Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1"

+8
Rasputin
oddvod56
teto
Ludwig von Drake
Guin
Werewolf
alberto
Costantino
12 partecipanti

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Empty Re: Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1"

Messaggio Da Costantino Sab 12 Feb 2011 - 18:05

Ok discorso totalmente inutile. Anche perchè per me, aldilà di arrovellamenti filosofici e scientifici, sapere che io derivo da un preciso embrione, e che se qualcuno avesse voluto eliminare proprio quel determinato embrione io sicuramente non sarei qui. E mi basta per ritenerli esseri umani non sviluppati. Questa è per me onestà intellettuale. Ma evidentemente voi avete un altra visione.

Definire il concetto di persona è per me abbastanza surreale e banale. E' una persona ogni essere umano di qualunque sesso, razza e età o periodo di sviluppo. Voler definire arbitrariamente dei parametri per negare ciò è assolutamente anti naturale e profondamente stronzo, come le leggi razziali per esempio, dove scienziati hanno deciso chi far valere come persona e chi no.

Rispondo infine a Valerio. Purtroppo io la vedo in maniera diversa. Donare il sangue è una cosa un pò diversa perchè sarei io a dovermi "sacrificare", a dare del mio, per mio figlio. E su questo non ho dubbi. Sacrificare una futura persona per qualcun'altro, questo non è così facile. A rigor di logica non è per me una cosa accettabile, specialmente perchè si farebbe arbitrariamente senza tener conto di cosa vorrebbe quella persona non ancora formata, e si per quello che posso mi batterei. 1 100 1000 embrioni sono facili di eliminare, ma riuscire a vivere sapendo di aver sulla coscienza 1 100 1000 vite non è la stessa cosa. Per quanto riguarda la mia o di qualcuno consensiente allora lì non avrei nessnu problema.
E qui chiudo la questione embrioni. Di altro non saprei cosa dire se non tornare sulle solite cose.

Giusto per restare OT. Allora penso per voi valga lo stesso anche per l'aborto? Anche i feti non sono esseri umani per voi?
Costantino
Costantino
-------------
-------------

Numero di messaggi : 155
SCALA DI DAWKINS :
Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.01.11

Torna in alto Andare in basso

Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Empty Re: Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1"

Messaggio Da Werewolf Sab 12 Feb 2011 - 18:42

Costantino ha scritto:Ok discorso totalmente inutile. Anche perchè per me, aldilà di arrovellamenti filosofici e scientifici, sapere che io derivo da un preciso embrione, e che se qualcuno avesse voluto eliminare proprio quel determinato embrione io sicuramente non sarei qui. E mi basta per ritenerli esseri umani non sviluppati. Questa è per me onestà intellettuale. Ma evidentemente voi avete un altra visione.
Il fatto che tutti siamo stati embrioni, non autorizza a dire che gli embrioni siano persone. Il fatto che siano esseri umani è per me una cavolata, perché la mia definizione di essere umano non riguarda semplicemente una questione di codice genetico, o di potenzialità, ma riguarda una serie di caratteristiche ben definite. Sei onesto intellettualmente perché sei chiaro nella tua affermazione, ma dovresti renderti conto che la tua visione è una visione assai parziale, come ti è stato dimostrato più volte. Ed il fatto di non voler ammettere l'errore ti rende disonesto intellettualmente.

Definire il concetto di persona è per me abbastanza surreale e banale. E' una persona ogni essere umano di qualunque sesso, razza e età o periodo di sviluppo
Anche qui, la tua definizione è banale e sbagliata.
1)Definisci una persona come essere umano il che è tautologico(stando al tuo ragionamento), a meno di non differenziare 'persona' ed 'essere umano', 2) quanto al 'qualsiasi periodo di sviluppo', lascia il campo aperto ai cadaveri. Dato che a noi in questo momento interessa la definizione giuridica, prima ancora che etica, dei termini persona ed essere umano, voler inserire i cadaveri nella stessa categoria degli esseri viventi vivi(gioco di parole orrendo) mi pare alquanto fuorviante.
Voler definire arbitrariamente dei parametri per negare ciò è assolutamente anti naturale e profondamente stronzo, come le leggi razziali per esempio, dove scienziati hanno deciso chi far valere come persona e chi no.

