenze.
tipo ;un puzle con 10 miliardi di pezzi dentro una scatola ,
facendolo saltare con una bomba ,finendo tutti 10 miliardi ogni uno al posto giusto .
possibile? non credo .
Nell'universo ci sono miliardi di miliardi di galassie. Ogni galassia contiene miliardi di miliardi di stelle. Basta un pianeta attorno ad una di queste stelle che sia nelle giuste condizioni. Su miliardi di miliardi di miliardi, non è affatto così strano. Senza contare che la vita come la conosciamo noi può esistere in condizioni molto diverse, e nulla vieta di pensare a forme di vita formatesi in condizioni completamente diverse, adatte a quelle specifiche condizioni.
E anche informandomi sul metodo scientifico ,cosi descritto (forse c'è ne sono degli altri):osserva cio che accade ,sulla base di queste osservazioni formula una teoria su cio che potrebbe assere vero ,verifica la teoria con ulteriori osservazioni ed esperimenti ,e vedi se le previsioni basati su di esse si realizzalno .
Applicandolo non è possibile osservare la generazione spontanea della vita .
Che la vita si sia formata è del tutto ovvio, dato che in un certo istante t non c'era e in un istante t+T (con T>0) sì. L'unica cosa da spiegare è il "come", e ci sono diverse ipotesi e modelli per i quali gli scienziati stanno cercando la necessaria evidenza. Quanto all'evoluzione, invece, di evidenza ce n'è già in abbondanza.
Questi sono i minimi motivi .
Pessimi motivi.
giulio76 ha scritto:La verità è che anche se studiassi tutti i libri scritti dagli illustrissimi atei, non arriveresti mai a dire che Dio non esiste, perché la scienza non può dimostrare ne l'esistenza ne la non esistenza di un Principio primo, intelligente non creato che noi chiamiamo Dio.
La verità è che il tuo approccio alla questione è completamente sbagliato. È chi afferma l'esistenza di X che deve dimostrare che X esiste. Fino a prova contraria, l'esistenza di X è una stupidaggine.
La scienza ha un limite che è quello fisico oltre a le leggi fisiche non si può andare, mentre Dio è fuori da ogni legge fisica.
E tu come fai a saperlo? Non ti rendi conto di quanto sia ridicola questa tua affermazione?
Certamente noi con le nostre forze non riusciremmo ad arrivare a Dio per tale motivo sono nate le religioni, che sono un prodotto umano affetto di errore umano.
Questo capolavoro di nonsense me lo metto in firma, per mettere in guardia dai pericoli che il pensiero religioso costituisce per la logica e la ragione.
Per arrivare a Dio rimane solo la strada inversa ovvero Dio stesso si fa uomo e diviene carne, si inglobba in queste leggi fisiche e ne soffre i limiti come ognuno di noi.
Wow, Dio "diviene carne" (e perché non pesce?), "si inglobba" (sic) nelle leggi fisiche e "ne soffre i limiti". Domanda: e tu come lo sai?
Non ho nulla in contrario alla conoscenza della scienza, quando questa segua una logica ben precisa, ovvero non dimostrare la inesistenza di Dio.
Ma alla scienza non gliene frega una sega di dimostrare l'inesistenza del tuo amico immaginario. Per affermare che il tuo amico immaginario non esiste è sufficiente constatare che non esiste alcuna evidenza della sua esistenza. Stop. Discorso chiuso.
Purtroppo gli autori citati come Dawkins partono con il preconcetto che con la scienza si dimostra l'inesistenza di Dio,
Evidentemente "gli autori citati come Dawkins" non li hai letti, e se li hai letti non li hai capiti.
Ad esempio leggendo Odifreddi, nel suo libro insulta il suo collega credente, lo ritengo straordianriamente scorretto e poco professionale.
Quale libro? "Il suo collega credente" chi? Che grave insulto gli rivolge?
Quindi quando scegli un libro scientifico cerca prima di capire chi è l'autore.
Tradotto: non leggere libri di autori che esprimano concetti scomodi. Atteggiamento tipicamente cattolico. Infatti, la Chiesa cattolica i libri scomodi li metteva all'indice.
Vedi, come diceva multiverso le religioni per tirare acqua al suo mulino ti raccontano un sacco di fesserie,
Wow, per una volta siamo d'accordo. Hai ragione: ad esempio, Ratzi di fesserie ne racconta ogni volta che apre bocca.
la stessa cosa fanno alcuni scienziati atei che omettendo tutta la verità su alcuni fenomeni scientifici,
Questa è una calunnia bella e buona. La verità sui fenomeni scientifici la trovi nelle pubblicazioni scientifiche.
così tirano acqua al suo mulino per dimostrare l'inesistenza di Dio,
Ancora con questa stupidaggine? Nessuno scienziato vuole dimostrare l'inesistenza di Dio, per la semplice ragione (semplice, ma a quanto pare non ti entra in testa) che non c'è nulla da dimostrare. La mancanza di evidenza per il tuo amico immaginario è sufficiente a considerare immaginario il tuo amico. Punto, stop, questione chiusa.

arcadio ha scritto:La principale difficoltà che si incontra opponendosi alle teorie evoluzioniste, e in particolare al neo-darwinismo, è la loro scoraggiante banalità.
Saranno anche banali, ma allora l'intelletto del signor Sermonti è estremamente limitato, se non riesce a capire qualcosa di così banale.
Qualunque teoria che proponga il Caso come generatore di tutti i viventi (la Selezione Naturale non aggiunge nulla al caso) è semplicemente ridicola e, in termini statistici, assolutamente "impossibile".
E questa è la dimostrazione della mia affermazione. Il signor Sermonti dimostra, in un'unica frase, di non aver capito un cazzo.
Un'altra difficoltà nel discutere di evoluzione sta nel capire di che cosa si sta parlando.
Ahahah, fantastica l'involontaria ironia di questa frase.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da giulio76 Mer 23 Giu 2010 - 9:42

[quote="Multiverso"]
giulio76 ha scritto:

P.S. a giulio76 sfugge che quasi tutti gli scienziati sono atei non per partito preso e idee preconcette, ma semplicemente perchè il loro ateismo nasce dai loro studi e dalle loro ricerche. Questo spiega l'altissima percentuali di atei tra gli scienzieti e l'altissima percentuale di credenti tra gli ignoranti (nel senso di coloro che ignorano la scienza). L'ateismo nasce dalla scienza e il preconcetto non è una prerogativa dell'ateismo bensì della fede, secondo la quale si deve crede senza uno straccio non dico di prova ma neppure di indizio, in grado di supportare prese di posizione assolutamente irrazionali e indimostrabili.

