Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Buddhismo

+32
chef75
mix
nellolo
alfyfran
alec
Tomhet
Cosworth117
Alieno97
Minsky
Paolo
loonar
klaus54
Steerpike
idRon
PaperJack
delfi68
SergioAD
ros79
alberto
teto
Avalon
Multiverso
Holubice
uoz
Rasputin
Werewolf
kalibro20
maxsar
Clint
spiritolibero
davide
Ludwig von Drake
36 partecipanti

Pagina 14 di 22 Precedente  1 ... 8 ... 13, 14, 15 ... 18 ... 22  Successivo

Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Ven 6 Apr 2012 - 23:11

Mi sono perso qualcosa?? mgreen
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da klaus54 Ven 6 Apr 2012 - 23:13

Potrei rispondere alla tua maniera: "qualche neurone lungo la strada".
Cerco di imparare il nuovo metodo di comunicazione.Prove di servizio.

_________________
Siamo ciò che pensiamo.Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
klaus54
klaus54
-------------
-------------

Numero di messaggi : 721
Occupazione/Hobby : Medico Anestesista Rianimatore
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Rasputin Ven 6 Apr 2012 - 23:16

klaus54 ha scritto:La tua affermazione,che dimostra che non vai oltre al significato letterale delle parole,fa luce anche sul tuo modo di porti di fronte alle questioni."l'anima non esiste",solida convinzione,suffragata dal fatto che nessuno ne ha mai dimostrato l'esistenza,e qui ci siamo.ma mentre ne sei così convinto,vuol dire che in fondo,il concetto "anima" è saldamente radicato in te.Ignorare la questione dell'anima (probabilmente non esiste,ma cosa ti cambia qui ed ora se non avrai risposta?),va oltre il tuo ateismo da crociata.

Acknowleging that something does not exist is not a conviction, to begin with.

Moreover, language is a communication tool; if we disagree about that, no communication is possible. That's why I do interpret words as they are; otherwise I could (as you like to) draw my own picture and change it anytime.

The concept of soul has no roots in me, for it is an abstract concept which any human mind can conceive.

This does not mean, by far, that human concepts have to be real.

And, aside from the fact that I'm no atheist, I'm neither leading any holy war. Soul is no question as long as there isn't the slightest evidence supporting its existence.

Therefore, I seek no answer, for there is no question.

_________________
You think normal people just wake up one morning and decide they're going to work in a prison? They're perverts, every last one of them. (Vanessa)

Buddhismo - Pagina 14 Merini10- Buddhismo - Pagina 14 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59445
Età : 62
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : On the run
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da mix Ven 6 Apr 2012 - 23:16

klaus54 ha scritto:Devo ancora incontrare un ignorante le cui radici non affondino nella mia anima.

Kahlil Gibran


Mix.in fondo siamo degli emotivi che seguono la poesia perché "troppo sensibili" e non riusciamo ad accettare di essere macchine schiave del nostro bisogno di nutrirsi,riprodursi e sopravvivere.Giusto,no?
io lo direi così (forse l'ho già scritto, forse non l'hai letto, forse non l'ho scritto pubblicamente ma in un MP):

in noi sono inestricabilmente mescolate una funzione razionale che si è sovrapposta in tempi più recenti alle classiche funzioni istintive dagli altri animali;
(non lo dico per te ma) funzione razionale e funzione istintiva vanno intese con significato ampio, non sono due cose reali, sono due semplificazioni dialettiche che rappresentano (come possono) la realtà;
non ci si deve fissare, e fissare l'attenzione, sulle definizioni, ma sui fenomeni sottostanti.

gli impulsi istintivi sono quelli che ci fanno reagire più velocemente agli stimoli di pericolo, di dolore, di malessere; quelli con una più forte carica emozionale.
la razionalizzazione arriva in istanti successivi, o può emergere in situazioni più tranquille, di pacifica riflessione;

i sistemi religiosi in genere sono risposte razionali complesse che sfruttano le debolezze della funzione istintiva delle persone, per vari scopi;
fornendo loro alcuni vantaggi (in tempi moderni molto più insignificanti; ma nei tempi dalle nascita delle religioni d'importanza molto più connessa alla sopravvivenza, come singoli o come gruppo)

il buddhismo (a mio avviso meno inquadrabile nella categoria delle religioni, considerando tutte le sue diverse forme - alcune di più alcune di meno - )
per quello che ho potuto vedere è una forma di razionalizzazione delle cose che tende a portare il singolo, e la comunità di singoli, a intraprendere vie che portano ad un'esistenza che minimizza il dolore percepito dal singolo e procurato agli altri; sopratutto a livello psicologico.
una forma di cura della salute psicologica di oltre 2 millenni fa. chapeau.

secondo me, il fine ultimo del buddhismo o della ricerca personale, è l'armonizzazione delle proprie funzioni istintive e razionali;
ed il corretto rapporto con le stesse funzioni dei nostri vicini.
tenendo conto delle caratteristiche peculiari di queste nostre funzioni e della loro interrelazione;
senza cadere nelle trappole della consapevolezza errata e finire a credere a idee consolatorie e concezioni delle cose diversi dalla "realtà delle stesse".
mix
mix
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6549
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.12

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da mix Ven 6 Apr 2012 - 23:23

klaus54 mi sto spanciando dalle risate, Buddhismo - Pagina 14 2822024212
immagino tu pure.
chissà se ora che stai adeguandoti alle modalità comunicative di questo ambito, sono più contenti tutti. Buddhismo - Pagina 14 2822024212 Buddhismo - Pagina 14 2822024212 Buddhismo - Pagina 14 2822024212
mix
mix
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6549
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.12

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da mix Ven 6 Apr 2012 - 23:31

klaus54 ha scritto:Eh sì.mi piace usare figure retoriche,perché danno la possibilità di ragionare su cosa si espone e perché l'italiano si presta essendo una lingua ricca e elegante. Se vuoi uso termini come fica e culo per esprimermi.
usa merda, merda & merda
è quella la parola che lo ossessiona, di cui è un generoso fornitore.
mix
mix
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6549
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.12

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Ven 6 Apr 2012 - 23:33

klaus54 ha scritto:Potrei rispondere alla tua maniera: "qualche neurone lungo la strada".
Cerco di imparare il nuovo metodo di comunicazione.Prove di servizio.

Capirai..hai appena consigliato un libro di F.Capra..che insegna assieme agli sciamani e le streghe tecniche di sessualità alternativa.. mgreen

Dalle tue letture posso tranquillamente mettere i miei neuroni al bar qua sotto, e farli divertire in altro modo.. wink..
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da mix Ven 6 Apr 2012 - 23:38

Rasputin ha scritto:
klaus54 ha scritto:La tua affermazione,che dimostra che non vai oltre al significato letterale delle parole,fa luce anche sul tuo modo di porti di fronte alle questioni."l'anima non esiste",solida convinzione,suffragata dal fatto che nessuno ne ha mai dimostrato l'esistenza,e qui ci siamo.ma mentre ne sei così convinto,vuol dire che in fondo,il concetto "anima" è saldamente radicato in te.Ignorare la questione dell'anima (probabilmente non esiste,ma cosa ti cambia qui ed ora se non avrai risposta?),va oltre il tuo ateismo da crociata.

Acknowleging that something does not exist is not a conviction, to begin with.

Moreover, language is a communication tool; if we disagree about that, no communication is possible. That's why I do interpret words as they are; otherwise I could (as you like to) draw my own picture and change it anytime.

The concept of soul has no roots in me, for it is an abstract concept which any human mind can conceive.

This does not mean, by far, that human concepts have to be real.

And, aside from the fact that I'm no atheist, I'm neither leading any holy war. Soul is no question as long as there isn't the slightest evidence supporting its existence.

Therefore, I seek no answer, for there is no question.
in questi frangenti PapaRatz avrebbe cominciato a parlare in latinorum
PapaRasp si limita all'inglese Buddhismo - Pagina 14 2822024212

vabbè è sempre un piccolo miglioramento; accontentiamoci.
mix
mix
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6549
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.12

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da klaus54 Ven 6 Apr 2012 - 23:55

Il bello è che ho detto due cose:vivere secondo la propria coscienza ed aprire i propri limiti mentali.Fosse una richiesta di soldi,un lavaggio del cervello con menzogne assurde...
E pensare che ho sempre detto che non bisogna avere maestri,non considerare null'altro che confà con la coscienza e accogliere ciò che può in qualche modo migliorare la relazione con gli altri,uomini e animali. La mia delfi, era tipica ironia buddhista,non una offesa, che non mi piace per nulla come modo di controbattere.Stimolo per vedere la reazione.Come le affermazioni senza risposta categorica,come le metafore.In Grecia si chiamava "maieutica".non ve ne accorgete,focalizzati così tanto solo ai vostri schemi mentali.Notte.

_________________
Siamo ciò che pensiamo.Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
klaus54
klaus54
-------------
-------------

Numero di messaggi : 721
Occupazione/Hobby : Medico Anestesista Rianimatore
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Sab 7 Apr 2012 - 0:00

Insomma, siamo arrivati alla conclusione di vedere chi si istruisce con i libri di Capra, dettare l'etica intellettuale..ossigur..ossigur..

Cioè, gente che imbroglia le carte, sequestrando le parole e riutilizzandole per scopi diversi per i quali quelle parole esistono, si arrogano il diritto di dire ad altri cos'è l'onestà intellettuale..

Sequestratori di termini, falsari della semantica, imbonitori e spacciatori di concetti adulterati..si siedono sulla cattedra dei giusti..

Bè..io adesso, non pretendo di riuscire a farvi riavere dalla vostra trance ipnotica, vorrei almeno portare all'attenzione dei lettori una cosa molto semplice:

E' credibile chi imbroglia con i termini, intorbida le spiegazioni e i concetti con fraseggi volutamente incomprensibili e ineffabili?

Signor giudice..è credibile chi non è chiaro? ..è credibile chi assume concetti astrusi e metafisici cercando di spacciarli, come moneta falsa, attraverso l'usurpazione delle parole?

..non entriamo nel merito del gioco di prestigio, osserviamo solo le carte del mazzo: é cedibile chi si siede al tavolo da gioco con carte truccate? E' o non è un baro, colui che usa carte truccate, indipendentemente se gioca male o i trucchi si vedono, indipendentemente dai contenuti allucinanti, che non si prestano nemmeno al dibattito, è credibile e onorevole chi infarcisce le sue esposizioni con termini volutamente incomprensibili, atti solo a nascondere la pochezza e la fallacia dei suoi ragionamenti?

..io non voglio sapere cosa voleva acquistare il falsario con il suo 50 euro falso..non è la borsa della spesa che deve interessarmi, ma il fatto che qualcuno passa all'incasso usando banconote false..

Religiosi, buddisti, sciamani, streghe, maghi e affabulatori usano parole scippate, come i truffatori usano banconote false.

E poi cosa vedo? ..che pure si ergono a insegnanti, maestri di saggezza, allievi del budda, devoti di dio...

Che mondo..che mondo..



Un'ultima cosa.

Basterebbe che il numero di disonesti intellettuali, sul forum, aumentasse, che non c'è nessun regolamento che gli vieti di appropriarsi di interi 3D, o che gli imponga di usare ogni parola secondo il significato di quella parola, a pena della cancellazione o del dispositivo disciplinare.

