Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Uno stato "pienamente cattolico"?

+11
Sabre03
Guin
Multiverso
Notice
Akka
teto
don alberto
Assenzio
loonar
Steerpike
The Pilot
15 partecipanti

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Empty Re: Uno stato "pienamente cattolico"?

Messaggio Da don alberto Mar 14 Ago 2012 - 15:02

Assenzio ha scritto:
Infatti la bibbia legittima la schiavitù
ah, sì?

e mi chiedo come è mai possibile che Gesù, con tutte le belle paroline che gli apologeti evangelisti gli hanno messo in bocca, non abbia mai detto niente contro la schiavitù.
forse in israele non ce ne erano

_________________
prima i postare non dimenticare mai la 
Prima legge del dibattito

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/
don alberto
don alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1644
Età : 71
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Left_bar_bleue7 / 707 / 70Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Torna in alto Andare in basso

Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Empty Re: Uno stato "pienamente cattolico"?

Messaggio Da loonar Mar 14 Ago 2012 - 15:06

don alberto ha scritto:
Rasputin ha scritto:
il grassettato. Non siamo lontani dalla schiavitù legittimata (Dalla bibbia) eh

com'era quella del dito e della luna?
E' inutile che fai domandine allusive, se poi quando ti si chiede di circostanziare le suddette allusioni, svicoli con l'ulteriore frasetta da prete codardo. wink..

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Empty Re: Uno stato "pienamente cattolico"?

Messaggio Da Rasputin Mar 14 Ago 2012 - 22:56

don alberto ha scritto:
Rasputin ha scritto:
il grassettato. Non siamo lontani dalla schiavitù legittimata (Dalla bibbia) eh

com'era quella del dito e della luna?


Non lo so, ma qui

http://it.wikipedia.org/wiki/Dieci_comandamenti#Esodo_e_Deuteronomio

si rileva come tra i comandamenti, oltre a non essere 10 bensí 17 nell'esodo e 21 nel deuteronomio, se ne trova uno (17 Esod. e 21 Deut.) che da per scontata la possessione di schiavi:

[17] Non desiderare la casa del tuo prossimo. Non desiderare la moglie del tuo prossimo, né il suo schiavo, né la sua schiava, né il suo bue, né il suo asino, né alcuna cosa che appartenga al tuo prossimo.

[21] Non desiderare la moglie del tuo prossimo. Non desiderare la casa del tuo prossimo, né il suo campo, né il suo schiavo, né la sua schiava, né il suo bue, né il suo asino, né alcuna delle cose che sono del tuo prossimo.

Allora io riprendo una serie di domande da un testo che è stato realmente inviato alla conduttrice di una trasmissione televisiva americana, tradotto in italiano:

Lettera aperta alla Dott.ssa Schellinger, educatrice secondo le leggi del Signore

Cara Dottoressa Schlesinger, le scrivo per ringraziarla del suo lavoro educativo sulle leggi del Signore. Ho imparato davvero molto dal suo programma, ed ho cercato di dividere tale conoscenza con più persone possibile. Adesso, quando qualcuno tenta di difendere lo stile di vita omosessuale, gli ricordo semplicemente che nel Levitico 18:22 si afferma che
ciò è un abominio. Fine della discussione. Però, avrei bisogno di alcuni consigli da lei a riguardo di altre leggi specifiche e come applicarle.

1. Vorrei vendere mia figlia come schiava, come sancisce Esodo 21:7. Quale pensa sarebbe un buon prezzo di vendita?

2. Quando dò fuoco ad un toro sull'altare sacrificale, so dalle Sacre Scritture che ciò produce un piacevole profumo per il Signore (Lev. 1.9). Il problema è con i miei vicini. I blasfemi sostengono che l'odore non è piacevole per loro. Devo dunque percuoterli?

3. So che posso avere contatti con una donna solo quando non ha le mestruazioni (Lev.15: 19-24.). Il problema è: come faccio a chiederle questa cosa? Molte donne si offendono.

4. Lev. 25:44 afferma che potrei possedere degli schiavi, sia maschi che femmine, a patto che essi siano acquistati in nazioni straniere. Un mio amico afferma che questo si può fare con i filippini, ma non con i canadesi. Può farmi capire meglio? Perché non posso possedere schiavi canadesi?

5. Un mio vicino insiste per lavorare di Sabato. Esodo 35:2 dice chiaramente che dovrebbe essere messo a morte. Sono moralmente obbligato ad ucciderlo personalmente?

