Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Ciclisti da strada e triatleti, una piccola analisi

Andare in basso

Ciclisti da strada e triatleti, una piccola analisi Empty Ciclisti da strada e triatleti, una piccola analisi

Messaggio Da Rasputin Ven 19 Lug 2019 - 18:28

Come molta altra gente, anche Chef ed io stiamo seguendo (io più la sera in differita, perché il pomeriggio ciclo io e non guardo la tele) il tour de France, ed essendo stati ambi triatleti - io ci sto anche ritornando - spesso nasce spontaneo il paragone.

Trascrivo qui come è nata la discussione ed i punti salienti:

Chef segnala: Crono con salita 8% wall2

Io replico: beh 8% non è poi tanto

Chef: Manco poco, una crono quasi tutta in salita
Si che sono 27 km

Io: È una pendenza per me limite ma fattibile

(Segue piccola divagazione sul tema, qui irrilevante) poi durante la tappa

Chef : Il primo ha media di 46,2 kmh

io: È una media che quasi fanno i triatleti anche sulla lunga distanza

Chef: A beh 😬
Ma non mi sembra che stavamo facendo un paragone tra ciclisti e triathleti.

Io: Beh l'ho fatto io. Non mi pare sia vietato mgreen

Chef argomenta giustamente: Si, nel senso che c’è tutta una serie di fattori, in questo caso, che il paragone può non centrare. Perché è vero che iron man fanno 180 km e le medie sono di poco inferiori, ma nel ciclismo pedalano quasi tutti i giorni tranne i giorni di riposo per decine di giorni. Per non parlare delle altimetrie che son di gran lunga superiori, etc etc. Ecco non è che dico che sono fenomeni meglio dei triathleti, anzi, però sono cose completamente differenti. Il triathleta da tutto in quel giorno e i ciclisti devono gestire (chi fa il tour o il giro) le energie x tutti i giorni di gara.

Io: ma certo, su questi fattori non si discute. Ma le medie dei ciclisti sono le stesse anche in gare da un giorno
ora esco in bici io, a dopo

Chef considera: In che senso? Gare ciclistiche da un giorno x professionisti non è che ce ne siano così tante, che so io c’è la Milano Savona e sono 300 km circa e poi boh, dovrei andare a guardare ma da un giorno o le fanno lunghissime o ci mettono dentro altimetrie incredibili e comunque su percorsi ben oltre i 250 km.

Poi di ciclismo seguo così perché un po mi piace ma non è che poi mi interessa così tanto da fare il patito, studiare i percorsi etc etc 😬
Nemmeno metto in dubbio i fenomeni che fanno quasi le stesse medie e poi fanno una maratona vicino le 2h 30’

Io: Milano Sanremo, Tirreno Adriatico, etc
Tutte gare corte.
E in ogni modo, a parte il fatto che un paragone non serve a stabilire che due cose sono uguali bensì e trovare eventuali differenze tra cose che hanno dei denominatori comuni, quello tra ciclismo da strada e ciclismo da triathlon mi pare molto interessante.
Magari stasera apro un argomento sul forum e ne parliamo con calma lì

Chef: La Milano sanremo è quasi 300 km

Io: Certo
Ma non nuotano prima né corrono dopo, e viaggiano in gruppo

Ma ripeto, appena arrivo a casa scrivo nel forum

Ecco, ora sono rientrato ed ho aperto l'argomento, puntualizzo che per chi vuole da dire ce n'è parecchio ancora.

_________________
You think normal people just wake up one morning and decide they're going to work in a prison? They're perverts, every last one of them. (Vanessa)

Ciclisti da strada e triatleti, una piccola analisi Merini10- Ciclisti da strada e triatleti, una piccola analisi Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59273
Età : 62
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : On the run
SCALA DI DAWKINS :
Ciclisti da strada e triatleti, una piccola analisi Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Ciclisti da strada e triatleti, una piccola analisi Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.