Perchè se "stronzo" è un insulto, anche usare "illuminazione" senza saperne spiegare l'attributo e del perchè si usa quella parola, si deve assumere che lo fa per spammare concetti immaginari, talmente immaginari e ineffabili che non esistono nemmeno le parole per descriverli.

Falsità. Imbroglio. Turlupinare.

Ecco cosa nasconde la prestidigitazione dialettica.
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Rasputin Sab 7 Apr 2012 - 0:06

delfi68 ha scritto:

Falsità. Imbroglio. Turlupinare.

Ecco cosa nasconde la prestidigitazione dialettica.

È passata la mezzanotte e già inizio a sperperare ah ah ok

_________________
You think normal people just wake up one morning and decide they're going to work in a prison? They're perverts, every last one of them. (Vanessa)

Buddhismo - Pagina 14 Merini10- Buddhismo - Pagina 14 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59445
Età : 62
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : On the run
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da klaus54 Sab 7 Apr 2012 - 0:29

Io in realtà mi sono istruito su diversi tomi.Il mio preferito è sicuramente il Fink di terapia intensiva.Seguito dall'Harrison di medicina interna.Qui chi usa le altalene linguistiche non sono io...basta vedere cosa hai scritto,Delfi.Fare i ghirigori delle parole per offendere è una tua arte.
Nella mia vita non ho mai cercato di imbrogliare nessuno
si chiama etica...
Se il tuo scopo è farti fanculizzare da me,lascia perdere

...

_________________
Siamo ciò che pensiamo.Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
klaus54
klaus54
-------------
-------------

Numero di messaggi : 721
Occupazione/Hobby : Medico Anestesista Rianimatore
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da mix Sab 7 Apr 2012 - 0:53

delfi68 ha scritto:
E' credibile chi imbroglia con i termini, intorbida le spiegazioni e i concetti con fraseggi volutamente incomprensibili e ineffabili?

Signor giudice..è credibile chi non è chiaro? ..è credibile chi assume concetti astrusi e metafisici cercando di spacciarli, come moneta falsa, attraverso l'usurpazione delle parole?

..non entriamo nel merito del gioco di prestigio, osserviamo solo le carte del mazzo: é cedibile chi si siede al tavolo da gioco con carte truccate? E' o non è un baro, colui che usa carte truccate, indipendentemente se gioca male o i trucchi si vedono, indipendentemente dai contenuti allucinanti, che non si prestano nemmeno al dibattito, è credibile e onorevole chi infarcisce le sue esposizioni con termini volutamente incomprensibili, atti solo a nascondere la pochezza e la fallacia dei suoi ragionamenti?

..io non voglio sapere cosa voleva acquistare il falsario con il suo 50 euro falso..non è la borsa della spesa che deve interessarmi, ma il fatto che qualcuno passa all'incasso usando banconote false..
sembra proprio un'arringa di un avvocatucolo da serial televisivo di second'ordineBuddhismo - Pagina 14 2822024212

vediamo le sue caratteristiche fondamentali:
non si preouccupa minimamente di dimostrare la falsità delle accuse mosse al suo difeso
punta tutto sulla messa in discussione della credibilità dei testimoni dell'accusa Buddhismo - Pagina 14 879970

ora dipende tutto dall'intelligenza e dall'autonomia dei "giudici", sulla cui "vacanza" sembra puntare il meschino avvocato.
conoscerà bene i suoi "polli"?
è possibile, vista la maggior permanenza in questo forum.
ma ha dei precedenti a suo carico; questo potrebbe significare qualcosa.
molto bene; così la cosa si fa vieppiù interessante.

shaolin, io vado in vacanza qualche giorno, colpisci di piatto, non farli a fette, non li spezzare, che mi voglio divertire anch'io un po', quando torno.
Buddhismo - Pagina 14 158383
mix
mix
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6549
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.12

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da mix Sab 7 Apr 2012 - 0:55

Rasputin ha scritto:
delfi68 ha scritto:

Falsità. Imbroglio. Turlupinare.

Ecco cosa nasconde la prestidigitazione dialettica.

È passata la mezzanotte e già inizio a sperperare ah ah Buddhismo - Pagina 14 605765
non hai l'impressione, il sospetto, che ciò sia puerile?
mix
mix
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6549
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.12

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da klaus54 Sab 7 Apr 2012 - 1:11

Chi usa un tale registro linguistico poi non può dire di non capire.Sarà, ma c'è qualcosa di oscuro qua dentro.
Caro Mix,ricorda il credo shaolin quando torni:
" Evita piuttosto che deviare, devia piuttosto che bloccare, blocca piuttosto che ferire, ferisci piuttosto che storpiare, storpia piuttosto che uccidere, perchè ogni vita è preziosa, ed una vita perduta è persa per sempre."
;)

_________________
Siamo ciò che pensiamo.Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
klaus54
klaus54
-------------
-------------

Numero di messaggi : 721
Occupazione/Hobby : Medico Anestesista Rianimatore
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da mix Sab 7 Apr 2012 - 1:28

klaus54 ha scritto:Il bello è che ho detto due cose:vivere secondo la propria coscienza ed aprire i propri limiti mentali.Fosse una richiesta di soldi,un lavaggio del cervello con menzogne assurde...
E pensare che ho sempre detto che non bisogna avere maestri,non considerare null'altro che confà con la coscienza e accogliere ciò che può in qualche modo migliorare la relazione con gli altri,uomini e animali. La mia delfi, era tipica ironia buddhista,non una offesa, che non mi piace per nulla come modo di controbattere.Stimolo per vedere la reazione.Come le affermazioni senza risposta categorica,come le metafore.In Grecia si chiamava "maieutica".non ve ne accorgete,focalizzati così tanto solo ai vostri schemi mentali.Notte.
klaus54, non sopravvalutare l'importanza delle ultime critiche (mmm forse gli do troppo lustro: insulti all'intelligenza; stavolta esagero sapendo di esagerare, ma l'istinto mi dice che ci si butteranno a pesce, senza curarsi se questa è una trappola ..... Buddhismo - Pagina 14 166799 );
vediamo se ti faccio recuperare un po' di buone vibrazioni io ( Twisted Evil trappola? Buddhismo - Pagina 14 166799 )

tornando a casa dal lavoro m'è venuta in mente un'immagine:
l'individuo può essere rappresentato nella sua funzione istintiva da un grosso coccodrillo; nella sua funzione razionale da un uomo; dall'inestricabilità delle 2 funzioni da 3 metri di corda, che vincola da una parte il rettile e dall'altra l'uomo;

una persona illuminata, usiamo questo termine, che tanto corrode l'animo di qualcuno, è quella in cui l'uomo avvolge i 3 metri di corda attorno alla pancia del suo coccodrillo e la usa per cavalcarlo con miglior agio di entrambi;

una persona razionale è quella in cui l'uomo cerca di seppellire il suo coccodrillo ricoprendolo di pietre;

a volte le pietre sono poche ed il coccodrillo neppure se ne accorge; tira l'uomo dove vuole lui e a volte si fa tirare dove vuole l'uomo (il coccodrillo è pigro)

a volte le pietre sono di più ed il coccodrillo (una parte della persona) soffre e di tanto in tanto si sposta bruscamente, trascinando l'uomo a lui attaccato con la corda (il coccodrillo è molto più vecchio, pesante e forte dell'uomo a lui attaccato) ferendolo con le pietre rotolanti Buddhismo - Pagina 14 23074

altre volte ancora, le pietre sono moltissime, il coccodrillo vive malissimo, così compresso, e l'uomo a lui collegato ha una possibilità di movimento (cambiamento) ridotta ai 3 metri di corda che finiscono al rettile ricoperto di pietre;
in particolari situazioni il coccodrillo, compresso ed arrabbiatissimo, si libera violentemente dal mucchio di pietre, con conseguenze nefaste per tutto ciò che gli sta intorno, uomo compreso.
se la corda si spezza la persona impazzisce (sia il coccodrillo che l'uomo)
se il coccodrillo muore anche l'uomo muore;
a raccontare la storia della persona è l'uomo.

ti piace?

Buddhismo - Pagina 14 158383 s-ciao-lin Buddhismo - Pagina 14 158383
mix
mix
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6549
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.12

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Sab 7 Apr 2012 - 2:30

LE PROVE?

eccole..
http://atei.forumitalian.com/t563p380-buddhismo#131261


L'incapacità che avete di dare degli attributi alle parole che usate.

dall'illuminazione alle vie alle energie, alle elucubrazioni sul nulla..

C'è il post famoso, quotato da me, di Klaus, nel quale emerge finalmente l'angoscia della persona che straparla a vuoto frammischiando una serie di parole senza senso...che se analizzate una per una, non trovano nessuna ragione di essere in quel discorso..
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Sab 7 Apr 2012 - 2:32

LE PROVE?

eccole..
http://atei.forumitalian.com/t563p380-buddhismo#131261


L'incapacità che avete di dare degli attributi alle parole che usate.

dall'illuminazione alle vie alle energie, alle elucubrazioni sul nulla..

C'è il post famoso, quotato da me, di Klaus, nel quale emerge finalmente l'angoscia della persona che straparla a vuoto frammischiando una serie di parole senza senso...che se analizzate una per una, non trovano nessuna ragione di essere in quel discorso, usurpate e usate come si usa la cartamoneta falsa a un chiosco di gelati, nascosti tra la folla dei clienti....


Oh Shariputra, la forma non è che vuoto, il vuoto non è che forma; ciò che è forma è vuoto, ciò che è vuoto è forma; lo stesso è per sensazione, percezione, discriminazione e coscienza. Tutte le cose sono vuote apparizioni, Shariputra. Non sono nate, non sono distrutte, non sono macchiate, non sono pure; non aumentano e non decrescono. Perciò nella vacuità non c’è forma né sensazione, né percezione, né discriminazione, né coscienza; Non ci sono occhi né orecchi, naso, lingua, corpo, mente; Non ci sono forma né suono, odore, gusto, tatto, oggetti; né c’è un regno del vedere, e così via fino ad arrivare a nessun regno della coscienza; non vi è conoscenza, né ignoranza, né fine della conoscenza, né fine dell’ignoranza, e così via fino ad arrivare a né vecchiaia né morte; né estinzione di vecchiaia e morte; non c’è sofferenza, karma, estinzione, via; non c’è saggezza né realizzazione. Dal momento che non si ha nulla da conseguire, si è un bodhisattva. Poiché ci si è interamente affidati alla prajna paramita, la mente non conosce ostacoli; dal momento che la mente non conosce ostacoli non si conosce la paura, si è oltre il pensiero illusorio, e si raggiunge il Nirvana. Poiché tutti i Buddha del passato, del presente e del futuro si affidano interamente alla prajna paramita, conseguono la suprema illuminazione. Sappi dunque che la prajna paramita è il grande mantra, il mantra più alto, il mantra supremo e incomparabile, capace di placare ogni sofferenza. Ciò è vero. Non è falso. Perciò io recito il mantra della prajna paramita, Che dice: Gate, gate, paragate, parasamgate, bodhi, svaha! (andate, andate, andate insieme all’altra sponda, completamente sull’altra sponda, benvenuto risveglio!)