Torni al cliché del nazismo? Le definizioni, concordo, non devono essere arbitrarie, ma sono necessarie, e devono basarsi su dei dati certi ed evidenti, oltre che essere coerenti fra di loro. La definizione di persona è necessaria, nel discorso che stiamo facendo, perché è evidente, te ne sei reso conto da solo, che adottiamo definizioni di persona diverse, e le conseguenze di tale definizione sono il differente giudizio, etico e giuridico, della questione. Continuare a rifuggire una definizione rigorosa(in Aristotele, come poi sempre nella logica, è l'indicazione del genere prossimo e della differenza specifica di ciò che viene definito), significa rifuggire di voler dare un fondamento solido e sicuro al proprio ragionamento. Di fatto, rendendolo irricevibile.

Rispondo infine a Valerio. Purtroppo io la vedo in maniera diversa. Donare il sangue è una cosa un pò diversa perchè sarei io a dovermi "sacrificare", a dare del mio, per mio figlio. E su questo non ho dubbi. Sacrificare una futura persona per qualcun'altro, questo non è così facile. A rigor di logica non è per me una cosa accettabile, specialmente perchè si farebbe arbitrariamente senza tener conto di cosa vorrebbe quella persona non ancora formata, e si per quello che posso mi batterei. 1 100 1000 embrioni sono facili di eliminare, ma riuscire a vivere sapendo di aver sulla coscienza 1 100 1000 vite non è la stessa cosa. Per quanto riguarda la mia o di qualcuno consensiente allora lì non avrei nessnu problema.
E qui chiudo la questione embrioni. Di altro non saprei cosa dire se non tornare sulle solite cose.
Il fatto di continuare a ripetere le stesse cose senza argomentarle, non significa fare un ragionamento, Significa semplicemente che non si è in grado di argomentare le proprie posizioni. Ti abbiamo riportato dei dati per cui un embrione semplicemente non è paragonabile ad un uomo adulto e formato. Continui a ripetere che le due cose sono equiparabili, senza addurre spiegazioni che rispondano alle nostre. O dimostri di saper spiegare quel che stai dicendo(ma argomenta), oppure ammetti di non poterlo fare, e che prendi tale assunto dogmaticamente. Non c'è nulla di male, fino a quando non compi azioni politiche e giuridiche per impedire a me di fare ciò che voglio in base al tuo dogma indimostrato ed indimostrabile.


Giusto per restare OT. Allora penso per voi valga lo stesso anche per l'aborto? Anche i feti non sono esseri umani per voi?
Coerentemente con la definizione che ho dato più su (essere vivente senziente ed autosenziente, il cui codice genetico lo definisca come appartenete alla specie Homo Sapiens Sapiens), quando il feto possiede queste caratteristiche, diventa intoccabile, in quanto entità personale(dispone di personalità autonoma), ma non lo definirei ancora come essere umano, definizione che richiede altre caratteristiche(fra tutte, la capacità di comprendere, perlomeno ad un livello minimale, le conseguenze delle proprie ed altrui azioni).


Ultima modifica di Werewolf il Sab 12 Feb 2011 - 18:56 - modificato 1 volta.

_________________
La libertà è inafferrabile, ma non conosco altro per cui valga la pena di vivere.
-Avalon-

What a kind of life: Freedom in flesh,
shackles on your mind...

Avantasia

"You can have all the faith you want in spirits and the afterlife, and heaven and hell, but when it comes to this world, don't be an idiot. 'Cause you can tell me you put your faith in God to put you through the day, but when it comes time to cross the road, I know you look both ways."
House, M.D.

La vita è un diritto, non un dovere.
Werewolf
Werewolf
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 3362
Età : 33
Località : Vicenza
Occupazione/Hobby : Studente a vita.. c'è sempre da imparare no?
SCALA DI DAWKINS :
Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Left_bar_bleue68 / 7068 / 70Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.03.10

http://werewolf-wolfsden.blogspot.com/

Torna in alto Andare in basso

Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Empty Re: Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1"

Messaggio Da *Valerio* Sab 12 Feb 2011 - 18:45

Costantino ha scritto:

