Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Violante sull'inizio dell'era Berlusconi

+2
davide
Ludwig von Drake
6 partecipanti

Andare in basso

Violante sull'inizio dell'era Berlusconi Empty Violante sull'inizio dell'era Berlusconi

Messaggio Da Ludwig von Drake Ven 27 Mar 2009 - 10:14

ROMA - «L’inizio di tutto? Ho un ricordo netto, visivo, e quasi fisico: ero nel mio ufficio di presidente della commissione Antimafia, a Palazzo San Macuto, e stavo guardando i tigì di mezza sera. All’improvviso sentii dare questa notizia: "L’imprenditore Silvio Berlusconi ha deciso di appoggiare il leader dell’Msi Gianfranco Fini che, nella corsa a sindaco di Roma, è impegnato contro Francesco Rutelli, candidato del centrosinistra"... Beh: mai, prima di quel momento, c’era stato qualcuno così sfrontato nell’appoggiare un esponente di destra, e di una destra vera, autentica... che anno era?».

Era il 23 novembre 1993.
(Luciano Violante ha 68 anni ed è nato a Dire Daua: il padre, giornalista comunista, fu costretto dal regime fascista ad emigrare in Etiopia. Ma su questo non indugiamo: è pomeriggio tardi, dalle finestre del suo ufficio al terzo piano di via Uffici del Vicario si vede il sole venire giù su Roma. È un ufficio bello ed elegante come il rango di ex presidente della Camera impone. Naturalmente di Violante, ora nel Pd, occorre ricordare che fu anche magistrato di spicco e alto dirigente del Pci, e poi, ma questo è in molti libri di storia, uno dei pochi e sinceri amici di Giovanni Falcone).


Berlusconi—all’epoca padrone di tv e strepitoso presidente del Milan — decide di mettersi a fare politica: voi del Pds cosa pensaste?
«Pensammo ciò che pensò buona parte della classe politica italiana sopravvissuta a Tangentopoli: ma chi è questo? Cosa vuole? Come si permette di irrompere nella nostra politica in modo così sgrammaticato?».


Tutti sorpresi.
«No... forse non tutti. Ugo Pecchioli, che era presidente della commissione per i Servizi, qualcosa intuì».


Tipo?
«Lui era un politico assai rigido, rigoroso. Di pura cultura comunista. Ma ricordo che un giorno mi disse: "Attenti, le cose nuove, in politica, nascono così"...».


E i diccì? E i socialisti?
«Erano provati dalle vicende di Tangentopoli... Ma tipi come Martinazzoli e Cabras... e anche come Gargani...».


Cosa dicevano?
«Mah, è probabile che loro qualcosa, delle potenzialità di Berlusconi, intuissero. In fondo loro avevano frequentato Bettino Craxi, erano stati suoi alleati e perciò lo avevano incontrato in privato, con lui avevano trattato...».


E quindi?
«Beh, credo che una certa sua capacità di rompere gli schemi, in fondo, la ritrovassero anche in Berlusconi».


Voi, invece, rigidi.
«Non capimmo che cominciava una nuova era».


Perché?
«Aneddoto. Pranzo di Pasqua, a casa mia, in montagna, a Cogne: tra gli ospiti una signora che era funzionaria di Publitalia. La quale, ad un certo punto, fa: "Io ve lo dico... guardate che quello sta fondando un partito"...».


E voi?
«Scettici. Pensando: e che un partito si fonda così?».


Ingenui.
«Ci credevamo poco. Mentre lui tesseva alleanze, stringeva patti con la Lega, con la destra... noi ironizzavamo».


Per esempio, quando?
«Quando si seppe che ai suoi adepti forniva un kit di ordini: lasciare i bagni puliti, essere sempre sbarbati...».


E quando, il 26 gennaio del 1994, Berlusconi registrò il suo primo messaggio televisivo, mettendo una calza da donna davanti all’obiettivo della telecamera per garantirsi così un effetto visivo più fascinoso?
«Pensammo fosse una roba poco seria. E sbagliammo. Perché lui, invece, aveva già intuito come la nuova società italiana stesse cambiando e, alla verità del merito, tipica della nostra storia comunista, si stesse sovrapponendo la verità della forma».


