Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il diritto a non nascere

4 partecipanti

Andare in basso

Il diritto a non nascere Empty Il diritto a non nascere

Messaggio Da Cosworth117 Lun 30 Apr 2012 - 15:00

Ragazzi, studiando diritto privato, ho trovato questa sentenza della Corte di Cassazione:

http://www.giustiziaeliberta.net/?p=99

Vi invito a riflettere e darmi un Vostro parere. In poche parole la gestante non è stata messa in grado di interrompere la gravidanza, e il figlio è nato malformato. Si pone la seguente domanda: ha diritto il malformato di chiedere il risarcimento del danno per l'esser nato? La Corte dice "no" perchè il concepito non ha alcun diritto, se non nel momento in cui effettivamente nasce:

"Da noi è stata la Cassazione a chiudere definitivamente il discorso affermando che il diritto di “non nascere” è un diritto adespota cioè senza padrone in quanto l’articolo 1 del codice civile stabilisce che la capacità giuridica si acquisisce con la nascita e i diritti che la legge riconosce al concepito sono sempre subordinati a questo evento e quindi esistono dopo questo."

Il risarcimento, se ho capito bene, è invece legittimo nel caso in cui il malformato nasca in questa condizione per effetto di errore medico.

Tra l'altro, la gestante non è stata messa in condizioni di interrompere la gravidanza? Suspect

Che ne pensate?

_________________
"Le cose che sono incurvate non hanno bisogno di archi; le cose che sono diritte non hanno bisogno di righe; le cose che sono rotonde non hanno bisogno di compassi; le cose che sono rettangolari non hanno bisogno di squadre; le cose che si incollano non hanno bisogno di colla; le cose che vanno insieme non hanno bisogno di corde”

Chuang-Tzu
Cosworth117
Cosworth117
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 9154
Età : 29
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Essere sempre in minoranza
SCALA DI DAWKINS :
Il diritto a non nascere Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Il diritto a non nascere Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 04.09.10

Torna in alto Andare in basso

Il diritto a non nascere Empty Re: Il diritto a non nascere

Messaggio Da Steerpike Lun 30 Apr 2012 - 15:32

Sono d'accordo con la motivazione della sentenza.

_________________
No abstraction without representation
Steerpike
Steerpike
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2509
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
Il diritto a non nascere Left_bar_bleue35 / 7035 / 70Il diritto a non nascere Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 01.02.12

Torna in alto Andare in basso

Il diritto a non nascere Empty Re: Il diritto a non nascere

Messaggio Da Giurista pensatore Lun 30 Apr 2012 - 23:23

Il danno presuppone una differenza negativa tra il valore del bene dopo l'evento dannoso ed il valore che il bene avrebbe avuto senza il danno, alla quale differenza corrisponde, aritmeticamente o convenzionalmente, il risarcimento. Ora, il valore del non-essere, della non-vita, è zero, perciò la differenza tra il valore, modesto ma positivo, di una salute compromessa ed un valore zero darebbe risultato positivo, incompatibile con la nozione di danno. Infatti, se, relativamente all'eutanasia, può considerarsi la morte migliore della crudele sofferenza, in forza del concetto di dignità elaborato e della libera scelta effettuata dell'interessato in base ad un calcolo costi/benefici, nel caso del feto queste considerazioni non sono applicabili.

In secondo luogo, è corretto il richiamo all'art. 1 c.c.

In terzo luogo, se in ipotesi il feto avesse il diritto di non nascere se malato, non potendosi saggiare la sua volontà e risultando arbitraria la delega ad un terzo circa la prosecuzione o meno della gravidanza, l'unica via concessa alla madre per porsi al riparo da pretese risarcitorie sarebbe abortire, il che significa che dall'assurda premessa dell'ipotetico diritto di non nascere se non sani deriverebbe l'obbligo di abortire, cioè l'obbligo, sotto pena dei danni, di sopprimere i feti malati, norma di chiaro stampo nazista, eugenetico ed illiberale.

In quarto luogo, il bambino, agendo in giudizio per asserita lesione del diritto all'autodeterminazione della madre da parte del medico, sarebbe manifestamente privo di legittimazione processuale, per difetto di corrispondenza tra la titolarità dell'azione esperita e la titolarità del diritto violato, perciò la sua domanda non potrebbe che essere dichiarata inammissibile per carenza di un presupposto processuale dell'azione.

Insomma, ho l'impressione che chi menziona il diritto di non nascere se malati sia incline alle ferneticazioni. Il diritto a non nascere 166799

Giurista pensatore
-------------
-------------

Numero di messaggi : 374
SCALA DI DAWKINS :
Il diritto a non nascere Left_bar_bleue0 / 700 / 70Il diritto a non nascere Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 22.05.11

Torna in alto Andare in basso

Il diritto a non nascere Empty Re: Il diritto a non nascere

Messaggio Da Cosworth117 Lun 30 Apr 2012 - 23:56

Boh, oggi la cosa mi ha interessato molto e quindi ho pensato di proporla. Ma non ho capito una cosa. Come mai la madre non è stata messa in condizioni di abortire? In che senso?

