Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

« Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. »

+13
Ludwig von Drake
Feynman
alberto
chef75
matem
Rasputin
*Valerio*
Cosworth117
teto
Paolo
Gian dei Brughi
SergioAD
Maxesteban
17 partecipanti

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

« Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. » - Pagina 2 Empty Re: « Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. »

Messaggio Da Minsky Dom 30 Set 2012 - 0:42

Milden ha scritto:Un ipotessi:

La forza nucleare forte non raggiunge distanze molto lunghe...e quindi, piú protoni ha l'atomo, meno la forza riesce a ritenerli tutti asieme...(Magari per questo gli ultimi atomi sono molto instabili?)

Scusate se mi svaglio.

Io non so quasi niente di chimica
Ma no, in soldoni hai detto giusto. La repulsione elettrostatica tra i protoni (che hanno carica positiva) ha raggio di azione infinito (sebbene la forza diminuisca con il quadrato della distanza), mentre la forza nucleare forte ha un raggio d'azione circa uguale ad un diametro protonico. Per fortuna ( « Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. » - Pagina 2 315697 ) ci sono anche i neutroni nel nucleo, che "aggiustano" un po' la situazione contribuendo a tenere separati i protoni. In pratica però, un nucleo atomico può contenere al massimo 82 protoni, poi diviene instabile ossia tende a decadere emettendo radiazioni (alfa o beta) o addirittura spaccandosi in due nuclei più leggeri. Quello con 82 protoni nel nucleo è l'atomo di piombo. Tutti gli isotopi più pesanti sono instabili, ma alcuni hanno tempi di dimezzamento lunghissimi, per esempio l'Uranio 238 (238U) ha un'emivita di oltre 4,4 miliardi di anni, quindi è considerato praticamente quasi non radioattivo.
Crescendo la massa però, e quindi il numero di protoni nel nucleo, in generale la situazione diventa sempre più critica e i transuranici con oltre 105 protoni hanno un'emivita brevissima. Tuttavia, la teoria prevede che nuclei superpesanti possano essere relativamente stabili, grazie al fatto che possono avere anche un alto numero di neutroni nel nucleo. Per esempio, l'elemento con 114 protoni (il "Flerovio") ha anche ben 184 neutroni, che tendono a renderlo un po' più stabile.

« Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. » - Pagina 2 158383

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25426
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
« Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. » - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70« Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. » - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

« Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. » - Pagina 2 Empty Re: « Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. »

Messaggio Da Steerpike Dom 30 Set 2012 - 11:27

Minsky ha scritto:
Sì, in effetti l'ununoctio dovrebbe appartenere al gruppo dei gas nobili, ma si ipotizza che sarebbe molto più reattivo dello Xeno o del Radon. Quindi formerebbe facilmente ossidi, cloruri e fluoruri, composti solidi a temperatura ambiente. Il composto più stabile potrebbe essere il tetrafluoruro (UuoF4).
Non mi meravigliava l'ipotesi che possa formare composti, ma che questi composti abbiano una vita apprezzabile. Il nucleo di ununoctio non dovrebbe decadere in poco tempo? 118 o 196 sono numeri magici nel modello a shell?

_________________
No abstraction without representation
Steerpike
Steerpike
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2509
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
« Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. » - Pagina 2 Left_bar_bleue35 / 7035 / 70« Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. » - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 01.02.12

Torna in alto Andare in basso

« Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. » - Pagina 2 Empty Re: « Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. »

Messaggio Da teto Dom 30 Set 2012 - 11:52

chissà se si riusciranno ad applicare particelle diverse dal solito, per ora si usa l'antimateria per le PET ed è stato mandato il primo segnale usando i neutrini ( http://www.lastampa.it/2012/03/16/scienza/inviato-il-primo-messaggiousando-un-fascio-di-neutrini-n1zvJDUmjUSM62kj1f4gHJ/index.html )
teto
teto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2136
Età : 30
SCALA DI DAWKINS :
« Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. » - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70« Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. » - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 16.04.10

Torna in alto Andare in basso

« Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. » - Pagina 2 Empty Re: « Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. »

Messaggio Da Minsky Dom 30 Set 2012 - 22:22

Steerpike ha scritto:
Minsky ha scritto:
Sì, in effetti l'ununoctio dovrebbe appartenere al gruppo dei gas nobili, ma si ipotizza che sarebbe molto più reattivo dello Xeno o del Radon. Quindi formerebbe facilmente ossidi, cloruri e fluoruri, composti solidi a temperatura ambiente. Il composto più stabile potrebbe essere il tetrafluoruro (UuoF4).
Non mi meravigliava l'ipotesi che possa formare composti, ma che questi composti abbiano una vita apprezzabile. Il nucleo di ununoctio non dovrebbe decadere in poco tempo? 118 o 196 sono numeri magici nel modello a shell?
Uhmmm... veramente mi sembra di no. Il nucleo più pesante con chiusura della shell nucleare ha 114 protoni e 184 neutroni (il già citato Flerovio), per i nuclei più massicci come l'ununoctio poco si può dire, non fosse altro anche perché non sono mai stati osservati. Parlare dei possibili composti di questi elementi, ricade nell'ambito della chimica ipotetica.

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25426
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
« Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. » - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70« Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. » - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

« Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. » - Pagina 2 Empty Re: « Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. »

Messaggio Da Steerpike Lun 1 Ott 2012 - 16:26

Minsky ha scritto:Parlare dei possibili composti di questi elementi, ricade nell'ambito della chimica ipotetica.
Ah, ecco. Mi sembrava strano che UuoO3 o UuoF4 fossero letteralmente stabili. Se si prende il nucleo come una scatola nera con carica positiva, può starci.

_________________
No abstraction without representation
Steerpike
Steerpike
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2509
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
« Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. » - Pagina 2 Left_bar_bleue35 / 7035 / 70« Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. » - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 01.02.12

Torna in alto Andare in basso

« Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. » - Pagina 2 Empty Re: « Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. »

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.