Io so di scenziati che sono anche credenti e conosco atei che studiando sono diventati credenti, quindi quello che scrivi non è una prova scientifica che Dio non esiste o che si giunge all'ateismo solo studiando la scienza. Ora multiverso hai finito di scrivere cavolate? o devo sorbire sempre i tuoi preconcetti atei?
giulio76
giulio76
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1439
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue0 / 700 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Ospite Mer 23 Giu 2010 - 10:44

giulio76 ha scritto:Io so di scenziati che sono anche credenti e conosco atei che studiando sono diventati credenti,
E quindi?
quindi quello che scrivi non è una prova scientifica che Dio non esiste

perchè credo a una intelligenza divina AddEmoticons126117
o che si giunge all'ateismo solo studiando la scienza.
E dov'è che hai letto questa affermazione?
Ora multiverso hai finito di scrivere cavolate?
perchè credo a una intelligenza divina Asino+cornuto

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Daniele Mer 23 Giu 2010 - 11:08

Lo studio di materie tecnico/scientifiche porta con sè una forma mentis più razionale, è logico. Ma in effetti si trovano alcuni atei anche tra gli studenti di Storia e Filosofia..o perlomeno si troverà gente, se non atea, che si fa più domande degli altri. Se lasci che a darti le risposte siano dei sacerdoti non diventerai mai ateo, è ovvio! Dovresti cominciare a ragionare con la tua testa senza ripetere le assurde spiegazioni che da la Chiesa, altrimenti non ci sarà mai nessuna crescita. Se le risposte me le desse Dio in persona mi convertirei, ma la religione non ha senso proprio per questo, Dio non interviene mai, i Cattolici hanno l'illusione di fidarsi di lui (tramite la Fede), ma semplicemente si affidano alle balzane idee dei predicatori. Avere Fede è un modo come un altro per dire "essere creduloni". Se non ateo, chiunque dovrebbe almeno arrivare a essere antireligioso. So che queste idee cozzano con le tue in maniera fragorosa.

E poi i preconcetti atei non sono niente più di un ossimoro, è come invocare la ratio cristiana.

I credenti hanno ragione forse su una cosa a parer mio, ovvero che l'idea di un creatore sia praticamente innana nell'uomo sapiens. Posso starci. Ma faccio spesso questo esempio: immagina di vivere in un Truman Show, dove tutta la tua educazione salta a piè pari la religione, in tutte le sue forme. Può essere che pensando alla grandezza dell'universo ti venga in mente spontaneamente "ma chi può essere stato?" ma se una volta uscito incontrassi un prete che ti legge la Bibbia, ti spiega la resurrezione, la transustanziazione, il peccato originale bla bla bla io credo che ti metteresti a ridere altrettanto spontaneamente. Se poi ti dicesse che "noi cattolici crediamo esattamente a tutto questo, perchè è Parola di Dio" cosa credi che gli risponderesti? Io lo offenderei!
Daniele
Daniele
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 59
Età : 36
Località : Lonigo
Occupazione/Hobby : Canto (dalla polifonia barocca al rock passando per i brani popolari), palestra, "la morosa", Ingegneria Civile
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue60 / 7060 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.06.10

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Ospite Mer 23 Giu 2010 - 11:25

Daniele ha scritto:Se le risposte me le desse Dio in persona mi convertirei
Io invece contatterei un buon medico. perchè credo a una intelligenza divina 315697

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Daniele Mer 23 Giu 2010 - 11:36

Fux89 ha scritto:
Daniele ha scritto:Se le risposte me le desse Dio in persona mi convertirei
Io invece contatterei un buon medico. perchè credo a una intelligenza divina 315697

Come sono caduto in basso ahahahahahah eheheh però siamo o non siamo i primi a dire che se ci fosse l'evidenza e la prova dell'esistenza di Dio ci convertiremmo senza problemi?
Daniele
Daniele
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 59
Età : 36
Località : Lonigo
Occupazione/Hobby : Canto (dalla polifonia barocca al rock passando per i brani popolari), palestra, "la morosa", Ingegneria Civile
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue60 / 7060 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.06.10

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Ospite Mer 23 Giu 2010 - 11:39

Daniele ha scritto:eheheh però siamo o non siamo i primi a dire che se ci fosse l'evidenza e la prova dell'esistenza di Dio ci convertiremmo senza problemi?
Ovvio, ma l'esperienza personale non è certo una prova soddisfacente. perchè credo a una intelligenza divina 23074

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Daniele Mer 23 Giu 2010 - 11:45

Fux89 ha scritto:
Daniele ha scritto:eheheh però siamo o non siamo i primi a dire che se ci fosse l'evidenza e la prova dell'esistenza di Dio ci convertiremmo senza problemi?
Ovvio, ma l'esperienza personale non è certo una prova soddisfacente. perchè credo a una intelligenza divina 23074

Già..altrimenti la cannabis genererebbe troppi credenti, e la Chiesa ne consiglierebbe l'uso moon
Daniele
Daniele
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 59
Età : 36
Località : Lonigo
Occupazione/Hobby : Canto (dalla polifonia barocca al rock passando per i brani popolari), palestra, "la morosa", Ingegneria Civile
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue60 / 7060 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.06.10

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Rasputin Mer 23 Giu 2010 - 11:52

Daniele ha scritto:
Fux89 ha scritto:
Daniele ha scritto:Se le risposte me le desse Dio in persona mi convertirei
Io invece contatterei un buon medico. perchè credo a una intelligenza divina 315697

Come sono caduto in basso ahahahahahah eheheh però siamo o non siamo i primi a dire che se ci fosse l'evidenza e la prova dell'esistenza di Dio ci convertiremmo senza problemi?

Parla per te. Dopo tutto quello che si è visto, e si vede, io personalmente come minimo gli sputerei in faccia. wink..

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

perchè credo a una intelligenza divina Merini10- perchè credo a una intelligenza divina Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue70 / 7070 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da giulio76 Mer 23 Giu 2010 - 11:53

Daniele ha scritto:
I credenti hanno ragione forse su una cosa a parer mio, ovvero che l'idea di un creatore sia praticamente innana nell'uomo sapiens. Posso starci. Ma faccio spesso questo esempio: immagina di vivere in un Truman Show, dove tutta la tua educazione salta a piè pari la religione, in tutte le sue forme. Può essere che pensando alla grandezza dell'universo ti venga in mente spontaneamente "ma chi può essere stato?" ma se una volta uscito incontrassi un prete che ti legge la Bibbia, ti spiega la resurrezione, la transustanziazione, il peccato originale bla bla bla io credo che ti metteresti a ridere altrettanto spontaneamente. Se poi ti dicesse che "noi cattolici crediamo esattamente a tutto questo, perchè è Parola di Dio" cosa credi che gli risponderesti? Io lo offenderei!

