Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

La giustizia...

4 partecipanti

Andare in basso

La giustizia... Empty Re: La giustizia...

Messaggio Da Ospite Lun 15 Dic 2008 - 9:31

LUIS ha scritto:Il grande capo Pischello ha pubblicato le sue interessanti dieci idee. Come da lui affermato queste idee sono volte a indicare agli uomini una strada.

Credo sia importante, tuttavia, sottolineare quella che è per me la giustizia, una giustizia che non si basa e non può basarsi su regole assolute, ma solo ed esclusivamente su regole relative. Difatti, il mio concetto di giustizia non è un concetto espresso in norme, ma una base su cui costruire eventuali norme.

Individuo la giustizia come una bilancia. Una bilancia a due piatti. Su un piatto si trovano diritti e libertà, sull'altro doveri e limitazioni.

Ognuno dei quattro ha un suo peso specifico, ma questo non può essere un peso assoluto, piuttosto deve essere stabilito di volta in volta secondo la nostra percezione etica e morale. Questo peso specifico va poi moltiplicato per l'importanza del soggetto: anche questa non è mai assoluta
.
...
Caro Luis,
credo che -assai più modestamente- le "dieci idee" del grande capo Pischello non abbiano mai avuto lo scopo di indicare agli altri una strada.
Molto più modestamente ho stilato solo un'elenco di una decina di concetti che avevo già da tempo chiarito a me stesso ed alla quale ho da molti anni cercato di adeguarmi (tra l'altro, spesso senza riuscire nel mio intento!!!)
Insomma, niente di assoluto e che non può né vuole avere la presunzione di essere un riferimento agli altri. Ognuno, dopo averli letti, è in grado di rivelarne l'importanza -se gliene attribuisce- e comportarsi a suo piacimento...

Sono abbastanza daccordo nell'attribuire al termine "giustizia" un'importanza fondamentale ma, appunto come anche tu evidenzi, tale concetto non può avere valore assoluto.
In pratica, per come la vedo io, NON può esistere una regola indiscriminabile che valga sempre e per tutti allo stesso modo, anche se ciò -in prima approssimazione- può sembrare la negazione stessa del concetto di "Giustizia"...
Le leggi sancite e fatte rispettare (teoricamente) dai vari codici, in effetti, sono esse stesse soggette alla variabilità interpretativa dei giudici ed alle evenienze causali che le suscitano.
Comunque l'argomento credo sia interressantissimo e da vagliare con molta più attenzione: non saranno sufficienti un paio di post!...
Se è il caso, perché non apri un nuovo 3D sul tema?
...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

La giustizia... Empty Re: La giustizia...

Messaggio Da Ospite Lun 15 Dic 2008 - 17:57

LUIS ha scritto:Scusa, ho utilizzato una terminologia sbagliata (indicare una strada)... Sad

Aprire un nuovo 3d? Ma come??? E' questo il nuovo 3d!!!

Comunque, intendevo collocare alla base del concetto di giustizia il concetto di relatività della stessa. Per questo non credo possa esistere una "regola aurea", poichè qualunque regola ha delle eccezioni
.
...
E' vero.
Questo 3D può andare benissimo per iniziare la discussione.
Temo però che diventerà assai presto alquanto ristretto se i nostri amici vorranno dare gli apporti che mi aspetto, perché non ci riferiamo al "comune" senso d'intendere la "giustizia": a quel riguardo ci sarà comunque il tempo ed il luogo per ampliare il discorso.
Le semplificazioni "popolari" del termine, nel nostro caso -e sempre se ho ben capito dove vuoi andare a parare!- non servono a chiarire le idee: non ci si riferisce qui, assolutamente, alle convenzioni morali contravvenendo alle quali si passa a far parte di quella percentuale di esseri umani che deviano dal comune senso d'intendere e volere...
Insomma, non serve a niente codificare con un semplice tratto di causa/effetto il principio secondo cui a tale effrazione deve corrispondere una tale "pena"...
Eh eh... sarebbe in vero sciocco e senza senso! Ci riferiamo invece al fatto, a monte, che ci possono essere infinite valenze soggettive, interpretazioni, giudizi, sensibilità su quello che ognuno di noi sente come "giustizia"!...
Ma certamente vorrai aggiungere altro e sintetizzare meglio il tuo punto di vista.
...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

La giustizia... Empty Re: La giustizia...

