Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Senza dio ci resta una cosa. La morte.

+35
gizmo79
Lyallii
Lucatortuga
vnd
Niques
alberto
Armycast
JACK_JOHN
niko95py
pistacchio
Mrs41258
teto
Prece
lupetta
iosonoateo
oddvod56
*Valerio*
delfi68
Multiverso
holubice
jillo
Elima
Wishop
Rasputin
BestBeast
Sally
mix
silvio
Tomhet
Paolo
Cosworth117
loonar
Akka
Minsky
Sorel1980
39 partecipanti

Pagina 5 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Andare in basso

Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Empty Re: Senza dio ci resta una cosa. La morte.

Messaggio Da cofee Mer 29 Mag - 7:07

Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:La vecchiaia è brutta, non la morte!

Non glie lo dire, che se no si guarda allo specchio mgreen

PREGO?

_________________
La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a ballare sotto la pioggia! (M.Gandhi)
cofee
cofee
-----------
-----------

Femmina Numero di messaggi : 1741
SCALA DI DAWKINS :
Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.03.13

Torna in alto Andare in basso

Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Empty Re: Senza dio ci resta una cosa. La morte.

Messaggio Da holubice Dom 26 Set - 1:08

Multiverso ha scritto:
jillo ha scritto:

.Quello che scrivi è quanto pensano molti atei. Una convinzione che non sta in piedi. Sostieni che il credente usa il concetto di Dio per…
Nel momento stesso in cui consapevolmente il credente usa dio per... significa che il credente non è più tale, in quanto concepisce dio come un mezzo pretestuoso finalizzato al conseguimento di un fine. Poteremmo cercare di prendere in giro gli altri. Non noi stessi. Nessuno potrebbe credere seriamente nel mezzo (dio), concepito (o come meglio scrivi tu, “usato”) esclusivamente per quel determinato fine (rimozione del concetto di morte definitiva).
Evidentemente chi crede non può fondere la propria fede su ragioni di opportunità
.


Ma per favore, quello che affermi tu non sta affatto in piedi! Il credente non usa dio consapevolmente per allontanare la paura della morte, ma crede in dio perchè quest'ultimo asseconda un suo bisogno fondamentale di immortalità, che in soldoni significa che credere in dio serve, inconsciamente, ad accettare l'idea della morte fisica quale passaggio verso una nuova vita, e la morte delle persone care come un momentaneo distacco in attesa di un ricongiungimento eterno . Ma tu davvero sei convinto che tutti i credenti sono mossi da fede pura e autentica? La religione è un fatto sociale che riscuote tanto consenso perchè in fondo dice quello che la gente vorrebbe sentirsi dire. Conosci una religione che non promette la vita eterna? Cambiano le dottrine, gli insegnamenti, le verità rivelate, ma esiste un comune denominatore di ogni religione, ossia la vita dopo la morte attraverso paradisi o reincarnazioni. Se scoprissero un elisir di immortalità, mi dici chi avrebbe più bisogno di credere in dio, farsi due palle la domenica a messa, sentirsi i sermoni del papa e le continue richieste di offerte dal parroco? Chiaramente nessuno, adesso trai tu le dovute conclusioni...









jillo ha scritto:


Dalle. Come si fa a credere in qualcosa arbitrariamente concepito per…
Non tirarmi fuori discorsi sul bisogno subcosciente di trovare risposte appaganti e cavolate del genere.
Siamo tutti adulti e consapevoli. Collocare sul comodino la propria divinità per superare la paura della morte… e poi adorare quella divinità sarebbe a dir poco da dementi!!! Eppure questa è la spiazzante opinione che l’ateo medio ha del credente!!!
Poi, che c’entra l’egoismo? Sorvolo sullo slogan “il giusto peso alla vita” e su quel senso di libertà che da ateo sembri percepire con appagante convinzione.

