Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Come distinguere credenti e non credenti?

+12
Sandro
Justine
Minsky
primaverino
blueberrymind
Rasputin
compasso
Lemon
chef75
Johnny
Paolo
Rickypiz94
16 partecipanti

Pagina 7 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo

Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Rasputin Lun 26 Gen 2015 - 19:03

blueberrymind ha scritto:
Rasputin ha scritto:

Che massa di stronzate. La terminologia è una, e di certo non "Cristiana" (Per fortuna). Poi non devi aggiungere nulla a patto che tu mi citi il/i passo/i della bibbia dove viene descritto il dio abramitico. E piantala lascia in pace Newton che a forza di rigirarsi nella romba ormai l'ha scaldata.
La terminologia è una? Ma nient'affatto. Altrimenti si parlerebbe tutti una sola lingua. La terminologia invece è innumerevole, come le culture. In quando al Dio della Bibbia, ho scritto un intero post con cui vienne descritto.  Vattelo a rileggere per favore

La terminologia è una, se in italiano si dice "Pietra" ed in inglese "Stone", si indica la stessa cosa. Quello che è convenzionale è la forma di esprimere i concetti, ma la sostanza non cambia. Afferri?

Non ricordo di aver visto da nessuna parte descrizioni di alcuna divinità che non fossero inverosimili (Per usare, e per l'ultima volta, un linguaggio pacato).

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Merini10- Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59071
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Rasputin Lun 26 Gen 2015 - 19:07

blueberrymind ha scritto:
Justine ha scritto:La scienza non è infusa, infatti. La conoscenza si studia, mica ti arriva dal cielo.

Perché? Thor telefona, che tu sappia?
Ha un nome e quando viene pronunciato tu ne odi il suono, e dal suono tu poi constatare la sua presenza, esattamente come me e te. Se tu odi la voce di un tuo amico non hai bisogno di vederlo. L'uomo NON ha solo il senso della vista!

Adesso capisco il tuo avatar mgreen

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Merini10- Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59071
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Justine Lun 26 Gen 2015 - 19:07

@Blueberry

ti ricordo che Corbucci è uno che ha affemato che la gravità non esiste: bene, apriamo le finestre e facciamo una passeggiata camminando sui nostri piedi fino a Saturno. Per capire come fare, no?

I materiali sono modellabili secondo dinamoacustica e non è una novità: pur sempre di energia si tratta. Ma il fatto che una nota a tot hertz ti offra uno spostamento di pressione di tali pascal, non significa che una nota sappia creare qualsivoglia cosa concepibile. Un do diesis anche a 14.400 hZ non mi crea l'incredibile Hulk.

Il bello è che fai il gradasso infangando pure la scienza. Va' a casa, ribadisco

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
Justine
Justine
----------
----------

Femmina Numero di messaggi : 15532
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.05.14

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Hara2 Lun 26 Gen 2015 - 19:14

'Spetta che mo arriva pure keshe
Hara2
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1760
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.01.14

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Minsky Lun 26 Gen 2015 - 20:08

blueberrymind ha scritto:
Justine ha scritto:Certo, pronuncio Thor e ora esiste.

Ora pronuncio "fjeirjjrjrfjfiifjsjekkdkdfjfiwokwbebbdbdjdiek" ed esiste. Cosa è?

Mado', che troll
E' solo la tua ignoranza che ti fa parlare così. Non capisci la differenza fra SUONI MATERIALI e SUONI SPIRITUALI, questo è il punto. Ma scienza (recupernado secoli di ritardo con la sapienza tradixionale) attarverso i suoi più avvertiti interpreti,  ha già inizato a capirla. Aggiornati!

Il fisico italiano Massimo Corbucci scrive in un suo articolo sulla "Nuova Tavola Periodica",  Ottobre 2006:

"Per chi non ha familiarità con la parola mantra, ciò che sto per dire odora di poco scientifico, ma se il problema è la terminologia, posso cambiarla: I'11 Maggio del 2000 i Cosmologi di UCLA, (Università Californiana Los Angeles) hanno rilevato nel firmamento un secondo "rumore di fondo" (il primo, quello a 2,7 K fu rilevato nel 1965 da Penzias e Wilson, con la famosa antenna a microonde costruita per altri scopi) sulla tonalità dell'oboe, che vi renderete conto com'è grave all'orecchio. Frequenza = 32,69 Hz! Ascoltatela, se potete (chiedete a un amico o conoscente radiotecnico, con un generatore BF di precisione). Ned Wright, abituato a questioni tecniche e poco propenso alla poesia, ha commentato con stupore, dopo aver ascoltato: «È la voce dell'Universo appena nato, è proprio il suono dell'OM originario che creò tutto!!!».Ora è tutto chiaro. Il suono fondamentale ha generato l'Idrogeno, l'emissione dell'intera ottava ha generato i 112 Elementi del Sistema Periodico. Ma se l'universo ha un suono, ogni pianeta ha una sua vibrazione particolare, che può essere tradotta in note musicali. Quando la navetta spaziale tornò dal suo viaggio da Saturno gli americani misero in un computer una cassetta registrata vicino agli anelli del pianeta e ne uscirono le prime note della "Toccata e fuga" di J.S. Bach. D'altronde ogni artista capta intuitivamente, anche se non ne è consapevole, delle informazioni che esistono su vari livelli di coscienza e con la sua creatività riproduce un modello che esiste già, se pur in un'altra dimensione. La scienza moderna afferma che circa quindici miliardi di anni fa una poderosa sinfonia di flauto dava la nascita al nostro Universo. Le onde sonore increspavano i gas incandescenti da cui avrebbe preso forma l'Universo attuale. Questa Musica ricorda le antichissime intuizioni di saggi, filosofi e matematici, convinti della equivalenza tra le simmetrie musicali, la matematica e i processi celesti, l'ordine degli astri in cielo come sintomo della segreta armonia del Cosmo e della Natura, che l'uomo può captare e comprendere. Sembravano sogni o fantasie esoteriche, ma oggi è la scienza e la cosmologia più avanzata a fornirci, sulla base di dati fisici, delle conferme a quelle intuizioni e a svelarci persino i timbri e le scale armoniche di quel possente concerto che avrebbe dato inizio al mondo. Le armoniche individuate parlano infatti di un "flauto cosmico" nel quale onde sonore pari alla lunghezza fondamentale del flauto (300.000 anni luce) hanno poi armoniche di lunghezza pari alla metà, a un terzo e così via".

Lo dice la scienza, bellezza!
Ma quale scienza, amico mio! Anche i bambini sanno che nello spazio i suoni non si propagano. Solo nei film di "Guerre Stellari" le navette sfrecciano come l'aereo del Barone Rosso con tanto di rumori, rombi, detonazioni, spari etc.

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25412
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Rasputin Lun 26 Gen 2015 - 20:20

Minsky ha scritto:Ma quale scienza, amico mio! Anche i bambini sanno che nello spazio i suoni non si propagano. Solo nei film di "Guerre Stellari" le navette sfrecciano come l'aereo del Barone Rosso con tanto di rumori, rombi, detonazioni, spari etc.

Per quanto ne so, l'unico film realistico in tal senso è 2001 odissea nello spazio (Svacchiamo? Ma sí, va')

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Merini10- Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59071
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Justine Lun 26 Gen 2015 - 20:54

@Rasp, ancora dubbi sullo svaccare thread come questi? :D

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
Justine
Justine
----------
----------

Femmina Numero di messaggi : 15532
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.05.14

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Minsky Lun 26 Gen 2015 - 20:58

Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:Ma quale scienza, amico mio! Anche i bambini sanno che nello spazio i suoni non si propagano. Solo nei film di "Guerre Stellari" le navette sfrecciano come l'aereo del Barone Rosso con tanto di rumori, rombi, detonazioni, spari etc.

Per quanto ne so, l'unico film realistico in tal senso è 2001 odissea nello spazio (Svacchiamo? Ma sí, va')
Sicuramente è stato il migliore.

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25412
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Rasputin Lun 26 Gen 2015 - 21:09

Minsky ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:Ma quale scienza, amico mio! Anche i bambini sanno che nello spazio i suoni non si propagano. Solo nei film di "Guerre Stellari" le navette sfrecciano come l'aereo del Barone Rosso con tanto di rumori, rombi, detonazioni, spari etc.

Per quanto ne so, l'unico film realistico in tal senso è 2001 odissea nello spazio (Svacchiamo? Ma sí, va')
Sicuramente è stato il migliore.

Bisher, mit Abstand ok

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Merini10- Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59071
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da blueberrymind Lun 26 Gen 2015 - 21:28

Rasputin ha scritto:

La terminologia è una, se in italiano si dice "Pietra" ed in inglese "Stone", si indica la stessa cosa. Quello che è convenzionale è la forma di esprimere i concetti, ma la sostanza non cambia. Afferri?

