Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Pagina 3 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da holubice il Ven 17 Apr - 15:35

Minsky ha scritto:Sei in malafede sparata. Non hai nemmeno letto gli articoli che ti ho linkato, altrimenti sapresti che i negri americani e gli ispanici che si ammalano di covid-19 sono i più poveri. Come è logico che sia, nell'ordine delle cose. Qui in Italia i poveri vecchi malandati (e malandati perché poveri), là i poveri emarginati - cioè i negri e gli ispanici, in larga parte immigrati clandestini senza accesso alle cure.
E come la mettiamo adesso?
Definizione di povero...

Esiste una cosa, chiamata 'povertà', ed è quella condizione in cui una persona ha solo lo stretto necessario per vivere. Arriva a pagare giusto, giusto, le spese imprescindibili, deve accontentarsi di una casa magari molto piccola, magari molto vecchia, magari molto periferica. Magari deve vestire i suoi figli con vestiti riciclati dai suoi vestiti. E magari non può nemmeno permettersi una automobile, ma deve girare con una bici, o con i mezzi pubblici. E questa è la condizione di (quasi tutti) gli immigrati che vivono nelle nostre città, quelli che vediamo tornare a casa a piedi o in sella alle loro bici, dopo una giornata di lavoro sottopagata e in nero nei campi, o da qualche artigiano carogna. In questa condizione viveva, ad esempio, mio padre, e i suoi  tre fratelli. Mio padre mi ha sempre detto di aver dormito (da bambino) in un unico lettone, con gli altri 3 fratelli. Che in case, a parte il grosso camino di sotto in cucina, tutte le stanze non avevano riscaldamento (ecco perché erano contenti di dormire in 4). E questa era la condizione della grande maggioranza delle famiglie italiane del primo dopo guerra. Essere poveri, quando tutti intorno a te, più o meno, lo sono, non è un problema.

Poi esiste la 'miseria', ovvero quando perdi la casa, quando finisci sotto un ponte, quando tutti ti scansano perché pensano che gli chiederai un prestito per andare avanti. Che è ben altra cosa.

Io non sto lavorando come infermiere. Sto s|i||etando con voi alla tastiera. Ma sono gli stessi medici ad aver notato che gli immigrati, i nostri immigrati, quelli che volendo possiamo vedere e toccare con mano, non vengono contagiati dal Covid-19.

Coronavirus, perché sono pochi i pazienti africani nelle terapie intensive?



E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Rosarno_immigrati_rivolta_ansa_03



"... Perché gli immigrati si ammalano meno di Coronavirus rispetto agli italiani? Le ragioni sarebbero molteplici, anche se non esistono ancora studi scientifici a riguardo. «In primis l’età media: gli immigrati (non solo quelli provenienti da paesi africani) sono mediamente molto più giovani degli italiani, godono di buona salute e non devono fare i conti con malattie che solitamente insorgono con l’avanzare dell’età; hanno inoltre un forte senso della comunità, che li porta a rispettare le regole per il bene di tutti» spiega Francesca Brighenti, infettivologa dello Spazio salute immigrati dell'Asl.
Si tratta comunque di indicazioni generiche, che possono variare a seconda delle popolazioni e delle zone di provenienza del globo. «Non si tratta di evidenze scientifiche ma di una serie di fattori che contribuiscono a ridurre il contagio». In primis la Berghenti rivolge un ringraziamento alla comunità cinese di Parma «perché già da gennaio ci ha fornito informazioni chiare e precise su quanto sta avvenendo in Cina. In questo modo ci siamo potuti fare da subito un’idea concreta dell’epidemia e delle misure sociali necessarie per contenerla». «Il grazie più sentito lo rivolgo però a tutte le persone provenienti dalla Cina che, fin da gennaio, si sono messe in autoisolamento, per proteggere Parma dal propagarsi del contagio - continua -. Senza il loro gesto probabilmente oggi ci troveremmo a dover gestire una situazione ben più grave». Ma perché il tasso di letalità del Coronavirus è più basso tra gli stranieri? «Ci troviamo di fronte a popolazioni solitamente giovani, in buona salute, che effettuano le vaccinazioni secondo le normative - sottolinea Francesca Berghenti -. E’ presto per dare dati statistici e non vogliamo certo creare false speranze, perché non esistono ancora studi scientifici a riguardo, ma la principale differenza è legata al fatto che la popolazione italiana è anziana e deve fare i conti con malattie che insorgono soprattutto con l’avanzare dell’età». Non sono secondari anche gli aspetti culturali. «Le comunità delle varie popolazioni immigrate sono solitamente unite e molto solidali - aggiunge la Berghenti -. C’è meno individualismo e una forte volontà di proteggere la propria famiglia e la comunità di cui si fa parte. Le regole vengono rispettate senza lamentele e polemiche». I servizi offerti dallo Spazio salute immigrati aiutano inoltre gli stranieri a restare nella propria casa.  ..." (Continua nel link)


https://www.gazzettadiparma.it/gweb/2020/03/27/news/perche_gli_immigrati_si_ammalano_di_meno_risponde_l_esperto-3025461/



Ma quello che davvero taglia la testa al toro, è che proprio nella comunità cinese di Milano, quella di Via Sarpi, quella che Salvini vorrebbe asfaltare, quella che più di ogni altro dovrebbe avere lutti, perché più di ogni altro ha fatto avanti e indietro con la Cina, ebbene lì sembra proprio non morire  nessuno...


Corriere della Sera: Coronavirus a Milano, un solo caso ha origini cinesi: «Noi subito in casa»

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Pizzarellid7293d0fa-ad61-48a0-b80f-587017985ca314DPF200224dddappp240209690-kzzF-U31701008976045WED-656x492@Corriere-Web-Milano

"La matematica non sarà mai un’opinione. Per questo, nel fiume di dati che si sommano e si sottraggano ogni giorno, ce n’è uno che rimane lì scolpito per aprire una riflessione: degli oltre 2.600 contagiati in Lombardia uno solo è cinese. Non è un caso, ma il frutto di una rigorosa applicazione delle regole." (CONTINUA NEL LINK)



Già, non è una opinione, la matematica... Salvo che a fare i conti non ci siano due persone cieche e profondamente prevenute come voi due...


prrrrr  prrrrr  prrrrr  prrrrr
holubice
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 7744
Età : 98
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Below minimum wages
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue0 / 700 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da Minsky il Ven 17 Apr - 19:44

holubice ha scritto:
Minsky ha scritto:Sei in malafede sparata. Non hai nemmeno letto gli articoli che ti ho linkato, altrimenti sapresti che i negri americani e gli ispanici che si ammalano di covid-19 sono i più poveri. Come è logico che sia, nell'ordine delle cose. Qui in Italia i poveri vecchi malandati (e malandati perché poveri), là i poveri emarginati - cioè i negri e gli ispanici, in larga parte immigrati clandestini senza accesso alle cure.
E come la mettiamo adesso?
Definizione di povero...

Esiste una cosa, chiamata 'povertà', ed è quella condizione in cui una persona ha solo lo stretto necessario per vivere. Arriva a pagare giusto, giusto, le spese imprescindibili, deve accontentarsi di una casa magari molto piccola, magari molto vecchia, magari molto periferica. Magari deve vestire i suoi figli con vestiti riciclati dai suoi vestiti. E magari non può nemmeno permettersi una automobile, ma deve girare con una bici, o con i mezzi pubblici. E questa è la condizione di (quasi tutti) gli immigrati che vivono nelle nostre città, quelli che vediamo tornare a casa a piedi o in sella alle loro bici, dopo una giornata di lavoro sottopagata e in nero nei campi, o da qualche artigiano carogna. In questa condizione viveva, ad esempio, mio padre, e i suoi  tre fratelli. Mio padre mi ha sempre detto di aver dormito (da bambino) in un unico lettone, con gli altri 3 fratelli. Che in case, a parte il grosso camino di sotto in cucina, tutte le stanze non avevano riscaldamento (ecco perché erano contenti di dormire in 4). E questa era la condizione della grande maggioranza delle famiglie italiane del primo dopo guerra. Essere poveri, quando tutti intorno a te, più o meno, lo sono, non è un problema.

