Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Addio testimoni

+10
silvio
davide
SergioAD
Feynman
delfi68
Rasputin
Werewolf
AteoCorporation
loonar
chef75
14 partecipanti

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Andare in basso

Addio testimoni - Pagina 4 Empty Re: Addio testimoni

Messaggio Da Rasputin Sab 5 Nov 2011 - 21:28


_________________
You think normal people just wake up one morning and decide they're going to work in a prison? They're perverts, every last one of them. (Vanessa)

Addio testimoni - Pagina 4 Merini10- Addio testimoni - Pagina 4 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59237
Età : 62
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Ancora vivo
SCALA DI DAWKINS :
Addio testimoni - Pagina 4 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Addio testimoni - Pagina 4 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Addio testimoni - Pagina 4 Empty Re: Addio testimoni

Messaggio Da loonar Sab 5 Nov 2011 - 21:45

Rasputin ha scritto:Forse vi è sfuggito

http://www.hermes-press.com/BushSaud.htm
Ma va là, sfuggito per niente, solo che è roba vecchia. Non aggiunge niente al discorso che stavamo facendo.

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
Addio testimoni - Pagina 4 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Addio testimoni - Pagina 4 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

Addio testimoni - Pagina 4 Empty Re: Addio testimoni

Messaggio Da SergioAD Sab 5 Nov 2011 - 21:46

Devo dire che per com'è andata non ci sono altri motivi, inizialmente dovevano passare in terra Afghana due oleodotti adesso passano in Giorga.

Ma dove c'è guerra ci sono oleodotti e purtroppo anche la popolazione che farebbe a meno della guerra.

SergioAD
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6863
SCALA DI DAWKINS :
Addio testimoni - Pagina 4 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Addio testimoni - Pagina 4 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.10

Torna in alto Andare in basso

Addio testimoni - Pagina 4 Empty Re: Addio testimoni

Messaggio Da Rasputin Sab 5 Nov 2011 - 21:53

Darrow ha scritto:
Rasputin ha scritto:Forse vi è sfuggito

http://www.hermes-press.com/BushSaud.htm
Ma va là, sfuggito per niente, solo che è roba vecchia. Non aggiunge niente al discorso che stavamo facendo.

Forse però toglie qualcosa.

_________________
You think normal people just wake up one morning and decide they're going to work in a prison? They're perverts, every last one of them. (Vanessa)

Addio testimoni - Pagina 4 Merini10- Addio testimoni - Pagina 4 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59237
Età : 62
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Ancora vivo
SCALA DI DAWKINS :
Addio testimoni - Pagina 4 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Addio testimoni - Pagina 4 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Addio testimoni - Pagina 4 Empty Re: Addio testimoni

Messaggio Da loonar Sab 5 Nov 2011 - 21:57

Rasputin ha scritto:
Darrow ha scritto:
Rasputin ha scritto:Forse vi è sfuggito

http://www.hermes-press.com/BushSaud.htm
Ma va là, sfuggito per niente, solo che è roba vecchia. Non aggiunge niente al discorso che stavamo facendo.

Forse però toglie qualcosa.
yawn2

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
Addio testimoni - Pagina 4 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Addio testimoni - Pagina 4 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

Addio testimoni - Pagina 4 Empty Re: Addio testimoni

Messaggio Da chef75 Dom 6 Nov 2011 - 0:25

Werewolf ha scritto:Quel potrebbe è riferito alla ipotesi 'morto per cause naturali', non al fatto che la CIA abbia o meno tentato di avvelenare Bin Laden, che è riportato, nella tua frase, come fatto(e ci mancherebbe altro, altrimenti vorrebbe dire che stai costruendo un'ipotesi basandoti su un'altra ipotesi, e a questo punto dovrei dirti tanti saluti).
Di nuovo, io non sono entrato nel merito della validità o meno della fonte(ho infatti detto che bisognerebbe leggere il libro per saperne la validità) ma sul fatto che quella fonte, qualunque sia, deve avere come base per essere valida, un diretto interessato, ovvero, nel caso, qualcuno della CIA che abbia volutamente o meno pssato tale informazione: ora, se metiamo il dubbio sulla CIA come fonte di notizie, come possiamo coerentemente basare le nostre ipotesi sull'ipotesi che la notizia data, in un qualche modo, dalla CIA sia corretta? Perché dovremmo accettare quella notizia la cui fonte ultima solo dalla CIA può derivare, e non tutte le altre notizie che sempre dalla CIA(o dall'esercito, o dalle istituzioni americane) ci derivano? Qual'è il metro di misura? Puro wishful thinking? La notizia X data dalla CIA me la tengo perché mi serve a contestare la notizia Y data dalla stessa CIA? Perché non può essere il contrario, ovvero la notizia Y che serve a contestare la precedente notizia X? Se una fonte la considero affidabile sulla questione X, non posso poi considerarla inaffidabile per la questione Y(sempre che la riguardi direttamente, ovvio), altrimenti sopraggiunge l'incoerenza.

Potrei anche aver scritto in modo errato il mio pensiero,comunque ricordati che anche la logica ha i suoi paradossi.

Werewolf ha scritto:Per quel che mi riguarda, se non ho problemi ad accettare un'eventuale tentativo di avvelenamento di Bin Laden da parte della CIA, non ho nemmeno problemi ad accettare, in base allo stesso metro, che Bin Laden sia stato ucciso nei modi descritti.

Vorrei anche vedere,fino a prova contraria non esistono prove di nessuno dei due fatti.

Werewolf ha scritto:Per inciso, il link da te riportato riporta(pessimo gioco di parole) le opinioni di un medico tramite i video, non certo notizie di un avvelenamento da parte della CIA: che in ogni caso Bin Laden potesse avere problemi ai reni non è comunque necessario legarlo ad un eventuale avvelenamento.