6. Un mio amico ha la sensazione che anche se mangiare crostacei è un abominio (Lev. 11:10), lo è comunque meno dell'omosessualità. Non sono d'accordo. Può illuminarci sulla questione?

7. Lev. 21:20 afferma che non posso avvicinarmi all'altare di Dio se ho difetti di vista. La mia vista deve per forza essere 10decimi, o c'è qualche scappatoia alla questione?

8. Molti dei miei amici maschi usano rasarsi i capelli, compresi quelli vicino alle tempie, anche se questo è espressamente vietato dala Bibbia (Lev 19:27). In che modo devono esser messi a morte?

9. In Lev 11:6-8 viene detto che toccare la pelle di maiale morto rende impuri; per giocare a pallone, debbo quindi indossare i guanti?

10. Mio zio possiede una fattoria. È andato contro Lev. 19:19, poichè ha piantato due diversi tipi di ortaggi nello stesso campo; anche sua moglie ha violato lo stesso passo, perché usa indossare vesti di di tessuti diversi (cotone/acrilico). Non solo: mio zio bestemmia a tutto andare. È proprio necessario che mi prenda la briga di radunare tutti gli abitanti della città per lapidarli come prescrivono le scritture? Non potrei, più semplicemente, dargli fuoco mentre dormono, come simpaticamente consiglia Lev 20:14 per le persone che giacciono con consanguinei?

So che Lei ha studiato approfonditamente questi argomenti, per cui sono sicuro che potrà rispondermi a queste semplici domande. Nell'occasione, la ringrazio ancora per la missione che svolge nel ricordare a tutti noi che la parola di Dio è eterna e immutabile.

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Merini10- Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59063
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Empty Re: Uno stato "pienamente cattolico"?

Messaggio Da The Pilot Gio 16 Ago 2012 - 15:27

Darrow ha scritto:
don alberto ha scritto:
Rasputin ha scritto:
il grassettato. Non siamo lontani dalla schiavitù legittimata (Dalla bibbia) eh

com'era quella del dito e della luna?
E' inutile che fai domandine allusive, se poi quando ti si chiede di circostanziare le suddette allusioni, svicoli con l'ulteriore frasetta da prete codardo. Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 23074
Loro la chiamano "contestualizzazione" Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 315697 Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 315697

_________________
Governo ladro, piove! (C. Teja, 1861)
The Pilot
The Pilot
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1334
SCALA DI DAWKINS :
Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 17.07.12

Torna in alto Andare in basso

Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Empty Re: Uno stato "pienamente cattolico"?

Messaggio Da Akka Sab 18 Ago 2012 - 1:58

don alberto ha scritto:
Assenzio ha scritto:
Infatti la bibbia legittima la schiavitù
ah, sì?

e mi chiedo come è mai possibile che Gesù, con tutte le belle paroline che gli apologeti evangelisti gli hanno messo in bocca, non abbia mai detto niente contro la schiavitù.
forse in israele non ce ne erano

be tecnicamente erano gli ebrei ad essere sottomessi ai romani...anche se gli era concessa una certa autonomia data la tradizione antica e la civiltà che possedevano, almeno per l' epoca

_________________
''Spero di non sconvolgere troppo i fisici sperimentali se aggiungo che una buona regola è anche quella di non riporre eccessiva fiducia nei risultati sperimentali finchè non siano confermati dalla teoria''                          
                                                                                                                        
Akka
Akka
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4113
Età : 122
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.12

Torna in alto Andare in basso

Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Empty Re: Uno stato "pienamente cattolico"?

Messaggio Da The Pilot Mer 29 Ago 2012 - 13:01

Riprendo il topic per riproporre una domanda che non era (almeno finchè ho sbirciato io) stata considerata nemmeno nel topic gemello, quello sul forum UAAR, pur che l'ho posta io stesso anche qui nel post di apertura.
Come sarebbe l'impostazione economica di uno stato che si rifaccia al Magistero cattolico?
Sarebbe uno stato ultracapitalista tipo gli USA, dove "governa solo il mercato", o uno stato ad economa non dico pianificata, quella ha fallito e si deve prenderne atto, ma a regime mutualistico, di tipo cooperativo?
La dottrina economica della CCAR è in effetti sempre stata piuttosto confusa: pareva sociale prima dell'apparizione del socialismo reale, poi è diventata "turboliberista" per ingraziarsi chi doveva proteggere la Chiesa medesima (una cosa che somiglia a un "pizzo" mafioso, che la CCAR ha dovuto e forse deve ancora pagare).
Lo stesso Mario MoRti è andato senza quasi invito a "prendere ordini" a Castelgandolfo perchè a tutt'oggi evidentemente in materia economica, se non si tratta di cose loro, la Chiesa Cattolica ha idee a mia impressione poco chiare.
Azzardate qualcosa?