Il credente non è un demente ma, ti ripeto, una persona che crede per assecondare, inconsapevolmente, un proprio bisogno di immortalità. Chi crede in dio non lo fa perchè realmente ama dio, ma perchè dio gli ha promesso quello che lui vorrebbe. Anche se il credente ama dio, lo ama per se stesso, perchè quell'amore, quell'obbedienza gli farà ottenere la vita eterna. C'è gente che quando prega sta bene, quando è convinta di parlare con dio si sente felice e appagata, ma dovresti sapere che la preghiera è stata oggetto di approfonditi studi scientifici, e pregare aiuta anche a guarire più in fretta da alcune patologie in alcuni casi, libera endorfine, ingenera nel soggetto la convinzione di essere nella grazia di dio. Ti ripeto che se l'uomo fosse immortale su questa Terra, se ne fotterebbe di dio e delle preghiere, la religione non esisterebbe perchè verrebbe meno lo stesso ruolo di dio. Guarda caso tutti pregano soprattutto per la propria salute, per quella dei familiari, o per guarire da qualche malattia. Se io do l'elemosina ad un povero per strada lo faccio senza aspettarmi nulla in cambio, se lo fa il credente è convinto di aver compiuto un gesto buono agli occhi di dio, che saprà tenerne conto al momento opportuno. Come vedi il credente ama dio e compie gesti a lui graditi solo per se stesso, e questo che ti piaccia o no si chiama egoismo, sicuramente inconscio, ma pur sempre egoismo.(1)


1) Ma che è pur sempre meglio di niente...

Che fine ha fatto Multiverso? Si è forse messo in proprio ed ha aperto un forum tutto suo?

Ad ogni buon conto, il discorso di MultiVitamina non sta in piedi. La carità, se la vuoi fare, Lui ti impone di farla nel modo più nascosto ed in incognito possibile. Deve essere un fatto solo tra te e Lui. Quasi che i soldi che passi ad un bisognoso siano gli stessi soldi che uno spallone porta nascosti nell'imbottitura dei sedili di dietro, mentre varca la dogana, diretto ad una banca svizzera. O anche diretto allo IOR, perché fino all'arrivo di Pope Francis, lo IOR offriva il medesimo servizio, ma con più comodità: le mazzette, il politico non doveva smattirsi a trovare lo spallone che (dietro commissione) li trafugasse via Chiasso: gli bastava semplicemente...

Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Vaticano

... attraversare Via della Conciliazione, oltrepassare il colonnato del Bernini, e il suo malloppo trovava un comodo rifugio. Con la benedizione e la complicità delle mura vati-culiane. Posso dire: che schifo...?

Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 603794

Conosco un anarco-nazista, un balordo che gestisce un sito di miscredenti che un giorno, in perfetto stile 'orologio che dice l'ora esatta due volte al dì', alla domanda circa quale Stato, tra tutti quelli della Terra, secondo lui, fosse il più ateo in assoluto, disse:

- Sentite, secondo me, da come si comportano, lo Stato più ateo di tutti è il Vaticano...





Come dargli torto...?

boxed

_________________
"Correggi un sapiente e lo farai più sapiente, correggi un ignorante e te lo farai nemico"
(Confucio)
holubice
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 8586
Età : 42
Località : 43°54'50.9"N 12°55'04.9"E
Occupazione/Hobby : Below minimum wages
SCALA DI DAWKINS :
Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Empty Re: Senza dio ci resta una cosa. La morte.

Messaggio Da Paolo Dom 26 Set - 10:44

Holub ti ho già detto tante volte che i precetti della tua religione sono sbagliati. E qui ce né ulteriore riprova. 


Non capisco che senso abbia sostenere che dovresti fare la carità (termine per altro generico e che dice ben poco) di nascosto, quasi fosse una brutta azione? Io sono dell'idea che aiutare gli altri (e io intendo questo per fare la carità) non sia certo dare qualche soldo al mendicante e, tanto meno, fare donazioni a qualche ente benefico. Tutt'al più è un atto di solidarietà sociale. Ma che nulla ha a che fare con eventuali precetti religiosi. Ti ricordo che dagli ultimi scandali del Vaticano è emrso che il famoso "obolo di San Pietro" viene utilizzato per ristrutturare l'attico del mos. Bertone o comprare palazzi a Londra. E, scandali a parte, la quasi totalità viene utlizzata per far mantenere in piedi tutto l'appararato della chiesa cattolica. Hai poveri va poco o niente!! 
 