Il link non era per dare adito all'avvelenamento della cia ma ad una malattia di bin laden,ed è una notizia data dalla CNN... ho scritto cosi:

M. Ferreri-M. Mineo,non sono i soli ad aver scritto della malattia ai
reni
se cerchi è pieno di notizie simili vere o false che siano,il primo
a tirare fuori la cosa è stato Perrez Musharraf
che poi ha ritratto
tutto
.

_________________
Quando la maggior parte di una società è stupida allora la prevalenza del cretino diventa dominante e inguaribile.
Carlo M. Cipolla

E>en
chef75
chef75
------------
------------

Maschio Numero di messaggi : 7878
Età : 47
Località : una cucina
Occupazione/Hobby : Casalinghe italiane.
SCALA DI DAWKINS :
Addio testimoni - Pagina 4 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Addio testimoni - Pagina 4 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 12.11.09

Torna in alto Andare in basso

Addio testimoni - Pagina 4 Empty Re: Addio testimoni

Messaggio Da chef75 Dom 6 Nov 2011 - 1:42

SergioAD ha scritto:Devo dire che per com'è andata non ci sono altri motivi, inizialmente dovevano passare in terra Afghana due oleodotti adesso passano in Giorga.

Ma dove c'è guerra ci sono oleodotti e purtroppo anche la popolazione che farebbe a meno della guerra.

Che strane coincidenze

_________________
Quando la maggior parte di una società è stupida allora la prevalenza del cretino diventa dominante e inguaribile.
Carlo M. Cipolla

E>en
chef75
chef75
------------
------------

Maschio Numero di messaggi : 7878
Età : 47
Località : una cucina
Occupazione/Hobby : Casalinghe italiane.
SCALA DI DAWKINS :
Addio testimoni - Pagina 4 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Addio testimoni - Pagina 4 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 12.11.09

Torna in alto Andare in basso

Addio testimoni - Pagina 4 Empty Re: Addio testimoni

Messaggio Da delfi68 Sab 7 Apr 2012 - 18:34

In Gran Bretagna l’approccio multiculturalista volto a riconoscere spazi a legislazioni di stampo comunitarista e religioso si rivela sempre più fallimentare e porta ad una secca negazione dei diritti individuali e della laicità. Soprattutto per donne e bambini, come ormai è noto da anni. Nel Regno Unito sono stati riconosciuti ad esempio ben 85 tribunali islamici che applicano la sharia, gestiti da organi come l’Islamic Sharia Council. Anche a suo tempo con l’avallo della Chiesa anglicana, dall’arcivescovo di Canterbury Rowan Williams, proprio in nome della “libertà religiosa”. Un approccio distorto che in nome dell’integralismo e del familismo fa passare principi paradossali. Come quando lo sceicco (e giurista) Maulana Abu Sayeed, presidente dell’ISC, disse che nel matrimonio non può esserci “stupro”, anche se il marito fa violenza sulla moglie. Da tempo alcune realtà – indicativamente, soprattutto quelle laiche e di non credenti, quali il Council of Ex-Muslim of Britain – chiedono che venga riconosciuto il carattere discriminatorio della sharia e che questa venga messa al bando in Gran Bretagna, con la campagna One Law for All.
Sono molti ormai i casi di sentenze oggetto di contenzioso o delle quali vengono portati alla luce aspetti non in linea coi più elementari principi di legalità e uguaglianza. Tra coloro che si occupano del fenomeno dei matrimoni islamici forzati in Gran Bretagna, c’è l’avvocato Charlotte Rachel Proudman. Rappresenta in qualità di pro bono le donne musulmane nei consigli per la sharia e ha portato alcuni casi controversi all’attenzione del pubblico sul quotidiano The Independent.
L’ultimo, quello di Nasrin, che l’ha contattata per avere supporto per divorziare. Dopo essere scappata da un marito violento cui era stata legata tramite matrimonio forzato, la donna una decina di anni fa si è rivolta ad uno sharia council. Ma non è stato accordato il divorzio, perché le legge islamica non ammette che la donna possa lasciare unilateralmente il marito. Anzi, l’imam di turno le aveva detto di ritornare dal coniuge.
Nonostante alcuni media presentino i muslim arbitration tribunals (o ‘sharia law bodies‘) come “trasparenti, volontari e che operano in accordo coi diritti umani e la legislazione sull’uguaglianza”, Proudman rileva come ciò non sia affatto vero. E anzi, essendo testimone diretta dell’applicazione della sharia da parte di questi organi, il legale fa notare come “è fin troppo palese che questi operino sulla base di un framework misogino e patriarcale che è incompatibile con la legislazione britannica”.
Inoltre, è frequente da parte di questi bodies chiedere alle donne tariffe molto più salate rispetto agli uomini per le pratiche di divorzio, in barba all’Equality Act 2010. Donne che spesso vivono in condizioni precarie e sottomesse alla famiglia da cui dipendono. E che sono costrette ad indebitarsi per pagare il divorzio. Gli sharia law bodies sono quindi “diventati un business lucroso e di successo”, per un giro d’affari stimato intorno alle 500.000 sterline annue.
Sempre più attivisti, legali e politici denunciano le discriminazioni nei confronti delle donne avallate di fatto da tali organi. Il fenomeno si è fatto preoccupante, tanto che lo stesso Parlamento vuole ritirare le fin troppo larghe concessioni fatte a questi tribunali islamici negli anni scorsi. Un bill proposto dalla baronessa Cox punta a togliere a queste corti la possibilità di decidere su questioni familiari e penali.
(art.uaar)
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Addio testimoni - Pagina 4 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Addio testimoni - Pagina 4 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Addio testimoni - Pagina 4 Empty Re: Addio testimoni

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.