Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Buddhismo

+32
chef75
mix
nellolo
alfyfran
alec
Tomhet
Cosworth117
Alieno97
Minsky
Paolo
loonar
klaus54
Steerpike
idRon
PaperJack
delfi68
SergioAD
ros79
alberto
teto
Avalon
Multiverso
Johnny
uoz
Rasputin
Werewolf
kalibro20
maxsar
Clint
spiritolibero
davide
Ludwig von Drake
36 partecipanti

Pagina 20 di 22 Precedente  1 ... 11 ... 19, 20, 21, 22  Successivo

Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Sab 14 Apr 2012 - 21:28

Almeno per me.

in poche parole, la vita, cosi com'era non ti piaceva, quindi te ne stai dipingendo una tutta tua..

Bene, plausibile, ma c'è da dubitare che questa possa essere una via per tutti..

Questa è una cosa che posso capire..
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Rasputin Sab 14 Apr 2012 - 21:31

klaus54 ha scritto:
Ti potrà sembrare strano, ma io ero fortemente ateo ed anticlericale. Ma in un ateismo troppo razionale e schematico,non c'è spazio per l'autoanalisi e l'osservazione "emozionale", come la definisci, del mondo. Quello che si definisce spiritualità, o almeno cosa intendo io per spiritualità. Troppo arido per vivere la bellezza (e la bruttezza,fanno parte della stessa cosa) del mondo. Almeno per me.

Il grassetto mi pare sintomatico. Come tanti altri, hai cambiato marca di stampelle, non me ne volere eh ma per me è un segno di debolezza. "Qual'è il senso della vita" è una domanda stupida. La vita è un processo chimico, l'unica domanda legittima è "Qual'è il senso che io do alla mia vita", e nessun amico immaginario/filosofia farlocca ti potrà mai dare la risposta. E col mestiere che fai dovresti conoscere da un pezzo qual'è il senso della tua vita; e se non lo conosci, come ben sai lo conosco molto bene io, e so dargli il valore che ha.

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Buddhismo - Pagina 20 Merini10- Buddhismo - Pagina 20 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59071
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Sab 14 Apr 2012 - 21:36

delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da klaus54 Sab 14 Apr 2012 - 22:55

"L’autocoscienza è caratteristica unica degli esseri umani e ci da una diversa percezione di noi stessi; siamo in grado di pensare al fatto che pensiamo. L’autocoscienza, insieme con il linguaggio che ci permette di esprimerla, è ciò che rende l’homo sapiens umano."
Richard Maurice Bucke

Non vi sfiora neanche l'idea che invece è LA VOSTRA VITA AD ESSERE GRETTA E STERILE.
A me quelle cose lette fanno venire tristezza, perchè invece siete voi ed i vostri confini che vi limitano a vedere oltre il vostro naso.
Il cuore è una pompa.Ma è il motore della vita.
Il cervello è un insieme di neuroni. Ma è ciò che ci spinge più in alto nella conoscenza, nella bellezza delle arti, nei pensieri arditi che fanno che l'uomo sia speciale, e come disse Dante fatto per "seguire virtute e canoscenza".
L'amore, l'odio, la rabbia, la gioia, sono meccanismi chimici ed elettrici, ma hanno in loro i colori di una tavolozza di un pittore e la vostra, è solo una scala cromatica di grigi.
Ritenete le emozioni, la spiritualità, la filosofia delle cose inutili e dannose. A volte penso che siate più degni di vivere la vita da batteri, piuttosto che da uomini. In quel caso non pensereste ed agireste meccanicamente secondo i principi stabiliti dalla biochimica.
Un mondo parallelo, una vita tutta mia, pensatela come volete, ma sicuramente mentre io scorgo il continente oltre l'orizzonte, voi riuscite a vedere solo l'onda vicino alla barca.


Delfi.Mi spiace deludere la tua sicumera (dal dizionario della lingua italiana: sinonimo di aria di ostentata superiorità, presunzione, sussiego). Io non sono neanche mai stato battezzato.

Paolo, mi è balzata all'occhio la tua firma: "La questione se "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo..."

Buddha disse:
"Tieni questo a mente: Un uomo ateo è un uomo incompleto, perché la vita è fatta di opposti. Una persona autenticamente religiosa è entrambe le cose; ateo da una parte e credente dall'altra. La sua vita contiene entrambi gli aspetti, ma egli li armonizza. La religione consiste proprio in quell'armonia. E chi è solo un credente in Dio non è una persona religiosamente matura. Non ha ancora raggiunto un equilibrio nella sua vita. Chi crede fermamente ad una idea va destrutturato, credente o ateo, perché chi diventa certo, muore. Il viaggio deve andare avanti; la ricerca deve continuare.
La vita è equilibrio. Chi raggiunge questo equilibrio raggiunge la verità"

_________________
Siamo ciò che pensiamo.Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
klaus54
klaus54
-------------
-------------

Numero di messaggi : 721
Occupazione/Hobby : Medico Anestesista Rianimatore
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da silvio Sab 14 Apr 2012 - 23:41

klaus54 ha scritto:



"L’autocoscienza è caratteristica unica degli esseri umani e ci da una diversa percezione di noi stessi; siamo in grado di pensare al fatto che pensiamo. L’autocoscienza, insieme con il linguaggio che ci permette di esprimerla, è ciò che rende l’homo sapiens umano."
Richard Maurice Bucke



L'autocoscienza è rimasto l'unico dubbio che mette in crisi il mio ateismo, non riesco bene a comprenderla a fondo.
silvio
silvio
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4404
Età : 62
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.11.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Sab 14 Apr 2012 - 23:54

Non vi sfiora neanche l'idea che invece è LA VOSTRA VITA AD ESSERE GRETTA E STERILE.

Read more: http://atei.forumitalian.com/t563p940-buddhismo#ixzz1s3URwFgk

facciamo un'analisi logica e vediamo:

io non mi rivolgo a nessuna dottrina per stare bene, tu si.
io non mi rivolgo a nessun maestro\saggio per considerare gli aspetti della vita, tu si
io non ho bisogno di usare parole in indù per sostenere un mio parere, tu si.
io mi sento svincolato dal riconoscermi in alcuna setta, tu no.
io trovo soddisfazione nel mondo fisico, tu ricorri ad assunti di quello metafisco
io non ho bisogno di recitare dei mantra, tu si.
io non ho bisogno di nulla che non sia alla portata della razionalità, tu no.

..chi è fra i due che avrebbe una vita reale e fisica arida? io che non ne fuggo o tu che ne fuggi?

..chi è che ha bisogno del buddismo per trovare un equilibrio? ..io? ..o tu?

Non dovresti ripensare a quella stupida accusa qui sopra in quote che riolgi a chi non deve ricorrere alla droga del buddismo per stare in equilibrio?
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Paolo Dom 15 Apr 2012 - 0:30

klaus54 ha scritto:"L’autocoscienza è caratteristica unica degli esseri umani e ci da una diversa percezione di noi stessi; siamo in grado di pensare al fatto che pensiamo. L’autocoscienza, insieme con il linguaggio che ci permette di esprimerla, è ciò che rende l’homo sapiens umano."
Richard Maurice Bucke

Ci da la possibilità di parlare con noi stessi. E' questo l'inganno più subdolo che ci fa il nostro cervello. Da qui l'idea illusoria di avere un anima e una spiritualità. Ma vivere nell'illusione non è certo degna di un "sapiens".

klaus54 ha scritto:
Non vi sfiora neanche l'idea che invece è LA VOSTRA VITA AD ESSERE GRETTA E STERILE.

Gretto: Che non ha affetti o ideali, spiritualmente angusto, arido, squallido privo di spiritualità e passione.

Sterile: l'incapacità biologica da parte di un uomo o di una donna di contribuire al concepimento.

Non so nulla di te, della tua vita e della tua persona e non posso certo giudicarti. So che nella mia vita sto facendo, e ho fatto, molto per aiutare tante persone, in particolare i bambini. Ne ho salvati più di uno!! Forse ti potrà sembrare starno ma aiuto una suora (suor Marisa) nella assistenza dei detenuti in affido in un centro sociale, in particolare extra comunitari. Potrei scrivere tante altre cose, ma non mi piace "ostentare" la mia squallidezza morale. E sai perchè lo faccio? Solo perchè lo sento e perchè mi fa piacere farlo. Non mi aspetto nessuna riconoscenza, nemmeno un grazie. Tanto meno per vedere oltre l'orizzonte. Mi basta vedere la mia vita tutti i giorni e, mi girerebbero un po' le balle, ma anche dovessi morire domani mattina so di aver vissuto appieno la mia vita!!

Sulla sterilità niente da dire, ho una azoospermia !! wink..

klaus54 ha scritto:
A me quelle cose lette fanno venire tristezza, perchè invece siete voi ed i vostri confini che vi limitano a vedere oltre il vostro naso.
Il cuore è una pompa.Ma è il motore della vita.
Il cervello è un insieme di neuroni. Ma è ciò che ci spinge più in alto nella conoscenza, nella bellezza delle arti, nei pensieri arditi che fanno che l'uomo sia speciale, e come disse Dante fatto per "seguire virtute e canoscenza".
L'amore, l'odio, la rabbia, la gioia, sono meccanismi chimici ed elettrici, ma hanno in loro i colori di una tavolozza di un pittore e la vostra, è solo una scala cromatica di grigi.
Ritenete le emozioni, la spiritualità, la filosofia delle cose inutili e dannose. A volte penso che siate più degni di vivere la vita da batteri, piuttosto che da uomini. In quel caso non pensereste ed agireste meccanicamente secondo i principi stabiliti dalla biochimica.
Un mondo parallelo, una vita tutta mia, pensatela come volete, ma sicuramente mentre io scorgo il continente oltre l'orizzonte, voi riuscite a vedere solo l'onda vicino alla barca.

Belle frasi ad effetto!! Non so perchè io dovrei ritenere filosofia spiritualità e le emozioni cose inutili. Ho sempre apprezzato la filosofia e la ritengo una delle più belle discipline insieme alla matematica. Non commento la tua sparata sulle emozioni e la spiritualità. O dai delle motivazioni alle tue posizioni o lasciano il tempo che trovano.

klaus54 ha scritto:
Paolo, mi è balzata all'occhio la tua firma: "La questione se "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo..."