Read more: http://atei.forumitalian.com/t563p380-buddhismo#ixzz1rJMcMX1N
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da alec Sab 7 Apr 2012 - 2:42

klaus54 ha scritto:
Caro Mix,ricorda il credo shaolin quando torni:
" Evita piuttosto che deviare, devia piuttosto che bloccare, blocca piuttosto che ferire, ferisci piuttosto che storpiare, storpia piuttosto che uccidere, perchè ogni vita è preziosa, ed una vita perduta è persa per sempre."
;)


carneval

_________________
in caso di sommossa è gradito l'abito scuro
alec
alec
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1401
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da mix Sab 7 Apr 2012 - 8:55

klaus54 ha scritto:Chi usa un tale registro linguistico poi non può dire di non capire.Sarà, ma c'è qualcosa di oscuro qua dentro.
ciao, s'è deciso di ritardare la partenza per un impiccio di una dei vacanzieri, così mi ritrovo qui ancora, in modo imprevisto.

quindi dici che c'è qualcosa di oscuro qua dentro.
forse ti serve un elettricista ..... Buddhismo - Pagina 14 2822024212
se vuoi cerchiamo di fare luce;
ti posso dare la mia opinione, la mia lettura della situazione. (non verità rivelate).

potrebbe essere che qualcuno abbia sempre usato questo forum per soddisfare bisogni in altro modo insoddisfabili (specie nella vita reale)?

così, confermandosi a vicenda sulla bontà assoluta dell'analisi razionale sulla sfera razionale, per comprendere completamente il mondo, alcune persone hanno perso il controllo della situazione e ridotto tutto a quel livello (la razionalità) mettendo sotto il tappeto, poichè difficilmente gestibile con categorie univoche, tutta la sfera emotiva, istintiva, psicologica delle persone, molto più sfuggente e complessa da catalogare (e che, forse, è troppo problematica da affrontare, per qualcuno).

infatti sono stati creati "mantra" per contrapporsi alle "ragioni" portate dai credenti (quando io e te, klaus54, per esempio, sappiamo benissimo che ragionare su tali argomenti sono solo risorse buttate al vento),
che ora qualche zelante sacrestano ci verrà sicuramente a riproporre, anche se noi non crediamo a nulla di sovrumano, soprannaturale;
sarebbe un chiaro esempio della forza delle abitudini, che credo tu sappia bene, quanto me, quanto condiziona le reazioni delle persone;
e che il buddhismo credo sfrutti per ottenerne risultati positivi, portando a reiterare comportamenti virtuosi positivi (che a qualcuno poco accorto - o in malafede - possono sembrare riti, sia tra chi li esegue sia tra chi li osserva).
(giusto per stare IT).

da parte di alcuni, si concentra l'attenzione sull'aspetto razionale delle idee, senza dare la minima importanza al fatto che ciò che attiene alla funzione istintiva muove sotterraneamente la gran parte dei comportamenti umani importanti, sensibili, con forte carica emotiva.
quest'ultima è una questione che non si pone e non si considera.
stranamente?
forse NO.

è come mettersi un casco integrale (non so se hai esperienza motociclistica; ma non è indispensabile; se si vuole capire, si capisce!) bloccato alla rotazione orizzontale e verticale: limita il campo visivo ad una ristretta zona dove si può osservare la parte razionale dei fenomeni dell'umanità;
e poi si cerca, perciò, di far rientrare in quella limitata, (ma meno "pericolosa"), zona d'osservazione, tutte le discussioni.

una cosa è certa: nel mondo reale fai pochissima strada in piedi con un casco bloccato; Buddhismo - Pagina 14 537772
se non puoi guardare a destra e a sinistra, in su ed in giù alla prima curva cadi;
oppure sei costretto ad avanzare a passo d'uomo, lentissimamente.
(però è una soluzione indifferente se stai fermo. un po' noiosa, ma sicura; peccato solo che il mondo è in costante mutamento (IT)).

ma questo forum, teniamolo sempre in seria considerazione, non è la vita reale.

ci si può avvicinare od allontanare d/alla vita reale, a seconda dei comportamenti, delle scelte che ci si permette di fare e di far fare agli altri.

chiaro allora che, se confrontarsi sulla vita reale è indesiderabile per qualcuno, questo sarà recalcitrante a farlo e a lasciare ad altri spazio per discuterne costruttivamente;
poi i modi per "puntare le zampe" sono vari;
dai trattati di logica accademica spiattellati qua e là nella discussione, al rimando alle fonti autorevoli o la critica di fonti giudicate poco valide, alla presentazione di immagini o video poco connessi al discorso in essere, allo sviluppo di sterili polemiche personali (ma divertenti, se prese al modo giusto: ieri sera io e i colleghi ci siamo scompisciati dalle risa - nella reale realtà fisica - ).
fino ad un mix di tutte quelle cose. Buddhismo - Pagina 14 315697


Caro Mix,ricorda il credo shaolin quando torni:
" Evita piuttosto
che deviare, devia piuttosto che bloccare, blocca piuttosto che ferire,
ferisci piuttosto che storpiare, storpia piuttosto che uccidere, perchè
ogni vita è preziosa, ed una vita perduta è persa per sempre."
;)
ancora: qui siamo su un forum;
sono tranquillo: non possiamo storpiare o uccidere nessuno;
anche le ferite non sono sanguinose, tutto molto blando.

poi è fatto con spirito umanitario; tendente sempre al maggior benessere finale dell'interlocutore;
che, se ha abitudini malsane (per lui), è meglio se ne liberi prima possibile;

in ogni caso lascio la scelta della modalità comunicativa, gentile o aggressiva, ai miei interlocutori; ma se scielgono armi da taglio, non porgo la guancia, ma prendo il fioretto (quello che lacera ed infilza) e mi difendo; che poi la miglior difesa sia l'attacco, dipende.


Ultima modifica di mix il Sab 7 Apr 2012 - 9:09 - modificato 1 volta.
mix
mix
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6549
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.12

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da mix Sab 7 Apr 2012 - 9:01

alec ha scritto:
klaus54 ha scritto:
Caro Mix,ricorda il credo shaolin quando torni:
" Evita piuttosto che deviare, devia piuttosto che bloccare, blocca piuttosto che ferire, ferisci piuttosto che storpiare, storpia piuttosto che uccidere, perchè ogni vita è preziosa, ed una vita perduta è persa per sempre."
;)


Buddhismo - Pagina 14 649521
il monaco shaolin non è quello con la spada
è quello alle spalle di Indiana Jones, quello che, a malincuore, potrebbe spezzargli il collo in mezzo secondo, senza che lui neppure se ne renda conto, se fosse costretto dalla situazione.
Indiana non lo vede, tu non lo vedi, ma lui c'è ben mimetizzato; poichè nessuno gli procura danno non fa nulla nella scena; neppure si vede.
scena che è divertente, anche se un po' infantile e razzista.
la cosa più azzeccata del post trovo sia il pagliaccio. Buddhismo - Pagina 14 949311

Buddhismo - Pagina 14 777588
mix
mix
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6549
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.12

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Paolo Sab 7 Apr 2012 - 9:23

mix ha scritto:

potrebbe essere che qualcuno abbia sempre usato questo forum per soddisfare bisogni in altro modo insoddisfabili (specie nella vita reale)?

così, confermandosi a vicenda sulla bontà assoluta dell'analisi razionale sulla sfera razionale, per comprendere completamente il mondo, alcune persone hanno perso il controllo della situazione e ridotto tutto a quel livello (la razionalità) mettendo sotto il tappeto, poichè difficilmente gestibile con categorie univoche, tutta la sfera emotiva, istintiva, psicologica delle persone, molto più sfuggente e complessa da catalogare (e che, forse, è troppo problematica da affrontare, per qualcuno).

Non è che hanno ridotto, ma cercano di portare il ragionamento su di un livello razionale. E ci mancherebbe altro! Ti faccio notare che qui si discute tantissimo considerando anche tutti gli aspetti umani, con particolare riferimento alle questioni istintive, emotive e psicologiche. La caratteristica è che si cerca di farlo in modo razionale. Tu stai confondendo il metodo con la sostanza. Come puoi pensare di impostare un ragionamento senza utilizzare la razionalità? Se ti metti a disquisire con frasi emotive ed ad effetto (illuminato, la materia del nulla, la Via della vita...) non arriverai mai da nessuna parte. Ti gongolerai nelle tue belle frasi che sono solo aria fritta.



mix ha scritto:
è come mettersi un casco integrale (non so se hai esperienza motociclistica; ma non è indispensabile; se si vuole capire, si capisce!) bloccato alla rotazione orizzontale e verticale: limita il campo visivo ad una ristretta zona dove si può osservare la parte razionale dei fenomeni dell'umanità;

Sempre aria fritta!! Ma che cosa vuol dire una frase così? Se io la scrivo riferendomi a te è esattamente la stessa cosa!! O si argomenta quanto si sostiene o si scrivono solo delle belle frasi inutili.

mix ha scritto:
" Evita piuttosto
che deviare, devia piuttosto che bloccare, blocca piuttosto che ferire,
ferisci piuttosto che storpiare, storpia piuttosto che uccidere, perchè
ogni vita è preziosa, ed una vita perduta è persa per sempre."

Ma chi ha detto che sia una posizione giusta? Tu la riporti come una grande massima, per me è una grande cazzata! Poi detta così non vuole dire assolutamente nulla. Una inutile generalizzazione che al lato pratico non trova alcuna corrispondenza nella vita reale. La dottrina cristiana (e non solo) è abilissima nell'incantare con slogan come questi. Anche qui: aria fritta!!

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 68
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Sab 7 Apr 2012 - 11:01

Klaus addestra mix alle ssegrete arti..
Mix haiimmparato!
Il cugggino di Mix haccapitooo!!

