Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale

5 partecipanti

Andare in basso

Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Empty Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale

Messaggio Da Armok Mar 15 Dic 2015 - 1:21

Da come viene descritto, sembra che il peccato di Adamo sia stato molto più potente del sacrificio redentivo di Gesù.

Perchè? Perchè la colpa di Adamo cambia la natura stessa dell'uomo rendendola peccaminosa, viene ereditato dalla progenie, ed è irreversibile ( anche chi accetta Gesù continua a peccare - sia pure in misura minore - e ad essere soggetto a tentazioni).

Al contrario il sacrificio di Gesù è incapace di cambiare la natura dell'uomo: il salvato resta peccatore - sia pur redento, sia pur "meno" peccatore - e continua a trasmettere la natura peccaminosa alla sua progenie, ne più ne meno di chiunque altro. In più, salvo alcune correnti ( evangelici e cristiani rinati sopratutto ) questa salvezza è reversibile in qualsiasi momento abbandonando la fede ( mentre al contrario la natura peccaminosa ereditata da Adamo rimane irreversibile ).

-

Considerazione secondaria.

Se Dio crea istantaneamente le anime al momento del concepimento, e queste nascono macchiate ( natura peccaminosa ), dobbiamo assumere che ciò che le macchia sia la corruzione del corpo dei genitori ( non della loro anima, o dovremmo pensare che le anime siano create dagli esseri umani ).

Ora, è possibile pensare che un'anima creata perfetta da Dio venga macchiata dalla corruzione della carne, ovvero da un qualcosa di fisico che non dipende da una libera scelta?

Se rispondiamo di si, allora questo implicherebbe che la profanazione del corpo - anche contro la volontà del profanato - possa macchiare l'anima. In pratica, essere violentati costituirebbe peccato per la vittima, il che è abbastanza assurdo ( si potrebbe dannare un cristiano osservante profanandone il corpo e uccidendolo prima che possa purificarsi ).

Se rispondiamo di no, che la corruzione del corpo( imposta, non volontaria, non scelta ) non può corrompere l'anima, bè...

resta una sola alternativa: che Dio, dopo la colpa di Adamo, crei le nuove anime deliberatamente corrotte.

- ateo ( ritengo la dottrina del peccato originale indifendibile sotto il profilo logico )
Armok
Armok
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 675
Età : 36
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 27.06.15

Torna in alto Andare in basso

Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Empty Re: Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale

Messaggio Da Minsky Mar 15 Dic 2015 - 11:12

Armok ha scritto:...
good post

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25400
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Empty Re: Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale

Messaggio Da Rasputin Mar 15 Dic 2015 - 11:24

Ma non era un dogma e non una dottrina?

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Merini10- Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59063
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Empty Re: Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale

Messaggio Da Hara2 Mar 15 Dic 2015 - 11:39

La dottrina del peccato originale ebbe origine da una furiosa ed epocale disputa interna alla cristianità, Agostino vs Pelagio (grazia vs virtù, predestinazione vs libero arbitrio ecc ecc) dove il punto cruciale in gioco riguardava la necessità e l'utilità della chiesa stessa

Recentemente Mancuso ne ha spiegato, dal punto di vista cattolico, le difficoltà teologiche

Spoiler:


Ultima modifica di Hara2 il Mar 15 Dic 2015 - 11:53 - modificato 1 volta.
Hara2
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1760
SCALA DI DAWKINS :
Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.01.14

Torna in alto Andare in basso

Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Empty Re: Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale

Messaggio Da Minsky Mar 15 Dic 2015 - 11:50

Hara2 ha scritto:La dottrina del peccato originale ebbe origine da una furiosa ed epocale disputa interna alla cristianità, Agostino vs Pelagio (grazia vs virtù, predestinazione vs libero arbitrio ecc ecc) dove il punto cruciale in gioco riguardava la necessità e l'utilità della chiesa stessa
Sì, ma che te ne pare della dimostrazione di Armok? Non ti sembra stringente?

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25400
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Empty Re: Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale

Messaggio Da Hara2 Mar 15 Dic 2015 - 12:04

Sì, mica per caso si tratta di dogmi. Poi, come sempre, si può giocare di teologia e affermare il contrario
La mia nota voleva indicare la nascita tumultuosa della faccenda compatibile con la particolare contraddittorietà interna

*****
Ho aggiunto uno spoiler al post precedente, come vedi anche lì si indicano punti simili
Hara2
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1760
SCALA DI DAWKINS :
Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.01.14

Torna in alto Andare in basso

Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Empty Re: Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale

Messaggio Da Minsky Mar 15 Dic 2015 - 13:28

Hara2 ha scritto:Sì, mica per caso si tratta di dogmi. Poi, come sempre, si può giocare di teologia e affermare il contrario
La mia nota voleva indicare la nascita tumultuosa della faccenda compatibile con la particolare contraddittorietà interna

*****
Ho aggiunto uno spoiler al post precedente, come vedi anche lì si indicano punti simili
Ah, ecco. Direi che quanto riportato da te concorda benissimo con gli argomenti di Armok. ok



P.S.: "le più alte intelligenze teologiche" mi ha fatto stramazzare per terra in preda alle convulsioni. hysterical

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25400
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Empty Re: Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale

Messaggio Da matem Mar 15 Dic 2015 - 15:11

considerato che la storia biblica di Adamo ed Eva è solo una leggenda o una allegoria teologica per giustificare la presenza del male nella vita degli esseri umani è anche evidente che non c'è mai stato un peccato originale , peccato che Gesù non avrebbe mai potuto sanare con il suo sacrificio vista la sua inesistenza .Discutere su qualcosa di inventato e inesistente è praticamente tempo perso.