Non ricordo di aver visto da nessuna parte descrizioni di alcuna divinità che non fossero inverosimili (Per usare, e per l'ultima volta, un linguaggio pacato).
Forse con un esempio cosi rozzo come  fai tu, potrai pure avere ragione.  Ma con termini più complessi le cose cambiano. Se io dico RELIGIONE in latino non è come dire DHARMA in sanscrito, sono due cose completamente differenti. E infatti mentre esiste la religione cristiana, non esiste una cosa chianata RELIGIONE  INDIANA. Esiste il DHARMA, che  è etimologicamente 1000 mille miglia lontano dal concetto di religione. Quindi qui intendiamo due fenomeni completamente diversi, due concetti sostanzalmente differenti. In arabo anche abbiamo il termine DIN, che è concetto lontanissimo sia dalla religione che dal dharma, e sarabbe  di fatto sbagliato anche in questo caso parlare di religione islamica, perchè religioni in senso stretto sono solo quelle del mondo latino-romano.

Poi non confondere il vero che è  una cosa, con  il verosimile che è  un'altra. Anche nella vita ordinaria possono accaderci eventi inverosmili,  eppur tuttavia VERI.
blueberrymind
blueberrymind
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 253
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 31.08.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Minsky Lun 26 Gen 2015 - 21:31

blueberrymind ha scritto:
Rasputin ha scritto:

La terminologia è una, se in italiano si dice "Pietra" ed in inglese "Stone", si indica la stessa cosa. Quello che è convenzionale è la forma di esprimere i concetti, ma la sostanza non cambia. Afferri?

Non ricordo di aver visto da nessuna parte descrizioni di alcuna divinità che non fossero inverosimili (Per usare, e per l'ultima volta, un linguaggio pacato).
Forse con un esempio cosi rozzo come  fai tu, potrai pure avere ragione.  Ma con termini più complessi le cose cambiano. Se io dico RELIGIONE in latino non è come dire DHARMA in sanscrito, sono due cose completamente differenti. E infatti mentre esiste la religione cristiana, non esiste una cosa chianata RELIGIONE  INDIANA. Esiste il DHARMA, che  è etimologicamente 1000 mille miglia lontano dal concetto di religione. Quindi qui intendiamo due fenomeni completamente diversi, due concetti sostanzalmente differenti. In arabo anche abbiamo il termine DIN, che è concetto lontanissimo sia dalla religione che dal dharma, e sarabbe  di fatto sbagliato anche in questo caso parlare di religione islamica, perchè religioni in senso stretto sono solo quelle del mondo latino-romano.

Poi non confondere il vero che è  una cosa, con  il verosimile che è  un'altra. Anche nella vita ordinaria possono accaderci eventi inverosmili,  eppur tuttavia VERI.
Dharma (in devanāgarī: "धर्म") è un termine sanscrito che presso le religioni dell'Asia meridionale riveste numerosi significati. Può essere tradotto come "Dovere", "Legge", "Legge cosmica", "Legge Naturale", oppure "il modo in cui le cose sono" o come equivalente del termine occidentale "Religione".

http://it.wikipedia.org/wiki/Dharma

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25412
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Rasputin Lun 26 Gen 2015 - 21:34

blueberrymind ha scritto:
Rasputin ha scritto:

La terminologia è una, se in italiano si dice "Pietra" ed in inglese "Stone", si indica la stessa cosa. Quello che è convenzionale è la forma di esprimere i concetti, ma la sostanza non cambia. Afferri?

Non ricordo di aver visto da nessuna parte descrizioni di alcuna divinità che non fossero inverosimili (Per usare, e per l'ultima volta, un linguaggio pacato).
Forse con un esempio cosi rozzo come  fai tu, potrai pure avere ragione.  Ma con termini più complessi le cose cambiano. Se io dico RELIGIONE in latino non è come dire DHARMA in sanscrito, sono due cose completamente differenti. E infatti mentre esiste la religione cristiana, non esiste una cosa chianata RELIGIONE  INDIANA. Esiste il DHARMA, che  è etimologicamente 1000 mille miglia lontano dal concetto di religione. Quindi qui intendiamo due fenomeni completamente diversi, due concetti sostanzalmente differenti. In arabo anche abbiamo il termine DIN, che è concetto lontanissimo sia dalla religione che dal dharma, e sarabbe  di fatto sbagliato anche in questo caso parlare di religione islamica, perchè religioni in senso stretto sono solo quelle del mondo latino-romano.

Poi non confondere il vero che è  una cosa, con  il verosimile che è  un'altra. Anche nella vita ordinaria possono accaderci eventi inverosmili,  eppur tuttavia VERI.

Ehm, religioni sono - ed a buon diritto - tutte quelle che dichiarano di essere tali, visto che almeno nei paesi "Civilizzati" (Sic!) esiste libertà di religione (Arisic, è come dire libertà di schizofrenia).

Poi non confondiamo l'inverosimile con l'improbabile. Ciò che accade, accade oggettivamente; il resto è inverosimile.

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Merini10- Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59071
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da blueberrymind Lun 26 Gen 2015 - 22:10

Justine ha scritto:@Blueberry

ti ricordo che Corbucci è uno che ha affemato che la gravità non esiste: bene, apriamo le finestre e facciamo una passeggiata camminando sui nostri piedi fino a Saturno. Per capire come fare, no?

I materiali sono modellabili secondo dinamoacustica e non è una novità: pur sempre di energia si tratta. Ma il fatto che una nota a tot hertz ti offra uno spostamento di pressione di tali pascal, non significa che una nota sappia creare qualsivoglia cosa concepibile. Un do diesis anche a 14.400 hZ non mi crea l'incredibile Hulk.

Il bello è che fai il gradasso infangando pure la scienza. Va' a casa, ribadisco
Io non infango niente, ho citato un fisico, che si suppone faccia scienza NON un teologo. Tu poi giustamente parli di energia (dinamoacustica),  perchè, il suono sono onde, frequenza, vibrazione, quindi una forma di energia, un modo di trasmissione di energia che organizza e modella la materia.   Ma tu  sai cos'è l'energia? Non credo.   Un grande scienziato, Richard Feynman, che forse ne sa più di te, ha scritto: "It is important to realize that in physics today, we have no knowledge what energy is".  "We do not have a picture that energy comes in little blobs of a definite amount. It is not that way".   (volume I; lecture 4, "Conservation of Energy"; section 4-1, "What is energy?").  Quindi la scienza anche nei suoi più grandi rappresentanti non sa cos'è l'energia, non sa cos'è il suono.  E tu però vieni a dire quello che il suono e capace e non è capace fare. Non ti sembra immodestia?
blueberrymind
blueberrymind
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 253
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 31.08.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Rasputin Lun 26 Gen 2015 - 22:17

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Antonino_zichichi_r37opit0

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Merini10- Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59071
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Hara2 Lun 26 Gen 2015 - 22:28

Minsky ha scritto:
blueberrymind ha scritto: Se io dico RELIGIONE in latino non è come dire DHARMA in sanscrito, sono due cose completamente differenti.
Dharma (in devanāgarī: "धर्म") è un termine sanscrito che presso le religioni dell'Asia meridionale riveste numerosi significati. Può essere tradotto come "Dovere", "Legge", "Legge cosmica", "Legge Naturale", oppure "il modo in cui le cose sono" o come equivalente del termine occidentale "Religione".

http://it.wikipedia.org/wiki/Dharma

E ancora

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Dharma_001

Scrive il dalai lama (nella sua precedente incarnazione boxed )

Religione è polisemantico, per tradurre ogni suo significato è necessario usare un termine diverso, dharma è ancor più polisemantico


Ultima modifica di Hara2 il Lun 26 Gen 2015 - 22:32 - modificato 1 volta.
Hara2
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1760
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.01.14

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Justine Lun 26 Gen 2015 - 22:30

blueberrymind ha scritto:
Justine ha scritto:@Blueberry

ti ricordo che Corbucci è uno che ha affemato che la gravità non esiste: bene, apriamo le finestre e facciamo una passeggiata camminando sui nostri piedi fino a Saturno. Per capire come fare, no?

I materiali sono modellabili secondo dinamoacustica e non è una novità: pur sempre di energia si tratta. Ma il fatto che una nota a tot hertz ti offra uno spostamento di pressione di tali pascal, non significa che una nota sappia creare qualsivoglia cosa concepibile. Un do diesis anche a 14.400 hZ non mi crea l'incredibile Hulk.

Il bello è che fai il gradasso infangando pure la scienza. Va' a casa, ribadisco
Io non infango niente, ho citato un fisico, che si suppone faccia scienza NON un teologo. Tu poi giustamente parli di energia (dinamoacustica),  perchè, il suono sono onde, frequenza, vibrazione, quindi una forma di energia, un modo di trasmissione di energia che organizza e modella la materia.   Ma tu  sai cos'è l'energia? Non credo.   Un grande scienziato, Richard Feynman, che forse ne sa più di te, ha scritto: "It is important to realize that in physics today, we have no knowledge what energy is".  "We do not have a picture that energy comes in little blobs of a definite amount. It is not that way".   (volume I; lecture 4, "Conservation of Energy"; section 4-1, "What is energy?").  Quindi la scienza anche nei suoi più grandi rappresentanti non sa cos'è l'energia, non sa cos'è il suono.  E tu però vieni a dire quello che il suono e capace e non è capace fare. Non ti sembra immodestia?