Conosci dei popoli arborigeni isolati completamente dal mondo che si sono votati all'ateismo? potrebbe essere preso da esempio
giulio76
giulio76
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1439
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue0 / 700 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Rasputin Mer 23 Giu 2010 - 11:57

Ispettore Closeau ha scritto:
Conosci dei popoli arborigeni isolati completamente dal mondo che si sono votati all'ateismo? potrebbe essere preso da esempio

Non è che si sono votati, ci sono nati (Come tutti) e rimasti.

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

perchè credo a una intelligenza divina Merini10- perchè credo a una intelligenza divina Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue70 / 7070 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Ospite Mer 23 Giu 2010 - 11:59

giulio76 ha scritto:Conosci dei popoli arborigeni isolati completamente dal mondo che si sono votati all'ateismo? potrebbe essere preso da esempio

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Multiverso Mer 23 Giu 2010 - 12:59

[quote="giulio76"]
Multiverso ha scritto:
giulio76 ha scritto:

P.S. a giulio76 sfugge che quasi tutti gli scienziati sono atei non per partito preso e idee preconcette, ma semplicemente perchè il loro ateismo nasce dai loro studi e dalle loro ricerche. Questo spiega l'altissima percentuali di atei tra gli scienzieti e l'altissima percentuale di credenti tra gli ignoranti (nel senso di coloro che ignorano la scienza). L'ateismo nasce dalla scienza e il preconcetto non è una prerogativa dell'ateismo bensì della fede, secondo la quale si deve crede senza uno straccio non dico di prova ma neppure di indizio, in grado di supportare prese di posizione assolutamente irrazionali e indimostrabili.

Io so di scenziati che sono anche credenti e conosco atei che studiando sono diventati credenti, quindi quello che scrivi non è una prova scientifica che Dio non esiste o che si giunge all'ateismo solo studiando la scienza. Ora multiverso hai finito di scrivere cavolate? o devo sorbire sempre i tuoi preconcetti atei?

Mi rendo conto che le mie cavolate ti irritano, perchè cozzano con le caxxate che affermi e che reputi, da buon credente integralista, sacre, inviolabili e indiscutibili.

Provo a rispiegare. Non ho mai detto che l'altissima percentuale di atei tra gli scienziati dimostra che dio non esiste, perchè a differenza tua non ho mai adottato l'argumentum ad populum per supportare le mie tesi.
Ho semplicemente detto, e ti prego di prestare attenzione a quello che scrivo, che in percentuale gli scienziati atei sono la stragrande maggioranza rispetto a quelli credenti, e non lo dico io ma le statistiche. Questo cosa significa? Che gli studi scientifici, le scoperte e quanto attiene al mondo della scienza, induce a non credere in dio, perchè tali studi fanno comprendere come l'ipotesi dio sia soltanto una suggestiva idea per menti ignoranti (sempre nel senso che ignorano la scienza).
Tu invece affermi che tutti gli atei muovono da preconcetti e pertanto non sono obiettivi nella loro negazione di dio. Invece è l'esatto contrario, in quanto tutti i credenti muovono dal preconcetto che dio esiste senza uno straccio di indizio in grado di supportare la loro convinzione. La scienza invece fornisce molti indizi dell'inesistenza di dio, ad incominciare dall'evoluzione per selezione naturale, secondo la quale l'uomo non è affatto frutto di un progetto deliberato ma di una casualità evoluzionistica. Del resto se dio avesse voluto proprio l'uomo, la sua creatura prescelta, avrebbe creato solo lui e non centinaia di milioni di specie prima di lui in oltre 4 miliardi di anni. Non ti sembra? Lo stesso discorso si può fare per l'universo. Mettendo insieme tutta la sabbia di tutte le spiagge della Terra, otteniamo tangibilmente il numero di corpi celesti dell'Universo. La Terra è solo un granello di sabbia tra tutti i granelli di tutte le spiagge del mondo. E' concepibile il delirio di onnipotenza dell'uomo che fa gridare alla razza umana quale prescelta da dio, e in funzione della quale egli avrebbe creato tutto? Chi ha questa convinzione non ha minimamente idea dell'immensità dell'Universo e dello sterminato numero di stelle e pianeti che ospita. Per i credenti universo, galassie, anni luce, buchi neri sono semplici nomi a cui non riescono ad associare grandezze fisiche corrispondenti. Del resto la mente umana non è stata neppure tarata dall'evoluzione per concepire tali grandezze, in quanto non sarebbe servito nella ristretta nicchia ecologica in cui l'uomo doveva lottare per la sopravvivenza. In questo senso chi crede in dio, torno a ripeterti, è ignorante e dio è frutto di tale ignoranza scientifica.
Dawkins non è ateo perchè pervaso da assurdi preconcetti, come affermi tu, ma è diventato ateo perchè i suoi studi biologici gli hanno fatto comprendere come la razza umana sia frutto di una selezione naturale cieca e sorda, che non prova sentimenti, non si commuove e non ha un fine prestabilito. L'uomo, in tale ottica scientifica non può assolutamente essere figlio di un progetto intelligente.
Io ho letto tutta la Bibbia e anche i libri di Dawkins, tu invece hai letto solo la Bibbia. Perchè prima di sparare sentenze campate in aria, non provi a sentire tutte le campane? Sai come si chiamerebbe tutto ciò? Apertura mentale.

P.S. continui ad ignorare l'invito a fornire prove circa l'esistenza di dio. Assodato che l'onere della prova spetta a te, perchè ti sottrai puntualmente all'invito? Forse perchè non ne hai? Comunque io attendo sempre fiducioso.

_________________
Che sciocchi questi terrestri, pregano un dio che loro stessi hanno creato.
Ming lo Spietato, Flash Gordon
Multiverso
Multiverso
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1413
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue69 / 7069 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da giulio76 Mer 23 Giu 2010 - 14:22

Fux89 ha scritto:
giulio76 ha scritto:Conosci dei popoli arborigeni isolati completamente dal mondo che si sono votati all'ateismo? potrebbe essere preso da esempio

che cos'è questa porcata? poi dicono a me.
giulio76
giulio76
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1439
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue0 / 700 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da giulio76 Mer 23 Giu 2010 - 14:41

Multiverso ha scritto:

Mi rendo conto che le mie cavolate ti irritano, perchè cozzano con le caxxate che affermi e che reputi, da buon credente integralista, sacre, inviolabili e indiscutibili.