Poi esiste la 'miseria', ovvero quando perdi la casa, quando finisci sotto un ponte, quando tutti ti scansano perché pensano che gli chiederai un prestito per andare avanti. Che è ben altra cosa.

Io non sto lavorando come infermiere. Sto s|i||etando con voi alla tastiera. Ma sono gli stessi medici ad aver notato che gli immigrati, i nostri immigrati, quelli che volendo possiamo vedere e toccare con mano, non vengono contagiati dal Covid-19.

Coronavirus, perché sono pochi i pazienti africani nelle terapie intensive?



E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Rosarno_immigrati_rivolta_ansa_03



"... Perché gli immigrati si ammalano meno di Coronavirus rispetto agli italiani? Le ragioni sarebbero molteplici, anche se non esistono ancora studi scientifici a riguardo. «In primis l’età media: gli immigrati (non solo quelli provenienti da paesi africani) sono mediamente molto più giovani degli italiani, godono di buona salute e non devono fare i conti con malattie che solitamente insorgono con l’avanzare dell’età; hanno inoltre un forte senso della comunità, che li porta a rispettare le regole per il bene di tutti» spiega Francesca Brighenti, infettivologa dello Spazio salute immigrati dell'Asl.
Si tratta comunque di indicazioni generiche, che possono variare a seconda delle popolazioni e delle zone di provenienza del globo. «Non si tratta di evidenze scientifiche ma di una serie di fattori che contribuiscono a ridurre il contagio». In primis la Berghenti rivolge un ringraziamento alla comunità cinese di Parma «perché già da gennaio ci ha fornito informazioni chiare e precise su quanto sta avvenendo in Cina. In questo modo ci siamo potuti fare da subito un’idea concreta dell’epidemia e delle misure sociali necessarie per contenerla». «Il grazie più sentito lo rivolgo però a tutte le persone provenienti dalla Cina che, fin da gennaio, si sono messe in autoisolamento, per proteggere Parma dal propagarsi del contagio - continua -. Senza il loro gesto probabilmente oggi ci troveremmo a dover gestire una situazione ben più grave». Ma perché il tasso di letalità del Coronavirus è più basso tra gli stranieri? «Ci troviamo di fronte a popolazioni solitamente giovani, in buona salute, che effettuano le vaccinazioni secondo le normative - sottolinea Francesca Berghenti -. E’ presto per dare dati statistici e non vogliamo certo creare false speranze, perché non esistono ancora studi scientifici a riguardo, ma la principale differenza è legata al fatto che la popolazione italiana è anziana e deve fare i conti con malattie che insorgono soprattutto con l’avanzare dell’età». Non sono secondari anche gli aspetti culturali. «Le comunità delle varie popolazioni immigrate sono solitamente unite e molto solidali - aggiunge la Berghenti -. C’è meno individualismo e una forte volontà di proteggere la propria famiglia e la comunità di cui si fa parte. Le regole vengono rispettate senza lamentele e polemiche». I servizi offerti dallo Spazio salute immigrati aiutano inoltre gli stranieri a restare nella propria casa.  ..." (Continua nel link)


https://www.gazzettadiparma.it/gweb/2020/03/27/news/perche_gli_immigrati_si_ammalano_di_meno_risponde_l_esperto-3025461/



Ma quello che davvero taglia la testa al toro, è che proprio nella comunità cinese di Milano, quella di Via Sarpi, quella che Salvini vorrebbe asfaltare, quella che più di ogni altro dovrebbe avere lutti, perché più di ogni altro ha fatto avanti e indietro con la Cina, ebbene lì sembra proprio non morire  nessuno...


Corriere della Sera: Coronavirus a Milano, un solo caso ha origini cinesi: «Noi subito in casa»

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Pizzarellid7293d0fa-ad61-48a0-b80f-587017985ca314DPF200224dddappp240209690-kzzF-U31701008976045WED-656x492@Corriere-Web-Milano

"La matematica non sarà mai un’opinione. Per questo, nel fiume di dati che si sommano e si sottraggano ogni giorno, ce n’è uno che rimane lì scolpito per aprire una riflessione: degli oltre 2.600 contagiati in Lombardia uno solo è cinese. Non è un caso, ma il frutto di una rigorosa applicazione delle regole." (CONTINUA NEL LINK)



Già, non è una opinione, la matematica... Salvo che a fare i conti non ci siano due persone cieche e profondamente prevenute come voi due...


prrrrr  prrrrr  prrrrr  prrrrr
Ti arrampichi sugli specchi, proprio non ce la fai a renderti conto che stai affermando un fatto inesistente fondato su un'ipotesi errata e sostenuto da prove false.
E sì che le risposte te le sei date da solo, ma leggi almeno quello che posti? O copincolli alla cieca?
«... gli immigrati (non solo quelli provenienti da paesi africani) sono mediamente molto più giovani degli italiani, godono di buona salute e non devono fare i conti con malattie che solitamente insorgono con l’avanzare dell’età; hanno inoltre un forte senso della comunità, che li porta a rispettare le regole per il bene di tutti.»
«.... perché il tasso di letalità del Coronavirus è più basso tra gli stranieri? - Ci troviamo di fronte a popolazioni solitamente giovani, in buona salute, che effettuano le vaccinazioni secondo le normative.»
«... Le comunità delle varie popolazioni immigrate sono solitamente unite e molto solidali. C’è meno individualismo e una forte volontà di proteggere la propria famiglia e la comunità di cui si fa parte.»
«... I servizi offerti dallo Spazio salute immigrati aiutano inoltre gli stranieri a restare nella propria casa.»
«... degli oltre 2.600 contagiati in Lombardia uno solo è cinese. Non è un caso, ma il frutto di una rigorosa applicazione delle regole.»
Niente che riguardi una presunta preferenza del virus per etnie differenti. Riguardo agli islamici, ti avevo già spiegato che loro erano già in isolamento perché vivono così, sia qui che al loro Paese.
Che consumo la tastiera a fare, non vuoi capire.

_________________
CHE DIO STRAMALEDICA GIUSEPPE CONTE
FINO ALLA SESSANTAQUATTRESIMA GENERAZIONE
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 22624
Età : 66
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da Rasputin il Ven 17 Apr - 20:13

Minsky ha scritto:
Ti arrampichi sugli specchi, proprio non ce la fai a renderti conto che stai affermando un fatto inesistente fondato su un'ipotesi errata e sostenuto da prove false.
E sì che le risposte te le sei date da solo, ma leggi almeno quello che posti? O copincolli alla cieca?

Fa quello che fa la maggioranza

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 GhspXC7p_o



BRENTON TARRANT FOR PRESIDENT

Please do not feed the sasquatch.
Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 56179
Età : 59
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia attiva, agnosticomachia
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da holubice il Ven 17 Apr - 20:48

Minsky ha scritto:
Ti arrampichi sugli specchi, proprio non ce la fai a renderti conto che stai affermando un fatto inesistente fondato su un'ipotesi errata e sostenuto da prove false.
E sì che le risposte te le sei date da solo, ma leggi almeno quello che posti? O copincolli alla cieca?
«... gli immigrati (non solo quelli provenienti da paesi africani) sono mediamente molto più giovani degli italiani, godono di buona salute e non devono fare i conti con malattie che solitamente insorgono con l’avanzare dell’età; hanno inoltre un forte senso della comunità, che li porta a rispettare le regole per il bene di tutti.»
«.... perché il tasso di letalità del Coronavirus è più basso tra gli stranieri? - Ci troviamo di fronte a popolazioni solitamente giovani, in buona salute, che effettuano le vaccinazioni secondo le normative.»
«... Le comunità delle varie popolazioni immigrate sono solitamente unite e molto solidali. C’è meno individualismo e una forte volontà di proteggere la propria famiglia e la comunità di cui si fa parte.»
«... I servizi offerti dallo Spazio salute immigrati aiutano inoltre gli stranieri a restare nella propria casa.»
«... degli oltre 2.600 contagiati in Lombardia uno solo è cinese. Non è un caso, ma il frutto di una rigorosa applicazione delle regole.»
Niente che riguardi una presunta preferenza del virus per etnie differenti. Riguardo agli islamici, ti avevo già spiegato che loro erano già in isolamento perché vivono così, sia qui che al loro Paese.
Che consumo la tastiera a fare, non vuoi capire.