La scienza è letteralmente quel suono, sarebbe come dire che tu non conosci il tuo nome! Zio bon, che fatica
Un fisico che disconosca la gravità che roba è? Mai vista su Terra una specie umana che possa definirsi allo stesso momento scienziato e miscredente nei confronti della gravità
Naturalmente poi ti metti a citare roba che non c'entra niente, per non far notare le cazzate che dici. Il quesito era: "se io dico ifeiwjfoajfiajgiagjiagj", il suo contenuto qual è?
Portami a cena anche Hulk e Iron Man, mi raccomando. Tanto puoi crearli pronunciando il loro nome

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
Justine
Justine
----------
----------

Femmina Numero di messaggi : 15532
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.05.14

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Justine Lun 26 Gen 2015 - 22:31

"Il suono è capace e non capace di fare" - bene, dai!

Pronuncia la parola Thor e fa' apparire 'sto cazzo di divinità del tuono, dai!

Tu puoi!

Peccato poi che Feynman sia morto trent'anni fa, e presumi che là al CERN di scoperte non ne abbian fatte

Da mettersi i prodotti locali negli occhi

Dal momento che poi quel che dico è come se non venisse detto, ti offro parola di chi è più competente di tutti noi messi insieme: eccoti la tua energia

http://arxiv.org/pdf/1404.1207v1

Buona lettura

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
Justine
Justine
----------
----------

Femmina Numero di messaggi : 15532
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.05.14

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da blueberrymind Lun 26 Gen 2015 - 22:56

Minsky ha scritto:
Ma quale scienza, amico mio! Anche i bambini sanno che nello spazio i suoni non si propagano. Solo nei film di "Guerre Stellari" le navette sfrecciano come l'aereo del Barone Rosso con tanto di rumori, rombi, detonazioni, spari etc.

Ma che dici? Quale scienza hai studiato? Quello che dici tu presupporrebbe uno spazio vuoto. Ma LO spazio NON è VUOTO. Leggiti Bohm: "“Lo spazio non è vuoto. È pieno, è un “plenum” in opposizione al vuoto assoluto ed è il terreno che permette l’esistenza di ogni cosa, inclusi noi stessi. L’universo non è separato da questo mare cosmico di energia, è un’increspatura sulla sua superficie, una specie di “area di eccitazione” nel mezzo di un oceano incomparabilmente vasto". (cit. in D. Peat: The life and Times od David Bohm). Anche secondo lo schema quantistico, lo spazio non è vuoto o uniforme, bensì è un mare di particelle quantistiche virtuali che appaiono e scompaiono all'improvviso, come pure tutto il fulcro della teoria della relatività di Albert Einstein  dimostra  che lo spazio non è vuoto
blueberrymind
blueberrymind
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 253
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 31.08.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Hara2 Lun 26 Gen 2015 - 23:07

Justine ha scritto:
Peccato poi che Feynman sia morto trent'anni fa, e presumi che là al CERN di scoperte non ne abbian fatte


Non è tanto e non solo che è morto da trent'anni è che si tratta della tipica fallacia "citazione fuori contesto", lo stesso passaggio l'ho letto in altri post di simili personaggi. Ve ne sono dei depositi escrementizi dai quali vanno ad attingere

E' ingrediente essenziale per la deiezione dell'inviolabile* montagna di merda





*
*:


Ultima modifica di Hara2 il Lun 26 Gen 2015 - 23:13 - modificato 2 volte.
Hara2
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1760
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.01.14

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Minsky Lun 26 Gen 2015 - 23:11

blueberrymind ha scritto:
Minsky ha scritto:
Ma quale scienza, amico mio! Anche i bambini sanno che nello spazio i suoni non si propagano. Solo nei film di "Guerre Stellari" le navette sfrecciano come l'aereo del Barone Rosso con tanto di rumori, rombi, detonazioni, spari etc.

Ma che dici? Quale scienza hai studiato? Quello che dici tu presupporrebbe uno spazio vuoto. Ma LO spazio NON è VUOTO. Leggiti Bohm: "“Lo spazio non è vuoto. È pieno, è un “plenum” in opposizione al vuoto assoluto ed è il terreno che permette l’esistenza di ogni cosa, inclusi noi stessi. L’universo non è separato da questo mare cosmico di energia, è un’increspatura sulla sua superficie, una specie di “area di eccitazione” nel mezzo di un oceano incomparabilmente vasto". (cit. in D. Peat: The life and Times od David Bohm). Anche secondo lo schema quantistico, lo spazio non è vuoto o uniforme, bensì è un mare di particelle quantistiche virtuali che appaiono e scompaiono all'improvviso, come pure tutto il fulcro della teoria della relatività di Albert Einstein  dimostra  che lo spazio non è vuoto
Sì caro, ma resta il fatto che senza un gas che faccia da mezzo di propagazione, il suono non si trasmette.

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25412
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da blueberrymind Mar 27 Gen 2015 - 0:14

Minsky ha scritto:
Dharma (in devanāgarī: "धर्म") è un termine sanscrito che presso le religioni dell'Asia meridionale riveste numerosi significati. Può essere tradotto come "Dovere", "Legge", "Legge cosmica", "Legge Naturale", oppure "il modo in cui le cose sono" o come equivalente del termine occidentale "Religione".

http://it.wikipedia.org/wiki/Dharma
Allora tu critichi chi si basa sull'autorità della Bibbia e poi ti basi sull'autorita (sempre discutibilissima) di wipedia.

Il fatto che PUO' essere tradotto come religione, e viene volgarmente tradotto con religione (poichè non abbiamo termini diversi) lo so anch'io. Ma ogni pandit (studioso di religione indiana) sa che la sua non è una religione. E' una legge eterna, (o cosmica o naturale come dice bene il testo) e quindi NON si può cambiare. Mentre al concetto di religione  è assimilabile l'idea del mutamento, per cui non è strano per un occidentale diventare buddista o altro, per un indiano è una legge che attiene al suo stesso essere, più esattamente l'etimologia ci dice che è ciò che sostiene il cosmo, e quindi qualcosa a cui sono soggetti tutti gli esseri umani indipnedentemente dalla loro religione (che non è altro che il legame che unisce gli uomini alle pratiche divine). Rimane il fatto che  l'Occidente non ha alcuno  equivalente di dharma, e ogni traduzione è fuorviante. Religione trasmette l'idea della fede, e la fede può cambiare. Se la religione di una persona può cambiare, allora non è eterna, ma temporanea, e di conseguenza  è materiale mentre il dharma  è destinato a significare l'elemento  veramente spirituale, che è eterno, immutabile.  Il significato precipuo di dharma ha poi un significato ontologico sconosciuto alla parola religione, connesso attraverso la radice etimologica dellla parola che si riferisce a quello che è in continua esistenza con un oggetto particolare. Dharma quindi si riferisce a quello che è continuamente esistente con un particolare oggetto. Si può  illustrare questo punto  con la metafora del fuoco: le qualità costitutivi fuoco sono calore e luce, senza le quali il fuoco non potrebbe esistere come il fuoco. "Il calore del fuoco è inseparabile dal fuoco; quindi il calore è chiamato il dharma, o la natura, di fuoco ". Così il dharma dell'essere vivente è ciò che è inseparabile da lui, quello che è la sua natura essenziale e qualità eterna. E' quello che "sostiene la propria esistenza."
Qual'è allora, il dharma dell'essere vivente? E l'occupazione eterna dell'anima, la sua caratteristica essenziale  cioè  il servizio a Dio. "E' la natura sempre attiva dell'anima", la posizione costituzionale dell'essere vivente,  la prestazione di servizio a Dio, caratteristica che è vista come la tendenza innata di tutti gli esseri viventi, una parte essenziale di energia vivente, una qualità irriducibile della vita.  Da questa affermazione, si deduce che non vi è alcun essere vivente che non renda servizio a Dio e che in nessun momento  il vivente si ferma nel rendere questo servizio.
Quindi possiamo tranquillamente concludere che il servizio a Dio è la costante compagna del vivente e che  essa è la religione eterna dell'essere vivente. Come si vede DUE CAMPI SEMANTICI COMPLETAMENTE DIVERSI
blueberrymind
blueberrymind
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 253
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 31.08.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da blueberrymind Mar 27 Gen 2015 - 0:24

Rasputin ha scritto:

Ehm, religioni sono - ed a buon diritto - tutte quelle che dichiarano di essere tali, visto che almeno nei paesi "Civilizzati" (Sic!) esiste libertà di religione (Arisic, è come dire libertà di schizofrenia).

Poi non confondiamo l'inverosimile con l'improbabile. Ciò che accade, accade oggettivamente; il resto è inverosimile.
La religione è quella latino romana. L'induismo è dharma, anzi  l'induismo non esiste (gli indiani mai si denominano a questo buffo modo) appunto in quanto è dharma.