Achille Occhetto, avversario designato.
«All’ultimo match televisivo si presentò con un abito marrone in stoffa "occhio di pernice" piuttosto triste... Berlusconi, di fronte, come un manichino lucente...».


Ma lo sottovalutaste davvero a lungo. Veltroni, all’epoca direttore dell’«Unità », gli consentì addirittura di scrivere un editoriale in prima pagina per spiegare l’uso delle sue tivù. Vittorio Foa lo definì una «bolla di sapone»...
«Davvero Foa disse questo?... Se posso aggiungere, però, ricordo che D’Alema, almeno lui, non fu tenero. La verità è che Berlusconi, dopo che i suoi tigì avevano cavalcato Tangentopoli, si presentò dicendo "io sono il nuovo". Noi, automaticamente, diventammo il vecchio».


Eppure voi, fino all’ultimo, pensaste di vincere. Occhetto definì la vostra armata elettorale una «gioiosa macchina da guerra».
«Propaganda. Io dico che se ci fossimo alleati con i popolari di Martinazzoli avremmo vinto. Comunque, negli ultimi due giorni di comizi, capii che avremmo perso. A Palermo, a Caltanissetta....


Ci fu un suo incidente con Marcello Dell’Utri.
«Il quotidiano La Stampa mi attribuì frasi che io non avevo mai pronunciato. Occhetto mi costrinse alle dimissioni da presidente dell’Antimafia, seguì una querela... acqua passata, direi».


Oggi comincia il congresso di fondazione del Pdl.
«Il segreto di Berlusconi è che è sempre rinato. Ha vinto, perso, rivinto, riperso, e ancora rivinto. Ogni volta cambiando gioco e regole».


E stavolta?
«Stavolta, con il Pdl, l’obiettivo è quello di dare un nuovo ordine alla società italiana...».


Fabrizio Roncone
27 marzo 2009
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
Violante sull'inizio dell'era Berlusconi Left_bar_bleue0 / 700 / 70Violante sull'inizio dell'era Berlusconi Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Violante sull'inizio dell'era Berlusconi Empty Re: Violante sull'inizio dell'era Berlusconi

Messaggio Da davide Ven 27 Mar 2009 - 17:50

E stavolta?
«Stavolta, con il Pdl, l’obiettivo è quello di dare un nuovo ordine alla società italiana...».

Questa frase mi mette angoscia.

davide
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11190
SCALA DI DAWKINS :
Violante sull'inizio dell'era Berlusconi Left_bar_bleue0 / 700 / 70Violante sull'inizio dell'era Berlusconi Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

Violante sull'inizio dell'era Berlusconi Empty Re: Violante sull'inizio dell'era Berlusconi

Messaggio Da capricorno Ven 27 Mar 2009 - 20:15

davide ha scritto:
E stavolta?
«Stavolta, con il Pdl, l’obiettivo è quello di dare un nuovo ordine alla società italiana...».

Questa frase mi mette angoscia.

Ti capisco perfettamente caro Davide...

_________________
Non affermo niente; ma mi contento di credere che ci sono più cose possibili di quanto si pensi. Voltaire
capricorno
capricorno
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 529
Età : 53
Località : Saponara (ME)
SCALA DI DAWKINS :
Violante sull'inizio dell'era Berlusconi Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Violante sull'inizio dell'era Berlusconi Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.11.08

Torna in alto Andare in basso

Violante sull'inizio dell'era Berlusconi Empty Re: Violante sull'inizio dell'era Berlusconi

Messaggio Da maxsar Ven 27 Mar 2009 - 21:50

Andiamo bene.
maxsar
maxsar
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1342
Età : 37
SCALA DI DAWKINS :
Violante sull'inizio dell'era Berlusconi Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Violante sull'inizio dell'era Berlusconi Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.01.09

Torna in alto Andare in basso

Violante sull'inizio dell'era Berlusconi Empty Re: Violante sull'inizio dell'era Berlusconi

Messaggio Da delfi68 Ven 26 Ott 2012 - 14:25

Ribumpiamo un po questo 3D sul nostro ex primo ministro con delega ai rapporti con la mafia..