Quello che non vuoi/non riesci a capire è che l'estensore di questo articolo ha la tua stessa cataratta: al momento non riesce a rendersi conto di che cosa effettivamente sta accadendo: da la colpa (o il merito) al maggior isolamento dei cinesi (come se noi, da un paio di mesi, andassimo sempre in gita), la stronzata più grossa è che gli immigrati siano vaccinati meglio che noi... Insomma lui (il giornalista) è, come voi, impossibilitato a notare questo scostamento stranissimo. O meglio, gli statisti lo notano, e spesso. Ma nessuno riesce a notare il vero perché di questa disparità.

Io gli articoli ve li ho incollati a riprova che esistono questi casi molto particolari. Non per abbracciare le spiegazioni che quegli stessi articoli danno. Perché per notare quelle cose, qualcuno ti deve mettere sugli occhi delle lenti speciali, che vedono molto, molto, più in là...

Exclamation  Exclamation  Exclamation


P.S.
E' ripassato Sergio...? Quest'anno la Pentecoste cade il 31 Maggio 2020. Troppo in là. Bisogna che quest'anno bruciamo le tappe...
holubice
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 7744
Età : 98
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Below minimum wages
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue0 / 700 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da Minsky il Sab 18 Apr - 7:15

holubice ha scritto:
Minsky ha scritto:
Ti arrampichi sugli specchi, proprio non ce la fai a renderti conto che stai affermando un fatto inesistente fondato su un'ipotesi errata e sostenuto da prove false.
E sì che le risposte te le sei date da solo, ma leggi almeno quello che posti? O copincolli alla cieca?
«... gli immigrati (non solo quelli provenienti da paesi africani) sono mediamente molto più giovani degli italiani, godono di buona salute e non devono fare i conti con malattie che solitamente insorgono con l’avanzare dell’età; hanno inoltre un forte senso della comunità, che li porta a rispettare le regole per il bene di tutti.»
«.... perché il tasso di letalità del Coronavirus è più basso tra gli stranieri? - Ci troviamo di fronte a popolazioni solitamente giovani, in buona salute, che effettuano le vaccinazioni secondo le normative.»
«... Le comunità delle varie popolazioni immigrate sono solitamente unite e molto solidali. C’è meno individualismo e una forte volontà di proteggere la propria famiglia e la comunità di cui si fa parte.»
«... I servizi offerti dallo Spazio salute immigrati aiutano inoltre gli stranieri a restare nella propria casa.»
«... degli oltre 2.600 contagiati in Lombardia uno solo è cinese. Non è un caso, ma il frutto di una rigorosa applicazione delle regole.»
Niente che riguardi una presunta preferenza del virus per etnie differenti. Riguardo agli islamici, ti avevo già spiegato che loro erano già in isolamento perché vivono così, sia qui che al loro Paese.
Che consumo la tastiera a fare, non vuoi capire.

Quello che non vuoi/non riesci a capire è che l'estensore di questo articolo ha la tua stessa cataratta: al momento non riesce a rendersi conto di che cosa effettivamente sta accadendo: da la colpa (o il merito) al maggior isolamento dei cinesi (come se noi, da un paio di mesi, andassimo sempre in gita), la stronzata più grossa è che gli immigrati siano vaccinati meglio che noi... Insomma lui (il giornalista) è, come voi, impossibilitato a notare questo scostamento stranissimo. O meglio, gli statisti lo notano, e spesso. Ma nessuno riesce a notare il vero perché di questa disparità.

Io gli articoli ve li ho incollati a riprova che esistono questi casi molto particolari. Non per abbracciare le spiegazioni che quegli stessi articoli danno. Perché per notare quelle cose, qualcuno ti deve mettere sugli occhi delle lenti speciali, che vedono molto, molto, più in là...

Exclamation  Exclamation  Exclamation


P.S.
E' ripassato Sergio...? Quest'anno la Pentecoste cade il 31 Maggio 2020. Troppo in là. Bisogna che quest'anno bruciamo le tappe...
Va bene, Holu, va bene. Hai ragione tu. Noi atei bruceremo all'inferno.

Buona permanenza sul forum, alla prossima armageddon. saluto...

_________________
CHE DIO STRAMALEDICA GIUSEPPE CONTE
FINO ALLA SESSANTAQUATTRESIMA GENERAZIONE
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 22624
Età : 66
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da holubice il Sab 18 Apr - 8:24

Minsky ha scritto:
Va bene, Holu, va bene. Hai ragione tu. Noi atei bruceremo all'inferno.

Buona permanenza sul forum, alla prossima armageddon. saluto...


Io (spero) tanto per voi di no... Ma, come dire, io ce la metto tutta, ma voi ci dovete mettere del vostro... Mi è venuta una idea...

Mi ricordo di aver visto un video di una madrassa (le scuole coraniche per bambini, l'equivalente dei nostri seminari...) in cui i ragazzini, dopo aver letto la sura del corano, per mandarla meglio a memoria, gli sbattevano la testa sul corano stesso, appoggiato al tavolo...

wall2 wall2 wall2 wall2 wall2 wall2 wall2

... penso che questo sia il loro metodo Montessori che adottano gli Imam per farglielo loro entrare 'bene in testa'...

mexican


Ma, scherzi a parte, lo sapete di avere un collega insperato, uno che è molto più realisa del Re, e di Rusp, proprio dove meno te lo aspetti...?

Bambini picchiati nella scuola della moschea a Padova, l’ex imam faceva anche propaganda antisemita: prefetto decreta la sua espulsione

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Scuola-coranica-690x362

"... La foto di Adolf Hitler campeggiava sul suo profilo Facebook, con scritte inneggianti alla propaganda estremista e antisemita. Ma non c’erano solo quelle immagini e quella parole contro di lui. C’era anche l’accusa di aver maltrattato, picchiato e terrorizzato i bambini della scuola coranica nella moschea di via Jacopo da Montagnana a Padova. Finora l’uomo aveva ricevuto l’obbligo di dimora nel capoluogo euganeo, con divieto di uscire di casa dalle 17 alle 8 del mattino e obbligo di firma in questura una volta al giorno. Ma la misura non è stata più ritenuta sufficiente. E così è stata decretata l’espulsione di Ahmed Junayed, l’ex imam 19enne della comunità musulmana bengalese nel quartiere dell’Arcella. Il prefetto lo ha ritenuto socialmente pericoloso e ha quindi firmato il provvedimento. La polizia lo ha accompagnato al centro di permanenza di Ponte Galeria, a Roma, per essere rimpatriato nel proprio paese di origine.
Quanto accadeva nella moschea e il profilo politico-religioso dell’imam sono stati ricostruiti dall’inchiesta condotta dalla Digos e coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica, Roberto Piccione. In realtà gli imam protagonisti di azione violente erano due. La vicenda era emersa la scorsa estate. Ahmed teneva le lezioni in un clima di terrore instaurato attraverso metodi d’insegnamento violenti: umiliazioni, pugni e percosse anche con un bastone. Inoltre, c’era la preoccupazione che con l’insegnamento diffondesse idee antisemite. ..." (CONTINUA NEL LINK)








Se vi foste informati (storicamente) meglio, avreste saputo che già il buon (si fa per dire) Hitler aveva provato a stringere alleanze con gli (sentendo voi) schifosissimi mussulmani, sempre nella prospettiva di sterminare tutti i possessori di glande sprepurziato...

