Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

l'uomo è un animale "truffatore"

5 partecipanti

Andare in basso

l'uomo è un animale "truffatore" Empty l'uomo è un animale "truffatore"

Messaggio Da franco Lun 22 Ago 2011 - 9:01

Sono sempre stato affascinato dall'idea che tutti i comportamenti umani possano essere spiegati , anche se non giustificati, analizzando la sua natura animale ... ché tali siamo .... checché ne dicano i filosofi, i religiosi ed i benpensanti.
L'umo è un animale "truffatore"!
Se si assume questo assioma, si capisce come in ogni occasione l'essere umano cerchi di avvantaggiare sé ed i suoi prossimi a scapito di quelli che si trovano all'esterno del suo cerchio di solidarietà, o almeno fino a quanto gli consente la sottilissima scorza di civiltà che ricopre la sua natura animale.
Gli animali hanno evoluto armi specialistiche offensive e difensive (zanne, artigli e mimetizzazioni) per riuscire nella lotta della sopravvivenza, l'uomo: il cervello, per fregare l'intero universo!
Si può comprendere, quindi, perché l'uomo è sempre pronto a rubare, tradire, uccidere con mezzi al di sopra delle comuni armi naturali per sopraffare, dominare e sfruttare ogni essere vivente ed ogni occasione......solo la così detta "civiltà" di volta in volta mediata dalle regole etiche, religiose (sic!) e sociali ne limita la sua caustica attività.
Homo homini lupus! lo avevano ben capito gli antichi.....perciò hanno inventato le religioni... che sono state la prima forma di regolamentazione per il buon funzionamento del "contratto sociale" (io non mi ti magno stasera a cena, se ci mettiamo daccordo per magnarci lui!).
Così ci dobbiamo rassegnare ad accettare (non a condividere) i più aberranti comportamenti umani: fanno parte della nostra natura ed è inutile cercare di dimostrare la somiglianza con una divinità infinitamente buona (....ce ne sarebbe da dire!) che ci siamo inventata a nostra immagine! Royales
Franco

franco
franco
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 94
Località : pe
Occupazione/Hobby : tiro a segno-pesca
SCALA DI DAWKINS :
l'uomo è un animale "truffatore" Left_bar_bleue70 / 7070 / 70l'uomo è un animale "truffatore" Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 21.08.11

Torna in alto Andare in basso

l'uomo è un animale "truffatore" Empty Re: l'uomo è un animale "truffatore"

Messaggio Da Ateismo = Morte Lun 22 Ago 2011 - 9:12

franco ha scritto:Sono sempre stato affascinato dall'idea che tutti i comportamenti umani possano essere spiegati , anche se non giustificati, analizzando la sua natura animale ... ché tali siamo .... checché ne dicano i filosofi, i religiosi ed i benpensanti.
L'umo è un animale "truffatore"!
Se si assume questo assioma, si capisce come in ogni occasione l'essere umano cerchi di avvantaggiare sé ed i suoi prossimi a scapito di quelli che si trovano all'esterno del suo cerchio di solidarietà, o almeno fino a quanto gli consente la sottilissima scorza di civiltà che ricopre la sua natura animale.
Gli animali hanno evoluto armi specialistiche offensive e difensive (zanne, artigli e mimetizzazioni) per riuscire nella lotta della sopravvivenza, l'uomo: il cervello, per fregare l'intero universo!
Si può comprendere, quindi, perché l'uomo è sempre pronto a rubare, tradire, uccidere con mezzi al di sopra delle comuni armi naturali per sopraffare, dominare e sfruttare ogni essere vivente ed ogni occasione......solo la così detta "civiltà" di volta in volta mediata dalle regole etiche, religiose (sic!) e sociali ne limita la sua caustica attività.
Homo homini lupus! lo avevano ben capito gli antichi.....perciò hanno inventato le religioni... che sono state la prima forma di regolamentazione per il buon funzionamento del "contratto sociale" (io non mi ti magno stasera a cena, se ci mettiamo daccordo per magnarci lui!).
Così ci dobbiamo rassegnare ad accettare (non a condividere) i più aberranti comportamenti umani: fanno parte della nostra natura ed è inutile cercare di dimostrare la somiglianza con una divinità infinitamente buona (....ce ne sarebbe da dire!) che ci siamo inventata a nostra immagine! l'uomo è un animale "truffatore" 977956
Franco


Quindi tu pensi che rubare o fare del male al prossimo rappresenti la vera natura umana e che tutte le regolazioni a questo sono solo tentativi contro natura per frenare una bestia nata per essere malvagia?