_________________
Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale 79837
matem
matem
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 471
Località : salerno
Occupazione/Hobby : ex insegnante -lettura libri sulla religione cristiana-collezionista di oggetti storici
SCALA DI DAWKINS :
Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.10

Torna in alto Andare in basso

Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Empty Re: Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale

Messaggio Da Armok Mar 15 Dic 2015 - 16:58

 Il modo principale con cui si è tentato di spiegare la trasmissione del peccato originale è legato alla teoria dell’influsso negativo del piacere dell’amplesso sessuale, a causa del quale la generazione che ne consegue è inevitabilmente macchiata della concupiscenza. Questa teoria emerge particolarmente negli scritti di Agostino. Nell’opera Le nozze e la concupiscenza Agostino scrive che i bambini sono tenuti come rei dal diavolo, non in quanto nati dal bene, che costituisce la bontà del matrimonio, bensì perché nati dal male della concupiscenza, di cui indubbiamente il matrimonio fa buon uso, ma di cui deve arrossire anche il matrimonio”. Infatti, “quando si arriva all’atto della procreazione, quella stessa unione, lecita e onesta, non può essere compiuta senza l’ardore della passione” e perciò “chiunque nasce da questa concupiscenza della carne in quanto figlia del peccato e, quando le si acconsente per cose disoneste, anche madre di molti peccati, è in debito del peccato originale”. 


Questo porta a una interessante domanda:

un conto è creare qualcosa che può essere usato in maniera propria o impropria ( con la mano si può uccidere o coltivare la terra ) ma come può Dio creare qualcosa ( l'organo sessuale ) il cui uso è sempre e inevitabilmente un male, anche nel matrimonio, anche nelle migliori condizioni?


Da notare che sto cercando di non polemizzare, di mantenermi sul logico, oserei dire sul "rispettoso".

Altrimenti potrei chiedermi perchè non consentire semplicemente all'essere umano la riproduzione asessuata.

_________________
" Death is a disease! It's like any other... there's a cure. A cure! And I will find it. "
- Tom Creo, The Fountain



Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale 1910
Armok
Armok
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 675
Età : 36
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 27.06.15

Torna in alto Andare in basso

Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Empty Re: Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale

Messaggio Da Minsky Mar 15 Dic 2015 - 17:11

Armok ha scritto:
 Il modo principale con cui si è tentato di spiegare la trasmissione del peccato originale è legato alla teoria dell’influsso negativo del piacere dell’amplesso sessuale, a causa del quale la generazione che ne consegue è inevitabilmente macchiata della concupiscenza. Questa teoria emerge particolarmente negli scritti di Agostino. Nell’opera Le nozze e la concupiscenza Agostino scrive che i bambini sono tenuti come rei dal diavolo, non in quanto nati dal bene, che costituisce la bontà del matrimonio, bensì perché nati dal male della concupiscenza, di cui indubbiamente il matrimonio fa buon uso, ma di cui deve arrossire anche il matrimonio”. Infatti, “quando si arriva all’atto della procreazione, quella stessa unione, lecita e onesta, non può essere compiuta senza l’ardore della passione” e perciò “chiunque nasce da questa concupiscenza della carne in quanto figlia del peccato e, quando le si acconsente per cose disoneste, anche madre di molti peccati, è in debito del peccato originale”. 


Questo porta a una interessante domanda:

un conto è creare qualcosa che può essere usato in maniera propria o impropria ( con la mano si può uccidere o coltivare la terra ) ma come può Dio creare qualcosa ( l'organo sessuale ) il cui uso è sempre e inevitabilmente un male, anche nel matrimonio, anche nelle migliori condizioni?


Da notare che sto cercando di non polemizzare, di mantenermi sul logico, oserei dire sul "rispettoso".

Altrimenti potrei chiedermi perchè non consentire semplicemente all'essere umano la riproduzione asessuata.
Bravo Armok. Hai focalizzato perfettamente una delle innumerevoli assurde contraddizioni della religione.

Bhé, c'è una risposta generale e sempre valida ad ogni obiezione che si possa sollevare sull'argomento: la religione è un'idiozia per imbecilli. Non è nient'altro né può esserlo. Si genera dall'ignoranza e dall'ottusità, si sviluppa nella menzogna e nella falsità, e i suoi prodotti possono essere soltanto il raggiro, la sopraffazione e la violenza.

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25400
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale Empty Re: Un pensiero o due sulla dottrina del peccato originale

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.