Mussolini, Hitler e l’islam: quello che i nuovi fascisti non vorrebbero mai sapere


E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Mussolini-hitler-1200x846


"... “Se c’era lui, altro che invasione: non entrava nessuno in Italia”. In questi tempi d’isteria collettiva sul tema immigrazione, il populismo regna sovrano, sui social media e, purtroppo, anche in politica. A un problema di enorme difficoltà, si vuol dare una risposta semplice e immediata, mentre di semplice e veloce non c’è nulla in un fenomeno che ha radici antiche, con intrecci sempre più complessi e di difficile risoluzione. Come in una sorta di autodifesa, s’invoca il passato e “l’uomo forte”. Così, i nuovi neofascisti o neonazisti (spesso da tastiera) sognano il ritorno di un Duce o di un Fuhrer, dimenticando una cosa fondamentale: Benito Mussolini e Adolf Hitler erano entusiasti della religione musulmana e avevano rapporti più che ottimi con i paesi islamici.
Quando pensiamo a Hitler e all’ideologia nazista, ci immaginiamo una difesa dei valori tradizionali dell’Occidente. Mussolini lo disse chiaramente coniando lo slogan “Dio, patria e famiglia”. Tutto ciò è vero, senza alcun dubbio, ma c’è molto di più. La questione della religione è stata centrale anche nella Germania nazista e nell’Italia fascista e l’islam ha trovato grandi appoggi da parte dei due dittatori. Semplificando, si potrebbe usare il detto “il nemico del mio nemico è mio amico”: visto che il nemico numero uno erano gli ebrei, coloro che li avversavano (come i leader musulmani) erano alleati preziosi. C’è però molto di più.
Hitler voleva essere musulmano
“La nostra sfortuna è stata avere la religione sbagliata. Perché abbiamo avuto il cristianesimo con la sua mitezza e flaccidità? L’Islam è una Männerreligion, una religione da uomini”. Parola di Adolf Hitler. La rivelazione arriva dal libro scritto dal professore Stefan Ihrig, “Atatürk in the Nazi Imagination” (Ataturk nell’immaginario nazista), a cui il Wall Street Journal e altri media statunitensi hanno dedicato lunghi articoli. Nel testo, Ihring sostiene che non fu Benito Mussolini a ispirare le prime azioni del Fuhrer, ma Mustafa Kemal Atatürk, il Padre di tutti i Turchi. Il motivo? Lo sterminio degli armeni (il primo dell’epoca moderna) e la cacciata dei greci dalla Turchia.

Hitler in particolare era affascinato dalla religione musulmana che riteneva più adatta allo spirito germanico rispetto “a quella melensa e sacerdotale del cristianesimo”. L’idea che i “veri musulmani sono dei guerrieri”, fece breccia nella visione del mondo del Fuhrer per cui il mito del Superuomo era l’unico faro da seguire. Non quindi i valori del cristianesimo su cui si fonda (volente o nolente) l’Occidente, come oggi urlano i neofascisti (“salviamo il presepe”, “fuori i musulmani dall’Europa”): l’uomo che voleva portare la “razza ariana” alla guida del mondo, sognava di essere musulmano.

I contatti tra figure dell’islamismo più radicale e la Germania nazista sono accertati. Celebre è l’episodio che riguarda Haj Amin al-Husseini, Gran Mufti di Gerusalemme (e uno dei primi teologi dell’Islam radicale). Hitler siglò un accordo con lui per creare la “Musligermanics”, primo contingente di combattenti nazisti non germanici ad arruolarsi nelle SS. I due fondarono una scuola per imam militari a Dresda, ma fu tutto l’entourage nazista a dare grande attenzione al mondo musulmano. Il ministro della Propaganda nazista ordinò ai giornalisti di non parlar male dell’Islam e anzi di sottolinearne il valore, come ricorda David Motadel nel libro “Islam and Nazi Germany’s War”. Antisionista, antifrancese e antibritannico, Hitler trovò nell’Islam radicale un alleato di grande importanza...."
(CONTINUA NEL LINK)


Altro che PEGIDA...

Buona lettura... Questa roba  è storia. Questa faccenda l'avevo sentita già su di un documentario della BBC. Perché, voi lo sapete, io non mi informo dalle veline di H.H.... (detto anche Kakka Kakka...)


mexican
holubice
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 7744
Età : 98
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Below minimum wages
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue0 / 700 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da Minsky il Sab 18 Apr - 10:58

holubice ha scritto:
Minsky ha scritto:
Va bene, Holu, va bene. Hai ragione tu. Noi atei bruceremo all'inferno.

Buona permanenza sul forum, alla prossima armageddon. saluto...


Io (spero) tanto per voi di no... Ma, come dire, io ce la metto tutta, ma voi ci dovete mettere del vostro... Mi è venuta una idea...

Mi ricordo di aver visto un video di una madrassa (le scuole coraniche per bambini, l'equivalente dei nostri seminari...) in cui i ragazzini, dopo aver letto la sura del corano, per mandarla meglio a memoria, gli sbattevano la testa sul corano stesso, appoggiato al tavolo...

wall2 wall2 wall2 wall2 wall2 wall2 wall2

... penso che questo sia il loro metodo Montessori che adottano gli Imam per farglielo loro entrare 'bene in testa'...

mexican
Ah, sì, sapevo benissimo. Quello è il metodo "gentile". Per i più svogliati c'è un altro "metodo montessori", di straordinaria efficacia: nerbate sotto la pianta dei piedi. Hai mai provato? A riceverle, dico. Dovresti provare, altrimenti potresti non sapere mai cosa significhi dolore.

holubice ha scritto:Ma, scherzi a parte, lo sapete di avere un collega insperato, uno che è molto più realisa del Re, e di Rusp, proprio dove meno te lo aspetti...?

Bambini picchiati nella scuola della moschea a Padova, l’ex imam faceva anche propaganda antisemita: prefetto decreta la sua espulsione

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Scuola-coranica-690x362

"... La foto di Adolf Hitler campeggiava sul suo profilo Facebook, con scritte inneggianti alla propaganda estremista e antisemita. Ma non c’erano solo quelle immagini e quella parole contro di lui. C’era anche l’accusa di aver maltrattato, picchiato e terrorizzato i bambini della scuola coranica nella moschea di via Jacopo da Montagnana a Padova. Finora l’uomo aveva ricevuto l’obbligo di dimora nel capoluogo euganeo, con divieto di uscire di casa dalle 17 alle 8 del mattino e obbligo di firma in questura una volta al giorno. Ma la misura non è stata più ritenuta sufficiente. E così è stata decretata l’espulsione di Ahmed Junayed, l’ex imam 19enne della comunità musulmana bengalese nel quartiere dell’Arcella. Il prefetto lo ha ritenuto socialmente pericoloso e ha quindi firmato il provvedimento. La polizia lo ha accompagnato al centro di permanenza di Ponte Galeria, a Roma, per essere rimpatriato nel proprio paese di origine.
Quanto accadeva nella moschea e il profilo politico-religioso dell’imam sono stati ricostruiti dall’inchiesta condotta dalla Digos e coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica, Roberto Piccione. In realtà gli imam protagonisti di azione violente erano due. La vicenda era emersa la scorsa estate. Ahmed teneva le lezioni in un clima di terrore instaurato attraverso metodi d’insegnamento violenti: umiliazioni, pugni e percosse anche con un bastone. Inoltre, c’era la preoccupazione che con l’insegnamento diffondesse idee antisemite. ..." (CONTINUA NEL LINK)








Se vi foste informati (storicamente) meglio, avreste saputo che già il buon (si fa per dire) Hitler aveva provato a stringere alleanze con gli (sentendo voi) schifosissimi mussulmani, sempre nella prospettiva di sterminare tutti i possessori di glande sprepurziato...