_________________
Governo ladro, piove! (C. Teja, 1861)
The Pilot
The Pilot
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1334
SCALA DI DAWKINS :
Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 17.07.12

Torna in alto Andare in basso

Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Empty Re: Uno stato "pienamente cattolico"?

Messaggio Da anteo Mer 29 Ago 2012 - 17:09

La Chiesa cattolica è un parassita: non può nulla senza il suo ospite (ad esso si adatta e di esso fa la mosca cocchiera, adattandolo più che può a se stessa).
anteo
anteo
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 473
Località : Firenze (prov)
SCALA DI DAWKINS :
Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.09

Torna in alto Andare in basso

Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Empty Re: Uno stato "pienamente cattolico"?

Messaggio Da Steerpike Mer 29 Ago 2012 - 17:17

The Pilot ha scritto:
Come sarebbe l'impostazione economica di uno stato che si rifaccia al Magistero cattolico?
Azzardate qualcosa?
Quella più redditizia per le gerarchie ecclesiastiche?

_________________
No abstraction without representation
Steerpike
Steerpike
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2509
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Left_bar_bleue35 / 7035 / 70Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 01.02.12

Torna in alto Andare in basso

Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Empty Re: Uno stato "pienamente cattolico"?

Messaggio Da *Valerio* Mer 29 Ago 2012 - 19:20

The Pilot ha scritto:...
Come sarebbe l'impostazione economica di uno stato che si rifaccia al Magistero cattolico?
...
Azzardate qualcosa?

Non so perche' non conosco bene quali siano i loro principi in economia, ho idea che sposino in parte o buona parte del capitalismo solo per allontanare lo spettro e la paura che gli provoca il comunismo.
Azzardo pero' che (nella peggiore delle ipotesi) un'impostazione economica del genere implicherebbe vivere in uno stato confessionale e a quel punto mi immagino il papa dittatore come paperon de paperoni, tasse che si trasformano in decime, arretratezza economica, un salto nel buio insomma.
Da gente che ha sempre predicato che poverta', rinunce e privazioni (non per loro) sono da considerarsi virtu', non mi aspetto altro.
La chiesa non si e' rinnovata, si e' solo rifatta il trucco.


_________________
La vita è incontrarsi e illuminare il buio
Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Bs19011

*Valerio*
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6928
Età : 49
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Empty Re: Uno stato "pienamente cattolico"?

Messaggio Da The Pilot Mer 29 Ago 2012 - 22:10

*Valerio* ha scritto:
The Pilot ha scritto:...
Come sarebbe l'impostazione economica di uno stato che si rifaccia al Magistero cattolico?
...
Azzardate qualcosa?

Non so perche' non conosco bene quali siano i loro principi in economia, ho idea che sposino in parte o buona parte del capitalismo solo per allontanare lo spettro e la paura che gli provoca il comunismo.
Azzardo pero' che (nella peggiore delle ipotesi) un'impostazione economica del genere implicherebbe vivere in uno stato confessionale e a quel punto mi immagino il papa dittatore come paperon de paperoni, tasse che si trasformano in decime, arretratezza economica, un salto nel buio insomma.
Da gente che ha sempre predicato che poverta', rinunce e privazioni (non per loro) sono da considerarsi virtu', non mi aspetto altro.
La chiesa non si e' rinnovata, si e' solo rifatta il trucco.

Non solo non li conosciamo nè io nè tu, ma i principi economici della Chiesa non sono mica stati spiegati nemmeno dalla Chiesa stessa!
Sulla "dottrina sociale della Chiesa" sono stati scritti scaffali di libri, sulla "dottrina economica della Chiesa" penso si stia ancora a dibattere se ve ne sia una una ufficiale o quale debba essere.
Temo che la mia domanda rimarrà senza risposta perchè una risposta ufficiale non esiste ancora.

PS: la parola "decima" indica che alla Chiesa andava il 10% della ricchezza prodotta. Mario MoRti reclama per sè e la sua casta il 55%...
Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 603794

_________________
Governo ladro, piove! (C. Teja, 1861)
The Pilot
The Pilot
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1334
SCALA DI DAWKINS :
Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 17.07.12

Torna in alto Andare in basso

Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Empty Re: Uno stato "pienamente cattolico"?