Messaggio Da *Valerio* Lun 15 Dic 2008 - 21:14

A proposito di giustizia..."made in iran"

Comodamente adagiato sul divano,stavo leggendo le notizie sul televideo e scorrendo le pagine trovo: "Accecò ragazza,stessa pena per uomo"

Uau cos'e'? si sta forse andando verso la parita' dei sessi?
Scusate la battuta crazy


http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo436009.shtml#anchorCommenti

_________________
La vita è incontrarsi e illuminare il buio
La giustizia... Bs19011

*Valerio*
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6928
Età : 49
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
La giustizia... Left_bar_bleue69 / 7069 / 70La giustizia... Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

La giustizia... Empty Re: La giustizia...

Messaggio Da davide Lun 15 Dic 2008 - 22:42

pischello ha scritto:...

Sono abbastanza daccordo nell'attribuire al termine "giustizia" un'importanza fondamentale ma, appunto come anche tu evidenzi, tale concetto non può avere valore assoluto.
In pratica, per come la vedo io, NON può esistere una regola indiscriminabile che valga sempre e per tutti allo stesso modo, anche se ciò -in prima approssimazione- può sembrare la negazione stessa del concetto di "Giustizia"...

...[/color]
A me invece sembra lapalissiano: non c'è peggior ingiustizia che trattare tutti allo stesso modo...

davide
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11190
SCALA DI DAWKINS :
La giustizia... Left_bar_bleue0 / 700 / 70La giustizia... Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

La giustizia... Empty Re: La giustizia...

Messaggio Da ros79 Mar 16 Dic 2008 - 8:30

la giustizia non esiste, non in senso provocatorio verso lo stato, è che proprio non esiste. non c'è compensazione nella vita, non ci sono valori assoluti su cui essere intransigenti e purtroppo il significato viene dato dagli uomini e poi viene applicata dagli stessi e questo fa si che rimanga un concetto sospeso in aria.
se poi per giustizia si intende cercare di limitare i danni agli esseri viventi con una sorta di base morale è un altro conto. ma di per sè non esiste niente in natura paragonabile alla giustizia.

ros79
-----------
-----------

Femmina Numero di messaggi : 1139
Età : 42
SCALA DI DAWKINS :
La giustizia... Left_bar_bleue70 / 7070 / 70La giustizia... Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 12.11.08

Torna in alto Andare in basso

La giustizia... Empty Re: La giustizia...

Messaggio Da Ospite Mar 16 Dic 2008 - 8:57

ros79 ha scritto:la giustizia non esiste, non in senso provocatorio verso lo stato, è che proprio non esiste. non c'è compensazione nella vita, non ci sono valori assoluti su cui essere intransigenti e purtroppo il significato viene dato dagli uomini e poi viene applicata dagli stessi e questo fa si che rimanga un concetto sospeso in aria.
se poi per giustizia si intende cercare di limitare i danni agli esseri viventi con una sorta di base morale è un altro conto. ma di per sè non esiste niente in natura paragonabile alla giustizia
.
...
Quindi siamo tutti più o meno daccordo nel non ritenere vera la possibilità che esista una qualche forma di giustizia.
Un elemento che ponga rimedio, in qualche modo, alle discriminazioni stesse introdotte dalle casualità della natura, da fattori imponderabili ed imprevedibili, da comportamenti irrazionali, da esigenze diverse rivolte allo stesso oggetto...
In pratica, quasi costantemente, ciò che può rivelarsi utile agli uni si rivela contrario agli interessi degli altri.
Purtuttavia il bisogno istintivo di una qualche forma di "giustizia" permane, proprio perché l'uomo ne percepisce gli scompensi ed i controsensi.
Ma qui vorrei introdurre lo spunto per una dissertazione su una forma di "giustizia" particolare...
Viene spontaneo quindi pensare che sia per questo che molti si rifugiano nella speranza -per quanto aleatoria ed irrazionale- di una suprema giustizia vendicatrice, una forma di giustizia "assoluta" ed impartita in forma totale ed omnicomprensiva. Una giustizia che possa ripagare tutti i mali subiti e tutte le coercizioni ricevute.
Magari una giustizia "postuma", per chi crede in una sorta di eternità, di appiattimento sulla dimensione temporale: la giustizia divina...
E qui il discorso si fa complesso. La fede ha sempre captato questa necessità, questo bisogna di credere nel... risarcimento, nella riparazione dei torti subiti in vita...
Da qui a creare i presupposti per circuire le anime semplici e dar loro la speranza di una rivalsa nell'"altra vita" il passo è breve.
...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

La giustizia... Empty Re: La giustizia...