Se io amo una donna è un fatto oggettivo, ma solo per me. Chi mi sta intorno non è nemmeno sfiorato dall'oggettività di quest'evento
blueberrymind
blueberrymind
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 253
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 31.08.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da blueberrymind Mar 27 Gen 2015 - 0:28

Justine ha scritto:


La scienza è letteralmente quel suono, sarebbe come dire che tu non conosci il tuo nome! Zio bon, che fatica
Un fisico che disconosca la gravità che roba è? Mai vista su Terra una specie umana che possa definirsi allo stesso momento scienziato e miscredente nei confronti della gravità
Naturalmente poi ti metti a citare roba che non c'entra niente, per non far notare le cazzate che dici. Il quesito era: "se io dico ifeiwjfoajfiajgiagjiagj", il suo contenuto qual è?
Portami a cena anche Hulk e Iron Man, mi raccomando. Tanto puoi crearli pronunciando il loro nome
Fammi un favore però non mi mettere in bocca cazzate che non ho mai scritto o pensato. Non ho mai detto che posso creare dio pronunciando il loor nome. Se vuoi rispondermi almeno leggi quello che scrivo
blueberrymind
blueberrymind
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 253
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 31.08.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da primaverino Mar 27 Gen 2015 - 0:34

Rasputin ha scritto:

Ehm, religioni sono - ed a buon diritto - tutte quelle che dichiarano di essere tali, visto che almeno nei paesi "Civilizzati" (Sic!) esiste libertà di religione (Arisic, è come dire libertà di schizofrenia).

In effetti solo un imbecille (indipendentemente dal proprio grado di civilizzazione) potrebbe pensare di limitare (o inibire) la schizofrenia "per legge"... ahahahahahah
primaverino
primaverino
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4730
Età : 58
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 18.10.12

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da blueberrymind Mar 27 Gen 2015 - 0:40

Minsky ha scritto:
blueberrymind ha scritto:
Minsky ha scritto:
Ma quale scienza, amico mio! Anche i bambini sanno che nello spazio i suoni non si propagano. Solo nei film di "Guerre Stellari" le navette sfrecciano come l'aereo del Barone Rosso con tanto di rumori, rombi, detonazioni, spari etc.

Ma che dici? Quale scienza hai studiato? Quello che dici tu presupporrebbe uno spazio vuoto. Ma LO spazio NON è VUOTO. Leggiti Bohm: "“Lo spazio non è vuoto. È pieno, è un “plenum” in opposizione al vuoto assoluto ed è il terreno che permette l’esistenza di ogni cosa, inclusi noi stessi. L’universo non è separato da questo mare cosmico di energia, è un’increspatura sulla sua superficie, una specie di “area di eccitazione” nel mezzo di un oceano incomparabilmente vasto". (cit. in D. Peat: The life and Times od David Bohm). Anche secondo lo schema quantistico, lo spazio non è vuoto o uniforme, bensì è un mare di particelle quantistiche virtuali che appaiono e scompaiono all'improvviso, come pure tutto il fulcro della teoria della relatività di Albert Einstein  dimostra  che lo spazio non è vuoto
Sì caro, ma resta il fatto che senza un gas che faccia da mezzo di propagazione, il suono non si trasmette.
L'etere, l'etere....e secondo la teoria della relatività  un etere esiste
blueberrymind
blueberrymind
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 253
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 31.08.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Minsky Mar 27 Gen 2015 - 0:40

blueberrymind ha scritto:
Minsky ha scritto:
Dharma (in devanāgarī: "धर्म") è un termine sanscrito che presso le religioni dell'Asia meridionale riveste numerosi significati. Può essere tradotto come "Dovere", "Legge", "Legge cosmica", "Legge Naturale", oppure "il modo in cui le cose sono" o come equivalente del termine occidentale "Religione".

http://it.wikipedia.org/wiki/Dharma
Allora tu critichi chi si basa sull'autorità della Bibbia e poi ti basi sull'autorita (sempre discutibilissima) di wipedia.

Il fatto che PUO' essere tradotto come religione, e viene volgarmente tradotto con religione (poichè non abbiamo termini diversi) lo so anch'io. Ma ogni pandit (studioso di religione indiana) sa che la sua non è una religione. E' una legge eterna, (o cosmica o naturale come dice bene il testo) e quindi NON si può cambiare. Mentre al concetto di religione  è assimilabile l'idea del mutamento, per cui non è strano per un occidentale diventare buddista o altro, per un indiano è una legge che attiene al suo stesso essere, più esattamente l'etimologia ci dice che è ciò che sostiene il cosmo, e quindi qualcosa a cui sono soggetti tutti gli esseri umani indipnedentemente dalla loro religione (che non è altro che il legame che unisce gli uomini alle pratiche divine). Rimane il fatto che  l'Occidente non ha alcuno  equivalente di dharma, e ogni traduzione è fuorviante. Religione trasmette l'idea della fede, e la fede può cambiare. Se la religione di una persona può cambiare, allora non è eterna, ma temporanea, e di conseguenza  è materiale mentre il dharma  è destinato a significare l'elemento  veramente spirituale, che è eterno, immutabile.  Il significato precipuo di dharma ha poi un significato ontologico sconosciuto alla parola religione, connesso attraverso la radice etimologica dellla parola che si riferisce a quello che è in continua esistenza con un oggetto particolare. Dharma quindi si riferisce a quello che è continuamente esistente con un particolare oggetto. Si può  illustrare questo punto  con la metafora del fuoco: le qualità costitutivi fuoco sono calore e luce, senza le quali il fuoco non potrebbe esistere come il fuoco. "Il calore del fuoco è inseparabile dal fuoco; quindi il calore è chiamato il dharma, o la natura, di fuoco ". Così il dharma dell'essere vivente è ciò che è inseparabile da lui, quello che è la sua natura essenziale e qualità eterna. E' quello che "sostiene la propria esistenza."
Qual'è allora, il dharma dell'essere vivente? E l'occupazione eterna dell'anima, la sua caratteristica essenziale  cioè  il servizio a Dio. "E' la natura sempre attiva dell'anima", la posizione costituzionale dell'essere vivente,  la prestazione di servizio a Dio, caratteristica che è vista come la tendenza innata di tutti gli esseri viventi, una parte essenziale di energia vivente, una qualità irriducibile della vita.  Da questa affermazione, si deduce che non vi è alcun essere vivente che non renda servizio a Dio e che in nessun momento  il vivente si ferma nel rendere questo servizio.
Quindi possiamo tranquillamente concludere che il servizio a Dio è la costante compagna del vivente e che  essa è la religione eterna dell'essere vivente. Come si vede DUE CAMPI SEMANTICI COMPLETAMENTE DIVERSI
Ottimo. Adesso che mi hai dato la spiegazione dettagliatissima di cosa significa effettivamente "dharma", mi hai convinto che è una religione. Non ho più bisogno di wikipedia.

L'hai scritto tu, eh. «Qual'è allora, il dharma dell'essere vivente? È l'occupazione eterna dell'anima [...]  il servizio a Dio. [...] Quindi possiamo tranquillamente concludere che il servizio a Dio è la costante compagna del vivente e che essa è la religione eterna dell'essere vivente.»

Grazie della delucidazione.

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25412
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Minsky Mar 27 Gen 2015 - 0:42

blueberrymind ha scritto:

L'etere, l'etere....e secondo la teoria della relatività  un etere esiste
Ma assolutamente no. La Teoria delle Relatività esclude l'esistenza dell'etere.

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25412
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da blueberrymind Mar 27 Gen 2015 - 0:44

Minsky ha scritto:
Ottimo. Adesso che mi hai dato la spiegazione dettagliatissima di cosa significa effettivamente "dharma", mi hai convinto che è una religione. Non ho più bisogno di wikipedia.

L'hai scritto tu, eh. «Qual'è allora, il dharma dell'essere vivente? È l'occupazione eterna dell'anima [...]  il servizio a Dio. [...] Quindi possiamo tranquillamente concludere che il servizio a Dio è la costante compagna del vivente e che essa è la religione eterna dell'essere vivente.»

Grazie della delucidazione.
Prego ma religione eterna non è religione, è come il calore per il fuoco. E' una qualità. è dharma
blueberrymind
blueberrymind
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 253
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 31.08.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Hara2 Mar 27 Gen 2015 - 0:52

Ed ecco che l'atteso cristianesimo fuffovedico un po' sickista talvolta taoista maomettano inizia ad appalesarsi.

Come passa una cazzata è più forte di lui, deve prenderla
Hara2
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1760
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.01.14

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Hara2 Mar 27 Gen 2015 - 1:00

blueberrymind ha scritto:
Allora tu critichi chi si basa sull'autorità della Bibbia e poi ti basi sull'autorita (sempre discutibilissima) di wipedia.