Mussolini, Hitler e l’islam: quello che i nuovi fascisti non vorrebbero mai sapere


E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Mussolini-hitler-1200x846


"... “Se c’era lui, altro che invasione: non entrava nessuno in Italia”. In questi tempi d’isteria collettiva sul tema immigrazione, il populismo regna sovrano, sui social media e, purtroppo, anche in politica. A un problema di enorme difficoltà, si vuol dare una risposta semplice e immediata, mentre di semplice e veloce non c’è nulla in un fenomeno che ha radici antiche, con intrecci sempre più complessi e di difficile risoluzione. Come in una sorta di autodifesa, s’invoca il passato e “l’uomo forte”. Così, i nuovi neofascisti o neonazisti (spesso da tastiera) sognano il ritorno di un Duce o di un Fuhrer, dimenticando una cosa fondamentale: Benito Mussolini e Adolf Hitler erano entusiasti della religione musulmana e avevano rapporti più che ottimi con i paesi islamici.
Quando pensiamo a Hitler e all’ideologia nazista, ci immaginiamo una difesa dei valori tradizionali dell’Occidente. Mussolini lo disse chiaramente coniando lo slogan “Dio, patria e famiglia”. Tutto ciò è vero, senza alcun dubbio, ma c’è molto di più. La questione della religione è stata centrale anche nella Germania nazista e nell’Italia fascista e l’islam ha trovato grandi appoggi da parte dei due dittatori. Semplificando, si potrebbe usare il detto “il nemico del mio nemico è mio amico”: visto che il nemico numero uno erano gli ebrei, coloro che li avversavano (come i leader musulmani) erano alleati preziosi. C’è però molto di più.
Hitler voleva essere musulmano
“La nostra sfortuna è stata avere la religione sbagliata. Perché abbiamo avuto il cristianesimo con la sua mitezza e flaccidità? L’Islam è una Männerreligion, una religione da uomini”. Parola di Adolf Hitler. La rivelazione arriva dal libro scritto dal professore Stefan Ihrig, “Atatürk in the Nazi Imagination” (Ataturk nell’immaginario nazista), a cui il Wall Street Journal e altri media statunitensi hanno dedicato lunghi articoli. Nel testo, Ihring sostiene che non fu Benito Mussolini a ispirare le prime azioni del Fuhrer, ma Mustafa Kemal Atatürk, il Padre di tutti i Turchi. Il motivo? Lo sterminio degli armeni (il primo dell’epoca moderna) e la cacciata dei greci dalla Turchia.

Hitler in particolare era affascinato dalla religione musulmana che riteneva più adatta allo spirito germanico rispetto “a quella melensa e sacerdotale del cristianesimo”. L’idea che i “veri musulmani sono dei guerrieri”, fece breccia nella visione del mondo del Fuhrer per cui il mito del Superuomo era l’unico faro da seguire. Non quindi i valori del cristianesimo su cui si fonda (volente o nolente) l’Occidente, come oggi urlano i neofascisti (“salviamo il presepe”, “fuori i musulmani dall’Europa”): l’uomo che voleva portare la “razza ariana” alla guida del mondo, sognava di essere musulmano.

I contatti tra figure dell’islamismo più radicale e la Germania nazista sono accertati. Celebre è l’episodio che riguarda Haj Amin al-Husseini, Gran Mufti di Gerusalemme (e uno dei primi teologi dell’Islam radicale). Hitler siglò un accordo con lui per creare la “Musligermanics”, primo contingente di combattenti nazisti non germanici ad arruolarsi nelle SS. I due fondarono una scuola per imam militari a Dresda, ma fu tutto l’entourage nazista a dare grande attenzione al mondo musulmano. Il ministro della Propaganda nazista ordinò ai giornalisti di non parlar male dell’Islam e anzi di sottolinearne il valore, come ricorda David Motadel nel libro “Islam and Nazi Germany’s War”. Antisionista, antifrancese e antibritannico, Hitler trovò nell’Islam radicale un alleato di grande importanza...."
(CONTINUA NEL LINK)


Altro che PEGIDA...

Buona lettura... Questa roba  è storia. Questa faccenda l'avevo sentita già su di un documentario della BBC. Perché, voi lo sapete, io non mi informo dalle veline di H.H.... (detto anche Kakka Kakka...)


mexican
Sapevo benissimo anche tutto questo. È arcinoto che la religione è sempre stato uno degli strumenti dei regimi oppressivi e violenti. Hitler aveva perfettamente ragione nel valutare l'islam come la miglior religione per la guerra.

_________________
CHE DIO STRAMALEDICA GIUSEPPE CONTE
FINO ALLA SESSANTAQUATTRESIMA GENERAZIONE
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 22624
Età : 66
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da Rasputin il Sab 18 Apr - 11:08

Minsky ha scritto:
Sapevo benissimo anche tutto questo. È arcinoto che la religione è sempre stato uno degli strumenti dei regimi oppressivi e violenti. Hitler aveva perfettamente ragione nel valutare l'islam come la miglior religione per la guerra.

Eh sí, nemmeno lo zio Adolfo era perfetto carneval

Comunque non mi pare una valutazione difficile, la conosce anche qualsiasi istruttore di reclute. Tra un esercito di uomini intelligenti, razionali e bene armati ed uno di fanatici invasati convinti della vita dopo la morte, anche meno bene armati, chi vince secondo te?

È questo che mi fa paura

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 GhspXC7p_o



BRENTON TARRANT FOR PRESIDENT

Please do not feed the sasquatch.
Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 56179
Età : 59
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia attiva, agnosticomachia
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da holubice il Sab 18 Apr - 13:05

Rasputin ha scritto:
Eh sí, nemmeno lo zio Adolfo era perfetto carneval
Comunque non mi pare una valutazione difficile, la conosce anche qualsiasi istruttore di reclute. Tra un esercito di uomini intelligenti, razionali e bene armati ed uno di fanatici invasati convinti della vita dopo la morte, anche meno bene armati, chi vince secondo te?
È questo che mi fa paura

Tu sei ben armato. Ma sei anche intelligente? E sei anche razionale...?


Rusp, permettimi  di esprimere forti dubbi...


mexican
holubice
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 7744
Età : 98
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Below minimum wages
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue0 / 700 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da holubice il Sab 18 Apr - 21:45

Niente, Sergio è non pervenuto... La storia si ripete, è bravo, e è buono, ma è troppo ricco per accettare la mia offerta... Quel ca$$o di Emiro deve averlo davvero ricoperto d'oro... Tutto si ripete, sempre uguale...  (1)



1:
Ed ecco un tale gli si avvicinò e gli disse: «Maestro, che cosa devo fare di buono per ottenere la vita eterna?». [17]Egli rispose: «Perché mi interroghi su ciò che è buono? Uno solo è buono. Se vuoi entrare nella vita, osserva i comandamenti». [18]Ed egli chiese: «Quali?». Gesù rispose: «Non uccidere, non commettere adulterio, non rubare, non testimoniare il falso, [19]onora il padre e la madre, ama il prossimo tuo come te stesso». [20]Il giovane gli disse: «Ho sempre osservato tutte queste cose; che mi manca ancora?». [21]Gli disse Gesù: «Se vuoi essere perfetto, và, vendi quello che possiedi, dallo ai poveri e avrai un tesoro nel cielo; poi vieni e seguimi». [22]Udito questo, il giovane se ne andò triste; poiché aveva molte ricchezze.
[23]Gesù allora disse ai suoi discepoli: «In verità vi dico: difficilmente un ricco entrerà nel regno dei cieli. [24]Ve lo ripeto: è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che un ricco entri nel regno dei cieli». [25]A queste parole i discepoli rimasero costernati e chiesero: «Chi si potrà dunque salvare?». [26]E Gesù, fissando su di loro lo sguardo, disse: «Questo è impossibile agli uomini, ma a Dio tutto è possibile».



Il denaro, mettetevelo bene in testa, è quello che ne fregherà di più. Ma è sempre il denaro che, se sei intelligente, ti può salvare. E all'istante...


Question Exclamation Question
holubice
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 7744
Età : 98
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Below minimum wages
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue0 / 700 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da Rasputin il Dom 19 Apr - 1:45

holubice ha scritto:Niente, Sergio è non pervenuto... La storia si ripete, è bravo, e è buono, ma è troppo ricco per accettare la mia offerta... Quel ca$$o di Emiro deve averlo davvero ricoperto d'oro... Tutto si ripete, sempre uguale...  (1)



Il denaro, mettetevelo bene in testa, è quello che ne fregherà di più. Ma è sempre il denaro che, se sei intelligente, ti può salvare. E all'istante...