Messaggio Da Ospite Mar 16 Dic 2008 - 9:15

Parlare di giustizia è parlare umanamente. La giustizia in sè non esiste se non concettualmente e viene applicata dalle società attraverso le leggi in modo che gli uomini possano vivere gli uni con gli altri. Il problema è che noi diamo senso ad un termine arbitrario cercando poi di assimilarlo e renderlo "vero" e sostanziale. Se dovessi immaginare quale sia l'unico e pimordiale senso di "ingiustizia percepito" dall'uomo lo identificherei nella sua "coscienza di morte", la quale ha sviluppato poi il bisogno di consolazione e compensazione che, come dice pischello, nelle menti deboli (oggi), ma nella stragrande maggioranza dei casi (ieri) si traduceva nella fede in una vita senza "MORTE", quindi senza ingiustizia.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

La giustizia... Empty Re: La giustizia...

Messaggio Da Ospite Mar 16 Dic 2008 - 10:50

LUIS ha scritto:
Lucanfo ha scritto:(...) La giustizia in sè non esiste se non concettualmente e viene applicata dalle società attraverso le leggi (...)
Come si deve giungere alla formulazione di leggi?

Non si "deve" giungere. E' una conseguenza del vivere sociale, le regole sono il risultato di una lunghissima evoluzione culturale e il risultato "parziale" a cui siamo giunti oggi è ciò che i vari gruppi umani hanno saputo pensare nel corso della loro storia, tant'è che il concetto di giustizia cambia radicalmente da una parte all'altra del mondo. Se esistesse una giustizia "vera" esisterebbe un assoluto e i popoli smetterebbero di massacrarsi, ma sappiamo tutti che purtroppo non è così.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

La giustizia... Empty Re: La giustizia...

Messaggio Da ros79 Ven 19 Dic 2008 - 12:18

Lucanfo ha scritto:Parlare di giustizia è parlare umanamente. La giustizia in sè non esiste se non concettualmente e viene applicata dalle società attraverso le leggi in modo che gli uomini possano vivere gli uni con gli altri. Il problema è che noi diamo senso ad un termine arbitrario cercando poi di assimilarlo e renderlo "vero" e sostanziale. Se dovessi immaginare quale sia l'unico e pimordiale senso di "ingiustizia percepito" dall'uomo lo identificherei nella sua "coscienza di morte", la quale ha sviluppato poi il bisogno di consolazione e compensazione che, come dice pischello, nelle menti deboli (oggi), ma nella stragrande maggioranza dei casi (ieri) si traduceva nella fede in una vita senza "MORTE", quindi senza ingiustizia.
gran bella intuizione ok
quindi è nata prima l'ingiustizia della giustizia. ergo...compensazione, unico movente per qualsiasi azione umana.

ros79
-----------
-----------

Femmina Numero di messaggi : 1139
Età : 42
SCALA DI DAWKINS :
La giustizia... Left_bar_bleue70 / 7070 / 70La giustizia... Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 12.11.08

Torna in alto Andare in basso

La giustizia... Empty Re: La giustizia...

Messaggio Da Giovanni 4-23 Gio 29 Apr 2010 - 17:40

Ludwig von Drake ha scritto:
Ludwig von Drake ha scritto:
Lucanfo ha scritto:(...) La giustizia in sè non esiste se non concettualmente e viene applicata dalle società attraverso le leggi (...)
Come si deve giungere alla formulazione di leggi?
All'epoca eravamo in pochi ed io ero LUIS... come si deve giungere alla formulazione delle leggi secondo voi?

Come ho già detto non credo che una componente dogmatica possa essere eliminata dalla società.

"Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te" ad esempio.

_________________
Il sabato è stato fatto per l'uomo e non l'uomo per il sabato MC 2:27
Giovanni 4-23
Giovanni 4-23
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 555
Età : 45
SCALA DI DAWKINS :
La giustizia... Left_bar_bleue1 / 701 / 70La giustizia... Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.09.09

Torna in alto Andare in basso

La giustizia... Empty Re: La giustizia...

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.