Meglio gotquestion ahahahahahah
Hara2
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1760
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.01.14

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da blueberrymind Mar 27 Gen 2015 - 1:45

Minsky ha scritto:
blueberrymind ha scritto:

L'etere, l'etere....e secondo la teoria della relatività  un etere esiste
Ma assolutamente no. La Teoria delle Relatività esclude l'esistenza dell'etere.
Ci sono fisici che pensano il contrario. "Negare l'etere significa, in ultima istanza, supporre che lo spazio vuoto non possieda alcuna proprietà fisica, ... in tal senso, un etere esiste, e anzi uno spazio privo di etere è inconcepibile, perché non solo la propagazione" ... (Einstein By Walter Isaacson, biografo di Einstein)
blueberrymind
blueberrymind
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 253
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 31.08.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Rasputin Mar 27 Gen 2015 - 5:36

blueberrymind ha scritto:
Rasputin ha scritto:

Ehm, religioni sono - ed a buon diritto - tutte quelle che dichiarano di essere tali, visto che almeno nei paesi "Civilizzati" (Sic!) esiste libertà di religione (Arisic, è come dire libertà di schizofrenia).

Poi non confondiamo l'inverosimile con l'improbabile. Ciò che accade, accade oggettivamente; il resto è inverosimile.
La religione è quella latino romana. L'induismo è dharma, anzi  l'induismo non esiste (gli indiani mai si denominano a questo buffo modo) appunto in quanto è dharma.

Se io amo una donna è un fatto oggettivo, ma solo per me. Chi mi sta intorno non è nemmeno sfiorato dall'oggettività di quest'evento

http://it.wikipedia.org/wiki/Religioni_maggiori

Primaverino ha scritto:In effetti solo un imbecille (indipendentemente dal proprio grado di civilizzazione) potrebbe pensare di limitare (o inibire) la schizofrenia "per legge"...

Esatto. Infatti la si cura.

_________________
There is no karma. I am other's people karma.

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Merini10- Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59071
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Justine Mar 27 Gen 2015 - 5:57

blueberrymind ha scritto:
Justine ha scritto:


La scienza è letteralmente quel suono, sarebbe come dire che tu non conosci il tuo nome! Zio bon, che fatica
Un fisico che disconosca la gravità che roba è? Mai vista su Terra una specie umana che possa definirsi allo stesso momento scienziato e miscredente nei confronti della gravità
Naturalmente poi ti metti a citare roba che non c'entra niente, per non far notare le cazzate che dici. Il quesito era: "se io dico ifeiwjfoajfiajgiagjiagj", il suo contenuto qual è?
Portami a cena anche Hulk e Iron Man, mi raccomando. Tanto puoi crearli pronunciando il loro nome
Fammi un favore però non mi mettere in bocca cazzate che non ho mai scritto o pensato. Non ho mai detto che posso creare dio pronunciando il loor nome. Se vuoi rispondermi almeno leggi quello che scrivo

Per la centosettantesima volta ribalti non solamente le carte in tavola, ma l'intero tavolo. Hai testualmente affermato che pronunciando il nome di qualcosa (da cui tutto quel tuo exploit sul suono che non c'entrava una sega) lo si può creare e rendere reale. Me ne lavo le mani, guarda

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
Justine
Justine
----------
----------

Femmina Numero di messaggi : 15532
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.05.14

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Ospite Mar 27 Gen 2015 - 16:23

primaverino ha scritto:
Ecco, lo vedi?
Non hai il senso dell'umorismo, cazzo!
Non capisci l'ironia...
I credenti (oltreché stupidissimi, come ampiamente dimostrato, fatti salvi i pochi con due grammi di sale in zucca ancorché malati) sono universalmente conosciuti per la loro totale mancanza di argomenti e per la preclara deficienza cognitiva.
E' così e non ci son cazzi. Abituati all'idea...
Ma non hai letto le dimostrazioni che inequivocabilmente certificano tali assunti?
Eppure su questo forum ve ne sono a profusione, perbacco!
O hai dei serissimi problemi di comprensione verso un semplice testo scritto?
Ora che tu sia cretina, ammalata, intellettualmente disonesta, appecorata, ipocrita, disonesta (latu sensu, perché esistono degli studi che dimostrano che i più disonesti al mondo sono i credenti e se non lo sai peggio per te, maledetta idiota!) oppure semplicemente succube di un condizionamento mentale che (maledetti siano i tuoi antenati! Anatema!) ti ha reso una "malapianta" (ancorché parzialmente incolpevole) in questo contesto di scienziati poco importa.
Non puoi arrogarti l'immaginario diritto ad esprimere idee tue dato che è impossibile che tu ne abbia, come montagne di studi antropologici, neurologici, psichiatrici, fisiologici, psicologici stanno a dimostrare.
Hai capito, povera scema? "di-mo-stra-re".
Inutile, pertanto che tu tenti di barcamenarti (inanellando figure barbine da far impallidire ogni precedente record mondiale) nell'arrampicata sugli specchi che contraddistingue chiunque non si auto-definisca ateo razionalista.
Se non sei atea e razionalista evidentemente non possiedi gli strumenti adatti per poter partecipare ad una qualsivoglia disputa che preveda un benché minimo uso della ragione.
Ergo sei relegata all'affannosa rincorsa (tempo perso, comunque) della vera razionalità che (purtroppo per te) non ti appartiene.
A mio modesto avviso faresti meglio a tacere, onde evitare di rimpinguare le statistiche a riguardo della maggior intelligenza degli atei (e su questo forum ne abbiamo diversi che per luminescenza intellettuale, logica, conoscenze storiche, profusione di "studi" e dimostrazioni inoppugnabili sono in grado di azzerarti con un semplice "link") che è fatto noto a tutti tranne che a te.
Taci, va! Che ci fai più bella figura...
E ricordati, per soprammercato che sei pure "contro natura", dato che si nasce atei.
Hai capito, imbecille "invertita" che non sei altro?
e siccome essendo credina non ho neppure il senso dell'umorismo adesso ti banno pure (come da segnalazione!)

Minsky ha scritto:Se dico «odio i martelli perché una volta mi sono dato una martellata su un dito» c'è qualcosa da argomentare, interpretare, discutere?
Puoi mettere in dubbio che io mi sia dato una martellata sul dito, oppure che il dito mi abbia fatto così male da indurmi ad odiare per sempre i martelli, ma non c'è niente da argomentare. O accetti che le cose per me stanno così, oppure no. Io non devo convincerti che il motivo sia quello, non mi interessa convincere te né nessun altro.
vedi il tuo problema (o almeno uno dei) è pensare che esista solo quello che conosci. in particolare per il sostantivo l'aggettivo argomentazione, oltre a 2. Nella logica, con sign. più specifico, un insieme ordinato di proposizioni, una delle quali è posta come dedotta dalle altre.
esiste anche il significato 1: serie di argomenti a dimostrazione di un assunto: nel calore dell’a.; a. contorta, cavillosa; sono a. che non reggono.
(treccani)
ora se il tuo assunto (cioè ciò che mi vuoi far capire, per allontanare ogni eventuale sospetto di astio irragionevole e immotivato nei confronti dei poveri martelli) è che odi i martelli motivatamente e argomenti raccontandomi di quella volta che ti sei smartellato un dito, se io non sono convinta che ciò che adduci come motivazione sia la vera motivazione del tuo astio, la tua argomentazione non mi convince e ti scrivo che la tua argomentazione non regge. non vedo cosa ci sia di tanto ostico da capire, eppure, esattamente come gli esempi di razzingher, stai da tre giorni continuando ad arrampicarti su queste cagate senza senso, mentre avresti potuto capire il significato delle proposizioni alla prima botta (senza lanciarti in inutili quanto improbabili cavillamenti) e dedicare il resto del tuo prezioso tempo a qualcosa di più importante come salvare il mondo dai credini sviluppando dei test per riconoscere quelli sotto mentite spoglie.

Hai problemi con l'italiano. Adesso è evidente.
come no. se lo certifichi te che hai studiato alle scuole del raspa, è verità.

Oh, scusa, ho "preteso" una risposta. Ma no, ovviamente. Comunque la tua è pur sempre una risposta, da teatro dell'assurdo ma ci può stare, tutto sommato. È in tema.
e quella coi problemi d'italiano sono io, si capisce.

Perché tu avresti classificato me e altri in base alle nostre "affinità di funzionamento cerebrale"? Orpo, che mega-presunzione! Sempre nuovi record!
che record? io mi sono limitato a farlo con un paio di persone dopo anni che leggo le loro cagate argomentazioni e sono megapresuntuosa, tu che lo fai da anni con l'intera umanità sei saggio e realista. eh, il buon vecchio doppiopesismo con stirascroto del kit da ateoforum non si smentisce mai...


Senti chi parla di universi paralleli...
no, no. c'era scritto proprio lì. chiedi conferma se il tuo problema ti impedisce di leggere correttamente.