Buddha disse:
"Tieni questo a mente: Un uomo ateo è un uomo incompleto, perché la vita è fatta di opposti. Una persona autenticamente religiosa è entrambe le cose; ateo da una parte e credente dall'altra. La sua vita contiene entrambi gli aspetti, ma egli li armonizza. La religione consiste proprio in quell'armonia. E chi è solo un credente in Dio non è una persona religiosamente matura. Non ha ancora raggiunto un equilibrio nella sua vita. Chi crede fermamente ad una idea va destrutturato, credente o ateo, perché chi diventa certo, muore. Il viaggio deve andare avanti; la ricerca deve continuare.
La vita è equilibrio. Chi raggiunge questo equilibrio raggiunge la verità"

Lo avrà anche detto Buddha ma ha detto una bella cazzata. Io non sono ateo. Sei tu che mi definisci così. Io sono solo un uomo qualunque che non ha subito il lavaggio del cervello. L'ateismo è la condizione naturale, credere è una successiva posizione che ognuno è libero di avere. E poi che cosa vuol dire la vita è fatta di opposti? Le solite frasi ad effetto. Io non ho credo fermamente a nulla. Vivo la vita e mi limito a valutare in modo razionale, limitatamente alle mie capacità, la realtà che mi circonda. Io nè viaggio nè ricerco nulla. Sono già appagato così. So quello che faccio e a me basta.

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Paolo Dom 15 Apr 2012 - 0:39

silvio ha scritto:
klaus54 ha scritto:



"L’autocoscienza è caratteristica unica degli esseri umani e ci da una diversa percezione di noi stessi; siamo in grado di pensare al fatto che pensiamo. L’autocoscienza, insieme con il linguaggio che ci permette di esprimerla, è ciò che rende l’homo sapiens umano."
Richard Maurice Bucke



L'autocoscienza è rimasto l'unico dubbio che mette in crisi il mio ateismo, non riesco bene a comprenderla a fondo.

Come ho scritto nella mia risposta a Klaus, l'autocoscienza è una capacità del cervello di poter dialogare con noi stessi. E' un inganno che ti fa credere che esistano due elementi, tu e la tua coscienza, il tuo spirito o anima che di si voglia. Ma, rifletti bene, sei sempre tu con te stesso!! E' molto difficile capirlo perchè sei così da sempre.Ma se ci rifletti lo capisci.

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da klaus54 Dom 15 Apr 2012 - 1:14

delfi68 ha scritto:
Non vi sfiora neanche l'idea che invece è LA VOSTRA VITA AD ESSERE GRETTA E STERILE.

Read more: http://atei.forumitalian.com/t563p940-buddhismo#ixzz1s3URwFgk

facciamo un'analisi logica e vediamo:

io non mi rivolgo a nessuna dottrina per stare bene, tu si.
io non mi rivolgo a nessun maestro\saggio per considerare gli aspetti della vita, tu si
io non ho bisogno di usare parole in indù per sostenere un mio parere, tu si.
io mi sento svincolato dal riconoscermi in alcuna setta, tu no.
io trovo soddisfazione nel mondo fisico, tu ricorri ad assunti di quello metafisco
io non ho bisogno di recitare dei mantra, tu si.
io non ho bisogno di nulla che non sia alla portata della razionalità, tu no.

..chi è fra i due che avrebbe una vita reale e fisica arida? io che non ne fuggo o tu che ne fuggi?

..chi è che ha bisogno del buddismo per trovare un equilibrio? ..io? ..o tu?

Non dovresti ripensare a quella stupida accusa qui sopra in quote che riolgi a chi non deve ricorrere alla droga del buddismo per stare in equilibrio?

Paolo perchè ti senti chiamato in causa? Anzi, da quanto hai detto approvo la tua visione e sono felice di sentire che non credi fermamente in nulla. Manco a farlo apposta, ti ritrovi in quello che diceva Siddharta in ciò che ti ho citato. Paradossale che allo stesso tempo tu approvi e rifiuti.
Cosa mi fa affermare certe cose?Quello che mi viene risposto.
Se Delfi è l' Übermensch, l'uomo che non ha bisogno di nulla, ma che dice di essere schiavo di sostanze, poi non venitemi a dare del drogato. Preferisco contemplare la realtà con i mezzi a mia disposizione,nulla di metafisico ripeto.La vita la indago, non la rifuggo.è bene sempre pulire lo specchio, per riflettersi nel mondo.

_________________
Siamo ciò che pensiamo.Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
klaus54
klaus54
-------------
-------------

Numero di messaggi : 721
Occupazione/Hobby : Medico Anestesista Rianimatore
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da mix Dom 15 Apr 2012 - 1:42

klaus54 ha scritto:A mix: ti ho compreso perfettamente, anzi ho sempre compreso cosa scrivessi. Hai un modo di scrivere chiaro e cristallino.
OK grazie per la risposta.
quindi se anche solo una persona riesce a comprendermi (pur non avendo detto nulla riguardo al suo accordo o disaccordo con le mie idee, che qui non importa; e non ha neppure la mia stessa posizione rispetto al buddismo) non può essere una casualità, può solo significare che quello che scrivo è comprensibile;

può essere difficile da comprendere, per alcune ragioni, probabilmente concomitanti:
mie posizioni inconsuete ritenute "pericolose" e quindi da "censurare" immediatamente in qualche modo; poi, perché siano pericolose, meriterebbe un'analisi.
fortissimi pregiudizi (errati) sulle mie caratteristiche atee/religiose;
categorie usate nei ragionamenti non abituali; per questo faticose e fastidiose da manipolare;
reazione isterica a una mia palese indifferenza rispetto alla gerarchia/prestigio precostituita n questo forum
ed a un'esplicitata mia percezione della comicità della grande massa di messaggi con unico contenuto un conformistico OK ai pareri altrui;
come pure del sistema dei verdi e rossi (io vorrei dare un viola o un marrone a volte, ma pure un pois o uno zebrato, ma non posso Buddhismo - Pagina 20 649521)

ma nessuno sarebbe obbligato a leggere i miei inutili post e a reiterare alla nausea rispondendo che sono incomprensibili;
se non per farmi divertire. per questo: grazie a dhelphy e a PapaRasp. Buddhismo - Pagina 20 166799
mix
mix
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6549
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.12

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Dom 15 Apr 2012 - 9:06

l'uomo che non ha bisogno di nulla, ma che dice di essere schiavo di sostanze, poi non venitemi a dare del drogato. Preferisco contemplare la realtà con i mezzi a mia disposizione,nulla di metafisico ripeto.La vita la indago, non la rifuggo.è bene sempre pulire lo specchio, per riflettersi nel mondo.

Read more: http://atei.forumitalian.com/t563p940-buddhismo#ixzz1s5jYhFZv

La differenza che ti ostini a non voler cogliere, è che chi assume stupefacenti SA (SAPERE) di farlo, viceversa, tu non riesci a vedere quanto, la dottrina in generale, ma anche quella buddista in particolare, sia null'altro che uno stupefacente (dopping) per la mente...


Manco a farlo apposta, ti ritrovi in quello che diceva Siddharta in ciò che ti ho citato.

Read more: http://atei.forumitalian.com/t563p940-buddhismo#ixzz1s5jxyX16
NON è un uomo "normale" a trovarsi d'accordo con Siddarta, ma è Siddarta a dire cose normalissime, alle quali ci sia arriva tranquillamente senza leggere Siddarta..
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Dom 15 Apr 2012 - 9:10

MIX quindi se anche solo una persona riesce a comprendermi (pur non avendo detto nulla riguardo al suo accordo o disaccordo con le mie idee, che qui non importa; e non ha neppure la mia stessa posizione rispetto al buddismo) non può essere una casualità, può solo significare che quello che scrivo è comprensibile;

Read more: http://atei.forumitalian.com/t563p940-buddhismo#ixzz1s5ke92AG

Cioè, fammi capire...

Ti senti assolto e apposto con la tua coscienza poichè, l'unico altro utente che è ampiamente accusato di "scippare" le parole e usarle fuori dall'alveo del loro significato semantico convenzionale. E anche se non fosse l'unico, è comunque un ambivalente, bipolare e buddista, il quale non appena lo metti con le spalle al muro trova la massima difesa nel inserire copia\incolla in parte in lingua Indù! E ad inventarsi un numero infinito di sette buddiste, alle quali lui, aderisce in modo modulare a seconda della critica..

..siete due soggetti molto interessanti da leggere.. ahahahahahah
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Dom 15 Apr 2012 - 9:12

klaus54 ha scritto:

Non vi sfiora neanche l'idea che invece è LA VOSTRA VITA AD ESSERE GRETTA E STERILE.

(maddalena, impersonata gentilmente da Chef75)
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Dom 15 Apr 2012 - 9:51

Telefonata notturna, Mix cerca Klaus..

delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Dom 15 Apr 2012 - 9:52

..scusate i video eh..ma a stronzate, vien da rispondere con stupidate..almeno che facciano sorridere e non solo ridere..
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da mix Dom 15 Apr 2012 - 12:07

delfi68 ha scritto:La differenza che ti ostini a non voler cogliere, è che chi assume stupefacenti SA (SAPERE) di farlo, viceversa, tu non riesci a vedere quanto, la dottrina in generale, ma anche quella buddista in particolare, sia null'altro che uno stupefacente (dopping) per la mente...
esagerando strumentalmente per divertirci un po',
è come dire: è preferibile assumere eroina sapendo cosa si sta facendo (?!?!?!???)
piuttosto che farsi un bottiglione di Lambrusco (in 4 Buddhismo - Pagina 20 777588 ) pensando di farlo solo per stare allegramente in compagnia?
(attribuisco alla filosofia buddhista la stessa pericolosità dell'alcol, non è poco;
anche quando complessivamente si esagera con la prima, dubito si possano avere i danni totali del secondo)

delfi68 ha scritto:
Manco a farlo apposta, ti ritrovi in quello che diceva Siddharta in ciò che ti ho citato.
NON è un uomo "normale" a trovarsi d'accordo con Siddarta, ma è Siddarta a dire cose normalissime, alle quali ci sia arriva tranquillamente senza leggere Siddarta..
a parte che l'uomo "normale" attuale è posteriore a Siddharta e che il buddhismo (se non sbaglio) dice di uccidere chiunque si propone come Buddha o meglio (si) ritenga esserlo (uccidere è detto in accezione ideale;
visto che il discorso è sul piano ideale anche l'uccisione, l'eliminazione, non è fisica, ma teorica).
credo che nessun bhuddista, certamente non klaus, dica che sia indispensabile seguire le indicazioni buddhiste per ottenere i risultati desiderati;
se ho capito qualcosa da questa discussione direi che, visto che è già stato distillato un sistema filosofico che nel corso del tempo ha dimostrato la sua bontà (opinioni personali, tra l'altro, che non prendo come mie -nella mia quotidianità-, mi sono estranee, ma che non ho nessun problema a rispettare;
ci mancherebbe altro;
sono una persona come tutti i miei simili;
non possiedo geni geniali (o patologie conosciutissime?!?! Buddhismo - Pagina 20 649521 ) che mi permettono di vedere cose differenti dai miei simili;
al massimo indirizzo la mia attenzione su argomenti che sono comunemente trascurati;
al massimo lo faccio con uno sguardo libero e audace)

potrebbe essere produttivo non mettersi ognuno, ogni volta, a riscoprire l'acqua calda
(questa metafora ritengo sia alla portata di chiunque, non si possa fraintendere, detta in questo contesto; concordi Paolo? mi fa risparmiare un paragrafo per dettagliare con precisione cosa sta al posto dell'acqua calda, molto semplicemente; tutto qui; riesco a fartene cogliere l'utilità per me e per chi legge?)