Provo a rispiegare. Non ho mai detto che l'altissima percentuale di atei tra gli scienziati dimostra che dio non esiste, perchè a differenza tua non ho mai adottato l'argumentum ad populum per supportare le mie tesi.
Ho semplicemente detto, e ti prego di prestare attenzione a quello che scrivo, che in percentuale gli scienziati atei sono la stragrande maggioranza rispetto a quelli credenti, e non lo dico io ma le statistiche. Questo cosa significa? Che gli studi scientifici, le scoperte e quanto attiene al mondo della scienza, induce a non credere in dio, perchè tali studi fanno comprendere come l'ipotesi dio sia soltanto una suggestiva idea per menti ignoranti (sempre nel senso che ignorano la scienza).
Tu invece affermi che tutti gli atei muovono da preconcetti e pertanto non sono obiettivi nella loro negazione di dio. Invece è l'esatto contrario, in quanto tutti i credenti muovono dal preconcetto che dio esiste senza uno straccio di indizio in grado di supportare la loro convinzione. La scienza invece fornisce molti indizi dell'inesistenza di dio, ad incominciare dall'evoluzione per selezione naturale, secondo la quale l'uomo non è affatto frutto di un progetto deliberato ma di una casualità evoluzionistica. Del resto se dio avesse voluto proprio l'uomo, la sua creatura prescelta, avrebbe creato solo lui e non centinaia di milioni di specie prima di lui in oltre 4 miliardi di anni. Non ti sembra? Lo stesso discorso si può fare per l'universo. Mettendo insieme tutta la sabbia di tutte le spiagge della Terra, otteniamo tangibilmente il numero di corpi celesti dell'Universo. La Terra è solo un granello di sabbia tra tutti i granelli di tutte le spiagge del mondo. E' concepibile il delirio di onnipotenza dell'uomo che fa gridare alla razza umana quale prescelta da dio, e in funzione della quale egli avrebbe creato tutto? Chi ha questa convinzione non ha minimamente idea dell'immensità dell'Universo e dello sterminato numero di stelle e pianeti che ospita. Per i credenti universo, galassie, anni luce, buchi neri sono semplici nomi a cui non riescono ad associare grandezze fisiche corrispondenti. Del resto la mente umana non è stata neppure tarata dall'evoluzione per concepire tali grandezze, in quanto non sarebbe servito nella ristretta nicchia ecologica in cui l'uomo doveva lottare per la sopravvivenza. In questo senso chi crede in dio, torno a ripeterti, è ignorante e dio è frutto di tale ignoranza scientifica.
Dawkins non è ateo perchè pervaso da assurdi preconcetti, come affermi tu, ma è diventato ateo perchè i suoi studi biologici gli hanno fatto comprendere come la razza umana sia frutto di una selezione naturale cieca e sorda, che non prova sentimenti, non si commuove e non ha un fine prestabilito. L'uomo, in tale ottica scientifica non può assolutamente essere figlio di un progetto intelligente.
Io ho letto tutta la Bibbia e anche i libri di Dawkins, tu invece hai letto solo la Bibbia. Perchè prima di sparare sentenze campate in aria, non provi a sentire tutte le campane? Sai come si chiamerebbe tutto ciò? Apertura mentale.

P.S. continui ad ignorare l'invito a fornire prove circa l'esistenza di dio. Assodato che l'onere della prova spetta a te, perchè ti sottrai puntualmente all'invito? Forse perchè non ne hai? Comunque io attendo sempre fiducioso.

Punto primo non ti darò mai prova dell'esistenza di Dio, una prova ce l'hai sotto gli occhi che è tutto ciò che ti circonda, ma anche quanto ne avessi di inconfutabili prove come tu le vorresti non te le darei, perchè non butterei mai le perle ai porci.
Seconda cosa Dawkins se era credente e con lo studio è divenuto ateo sono corbellerie sue, perchè la fede prescinde dallo studio biologico e scientifico del mondo, non ha capito niente della fede e di Dio. Lui non ha visto nessun progetto intelligente nei suoi studi? pazienza è lo stesso percorso inverso dell'ex ateo Flew. Dawkins non è un teologo quindi per lo meno non dovrebbe neanche menzionare ne la Bibbia ne Dio nei suoi libri, invece lo fa.
Che gli scienziati siano in maggior numero atei perchè studiano è una tua deduzione personale, come la paura della morte fa nascere l'idea di Dio. Non significa nulla quello che dici è la stessa cosa di dire:"Visto che gli atei sono in gran numero di sinistra, allora se sei ateo sei di sinistra". Bisogna vedere il percorso personale di ogni singolo individuo (bisogna vedere poi quali scienziati), cosa hanno studiato, di cosa si occupano. Per certi versi in alcuni ambienti se sei ateo hai più attenzioni. Quindi tu come sempre scrivi delle facilonerie, ti auguro in futuro di essere più obbiettivo.
giulio76
giulio76
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1439
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue0 / 700 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Admin Mer 23 Giu 2010 - 14:44

perle ai porci.... censored
Admin
Admin
----------
----------

Numero di messaggi : 2778
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue0 / 700 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 11.11.08

http://atei.forumitalian.com

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Ospite Mer 23 Giu 2010 - 15:01

giulio76 ha scritto:che cos'è questa porcata? poi dicono a me.
Qui le uniche porcate che leggo sono quelle che scrivi tu.

giulio76 ha scritto:Punto primo non ti darò mai prova dell'esistenza di Dio,
Perché non esiste.
una prova ce l'hai sotto gli occhi che è tutto ciò che ti circonda,
perchè credo a una intelligenza divina 166799 perchè credo a una intelligenza divina 166799 perchè credo a una intelligenza divina 166799
Seconda cosa Dawkins se era credente e con lo studio è divenuto ateo sono corbellerie sue, perchè la fede prescinde dallo studio biologico e scientifico del mondo, non ha capito niente della fede e di Dio.
Hai ragione, la fede prescinde dall'uso dell'intelligenza.
Dawkins non è un teologo quindi per lo meno non dovrebbe neanche menzionare ne la Bibbia ne Dio nei suoi libri, invece lo fa.
La teologia è fuffa.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Rasputin Mer 23 Giu 2010 - 15:12

giulio76 ha scritto:
che cos'è questa porcata? poi dicono a me.

Beh una cosa spiegata in maniera talmente semplice, che chi non la capisce è perchè non vuole. Io non ho alcun dubbio sulla tua fede, ma inizio ad averne molti sulla tua buonafede. E spero persino che tu sia in malafede, perchè l'unica alternativa possibile è molto poco edificante e non la posso scrivere senza infrangere le regole del forum.