Sono, adesso, Monnaci!



delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da klaus54 Sab 7 Apr 2012 - 11:02

Lascio non risposte le tue domande che non hanno senso e ti rispondo con una favola:

Successe in India. Tanto tempo fa. Una volta nel parco di Anatapindika, nella città di Jetavana presso Savatthi, religiosi, dotti e scienziati litigavano furiosamente,siaccapigliavano, sioffendevano.Ognuno pensava di dire ciò che era giusto e ciò che era sbagliato e ognuno aveva l’idea che era giusto ciò che diceva lui e sbagliato quello che diceva un altro. Ognuno era così convinto di essere dalla parte della ragione che neanche ascoltava quello che l’altro aveva da dire e appena si accorgeva che voleva dire qualcosa di diverso lo offendeva dicendo: «È giusto come la penso io, la tua idea è sbagliata». E l’altro lo stesso: «Ma che dici? La mia è l’idea giusta, è la tua che è sbagliata». E litigavano ancora. Per lo più litigavano per un fatto: che uno diceva che l’universo è grande grande grande, così grande che praticamente non ha né una fine e né un inizio. Praticamente: l’universo è infinito. Mal’altrononera d’accordo perché diceva che invece il mondo è finito e faceva un disegno del villaggio in cui vivevano per dimostrarlo. Ma non litigavano solo per questo. C’era chi diceva che gli animali hanno un’anima e chi diceva di no. Uno che il tempo non ha né un inizio e né una fine – come quell’altro aveva detto dell’universo – e l’altro santone si stropicciava la barba e iniziava a contare «uno due tre… mille… vedi che si può contare il tempo? Quindi se si può contare con i numeri a un certo punto finirà!» Nonostante fossero tutte persone molto colte e istruite ognuno però usava la sua sapienza peroffendere conle parole l’altro. Uno diceva: «Sei uno stupido. La terra gira, altro che ferma». E l’altro: «Se gira allora tutto dovrebbe cambiare sempre». Poi si davano dello sciocco perché per uno la terra era rotonda e per un altro piatta. Insomma in questa città, che si chiamava Savatthi, regnava una grande confusione. Maper fortuna tra tutti i saggi ce n’era uno di gran lunga più saggio. Tanto saggio da non cadere nei facili tranelli delle discussioni, da vivere in disparte e con modestia ma sempre disposto ad accettare l’idea espressa da un’altra persona. Questa sua serenità lo rendeva ancora più saggio ed era da tutti riconosciuto come un saggio dei saggi. Anzi diciamo pure il saggio per eccellenza. Ma il nostro dotto amico, saputo di quello strano conflitto, si era molto contrariato perché pensava che era buffo che persone così intelligenti e profonde non riuscissero a trovare un accordo sulla loro ricerca di verità e che fossero convinte che la loro verità fosse così giusta da offendere quella dell’altro. Avrebbe potuto intervenire anche lui cercando di capire cosa diceva uno e cosa l’altro, ma rendendosi conto che non sarebbe servito a nulla entrare nella discussione decise di raccontare una storia che li aiutasse a capire. La storia che gli raccontò era quella di un gruppo di ciechi e di un elefante. E la storia diceva così. Cari monaci, un re in un tempo molto antico, in questa stessa città mandò a chiamare tutti coloro che erano nati ciechi. Dopo che questi si furono raccolti in una piazza mandò a chiamare il proprietario diun elefante a cui fece portare in piazza l’animale. Poi chiamando a uno a uno i ciechi diceva loro: questo è un elefante, secondo te a cosa somiglia? E uno diceva una caldaia, un altro un mantice a seconda della parte dell’animale che gli era stata fatta toccare. Un altro toccavala proboscide e dicevail ramo diun albero. Per uno le zanne erano un aratro. Per un altro il ventre era un granaio. Chi aveva toccato le zampe le aveva scambiate per le colonne di un tempio, chi aveva toccato la coda aveva detto la fune di una barca, chi aveva messo la mano sull’orecchio aveva detto un tappeto. Quando ognuno incontrò l’altro dicendo quello a cui secondo lui somigliava l’animale discutevano animatamente perché ognuno era convinto assolutamente di quello che aveva toccato. Perciò se gli chiedevano a cosasomigliasse un elefante diceva l’oggetto che gli era sembrato di toccare. Naturalmente se uno diceva un mantice e l’altro una caldaia volavano gli insulti perché nessuno metteva in dubbio quello che aveva sentito toccando la parte del corpo dell’elefante. Il re vedendoli così convinti della loro sicurezza e litigiosi si divertiva un mondo. Ma alla fine decise di aiutarli a capire,e a due a due li invitavaa toccare quelloche aveva toccato l’altro e a chiedergli a cosa somigliasse. Così tuttidicevano quelloche sosteneval’altroe si invertivano i ruoli. Come se fosse stato un gioco li invitò a parlare tra di loro e alla fine tutti si formarono l’idea di come in realtà l’elefante fosse. Tutti furono d’accordo che era unmantice conun ramo di un albero nel mezzo e a lato unaratrocondue tappetisopraungranaio sostenuto da colonne e tirato da una fune di barca. Dopo che il saggio Maestro ebbe finito di raccontare questa storia disse: «Miei saggi discepoli voi fate la stessa cosa. Non sapete ciò che è giusto e ciò che è sbagliato né ciò che è bene e ciò che è male e per questo litigate, vi accapigliate e vi insultate. Se ognuno di voi parlasse e ascoltasse l’altro contemporaneamente la verità vi apparirebbe come una anche se ha molte forme».

_________________
Siamo ciò che pensiamo.Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
klaus54
klaus54
-------------
-------------

Numero di messaggi : 721
Occupazione/Hobby : Medico Anestesista Rianimatore
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Sab 7 Apr 2012 - 11:03

Di fronte a MIx e Klaus MONNNACI! ..il forum si terrorrizzza!


delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Sab 7 Apr 2012 - 11:09

Quiss della settimana enigmoforumistica: Cerca l'inchippio!!

I nostri piccoli lettori, scoprano le tre parole differenti tra il testo e il video, che il Monnnaco trattino Santone ha divulgato all'umanità.


https://www.youtube.com/watch?v=fxpefm3StAY&feature=relmfu

delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Sab 7 Apr 2012 - 11:12

«Miei saggi discepoli voi fate la stessa cosa. Non sapete ciò che è giusto e ciò che è sbagliato né ciò che è bene e ciò che è male e per questo litigate, vi accapigliate e vi insultate. Se ognuno di voi parlasse e ascoltasse l’altro contemporaneamente la verità vi apparirebbe come una anche se ha molte forme».


Read more: http://atei.forumitalian.com/t563p660-buddhismo#ixzz1rLTJ6Ppv

delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Sab 7 Apr 2012 - 11:14

..qui ancora Mix, che mette a frutto le arti essoteriche..

Solo link, perchè vietato ai non Monnaci..

https://www.youtube.com/watch?v=nvmuhkDZuIo&feature=related
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da klaus54 Sab 7 Apr 2012 - 11:15

La tua non conoscenza ti porta a essere grottesco.Ma non lo sai.
A chi è interessato questa è Shaolin,il tempio in Cina dove sorse appunto il monastero che venne difeso dai mongoli,distrutto e poi ricostruito dai monaci.
La cerimonia per chi pensa che tutto sia sbagliato,non ha senso,chi invece comprende,capirà il senso del movimento in armonia di tutti i monaci.
Delfi,non ti risponderò più.

_________________
Siamo ciò che pensiamo.Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
klaus54
klaus54
-------------
-------------

Numero di messaggi : 721
Occupazione/Hobby : Medico Anestesista Rianimatore
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Sab 7 Apr 2012 - 11:27

No Klaus, adotto semplicemente l'unica condotta che si può adottare con chi prende per il culo se stesso, senza saperlo, ma anche a me..sapendolo.

Finchè non dimostri un minimo di credibilità, non puoi appenderti la stella di sceriffo..mi spiace.

La credibilità sta nel rispondere alle critiche precise e fornire le spiegazioni richieste.

Nei tuoi post usi parole, che hanno un senso e un significato semantico preciso, per dire cose astruse legate a una dottrina filosofica, religiosa..definiscila pure tu..venendo scippate al loro senso convenzionale e ti rifiuti di darmi le spiegazioni e definizioni su quei termini scippati! ..cosa intenderesti dire, me lo devo immaginare da solo!..troppppoooo..comodo! wink..

Cos'è una "via", un "illuminazione" un "rafforzamento delle energie" "quali energie" "nulla" "pace" infinito" eccetera..
Post infarciti di paroloni senza senso che lasciano il lettore di fronte al: MISTERO..Il mistero SAPIENZALE..il MISTERO dei saggi..della filosofia essoterica di una comunità che ha raggiunto delle VERITA' che noi..invece ignoriamo.

Bene:

SPIEGACI queste verità, con parole semplici, senza indivinelli dialettici, senza usurpare delle parole che rimandano a un idea precisa di una fatto noto l'illuminazione , con un concetto che non riesci poi ad esprimere e spiegare e che pretendi che ognuno colga, dopo un non meglio precisato percorso su una via data..e bla, bla..


Punto due, copiaincollare pappardelle puerili e di una banalità disarmante, non sta affatto autenticando la tua correttezza del dibattito!!!! ..un come quando i cattolici, una volta messi alle strette iniziano a postare dei copia\incolla dal vangelo o dalla bibbia!!

..zut, zut..cosi non si fa!!

E di fronte, primo all'uso disonesto delle parole, atte a nascondere, il nulla..si il nulla misterico\concettuale che vorresti invece insinuare, e secondo ai dei copia incolla di testi che non autenticano la tesi, poichè sono la tesi! (un po come autenticare la bibbia con la bibbia)
..non mi resta che risponderti con lo stesso linguaggio esoterico rappresentante un concetto essoterico preciso: "ma va a ciapà i ratt, e per el cù te ciapett i to sorell" Nino Barlafussi, Rodano al Campo 1924. Vita e Ricordi di un uomo saggio. Ed. Magiuster al Sucher
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da klaus54 Sab 7 Apr 2012 - 11:52

Io non rispondo alle offese.penso si sia capito.il resto lo lascio alla tua sagacia e acuzia,da parte mia non c'è nulla da spiegare,ti rispondi da solo e ti piace gongolarti nelle tue arditissime parabole linguistiche,quindi...
Visto che è pasqua,anche se sei ateo,cerca di non mangiare cuccioli di pecora.Così,per solidarietà con chi è innocente.

Dimenticavo,sono milanese.evita di dire volgarità,anche se so che non ci riesci.Mi pare di aver esposto bene il pensiero buddhista."via",se non l'hai ancora capito sono le scuole buddhiste,chiamate "veicoli",proprio per la non connotazione dogmatica.uno strumento personale che uno usa e butta via quando non serve più.Troppo esoterico per te.


Ultima modifica di klaus54 il Sab 7 Apr 2012 - 11:59 - modificato 1 volta.

_________________
Siamo ciò che pensiamo.Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
klaus54
klaus54
-------------
-------------

Numero di messaggi : 721
Occupazione/Hobby : Medico Anestesista Rianimatore
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Sab 7 Apr 2012 - 11:57

tranquillo, sto uscendo adesso, e vado a un pranzo dove mi hanno preparato delle uova di pasqua, in cioccolato, ma che invece dell'uovo raffigurano una serie di dei e semidei: Gesù cristo al cioccolato inchiodato su torroncino, un Maometto al fondente con una meringa bianca al posto del turbante, un dio abramitico con zucchero filato al posto della barba..poi c'è un budda in cacao bianco, che sembra la ciste gigante di mia zia Caterina..uh..non vedo l'ora..

delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da klaus54 Sab 7 Apr 2012 - 12:00

Visto che sei vecchietto,portati l'insulina,che poi vai in coma chetoacidotico.

_________________
Siamo ciò che pensiamo.Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
klaus54
klaus54
-------------
-------------

Numero di messaggi : 721
Occupazione/Hobby : Medico Anestesista Rianimatore
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Rasputin Sab 7 Apr 2012 - 12:02

mix ha scritto:
il monaco shaolin non è quello con la spada
è quello alle spalle di Indiana Jones, quello che, a malincuore, potrebbe spezzargli il collo in mezzo secondo, senza che lui neppure se ne renda conto, se fosse costretto dalla situazione.
Indiana non lo vede, tu non lo vedi, ma lui c'è ben mimetizzato; poichè nessuno gli procura danno non fa nulla nella scena; neppure si vede.
scena che è divertente, anche se un po' infantile e razzista.
la cosa più azzeccata del post trovo sia il pagliaccio. Buddhismo - Pagina 14 949311

Buddhismo - Pagina 14 777588

Certo che ne hai di fantasia eh ahahahahahah

Comunque il "Credo" (Sic!) sciaolín, condivisibilissimo, non è altro che una sequenza logica di azioni dettate dal buonsenso (Scoperta dell'acqua calda), per capire le quali è sufficiente una piccola dose del medesimo e certo non occorre attribuirle a questa o quella squola.