dhelphy, una conferma di queste mie parole lo trovi in un post precedente dove klaus mi da dell'illuminato; io mai mi sono detto buddhista,
non lo sono,
ma probabilmente ho selezionato (più o meno autonomamente) modi di pensiero, comportamenti, categorie che assomigliano molto a quella filosofia;
senza assumerne aspetti formali meno consoni alla mia personalità ed alle mie esperienze personali;

io non credo esista un solo percorso buono per raggiungere le proprie mete;
ce ne sono alcuni più o meno buoni;
li rende più o meno buoni, per lo più, la motivazione recondita con cui si intraprendono, tali percorsi:
se per approfondire la conoscenza dell'universo per il gusto personale e l'utilità sociale di questa operazione;
oppure per la solita, antichissima, motivazione: scoprire strumenti nuovi per sopraffare i propri simili e acquisire maggiore "energia potenziale" (motivazione peraltro naturalissima)
mix
mix
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6549
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.12

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Dom 15 Apr 2012 - 12:34

Vado a mangiare il pollo!!! ..con patate arrosto ihumm..
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Dom 15 Apr 2012 - 13:11

A mix e kalus..vi dico solo che la vera meraviglia non è ciò che vi riuscite a costruire nel vostro cervello, la vera meraviglia è la natura che ci circonda, la magia della biologia molecolare, la fisica delle particelle, la fisica astronomica, l'evoluzione, la genetica..e pure la matematica, sebbene disilluda le menti, è la cosa più armonica e sincera che la mente umana può concepire.

Non è un siddarta vestito di stracci, ma un Einstein, un Boltzman un Planck..questi sono i veri maestri della vita. Che non ci mentono, ci danno tutti gli strumenti per capire ciò che dicono e ci dicono cose che non sono ne banali ne arrivabili dalle menti pigre, che come kalus credono che la poesia e l'amore risiedano nella loro capoacità di vivere bene con se stessi, trascurando di capire gli altri, o relegando gli altri in loro mondi "inferiori" ed estranei.

Le dottrine dei maestri straccivendoli sono le dottrine dei pigri, di chi non riesce a capire la vita vera e allora se ne "forma" una immaginaria..

Dopo aver capito gli argomenti della scienza si arriva in modo naturale a comprendere la sacralità della biologia, dell'ecosistema e delle società pacifiche.

Io, imbottito di dogmi e di mantra posso solo esprimere ignoranza e autarchia intellettuale, invece liberato e reso erudito sulla realtà della vita e della natura, e non sugli assunti dottrinali arbitrari di vita e natura, posso finalmente comprenderla.

Certo che ci vuole impegno e umiltà. ma sopratutto coraggio.

Quello che manca a chiunque si rifugia nei mondi della filosofia pacchiana trafugata da Kant, Nietzsche, Schopenhauer e piegandola ai propri bassi usi di gente spaventa e che cerca solo di sopravvivere nel turbinio della vita..

La scienza vera insegna anche come vivere sereni. Fornisce il coraggio di accettare la morte e dare un senso a se stessi in questa breve parentesi di luce, tra l'inesistenza e la morte.

In questi mesi sto cercando di comprendere i significati profondi dell'entropia, le sue definizioni e le sue leggi, e da questa comprendere l'ordine del nostro mondo..non mi affido di certo a chi fornisce "calmanti e dopanti" per la mente per poter navigare nella tempesta della realtà percepita. Niente paracadute, una caduta libera a massima velocità, e infine lo schianto..ma a occhi ben aperti.
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da klaus54 Dom 15 Apr 2012 - 13:28

Buon per te.non sto a dir altro.

_________________
Siamo ciò che pensiamo.Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
klaus54
klaus54
-------------
-------------

Numero di messaggi : 721
Occupazione/Hobby : Medico Anestesista Rianimatore
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Rasputin Dom 15 Apr 2012 - 13:48

klaus54 ha scritto:"L’autocoscienza è caratteristica unica degli esseri umani e ci da una diversa percezione di noi stessi; siamo in grado di pensare al fatto che pensiamo. L’autocoscienza, insieme con il linguaggio che ci permette di esprimerla, è ciò che rende l’homo sapiens umano."
Richard Maurice Bucke

Non vi sfiora neanche l'idea che invece è LA VOSTRA VITA AD ESSERE GRETTA E STERILE.
A me quelle cose lette fanno venire tristezza, perchè invece siete voi ed i vostri confini che vi limitano a vedere oltre il vostro naso.
Il cuore è una pompa.Ma è il motore della vita.
Il cervello è un insieme di neuroni. Ma è ciò che ci spinge più in alto nella conoscenza, nella bellezza delle arti, nei pensieri arditi che fanno che l'uomo sia speciale, e come disse Dante fatto per "seguire virtute e canoscenza".
L'amore, l'odio, la rabbia, la gioia, sono meccanismi chimici ed elettrici, ma hanno in loro i colori di una tavolozza di un pittore e la vostra, è solo una scala cromatica di grigi.
Ritenete le emozioni, la spiritualità, la filosofia delle cose inutili e dannose. A volte penso che siate più degni di vivere la vita da batteri, piuttosto che da uomini. In quel caso non pensereste ed agireste meccanicamente secondo i principi stabiliti dalla biochimica.
Un mondo parallelo, una vita tutta mia, pensatela come volete, ma sicuramente mentre io scorgo il continente oltre l'orizzonte, voi riuscite a vedere solo l'onda vicino alla barca.


Delfi.Mi spiace deludere la tua sicumera (dal dizionario della lingua italiana: sinonimo di aria di ostentata superiorità, presunzione, sussiego). Io non sono neanche mai stato battezzato.

Paolo, mi è balzata all'occhio la tua firma: "La questione se "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo..."

Buddha disse:
"Tieni questo a mente: Un uomo ateo è un uomo incompleto, perché la vita è fatta di opposti. Una persona autenticamente religiosa è entrambe le cose; ateo da una parte e credente dall'altra. La sua vita contiene entrambi gli aspetti, ma egli li armonizza. La religione consiste proprio in quell'armonia. E chi è solo un credente in Dio non è una persona religiosamente matura. Non ha ancora raggiunto un equilibrio nella sua vita. Chi crede fermamente ad una idea va destrutturato, credente o ateo, perché chi diventa certo, muore. Il viaggio deve andare avanti; la ricerca deve continuare.
La vita è equilibrio. Chi raggiunge questo equilibrio raggiunge la verità"

Klaus, forse non ti rendi conto (Spero) di quanta arroganza e sicumera contiene questo tuo intervento, a mio parere al limite dell'insulto alla dignità umana.

Ti ho dato un rosso solo perché non potevo dartene di più; ho grassettato alcuni dei motivi.

Sono rattristato ed anche un po' deluso.

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Buddhismo - Pagina 20 Merini10- Buddhismo - Pagina 20 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59071
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da teto Dom 15 Apr 2012 - 13:50

Delfi, secondo me klaus sa benissimo che noi esseri umani siamo macchine biologiche e che non ce nessuna divinità o paradiso o chissà cosa, semplicemente lui non si gasa con la fisica, Einstein o con qualche altro fisico, mi pare che Cartesio ( grande matematico ) ritenesse che gli animali sono macchine che non provano dolore, si grande matematico ma un po' bastardo, io credo che a klaus non piacciano i matematici cosí
teto
teto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2136
Età : 30
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 16.04.10

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Paolo Dom 15 Apr 2012 - 14:45

Klaus, fa il solito discorso di ogni credente, di qualsiasi fede sia. Considera l'emotività, nel senso più ampio del termine, come elemento sufficiente per fondare un convincimento. Per contro, sicuramente delfi rasp ed io non siamo d'accordo. O una cosa è logica e razionale o per noi non ha né la dignità né la validità di elemento provate un qualcosa, e tanto meno da questo si possono trarre delle conclusioni.

Mi sono espresso anche per delfi rasp, ma ritengo di aver interpretato correttamente il loro pensiero, in quanto coincide con il mio. Se non si chiarisce questo punto possiamo scrivere altre mille pagine girando intorno senza mai arrivare a nulla.

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Lotus Dom 15 Apr 2012 - 15:43

klaus54... pensavo di poter tollerare il buddhismo più del cattolicesimo ma forse mi sbagliavo, troppa presunzione e saccenza nei tuoi post, ma non credo siano così tutti i buddhisti, spero. Tu che scorgi il continente oltre l'orizzonte e noi solo l'onda? Ma ti sei mai chiesto se è una tua visione sto continente? Ma poi che significa spiritualità? Oggi ho parlato con un amico giapponese, mi ha detto che nei prossimi giorni deve andare in un'altra città per prendere parte a un rito buddhista dedicato a una sua zia, non doveva essere una semplice relazione, verificabile quotidianamente, tra corpo e mondo? O forse quello è un altro buddhismo, come dicevo qualche post fa? Tutto questo ha un non so che di misticheggiante, quando dici di sapere, di conoscere, mentre noi atei/non credenti navighiamo nell'oscurità... O_O quindi ha ragione pure delfi quando dice che usate la parola "conoscenza" per mascherarne un'altra... vi siete premurati di sostituirla perché non volete che si accosti troppo alla religione del luogo in cui siete cresciuti, o che? Comunque tutti questi interventi dal contenuto religioso non fanno altro che aumentare la mia barra di dawkins... i credenti, in qualsiasi divinità, sono convincenti tutti nella stessa maniera (forse gli islamici un po' di più)... Buddhismo - Pagina 20 418715

Lotus
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 424
Località : Napoli
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.01.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da klaus54 Dom 15 Apr 2012 - 15:54

‎"Ho sempre amato il deserto. Ci si siede su una duna di sabbia. Non si vede nulla. Non si sente nulla. E tuttavia qualche cosa risplende in silenzio." Antoine de Saint-Exupéry

Ad ognuno i suoi occhi. Le mie risposte sono frutto dei continui attacchi e insulti (in modo implicito,ma non sono stupido) rivolti. Si tollera e si schiva l'attacco, ma se il risultato sperato non è tale da far finire la violenza, si pone uno scudo contro essa. Lotus, fai le tue considerazioni. La razionalità e le leggi fisiche le conosco bene, se a voi sta bene vivere come animali senza porvi domande, non è mio interesse.Per questo dicevo che allora è meglio viver da batteri,non si ha nemmeno un sistema nervoso atto al pensiero. In quel modo vi risparmiate il superfluo.
Religione,mistico,credenza, sofismo. Attuate lo stesso sistema di una setta.Screditare senza ascoltare.Chi ci perde, in tutto ciò,non sono certo io.
Mix ha illustrato bene invece la situazione di chi non appoggia certe scelte e filosofie,eppure dialoga.Invece di insultarlo,dovreste prenderne insegnamento.