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

perchè credo a una intelligenza divina Merini10- perchè credo a una intelligenza divina Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue70 / 7070 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Multiverso Mer 23 Giu 2010 - 18:12

giulio76 ha scritto:

Punto primo non ti darò mai prova dell'esistenza di Dio
Perfetto, asserisci che dio esiste ma non hai prove (neppure logiche) della sua esistenza. Pertanto dio è un parto della tua fantasia. Habemus papam, finalmente lo hai amesso.

giulio76 ha scritto: una prova ce l'hai sotto gli occhi che è tutto ciò che ti circonda.

Tutto quello che mi circonda al limite prova che dio non esiste, perchè se davvero esistesse un essere infinitamente buono e misericordioso, non potrebbe mai concepire il crudele espediente della catena alimentare per far sopravvivere le sue creature, i terremoti, gli tsunami, gli uragani, le malattie genetiche, le malattie incurabili, la morte di bambini e persone innocenti, il dolore e la sofferenza di quanti nella disperazione lo invocano, ottenendo in cambio solo il suo silenzio.

giulio76 ha scritto: ma anche quanto ne avessi di inconfutabili prove come tu le vorresti non te le darei, perchè non butterei mai le perle ai porci.
Intanto di prove inconfutabili non ne hai neppure una, e questo è un dato di fatto ormai acquisito che rende il tuo Dio identico al mio amico Fred, cioè proiezioni della nostra fantasia.
Tuttavia, se anche avessi tali prove, non me le daresti perchè non vuoi buttare le perle ai porci. Ma ti rendi conto che così facendo andresti contro gli insegnamenti del tuo Gesù? Egli, se non sbaglio, ha detto di amare i nemici e ha dato il preciso compito a tutti i suoi figli di evangelizzare e convertire, esprimendo tale concetto con la parabola del buon pastore che lascia 99 pecore per ricuperare l'unica smarrita, o del figliol prodigo per il cui ritorno il padre fa ammazzare il vitello grasso. E tu che faresti? Non vorresti provare a convertirmi per non buttare le perle ai porci, contravvenendo ad una precisa volontà del tuo maestro! Il tuo modo di pensare è altamente anticristiano ed antievangelico, da inferno diretto e non da cartellino giallo del purgatorio. Da quello che scrivi ne deduco che, oltretutto, sei un pessimo cristiano.


giulio76 ha scritto: Seconda cosa Dawkins se era credente e con lo studio è divenuto ateo sono corbellerie sue, perchè la fede prescinde dallo studio biologico e scientifico del mondo, non ha capito niente della fede e di Dio. Lui non ha visto nessun progetto intelligente nei suoi studi? pazienza è lo stesso percorso inverso dell'ex ateo Flew. Dawkins non è un teologo quindi per lo meno non dovrebbe neanche menzionare ne la Bibbia ne Dio nei suoi libri, invece lo fa.

Non sono corbellerie sue, sono soltanto corbellerie quelle che continui a scrivere tu. Prima di tutto Dawkins può benissimo menzionare dio e la Bibbia perchè li ha letti e studiati, oltre ad aver studiato molto bene la scienza, quindi è l'unico titolato a parlare con piena e completa cognizione di causa, a differenza tua e di quasi tutti i credenti che avete letto (nel tuo caso neppure bene) soltanto la Bibbia ma non sapete neppure cos'è l'evoluzione per selezione naturale. Per difendere le proprie idee, bisogna prima di tutto conoscere meglio quelle opposte.
In secondo luogo, quando parli di teologia presumo che ti riferisca alla teologia cattolica e non di certo alla filosofia della religione (ex teologia razionale), cioè ancora una volta allo studio e agli attributi di dio, dando per scontato che esiste il dio rivelato dalla religione cristiana e che si tratta di quello vero. Quindi continui a ribadire il concetto fondamentalista che solo chi crede in dio e ne studia gli attributi può parlare di lui, così come solo chi studiava storia patria durante il fascismo (e non studiava magari pure la rivoluzione d'ottobre in Russia) era considerata storicamente una persona acculturata e degna figlia della Patria.
La fede prescinde dallo studio biologico e scientifico del mondo. A proposto di perle, questa è un'autentica perla da incorniciare. Naturalmente prescinde, perchè se dovesse dipendere da tali studi la fede si dissolverebbe come neve al sole! E' come se mi dicessi che la cartomanzia, lo spiritismo, l'astrologia e i medium prescindono dalle indagini del CICAP ahahahahahah


giulio76 ha scritto:Che gli scienziati siano in maggior numero atei perchè studiano è una tua deduzione personale, come la paura della morte fa nascere l'idea di Dio. Non significa nulla quello che dici è la stessa cosa di dire:"Visto che gli atei sono in gran numero di sinistra, allora se sei ateo sei di sinistra". Bisogna vedere il percorso personale di ogni singolo individuo (bisogna vedere poi quali scienziati), cosa hanno studiato, di cosa si occupano. Per certi versi in alcuni ambienti se sei ateo hai più attenzioni. Quindi tu come sempre scrivi delle facilonerie, ti auguro in futuro di essere più obbiettivo.

Mamma mia, quanta confusione e pressappochismo...
Ti dispiace spiegarmi per quale motivo la stragrande maggioranza degli scienziati sono atei? Mi spiegheresti per quale motivo una ricerca pubblicata sulla prestigiosa rivista Nature ha rilevato che, tra tutti gli scienziati americani iscritti alla National Academy of Sciences, solo il 7% crede come te in un dio personale, al contrario del 90% della popolazione che crede in dio? Qui non si tratta di idee politiche, non si tratta di destra o sinistra o di repubblicani e democratici, perchè nessun sondaggio ha mai evidenziato che il 90% di una popolazione (ovviamente escludendo regimi e dittature) è quasi tutta di sinistra o è quasi tutta di destra, così come nel mondo scientifico non sono quasi tutti repubblicani o democratici. L'ateismo o la fede sono chiaramente legati alla scienza o all'ignoranza della scienza, non per niente si è sempre detto che fede e scienza non vanno d'accordo. Questo lo saprai pure tu, quindi è inutile che fingi di non sapere per tentare di svincolare l'ateismo dalla scienza.
Infine, e come al solito, la realtà si rivela l'opposto di ciò che scrivi tu. Dato l'enorme potere e influenza che ha la religione sulle masse ignoranti, e dato l'enorme potere delle gerarchie ecclesiastiche nella vita sociale e politica, sono di gran lunga maggiori gli ambienti scientifici in cui conviene fingere di essere credenti piuttosto che atei. Proprio in Italia abbiamo l'illuminato esempio del prof. Zichichi, il quale riceve molte attenzioni solo perchè è credente, visto che da un punto di vista professionale è considerato lo zimbello della comunità scientifica. Eppure vende molti libri, viene invitato spesso in trasmissioni televisive ed è ricco e famoso, solo perchè è sponsorizzato dalla Chiesa e rappresenta agli occhi delle masse l'uomo che sposa scienza e fede.

