Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

La strada per eradicare la relgione?

+2
mix
peppebrescia
6 partecipanti

Andare in basso

La strada per eradicare la relgione? Empty La strada per eradicare la relgione?

Messaggio Da peppebrescia Mer 12 Set 2012 - 19:39

Volevo condividere con voi questo mio pensiero:

La strada per eradicare la religione è il benessere.

Cerco di argomentarlo:
Ogni religione per sua stessa natura deve basarsi su regole più o meno rigide che reprimano alcuni degli istinti primari dell'uomo.

Queste regole sono molto più facili da seguire quando vi è una situazione generalizzata di estremo malessere, in cui il rifugiarsi in una speranza futura di un mondo fantastico di angeli e illimitata beatitudine è l'unica cosa che fa andare avanti.

Inoltre tutte le religioni principali hanno sistemi capillari di aiuto agli indigenti che gli permette ancora di più di effettuare un'opera di evangelizazione che è tanto più efficace quanto più poveri ed ignoranti sono i beneficiari.

Quando invece vi è una situazione generalizzate di benessere la religione arretra in maniera sensibile (si veda il calo di "vocazioni" del mondo occidentale), uno stomaco pieno e un uomo pingue sono poco inclini a digiunare perché lo dice un tipo con un cappello bianco, inoltre se si associa al benessere generalizzato uno sdoganamento sociale di quelli che sono gli istinti edonistici dell'uomo (divertimento e sesso) abbiamo trovato la ricetta ideale per uccidere tutte le religioni.

In poche parole, penso che per la religione sono più di nocumento il benessere, le belle donne (o i begli uomini ) e la bella vita che i trattati di noi atei/agnostici.

peppebrescia
------------
------------

Numero di messaggi : 7
SCALA DI DAWKINS :
La strada per eradicare la relgione? Left_bar_bleue0 / 700 / 70La strada per eradicare la relgione? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 12.09.12

Torna in alto Andare in basso

La strada per eradicare la relgione? Empty Re: La strada per eradicare la relgione?

Messaggio Da mix Mer 12 Set 2012 - 19:48

sono abbastanza d'accordo con te per ciò che riguarda l'aspetto psicologico:
uno stato di benessere è quasi sicuramente associato ad una minor paura per il futuro
ciò rende più facile un pensiero più razionale piuttosto che uno con preponderanza istintiva, dove le idee religiose hanno sempre trovato terreno facile per attecchire

le belle persone mi piacciono per altri motivi, più slegati dai discorsi sulle fedi
credo siano perfino un risultato conseguente alla diminuzione dei comportamenti religiosi, che difficilmente mi stimolano emozioni collegate alla bellezza: un effetto più che una possibile causa indiretta
mix
mix
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6549
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
La strada per eradicare la relgione? Left_bar_bleue0 / 700 / 70La strada per eradicare la relgione? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.12

Torna in alto Andare in basso

La strada per eradicare la relgione? Empty Re: La strada per eradicare la relgione?

Messaggio Da *Valerio* Mer 12 Set 2012 - 20:55

peppebrescia ha scritto:Volevo condividere con voi questo mio pensiero:

La strada per eradicare la religione è il benessere.

Cerco di argomentarlo:
Ogni religione per sua stessa natura deve basarsi su regole più o meno rigide che reprimano alcuni degli istinti primari dell'uomo.

Queste regole sono molto più facili da seguire quando vi è una situazione generalizzata di estremo malessere, in cui il rifugiarsi in una speranza futura di un mondo fantastico di angeli e illimitata beatitudine è l'unica cosa che fa andare avanti.

Inoltre tutte le religioni principali hanno sistemi capillari di aiuto agli indigenti che gli permette ancora di più di effettuare un'opera di evangelizazione che è tanto più efficace quanto più poveri ed ignoranti sono i beneficiari.

Quando invece vi è una situazione generalizzate di benessere la religione arretra in maniera sensibile (si veda il calo di "vocazioni" del mondo occidentale), uno stomaco pieno e un uomo pingue sono poco inclini a digiunare perché lo dice un tipo con un cappello bianco, inoltre se si associa al benessere generalizzato uno sdoganamento sociale di quelli che sono gli istinti edonistici dell'uomo (divertimento e sesso) abbiamo trovato la ricetta ideale per uccidere tutte le religioni.

In poche parole, penso che per la religione sono più di nocumento il benessere, le belle donne (o i begli uomini ) e la bella vita che i trattati di noi atei/agnostici.




Concordo parzialmente con te, dico parzialmente perche' la religione e' un fenomeno cosi' complesso che per eradicarla come dici tu, deve essere intaccata su molti altri fronti. Magari approfondiremo piu' avanti.
Il tuo post mi ha fatto venire in mente Galimberti, il quale si e' esposto in questa maniera:



"Se la virtù, come il cristianesimo ce l'ha insegnata è essenzialmente moderazione se non mortificazione del desiderio e del bisogno, come è praticabile oggi in una società organizzata essenzialmente, come la pubblicità quotidianamente ci mostra, per soddisfare tutti bisogni e tutti i desideri?