Solo una cosa manca: l'eventualità che il monaco sciaolino le prenda, essendo la sua tecnica di combattimento di gran lunga inferiore ad altre:


_________________
You think normal people just wake up one morning and decide they're going to work in a prison? They're perverts, every last one of them. (Vanessa)

Buddhismo - Pagina 14 Merini10- Buddhismo - Pagina 14 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59445
Età : 62
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : On the run
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da alberto Sab 7 Apr 2012 - 12:08

klaus54 ha scritto:Lascio non risposte le tue domande che non hanno senso e ti rispondo con una favola:
...

è carina klaus.
spero converrai con me che non c'è bisogno di arrivare fino ad Anatapindika, nella città di Jetavana presso Savatthi, per trovare storie con morale simile.

credo che sul suo significato possiamo essere perfettamente d'accordo, e soprattutto su un aspetto: che nessuno di noi qui può pensare di essere né il saggio dei saggi, né il re.



_________________
fine.

alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2599
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 26.12.10

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da klaus54 Sab 7 Apr 2012 - 13:08

ok

_________________
Siamo ciò che pensiamo.Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
klaus54
klaus54
-------------
-------------

Numero di messaggi : 721
Occupazione/Hobby : Medico Anestesista Rianimatore
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Sab 7 Apr 2012 - 16:02

klaus54 ha scritto:Visto che sei vecchietto,portati l'insulina,che poi vai in coma chetoacidotico.

Mi tocco i coglioni, vecchio mio...oh..senti, ma se capito al tuo ospedale, non è che fai il bastradazzo vero!!!! mgreen

Klaus, al lavoro..
mgreen

delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da klaus54 Sab 7 Apr 2012 - 17:07

eheh,mi é sempre piaciuto il dott tersilli!no,tranquillo,uno come gli altri!

_________________
Siamo ciò che pensiamo.Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
klaus54
klaus54
-------------
-------------

Numero di messaggi : 721
Occupazione/Hobby : Medico Anestesista Rianimatore
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Sab 7 Apr 2012 - 17:22

ok
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Sab 7 Apr 2012 - 18:22

"via",se non l'hai ancora capito sono le scuole buddhiste,chiamate "veicoli",proprio per la non connotazione dogmatica.uno strumento personale che uno usa e butta via quando non serve più.Troppo esoterico per te.

Read more: http://atei.forumitalian.com/t563p680-buddhismo

Ohh..allora scriviamo Scuole!..via, per me via è via Verdi, Vicolo stretto, Parco della Vittoria..


Se al posto di parole strambe, usi le parole giuste, scommettiamo che il 70 percento di aura misterica e sapienziale svanisce come un gelato al sole??

L'altro 30 percento, diventa comprensibile, e cosi ci mettiamo dieci minuti a capirlo ed eventualmente dibatterne...

Approposito di volgarità, t'ho già detto che le mie procedono proporzionalmente alle tue.
Per me, e per la gente che non ha nulla da nascondere dietro l'astrusità del linguaggio, l'uso di certe prestidigitazioni dialettiche è una volgarità.
Tu cerca di giocare con le carte non truccate, e vedrai che non sei più un gran giocatore, e di sicuro dovrai rivedere le tue certezze sulla tua ideologia.

Permettici di dialogare con te, usando termini appropriati, e poi vediamo se tutto quell'impianto ideologico è una cosa banalissima o è quella vetta di saggezza che tu credi..
Sommergere i post con frasi in indiano, in tibetano o con termini in italiano mutuati in modo arbitrario ai tuoi usi è una scorrettezza, fa emergere la debolezza dei contenuti, mette in dubbio l'onestà intellettuale dell'enunciante..tutte volgarità, mio caro..non sono le mie battute in milanese la volgarità..
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da klaus54 Dom 8 Apr 2012 - 1:25

Ok Delfi, basta allora intendersi sul termine. A questo punto posso illustrare il buddhismo (buddismo, scritto senza H, è tipico del soka gakkai italiano, per questo non lo uso).
Incomincio, a chi vuole continuare buona lettura,spero serva a comprendere la dottrina buddhista.


Le fonti.
La dottrina del buddhismo è pervenuta attraverso una tradizione che si ispira, fondamentalmente, agli scritti canonici. Questi, che risalgono a una tradizione orale formatasi poco dopo la morte del Buddha allo scopo di fissare i tratti esenziali del suo insegnamento e le norme disciplinari per la comunità monastica, vennero poi accrescendosi di numerose aggiunte, tra le quali una sezione dedicata alla riflessione filosofica, detta abhi-dharma. Delle numerose scritture canoniche, appartenenti a diversi gruppi o scuole, possediamo interamente solo il canone pãli o Tipitaka (“tre canestri”) composto in lingua pali e fissato, secondo le cronache singalesi, nell'isola di Ceylon (Sri Lanka) durante il sec. I a.C. Degli altri canoni restano frammenti in sanscrito e traduzioni in tibetano e in cinese. Nel sec. IV a.C. nella città di Pãtaliputra si tenne un grande concilio buddhista nel quale cominciarono a profilarsi tendenze scismatiche, che prelusero alla posteriore divisione del buddhismo in mahãyãna (il “grande veicolo”) e hĩnayãna (il “piccolo veicolo”). Quest'ultimo, che così è stato chiamato, non senza disprezzo, dai seguaci del primo, è comunemente conosciuto come theravãda.

• La dottrina.
Comuni a entrambi i gruppi sono molti elementi dottrinali, che si riassumono nella enunciazione delle "quattro nobili verità":

1) tutta l'esistenza è connotata dal dolore;
2) il dolore ha una origine;
3) il dolore ha un termine;
4) vi è un cammino che conduce all'annullamento del dolore che si articola nel cosiddetto "ottuplice sentiero":

retta comprensione,
retto pensare (e decidere),
retto parlare,
retto agire,
retto modo di sostentarsi,
retto sforzo,
retta concentrazione,
retta meditazione.

È questa la via intermedia ("la via di mezzo") tra i due estremi della vita di piacere e dell'eccessivo ascetismo di cui il Buddha stesso ha dato esempio con la sua vita. I tre precetti del retto parlare, retto agire e retto modo dì sostentarsi vengono ulteriormente esplicitati dai cinque grandi comandamenti (non mentire, non rubare, non commettere adulterio, non uccidere alcun essere vivente, non fare uso di sostanze inebrianti), che, per i monaci, si traducono nei cinque voti corrispondenti: perfetta sincerità, povertà, castità, non violenza, astinenza da bevande fermentate. La vita del monaco è sostegno ed esempio a quella dei laici, i quali, pur senza lasciare le faccende della vita quotidiana, devono cercare “rifugio” nei “tre gioielli” del buddhismo, il Buddha, il dharma (la legge universale) e il samgha (la comunità). I monaci hanno, nei confronti dei laici, il compito di predicare il dharma, che conduce alla salvezza. Comune a tutte le scuole del buddhismo è, altresì, l'enunciazione delle leggi che determinano l'origine del dolore. Nella sua formulazione più antica, la causa del dolore fu identificata con la “sete”, ossia con la brama che produce attaccamento all'esistenza e dà origine a nuove nascite cui seguono l'invecchiamento e la morte. Fondamentale per tutto il buddhismo è inoltre la legge del karman (o Karma), o legge della retribuzione delle opere, che, secondo alcune scuole buddhiste, è causa dell' origine stessa del mondo.
Non poche sono invece le divergenze di scuola relativamente al nirvãna, che, pur essendo da tutti riconosciuto come l'estinzione del dolore, viene variamente qualificato nella sua essenza. Da alcuni è considerato come un assoluto, entità incondizionata avente funzione liberatrice (scuola dei sarvãstivãdin); secondo altri, esso invece non ha sostanzialità metafisica, ma è un semplice “evento” (scuola sautrãntika). Secondo le scuole del Grande Veicolo che cominciarono ad affermarsi nei primi secoli dell'era cristiana, dopo che il buddhismo si era dovuto confrontare storicamente con l'induismo, il nirvãna è concepito come la vera essenza dell'uomo e della realtà intera, e pertanto viene immanentizzato. Neppure la scuola del mãdhyamika (“sentiero intermedio”), cosi spesso accusata di nichilismo, asserì che il nirvãna fosse un nulla, anche se affermò che tutto è “vuoto”, cioè che la realtà, sia contingente sia assoluta, è concettualmente indefinibile. Il mãdhyamika restò fedele al silenzio del Buddha, il quale, interrogato sulle principali questioni metafisiche, non aveva voluto rispondere. Tuttavia, la dottrina che egli predicò fu un messaggio non solo di altissimo valore morale, ma altresì di profondo valore mistico. Il Grande Veicolo esplicitò in sommo grado l'istanza mistica del buddhismo originario, presentandolo come l'autentica dottrina del Maestro trasmessa esotericamente ad alcuni dei discepoli, e universalizzò tale messaggio sottolineando la possibilità e la realtà della salvezza per tutti.

• La salvezza e i mezzi per raggiungerla.
Per il Piccolo Veicolo l'uomo deve salvarsi da solo tramite la pratica delle virtù e divenire un arhat (“colui che è degno” di entrare nel nirvãna); ma l'adepto del Grande Veicolo può divenire un Buddha e ricevere l'ausilio dei bodhisattva, cioè di coloro che ritardano la loro entrata nel nirvãna per aiutare le altre creature a salvarsi. Il Grande Veicolo ha sviluppato notevolmente anche le tecniche meditative destinate a purificare il pensiero. Fu la scuola detta yogãcãra a elaborare quei metodi di concentrazione yogica e di pratica contemplativa che dettero adito, successivamente, anche a un nuovo tipo di gnoseologia idealistica, culminante nella teoria dello ãlaya­vijñãna, o coscienza-ricettacolo di tutte le conoscenze. Il cammino di purificazione spirituale termina nella saggezza, prajñã, che consiste nel vedere le cose come veramente sono: ossia transeunti, periture, prive di sostanzialità. Anche questa dottrina, che fu in seguito rielaborata nei Prajñãpãramitã-Sãstra (“Trattati della perfetta saggezza”), venne radicalizzata fino a sfociare nel paradosso della insostanzialità di tutto il mondo sensibile. Ciò condusse a concepire l'essenza della realtà in una sfera situata al di là dell'esperienza, raggiungibile solamente per via mistica.