_________________
"Le cose che sono incurvate non hanno bisogno di archi; le cose che sono diritte non hanno bisogno di righe; le cose che sono rotonde non hanno bisogno di compassi; le cose che sono rettangolari non hanno bisogno di squadre; le cose che si incollano non hanno bisogno di colla; le cose che vanno insieme non hanno bisogno di corde”

Chuang-Tzu
Cosworth117
Cosworth117
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 9154
Età : 29
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Essere sempre in minoranza
SCALA DI DAWKINS :
Il diritto a non nascere Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Il diritto a non nascere Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 04.09.10

Torna in alto Andare in basso

Il diritto a non nascere Empty Re: Il diritto a non nascere

Messaggio Da Giurista pensatore Lun 30 Apr 2012 - 23:58

La madre non è stata informata della malattia del feto, perciò non ha potuto scegliere il da farsi. ;)

Giurista pensatore
-------------
-------------

Numero di messaggi : 374
SCALA DI DAWKINS :
Il diritto a non nascere Left_bar_bleue0 / 700 / 70Il diritto a non nascere Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 22.05.11

Torna in alto Andare in basso

Il diritto a non nascere Empty Re: Il diritto a non nascere

Messaggio Da Rasputin Mar 1 Mag 2012 - 0:30

Giurista pensatore ha scritto:La madre non è stata informata della malattia del feto, perciò non ha potuto scegliere il da farsi. ;)

Allora va risarcita lei no? (Secondo logica, non cavilli giuridici)

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

Il diritto a non nascere Merini10- Il diritto a non nascere Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Il diritto a non nascere Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Il diritto a non nascere Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Il diritto a non nascere Empty Re: Il diritto a non nascere

Messaggio Da Cosworth117 Mar 1 Mag 2012 - 1:06

Rasputin ha scritto:
Giurista pensatore ha scritto:La madre non è stata informata della malattia del feto, perciò non ha potuto scegliere il da farsi. ;)

Allora va risarcita lei no? (Secondo logica, non cavilli giuridici)

È quello che pensavo io. Però ho letto che la legge sull'interruzione di gravidanza non è concepita per scegliere figli buoni o figli cattivi. Per questo motivo.

Giurista ci spiegherà meglio questo punto. Ti prego però, con parole chiare e semplici. bounce

_________________
"Le cose che sono incurvate non hanno bisogno di archi; le cose che sono diritte non hanno bisogno di righe; le cose che sono rotonde non hanno bisogno di compassi; le cose che sono rettangolari non hanno bisogno di squadre; le cose che si incollano non hanno bisogno di colla; le cose che vanno insieme non hanno bisogno di corde”

Chuang-Tzu
Cosworth117
Cosworth117
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 9154
Età : 29
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Essere sempre in minoranza
SCALA DI DAWKINS :
Il diritto a non nascere Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Il diritto a non nascere Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 04.09.10

Torna in alto Andare in basso

Il diritto a non nascere Empty Re: Il diritto a non nascere

Messaggio Da Steerpike Mar 1 Mag 2012 - 18:18

Giurista pensatore ha scritto:Il danno presuppone una differenza negativa tra il valore del bene dopo l'evento dannoso ed il valore che il bene avrebbe avuto senza il danno, alla quale differenza corrisponde, aritmeticamente o convenzionalmente, il risarcimento. Ora, il valore del non-essere, della non-vita, è zero, perciò la differenza tra il valore, modesto ma positivo, di una salute compromessa ed un valore zero darebbe risultato positivo, incompatibile con la nozione di danno. Infatti, se, relativamente all'eutanasia, può considerarsi la morte migliore della crudele sofferenza, in forza del concetto di dignità elaborato e della libera scelta effettuata dell'interessato in base ad un calcolo costi/benefici, nel caso del feto queste considerazioni non sono applicabili.

In secondo luogo, è corretto il richiamo all'art. 1 c.c.

In terzo luogo, se in ipotesi il feto avesse il diritto di non nascere se malato, non potendosi saggiare la sua volontà e risultando arbitraria la delega ad un terzo circa la prosecuzione o meno della gravidanza, l'unica via concessa alla madre per porsi al riparo da pretese risarcitorie sarebbe abortire, il che significa che dall'assurda premessa dell'ipotetico diritto di non nascere se non sani deriverebbe l'obbligo di abortire, cioè l'obbligo, sotto pena dei danni, di sopprimere i feti malati, norma di chiaro stampo nazista, eugenetico ed illiberale.

In quarto luogo, il bambino, agendo in giudizio per asserita lesione del diritto all'autodeterminazione della madre da parte del medico, sarebbe manifestamente privo di legittimazione processuale, per difetto di corrispondenza tra la titolarità dell'azione esperita e la titolarità del diritto violato, perciò la sua domanda non potrebbe che essere dichiarata inammissibile per carenza di un presupposto processuale dell'azione.
Il diritto a non nascere 949311
Steerpike
Steerpike
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2509
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
Il diritto a non nascere Left_bar_bleue35 / 7035 / 70Il diritto a non nascere Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 01.02.12

Torna in alto Andare in basso

Il diritto a non nascere Empty Re: Il diritto a non nascere

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.