Io ritengo che aiutare il prossimo voglia dire, nel limite del possibile di ognuno di noi e secondo la propria sensibilità, aiutare che ti è in qualunque modo vicino, e che sai essere in difficoltà o che comunque ti chiede il tuo aiuto. E' del tutto ridicolo pensare che il Papa o la Chiesa, tramite le varie opere più o meno assistenziali, possa essere considerata come azione caritatevole. Come ti ho detto è tutt'al più solidarietà sociale, così come può fare un qualunque ente assistenziale, di volontariato, un ospedale, un orfanotrofio... Sono tutti finanziati con i soldi della comunità, ove chi li gestisce percepisce il più delle volte uno stipendio. Sono sicuramente tutte strutture meritevoli e socialmente utili, se non indispensabili, ma che nulla hanno a che fare con eventuali esseri trascendenti e con dettati divini.
 
E tieni conto di due aspetti fondamentali relativi all’aiuto che tu puoi dare ad un'altra persona. In realtà l'azione caritatevole è un atto egoistico, ovvero che la compie trae soddisfazione da questo. Nulla di amle! Anzi!! Non c'è cosa migliore che poter condividere con altri la propria felicità. E questo non fa altro che alimentare lo spirito altruista che, bene o male, tutti noi abbiamo!! Cosa incompatibile con l'anonimato da te sostenuto.
 
Secondo punto, forse ancora più importante è che l'aiuto che tu puoi dare non è certo solo quello finanziario!! Trovo così squallido vedere le persone che per pulirsi la coscienza fanno la carità al povero barbone, le offerte in chiesa o fanno un qualche lascito, e poi nella vita si comportano da assoluti egoisti. Di fatto degli altri non glie ne frega niente, e vogliono così comprare la tranquillità morale per la loro coscienza.  


Tu l'aiuto lo devi dare cercando di capire e accettare la situazione di degrado o di povertà intellettuale che tante persone che vivono in miseria si trovano. Sicuramente, o meglio assi di rado, tu sei in grado di risolvere tutti i problemi altrui, e mi riferisco ovviamente ai bisognosi. Risulta perciò doveroso da parte tua farlo sentire parte della tua, o megliodella nostra comunità. Ovvero che loro non sono degli esseri inferiori che tu dall'alto della tua magnanimità gli dai un po' di briciole per non morire di fame. E mi dici tutto questo che cosa ha a che fare con  "Deve essere un fatto solo tra te e Lui"? 

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9159
Età : 66
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Empty Re: Senza dio ci resta una cosa. La morte.

Messaggio Da holubice Dom 26 Set - 15:58

Paolo ha scritto:...
Tu l'aiuto lo devi dare cercando di capire e accettare la situazione di degrado o di povertà intellettuale che tante persone che vivono in miseria si trovano. Sicuramente, o meglio assi di rado, tu sei in grado di risolvere tutti i problemi altrui, e mi riferisco ovviamente ai bisognosi. Risulta perciò doveroso da parte tua farlo sentire parte della tua, o megliodella nostra comunità. Ovvero che loro non sono degli esseri inferiori che tu dall'alto della tua magnanimità gli dai un po' di briciole per non morire di fame. E mi dici tutto questo che cosa ha a che fare con  "Deve essere un fatto solo tra te e Lui"? 

Perché ci è stato chiesto espressamente di fare così (1)

1:

Guardatevi dal praticare le vostre buone opere davanti agli uomini per essere da loro ammirati, altrimenti non avrete ricompensa presso il Padre vostro che è nei cieli. [2]Quando dunque fai l'elemosina, non suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipocriti nelle sinagoghe e nelle strade per essere lodati dagli uomini. In verità vi dico: hanno gia ricevuto la loro ricompensa. [3]Quando invece tu fai l'elemosina, non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra, [4]perché la tua elemosina resti segreta; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.