Dimostrazioni che non sia così non ne dai, ti limiti a profferire giudizi sul prossimo senza sapere niente della persona. Scorretto, oltre che inconcludente.
niente? io leggo quello che scrivi e fondo i miei giudizi su quello. se poi fuori da qui tu di professione faccia il prete, sia in grado di discutere usando argomentazioni razionali o sia un benevolo volontario della caritas, non lo posso sapere. mi limito a quanto leggo qua dentro. e se uno scrive che 2+2 fa 9 ne deduco o che trolla o che non è proprio un matematico tra i più ferrati. giudizio sulla persona.
invece quando tu giudichi persone che non conosci (e ne fai addirittura sopra teoremi e test) esattamente su cosa stai proferendo giudizi?  nel tuo caso massima correttezza, suppongo.

Faccio del mio meglio.
ci stai riuscendo alla grande.

Intendi le tue smargiassate? Sarebbe meglio per tutti che rimanessere seppellite nei meandri del forum. Non ti fanno onore.
no, intendo le vostre cagate. riguardo le mie, se non sei soddisfatto dell'esito del primo (o talvolta a nche secondo o terzo giro) puoi linkare e ti addurrò qualche altra spiiegazione, se credi. sarebbe comunque inutile, visto che è ormai palese il rifiuto della realtà da parte degli sclerici, ma magari potrei considerarlo un  esercizio e tentare di usare argomenti razionali con te, anche se la cosa è quasi sempre controproducente. ma sarebbe come andare in palestra e provare a sollevare il bilancere da 80 kg...

ahahahahahah
Ho spiegato che sono due sfaccettature della stessa condizione. Se non ci arrivi pazienza.
non è questione di arrivarci o non arrivarci, al massimo di italiano studiato alle scuole del raspa.  è questione che se dici che sono facce della stessa medaglia due cose che non c'entrano un cazzo l'una con l'altra ma anzi sono quasi in antitesi, stai semplicemente sparando una cazzata per salvare capra e cavoli in un discorso rimaneggiato che hai messo su solo ed esclusivamente col solito scopo: la caccapupù.


Contenta tu... io non riesco ad immaginare qualcosa di più "in basso" che essere una suora, umanamente parlando.
almeno avrei la certezza matematica di non toccare quei famosi abissi di ignoranza.


Holu non sta bene e lo sappiamo. Lascialo stare che è una brava persona. Se qualche volta lo stuzzico è perché spero sempre che un barlume di consapevolezza lo faccia tornare in sé dalla sua lucida follia.
guarda che è quello che penso di te quando parli di religione.

Stupidaggine che nessuno ha mai sostenuto in questo forum.
ma no, ma no... è che lì sono tanti e hanno un sacco di problemi, capiamoli se mandano a morte qualche migliaio di persone, hanno i loro motivi... non lo fanno mica aggratis come i maomettani!

La prerogativa delle asserzioni senza senso è tuo indiscusso primato.
già, tipo i cattolici che sterminano cattolici perchè non sono cattolici.

Ahahah! Allora sarebbe questa l'obiezione! "Un credente crede a tutto, compreso che dio non esiste" secondo te sarebbe l'antinomia che invalida la mia tesi? Ma invece è solo un esempio che la conferma. Certo che un credente crede che dio non esiste. Un credente in Allah crede che il dio degli ebrei non esiste. Un credente cristiano crede che Allah non esiste. E tanti altri dei, se è per questo. E così via. Ogni credente crede che qualche dio non esiste.Quanto alle bestemmie, sono utilissimo strumento di cura personale, servono a mantenersi di buon'umore. Dovresti provare anche tu, del resto per esempio dalle mie parti anche i credenti ne fanno larghissimo e frequente uso, con ottimi risultati.
boh
ma se per l'inclito teorema di minsky il cristiano credente deve credere a tutto, non capisco come fai a dire che non creda in allah. ah giusto, deve credere a tutto, quindi anche a te che dici che allah non esiste. però anche a maometto. quindi per lui allah esiste e non esiste.  un po' come i cinesi che sono il 160% dei cinesi... vedi che avete fatto le stesse scuole?
oh, ma acciderboli! ora ho capito tutto riguardo il genocidio! bastava dimostrarlo col primo teorema di minsk. in pratica i cattolici ruandesi hanno ammazzato i cattolici ruandesi perchè erano credenti e dovendo credere a tutto credevano anche che dio non esistesse e che esistesse allah! erano quindi infedeli!
cazzo abbiamo risolto!!!! ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah



Mi sa che Justine stia evitando di replicare per non dover sottolineare che ancora una volta non hai nemmeno capito la domanda. Infatti stai rispondendo fischi per fiaschi.
e se lo certifichi tu, con la tua superiore conoscenza dell'italiano...


Mi stavo prendendo la briga io di risponderti, ma dopo breve riflessione ho deciso di rinunciare e ho cancellato tutto quello che stavo scrivendo.
ma non perder tempo con me, che c'è un mondo da salvare dai credini là fuori!

Lascio solo una nota, perché mi sembra importante. Il controllo sociale è esattamente uno dei motivi per cui le religioni vanno combattute. Attribuire rilevanza alle farneticazioni religiose nello stabilire le regole della vita sociale è non solo idiozia pura, ma nei fatti si dimostra devastante in termini di equità e possibilità di sviluppo. È quello che comunemente si chiama "laicità dello Stato" e che andrebbe preservato dalle ingerenze religiose. Chiaramente chi è credente non può, in linea di principio, ammettere che le istituzioni civili siano superiori alla sua religione, e di qui nasce il conflitto insanabile, che io ritengo sanabile solo con la scomparsa delle religioni.
questo te l'ho già linkato vero?
http://atei.forumitalian.com/t6410p210-come-distinguere-credenti-e-non-credenti#326258

Per il resto, questo scambio è già andato avanti troppo, senza alcuna voglia da parte tua di confronto sui nodi essenziali e rilevanti, solo stupide ripicche della virgola lì anziché là. Si tratta di uno spettacolo indecoroso che minaccia di diventare tragicamente indecoroso ora che al tuo amico Jessico è venuto l'uzzo di fare il satirico con risultati patetici oltreché penosi, e ho dovuto segnalarlo per insulti.

Mi prendo una pausa che sarà molto lunga anzi lunghissima, eterna, dal discutere con voi due. Buona continuazione.

bye

sono io quella delle virgole eh


"lesempio non regge"
"non sono argomentazioni ma racconti"
no dai non farmi rileggere tutto il 3d e indicari chi spara le minskyate per favore... spendi meglio il tuo tempo e fammi spendere meglio il mio... vai a salvare il mondo coi tuoi amici dell'ateocongrega esoterica!

ah, a proposito, grazie di avermi ricordato che devo ancora rispondere al post di just ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah


Justine ha scritto:@Jess (scusa se non quoto, ma con gli ultimi kb offerti da quella strepitosa creatura di Wind è un poco un dramma visualizzare le immagini dei pulsanti)

Non metto in dubbio che la pratica di un culto così come quella di uno sport o di un hobby o di un videogame (confermo il tuo punto di vista essendo videogiocatrice a mia volta) possano favorire la coesione e lo scambio di esperienze, tuttavia ponevo la questione in termini per così dire "drammatici" e anche parecchio drastici. Nel senso, da brava nerd mi rendo conto che gran parte della mia spinta vitalistica quotidiana è costituita dalle anteprime sulle nuove uscite di filmserietvgiochiegiochini et cetera, per me costituiscono proprio una spinta a rendere il massimo durante la giornata, indipendentemente da quello che faró. Ovviamente anche chi ha altre passioni o si ispira ad altre filosofie di vita avrà i propri motivi per gioire in modo simile.
Tuttavia riflettendoci mi rendo conto che il tutto è relegato -e penso per l'appunto che non possa limitarsi alla sfera delle nerdate o dei giochi, ma estendersi anche al campo di quello che definiamo come piú importante- alla mia felicità personale e contingente.
Nel senso: io sarei molto felice ovviamente di vivere in una religione in cui tutto è suoni, luci, colori e decorazioni grafiche sparse in tutto il cosmo, mi spronerebbe tantissimo alla vita come al tipo disperso nel deserto, però mi rendo conto che tutto questo non è propriamente considerabile come scopo finale in questa mia scelta, per così dire, "religiosa". Ho le luci stroboscopiche, gli eroi dei videogame che mi parlano e mi proteggono dall'avanzata di Magneto, Mephisto e compagnia demoniaca bella, me ne sto lì al caldo, ma poi?
Con gli esempi che facevo cercavo di portare la questione all'estremo livello, insomma, per dire: tutta questa necessitá di sopravvivenza, questo anelito allo star bene, è un discorso che certamente a carattere contingente (quindi durante la vita di cui facciamo esperienza tra nascita e morte) è valido, ma in una prospettiva "eterna" come quella proposta dalla religione, è veramente dotata di senso?
È che non mi è chiaro come si possa avere una prospettiva di significato eterno, la pretesa finale di ogni culto.
Non so se ho reso al meglio, ma sono in un parchetto con migliaia di infanti vocianti e purtroppo la concentrazione langue.
uhm, allora il discorso sull'utilità della religione è ben diverso.
a parte che non sono convinta che il fine ultimo di ogni religione sia la prospettiva eterna (lo raccontavo qua o là, non so se fosse una loro personale interpretazione della loro religione tradizionale ma ho conosciuto alcuni masai, coi quali mi sono persa in chiacchiere metafiscihe, per quanto permetteva la lingua, che mi hanno spiegato che l'uomo, quando muore, muore. gli affari dell'anima che viene condotta a verdi pascoli sono solo contaminazioni coloniali dei tedeschi, più recenti). comunque sia, se vuoi provo a risponderti da atea...
cioè, per carità, il "a cosa serve" può essere ripetuto ad libitum sfumando ad ogni gradino, ma anche per ogni altro soggetto che non sia la religione.
a cosa serve star bene oggi coi videogame e le luci? o a cosa serve star bene? guarire. spostarsi. trombare.
direi che la religione, anzi, può essere vista anche come risposta costruita proprio per il genere di problemi che poni. o almeno mi pare di aver capito così (vedi mai che poi minsky certifichi e dimostri con quelche teorema che sto rispondendo fischi per fiaschi)
un'eternità immaginata da qui. come una retta vista da un punto finito. la vedi tutta, ti sembra qualcosa che viene dopo e che rimane così. quale miglior prospettiva di estendere le luci e i colori di magneto che ti fanno stare bene  ora, indefinitamente? anzi potenziarle a mille.
no, non dico che vada bene per tutti, ma quantoa gente spaventata dalla morte conosci? per mia nonna che va verso i 100 andrebbe benissimo finirla qua, ok. ma io penso che per quanto possano dire a riguardo, pressochè nessuno sarebbe tantrikarmico nei confronti di una fine imminente.