Come al solito la verità è nella negazione di ciò che affermi.


nel mondo scientifico conviene essere atei > falso
nel mondo scientifico non conviene essere atei > vero


spetta all'ateo dimostrare l'esistenza di dio > falso
non spetta all'ateo dimostrare l'esistenza di dio > vero


l'ateismo muove da preconcetti > falso
la fede muove da preconcetti > vero


abbiamo testimonianze storiche dell'esistenza di Gesù > falso
non esistono testimonianze storiche dell'esistenza di Gesù > vero


il fatto che da sempre l'uomo crede in dio significa che dio esiste > falso
l'argumentum ad populum non attesa l'esistenza di dio > vero


tutto quello che mi circonda è la prova che dio esiste > falso
tutto quello che mi circonda non prova assolutamente che dio esiste > vero


la fede prescinde dagli studi biologici e scientifici > falso
la fede fa leva sull'ignoranza scientifica della gente > vero


l'evoluzionismo è compatibile con il creazionismo > falso
l'evoluzionsimo non è compatibile con il creazionismo > vero


solo i teologi possono parlare dell'esistenza di dio > falso
anche gli scienziati possono discutere dell'esistenza di dio > vero










Ultima modifica di Multiverso il Mer 23 Giu 2010 - 19:35 - modificato 1 volta.

_________________
Che sciocchi questi terrestri, pregano un dio che loro stessi hanno creato.
Ming lo Spietato, Flash Gordon
Multiverso
Multiverso
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1413
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue69 / 7069 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Ospite Mer 23 Giu 2010 - 18:43

Multiverso ha scritto:se davvero esistesse un essere infinitamente buono e misericordioso, non potrebbe mai concepire il crudele espediente della catena alimentare per fa sopravvivere le sue creature, i terremoti, gli tsunami, gli uragani, le malattie genetiche, le malattie incurabili, la morte di bambini e persone innocenti, il dolore e la sofferenza di quanti nella disperazione lo invocano, ottenendo in cambio solo il suo silenzio.
Eh, ma anche tu, sempre a cercare il pelo nell'uovo. perchè credo a una intelligenza divina 166799

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da teto Mer 23 Giu 2010 - 19:12

per dimostrare l'inesistenza del dio degli ebrei e cristiani è facile:

Il dio di Gesù sarebbe quello degli ebrei...solo che il dio degli ebrei è stato creato e preso dalle mitologie di varie culture, il popolo di israele era nomade, ha girato per la zona della "mezzaluna fertile" ha preso un po di qua un po di la e si è fatto il suo bel dio...quindi se il dio del popolo di israele è falso anche quello di Gesù lo è, a meno che quello di Gesù sia un dio nuovo, spuntato dal nulla e di cui non se ne era parlato prima
teto
teto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2136
Età : 30
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue69 / 7069 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 16.04.10

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da arcadio Mer 23 Giu 2010 - 19:14

Multiverso ha scritto:
se davvero esistesse un essere infinitamente buono e misericordioso, non potrebbe mai concepire il crudele espediente della catena alimentare per fa sopravvivere le sue creature, i terremoti, gli tsunami, gli uragani, le malattie genetiche, le malattie incurabili, la morte di bambini e persone innocenti, il dolore e la sofferenza di quanti nella disperazione lo invocano, ottenendo in cambio solo il suo silenzio.

questa tua citazione ,mi delude molto.
non è la prima volta che li posti ,sono sicuro che hai letto anche la bibbia ,quindi sai le motivazioni di queste cose non essere ipocrita
arcadio
arcadio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 188
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue0 / 700 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 01.03.10

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Multiverso Mer 23 Giu 2010 - 19:43

arcadio ha scritto:
Multiverso ha scritto:
se davvero esistesse un essere infinitamente buono e misericordioso, non potrebbe mai concepire il crudele espediente della catena alimentare per fa sopravvivere le sue creature, i terremoti, gli tsunami, gli uragani, le malattie genetiche, le malattie incurabili, la morte di bambini e persone innocenti, il dolore e la sofferenza di quanti nella disperazione lo invocano, ottenendo in cambio solo il suo silenzio.

questa tua citazione ,mi delude molto.
non è la prima volta che li posti ,sono sicuro che hai letto anche la bibbia ,quindi sai le motivazioni di queste cose non essere ipocrita

Scusami Arcadio, davvero non volevo deluderti, sono rattristato per questo e spero che vorrai perdonarmi. pianto2
Sì, è vero, ho letto la Bibbia però sai qual è il punto? Non credo affatto alle stronzate che vi sono scritte e trovo comiche le sue motivazioni. Tutto qui...

_________________
Che sciocchi questi terrestri, pregano un dio che loro stessi hanno creato.
Ming lo Spietato, Flash Gordon
Multiverso
Multiverso
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1413
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue69 / 7069 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Multiverso Mer 23 Giu 2010 - 19:50

Fux89 ha scritto:
Multiverso ha scritto:se davvero esistesse un essere infinitamente buono e misericordioso, non potrebbe mai concepire il crudele espediente della catena alimentare per fa sopravvivere le sue creature, i terremoti, gli tsunami, gli uragani, le malattie genetiche, le malattie incurabili, la morte di bambini e persone innocenti, il dolore e la sofferenza di quanti nella disperazione lo invocano, ottenendo in cambio solo il suo silenzio.
Eh, ma anche tu, sempre a cercare il pelo nell'uovo. perchè credo a una intelligenza divina 166799

Hai ragione, sono sempre stato un pignolo ahahahahahah

_________________
Che sciocchi questi terrestri, pregano un dio che loro stessi hanno creato.
Ming lo Spietato, Flash Gordon
Multiverso
Multiverso
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1413
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue69 / 7069 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Rasputin Mer 23 Giu 2010 - 20:10

arcadio ha scritto:
Multiverso ha scritto:
se davvero esistesse un essere infinitamente buono e misericordioso, non potrebbe mai concepire il crudele espediente della catena alimentare per fa sopravvivere le sue creature, i terremoti, gli tsunami, gli uragani, le malattie genetiche, le malattie incurabili, la morte di bambini e persone innocenti, il dolore e la sofferenza di quanti nella disperazione lo invocano, ottenendo in cambio solo il suo silenzio.

questa tua citazione ,mi delude molto.
non è la prima volta che li posti ,sono sicuro che hai letto anche la bibbia ,quindi sai le motivazioni di queste cose non essere ipocrita

Io invece dubito che l'abbia letta tu, la Bibbia. Si tratta di un'orgia di crudeltà, massacri, delitti di ogni tipo, perversioni, piaghe, malattie, maledizioni e catastrofi che probabilmente non ha uguali nella storia della letteratura, Guillaume Apollinaire con il suo "Le undicimila verghe" al confronto del vostro Dio è una timida educanda, e tu vieni a dire che ci sono delle motivazioni, ed addirittura di non essere ipocriti? Quali motivazioni? E che cosa c'è di ipocrita nel descrivere la realtà com'è?