Tra poche ore ci sara' la sentenza Mediaset relativa alle magagne sui plus valori dei diritti dei film..

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/lombardia/articoli/1066105/diritti-tv-mediaset-attesa-per-la-sentenza.shtml


Quindi, al centro del procedimento, prossimo alla prescrizione, c'è l'acquisto dei diritti televisivi e cinematografici dalle case di produzione statunitensi per 470 milioni di euro, che sarebbe stato effettuato tra il 1994 e il 1999 attraverso la Principal Network Communication e la Principal Network e anche tramite altri intermediari-distributori tra cui Agrama, definito il ''socio occulto'' del leader del Pdl.

La prescrizione..in pratica chi ha una valanga di superavvocati, puo' violare la legge, massi noi barboni accontentiamoci che i potenti arrivino almeno al primo grado di giudizio...


poi.

Marina Berlusconi sottolinea comunque la "decisione coraggiosa e difficile che apre per il centrodestra una fase nuova, dà prospettiva all'Italia dei moderati". E l'importanza del ruolo che ora il Pdl si trova attribuito, che comporta "responsabilità enormi" alle quali far fronte "con il contributo prezioso che mio padre ancora darà".

Sfugge ai piu', ma questo mostriciattolo nevrotico e ieratico sara' il futuro del Berlusconismo..

in pratica un Silvio con la parrucca..

Violante sull'inizio dell'era Berlusconi Berlus10

(ASCA) - Palermo, 26 ott - ''Ho grande stima di Marina Berlusconi, la reputo parafrasando Sciascia donna di tenace concetto e credo che nell'intervista di oggi, al di la' del passaggio che mi riguarda, sia un'intervista che dimostri una solidita' intellettuale e una consapevolezza delle cose di come si sono svolte, in maniera straordinaria''. Lo ha detto Angelino Alfano a chi gli chiedeva l'elogio della figlia dell'ex premier al segretario del Pdl in un'intervista pubblicata da un quotidiano.

copia incolla di un tandem che preannucia il futuro della banda dei ladroni del pdl..

Come cittadina. Come elettrice. Posso dirle che per Angelino Alfano provo grande rispetto e stima, si è trovato ad affrontare una missione estremamente difficile, perché succedere a Silvio Berlusconi è impresa da far tremare i polsi, missione che via via si è sempre più complicata a causa di tutto quello che è successo. Eppure, questa situazione è riuscito a gestirla, dimostrando coraggio, capacità e anche grande lealtà»
.

Ma chi scrive i testi a sti due, manco li modifica un po..


Marina Berlusconi e Angelino Alfano..



Il Mostro che avanza...

Violante sull'inizio dell'era Berlusconi Marina10





delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Violante sull'inizio dell'era Berlusconi Left_bar_bleue0 / 700 / 70Violante sull'inizio dell'era Berlusconi Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Violante sull'inizio dell'era Berlusconi Empty Re: Violante sull'inizio dell'era Berlusconi

Messaggio Da chef75 Ven 26 Ott 2012 - 17:18

delfi68 ha scritto:

Tra poche ore ci sara' la sentenza Mediaset relativa alle magagne sui plus valori dei diritti dei film..



Che si è conclusa con 4 anni x il Berlusca e 10 miliocini da pagare Violante sull'inizio dell'era Berlusconi 166799

_________________
Quando la maggior parte di una società è stupida allora la prevalenza del cretino diventa dominante e inguaribile.
Carlo M. Cipolla

E>en
chef75
chef75
------------
------------

Maschio Numero di messaggi : 7878
Età : 47
Località : una cucina
Occupazione/Hobby : Casalinghe italiane.
SCALA DI DAWKINS :
Violante sull'inizio dell'era Berlusconi Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Violante sull'inizio dell'era Berlusconi Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 12.11.09

Torna in alto Andare in basso

Violante sull'inizio dell'era Berlusconi Empty Re: Violante sull'inizio dell'era Berlusconi

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.