Messaggio Da Akka Gio 30 Ago 2012 - 13:59

Steerpike ha scritto:
The Pilot ha scritto:
Come sarebbe l'impostazione economica di uno stato che si rifaccia al Magistero cattolico?
Azzardate qualcosa?
Quella più redditizia per le gerarchie ecclesiastiche?

allora, se non ricordo male san tommaso diceva che deve essere riconosciuta la proprietà privata, ma solo sul piano della proprietà e non dell uso, quindi se io ho un campo di patate che mi produce 1000 patate e io e la mia famiglia ne consumiamo solo 50, le altre DEVO darle a chi ne ha bisogno

_________________
''Spero di non sconvolgere troppo i fisici sperimentali se aggiungo che una buona regola è anche quella di non riporre eccessiva fiducia nei risultati sperimentali finchè non siano confermati dalla teoria''                          
                                                                                                                        
Akka
Akka
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4113
Età : 122
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.12

Torna in alto Andare in basso

Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Empty Re: Uno stato "pienamente cattolico"?

Messaggio Da The Pilot Gio 30 Ago 2012 - 19:02

Akka ha scritto:
Steerpike ha scritto:
The Pilot ha scritto:
Come sarebbe l'impostazione economica di uno stato che si rifaccia al Magistero cattolico?
Azzardate qualcosa?
Quella più redditizia per le gerarchie ecclesiastiche?

allora, se non ricordo male san tommaso diceva che deve essere riconosciuta la proprietà privata, ma solo sul piano della proprietà e non dell uso, quindi se io ho un campo di patate che mi produce 1000 patate e io e la mia famiglia ne consumiamo solo 50, le altre DEVO darle a chi ne ha bisogno
Quella che ho evidenziato è conclusione tua o dell'Aquinate?

_________________
Governo ladro, piove! (C. Teja, 1861)
The Pilot
The Pilot
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1334
SCALA DI DAWKINS :
Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 17.07.12

Torna in alto Andare in basso

Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Empty Re: Uno stato "pienamente cattolico"?

Messaggio Da *Valerio* Gio 30 Ago 2012 - 19:17

Se i bisognosi sono cicale, la saggezza di Tommaso suggerisce qualcosa?

a) Le cedo comunque

b) Non gli do un cazzo

c) Altro

_________________
La vita è incontrarsi e illuminare il buio
Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Bs19011

*Valerio*
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6928
Età : 49
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Empty Re: Uno stato "pienamente cattolico"?

Messaggio Da Akka Gio 30 Ago 2012 - 21:38

The Pilot ha scritto:
Akka ha scritto:
Steerpike ha scritto:
The Pilot ha scritto:
Come sarebbe l'impostazione economica di uno stato che si rifaccia al Magistero cattolico?
Azzardate qualcosa?
Quella più redditizia per le gerarchie ecclesiastiche?

allora, se non ricordo male san tommaso diceva che deve essere riconosciuta la proprietà privata, ma solo sul piano della proprietà e non dell uso, quindi se io ho un campo di patate che mi produce 1000 patate e io e la mia famiglia ne consumiamo solo 50, le altre DEVO darle a chi ne ha bisogno
Quella che ho evidenziato è conclusione tua o dell'Aquinate?


le parole sono mie, lui usa un altro esempio, sempre inerente all agricoltura comunque...trovai questo passo passo citato in un libro che confronta la metafisica di s.tommaso e quella di haidegger...se lo ritrovo lo posto, ma il concetto è quello...

_________________
''Spero di non sconvolgere troppo i fisici sperimentali se aggiungo che una buona regola è anche quella di non riporre eccessiva fiducia nei risultati sperimentali finchè non siano confermati dalla teoria''                          
                                                                                                                        
Akka
Akka
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4113
Età : 122
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.12

Torna in alto Andare in basso

Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Empty Re: Uno stato "pienamente cattolico"?

Messaggio Da The Pilot Sab 1 Set 2012 - 19:01

Soprattutto dalla risposta di Akka, sembrerebbe (sembrerebbe!) che la dottrina economica della CCAR sia di stampo appunto mutualistico, simile a quello di certe cooperative.
Ma, come detto, ben poco si sa davvero. Forse si mantengono nebulosi apposta.

_________________
Governo ladro, piove! (C. Teja, 1861)
The Pilot
The Pilot
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1334
SCALA DI DAWKINS :
Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 17.07.12

Torna in alto Andare in basso

Uno stato "pienamente cattolico"? - Pagina 2 Empty Re: Uno stato "pienamente cattolico"?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.