_________________
Siamo ciò che pensiamo.Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
klaus54
klaus54
-------------
-------------

Numero di messaggi : 721
Occupazione/Hobby : Medico Anestesista Rianimatore
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da klaus54 Dom 15 Apr 2012 - 16:04

Tratto da un sito antispecista. Qualcuno per analizzare se stessi, si pone in confronto, andando a conoscere ciò che può o non può essere utile a se stessi.
Prima di dare dell'intollerante a chi per molte volte a cercato di evitare lo scontro, cercate come sempre,di pulire il vostro specchio.

Riflessioni su buddismo e antispecismo

È possibile sostenere che buddismo e antispecismo, sebbene nati in contesti storico-culturali molto diversi, possano essere considerati parte di un identico movimento di liberazione? Per quanto si tratti di un’affermazione impegnativa, la cui dimostrazione può risultare difficile, ritengo che la risposta a questa domanda sia sì. Obiettivo di questa riflessione è, dunque, quello di evidenziare come buddismo e antispecismo condividano presupposti e finalità comuni, analizzando alcuni criteri teorici e pratici cui fanno riferimento.

Prima di inizare questa analisi è però necessario precisare che non è facile fornire una definizione di entrambe queste filosofie: da un lato, infatti, l’antispecismo è una sistema di pensiero ancora molto giovane, che tuttavia negli ultimi decenni, col crescere dell’attenzione anche da parte del mondo accademico, ha avuto un’evoluzione teorica di notevole rilievo articolandosi in correnti molto diversificate (dalla teoria dei diritti alle teorie liberazioniste) (1), mentre dall’altro con il termine “buddismo” si intendono millenni di insegnamenti, spesso tramandati a voce e soggetti ad interpretazioni eterogenee, non tutte riconducibili direttamente al Buddha Siddhārta. Per tale ragione, al fine dell’analisi, prenderò prevalentemente in esame la corrente Mahāyāna (2) ed in particolare il Sutra del Loto (3), con accenni alla Scuola Nichiren (4), ignorandone volutamente gli aspetti mistici.



Aspetti antispecisti del buddismo

Secondo la tradizione, il buddismo trae la propria origine dalla compassione di un uomo, Siddhārtha Gautama (5), che si era prefisso di liberare gli esseri dalla sofferenza (6). Nel capitolo «Durata della Vita del Tathagata» del Sutra del Loto, Siddhārtha Gautama dichiara esplicitamente qual è il suo progetto: Questo è il mio pensiero costante: come posso fare sì che tutti gli esseri viventi accedano alla via suprema e acquisiscano il corpo di Buddha? (7) e ancora ci spiega:



Uomini devoti, i sutra esposti dal Tathagata hanno tutti lo scopo di salvare ed emancipare gli esseri viventi (8).



In questo senso, il buddismo condivide con l’antispecismo il principio secondo cui non esiste un criterio che possa discriminare le sofferenze vissute dagli individui: l’antispecismo parifica dal punto di vista morale tutti gli animali indipendentemente dalla specie di appartenenza, il buddismo si interessa di tutti gli «esseri viventi».

Considerare seriamente proprio questa eguaglianza reale è, tuttavia, l’aspetto più difficile della questione, anche per coloro che si dichiarano antispecisti. La maggior parte di questi, infatti, pur comprendendo ed accettando in linea teorica l’eguaglianza tra la specie umana e le altre specie animali, di fatto orienta la propria attenzione quasi esclusivamente all’attribuzione di maggiori diritti per gli animali non umani, senza interrogarsi su quanto questo comporti un reale cambiamento delle strutture oppressive della società, ricadendo così, seppur inconsapevolmente, in quel principio di separazione uomo/natura e uomo/animale che è alla base del sistema di dominio su cui si erge la civiltà umana specista. Non prendere in considerazione la sofferenza di tutti gli animali, umani compresi, significa fossilizzarsi su una visione parziale ed incompleta e quindi incapace di elaborare strategie efficaci che portino a cambiamenti significativi.

Analogamente, i buddisti considerano benefici, diritti e doveri presentati negli insegnamenti del Buddha di pertinenza esclusiva degli umani. Si tratta di una interpretazione palesemente infondata ma, purtroppo, ampiamente diffusa, propagatasi forse anche a causa del condizionamento culturale specista, che non trova riscontro nei testi e che addirittura di fatto nega l’importanza di “svelare le falsità” cui invece il buddismo attribuisce un valore assoluto. Negli insegnamenti del Buddha, infatti, non è possibile rintracciare alcun discrimine morale fondato sulla specie o sulla razza: nella stragrande maggioranza dei casi, egli fa ricorso al termine «esseri viventi» o «esseri senzienti» (dove per senziente si intende “avente almeno un senso”) (9), chiamando così volutamente in causa anche gli esseri umani. In particolare, è utile ricordare che nel «Terzo Giro della Ruota del Dharma», che corrisponde agli insegnamenti relativi al Tathagatagarbha (10), ossia alla verità sulla Natura di Buddha, questa è ritenuta essere presente in tutti gli esseri senzienti:


Quando guardo qualsiasi creatura con i miei occhi di Buddha, vedo che nascosta dentro le afflizioni mentali di avidità, desiderio, rabbia e stupidità giacciono maestosi ed inamovibili il regno del Buddha, la visione del Buddha, il corpo del Buddha. Figli miei, tutti gli esseri, sebbene si scoprano colmi di ogni sorta di afflizione, hanno la Naturadi Buddha (Tathagatagarbha) che è eternamente immacolata e che è colma di virtù per nulla differenti dalle mie (11).


L’insegnamento buddista di onorarela Naturadi Buddha indipendentemente dalla sua manifestazione – quella stessa Via praticata dal Bodhisattva (12) Mai Sprezzante (13) – è, dunque, da considerarsi parte della pratica per la realizzazione dell’Illuminazione, anche quando ci si rivolga ad un individuo non umano. Oltre al principio di uguaglianza tra gli esseri viventi, buddismo e antispecismo hanno molti altri punti di convergenza. Per ragioni di brevità mi limiterò ad evidenziare quelli più rilevanti.

In primo luogo, l’affermazione buddista secondo cui l’origine della sofferenza è da ricercarsi nella falsità (o illusione), ossia in quelle percezioni e convinzioni illusorie da cui hanno origine azioni che creano karma (14) negativo, in antitesi alla verità che il buddismo si prefigge appunto di rendere evidente. Anche l’antispecismo si assume il compito di svelare le assurdità prodotte dallo specismo e si impegna ad ostacolarlo e sradicarlo. L’antispecismo identifica e condanna i comportamenti che derivano da una visione specista proprio perché questa è causa di sofferenza stratificata: esso non si limita, infatti, ad attirare l’attenzione sulla sofferenza di taluni animali asserviti e soggiogati (discriminante che invece caratterizza la corrente protezionista dell’animalismo classico), ma smaschera il paradigma che lo produce, denunciandone tutte le conseguenze. Evidenziando la falsità che sta alla base del credo specista (il mito della gerarchia su base di specie) ed imputando ad esso l’avvelenamento della morale, l’antispecismo rende evidente come quest’ultima risulti inadatta ad impedire la sofferenza degli animali e come, leggittimando meccanismi di oppressione e violenza, li trasformi in vere e proprie istituzioni.

In secondo luogo, entrambe le filosofie non accettano la sofferenza come un mero dato di fatto, é come una condizione immutabile, e pertanto tutte e due prospettano la necessità di un cambiamento radicale e permanente da realizzare concretamente, agendo sia sul piano individuale che su quello sociale. In terzo luogo, anche se i due processi di liberazione proposti da buddismo e antipecismo sembrano a prima vista divergere (buddismo: l’individuo può liberare se stesso dalla sofferenza attraverso un percorso personale che parte dalla consapevolezza della propria condizione; antispecismo: gli animali non umani possono essere liberati solo per mano dell’uomo), essi coincidono se visti da una prospettiva più generale. Nella mistica buddista, infatti, secondo il principio olistico di Esho Funi (15) spiegato dal maestro Miao-Lo, la sofferenza e il processo di emancipazione da essa da personale diventa universale: l’azione basata su di una convinzione erronea (falsità o illusione) implica infatti una condizione di dolore e sofferenza non solo per l’individuo che agisce ma anche per il contesto in cui agisce, ivi compresi gli altri individui. Sebbene questi ultimi non siano affatto vittime, poiché artefici a loro volta del proprio karma, la coerenza (16) nella dimensione dell’illusione comporta una esperienza di sofferenza condivisa. E anche nella visione antispecista possiamo ritrovare un principio analogo: poiché, come detto precedentemente, lo specismo è considerato il paradigma su cui si fondano tutti i modelli sociali conosciuti e, dunque, tutte le interazioni intra e inter-specifiche, la liberazione può avvenire solo attraverso il superamento dell’intero paradigma specista configurandosi, dunque, come un processo di liberazione generalizzata.

C’è poi un altro aspetto cardine comune ai due sistemi di pensiero. Tanto il buddismo quanto l’antispecismo considerano come fonte di ogni errore una specifica convinzione falsa, ossia quella che sostiene l’esistenza di differenze significative tra individui, tali da motivare la discriminazione dell’alterità. Per quanto riguarda l’antispecismo ciò è relativamente evidente visto che lo specismo è definito, appunto, una “discriminazione su base di specie”. Anche il buddismo, però, considera tale convinzione come una delle forme assunte dall’«oscurità fondamentale» (17). Nel Gosho (18) intitolato Il conseguimento della Buddità in questa esistenza, Nichiren afferma:


Una mente annebbiata dalle illusioni derivate dall’oscurità innata è come uno specchio appannato che, però, una volta lucidato, sicuramente diverrà chiaro e rifletterà la natura essenziale di tutti i fenomeni e il vero aspetto della realtà (19).