Question Exclamation Question


Urka che acume

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 GhspXC7p_o



BRENTON TARRANT FOR PRESIDENT

Please do not feed the sasquatch.
Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 56179
Età : 59
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia attiva, agnosticomachia
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da holubice il Dom 19 Apr - 5:52

Rasputin ha scritto:
Urka che acume

Avrò scoperto l'acqua calda, ma sta di fatto che (quasi) nessuno apre il rubinetto giusto... Uno dei pochissimi che ci arrivò , fu lui... (1)

1:
Entrato in Gerico, attraversava la città. [2]Ed ecco un uomo di nome Zaccheo, capo dei pubblicani e ricco, [3]cercava di vedere quale fosse Gesù, ma non gli riusciva a causa della folla, poiché era piccolo di statura. [4]Allora corse avanti e, per poterlo vedere, salì su un sicomoro, poiché doveva passare di là. [5]Quando giunse sul luogo, Gesù alzò lo sguardo e gli disse: «Zaccheo, scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua». [6]In fretta scese e lo accolse pieno di gioia. [7]Vedendo ciò, tutti mormoravano: «E' andato ad alloggiare da un peccatore!». [8]Ma Zaccheo, alzatosi, disse al Signore: «Ecco, Signore, io do la metà dei miei beni ai poveri; e se ho frodato qualcuno, restituisco quattro volte tanto». [9]Gesù gli rispose: «Oggi la salvezza è entrata in questa casa, perché anch'egli è figlio di Abramo; [10]il Figlio dell'uomo infatti è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto».



... che, sicuramente, da come parla, nella sua vita era stato un grandissimo losco e para€ulo, ma fu intelligente abbastanza per capire che cosa stava accadendo intorno a lui, e trovare subito la maniera per mettersi a posto la coscienza, e la finanza...

Ma sono pochi quelli che ci arrivano .Soprattutto perché, come vi ho già spiegato, se è giusto che uno non rinsavisca, si penta, e venga salvato, questi rimarrà sulle sue posizioni fino all'ultimo.

Può risorgergli anche il padre appena mortogli in casa. Ma lui non crederà.

Perché è giusto così...



Exclamation  Exclamation  Exclamation
holubice
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 7744
Età : 98
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Below minimum wages
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue0 / 700 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da holubice il Dom 19 Apr - 6:07

Comunicazione di servizio...


DON ALBY, SE CI SEI (O CI FAI) BATTI UN COLPO...




Non ci spiare soltanto, nel segreto della tua sacrestia e del tuo laptop, senza proferir parola, che ci fai pensare male e preoccupare...

Perché, oggi come ieri, i più pericolosi, non sono i soldati, i pubblicani, i sadducei, ma i sommi sacerdoti. Sono loro che, lo uccisero.




P.S.
Metti caso che si presenti sotto le mura vaticane un drappello di fedeli che pretenda l'immediata pubblicazione degli estratti conto, con tutti i movimenti, dei clienti della Banca Vaticana (IOR) degli ultimi 50 anni, pensate che razza di verminaio verrebbe fuori. E si può fare, sia tecnicamente (perché avranno sicuramente i dati salvati  nei loro bei dischi di back-up) sia politicamente (il Vati€ulo, si sa, è uno dei pochissimi Stati Assoluti della Terra, se il suo €apo decide, tutti gli altri devono obbedirgli).

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Storie-della-Bibbia-Gesu%CC%80-scaccia-i-mercanti-dal-tempio

Se allora c'erano i mercanti, ora, nel tempio, ci sono i banchieri che, voi mi insegnate, sono 1.000.000 di volte più ladri e pericolosi di un venditore di colombe.


Exclamation  Exclamation  Exclamation
holubice
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 7744
Età : 98
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Below minimum wages
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue0 / 700 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da holubice il Dom 19 Apr - 8:07

@Rusp
@Misky

Comunicazione di servizio in 'fono'...

Figli cari, guardate che bellissima disanima ho fatto a questi  vostri colleghi, più interessati  di politica, che di curia...

Forum Politico Italiano (questione dell'8 x Mille)


E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 13008_1839_77396_11091
holubice
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 7744
Età : 98
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Below minimum wages
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue0 / 700 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da holubice il Dom 19 Apr - 11:49

@Rusp
@Minsky


Ragazzi,
Datemi una occhiata in questo thread  qui e ditemi, mi difendo argomentativamente come un leone...?

Main Politica Forum of United States of America...




E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105 E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105 E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105 E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105 E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105 E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105 E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105 E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105
holubice
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 7744
Età : 98
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Below minimum wages
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue0 / 700 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da Rasputin il Dom 19 Apr - 11:57

holubice ha scritto:@Rusp
@Minsky


Ragazzi,
Datemi una occhiata in questo thread  qui e ditemi, mi difendo argomentativamente come un leone...?

Main Politica Forum of United States of America...




E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105 E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105 E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105 E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105 E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105 E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105 E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105 E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105

Niente male devo dire, ma occhio che quelli sono pragmatici e appena ne arrivano un paio di quelli giusti mi sa che ne avrai da rodere.

Intanto ti suggerisco di stare attento d dar loro dei "bloodthirsty invaders", anche perché si tratta di un forum internazionale, ed appunto come ti è appena capitato, non tutti là dentro sono americani.

Se no va a finire che ti tolgono il giochino dalle mani alla svelta, mica sono come noi qui wink..

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 GhspXC7p_o



BRENTON TARRANT FOR PRESIDENT

Please do not feed the sasquatch.
Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 56179
Età : 59
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia attiva, agnosticomachia
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da Minsky il Dom 19 Apr - 16:08

holubice ha scritto:@Rusp
@Minsky


Ragazzi,
Datemi una occhiata in questo thread  qui e ditemi, mi difendo argomentativamente come un leone...?

Main Politica Forum of United States of America...




E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105 E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105 E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105 E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105 E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105 E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105 E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105 E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 105
Veramente a me pare che ti abbia infilzato come un tordo. carneval

_________________
CHE DIO STRAMALEDICA GIUSEPPE CONTE
FINO ALLA SESSANTAQUATTRESIMA GENERAZIONE
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 22624
Età : 66
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da holubice il Dom 19 Apr - 16:41

Rasputin ha scritto:
Niente male devo dire, ma  occhio che quelli sono pragmatici e appena ne arrivano un paio di quelli giusti mi sa che ne avrai da rodere.
Intanto ti suggerisco di stare attento d dar loro dei "bloodthirsty invaders", anche perché si tratta di un forum internazionale, ed appunto come ti è appena capitato, non tutti là dentro sono americani.
Se no va a finire  che ti tolgono il giochino dalle mani alla svelta, mica sono come noi qui wink..

Si,
Infatti sto cercando di fare notare a questo utente qui...

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 69572
Statistikhengst
Well-Known Member
Male
FACTS, especially MATH and SCIENCE, trump propaganda and partisan hatred. Every single time.


... che, da quanto ho capito, si occupa proprio di statistiche, che la chiave di lettura per capire come si diffonde il virus è di un tipo che nessuno di loro riuscirebbe a notare. Quel tipo è tedesco, mi sa un tedesco trapiantato in USA. E che l'unico modo per stoppare la mattanza, oggi, come ai tempi del Faraone d'Egitto, e rispettare quanto ci è stato detto di fare.


Mi butteranno fuori...? Forse... Tieni conto che in America, nel bene e nel male, le previsioni meteo le prendono pari pari dalla Bibbia, quindi sono meno ostili che nei siti di atei, e poi, se mi cacciano, lo sapete, prendo baracca e burattini, e vado in un altra città/forum...

Come, già lo sapete, ci è stato detto di fare...

Vi saluto. Che ho appuntamento col prete per fare due preghiere in Chiesa, e prendere il Santissimo Sacramento...


bye
holubice
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 7744
Età : 98
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Below minimum wages
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue0 / 700 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da Minsky il Lun 20 Apr - 6:45

holubice ha scritto:

Vi saluto. Che ho appuntamento col prete per fare due preghiere in Chiesa, e prendere il Santissimo Sacramento...


bye
E hai fatto benissimo. Dico sul serio, hai fatto bene a compiere questo piccolo gesto di ribellione. Quando la legge è imposta da imbecilli, corrotti, incompetenti e ignoranti, non deve essere obbedita. Dimmi che pericolo c'è di infettarsi col coronavirus se uno va a camminare in montagna da solo, o tuttalpiù con il compagno abituale. Zero, zero assoluto. Stambecchi, mufloni, cervi, camosci, caprioli, marmotte... non risulta che siano portatori del coronavirus. E se tu senti la necessità di andare dal tuo prete abituale a mangiare l'ostia, ebbene, ne hai tutto il diritto, dio càn. Che pericolo c'è di infettarsi con la particola? Zero. Per moltissimi andare in montagna è un'attività futile, secondo loro è una cosa di cui si può fare benissimo a meno. Che vadano a farsi fottere, idioti. Mangiare la particola è ancora più futile, ma per te è importante. Non si vive solo per mangiare bere e dormire. La vita è altro, è anche seguire le proprie inclinazioni, fare quello che ci fa sentire contenti. È cercare i propri spazi, inseguire un attimo di gioia. È la ricerca della felicità. Una legge che vieta questo è iniqua e deve essere violata. Hai rischiato grosso, perché in questo gigantesco esperimento di Stanford, ci sono in giro gli aguzzini della nuova gestapo pronti anzi smaniosi di infliggere punizioni a chiunque osi alzare la testa. Anche tu come me non potresti permetterti una multa di migliaia di euro, specialmente adesso che le prospettive del lavoro sono così fosche. Eppure sei andato, con la felpa nera indosso e il cappuccio calato sulla testa, svicolando per cortili e strade secondarie, buttando l'occhio dietro ogni angolo, e scivolando infine accucciato dalla porta della sagrestia, per incontrare il prete - ha rischiato anche lui! ma con tutti i soldi che ha, a lui farebbe un baffo la multa, e poi a lui non la fanno. Bravo, sei un Grande, ti stimo e ti ammiro.