• Il veicolo di diamante o buddhismo tantrico.
Il buddhismo del vajra-yãna (“veicolo di diamante”), detto anche mantra-yãna (“veicolo delle formule rituali”) o tantra-yãna (“veicolo del libro”) e sviluppatosi in epoca posteriore al sec. VII d.C., ebbe il suo primo centro di diffusione nella regione medio-gangetica e nel Bengala, ma si estese ancor più al di fuori dell'India: in Cina, nel Tibet, a Sumatra, in Birmania e in Giappone. Contrariamente al buddhismo primitivo e a quello del Grande Veicolo, aperto a tutti, il tantrismo buddhista fu esoterico, ossia ristretto a poche cerchie di iniziati, guidati da maestri spirituali. Essi praticarono il culto del Buddha, concepito metafisicamente come Colui che si manifesta nei vari Buddha, nei bodhisattva, nelle divinità e nelle forze del cosmo; ma venerarono altresì figure femminili, quali la Prajñãpãramitã (personificazione della perfetta saggezza) e altre consimili divinità, attraverso le quali si introdusse anche nel buddhismo la mistica erotica come mezzo per raggiungere la perfezione. Il tantrismo buddhista ebbe una notevole fioritura letteraria e artistica, soprattutto nell'elaborazione dei mandala e dei monumenti architettonici che ne ripètono i motivi (riprendendo passi tipici del Kamasutra vedico).

• Diffusione del buddhismo.
Dopo un periodo di difficoltà in cui dovette affrontare in India la controproganda teista dell'induismo e la concorrenza del giainismo, il buddhismo conobbe una fase di ripresa durante la dinastia dei Kusana (secc. II-III d.C.), allorché il nuovo impero divenne il più importante centro politico dell'Asia. Attraverso traffici intercontinentali per via di terra e di mare, esso stabilì rapporti con l'impero romano, con i paesi dell'Asia centrale e soprattutto con la Cina, e ciò favorì la diffusione missionaria del buddhismo e il suo assurgere a “religione” universale. Molti furono i pellegrini che dall'Asia centrale si recavano in India per visitare i luoghi santi del buddhismo, e molti i letterati che intrapresero la traduzione dei testi buddhisti in cinese e in tibetano, lavoro che proseguì per secoli. In Cina la diffusione del buddhismo continuò fino al sec. IX d.C. e determinò un tipo di filosofia religiosa cui si unirono elementi tratti dal taoismo. Particolare importanza assunse in Cina la scuola di meditazione (dhyãna), chiamata, secondo la pronuncia cinese, ch'an, in seguito (sec. XIII) introdotta in Giappone, dove ancora oggi sussiste nella corrente del buddhismo zen (pronuncia giapponese del medesimo termine). Il buddhismo che, attraverso la Corea e la Cina, penetrò in Giappone fu dapprima una religione filosofica e di élite, e in seguito una religione popolare, l'amidismo, così detta perché fondata sul culto del Buddha Amithãba (“Amida” in giapponese): essa pone l'accento sulla salvezza mediante la fede in Amida, dio compassionevole e datore di grazia. Intensa e feconda fu anche la penetrazione del buddhismo nel sud-est asiatico, dalla Birmania, al Vietnam, fino all'Indonesia. Esso venne invece gradualmente scomparendo dalla sua terra di origine, l'India, sia perché in gran parte assimilato dall'induismo filosofico e popolare, sia perché perseguitato dall'Islam, sì che dal sec. XIII non ha più avuto in India nessun peso socio-culturale. A Ceylon il buddhismo ebbe del pari un periodo di regresso, anche a causa del colonialismo e della propaganda missionaria cristiana, e non rifiorì se non verso la fine del secolo scorso, per opera dell'americano H. Steel Olcott e del suo discepolo Anãgarika Dharmapãla, fondatore della Mahãbodhi Society. Questa divenne un centro di irradiazione del cosiddetto neobuddhismo, diffuso anche in Birmania, in Giappone e nel mondo occidentale, e caratterizzato da uno sforzo di purificazione dalle scorie «irrazionali», da interesse per la scienza, da forte impegno etico-sociale anche nella disciplina monastica, dall'assunzione di strutture organizzative efficienti. La World Fellowship of Buddhists è, dal 1950, l'organo di collegamento di tutti i buddhisti del mondo.

Spero ora sia chiaro.Perchè ne parlo con chi lo considera una sciocchezza (ben conscio di ciò e senza volere che nessuno mi dia ragione, o peggio, si converta...)? Perchè chi divide il proprio sapere e lo discute con gli altri, ottiene una conoscenza universale serena, invece è povero chi pensa di sapere e tiene per sé. Perché così percorre la strada senza sbocco della limitazione.





  


_________________
Siamo ciò che pensiamo.Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
klaus54
klaus54
-------------
-------------

Numero di messaggi : 721
Occupazione/Hobby : Medico Anestesista Rianimatore
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da SergioAD Dom 8 Apr 2012 - 6:48

Klaus,

E' gradevole sapere che qualcuno dedica il proprio tempo agli altri, sono sincero. Poi si può essere d'accordo, indifferenti o contrari. Io sono d'accordo con quello che coincide con le regole di base comuni a tutti ma un po' perplesso riguardo a quelle specificità che ci dividono.

La retta via secondo il Buddhismo non è diversa dalle altre, mentire, rubare, adulterio, uccidere, drogare e la loro interpretazione. Sono pratiche per condurre alla salvezza e suppongo che la chiarezza di questi comandamenti sia lo scopo della religione, oltre a sostenersi.

Come le altre religioni, vedi gli ebrei che chiedono agli esperti se la cosa che stanno per mangiare è kosher. Gli esperti sono quelli che hanno sincerità, povertà, castità, bontà, sobrietà. I particolari che differenziano le religioni sono le comunalità che gli atei osservano degli uomini.

Così, da pensieri umili davvero e solo per chiacchierare, sembra che tutte le religioni relativamente alla retta via terrena e pertanto tolte le adorazioni divine e gli orientamenti di fede, sono destinate ad evolversi nell'umanesimo ateo - sostenute probabilmente dall'ateologia.

Finché gli uomini sono divisi dalle loro religioni ci sarà un certo equilibrio ma quando l'ecumenismo ed il dialogo interreligioso avrà successo ci troveremo l'insieme delle regole teologiche a controbilanciare l'umanesimo, con le possibili nuove interpretazioni di adulterio e di rettitudine.

Un nome? New Age, paese di riferimento? India, origine della tendenza? USA, potere? Che domanda è questa? Osteggiare quindi - non lo si chiede ai poeti o ai mercanti ma ai tecnici, alle donne e uomini di scienza. Ti sei fatto un giro dove non si sa cos'è la realtà o il tempo? New Age.

Buddhismo - Pagina 14 Index.26Buddhismo - Pagina 14 Religions-worldBuddhismo - Pagina 14 Symbol_Isis-Horus-Set_6-sided-crystal

SergioAD
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6868
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.10

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Dom 8 Apr 2012 - 10:12

Spero ora sia chiaro.Perchè ne parlo con chi lo considera una sciocchezza (ben conscio di ciò e senza volere che nessuno mi dia ragione, o peggio, si converta...)? Perchè chi divide il proprio sapere e lo discute con gli altri, ottiene una conoscenza universale serena, invece è povero chi pensa di sapere e tiene per sé. Perché così percorre la strada senza sbocco della limitazione.

Read more: http://atei.forumitalian.com/t563p680-buddhismo#ixzz1rR0YNqET
proseguo sul post di sergio, che comunque quoto e condivido..

Prima di tutto apprezzo moltissimo che hai deciso di cercare di proseguire il dialogo con me, so che lo fai per dimostrare a te stesso di saper seguire le regole del buddismo..sarebbe un onta non saper gestire un contestatore vero?

..ma va bene, se il buddismo ti aiuta ad affrontare le tensioni della vita, ben venga.

Posso però sperare di dire ciò che penso senza risultarti ostile!?..anzi,s ai che faccio, uso un pezzo del post di sergio per introdurmi:
Come le altre religioni, vedi gli ebrei che chiedono agli esperti se la cosa che stanno per mangiare è kosher. Gli esperti sono quelli che hanno sincerità, povertà, castità, bontà, sobrietà. I particolari che differenziano le religioni sono le comunalità che gli atei osservano degli uomini.

Così, da pensieri umili davvero e solo per chiacchierare, sembra che tutte le religioni relativamente alla retta via terrena e pertanto tolte le adorazioni divine e gli orientamenti di fede, sono destinate ad evolversi nell'umanesimo ateo - sostenute probabilmente dall'ateologia.

Read more: http://atei.forumitalian.com/t563p680-buddhismo#ixzz1rR1cOgDV

E articolerei più precisamente:
Tutte le religioni hanno cose condivisibili, e sono guarda caso le uniche cose, che non hanno particolarità religiose: Non uccidere, essere compassionevole, sussidiario..eccetera..tutte le religioni hanno tratti comuni, che nelle religioni sono i più banali, i più semplici e condivisibili.
Poi arriva la zavorra fideistica e dottrinale che sulle basi comuni crea la speciale religione. Sono i connotati religiosi, e sono le differenze tra una religione e l'altra..ma sono anche le cose assolutamente inutili incomprensibili e spesso ingiuste: ma sono i caratteri distintivi utili all'identificazione del gruppo, alla formazione del gruppo e che servono ad autenticare il gruppo!

Ti faccio un esempio: non c'è nessuna differenza tra un Camorrista e Un N'dranghetista, nel loro modo di fare malavita. Ma gli N'dranghetisti giurano, durante un rito speciale e ben codificato, sull'arcangelo gabriele!! ..nel rito camorrisstico, a seconda dei clan, giurano sulla Madonna, su San MIchele o dei santi locali.
Ci sono ritualità che denotano il gruppo e l'appartenenza del gruppo, ma l'oggetto del delinquere è lo stesso!

Le religioni pure. Hanno tratti universalmente comprensibili e condivisibili, e poi si ricreano i loro riti specifici..orpello assolutamente inutile ai fini del raggiungimento dello scopo "sociale".

Il buddismo pure.
Una lunga serie di buoni propositi, e una codifica di norme, riti e modi solo interni al buddismo..fosse solo il modo di usare un colore o un'abbigliamento, o una posizione specifica da tenere.

Non serve ne il gruppo ne il rito, se uno decide di essere compassionevole, sussidiario e onesto con il suo prossimo.
C'è gente come Gino Strada..ad esempio, che fa lo stesso lavoro di missionari motivati e sospinti da gruppi di religiosi..stesso oggetto "sociale" ma con o senza riti, ovvero: con o senza gruppo! Con o senza omologazione, riti imposti, regole inutili..

Stai bene sentendoti parte del gruppo dei buddisti (o una delle sue sette)?
Ben per te..ma sappi che non è quel gruppo che autentica la tua buona azione sociale o la tua connotazione personale. Se tu fossi un demente e serial killer lo resteresti anche con il buddismo sulle spalle, cosi come se sei uno in gamba, con un po di coraggio lo saresti anche senza il fardello del buddismo sul collo..
Sprechi ore e ore in letture di una dottrina perfettamente inutile alla buona riuscita dell'uomo Klaus..tu sei ciò che sei..solo che il gruppo e i riti ti danno l'illusone di essere altro, meglio in genere..

Una grand zavorra inutile per veicolare dei banalissimi e ovvi concetti di buona convivenza sociale, che mi stupisco, come tu debba aver bisogno dl buddismo per capirli e metterli, almeno in parte in pratica..

delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Paolo Dom 8 Apr 2012 - 10:31

klaus54 ha scritto:Ok Delfi, basta allora intendersi sul termine. 