Rispondo infine a Valerio. Purtroppo io la vedo in maniera diversa. Donare il sangue è una cosa un pò diversa perchè sarei io a dovermi "sacrificare", a dare del mio, per mio figlio. E su questo non ho dubbi. Sacrificare una futura persona per qualcun'altro, questo non è così facile. A rigor di logica non è per me una cosa accettabile, specialmente perchè si farebbe arbitrariamente senza tener conto di cosa vorrebbe quella persona non ancora formata, e si per quello che posso mi batterei. 1 100 1000 embrioni sono facili di eliminare, ma riuscire a vivere sapendo di aver sulla coscienza 1 100 1000 vite non è la stessa cosa. Per quanto riguarda la mia o di qualcuno consensiente allora lì non avrei nessnu problema.
E qui chiudo la questione embrioni. Di altro non saprei cosa dire se non tornare sulle solite cose.

No, non ci siamo capiti.
T'ho fatto l'esempio del TdG per metterti di fronte uno scenario in cui un convincimento personale di stampo religioso determina la vita o la morte, di un figlio, in questo caso.
Per il testimone la trasfusione e' peccato mortale, per Costantino essere complice col medico del delitto di un embrione e' peccato mortale.
Entrambi giungete anche se con strade diverse al medesimo "traguardo" per questo ti ho proposto un esempio che se anche non e' del tutto calzante porta allo stesso risultato,risultato che e' la morte.
Alla fine di questa triste storia vi e' anche la beffa, non vi rendete conto che cosi' perdete la capra e il cavolo, lascio a te che sei cosi' arguto scoprire il perche'.

Comunque, anche per me si puo' chiudere qua, alla fine hai ragione su un punto,
- trattasi di problemi di coscienza - io per salvare la mia e per non rodermi dentro tutta la vita non avrei dubbi sul dafarsi, tu evidentemente preferiresti immolare la vita (di un altro) ad un tuo ideale.

E comunque non mi hai risposto alla domanda 2


Giusto per restare OT. Allora penso per voi valga lo stesso anche per l'aborto? Anche i feti non sono esseri umani per voi?

Rispolvera un 3d o aprine uno nuovo, su questo tema non siamo tutti cosi' convergenti, ma sicuramente molto distanti dal tuo pensiero.

_________________
La vita è incontrarsi e illuminare il buio
Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Bs19011

*Valerio*
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6928
Età : 49
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Empty Re: Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1"

Messaggio Da Cosworth117 Sab 12 Feb 2011 - 18:49

Guarda che l'essere umano se lo congeli muore, l'embrione invece no! Ca**o c'è una bella differenza Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 315697

_________________
"Le cose che sono incurvate non hanno bisogno di archi; le cose che sono diritte non hanno bisogno di righe; le cose che sono rotonde non hanno bisogno di compassi; le cose che sono rettangolari non hanno bisogno di squadre; le cose che si incollano non hanno bisogno di colla; le cose che vanno insieme non hanno bisogno di corde”

Chuang-Tzu
Cosworth117
Cosworth117
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 9172
Età : 30
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Essere sempre in minoranza
SCALA DI DAWKINS :
Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 04.09.10

Torna in alto Andare in basso

Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Empty Re: Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1"

Messaggio Da Ospite Sab 12 Feb 2011 - 19:43

A quanto pare il caro Costantino continua a ripetere le stesse cose, ignorando completamente le mie e altrui obiezioni e critiche che smontano completamente le sue affermazioni. Che sia lui ad accusare gli altri di non argomentare è grottesco...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Empty Re: Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1"

Messaggio Da Rasputin Sab 12 Feb 2011 - 23:27

Fux89 ha scritto:A quanto pare il caro Costantino continua a ripetere le stesse cose, ignorando completamente le mie e altrui obiezioni e critiche che smontano completamente le sue affermazioni. Che sia lui ad accusare gli altri di non argomentare è grottesco...
quoto..

Anche se "Grottesco" mi sembra troppo diplomatico.