_________________
CHE DIO STRAMALEDICA GIUSEPPE CONTE
FINO ALLA SESSANTAQUATTRESIMA GENERAZIONE
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 22624
Età : 66
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da holubice il Lun 20 Apr - 9:25

holubice
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 7744
Età : 98
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Below minimum wages
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue0 / 700 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da Rasputin il Lun 20 Apr - 10:08

Minsky ha scritto:
E hai fatto benissimo. Dico sul serio, hai fatto bene a compiere questo piccolo gesto di ribellione. Quando la legge è imposta da imbecilli, corrotti, incompetenti e ignoranti, non deve essere obbedita. Dimmi che pericolo c'è di infettarsi col coronavirus se uno va a camminare in montagna da solo, o tuttalpiù con il compagno abituale. Zero, zero assoluto. Stambecchi, mufloni, cervi, camosci, caprioli, marmotte... non risulta che siano portatori del coronavirus. E se tu senti la necessità di andare dal tuo prete abituale a mangiare l'ostia, ebbene, ne hai tutto il diritto, dio càn. Che pericolo c'è di infettarsi con la particola? Zero. Per moltissimi andare in montagna è un'attività futile, secondo loro è una cosa di cui si può fare benissimo a meno. Che vadano a farsi fottere, idioti. (...)

E anche se il pericolo di contagio esistesse davvero, ciascuno deve poter essere libero di decidere per se stesso nella misura in cui non danneggia altri. La semplice idea che lo stato si immischi in una faccenda privata come la salute personale è intollerabile, è un'ulteriore (dico ulteriore perché non è l'unica) violazione del già tanto stuprato diritto all'autodeterminazione.

holubice ha scritto:@Rusp


Rusp, guarda come vado a mille...

Forum Politico Italiano, risposta ad un ragazzeto tedesco di Alternative fur Deutchland che dice che simo ladri, e loro no lo sono stati mai...

... dai, brutto re€€hio%e, buttati nella mischia...


balla

Ma no, guarda, qui mi basta e avanza. E poi da che parte sto lo sai perfettamente mgreen moon

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 GhspXC7p_o



BRENTON TARRANT FOR PRESIDENT

Please do not feed the sasquatch.
Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 56179
Età : 59
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia attiva, agnosticomachia
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da holubice il Lun 20 Apr - 11:43

Rasputin ha scritto:
Ma no, guarda, qui mi basta e avanza. E poi da che parte sto lo sai perfettamente mgreen moon


Come era il detto...? Chi si astiene dalle lotta, l'è un gran figlio d'una ........       moon
 
Guarda come vado forte...

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Forumu10

... ti ho dovuto fare una foto perché là negli USA non sono approssimativi come te: c'è una commissione del Congresso che vaglia, uno ad uno, i post. E pubblica solo quelli che superano lo screening. Insomma, questo post andrà in onda tra 24/48 ore...

Lì c'è gente seria...  

mexican
holubice
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 7744
Età : 98
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Below minimum wages
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue0 / 700 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da Madonna di Fatima il Lun 20 Apr - 12:13

ATTENZIONE... ATTENZIONE! COMUNICATO IMPORTANTE!

Causa emergenza coronavirus, le apparizioni della Madonna di Medjugorje alla veggente Mirjana, che avvenivano di regola il 2 di ogni mese, sono interrotte.

Medjugorje: Mirjana non avrà più apparizioni il 2 del mese.

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Mirjan10
Madonna di Fatima
Madonna di Fatima
------------
------------

Femmina Numero di messaggi : 16
Età : 30
Località : Bologna
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue0 / 700 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.09.15

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da holubice il Lun 20 Apr - 12:50

Minsky ha scritto:
E hai fatto benissimo. Dico sul serio, hai fatto bene a compiere questo piccolo gesto di ribellione. Quando la legge è imposta da imbecilli, corrotti, incompetenti e ignoranti, non deve essere obbedita. Dimmi che pericolo c'è di infettarsi col coronavirus se uno va a camminare in montagna da solo, o tuttalpiù con il compagno abituale. Zero, zero assoluto. Stambecchi, mufloni, cervi, camosci, caprioli, marmotte... non risulta che siano portatori del coronavirus. E se tu senti la necessità di andare dal tuo prete abituale a mangiare l'ostia, ebbene, ne hai tutto il diritto, dio càn. Che pericolo c'è di infettarsi con la particola? Zero. Per moltissimi andare in montagna è un'attività futile, secondo loro è una cosa di cui si può fare benissimo a meno. Che vadano a farsi fottere, idioti. Mangiare la particola è ancora più futile, ma per te è importante (2). Non si vive solo per mangiare bere e dormire. La vita è altro, è anche seguire le proprie inclinazioni, fare quello che ci fa sentire contenti. È cercare i propri spazi, inseguire un attimo di gioia. È la ricerca della felicità. Una legge che vieta questo è iniqua e deve essere violata (1). Hai rischiato grosso, perché in questo gigantesco esperimento di Stanford, ci sono in giro gli aguzzini della nuova gestapo pronti anzi smaniosi di infliggere punizioni a chiunque osi alzare la testa. Anche tu come me non potresti permetterti una multa di migliaia di euro, specialmente adesso che le prospettive del lavoro sono così fosche. Eppure sei andato, con la felpa nera indosso e il cappuccio calato sulla testa (3), svicolando per cortili e strade secondarie, buttando l'occhio dietro ogni angolo, e scivolando infine accucciato dalla porta della sagrestia, per incontrare il prete - ha rischiato anche lui! ma con tutti i soldi che ha, a lui farebbe un baffo la multa, e poi a lui non la fanno. Bravo, sei un Grande, ti stimo e ti ammiro.


1) Questa situazione, sicuramente non ve ne siete accorti, ma ha un precedente...

1:
In quel tempo Gesù passò tra le messi in giorno di sabato, e i suoi discepoli ebbero fame e cominciarono a cogliere spighe e le mangiavano. [2]Ciò vedendo, i farisei gli dissero: «Ecco, i tuoi discepoli stanno facendo quello che non è lecito fare in giorno di sabato». [3]Ed egli rispose: «Non avete letto quello che fece Davide quando ebbe fame insieme ai suoi compagni? [4]Come entrò nella casa di Dio e mangiarono i pani dell'offerta, che non era lecito mangiare né a lui né ai suoi compagni, ma solo ai sacerdoti? [5]O non avete letto nella Legge che nei giorni di sabato i sacerdoti nel tempio infrangono il sabato e tuttavia sono senza colpa? [6]Ora io vi dico che qui c'è qualcosa più grande del tempio. [7]Se aveste compreso che cosa significa: Misericordia io voglio e non sacrificio, non avreste condannato individui senza colpa. [8]Perché il Figlio dell'uomo è signore del sabato».