Non è che ci si debba intendere sui termini. Qui ci si confronta su temi vari e di varia natura, ove partecipano molti utenti con le più svariate basi culturali, di ogni età, e con diverse esperienze di vita. Risulta perciò necessario, se ci si vuol far capire in modo corretto, che si utilizzi un linguaggio comune in modo che i principi esposti vengano capiti in modo corretto e univoco. E il linguaggio comune presuppone l'utilizzo delle parole nel loro significato letterario. Se tu, ma non solo tu ovviamente, attribuisci alle parole, ma anche le metafore, con dei significati personalizzati e del tutto soggettivi, risulterà impossibile un dialogo costruttivo. Inutile che tu scriva (per puro esempio!) " cavalcare la tigre" perchè per me è una frase priva di senso, ovvero può avere solo un senso letterale ma che è privo si significato nel ragionamento che porti avanti. Lo stesso per "illuminare" o "soffio della vita" "cammino" "Via" e tante altre belle parole assolutamente emotive ed ad effetto che però sono del tutto prive di logica, inutili e forvianti il ragionamento che si sta portando avanti. Utilizzare elementi emozionali per sostenere questioni logiche e razionali è il peggiore errore che fanno normalmente i credenti. Argomentazioni così sono del tutto inutili e anzi, dal mio punto di vista irritanti, in quanto offendono la logica e la razionalità.

klaus54 ha scritto:
Comuni a entrambi i gruppi sono molti elementi dottrinali, che si riassumono nella enunciazione delle "quattro nobili verità":

1) tutta l'esistenza è connotata dal dolore;
2) il dolore ha una origine;
3) il dolore ha un termine;
4) vi è un cammino che conduce all'annullamento del dolore che si articola nel cosiddetto "ottuplice sentiero":

retta comprensione,
retto pensare (e decidere),
retto parlare,
retto agire,
retto modo di sostentarsi,
retto sforzo,
retta concentrazione,
retta meditazione.


la possibilità e la realtà della salvezza per tutti.

• La salvezza e i mezzi per raggiungerla.
Per il Piccolo Veicolo l'uomo deve salvarsi da solo tramite la pratica delle virtù e divenire un arhat (“colui che è degno” di entrare nel nirvãna);

Ottima esposizione della dottrina buddista. Io però avrei apprezzato di più se tu avessi spiegato che cosa sia per te e che valore spirituale, etico o morale ha per la tua visione della vita. In ogni caso quello che io noto che, come per altro in tutte le varie fedi che di cui ho conoscenza, che vengono riportati dei principi del tutto vuoti e che detti così non hanno alcun significato. Alcune semplici osservazioni:

Ma salvezza da che cosa? Frase senza senso detta così!

Tutta l'esistenza è connotata dal dolore ?? Dire questo e dire niente è lo stesso.

Che senso ha dire "retto" per definire i vari comportamenti? Chi definisce cosa sia retto e cosa no? Come ben sai questa è il migliore modo per dire tutto e dire niente. Poi, secondo le circostanze e secondo le convenienze, il "retto" cambia. Come sai, (almeno per il cristianesimo!!) era retto bruciare le streghe o la santa inquisizione.

I vari comandamenti, non rubare, non uccidere .... detti così non servono assolutamente e nulla, oltre che essere delle inutili banalità. Chi decide cosa e quando è rubare? Chi ruba per fame è un peccatore? Uno stupido esempio. Ma ti potrei fare mille altri esempi ove per il concetto di rubare, come quello di uccidere o altri atti considerati un peccato, ogni valutazione è del tutto arbitraria.

Quello che accomuna tutte le dottrine e le fedi è la pretesa di trovare e anche imporre dei valori universali arbitrariamente stabiliti. Ed è per questo che trovo del tutto assurdo, illogico e irrazionale aderire e fare proprie queste idee e posizioni. Se poi le vuoi imporre sei (impersonale) anche pericoloso.

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 68
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Rasputin Dom 8 Apr 2012 - 11:09

Klaus non te la prendere, vedilo come un esercizio di satira per il buonumore di chi legge wink..

Ho grassettato i termini che mi paiono bisognosi di spiegazione/definizione, se vuoi poi ne facciamo un glossarietto che sono certo risulterà ancora più divertente carneval

klaus54 ha scritto:
Le fonti.
La dottrina del buddhismo è pervenuta attraverso una tradizione che si ispira, fondamentalmente, agli scritti canonici. Questi, che risalgono a una tradizione orale formatasi poco dopo la morte del Buddha allo scopo di fissare i tratti esenziali del suo insegnamento e le norme disciplinari per la comunità monastica, vennero poi accrescendosi di numerose aggiunte, tra le quali una sezione dedicata alla riflessione filosofica, detta abhi-dharma. Delle numerose scritture canoniche, appartenenti a diversi gruppi o scuole, possediamo interamente solo il canone pãli o Tipitaka (“tre canestri”) composto in lingua pali e fissato, secondo le cronache singalesi, nell'isola di Ceylon (Sri Lanka) durante il sec. I a.C. Degli altri canoni restano frammenti in sanscrito e traduzioni in tibetano e in cinese. 

Insomma già da qui mi pare che pochi possano capirci qualcosa, a meno che non esistano traduzioni in una lingua, ehm, più appetibile di quelle citate Royales

klaus54 ha scritto:Nel sec. IV a.C. nella città di Pãtaliputra si tenne un grande concilio buddhista nel quale cominciarono a profilarsi tendenze scismatiche, che prelusero alla posteriore divisione del buddhismo in mahãyãna (il “grande veicolo”) e hĩnayãna (il “piccolo veicolo”). Quest'ultimo, che così è stato chiamato, non senza disprezzo, dai seguaci del primo, è comunemente conosciuto come theravãda.

Comincio a notare delle analogie. Sostituiamo "Pãtaliputra" con "Trento", "Buddhista" con "Ecumenico della chiesa cattolica", e "Divisione del buddhismo in mahãyãna (il “grande veicolo”) e hĩnayãna (il “piccolo veicolo”)" con "Controriforma", vedrai che lo schema cambia poco. Sempre di pazzi che si contendono il potere si tratta mgreen

klaus54 ha scritto:• La dottrina.

Ahiahiahio che brutta parola lookaround

klaus54 ha scritto:Comuni a entrambi i gruppi sono molti elementi dottrinali, che si riassumono nella enunciazione delle "quattro nobili verità":

Ahiahiahio che parola bruttissima. Chi ritiene di possedere la verità può essere molto pericoloso.

klaus54 ha scritto:1) tutta l'esistenza è connotata dal dolore;

Le balle. Ciascuno può parlare per sè, io personlmente sono contento per la maggior parte del tempo.

klaus54 ha scritto:2) il dolore ha una origine;

Azz che acume eeeeeeek a questi non si può proprio nascondere nulla eh mgreen

klaus54 ha scritto:3) il dolore ha un termine;

Anche qui, copyright Holmes & Closeau Royales (A parte la contraddizione col punto 1))

klaus54 ha scritto:4) vi è un cammino che conduce all'annullamento del dolore che si articola nel cosiddetto "ottuplice sentiero":

retta comprensione,
retto pensare (e decidere),
retto parlare,
retto agire,
retto modo di sostentarsi,
retto sforzo,
retta concentrazione,
retta meditazione.

Mi pare tutto piuttosto rettale. Ho comunque grassettato il termine, nel caso si desideri attribuirgli un qualche significato. fuma

klaus54 ha scritto:È questa la via intermedia ("la via di mezzo") tra i due estremi della vita di piacere e dell'eccessivo ascetismo di cui il Buddha stesso ha dato esempio con la sua vita.

Uno e trino? Un trittico!

klaus54 ha scritto:I tre precetti del retto parlare, retto agire e retto modo dì sostentarsi vengono ulteriormente esplicitati dai cinque grandi comandamenti (non mentire, non rubare, non commettere adulterio, non uccidere alcun essere vivente, non fare uso di sostanze inebrianti),

I primi tre diciamo che (Sono buono oggi eh) sono condivisibili; il quarto semplicemente irrealizzabile (O dobbiamo togliere dal commercio gli antibiotici?), il quinto: ma che si facessero i cazzi loro!

klaus54 ha scritto:che, per i monaci, si traducono nei cinque voti corrispondenti: perfetta sincerità, povertà, castità, non violenza, astinenza da bevande fermentate.

Mi sembra una traduzione piuttosto stiracchiata; prendo ad esempio il quinto, che confrontato col quinto dei precedenti, permetterebbe l'uso di LSD, eroina, coca, ecc (Anche quelli comunque mi pare siano cazzacci di ciascuno).

klaus54 ha scritto:La vita del monaco è sostegno ed esempio a quella dei laici, i quali, pur senza lasciare le faccende della vita quotidiana, devono cercare “rifugio” nei “tre gioielli” del buddhismo, il Buddha, il dharma (la legge universale) e il samgha (la comunità).

Ehm, rifugio da cosa?? Poi il primo menzionato è morto già nel primo paragrafo quotato, come si fa a trovare rifugio in un morto? Ho grassettato un'altra cosa, ehm, poco chiara (Bisognosa di spiegazione).

klaus54 ha scritto:I monaci hanno, nei confronti dei laici, il compito di predicare il dharma, che conduce alla salvezza.

A questo punto abbiamo:

a) una cosa non meglio definita che, ciononostante, conduce

b) ad una altresí non meglio definita salvezza nonsisadacosa. boxed

klaus54 ha scritto:Comune a tutte le scuole del buddhismo è, altresì, l'enunciazione delle leggi che determinano l'origine del dolore.

Beh meno male che almeno un denominatore comune ce l'hanno, perché finora a me è parsa una bella insalata russa eh...

klaus54 ha scritto:Nella sua formulazione più antica, la causa del dolore fu identificata con la “sete”, ossia con la brama che produce attaccamento all'esistenza e dà origine a nuove nascite cui seguono l'invecchiamento e la morte.

A casa mia queste si chiamano istinto di sopravvivenza, perpetuazione della specie (Riproduzione) e ciclo biologico naturale. Di per sè, non vedo come possano essere causa di dolore; a rigor di logica comunque, per liberarsene non vedo altra soluzione che il suicidio. Grazie ma non fa per me.

klaus54 ha scritto:Fondamentale per tutto il buddhismo è inoltre la legge del karman (o Karma), o legge della retribuzione delle opere, che, secondo alcune scuole buddhiste, è causa dell' origine stessa del mondo.

Altro termine bisognoso di definizione: letto così, pare l'incasso di un artista (Pittore o scultore) per le sue opere, rendendo ancora meno sensata la frase (Pareva impossibile ed invece ci siamo riusciti!).