_________________
You think normal people just wake up one morning and decide they're going to work in a prison? They're perverts, every last one of them. (Vanessa)

Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Merini10- Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59444
Età : 62
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : On the run
SCALA DI DAWKINS :
Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Empty Re: Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1"

Messaggio Da oddvod56 Dom 13 Feb 2011 - 0:11

costa la varietà è il sale della vita, se continui a ripetere sempre le stesse cose alla fine nessuno ti prenderà sul serio (lo dico per te) ripensaci un secondo su quello che hai detto e vedi , tramite le risposte degli altri, se quello che hai detto è giusto, logico, razionale ecc ecc.. insomma ragionaci
mi sembra che tu sia venuto qui con un "programma" in mente , e come se tu avessi gia deciso cosa dire già da prima dell' inscrizione ,ti dico una cosa se vuoi fare una discussione non partire già preparato e con risposte già programmate in quanto non sai cosa ti possono dire

lo dico per esperienza personale , avrò solo 15 anni ma qualcosa la ho imparata mgreen

_________________
"religione: l' arte di prendere per il culo se stessi" Io
se hai un problema e lo puoi risolvere, perché ti arrabbi? Se hai un problema e non lo puoi risolvere, perché ti arrabbi?”
"il medico mi ha detto di riempire di botte tutti i bigotti ............ ehm in verità mi ha detto di scaricare lo stress ma vabbè siamo lì"
oddvod56
oddvod56
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1717
Età : 27
Località : salerno
Occupazione/Hobby : computer
SCALA DI DAWKINS :
Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.01.11

http://pcworlditalian.blogspot.com/

Torna in alto Andare in basso

Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Empty Re: Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1"

Messaggio Da Paolo Dom 13 Feb 2011 - 12:48

Intervengo solo adesso in un argomento già a lungo discusso e, anche se l'ho letto, può essere che dica cosa già dette.

ll vero problema è stabilire se l'embrione, ovvero l'ovulo fecondato, anche un millisecondo dopo l'avvenuta fecondazione abbia la dignità di essere umano o no. E penso che su questo nessuno, tanto meno noi, possiamo stabilirlo. Io ritengo che sia giusto rispettare la posizione di Costa con tutte le conseguenze che ne conseguono. Così però ha pari valenza la posizione di chi, come me e tanti altri qui e nel mondo, ritiene che per assumere la dignità di essere umano non sia sufficiente il fatto che potenzialmente l'embrione potrebbe diventare un essere umano, ma ci vuole ancora un po' di tempo perché questo processo arrivi ad uno stadio di completezza da considerarlo tale.

Mi sembra però logico che siano due posizioni che hanno dal punto di vista anche morale pari valore. Forse sarebbe meglio dire che nessuno, almeno allo stato attuale delle conoscenze scientifiche, è in grado di dire in modo assoluto quale sia la posizione corretta. Ma a questo punto sorge un problema: come ci regoliamo anche dal punto di vista giuridico e del vivere comune in relazione ai problemi che sorgono dalla possibilità che è data all'uomo di intervenire, modificare, e eliminare ovuli fecondati?
A questa domanda ogni cultura, ogni società da la sua valutazione. In Italia si è deciso per "convenzione" e ribadisco "per convenzione" (che si basa ovviamente su valutazioni etico-scientifiche!) che l'embrione assume dignità di essere umano ad un determinato momento della sua evoluzione. E a questo noi ci dobbiamo attenere. Se una persona come il Costa non è d'accordo ha tutti i diritti di far valere le sue ragioni, purchè logiche e purchè rispettino determinate convenzioni.

Se invece Csta tu vuoi mettere in discussione le decisioni che la società prende basandosi solo su di un diritto divino, devi anche rivedere tante altre cose che, basandosi su convenzioni, possono uccidere un essere umano, o meglio una persona, la possono privare della libertà e di ogni dignità, o anche torturare. Ma questa è la società.

Ti ricordo che in molte parti del mondo anche cristiano (Usa) vige la pena di morte. Da noi l'ergastolo. In altre nazioni le torture ecc... Non dimenticare che anche l'omicidio per legittima difesa è accettato solo per una convenzione. Il poliziotto spara, il soldato uccide e non li consideriamo nè civilmente nè moralmente assassini. E che dire di una donna che viene violentata? Se solo usasse la pillola del giorno dopo è una assassina? Per non dire se abortisce.

La tua posizione Costa ha fatto si che nel medioevo non si esitava a uccidere la madre pur di tirare fuori dall'utero il feto vivo e battezzarlo. La madre in quanto battezzata era già salva, e così loro salvavano un'altra anima, quella del nato!!
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 68
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1" - Pagina 2 Empty Re: Umut-Talha, che nella mia lingua vuol dire "Frigorifero #1"

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.