Quindi se una persona ruba ad una vecchietta dopo averla violentata è un grande rappresentante della razza umana, se uno dona tutti i suoi soldi ai poveri è un deviato mentale?!
Ateismo = Morte
Ateismo = Morte
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 101
SCALA DI DAWKINS :
l'uomo è un animale "truffatore" Left_bar_bleue0 / 700 / 70l'uomo è un animale "truffatore" Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 12.08.11

Torna in alto Andare in basso

l'uomo è un animale "truffatore" Empty Re: l'uomo è un animale "truffatore"

Messaggio Da franco Lun 22 Ago 2011 - 10:40

no!!!!!! assolutamente!!!!!!!
SI!....... la natura in origine è questa, secondo me .... ma poi ci sono millenni di civiltà, le leggi scritte e non scritte, la morale intrinseca dell'essere sociale, il contratto sociale, la solidarietà, il cui raggio si è espanso dall'individuo alla famiglia, alla tribù, alla nazione, fino ad abbracciare l'intera umanità (....non ancora tutti gli esseri viventi...), l'insegnamento cristiano... cui bisogna, a volte, riconoscere le aspirazioni di umanità, socialità e bene comune....del resto le prime leggi atte a stemperare e addolcire la natura umana aggressiva, egoista ed opportunista sono quelle religiose.....seguite da quelle dittatoriali, laiche, etiche, sociali, socialiste.......comuniste.......ad personam (....chi può.....può!)
Basta guardare il comportamento delle scimmie: chi più ladro, approfittatore ed egoista di una scimmia!
Pertantol'umanità non riuscirà mai a liberarsi dai suoi retaggi ancestrali e prima o poi riemergerà sempre, negli individui meno socializzati, l'istinto di frodare il prossimo, la società, l'universo intero a vantaggio personale o di una ristretta cerchia di complici.
Anche il clero, in questi momenti di crisi, condanna apertamente gli evasori e poi, non si sa come, riesce ad avere l'esenzione sull'ICI............
Franco
franco
franco
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 94
Località : pe
Occupazione/Hobby : tiro a segno-pesca
SCALA DI DAWKINS :
l'uomo è un animale "truffatore" Left_bar_bleue70 / 7070 / 70l'uomo è un animale "truffatore" Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 21.08.11

Torna in alto Andare in basso

l'uomo è un animale "truffatore" Empty Re: l'uomo è un animale "truffatore"

Messaggio Da Ateismo = Morte Lun 22 Ago 2011 - 10:48

franco ha scritto:no!!!!!! assolutamente!!!!!!!
SI!....... la natura in origine è questa, secondo me .... ma poi ci sono millenni di civiltà, le leggi scritte e non scritte, la morale intrinseca dell'essere sociale, il contratto sociale, la solidarietà, il cui raggio si è espanso dall'individuo alla famiglia, alla tribù, alla nazione, fino ad abbracciare l'intera umanità (....non ancora tutti gli esseri viventi...), l'insegnamento cristiano... cui bisogna, a volte, riconoscere le aspirazioni di umanità, socialità e bene comune....del resto le prime leggi atte a stemperare e addolcire la natura umana aggressiva, egoista ed opportunista sono quelle religiose.....seguite da quelle dittatoriali, laiche, etiche, sociali, socialiste.......comuniste.......ad personam (....chi può.....può!)
Basta guardare il comportamento delle scimmie: chi più ladro, approfittatore ed egoista di una scimmia!
Pertantol'umanità non riuscirà mai a liberarsi dai suoi retaggi ancestrali e prima o poi riemergerà sempre, negli individui meno socializzati, l'istinto di frodare il prossimo, la società, l'universo intero a vantaggio personale o di una ristretta cerchia di complici.
Anche il clero, in questi momenti di crisi, condanna apertamente gli evasori e poi, non si sa come, riesce ad avere l'esenzione sull'ICI............
Franco

Io penso che l'uomo sia buono per natura e che sia la cattiveria una cosa aggiunta che non fa parte del suo spirito, tu credi il contrario... Capisco che cosa intendi dire, ma credo sia sbagliato: La morale non viene dalla cultura o dalla religione, fa parte proprio dell'uomo. Se ammazzi una persona poi ti senti male anche se non sei Cristiano o se vivi in mezzo alla foresta... Come anche se rubi, ecc, ecc... Penso che la morale "Non fare del male al prossimo" sia intrinseca in ognuno di noi. Poi ci sono le eccezioni (Mafiosi, assassini) ma sono le eccezzioni che CONFERMANO la regola!
Ateismo = Morte
Ateismo = Morte
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 101
SCALA DI DAWKINS :
l'uomo è un animale "truffatore" Left_bar_bleue0 / 700 / 70l'uomo è un animale "truffatore" Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 12.08.11