Dissipare l’oscurità significa prima di ogni altra cosa, riconoscere la presenza della Natura di Buddha ovunque essa si trovi, in modo da assumere comportamenti coerenti e, più in particolare, riconoscere la dottrina del Mutuo Possesso dei Dieci Mondi (20); secondo questo principio, il buddismo sostiene che nessun essere vivente è privo del mondo di Buddità, e anche laddove questo non è immediatamente manifesto, si trova comunque in stato di latenza. Negare la Natura di Buddha in qualsiasi essere vivente significa, quindi, negare il Mutuo Possesso dei Dieci Mondi e permanere nell’oscurità, così che le azioni che ne conseguono siano cause di karma negativo. Non è rilevante l’«Aspetto» (21) con cui un individuo si manifesta in vita: la dottrina di Ichinen Sanzen (22) spiega come tale aspetto sia temporaneo e contestuale e pertanto crederlo immagine dell’intera (Vera) Entità della Vita (23) è pura illusione. Per questo motivo, agire ferendo o uccidendo o mancando di rispetto a qualsiasi individuo (24), in quanto convinti dall’aspetto o da altre caratteristiche esteriori che non abbia come noi la Natura di Buddha, è la causa negativa per eccellenza, che ostacolerà la realizzazione dell’Illuminazione.

Da ultimo, osservo brevemente come l’antispecismo possa essere considerato parte della Via del Bodhisattva nel suo aspetto più pratico. Senza entrare nel dettaglio delle azioni e delle scelte delle singole persone, che spesso agiscono incoerentemente rispetto ai loro stessi intenti, l’archetipo di un antispecista è l’immagine di colui che “toglie la sofferenza” attraverso un voto silente costruito, almeno idealmente, sulla compassione. Per questa ragione è possibile affermare che spesso l’azione antispecista permette di percorrere la via dell’estinzione del karma negativo, portando a sperimentare, in maniera talvolta inconsapevole, molti altri benefici, descritti negli insegnamenti buddisti come «retribuzione» (25):


Ogni essere vivente, dal sommo saggio alla più piccola mosca o zanzara, considera la vita come il bene più prezioso. Privare un essere vivente della vita è il peccato più grave. Quando il Buddha apparve in questo mondo, fece della compassione per gli esseri viventi il proprio fondamento. E come espressione di compassione per gli esseri viventi, il primo precetto è non togliere la vita e provvedere al sostentamento degli esseri viventi. Sostenendo la vita degli altri si ottengono tre benefici: primo, si sostiene la vita, secondo, si ravviva il volto e terzo, si acquista forza (26).


Completare l’antispecismo

Rispetto all’antispecismo, che articola analisi teorica e pratica conseguente negli ambiti circoscritti dell’etica e della politica, il buddismo, nella sua elaborazione teorico-filosofica, spazia in tutti gli ambiti dell’esistenza umana, ampliando i propri confini fino ad abbracciare ogni causa di sofferenza. Così facendo, esso colma una carenza della teoria antispecista a proposito dell’analisi dei fattori fondamentali della sofferenza: la completezza di tale analisi è infatti necessaria alla comprensione delle vere cause della condizione di sofferenza. In tal senso possiamo affermare che il buddismo rappresenta un necessario complemento dell’antispecismo (27).

Il primo di tali fattori fondamentali è l’attenzione all’insieme delle dinamiche che influenzano gli esseri umani ed i loro comportamenti, che l’Occidente moderno ha iniziato a studiare attraverso la psicologia e la sociologia, ma costituiscono da sempre oggetto di analisi per la filosofia buddista. Secondo il principio buddista dei Dieci Mondi, ad esempio, tutti gli esseri viventi, e quindi anche gli umani, sono condizionati dal (agiscono coerentemente rispetto al) loro «stato vitale», che prende il nome di «mondo». A seconda di quale sia la condizione vitale sperimentata in un dato momento da un dato individuo, la percezioni e le reazioni saranno coerentemente diverse poiché sottoposte al filtro del mondo corrente. Ciò può avere conseguenze importanti sul modo di intendere alcune dinamiche umane quali l’empatia. Secondo questa visione, infatti, l’empatia non è più quella potenzialità “miracolosa” su cui l’antispecismo investe tante energie, ma solo una delle possibili reazioni che possono svilupparsi nel nostro interlocutore, reazione che corrisponde in modo coerente al contesto di un determinato stato vitale. Se, ad esempio, prendiamo in esame il Mondo di Inferno (stato vitale in cui la sofferenza è ritenuta distruttiva per colui che la sperimenta e per chi lo circonda), sappiamo che l’individuo che si trova in tale condizione tenderà a riversare anche all’esterno la propria sofferenza, imponendola agli altri, e reagendo nei loro confronti non empaticamente ma, al contrario, con indifferenza se non addirittura con sadismo. Da ciò risulta che, potenzialmente, anche una persona molto razionale e determinata a contrastare una specifica forma di sofferenza, ma che si trovi in quello che questo principio definisce Mondo di Collera (stato vitale che implica, tra le altre cose, il desiderio di rivalsa e soggiogamento di altri), agirà causando altra sofferenza a se stesso e agli altri, nella propria ricerca di rivalsa e non l’armonia. Percependo una realtà falsata, in quanto ottenebrata dal proprio stato vitale, costui risulterà accecato e incapace di percepire e affermare tutto ciò che potrebbe impedire o lenire la sofferenza.

Il buddismo afferma, di conseguenza, che, per sradicare la sofferenza (non a caso chiamata anche «cecità»), non serve tanto afferrare intellettivamente una qualche verità – come invece sostiene l’antispecismo occupandosi quasi esclusivamente di mostrare la sofferenza esplicita laddove si verifica o di confutare affermazioni illogiche – quanto piuttosto cambiare stato vitale così da poter contare su una percezione il più possibile scevra da filtri. Possiamo perciò sostenere che tutte le pratiche buddiste (prescindendo dai contrasti tra le varie scuole su quale sia il metodo più efficace in proposito) si propongono tale scopo: facilitare l’uscita dai mondi vitali bassi (28) per percepire, attraverso la Nona Coscienza (29), l’immutabile realtà. Più cura, quindi, nel considerare le cause che portano gli umani ad assumere determinati comportamenti e posizioni, ad avere certe percezioni piuttosto che altre. Più cura nel mettere in conto un aspetto che potremmo chiamare “spirituale” nell’affrontare il problema. Maggiore considerazione per il singolo e per il suo mondo. Questo è ciò che, a mio parere, manca alla teoria e alla prassi antispeciste.


Il metodo e la pratica

Prendere in considerazione le dinamiche “spirituali” intime degli umani nell’elaborazione delle strategie di diffusione dell’antispecismo e di lotta contro lo specismo può determinare un cambiamento importante sia in termini di metodo e di pratiche, sia di risultati. Gli antispecisti tendono ad investire tutte le proprie risorse ed energie nel raggiungimento del maggior numero di persone nel minor tempo possibile, mossi dall’ansia legittima di salvare quante più vite possibile, ma senza riuscire a raggiungere i risultati sperati, poichè fanno leva su mezzi di comunicazione mass-mediatici che, in quanto generalizzano il messaggio e lo pensano per un ascoltatore-tipo, un pubblico generico, senza soffermarsi sulla peculiare condizione di ascolto che caratterizza i singoli individui, sono da questo punto di vista intrinsecamente inefficaci. Il buddismo, al contrario, considerando la politica e i mezzi di comunicazione di massa come strumenti marginali, superficiali ed inaffidabili, si è diffuso e continua a diffondersi grazie alla comunicazione interpersonale e dialogica. Grandi conferenze e strumenti mediatici sono solo un piccolo supporto al lavoro quotidiano posto in essere dalle singole persone che si mettono in gioco mettendo in pratica questi insegnamenti complessi.

La scelta di non affidarsi eccessivamente a strumenti di diffusione con una direzionalità “uno-a-molti” (come possono essere conferenze, articoli e trasmissioni televisive) si basa proprio sull’accettazione delle intricate dinamiche che hanno luogo nell’intimo umano, che spesso vanificano il fluire delle informazioni. Una trasmissione “uno-a-uno”, per quanto oggettivamente più lenta, soprattutto in una fase iniziale, permette il raggiungimento di risultati qualitativamente migliori, poiché la comunicazione interpersonale può risultare più diretta e meno superficiale, capace di innescare una diffusione a catena. Ciò dipende dal fatto che un dialogo tra due o più persone non si basa solo sulle informazioni realmente scambiate, ma anche sulle emozioni vissute, sulla comprensione reciproca e sulla capacità di adattamento all’altro, smarcandosi il più possibile dai limiti imposti da circostanze potenzialmente avverse (come, appunto, il già citato «stato vitale»). È appunto ricorrendo a tale principio che, ad esempio, da decenni la scuola di Nichiren Daishonin, portata avanti dalla Soka Gakkai (30), si prodiga per la diffusione capillare del buddismo. Basandosi sulla profonda fiducia nella validità delle proprie idee (della propria verità) ed al convincimento che tutti possono avere un interesse diretto nell’apprenderle, la trasmissione avviene attraverso incontri periodici in piccoli gruppi che, attraverso il “banale” strumento del dialogo, si scambiano esperienze e informazioni, vivendo, nell’approccio intimo e personale, un’incoraggiante occasione di sostegno al cambiamento.

Nel caso dell’antispecismo, ciò non significherebbe riproporre ad oltranza i noti appuntamenti dedicati alla scelta vegan, ma piuttosto cominciare a portare le tematiche politiche e morali nella concretezza della vita delle persone, modulando il messaggio ai tempi e agli argomenti propri delle persone presenti in ciascuna circostanza. Tali incontri dovrebbero svolgere un dibattito e un’analisi approfondita delle questioni trattate, stabilendo in anticipo l’argomento da discutere in modo da consentire ai partecipanti di prepararsi al confronto, in una sorta di tavola rotonda dove nessuno deve assumere un ruolo da relatore né tanto meno da insegnante, ma dove ciascuno possa predisporsi alla critica come alla comprensione da e dell’altro. È necessario che l’ambiente antispecista prenda reale coscienza delle potenzialità dell’antispecismo come filosofia di vita in ogni suo aspetto e che investa nella comunicazione interpersonale, organizzando incontri tra piccoli gruppi interessati a scambiarsi le proprie esperienze di vita, per provare a sperimentare l’effetto di un progresso molto più profondo e radicato. È mia opinione, frutto della mia esperienza personale, che tale progresso, per quanto apparentemente più lento, una volta innescato può dare corso a risultati veloci e addirittura esponenziali.

Note.