"Come conciliare la cultura cristiana che tutti individuano come forma dell'Occidente con il livello di ricchezza e abbondanza raggiunto dalle società occidentali?

"Come conciliare l'etica della mortificazione, che il cristianesimo ci ha insegnato in tutta la sua storia caratterizzata da un 'economa di sussistenza, con l'opulenza offertaci dalla produzione e dal consumo d beni, dove la soddisfazione dei bisogni (e non la loro mortificazione) è un fattore economico, e dove la soddisfazione dei vizi è il secondo fattore dopo che i bisogni sono stati soddisfatti? Come si fa a essere cristiani e quindi mortificati " in un 'epoca in cui la società è aggregata dall'economia che per la sua sussistenza non chiede mortificazione, ma consumo e soddisfazione? Varrebbe la pena di far esplodere questa contraddizione che di solito non appare perché un piccolo trucco la nasconde. Dice il trucco: il cristianesimo è una religione, l'economia è una forma di scambio con cui si regola la produzione e la distribuzione de ben. Certo. Ma potremmo anche dire: il cristianesimo è una morale (della mortificazione) e l'economia è un 'altra morale (della soddisfazione).

"Le due morali sono incompatibili, per cui parlar e di un 'economia cristiana ha lo stesso significatoto e spessore logico di un circolo quadrato, con buona pace d tutti i benpensanti che ritengono di poter fare quadrare il cerchio. Nel momento infatti in cui la società è passata dallo stato di bisogno allo stato soddisfazione del bisogno, la morale del cristianesimo ha finito la sua storia, e quindi o emigra nel terzo e nel quarto mondo dove vige la mortificazione del bisogno, o sparisce. E già se ne vedono i segni, facilmente leggibili se si evita quell'altro trucco che, contrapponendo la civiltà cristiana alla civiltà islamica, nasconde la vera contrapposizione che è tra ricchezza dell'Occidente e povertà del mondo, tra i viziosi per forza e i virtuosi per necessità.

"Qui il cristianesimo, se vuoi essere credibile, deve cominciare a far nuove riflessioni a partire dalla povertà del mondo, che è il disastro etico che fa impallidire tutti i problemi morali su cui la Chiesa tanto insiste e si accanisce. "

_________________
La vita è incontrarsi e illuminare il buio
La strada per eradicare la relgione? Bs19011

*Valerio*
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6928
Età : 49
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
La strada per eradicare la relgione? Left_bar_bleue69 / 7069 / 70La strada per eradicare la relgione? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

La strada per eradicare la relgione? Empty Re: La strada per eradicare la relgione?

Messaggio Da Minsky Mer 12 Set 2012 - 21:08

Senza dubbio quello indicato da Peppe è uno dei fattori che possono aiutare nel processo di liberazione dalle religioni, ma non certo l'unico, come correttamente puntualizzato da Valerio.

Sull'analisi di Galimberti ci sarebbe molto da argomentare, ma mi limito ad una veloce osservazione. È solidamente certa l'incompatibilità ideologica tra cristianesimo e liberismo economico, ma attenzione. Nella loro prassi le religioni istituzionalizzate, e il cattolicesimo in primissima fila, hanno incorporato perfettamente le logiche dell'economia, e le sanno sfruttare a proprio uso e vantaggio con abilità incomparabile.

La strada per eradicare la relgione? 158383
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25413
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
La strada per eradicare la relgione? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70La strada per eradicare la relgione? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

La strada per eradicare la relgione? Empty Re: La strada per eradicare la relgione?

Messaggio Da Rasputin Mer 12 Set 2012 - 21:19

Interessanti considerazioni, benvenuto Peppe welcome

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

La strada per eradicare la relgione? Merini10- La strada per eradicare la relgione? Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59071
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
La strada per eradicare la relgione? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70La strada per eradicare la relgione? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

La strada per eradicare la relgione? Empty Re: La strada per eradicare la relgione?

Messaggio Da moku Gio 13 Set 2012 - 1:33

Il tuo pensiero è ricollegabile per certi versi a quello di Marx. Per risolvere il "problema-religione", bisogna prima lavorare sulla questione economica. Se nessuno si sentisse più povero e nudo di fronte alle avversità della vita, chi avrebbe bisogno del riscatto offertogli da una seconda vita, magari meravigliosa ed eterna? Il mondo ideale sarebbe già questo. Quando e-soprattutto-se ciò accadrà, sicuramente tutto il mondo si riavvicinerebbe all'ateismo. Forse l'unico dio che resterebbe, sarebbe il dio denaro. Io, personalmente, auspico, come ho già detto, ad un mondo del genere, a condizione che rimanga la libertà di credo, ossia la libertà di avere fede in qualunque cosa si voglia, e di professare in privato la propria fede ( in casa o in assemblee riunite in privato ).
moku
moku
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 209
Età : 29
Località : Italia (MS)
Occupazione/Hobby : Studente
SCALA DI DAWKINS :
La strada per eradicare la relgione? Left_bar_bleue0 / 700 / 70La strada per eradicare la relgione? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.08.12

Torna in alto Andare in basso

La strada per eradicare la relgione? Empty Re: La strada per eradicare la relgione?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.