Torna in alto Andare in basso

l'uomo è un animale "truffatore" Empty Re: l'uomo è un animale "truffatore"

Messaggio Da Werewolf Lun 22 Ago 2011 - 11:23

Credo che, anche in natura, tutto dipende da una calcolo costi/benefici: è innegabile che valga, sempre e comunque, la legge del più forte, ma non è affatto detto che il più forte sia necessariamente il più 'cattivo'. Fermo restando che in natura non esiste bene e male, giusto e sbagliato(categorie eminentemente umane), sta di fatto che anche fra gli animali vi è vita sociale e la capacità di fare sacrifici per il gruppo. L'uomo è morale, nel senso che percepisce la sofferenza e la felicità altrui, ed è empatico perché, almeno in teoria, la prova anche lui(non diversamente da moltissimi animali, peraltro). Il fatto che decida però, per la sofferenza o la felicità, dipende in linea di massima da una serie di computi più o meno consci riguardo ai costi e ai benefici, non solo concreti, ma anche psicologico-emotivi, che tale azione comporterebbe.

_________________
La libertà è inafferrabile, ma non conosco altro per cui valga la pena di vivere.
-Avalon-

What a kind of life: Freedom in flesh,
shackles on your mind...

Avantasia

"You can have all the faith you want in spirits and the afterlife, and heaven and hell, but when it comes to this world, don't be an idiot. 'Cause you can tell me you put your faith in God to put you through the day, but when it comes time to cross the road, I know you look both ways."
House, M.D.

La vita è un diritto, non un dovere.
Werewolf
Werewolf
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 3347
Età : 33
Località : Vicenza
Occupazione/Hobby : Studente a vita.. c'è sempre da imparare no?
SCALA DI DAWKINS :
l'uomo è un animale "truffatore" Left_bar_bleue68 / 7068 / 70l'uomo è un animale "truffatore" Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.03.10

http://werewolf-wolfsden.blogspot.com/

Torna in alto Andare in basso

l'uomo è un animale "truffatore" Empty Re: l'uomo è un animale "truffatore"

Messaggio Da Paolo Lun 22 Ago 2011 - 17:51

L'uomo è un animale che ha sviluppato il cervello come mezzo di sopravvivenza. Per la verità si ritiene che siano stati i mammiferi i primi che, durante il periodo di convivenza con i grandi rettili, dal tirex ai dinosauri, costretti dalla enorme inferiorità fisica (erano poco più grandi dei topi) hanno iniziato, per esempio, a vivere di notte, ha sviluppare al massimo tutti i sensi al fine di non farsi catturare, e mille altre astuzie non basate sulla forza ma sulla arguzia. La pressione evolutiva così enorme ha fatto si che sopravvivessero solo chi aveva i sensi sempre più recettivi ed capaci di elaborare strategie di sopravvivenza che non si basassero sulla forza fisica. Questo è quanto li ha differenziati dai dinosauri che all'epoca dominavano il mondo. L'improvvisa scomparsa di questi nemici e predatori, forse a causa di una meteorite, ha fatto si che i mammiferi poco alla volta prendessero il controllo di aree sempre più ampie. Da qui la scimmia e poi l'uomo. Però il meccanismo si era consolidato. E la pressione evolutiva darwiniana ha fatto si che gli elementi che avevano maggiormente sviluppato forme intellettive maggiori avessero il sopravvento su quelli che invece non si sviluppavano. Un famoso esperimento effettuato negli anni 50 da studiosi genetici sovietici ha dimostrato che la volpe bianca siberiana, di per se selvatica e non addomesticabile, cambiava completamente il suo carattere fino a diventare domestica nel giro di poche generazioni. Sono bastati circa 20 anni per far si che, incrociando tra di loro gli elementi più tranquilli e socievoli che si avesse una razza del tutto domestica. Poiché l'evoluzione della razza, e in particolare dei mammiferi, è durata centinaia di migliaia di anni, è facile presupporre che questo abbia determinato quella che oggi noi chiamiamo razza intelligente.