Hai capito...? Deve essere un segreto tra te e Lui.




Io vi do questo consiglio spassionato: vi fate un esame di coscienza (e di conti correnti). Poi prelevate una cospicua cifra, vi vestite con una parrucca, un soprabito, deglio occhiali e ed dei baffi finti e, in una giornata che siete in ferie, passare a fare tanti bollettini postali presso diverse filiali (di una cifra 'x' ognuno). Come ogni buon investimento, non mettete i vostri soldi in un solo salvadanaio. Cercate di individuare l'associazione, secondo voi, più seria. Io, se fossi nelle vostre scarpe, dividerei i conquibus tra questi:

Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Medici-senza-frontiere

Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Gino-strada-copertina

Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Amnesty-international

Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Cottolengo




Quando intendo una cifra cospicua, intendo il denaro sufficiente a far sì che vostra moglie, qualche giorno dopo, vi faccia portare via da loro...

Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Volontari_CroceVerdePienerolo1

Solo allora, tutte queste mie frasi che vi appaiono sibilline, di colpo, saranno più chiare dell'acqua di sorgente(*)


*) Questo lo metto tutto in chiaro, perché assolutamente fondamentale che comprendiate come funziona (in modo che replichiate lo stesso fenomeno con voi stessi):

Se mi amate, osserverete i miei comandamenti. [16]Io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Consolatore perché rimanga con voi per sempre, [17]lo Spirito di verità che il mondo non può ricevere, perché non lo vede e non lo conosce. Voi lo conoscete, perché egli dimora presso di voi e sarà in voi. [18]Non vi lascerò orfani, ritornerò da voi. [19]Ancora un poco e il mondo non mi vedrà più; voi invece mi vedrete, perché io vivo e voi vivrete. [20]In quel giorno voi saprete che io sono nel Padre e voi in me e io in voi. [21]Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi mi ama. Chi mi ama sarà amato dal Padre mio e anch'io lo amerò e mi manifesterò a lui».

[22]Gli disse Giuda, non l'Iscariota: «Signore, come è accaduto che devi manifestarti a noi e non al mondo?». [23]Gli rispose Gesù: «Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui. [24]Chi non mi ama non osserva le mie parole; la parola che voi ascoltate non è mia, ma del Padre che mi ha mandato.

[25]Queste cose vi ho detto quando ero ancora tra voi. [26]Ma il Consolatore, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, egli v'insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto. [27]Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la dà il mondo, io la do a voi. Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore. [28]Avete udito che vi ho detto: Vado e tornerò a voi; se mi amaste, vi rallegrereste che io vado dal Padre, perché il Padre è più grande di me. [29]Ve l'ho detto adesso, prima che avvenga, perché quando avverrà, voi crediate. [30]Non parlerò più a lungo con voi, perché viene il principe del mondo; egli non ha nessun potere su di me, [31]ma bisogna che il mondo sappia che io amo il Padre e faccio quello che il Padre mi ha comandato. Alzatevi, andiamo via di qui».



Leggete più, e più volte le parti che vi ho sottolineato. Se volete che accada anche in voi quello che è accaduto in me, dovete comprendere esattamente il meccanismo che c'è dietro. E quello che ci sia da fare per meritarsi un simile Dono.

Che, vi assicuro, è 1.000.000 di volte più grande di qualsiasi lotteria sia mai esistita.


P.S.
Adesso vi lascio qualche ora. Ho degli impicci.


saluto...

_________________
"Correggi un sapiente e lo farai più sapiente, correggi un ignorante e te lo farai nemico"
(Confucio)
holubice
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 8586
Età : 42
Località : 43°54'50.9"N 12°55'04.9"E
Occupazione/Hobby : Below minimum wages
SCALA DI DAWKINS :
Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Empty Re: Senza dio ci resta una cosa. La morte.