1 Cfr., al proposito, Massimo Filippi e Filippo Trasatti (a cura di), Nell’albergo di Adamo. Gli animali, la questione animale e la filosofia, Mimesis, Milano 2010

2 Il buddismo Mahāyāna (Grande Veicolo) proclama la superiorità del percorso spirituale di Bodhisattva (basato sull’infinita compassione) rispetto a quello di Arhat (basato sulla personale ricerca del Risveglio o Illuminazione). Gli insegnamenti riferiti a tale corrente sono anche chiamati “definitivi” rispetto ai precedenti considerati “preparatori”

3 Il Saddharmapundarīka-sūtra: è uno dei testi più importanti della corrente Mahāyāna da cui sono nate molte scuole buddiste

4 Maestro buddista e importante studioso vissuto in Giappone nel 1200 d.C. Per talune scuole che hanno avuto origine dal suo insegnamento egli è un Bodhisattva, per altre egli è il Buddha Originale. Il suo insegnamento accetta il Sutra del Loto come l’Unico Veicolo e lo considera il “Re dei Sutra”

5 Filosofo, religioso e asceta buddista nato a Lumbini (Nepal) nel566 a. C.e morto a Kuśināgara (India) nel486 a.C

6 Il concetto di sofferenza è centrale nella filosofia buddista. Esistono tre tipi di sentieri che conducono alla sofferenza: ignoranza, stupidità e collera, che sono considerati stati in cui è implicita la sofferenza, e quattro sofferenze inevitabili: nascita, vecchiaia, malattia e morte. Per tale motivo anche un’azione “malvagia” è vista dal Buddha come espressione di una sofferenza di cui avere compassione

7 Il Sutra del Loto, trad. it. dell’associazione Soka Gakkai Italia, Esperia Edizioni, Firenze 1998, p. 305

8 Ibid., p. 297

9 Secondo la letteratura canonica in sanscrito sattva (esseri), jantu (esseri animali), bahujana o prānasameta (che hanno respiro) e jagat (quanto esiste); ancora in cinese yǒuqíng (dotati di sensazioni), zhòngshēng (moltitudine dei viventi) e hánshí (in grado di capire); o in Tibetano: skye dgu (totalità dei viventi) e sems can (possessore di mente)

10 Sutra in cui viene rivelata la comune Natura (detta anche «essenza», «matrice», «embrione») di Buddha presente in tutti gli esseri senzienti, oscurata da innumerevoli contaminazioni mentali e morali. Essa è visibile solo ai Buddha, ma è ciò a cui tutti possono risvegliarsi

11 Cit. in Donald S. Lopez, Jr., Buddhism in Practice,PrincetonUniversity Press,Princeton 1995, p. 96

12 Colui che sta percorrendo la via per diventare un Buddha e che per tale motivo ha fatto voto di salvare tutti gli esseri

13 Ingiapponese Fukyo e in sanscrito Sadapaributa. Nel capitolo «Il Bodhisattva Sadapaributa (Mai Sprezzante)» del Sutra del Loto, si parla di questo Bodhisattva che praticava la propria Via verso l’Illuminazione inchinandosi davanti ad ogni persona che incontrava e dichiarando: «Nutro per voi un profondo rispetto perché voi tutti state seguendo la via del Bodhisattva e certamente conseguirete la buddità» (Ibidem, p. 353). Egli continuò per tutta la vita ad inchinarsi di fronte a persone di ogni tipo, nonostante queste spesso reagissero insultandolo o picchiandolo, tenendosi fuori dalla loro portata di tiro. Da questo capitolo del Sutra del Loto nasce la pratica dell’onorarela Natura di Buddha indipendentemente dalla manifestazione assunta

14 Principio filosofico fondamentale sia per il buddismo che per induismo e jainismo, sintetizzabile nel principio di causa-effetto

15 Esho è formato da e-ho, l’ambiente sociale e naturale (e: ambiente oggettivo, ho: retribuzione), e sho-ho, l’individuo (sho: soggetto, ho: retribuzione). Funi (contrazione di nini funi: due ma non due) indica la loro inseparabilità. A proposito del rapporto dell’individuo con il suo ambiente, Nichiren utilizza la metafora del corpo e dell’ombra: «L’ambiente è paragonabile all’ombra e l’essere vivente al corpo. Come senza il corpo non c’è ombra così senza essere vivente non c’è ambiente. Inoltre, l’essere vivente è formato dall’ambiente», in Nichiren Daishonin, «Sui presagi», ne Gli Scritti di Nichiren Daishonin, trad. it di C. Micheli, Esperia Edizioni, Milano 1997, vol. 6, p. 130

16 Il principio dei Dieci Fattori parla di «coerenza dall’inizio alla fine». Causa Interna (di colui che agisce) e Causa Esterna (l’ambiente o la socialità in cui agisce) sono pertanto coerenti tra loro

17 Lo stato che permea la condizione di assenza di Illuminazione

18 Dal giapponese go-, prefisso onorifico, e sho, scritti. Solitamente si tratta di lettere che Nichiren Daishonin indirizzava ai propri discepoli e, in pochi casi, di trattati su argomenti specifici. Non tutti sono stati tradotti in italiano, ma è da essi che sono stati derivati tutti gli insegnamenti da cui ha avuto origine il buddismo di Nichiren Daishonin

19 Nichiren Daishonin, «Il conseguimento della Buddità in questa esistenza», ne Gli Scritti di Nichiren Daishonin, cit., vol. 4, p. 5

20 La dottrina dei Dieci Mondi afferma che gli esseri viventi sono costantemente in un’alternanza psicofisica tra queste condizioni vitali chiamate anche «regni»: «Inferno», «Avidità», «Animalità», «Collera», «Umanità», «Estasi», «Studio», «Parziale Illuminazione», «Bodhisattva», «Illuminazione». Il principio del Mutuo Possesso è la presenza di ciascuno dei Mondi in ognuno degli altri Mondi

21 Il primo dei Dieci Fattori. Gli altri nove sono: «Natura», «Entità», «Potere», «Azione», «Causa interna», «Causa esterna», «Effetto latente», «Retribuzione», «Coerenza dall’inizio alla fine»

22 La teoria di Ichinen Sanzen fu sviluppata in Cina nel VI secolo d.C. da T’ien-t’ai, teorico buddista insignito del titolo di Grande Maestro dalla corte imperiale. Egli basò la sua teoria sul Sutra del Loto che, anche per merito suo, arrivò ad essere considerato il supremo insegnamento del Buddha. Ichinen, «uno» ma anche «una mente» o «un pensiero», si riferisce alla vita che si manifesta in ogni momento dell’esistenza. Sanzen, «tremila», indica i fenomeni dell’universo: il numero tremila deriva dalla moltiplicazione dei diversi principi contenuti e costituenti Ichinen Sanzen

23 Nel capitolo «Shoho Jisso» del Sutra del Loto, cit., p. 30: «La vera entità di tutti i fenomeni (della Vita) è condivisa e comprensibile solo tra Budda». La vera entità della vita è quel fenomeno complesso descritto dal Buddha con la spiegazione dei Dieci Mondi, dei Dieci Fattori e dei Tre Regni dell’esistenza

24 Sono moltissime le ammonizioni in tal senso, ad esempio, in relazione alla pratica da seguire per un discepolo laico, al proposito cfr. John D. Ireland, «Dammikha», in The Discourse Collection: Selected Texts from the Sutta Nipata, Buddhist Publication Society, 1983, http:// www.accesstoinsight.org/lib/authors/ireland/wheel082.html: «Non uccida un essere vivente, né lo faccia uccidere, e neanche permetta ad altri di uccidere. Non ferisca qualsiasi essere vivente, sia forte sia debole, nel mondo» (trad. dell’autrice)

25 Secondo la teoria di causa-effetto, ad ogni causa corrisponde un effetto coerente chiamato genericamente “retribuzione karmica”

26 Nichiren Daishonin, «Lettera a Myomitsu Shonin», ne Gli scritti di Nichiren Daishonin, cit., vol. 7, p. 178

27 Per essere più precisi, ritengo che se i buddisti seguissero in modo coerente il principio che chiede la cessazione di ogni pensiero e azione che produce sofferenza negli esseri viventi, si potrebbe dire che il buddismo (inteso non solo come insegnamento del Buddha, ma anche come il movimento costituito da coloro che lo praticano) include le istanze antispeciste, completandole. Si tratta tuttavia di un discorso che, per ragioni di spazio, non è possibile sviluppare in questa sede

28 I primi sei Mondi: «Inferno», «Collera», «Avidità», «Animalità», «Umanità» e «Estasi»

29 «Il corpo è il palazzo della Nona Coscienza, l’immutabile realtà che regna su tutte le funzioni della vita», Nichiren Daishonin, «Il vero aspetto del Gohonzon», in Gli scritti di Nichiren Daishonin, cit., vol. 4, p. 201

30 Associazione laica nata allo scopo di diffondere il buddismo di Nichiren Daishonin


Ultima modifica di klaus54 il Dom 15 Apr 2012 - 16:09 - modificato 1 volta.

_________________
Siamo ciò che pensiamo.Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
klaus54
klaus54
-------------
-------------

Numero di messaggi : 721
Occupazione/Hobby : Medico Anestesista Rianimatore
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Lotus Dom 15 Apr 2012 - 16:06

Io me le pongo le domande, ma quando non ho le risposte non me le invento.

Lotus
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 424
Località : Napoli
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.01.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da mix Dom 15 Apr 2012 - 16:07

delfi68 ha scritto:A mix e kalus..vi dico solo che la vera meraviglia non è ciò che vi riuscite a costruire nel vostro cervello, la vera meraviglia è la natura che ci circonda, la magia della biologia molecolare, la fisica delle particelle, la fisica astronomica, l'evoluzione,.....
mi pare che klaus avesse espresso concetti simili, carissimo dhelphy

delfi68 ha scritto:Non è un siddarta vestito di stracci, ma un Einstein, un Boltzman un Planck..questi sono i veri maestri della vita.
probabile che con 2500 anni di progresso culturale e tecnologico alle spalle, Siddharta avrebbe potuto benissimo essere in quel "mazzo" di fiori.
difficile che un genio ci dica ora cose che matureranno fra 1000 anni.
MA, anche se non li uso intensivamente, devo riconoscere che alcuni concetti della filosofia buddhista li trovo stimolanti anche adesso (gusti personali);
forse anche perchè la cultura è cambiata nel frattempo, e la mia è diversa da quella orientale, ma la biologia e la psicologia umana non sono certo mutate in 3000 anni.

delfi68 ha scritto:Che non ci mentono, ci danno tutti gli strumenti per capire ciò che dicono e ci dicono cose che non sono ne banali ne arrivabili dalle menti pigre, che come kalus credono che la poesia e l'amore risiedano nella loro capoacità di vivere bene con se stessi, trascurando di capire gli altri, o relegando gli altri in loro mondi "inferiori" ed estranei.
farneticazioni postprandiali; forse il pollo non era stato allevato in modo molto naturale.
quei grandi scienziati non mentono, eppure certamente fra 200 anni le loro teorie saranno integrate e maggiormente definite di quello che sono ora; e ci sarà anche allora qualche "genio della lampada" che svaluterà il loro contributo alla comprensione e "rappresentazione" della realtà.

delfi68 ha scritto:Le dottrine dei maestri straccivendoli sono le dottrine dei pigri, di chi non riesce a capire la vita vera e allora se ne "forma" una immaginaria..
il pollo avrà mangiato parecchio olio per motori mescolato nel pastone.

delfi68 ha scritto:Dopo aver capito gli argomenti della scienza si arriva in modo naturale a comprendere la sacralità della biologia, dell'ecosistema e delle società pacifiche.
sacralità?!?!?!!! cambia fornitore!!!

delfi68 ha scritto:Io, imbottito di dogmi e di mantra posso solo esprimere ignoranza e autarchia intellettuale,
[Buddhismo - Pagina 20 649521]
come fa qualcuno VERDE, Buddhismo - Pagina 20 605765 Buddhismo - Pagina 20 680230 Buddhismo - Pagina 20 949311
[/Buddhismo - Pagina 20 649521 ]

delfi68 ha scritto:invece liberato e reso erudito sulla realtà della vita e della natura, e non sugli assunti dottrinali arbitrari di vita e natura, posso finalmente comprenderla.