Hara2 ha scritto:Jessica  così ci interrompi lo stream of unconsciousness di blueberry
perdono. se vuoi da adesso spoilero, come la pubblicità!

Justine ha scritto:Uhm, meglio interrompere... A me piace la veemenza di Jess, a prescindere dai contenuti, l'ho sempre detto
Se non fosse che probabilmente mi manderebbe a cagare, le chiederei di scrivere un libro per me
lookaround

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da blueberrymind Mar 27 Gen 2015 - 16:25

Justine ha scritto:
blueberrymind ha scritto:
Justine ha scritto:


La scienza è letteralmente quel suono, sarebbe come dire che tu non conosci il tuo nome! Zio bon, che fatica
Un fisico che disconosca la gravità che roba è? Mai vista su Terra una specie umana che possa definirsi allo stesso momento scienziato e miscredente nei confronti della gravità
Naturalmente poi ti metti a citare roba che non c'entra niente, per non far notare le cazzate che dici. Il quesito era: "se io dico ifeiwjfoajfiajgiagjiagj", il suo contenuto qual è?
Portami a cena anche Hulk e Iron Man, mi raccomando. Tanto puoi crearli pronunciando il loro nome
Fammi un favore però non mi mettere in bocca cazzate che non ho mai scritto o pensato. Non ho mai detto che posso creare dio pronunciando il loor nome. Se vuoi rispondermi almeno leggi quello che scrivo

Per la centosettantesima volta ribalti non solamente le carte in tavola, ma l'intero tavolo. Hai testualmente affermato che pronunciando il nome di qualcosa (da cui tutto quel tuo exploit sul suono che non c'entrava una sega) lo si può creare e rendere reale. Me ne lavo le mani, guarda
O sei in malafede, o non sai l'italiano. decidi tu adesso. Ho scritto testualmente: "DIO HA UN NOME, e quando viene pronunciato tu ne odi il suono, e dal suono tu poi constatare la sua presenza, esattamente come me e te".  Che c'azzecca una fava con quello che spari tu  e vuoi mettere  in bocca a me. Anzi è l'esatto opposto, dal dire come fai tu: "pronunciando il nome di QUALCOSA lo si può creare e rendere reale".  CON TUTTA LA TUA SCIENZA NON RIESCI A CAPIRE LA DIFFERENZA FRA QUESTE DUE AFFERMAZIONI? A CHE TI è SERVITO STUDIARE TANTO? Questa è logica elementare, non volevo arivare a questo punto, ma visto che tu insisti.....Ti ripeto: se vuoi fare il gioco di farmi passare per idiota, vallo  a fare a qualcun'altro grazie
blueberrymind
blueberrymind
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 253
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 31.08.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Justine Mar 27 Gen 2015 - 16:40

Ostia, siamo irritati, oggi.
Ti consiglio di andare indietro e leggerti tutta quella pugnetta che hai fatto sugli hertz e l'universo per dimostrare (?) che i suoni "creano di tutto", anche il relativo contenuto di una parola.
Ciao, troll


Ultima modifica di Justine il Mar 27 Gen 2015 - 16:42 - modificato 1 volta.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
Justine
Justine
----------
----------

Femmina Numero di messaggi : 15532
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.05.14

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Justine Mar 27 Gen 2015 - 16:41

Tra l'altro quello che dici è: "pronuncio il nome di qualcosa e so che esiste". Ma de che? Se pronuncio sidjjdjdkduejejdjdudjdj il corrispettivo esiste? Suvvia

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
Justine
Justine
----------
----------

Femmina Numero di messaggi : 15532
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.05.14

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Hara2 Mar 27 Gen 2015 - 16:42

blueberrymind ha scritto:O sei in malafede, o non sai l'italiano. decidi tu adesso. Ho scritto testualmente: "DIO HA UN NOME, e quando viene pronunciato tu ne odi il suono, e dal suono tu poi constatare la sua presenza, esattamente come me e te".  Che c'azzecca una fava con quello che spari tu  e vuoi mettere  in bocca a me. Anzi è l'esatto opposto, dal dire come fai tu: "pronunciando il nome di QUALCOSA lo si può creare e rendere reale".  CON TUTTA LA TUA SCIENZA NON RIESCI A CAPIRE LA DIFFERENZA FRA QUESTE DUE AFFERMAZIONI? A CHE TI è SERVITO STUDIARE TANTO? Questa è logica elementare, non volevo arivare a questo punto, ma visto che tu insisti.....Ti ripeto: se vuoi fare il gioco di farmi passare per idiota, vallo  a fare a qualcun'altro grazie

.
Non te la prendere è solo che, come hai ben detto,
"Non capisce la differenza fra SUONI MATERIALI e SUONI SPIRITUALI "  ahahahahahah

E poi la sciocchina  dimentica sempre quel che ha detto  Massimo Corbucci....   no!
Hara2
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1760
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.01.14

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Justine Mar 27 Gen 2015 - 16:45

Quella parola dovrebbe essere bandita dall'umanità intera, infatti.
Comunque ho ribadito di nuovo le stesse cose, speriamo che fungano, fioriscano e facciano il loro dovere

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
Justine
Justine
----------
----------

Femmina Numero di messaggi : 15532
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.05.14

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da blueberrymind Mar 27 Gen 2015 - 16:53

Justine ha scritto:Ostia, siamo irritati, oggi.
Ti consiglio di andare indietro e leggerti tutta quella pugnetta che hai fatto sugli hertz e l'universo per dimostrare (?) che i suoni "creano di tutto", anche il relativo contenuto di una parola.
Ciao, troll
Quello è un testo di un fisico italiano, che è libero di dire quello che crede, io l'ho citato per mostrare che anche la scienza è avvezza a questo tipo di argomentazioni. Quello che scrivo io è un conto, quello che cito è un altro. E comunque nanche lui  scrive quello che tu credi, devi avere frainteso pure lui: la tua confutazione di Corbucci, non mi pare che sia un capolavoro di finezza sintattica. Non credo che neanche lui fosse così idiota da pensare che dicendo Giove apparisse il dio Giove. Non so perchè ti piace scendere così in basso nelle argomentazioni. E non dare del troll a chi non la pensa come te o cita fisici che ti stanno antipatici, non è carino
blueberrymind
blueberrymind
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 253
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 31.08.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Justine Mar 27 Gen 2015 - 17:01

Un fisico non è libero per un cazzo, deve provare quello che dice.
Corbucci afferma che la gravità non esiste, c'è poco da confutare: se non credi esista, perché non apri la finestra e passeggi galleggiando in cielo?
Se non ci fosse gravità potresti farlo. Poi fammi un video coi risultati

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
Justine
Justine
----------
----------

Femmina Numero di messaggi : 15532
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.05.14

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Justine Mar 27 Gen 2015 - 17:10

@Jessica (sono ancora a corto di quote)

Quindi è una prospettiva di tipo Trainspotting, pomparsi in corpo sensazioni, luci e colori ad libitum per il piacere di. Già meglio di tutto il bailamme fintosacrale che in molti ci impiantano, sopra queste religioni. Non voglio immaginare cosa succederebbe se a qualcuno andasse l'idea di un... Rehab ;)

Per quanto riguarda il libro, non allarmarti, è perché quando leggo le tue risposte spesso mi faccio grasse risate (non per scherno, ma perché hai un modo molto personale e appunto veemente di esprimerti, che spesso sfocia in epifanie per me divertenti- vedi quando Holu portò in giro Linux e la USB per tre thread diversi)

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
Justine
Justine
----------
----------

Femmina Numero di messaggi : 15532
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.05.14

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Hara2 Mar 27 Gen 2015 - 17:13

Corbucci, il fuffofantacosmologo nonche medico tachionico wall2

l fisico e medico Massimo Corbucci, che sta scuotendo le nostre coscienze da oltre sei anni, ha la soluzione più scioccante:

 La scienza dominante (quella del CERN, che ha annunciato la "incerta" "scoperta" del "Bosone" ed ha annullato quella vera sul "neutrino"... e anche quella che impone la "cintura di sicurezza"...) ha convinto la gente "con la forza" che tutto accade per caso. Peggio ancora, che non c'è speranza di vivere felici, dacché vengono prima i "protocolli".