Messaggio Da Rasputin Dom 26 Set - 16:44

holubice ha scritto:

P.S.
Adesso vi lascio qualche ora. Ho degli impicci.


saluto...

questo è poco ma sicuro. Anche fisici? moon

_________________
O.K.
Just a little pin prick
There'll be no more aaaaaaaah!
But you may feel a little sick

Can you stand up?
I do believe it's working, good
That'll keep you going through the show
Come on, it's time to go

Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Merini10

...Billy Porter, you never told me that I needed a gun
Billy Porter, when you wrote me you said that this place is fun...



BRENTON TARRANT FOR PRESIDENT
Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 58133
Età : 60
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia attiva, agnosticomachia
SCALA DI DAWKINS :
Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Empty Re: Senza dio ci resta una cosa. La morte.

Messaggio Da Paolo Dom 26 Set - 16:52

Psichici Rasp!  Psichici  wink..

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9159
Età : 66
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Empty Re: Senza dio ci resta una cosa. La morte.

Messaggio Da Rasputin Dom 26 Set - 17:17

Paolo ha scritto:Psichici Rasp!  Psichici  wink..

Appunto, per questo ho chiesto di quelli fisici.

Gli altri sono sottintesi mgreen

_________________
O.K.
Just a little pin prick
There'll be no more aaaaaaaah!
But you may feel a little sick

Can you stand up?
I do believe it's working, good
That'll keep you going through the show
Come on, it's time to go

Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Merini10

...Billy Porter, you never told me that I needed a gun
Billy Porter, when you wrote me you said that this place is fun...



BRENTON TARRANT FOR PRESIDENT
Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 58133
Età : 60
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia attiva, agnosticomachia
SCALA DI DAWKINS :
Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Empty Re: Senza dio ci resta una cosa. La morte.

Messaggio Da holubice Lun 27 Set - 20:51

Paolo ha scritto:Psichici Rasp!  Psichici  wink..

Questa risposta, deduco, significa:

- Un par di palle porcamadonna, i soldi miei rimangono dove stanno meglio: quasi tutto dentro le mie tasche...?




Guarda che tu non sei l'unica anima bella e perduta con cui i possa spendere le mie energie. Ho cominciato da te ma, se vedo che perdo del tutto il mio tempo, posso oltre.

_________________
"Correggi un sapiente e lo farai più sapiente, correggi un ignorante e te lo farai nemico"
(Confucio)
holubice
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 8586
Età : 42
Località : 43°54'50.9"N 12°55'04.9"E
Occupazione/Hobby : Below minimum wages
SCALA DI DAWKINS :
Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Empty Re: Senza dio ci resta una cosa. La morte.

Messaggio Da Paolo Lun 27 Set - 20:59

Holub hai dedotto male! Più che altro non vedo alcuna relazione tra la mia battuta e la tua considerazione.

E non perdere troppo tempo con me dato che sono sprovvisto di anima. E di questo ne sono certo!

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9159
Età : 66
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Empty Re: Senza dio ci resta una cosa. La morte.

Messaggio Da Rasputin Lun 27 Set - 21:51

holubice ha scritto:
Paolo ha scritto:Psichici Rasp!  Psichici  wink..

Questa risposta, deduco, significa:

- Un par di palle porcamadonna, i soldi miei rimangono dove stanno meglio: quasi tutto dentro le mie tasche...?




Guarda che tu non sei l'unica anima bella e perduta con cui i possa spendere le mie energie. Ho cominciato da te ma, se vedo che perdo del tutto il mio tempo, posso oltre.

Holu, ma cos'è questo turpiloquio, controllati.

_________________
O.K.
Just a little pin prick
There'll be no more aaaaaaaah!
But you may feel a little sick

Can you stand up?
I do believe it's working, good
That'll keep you going through the show
Come on, it's time to go

Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Merini10

...Billy Porter, you never told me that I needed a gun
Billy Porter, when you wrote me you said that this place is fun...



BRENTON TARRANT FOR PRESIDENT
Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 58133
Età : 60
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia attiva, agnosticomachia
SCALA DI DAWKINS :
Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Senza dio ci resta una cosa. La morte. - Pagina 6 Empty Re: Senza dio ci resta una cosa. La morte.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 5 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.