Certo che ci vuole impegno e umiltà. ma sopratutto coraggio.
è la tua via per il buddhismo.

delfi68 ha scritto:Quello che manca a chiunque si rifugia nei mondi della filosofia pacchiana trafugata da Kant, Nietzsche, Schopenhauer e piegandola ai propri bassi usi di gente spaventa e che cerca solo di sopravvivere nel turbinio della vita..
onore e lode al nostro grande leone della Ragione. Buddhismo - Pagina 20 315697 Buddhismo - Pagina 20 315697 Buddhismo - Pagina 20 315697

delfi68 ha scritto:La scienza vera insegna anche come vivere sereni. Fornisce il coraggio di accettare la morte e dare un senso a se stessi in questa breve parentesi di luce, tra l'inesistenza e la morte.
queste sono belle; capisco poi che il tuo superiore ti dia del ..... lo cerco e te lo riporto.

delfi68 ha scritto:In questi mesi sto cercando di comprendere i significati profondi dell'entropia, le sue definizioni e le sue leggi, e da questa comprendere l'ordine del nostro mondo..non mi affido di certo a chi fornisce "calmanti e dopanti" per la mente per poter navigare nella tempesta della realtà percepita. Niente paracadute, una caduta libera a massima velocità, e infine lo schianto..ma a occhi ben aperti.
attento a non schiantarti sul buddhismo; personaggi in continua ricerca della propria dimensione e degli strumenti per comprendere il loro ambiente sono usi a farlo.
pensare di trarre dalla comprensione dell'entropia (un fenomeno circoscritto al mondo fisico) l'ordine del nostro mondo (che, se riguarda la nostra vita quotidiana, è per lo più attinente al mondo psicologico) è un'idea ben bizzarra;
se questo è il risultato del tuo metodo, che io ne scampi.
rifletti su quanto siamo degli efficienti dissipatori di energia di alta qualità per trasformarla in energia a bassa qualità aumentando l'entropia;
saremo mica tutti agenti dell'entropia universale in missione segreta? Buddhismo - Pagina 20 825260 Buddhismo - Pagina 20 488957
mix
mix
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6549
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.12

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Rasputin Dom 15 Apr 2012 - 16:13

Lotus ha scritto:Io me le pongo le domande, ma quando non ho le risposte non me le invento.

Esatto.

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Buddhismo - Pagina 20 Merini10- Buddhismo - Pagina 20 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59071
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Paolo Dom 15 Apr 2012 - 16:19

Behh pensa come vuoi Klaus. Per me l'uomo è un animale pensante. Nulla più. Religione, misticismo, credenze, sofismi sono pure fantasie. Se tu ci vuoi credere io non ho nulla da dire. Ne traggo le mie valutazioni. Dici che sbaglio? Benissimo dimostrami il contrario. Inutile dirti che è chi sostiene un qualcosa che deve portare prove della sua esistenza. Se mi rispondi che tu non vuoi convincere nessuno allora il dialogo si ferma qui.

Quello però che ti contesto è questa tua posizione:

se a voi sta bene vivere come animali senza porvi domande, non è mio interesse.Per questo dicevo che allora è meglio viver da batteri,non si ha nemmeno un sistema nervoso atto al pensiero. In quel modo vi risparmiate il superfluo.

A me non sembra che nessuno qui non si sia posto delle domande, anche perchè se così fosse non "perderebbe tempo" a scrivere qui e a confrontarsi con gli altri. Il fatto che a queste domande si sono dati delle risposte che tu non condividi!! E' questo il tuo problema.

Per il fatto che tu creda a delle favole non ti rende, almeno ai miei occhi, un allocco sognatore. Sei solo uno, ovvio a mio giudizio, che si è posto delle domande e si è dato delle risposte sbagliate. Noi, magari anche un po' grezzamente e senza troppi complimenti, cerchiamo di spiegarti proprio e solo questo.

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da klaus54 Dom 15 Apr 2012 - 16:19

Se non ci sono risposte, è inutile cercarle...E finchè mi date del credente,non capirete mai il buddhismo.
Non so se dovrei ringraziare per il vostro altruismo in quanto io "mi faccio domande e mi do risposte sbagliate". Vi ringrazio lo stesso,ma nessuno si è mai posto le domande che avete in testa e che io non ho mai proferito, nè tantomeno vi ho dato risposte,e i silenzi che ho posto su alcuni argomenti non è come voi credete un glissare, ma uno stimolo a ricercarle personalmente. "Tutti hanno la natura del Thatagata (andato oltre,Buddha)", pensate di non averla, ma nella ricerca costante degli eventi del mondo lo dimostrate. Con buona pace dell'ateismo razionalista che propugnate.
Anche perchè lo ripeto, io sono ateo.

_________________
Siamo ciò che pensiamo.Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
klaus54
klaus54
-------------
-------------

Numero di messaggi : 721
Occupazione/Hobby : Medico Anestesista Rianimatore
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da silvio Dom 15 Apr 2012 - 17:44

paolo
Come ho scritto nella mia risposta a Klaus, l'autocoscienza è una capacità del cervello di poter dialogare con noi stessi. E' un inganno che ti fa credere che esistano due elementi, tu e la tua coscienza, il tuo spirito o anima che di si voglia. Ma, rifletti bene, sei sempre tu con te stesso!! E' molto difficile capirlo perchè sei così da sempre.Ma se ci rifletti lo capisci.

Te stesso cosa significa ? non è una cosa così scontata, io e la mia coscienza siamo la stessa cosa, il dilemma è proprio l'io cosciente che noi siamo.

Dio non c'entra nulla in questo, ma la coscienza come realtà slegata da una semplice macchina neurale si.

Il fatto che questa si ripeta negli esseri, identificandoli con precisione, che essi riescano ad avere un senso critico, siano dei sapiens, insomma io non ci dormo tranquillo pensando che sia tutto così scontato.

In questo senso capiso Klaus, cioè stare attenti a non cadere in facile riduzionismo che ci risolve tutto, è indubbio che noi pensiamo tramite il cervello, o meglio siamo il cervello, ma potrebbe, anzi probabilmente c'è una realtà globale più complessa e meno facile da determinare.
silvio
silvio
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4404
Età : 62
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.11.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Paolo Dom 15 Apr 2012 - 18:00

Behh Silvio non è certo una cosa semplice, ma nemmeno così difficile. Io, e l'avevo già scritto, ritengo che sia il nostro cervello ad ingannarci e a farci credere in cose che di fatto non esistono. Per prima cosa è quello che noi chiamiamo anima o coscienza. Come ti ho detto è una incredibile capacità del nostro cervello di parlare con noi stessi. E' come se noi fossimo un "due in uno" In noi convivono virtualmente due menti che tra loro dialogano e si confrontano. E' quello che ritengo sia alla base del ragionamento, di quello che diciamo in una parola riflettere.

Quando qualcuno di pone una questione di cui non hai subito la risposta dici: un attimo che ci rifletto. E poi inizi a confrontarti con te stesso. A volte anche in modo contraddittorio. Fai un ipotesi e poi la confuti come se non l'avessi ipotizzata tu. Ti trai in inganno, facendo finta di non sapere certe cose. Poi ti penti anche incazzandoti con te stesso. Insomma un vero dualismo psichico. E' questo fenomeno, anche se meraviglioso ma del tutto umano, male interpretato che ha fatto credere di avere un anima. E così è nata la meditazione, la preghiera, e più semplicemente la riflessione.

Prova a pensarci Silvio e dammi il tuo parere.

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da klaus54 Dom 15 Apr 2012 - 18:05

dualismo, parti da questo per considerare erroneamente quello che ho cercato di dire.Silvio l'ha capito.

_________________
Siamo ciò che pensiamo.Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
klaus54
klaus54
-------------
-------------

Numero di messaggi : 721
Occupazione/Hobby : Medico Anestesista Rianimatore
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da silvio Dom 15 Apr 2012 - 18:11

Non è il ragionamento che mi mette in crisi, quella è una cosa spiegabile, ma noi dobbiamo eliminare il "noi" .

Nel senso che noi non dovremmo esistere per nulla, per proseguire nel ragionamento, sostituendo il noi con il cervello e chiaramente tutto il sistema biologico che lo sostiene.

Come dici tu riuscire ad eliminare l'illusione duale, però rimane a questo punto l'autodeterminazione cosciente che non può essere eliminata.

Quindi ha il supporto del cervello, ma assume un qualcosa di molto particolare, cioè fa parte della realtà della natura, del cosmo, cioè l'intelligenza è nelle cose.

Questo è un principio che finisce nella metafisica, è molto diffcile eliminarla, noi cervelli moriamo e svaniamo, ma altri cervelli rinnovano la coscienza, che vuoi o non vuoi si è prodotta, esiste.
silvio
silvio
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4404
Età : 62
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.11.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Paolo Dom 15 Apr 2012 - 18:13

Klaus io lo considero un dualismo virtuale, non certo spirituale. Ritengo che sia alla base del pensiero. L'uomo ha preso coscienza di se e ha iniziato a pensare razionalmente quando è nata o si è sviluppata questa facoltà. Penso che sia proprio questo quello che manca agli animali. Sono intelligenti ma non riflessivi.

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da silvio Dom 15 Apr 2012 - 18:15

Però anche gli animali sono coscienti di esistere, cioè hanno un io, non riflessivo, ma è reale.
silvio
silvio
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4404
Età : 62
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.11.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da klaus54 Dom 15 Apr 2012 - 18:18

silvio ha scritto:Non è il ragionamento che mi mette in crisi, quella è una cosa spiegabile, ma noi dobbiamo eliminare il "noi" .
noi cervelli moriamo e svaniamo, ma altri cervelli rinnovano la coscienza, che vuoi o non vuoi si è prodotta, esiste.

é un bellissimo pensiero.