Venendo al problema della natura "cattiva" dell'uomo, si deve considerare che poche migliaia di anni non possono cancellare impulsi genetici che ci hanno guidato per milioni di anni. Parte del nostro cervello ha ancora elementi ereditati dei rettili. Esiste ancora in noi il "gene tiranno" che ci spinge a fare cose anche contro la razionalità. Anche la moralità è un frutto della evoluzione, così come la religione. La morale è stato il primo "gene" che l'uomo ha dovuto selezionare per vivere in comunità. Le prime comunità sono diventate sempre più forti tanto più erano coese. Semplifichiamo: l'unione fa la forza. Ora i gruppi che si sono maggiormente riconosciuti l'un l'altro hanno creato le prime civiltà. Ed è evidente che tale "formula" era vincente sui branchi nomadi. E avanti così fino ai giorni nostri.

Io perciò penso che l'uomo è un animale che sta percorrendo un cammino molto lungo e difficile verso una vera socialità che lo porterà al rispetto dell'altro. E non perché lo dice la morale o la religione. Queste sono solo un risultato, una codifica di questo processo. Il vero motivo è che questo formula è vincente. Una società così strutturata è vincente su di una ove la forza e la prevaricazione è la regola di vita. Certo che i tempi saranno lunghi, e nè noi nè i nostri figli ne potranno godere. Ma sono convinto che prima o poi ci si arrivi.
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
l'uomo è un animale "truffatore" Left_bar_bleue70 / 7070 / 70l'uomo è un animale "truffatore" Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

l'uomo è un animale "truffatore" Empty Re: l'uomo è un animale "truffatore"

Messaggio Da SergioAD Lun 22 Ago 2011 - 20:37

franco ha scritto:Sono sempre stato affascinato dall'idea che tutti i comportamenti umani possano essere spiegati , anche se non giustificati, analizzando la sua natura animale ... ché tali siamo .... checché ne dicano i filosofi, i religiosi ed i benpensanti.
L'uomo è un animale "truffatore"!
Se si assume questo assioma, si capisce come in ogni occasione l'essere umano cerchi di avvantaggiare sé ed i suoi prossimi a scapito di quelli che si trovano all'esterno del suo cerchio di solidarietà, o almeno fino a quanto gli consente la sottilissima scorza di civiltà che ricopre la sua natura animale.
Gli animali hanno evoluto armi specialistiche offensive e difensive (zanne, artigli e mimetizzazioni) per riuscire nella lotta della sopravvivenza, l'uomo: il cervello, per fregare l'intero universo!
Si può comprendere, quindi, perché l'uomo è sempre pronto a rubare, tradire, uccidere con mezzi al di sopra delle comuni armi naturali per sopraffare, dominare e sfruttare ogni essere vivente ed ogni occasione......solo la così detta "civiltà" di volta in volta mediata dalle regole etiche, religiose (sic!) e sociali ne limita la sua caustica attività.
Homo homini lupus! lo avevano ben capito gli antichi.....perciò hanno inventato le religioni... che sono state la prima forma di regolamentazione per il buon funzionamento del "contratto sociale" (io non mi ti magno stasera a cena, se ci mettiamo d'accordo per magnarci lui!).
Così ci dobbiamo rassegnare ad accettare (non a condividere) i più aberranti comportamenti umani: fanno parte della nostra natura ed è inutile cercare di dimostrare la somiglianza con una divinità infinitamente buona (....ce ne sarebbe da dire!) che ci siamo inventata a nostra immagine! Royales
Franco

Ecco il mio contributo.

1) L'uomo è un animale "truffatore"!
Osservando la natura tutti gli animali fanno così, soddisfano l'istinto di sopravvivenza, pensano alla prole ed in secondo luogo, quelli che sono animali sociali, al proprio gruppo d'appartenenza – tutti gli altri sono potenziali pericoli alla sua sopravvivenza

2) Hanno inventato le religioni
Prima di trovare soluzioni verificabili ha creduto alle sue paure avrà perfino confuso i sogni con la realtà, chissà quando ha preso coscienza dell'istinto della riproduzione, sembra più facile fare della superstizione la religione di ciò che si fa e non si fa.

3) Ci mettiamo d'accordo
Anche questo è comune a molti animali la differenza la fa il fatto che siamo in cima a tutto ciò che è terrestre ed allora fa più effetto per la portata dei nostri eventi. Eppure siccome ci mettiamo d'accordo risolti i punti antecedenti, c'è speranza...

Ma Franco siamo anche capaci di fare autocritica, come insegni proprio tu! Allora io sono positivo... eh eh non so quando ma è il nostro destino!

Secondo il mio parere insignificante.

SergioAD
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6863
SCALA DI DAWKINS :
l'uomo è un animale "truffatore" Left_bar_bleue0 / 700 / 70l'uomo è un animale "truffatore" Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.10

Torna in alto Andare in basso

l'uomo è un animale "truffatore" Empty Re: l'uomo è un animale "truffatore"

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.