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

perchè credo a una intelligenza divina Merini10- perchè credo a una intelligenza divina Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue70 / 7070 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Multiverso Mer 23 Giu 2010 - 20:29

Blush response ha scritto:
arcadio ha scritto:

questa tua citazione ,mi delude molto.
non è la prima volta che li posti ,sono sicuro che hai letto anche la bibbia ,quindi sai le motivazioni di queste cose non essere ipocrita

Io invece dubito che l'abbia letta tu, la Bibbia. Si tratta di un'orgia di crudeltà, massacri, delitti di ogni tipo, perversioni, piaghe, malattie, maledizioni e catastrofi che probabilmente non ha uguali nella storia della letteratura, Guillaume Apollinaire con il suo "Le undicimila verghe" al confronto del vostro Dio è una timida educanda, e tu vieni a dire che ci sono delle motivazioni, ed addirittura di non essere ipocriti? Quali motivazioni? E che cosa c'è di ipocrita nel descrivere la realtà com'è?

Perdonalo perchè non sa quello che scrive... ahahahahahah

_________________
Che sciocchi questi terrestri, pregano un dio che loro stessi hanno creato.
Ming lo Spietato, Flash Gordon
Multiverso
Multiverso
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1413
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue69 / 7069 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Daniele Mer 23 Giu 2010 - 23:01

Fux89 ha scritto:
Multiverso ha scritto:se davvero esistesse un essere infinitamente buono e misericordioso, non potrebbe mai concepire il crudele espediente della catena alimentare per fa sopravvivere le sue creature, i terremoti, gli tsunami, gli uragani, le malattie genetiche, le malattie incurabili, la morte di bambini e persone innocenti, il dolore e la sofferenza di quanti nella disperazione lo invocano, ottenendo in cambio solo il suo silenzio.
Eh, ma anche tu, sempre a cercare il pelo nell'uovo. perchè credo a una intelligenza divina 166799

Fux..ho capito che tu sei quello dei commentini pungenti.. ok e ho capito anche che Multiverso ha veramente tanta pazienza.. :wall:
Daniele
Daniele
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 59
Età : 36
Località : Lonigo
Occupazione/Hobby : Canto (dalla polifonia barocca al rock passando per i brani popolari), palestra, "la morosa", Ingegneria Civile
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue60 / 7060 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.06.10

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da *Valerio* Gio 24 Giu 2010 - 1:15

Blush response ha scritto:
arcadio ha scritto:
Multiverso ha scritto:
se davvero esistesse un essere infinitamente buono e misericordioso, non potrebbe mai concepire il crudele espediente della catena alimentare per fa sopravvivere le sue creature, i terremoti, gli tsunami, gli uragani, le malattie genetiche, le malattie incurabili, la morte di bambini e persone innocenti, il dolore e la sofferenza di quanti nella disperazione lo invocano, ottenendo in cambio solo il suo silenzio.

questa tua citazione ,mi delude molto.
non è la prima volta che li posti ,sono sicuro che hai letto anche la bibbia ,quindi sai le motivazioni di queste cose non essere ipocrita

Io invece dubito che l'abbia letta tu, la Bibbia. Si tratta di un'orgia di crudeltà, massacri, delitti di ogni tipo, perversioni, piaghe, malattie, maledizioni e catastrofi che probabilmente non ha uguali nella storia della letteratura, Guillaume Apollinaire con il suo "Le undicimila verghe" al confronto del vostro Dio è una timida educanda, e tu vieni a dire che ci sono delle motivazioni, ed addirittura di non essere ipocriti? Quali motivazioni? E che cosa c'è di ipocrita nel descrivere la realtà com'è?


Amico mio si vede che non conosci i TdG! perchè credo a una intelligenza divina 315697
Loro sono i maestri della frittata rivoltata,sai che mi disse il mio amico tdg quando gli chiesi lumi sulla condizione della donna mestruata nella bibbia?

Cito il passo:

19 Quando una donna avrà perdite di sangue per le
mestruazioni, la sua impurità durerà sette giorni; e chiunque la
toccherà sarà impuro fino a sera. 20 Ogni letto sul
quale si sarà messa a dormire durante la sua impurità sarà impuro; e
ogni mobile sul quale si sarà seduta sarà impuro. 21 Chiunque
toccherà il suo letto si laverà le vesti, laverà se stesso nell'acqua e
sarà impuro fino a sera. 22 Chiunque toccherà
qualsiasi mobile sul quale la donna si sarà seduta si laverà le vesti,
laverà se stesso nell'acqua e sarà impuro fino a sera. 23 Se
qualche cosa si trovava sul letto o sul mobile dove la donna sedeva,
chiunque tocca quella cosa sarà impuro fino a sera. 24 Se
un uomo si unisce a lei così che l'impurità di questa lo tocca, egli
sarà impuro sette giorni; e ogni letto sul quale si coricherà sarà
impuro. 25 La donna che avrà un flusso di sangue per
parecchi giorni, fuori del tempo delle sue mestruazioni, o che avrà
questo flusso oltre il tempo delle sue mestruazioni, sarà impura per
tutto il tempo del flusso, come durante le sue mestruazioni. 26 Ogni
letto sul quale si coricherà durante tutto il tempo del suo flusso sarà
per lei come il letto sul quale si corica quando ha le sue
mestruazioni; ogni mobile sul quale si sederà sarà impuro, come
l'impurità delle sue mestruazioni. 27 Chiunque toccherà
quelle cose sarà immondo; si laverà le vesti, laverà se stesso
nell'acqua e sarà impuro fino a sera. 28 Quando ella
sarà purificata del suo flusso, conterà sette giorni e poi sarà pura. 29 L'ottavo
giorno prenderà due tortore o due giovani piccioni e li porterà al
sacerdote all'ingresso della tenda di convegno. 30 Il
sacerdote ne offrirà uno come sacrificio per il peccato e l'altro come
olocausto; il sacerdote farà per lei, davanti al SIGNORE, l'espiazione
del flusso che la rendeva impura.