La scienza vera è differente! È tutta un'altra cosa. Infatti, "non è per caso" che pochi fortunati sono venuti in possesso di questo libro sui generis.

Intanto, magari leggendolo attentamente si faranno un'idea di come stanno veramente le cose e potranno risparmiarsi nella vita tanti di quei guai procurati dallo scientismo, da meditarci sopra, a "pericolo evitato", fino a convincersi che non è stato un caso se hanno avuto tra le mani questo libro, scritto dall'autore più sconcertante, più "cane sciolto", più anticonformista che si possa immaginare. Dopo che l'avrete letto, comincerete a sospettare che "chi voleva convincervi a... ", non ve la stava dicendo tutta!

Una raccolta di articoli illustrati sconvolgenti e coinvolgenti in un linguaggio "svelto", fruibile da tutti, su: la particella di Dio, il darwinismo, il linguaggio umano, il modello Brain-Pangea, la gravita, l'elemento 114, il sesso, l'antimateria, il Vuoto quantomeccanico, la vera natura del nulla, le dimensioni, il neutrino, l'energia nucleare, i buchi neri, l'infinito assoluto, il sogno, l'esistenza di Dio ed altro


Ammazza che fonte wall2
Hara2
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1760
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.01.14

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da blueberrymind Mar 27 Gen 2015 - 17:49

Hara2 ha scritto:

.
Non te la prendere è solo che, come hai ben detto,
"Non capisce la differenza fra SUONI MATERIALI e SUONI SPIRITUALI "  ahahahahahah

E poi la sciocchina  dimentica sempre quel che ha detto  Massimo Corbucci....   no!
Esatto non capisce la differenza fra suoni materiali e suoni spirituali, come non la capisci tu. Corbucci, che non è un teologo, ma un fisico, invece  sembra capirla. Tutti capiscono che differenti suoni affettano diversamente le persone. A me fa star bene una canzone, a te un'altra. Difficile da capire? Eppure le orecchie sono uguali alle tue. Funzionano allo stesso modo, hanno la stessa anatomia, la stessa fisiologia.
Perchè questa  è la natura del suono spirituale,  che è diverso dal tipo di suono sentito solo dall'orecchio.   Suono spirituale, vuol dire che esso non è limitato a qualcosa comunicabili solo dalla bocca all'orecchio. L'energia spirituale o potenza vi si manifesta anche. Quando si parla di suono, vuol dire qualcosa che dobbiamo ascoltare con l'orecchio e questo è anche la caratteristica del suono spirituale, ma non si limita a questo. Suono materiale è qualcosa che generalmente relazioniamo come una trasmissione di informazioni  ma nel suono spirituale c'è una vibrazione sonora trascendentale. Se dico alcune altre parole, si tratta di suoni materiali. La differenza con il suono spirituale è che questo non si limita a comunicare un messaggio. Contiene al suo interno una potenza spirituale.
blueberrymind
blueberrymind
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 253
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 31.08.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da blueberrymind Mar 27 Gen 2015 - 17:52

Justine ha scritto:Tra l'altro quello che dici è: "pronuncio il nome di qualcosa e so che esiste". Ma de che? Se pronuncio sidjjdjdkduejejdjdudjdj il corrispettivo esiste? Suvvia
Ancora?????? Ma se ti sto dicendo e provando da due giorni che questa fesseria non l'ho mai detta......Ma che devo fare? Dimostrami che io l'ho detto e ti regalo one milione di dollari va bene?
blueberrymind
blueberrymind
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 253
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 31.08.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Hara2 Mar 27 Gen 2015 - 18:00

blueberrymind ha scritto:
Hara2 ha scritto:

.
Non te la prendere è solo che, come hai ben detto,
"Non capisce la differenza fra SUONI MATERIALI e SUONI SPIRITUALI "  ahahahahahah

E poi la sciocchina  dimentica sempre quel che ha detto  Massimo Corbucci....   no!
Esatto non capisce la differenza fra suoni materiali e suoni spirituali, come non la capisci tu. Corbucci, che non è un teologo, ma un fisico, invece  sembra capirla.



No, è un fuffologo puro , nessuna istituzione seria l'ha mai neanche considerato di striscio, è solo uno dei tanti ciarlatani, basta vedere le sue "pubblicazioni"


Suono materiale è qualcosa che generalmente relazioniamo come una trasmissione di informazioni  ma nel suono spirituale c'è una vibrazione sonora trascendentale. Se dico alcune altre parole, si tratta di suoni materiali. La differenza con il suono spirituale è che questo non si limita a comunicare un messaggio. Contiene al suo interno una potenza spirituale.


Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 P1030604
Hara2
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1760
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.01.14

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da blueberrymind Mar 27 Gen 2015 - 18:16

Justine ha scritto:Un fisico non è libero per un cazzo, deve provare quello che dice.
Corbucci afferma che la gravità non esiste, c'è poco da confutare: se non credi esista, perché non apri la finestra e passeggi galleggiando in cielo?
Se non ci fosse gravità potresti farlo. Poi fammi un video coi risultati
Libero o non libero è Corbuci che risponde di quello che dice Corbucci, questa è la regola. Io rispondo di quello che dico io. Ti ripeto che l'ho segnalato per far vedere la sensibilità anche del mondo scientifico su certi argomenti, che non sono campati in aria, visto che ci sono fisici che se ne interessano. In quanto alla gravità, non capisco che vuoi dire. Non è che i boscimani o i selvaggi abbiano aspettato Galileo o Newton prima di capire che buttandosi da un dirupo si sarebbero fatti male. Che c'entra la legge di gravita? Al massimo questa ha espresso in termini matematici una cosa che tutti già sapevano. E poi non è per nulla dimostrato che in ogni parte dell'universo esista una forza chiamata "gravità"; in ambito scientifico inoltre NON SI PUO' MAI DIMOSTRARE ALCUNA TEORIA, non esistono teorie "dimostrate", solo teorie con forti prove a favore e che, per il rasoio di Occam. Lo sanno bene gli scienziati seri come Hawking: "Any physical theory is always provisional, in the sense that it is only a hypothesis: you can never prove it. No matter how many times the results of experiments agree with some theory, you can never be sure that the next time the result will not contradict the theory.” (A Brief History of Time) 
blueberrymind
blueberrymind
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 253
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 31.08.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da blueberrymind Mar 27 Gen 2015 - 18:19

Hara2 ha scritto:Corbucci, il fuffofantacosmologo nonche medico tachionico wall2



Ammazza che fonte wall2
Non è affatto una fonte,  è il  parere di un fisico che a te non piace
blueberrymind
blueberrymind
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 253
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 31.08.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Justine Mar 27 Gen 2015 - 18:26

@blueberry

un milione di dollari lo fai apparire pronunciando anche questo? O sei facoltoso di natura?

Nelle scienze c'è una vasta quantità di prove empiriche, basta pensare al fatto che non applico semplicemente una teoria se butto acqua sul fuoco e questo si spegne, o che le piastre di agar sono un ambiente di coltura migliire di uno asettico o che per guarire da una allergia occorre intervenire sull'istamina o miliardi di altri fatti .

La gravità esiste in quanto se non ci fosse, voleremmo in alto senza remore, e non toccheremmo Terra!
Mai saputo che sugli altri pianeti la gravità medesima è diversa da quella terrestre e che un buco nero inghiotte i fotoni in virtù del suo pull gravitazionale?

Certo, con la scienza studiata da chi straparla a modo proprio e ad hominem non si va lontano

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
Justine
Justine
----------
----------

Femmina Numero di messaggi : 15532
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.05.14

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da blueberrymind Mar 27 Gen 2015 - 18:27

Non tutti i suoni sono uguali. "gli Ebrei considerano, fin dall'antichità, il tetragramma come troppo SACRO  sacro per essere pronunciato. La Halakhah prescrive che il nome sia pronunciato come Adonai (quest'ultimo è anch'esso considerato un nome sacro, da usarsi solamente durante le preghiere);prescrivendo anche che per farvi riferimento si debba usare la forma impersonale haShem ("il Nome"). "

(Wikipedia)

blueberrymind
blueberrymind
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 253
SCALA DI DAWKINS :
Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 31.08.09

Torna in alto Andare in basso

Come distinguere credenti e non credenti? - Pagina 7 Empty Re: Come distinguere credenti e non credenti?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 7 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.