... individui senza colpa. Leggi bene quelle parole. Io sono andato da solo, in una strada deserta extra urbana (mi ha toccato arrivare alla frazione dopo, visto che voi avete ammazzato tutte le vocazioni e la chiesa qui di fronte è chiusa, né il parroco (che le serve tutte e due) si sogna di venirla ad aprire per qualche ora, magari solo il pomeriggio della domenica, sto cacasotto...). L'unica volta che ho incontrato qualcuno, sono andato all'altro lato della strada, a 7 metri di distanza, secondo il nuovo galateo. Io debbo cibarmi del Corpo di €risto, lo debbo fare sempre. Allora venivi preso a sassate se ti muovevi di sabato, ora hai 3.000 euro di multa se ti muovi di domenica ma, a ben vedere, è la stessa identica cosa.

Non mi sono mai nascosto. Mi sono messo sempre una buona camicia e le scarpe della festa, e sono andato sulla via principale (di solito trafficata ma ora, di domenica, con il 95% in meno di autto). Mi hanno anche fermato due auto della polizia municipale. Gli ho mostrato loro un foglio, quello solito, dove indicavo che partivo da casa mia, che mi dirigevo verso la chiesa di San Valentino, in Via Mani dal Naso. Motivo: per pregare, e ricevere, come tutte le domeniche la comunione. Per pararmi il culo (perchè 3.000/4.000 euro sono tanti...) prima di partire ho sempre chiamato il 113 e gli ho detto:

- Buongiorno, ho bisogno che lei mi scolti per 30 secondi, ma senza interrompermi...
- Dica...
- Mi chiamo Holubice, abito in Piazza la Bomba e Scappa, citta di Gotman City, so partendo ora a piedi da casa mia diretto alla chiesa più vicina a me, che sta a 2 km da casa mia, per pregare e ricevere la comunione. So che voi non siete autorizzati in nessun modo a darmi alcun salvacondotto, ma so anche che, per legge, questa mia comunicazione viene registrata e, ai fini pratici, è come se l'avessi pronunciata in una aula di un tribunale.
- Ma questo è un numero di emergenza...
- Sì, ma con una telefonata del genere il primo ministro italiano Truffolo ci ha perso la poltrona. Io, invece, mi ci potrei salvare il €u/o...

(e giù una risata da parte dell'appuntato o dell'ispettore...)

La Legge di %io è superiore a quella degli uomini. Se ci ha detto di fare una certa cosa, la dobbiamo fare, sempre e comunque. Se ci ha detto di non fare una certa cosa, non la dobbiamo fare, sempre e comunque. Punto.

2)
La particola è importantissima. Lo è quanto l'andare ogni tot giorni al supermercato. Perché altrimenti  non vivi. La Parola  di %io ha la stessa importanza. Anzi, dovremmo patire più l'astinenza dalla Scrittura che la fame di un digiuno...

2:

Allora Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto per esser tentato dal diavolo. [2]E dopo aver digiunato quaranta giorni e quaranta notti, ebbe fame. [3]Il tentatore allora gli si accostò e gli disse: «Se sei Figlio di Dio, dì che questi sassi diventino pane». [4]Ma egli rispose: «Sta scritto:
Non di solo pane vivrà l'uomo,
ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio».


... la Parola di %io è una cosa che ha vita propria. E' una cosa che ha creato tutto l'Universo che questa sera vedrete dalla vostra finestra. E, forse è la cosa più importante, è una arma formidabile contro ogni pericolo, contro ogni insidia, e risolve qualsiasi dubbio. Guai a perdere una occasione per ascoltarla.


3) Nessuna felpa. Bagno appena fatto, gel fra i capelli, e profumo...

3:

E quando digiunate, non assumete aria malinconica come gli ipocriti, che si sfigurano la faccia per far vedere agli uomini che digiunano. In verità vi dico: hanno gia ricevuto la loro ricompensa.
[17]Tu invece, quando digiuni, profumati la testa e lavati il volto[18]perché la gente non veda che tu digiuni, ma solo tuo Padre che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.



Ah, mi hanno beccato già. Mi hanno fermato due auto della Polizia Municipale. Pacatamente, gli ho spiegato che mi sono convertito ad una religione che mi impone di santificare sempre e comunque le feste, che mi tengo lontano almeno 10 metri da tutti quelli che incontro, che sono sicuro che la chiesa è aperta e il prete sta lì dentro. Che la comunione la prendo appoggiata ad un angolo dell'altare, oppure nel cortile all'aperto. Ho rivelato loro che credo il solo modo per fermare questa Piaga è fare atti di conversione e pentimento, tra cui rientrava questa mia camminata pregando verso la chiesa. Una epidemia che non uccide nessun bambino, non uccide gli immigrati poveri, non uccide i miserabili nei Paesi dell'Africa Nera, ma solo i ricchi occidentali, non può che essere che un castigo mandatoci dall'Alto. Infine, gli ho mostrato anche la bolla di accompagnamento dove annunciavo, per iscritto, lo spostamento che avrei fatto, e il perché.
Erano in 4, due di una auto, due dell'altra auto. Si sono guardati per un po' tra loro... Penso abbiano pensato che fossi completamente fuori di testa, o chissà che altro... Dopo un po' m'hanno detto:

- Vai, vai...

E sono spariti...


E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Busted_cop
holubice
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 7744
Età : 98
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Below minimum wages
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue0 / 700 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da holubice il Lun 20 Apr - 13:14

Rasputin ha scritto:
E anche se il pericolo di contagio esistesse davvero, ciascuno deve poter essere libero di decidere per se stesso nella misura in cui non danneggia  altri. La semplice idea che lo stato si immischi in una faccenda privata come la salute personale è intollerabile, è un'ulteriore (dico ulteriore perché non è l'unica) violazione del già tanto stuprato diritto all'autodeterminazione.


No, un momento, non mi fraintendere, io non vorrei fare correre rischi a nessuno. La messa deve essere messa, ma con gli stessi accorgimenti di quando facciamo la spesa al supermercato. Volendo, potrebbe essere molto più sicura...

Io avrei in mente qualcosa come le messe che si fanno d'estate, quando fa caldo, all'aperto. La gente arriva a piedi, in una specie di processione, tenendosi tutti a una distanza di  10/15 metri l'uno dall'altro, ai due cigli della strada. magari con file sfalzate, come gli ombrelloni piantati  dai bagnini, per tenere i clienti  più distanti  l'uno dall'altro.

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Sfondo-di-ombrelloni-colorati-ombrelli-colorati-nel-cielo_61243-415

Il raduno lo fai in un mega campo di campagna. Il prete officia sopra di un palco, con sotto due mega casse da 1.000 watt, prestate da un organizzatore di rave party (convertito e pentito). Nel campo aperto i fedeli continuano a tenere  15, anzi 20 metri di distanza l'uno dall'altro. Al momento  di riceve la comunione, le file si rimettono in marcia, ed il prete (dopo essersi lavato le mani con l'alcool, la varechina e l'acido solforico) deposita a terra ogni particola in un pezzetto di scottex. Ogni volta il prete mette la particola in un punto distante diverso, così da non avere sputacchiamenti (e comunque, la particola è dentro  lo scottex). Il fedele la raccoglie e se la mangia. Finita la messa, allo stesso modo, le file se ne ritornano ognuna nel proprio quartiere.

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Cucchi_fiaccolata

... bellissimo sarebbe se il tutto fosse fatto di sera, con ognuno una candela in mano, trasformando ogni domenica in una mega processione. Come quella della foto, sì, ma stando ognuno a 20 metri l'uno dall'altro.

Tanto ora di spazio ce n'è. Le strade, anche quelle a scorrimento veloce, sono diventate delle mega piste pedonali...

Perché, ve lo ripeto, non bisogna mai porre limiti alla Provvidenza. Mai.


Exclamation Exclamation Exclamation

P.S.
Qui ci servirebbe quel simpaticone di Don Alby, il nostro affezionato lettore. Chissà che, oltre che a spiare, non riesca a fare da riportino al suo vescovo, ed organizzare qualcosa del genere nella sua diocesi. Guarda, potrebbe benissimo farla passare come una idea sua... Basta che alzi il €u/o, e sia in qualche modo produttivo...
holubice
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 7744
Età : 98
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Below minimum wages
SCALA DI DAWKINS :
E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Left_bar_bleue0 / 700 / 70E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte) - Pagina 3 Empty Re: E se le cose cominciassero a precipitare? (V parte)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.