_________________
Siamo ciò che pensiamo.Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
klaus54
klaus54
-------------
-------------

Numero di messaggi : 721
Occupazione/Hobby : Medico Anestesista Rianimatore
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Paolo Dom 15 Apr 2012 - 18:22

Infatti Silvio gli animai sono pensanti ma non riflessivi. Non credo che la mucca mentre pascola sui campi si mette a riflettere sui problemi della vita! mgreen

In pratica cosa fai quando pensi? Parli con qualcuno. Ecco parli con te stesso. Nulla di metafisico, spirituale o trascendente. Siamo un computer con due processori e un solo hard disk ! E i due processori possono colloquiare tra loro.

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Tomhet Dom 15 Apr 2012 - 18:26

Diciamo che abbiamo un bel processore come tutti gli animali, ma che il nostro software è in grado non solo di processare i segnali esterni e metterli in cantina, ma è anche capace di rielaborarli sotto forma di dialogo con noi stessi. mgreen

Tomhet
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2659
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.08.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da mix Dom 15 Apr 2012 - 18:47

Tomhet ha scritto:Diciamo che abbiamo un bel processore come tutti gli animali, ma che il nostro software è in grado non solo di processare i segnali esterni e metterli in cantina, ma è anche capace di rielaborarli sotto forma di dialogo con noi stessi. Buddhismo - Pagina 20 315697
ed è anche capace di sviluppare sensazioni piacevoli in conseguenza delle percezioni dei nostri sensi di alcuni particolari configurazioni di suoni, immagini, e tutti gli altri input degli altri sensi;
e poi di produrre continue rielaborazioni di questi stimoli, per creare sempre nuove espressioni di "bellezza"; (musica, pittura, scultura, cinema, teatro, danza, in generale tutte le arti)
non male, tutto sommato.
è cosa di cui gioire, se ci si confronta con le altre specie animali abitanti di questo pianeta.
sempre senza attribuirgli significati troppo grandi, sovrumani.
mix
mix
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6549
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.12

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Tomhet Dom 15 Apr 2012 - 19:07

Concordo ok , abbiamo senza dubbio il migliore pezzo sul mercato wink..

-------

http://atei.forumitalian.com/viewtopic.forum?t=4094

Tomhet
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2659
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.08.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da loonar Mar 29 Mag 2012 - 12:13

"Ogni essere vivente, dal sommo saggio alla piu` piccola mosca o zanzara, considera la vita
come il bene piu` prezioso. Privare un essere vivente della vita e` il peccato piu` grave.
Quando il Budda apparve in questo mondo, fece della compassione per gli esseri viventi il
proprio fondamento. E come espressione di compassione per gli esseri viventi, il primo
precetto e` non togliere la vita e provvedere al sostentamento degli esseri viventi.
Sostenendo la vita degli altri si ottengono tre benefici: primo, si sostiene la vita,
secondo, si ravviva il volto e terzo, si acquista forza."

Da "Lettera a Myomitsu Shonin" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 7, pag. 178 gosho del 19 maggio

Ci sarebbe da precisare che la mosca, la zanzara e tutti gli altri animali, considerano sì la LORO vita il bene più prezioso, ma dell'ALTRUI vita se ne fottono allegramente e sono prontissimi a farne a meno anche sopprimendola se la vita ALTRUI dovesse interferire in qualsiasi modo con la PROPRIA vita.
Immettendo questo particolare nel discorso, decadono tutte le successive tesi.

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da mix Mar 29 Mag 2012 - 13:50

Darrow ha scritto:
il primo precetto e` non togliere la vita e provvedere al sostentamento degli esseri viventi.
Sostenendo la vita degli altri si ottengono tre benefici: primo, si sostiene la vita,
secondo, si ravviva il volto e terzo, si acquista forza."
Da "Lettera a Myomitsu Shonin" (gli scritti di Nichiren Daishonin, vol. 7, pag. 178 gosho del 19 maggio
Ci sarebbe da precisare che la mosca, la zanzara e tutti gli altri animali, considerano sì la LORO vita il bene più prezioso, ma dell'ALTRUI vita se ne fottono allegramente e sono prontissimi a farne a meno anche sopprimendola se la vita ALTRUI dovesse interferire in qualsiasi modo con la PROPRIA vita.
Immettendo questo particolare nel discorso, decadono tutte le successive tesi.
dei 3 benefici il primo dev'essere frutto di una traduzione non brillante: sostenendo ..... si sostiene; presumo ci sarà altro, con più senso, nell'originale

per gli altri 2 benefici: ci sono momenti di crisi (anche=possibilità) nella vita, in cui ravvivare il volto ed acquistare forza possono essere utili ausili al superamento delle vicissitudini occorse

anche senza coinvolgere entità sovrumane, (che tanto ci dispiacciono), quel messaggio contiene un'indicazione generale di buon senso e utilità generale.
il Far West non mi appare un modello (opposto) intelligentemente proponibile

proporre dinamiche sociali costruttive condiziona le emozioni, i sentimenti, le inclinazioni dei componenti della comunità di appartenenza, anche senza arrivare a forzare, con ordini ed indicazioni vincolanti, la partecipazione emotiva a questi comportamenti;

il tono di quel brano citato mi sembra di corretta presentazione di un'opzione intelligente da poter scegliere, presentata come interesse collettivo ed assieme personale (altruismo -1- & sano egoismo -2 e 3- )
mix
mix
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6549
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.12

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Mar 29 Mag 2012 - 14:50

Magari se date una letta al 3D sul libero arbitrio, vi accorgete che e' molto di piu' una circostanza legata alla fisicita' del cervello che sul software che utilizza,

Infatti lievi modifiche all'hardware riportano il magnifico uomo al livello del gatto o della mucca..

Lo sviluppo evolutivo del cervello cela la sua struttura a "cipolla" fino alle ultime evoluzioni, quali la pellicola della corteccia perefrontale, senza la quale saremmo come una scimmia, ma anche meno..

Quindi esosoro sempre a diffidare i teologi o misticologi che esaltano le capacita' tautologiche della mente umana. La mente non esiste! Esiste un cervello, cosi strutturato, che in alcuni, e non in tutti (cit. recenti socperte di genetica e neurologia gia' linkate in quel 3D), esprime una mente con capacita' piu' o meno sofisticate.

delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da mix Mar 29 Mag 2012 - 15:18

delfi68 ha scritto:Quindi esosoro sempre a diffidare i teologi o misticologi che esaltano le capacita' tautologiche della mente umana. La mente non esiste! Esiste un cervello, cosi strutturato, che in alcuni, e non in tutti (cit. recenti socperte di genetica e neurologia gia' linkate in quel 3D), esprime una mente con capacita' piu' o meno sofisticate.
a proposito di mente con capacità più o meno sofisticate, mi dai un link dove si parli di corteccia perefrontale?
ho cercato con motore di ricerca ma mi suggerisce l'ipotesi che "Forse cercavi: corteccia prefrontale"
notando che hai sempre scritto perefrontale, (centinaia di volte, è un tuo mantra), e mai ho notato prefrontale, nei tuoi scritti, dubito che siano la stessa cosa, per te.


la mente non esiste!
affermazione un po' dogmatica.
dal ruolo di sacrestano, stai passando di grado? Buddhismo - Pagina 20 166799
mix
mix
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6549
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.12

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Mar 29 Mag 2012 - 19:56

Omadonna..si cucciolotto, hai ragione, ho sempre scritto con una e in piu'..ah..che guaio..ah..che guaio..

Se ti fa piacere sbaglio sempre anche a scrivere Margherita Hack, Dawkings Hawking e altri errori..sei un genio!!!!

Nel linguaggio parlato non uso quasi mai la Elle apostrofata e dico ascensore e non l'ascensore. Spesso inverto le frasi con una composizione diretta tra la traduzione russa o serba e quella italiana..certe volte penso prima in russo, mi e' perfino capitato di sognare in russo, in casa parliamo serbo e il mio serbo fa schifo, come se parlasse un albanese..

Sei proprio alla frutta cazzo..
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da ilmaso Mar 29 Mag 2012 - 20:31

delfi68 ha scritto:
Se ti fa piacere sbaglio sempre anche a scrivere Margherita Hack, Dawkings Hawking e altri errori!!!!

Si vede. Buddhismo - Pagina 20 23074

_________________

"Dobbiamo mettere in discussione la logica distorta di avere un dio
onnisciente ed onnipotente, che crea degli umani difettosi,
e poi dà loro la colpa dei suoi stessi errori"

Gene Roddenberry
"Noi atei siamo allo stesso tempo Don Chisciotte e Sancio Panza. Combattiamo
contro giganti dalle quattro braccia, pur sapendo che sono solo mulini a vento"


Io Buddhismo - Pagina 20 315697
ilmaso
ilmaso
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 538
Età : 31
Occupazione/Hobby : Birra-Computer-Libri-Musica
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue68 / 7068 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.02.12

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Mar 29 Mag 2012 - 20:32

boxed

Ecco..e c'ho pure fatto attenzione!!! noo
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da mix Mar 29 Mag 2012 - 23:45

delfi68 ha scritto:Omadonna..si cucciolotto, hai ragione, ho sempre scritto con una e in piu'..ah..che guaio..ah..che guaio..

Se ti fa piacere sbaglio sempre anche a scrivere Margherita Hack, Dawkings Hawking e altri errori..sei un genio!!!!

Nel linguaggio parlato non uso quasi mai la Elle apostrofata e dico ascensore e non l'ascensore. Spesso inverto le frasi con una composizione diretta tra la traduzione russa o serba e quella italiana..certe volte penso prima in russo, mi e' perfino capitato di sognare in russo, in casa parliamo serbo e il mio serbo fa schifo, come se parlasse un albanese..

Sei proprio alla frutta cazzo..
ma in definitiva?
cos'è?
perefrontale o prefrontale?
guarda che potresti perdere il tuo agognato prestigio, con risposte così blande e indispettite

poiché potrei non essere l'unico a voler approfondire l'argomento, un'indicazione corretta in merito, almeno alle altre ipotetiche persone interessate, potresti darla

poi di te e di quel che fai, mi interessa poco o nulla, non ci vedo nessun motivo di interesse.
il post l'avevi scritto, la quota era salita, potevi risparmiarti tutta la fuffa irrilevante
mix
mix
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6549
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.12

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da loonar Mar 29 Mag 2012 - 23:53

mix ha scritto:
guarda che potresti perdere il tuo agognato prestigio, con risposte così blande e indispettite
Ti sbagli!
Così ne acquista a pacchi di prestigio! Ormai si è instaurato un meccanismo per cui che dica vaccate o che spieghi la nascita dell'universo, un verde per Delfi è sempre pronto.
E' un po' l'anima del forum.
Brutta cosa per un ateo... a pensarci! ahahahahahah

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 20 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 20 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 20 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 20 di 22 Precedente  1 ... 11 ... 19, 20, 21, 22  Successivo

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.