Mi ha liquidato dicendomi che non si trattava assolutamente di iniquita',donne e uomini erano e sono sullo stesso piano,piuttosto era premura di dio savaguardare il popolo eletto tenendolo lontano da eventuali malattie o infezioni potenzialmente trasmissibili con il sangue.

_________________
La vita è incontrarsi e illuminare il buio
perchè credo a una intelligenza divina Bs19011

*Valerio*
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6928
Età : 49
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue69 / 7069 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Paolo Gio 24 Giu 2010 - 9:16

Io l'ho già fatto notare, ma vorrei ribadire la mia osservazione. Io noto che molto spesso si continua a dibattere tra credenti e non credenti sul solito problema: dimostrami che esiste dio, e tu dimostrami che non esiste. Scusate la mia impertinenza, ma a me sembra una questione del tutto priva di senso. Se esistessero prove inconfutabili in un senso, o in quello opposto, noi non ne saremmo qui a disquisire. Forse potrebbe aver più senso chierere all' avversario (ideologicamente parlando !): convincimi che dio esiste o non esiste. Ma nulla più. Io su questo punto sono piuttosto estremista. Ritengo che parlare di dio o del drago invisibile abbia la stessa valenza. Rispetto i credenti, e sono della idea: vivi e lascia vivere. Posto che anche gli altri non vogliano interferire con le mia vita.

Ammiro lo sforzo e la pazienza di Multiverso nell'illustrare in modo semplice idee complesse, sintetizzando in modo mirato i vari argomenti. L'unica critica che posso muovere è quella di non rendersi conto (o molto più probabilmente lo sa benissimo) che i due livelli di argomentazini sono diversi e tra loro incompatibili. Da un lato c'è la logica e la razionalità. Dall'altro la fede e il sentimento. Due cose che, se trattate in contrapposizione e tanto più condite da una buona dose di (GIUSTA E SAGGIA ) ironia e sarcasmo, portano ad un dialogo tra sordi. E, come si sa, non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.

Modesto consiglio. Mia mamma mi diceva sempre: chi ha più cervello lo usi! Poichè i vecchi sono saggi e, applicando anche il buon senso, penso che la discussione o meglio il dibattito potrebbe essere più profiquo se si cercasse di capire il perchè la parte avversa è così arroccata sulle sue posizioni. Io ho già più volte espresso il mio sconcerto del fatto che anche davanti ad evidenze a dir poco schiaccianti come i processi evolutivi, per fare un solo esempio, non vi sia da parte del credente il minimo dubbio che quello che loro sosengono oggi non ha alcuna logica, e siano posizioni insostenibili. E se poi la vogliamo mettere sul piano emotivo e del sentimento, così come ho già espresso in un topic da me proposto, io non posso concepire un dio, qualunque esso sia e che ovviamente possa interagire con il mondo, cioè non solo un concetto metafisico, che faccia soffrire e morire un bambino (ma anche un animale), che per me sono le vere vittime innocenti e senza colpe. E non limitiamoci a dire che sono "ignoranti" od ottusi perchè non è così. C'è sicuramete molto di più e penso che il bello di una discussione dialettica sia proprio questa: capire l'altro, le sue profonde motivazioni su cui fonda i suoi ragionamenti.
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue70 / 7070 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da giulio76 Gio 24 Giu 2010 - 9:43

Multiverso ha scritto:
Tutto quello che mi circonda al limite prova che dio non esiste, perchè se davvero esistesse un essere infinitamente buono e misericordioso, non potrebbe mai concepire il crudele espediente della catena alimentare per far sopravvivere le sue creature, i terremoti, gli tsunami, gli uragani, le malattie genetiche, le malattie incurabili, la morte di bambini e persone innocenti, il dolore e la sofferenza di quanti nella disperazione lo invocano, ottenendo in cambio solo il suo silenzio.

Questo dimostra la tua cultura teologica presso a poco arriva a meno infinito. E te lo dimostro subito dopo.


Multiverso ha scritto:Tuttavia, se anche avessi tali prove, non me le daresti perchè non vuoi buttare le perle ai porci. Ma ti rendi conto che così facendo andresti contro gli insegnamenti del tuo Gesù? Egli, se non sbaglio, ha detto di amare i nemici e ha dato il preciso compito a tutti i suoi figli di evangelizzare e convertire, esprimendo tale concetto con la parabola del buon pastore che lascia 99 pecore per ricuperare l'unica smarrita, o del figliol prodigo per il cui ritorno il padre fa ammazzare il vitello grasso. E tu che faresti? Non vorresti provare a convertirmi per non buttare le perle ai porci, contravvenendo ad una precisa volontà del tuo maestro! Il tuo modo di pensare è altamente anticristiano ed antievangelico, da inferno diretto e non da cartellino giallo del purgatorio. Da quello che scrivi ne deduco che, oltretutto, sei un pessimo cristiano.

Quello che scrivi ti dimostra che tu non ha mai letto il Vangelo attentamente. Vedi fu proprio Gesù ad utilizzare questa frase per dire proprio di non insistere con chi del "lieto annuncio" non ne vuole sapere, per non buttare via ciò che è Santo e farlo profanare. Sai quanti doni potresti ricevere da Dio? e quanti ne hai ricevuto senza che te ne accorgi?
Tu pensi di sentirti una pecorella smarrita? guarda per quanto riguarda me puoi rimanere smarrito per tutta la tua vita, non dipende certo da me la tua salvezza. Quindi è inutile che cerchi di sparare a zero sulla mia cristianità, uno perchè non mi conosci, due perchè con il metro con cui giudichi sarai giudicato. Se continuo a risponderti è solo che mi diverte la tua arroganza mista al tuo pressapochismo, non ho mai sentito tante corbellerie in vita mia, in campo teologico. A tal proposito la vita pubblica di Gesù fu due anni e mezzo e non il popolare tre come tu citi, poichè i vangeli riportano solo due Pasque, di cui una della passione, non ti volevo rispondere sul fatto, ma visto che mi hai costretto lo faccio ora. Purtroppo gioco fuori casa, quindi puoi fare della facile ironia appoggiata da chi ti fa da spalla, ma penso non avresti vita facile in un forum Cattolico, oppure lì utilizzi un altro tono? Sul resto non ti rispondo perchè è come voler friggere l'aria, saluti.


giulio76
giulio76
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1439
SCALA DI DAWKINS :
perchè credo a una intelligenza divina Left_bar_bleue0 / 700 / 70perchè credo a una intelligenza divina Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

perchè credo a una intelligenza divina Empty Re: perchè credo a una intelligenza divina

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Successivo

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.