Sull'origine del mondo (Pianeta Terra, ma comincio a dubitare che qualcuno ci abbia ancora i piedi sopra), che conosciamo abbastanza bene, stendo un pietoso velo.

klaus54 ha scritto:Non poche sono invece le divergenze di scuola relativamente al nirvãna, che, pur essendo da tutti riconosciuto come l'estinzione del dolore, viene variamente qualificato nella sua essenza. Da alcuni è considerato come un assoluto, entità incondizionata avente funzione liberatrice (scuola dei sarvãstivãdin); secondo altri, esso invece non ha sostanzialità metafisica, ma è un semplice “evento” (scuola sautrãntika). Secondo le scuole del Grande Veicolo che cominciarono ad affermarsi nei primi secoli dell'era cristiana, dopo che il buddhismo si era dovuto confrontare storicamente con l'induismo, il nirvãna è concepito come la vera essenza dell'uomo e della realtà intera, e pertanto viene immanentizzato. Neppure la scuola del mãdhyamika (“sentiero intermedio”), cosi spesso accusata di nichilismo, asserì che il nirvãna fosse un nulla, anche se affermò che tutto è “vuoto”, cioè che la realtà, sia contingente sia assoluta, è concettualmente indefinibile.

Tutto questo, ti sembrerà strano, non mi stupisce. Mi pare normale che da una cosa indefinibile ne nascano parecchie altre ancora meno definibili; è una conseguenza logica! Ho grassettato un altro paio di termini dei quali gradirei mi si spiegasse il significato; la definizione di realtà che a me personalmente più piace è "Quella cosa che non sparisce quando smetti di crederci" wink..

klaus54 ha scritto:Il mãdhyamika restò fedele al silenzio del Buddha, il quale, interrogato sulle principali questioni metafisiche, non aveva voluto rispondere.

Non aveva potuto. Succede a tutti quelli a cui si pongono tali questioni. Royales

klaus54 ha scritto:Tuttavia, la dottrina che egli predicò fu un messaggio non solo di altissimo valore morale, ma altresì di profondo valore mistico. Il Grande Veicolo esplicitò in sommo grado l'istanza mistica del buddhismo originario, presentandolo come l'autentica dottrina del Maestro trasmessa esotericamente ad alcuni dei discepoli, e universalizzò tale messaggio sottolineando la possibilità e la realtà della salvezza per tutti.

Facciamo a capirci: questo ha predicato una dottrina fatta parzialmente di banali ovvietà basata su questioni a cui non aveva voluto (Potuto) rispondere???

Credo sia la prima volta che leggo con attenzione qualcosa sul buddhismo, e sono stupefatto dal mare di assurdità di dimensioni ben oltre quello che mi ero già immaginato wall2

klaus54 ha scritto:• La salvezza e i mezzi per raggiungerla.

Aridaje. La salvezza da cosa boxed

klaus54 ha scritto:Per il Piccolo Veicolo l'uomo deve salvarsi da solo tramite la pratica delle virtù e divenire un arhat (“colui che è degno” di entrare nel nirvãna); ma l'adepto del Grande Veicolo può divenire un Buddha e ricevere l'ausilio dei bodhisattva, cioè di coloro che ritardano la loro entrata nel nirvãna per aiutare le altre creature a salvarsi. Il Grande Veicolo ha sviluppato notevolmente anche le tecniche meditative destinate a purificare il pensiero. Fu la scuola detta yogãcãra a elaborare quei metodi di concentrazione yogica e di pratica contemplativa che dettero adito, successivamente, anche a un nuovo tipo di gnoseologia idealistica, culminante nella teoria dello ãlaya­vijñãna, o coscienza-ricettacolo di tutte le conoscenze. Il cammino di purificazione spirituale termina nella saggezza, prajñã, che consiste nel vedere le cose come veramente sono: ossia transeunti, periture, prive di sostanzialità. Anche questa dottrina, che fu in seguito rielaborata nei Prajñãpãramitã-Sãstra (“Trattati della perfetta saggezza”), venne radicalizzata fino a sfociare nel paradosso della insostanzialità di tutto il mondo sensibile. Ciò condusse a concepire l'essenza della realtà in una sfera situata al di là dell'esperienza, raggiungibile solamente per via mistica.

Mi arrendo. Per enumerare ed evidenziare tutte

- le contraddizioni

- le assurdità

- e le parti semplicemente incomprensibili

contenute in questo piccolo capoverso occorrerebbe una giornata.

klaus54 ha scritto:• Il veicolo di diamante o buddhismo tantrico.
Il buddhismo del vajra-yãna (“veicolo di diamante”), detto anche mantra-yãna (“veicolo delle formule rituali”) o tantra-yãna (“veicolo del libro”) e sviluppatosi in epoca posteriore al sec. VII d.C., ebbe il suo primo centro di diffusione nella regione medio-gangetica e nel Bengala, ma si estese ancor più al di fuori dell'India: in Cina, nel Tibet, a Sumatra, in Birmania e in Giappone. Contrariamente al buddhismo primitivo e a quello del Grande Veicolo, aperto a tutti, il tantrismo buddhista fu esoterico, ossia ristretto a poche cerchie di iniziati, guidati da maestri spirituali. Essi praticarono il culto del Buddha, concepito metafisicamente come Colui che si manifesta nei vari Buddha, nei bodhisattva, nelle divinità e nelle forze del cosmo; ma venerarono altresì figure femminili, quali la Prajñãpãramitã (personificazione della perfetta saggezza) e altre consimili divinità, attraverso le quali si introdusse anche nel buddhismo la mistica erotica come mezzo per raggiungere la perfezione. Il tantrismo buddhista ebbe una notevole fioritura letteraria e artistica, soprattutto nell'elaborazione dei mandala e dei monumenti architettonici che ne ripètono i motivi (riprendendo passi tipici del Kamasutra vedico).

Qui qualcosa che mi piace c'è mgreen

Non capisco una parola del resto; giuro che ho letto più volte.

klaus54 ha scritto:• Diffusione del buddhismo.
Dopo un periodo di difficoltà in cui dovette affrontare in India la controproganda teista dell'induismo e la concorrenza del giainismo, il buddhismo conobbe una fase di ripresa durante la dinastia dei Kusana (secc. II-III d.C.), allorché il nuovo impero divenne il più importante centro politico dell'Asia. Attraverso traffici intercontinentali per via di terra e di mare, esso stabilì rapporti con l'impero romano, con i paesi dell'Asia centrale e soprattutto con la Cina, e ciò favorì la diffusione missionaria del buddhismo e il suo assurgere a “religione” universale. Molti furono i pellegrini che dall'Asia centrale si recavano in India per visitare i luoghi santi del buddhismo, e molti i letterati che intrapresero la traduzione dei testi buddhisti in cinese e in tibetano, lavoro che proseguì per secoli. In Cina la diffusione del buddhismo continuò fino al sec. IX d.C. e determinò un tipo di filosofia religiosa cui si unirono elementi tratti dal taoismo.

Meno male che non rompevano le balle a nessuno e non facevano proselitismo eh, se no...grassetto: ma allora 'sto buddhismo è una religione o no?

klaus54 ha scritto:Particolare importanza assunse in Cina la scuola di meditazione (dhyãna), chiamata, secondo la pronuncia cinese, ch'an, in seguito (sec. XIII) introdotta in Giappone, dove ancora oggi sussiste nella corrente del buddhismo zen (pronuncia giapponese del medesimo termine). Il buddhismo che, attraverso la Corea e la Cina, penetrò in Giappone fu dapprima una religione filosofica e di élite, e in seguito una religione popolare, l'amidismo, così detta perché fondata sul culto del Buddha Amithãba (“Amida” in giapponese): essa pone l'accento sulla salvezza mediante la fede in Amida, dio compassionevole e datore di grazia. Intensa e feconda fu anche la penetrazione del buddhismo nel sud-est asiatico, dalla Birmania, al Vietnam, fino all'Indonesia. Esso venne invece gradualmente scomparendo dalla sua terra di origine, l'India, sia perché in gran parte assimilato dall'induismo filosofico e popolare, sia perché perseguitato dall'Islam, sì che dal sec. XIII non ha più avuto in India nessun peso socio-culturale. A Ceylon il buddhismo ebbe del pari un periodo di regresso, anche a causa del colonialismo e della propaganda missionaria cristiana, e non rifiorì se non verso la fine del secolo scorso, per opera dell'americano H. Steel Olcott e del suo discepolo Anãgarika Dharmapãla, fondatore della Mahãbodhi Society. Questa divenne un centro di irradiazione del cosiddetto neobuddhismo, diffuso anche in Birmania, in Giappone e nel mondo occidentale, e caratterizzato da uno sforzo di purificazione dalle scorie «irrazionali», da interesse per la scienza, da forte impegno etico-sociale anche nella disciplina monastica, dall'assunzione di strutture organizzative efficienti. La World Fellowship of Buddhists è, dal 1950, l'organo di collegamento di tutti i buddhisti del mondo.

Ho capito i cenni storici; mi sembrano simili nello schema a quelli di molte altre correnti di pensiero, anche se non ne conosco una cosí molteplice ed indefinita crazy

klaus54 ha scritto:Spero ora sia chiaro.

Spero tu stia scherzando ehhhhhhh??

klaus54 ha scritto:Perchè ne parlo con chi lo considera una sciocchezza (ben conscio di ciò e senza volere che nessuno mi dia ragione, o peggio, si converta...)? Perchè chi divide il proprio sapere e lo discute con gli altri, ottiene una conoscenza universale serena, invece è povero chi pensa di sapere e tiene per sé. Perché così percorre la strada senza sbocco della limitazione.

Non ho usato il termine "Sciocchezza" in nessuna delle mie risposte; ci sono invece delle assurdità e delle contraddizioni che a me paiono evidenti.

Non penso di sapere e non tengo per me; ma sinceramente non ho trovato nulla con cui mi sembri di potermi arricchire.

Ho la sensazione che tu stia un po' nelle sabbie mobili, e dibattendoti in esse ad ogni tentativo di spiegarti, affondi sempre di più.

Occorre un linguaggio comune.

_________________
You think normal people just wake up one morning and decide they're going to work in a prison? They're perverts, every last one of them. (Vanessa)

Buddhismo - Pagina 14 Merini10- Buddhismo - Pagina 14 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59445
Età : 62
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : On the run
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Dom 8 Apr 2012 - 11:14

Due verdi..gli altri ve li do random.. grazieeee
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da klaus54 Dom 8 Apr 2012 - 11:42

Come vedete vi ho esposto in maniera obbiettiva lo "scheletro" di che cosa sia il buddhismo.Non mi pongo con uno scontro,anzi, mi piace leggere le vostre critiche,se costruttive. Per chi chiedeva cosa significa "retto",lo intenderei conforme alla propria coscienza e alle leggi fisiche che regolano l'universo.Vi ho lasciato apposta alla fine il concetto del "neobuddhismo",perché si lega alla seconda domanda,cioè come personalmente lo vivo io,occidentale e per di più con formazione scientifica. Vedete,in base al substrato culturale il buddhismo cambia,non filosoficamente,quanto nella sua parte "applicativa ". Nella mia e di altri (pensate che ho una collega che segue il nichiren,di cui avrei molto da dire,visto il suo modo astruso di concepire il buddhismo come una sorta di panteismo e il suo modo di incazzarsi in modo istintivo...) diventa appunto un pensiero filosofico che non contrasta e anzi arricchisce il mio bagaglio culturale scientifico,se epurato dii ciò che si è allontanato dal messaggio principale.Avete capito che lo zen è diverso,in quanto rifiuta ciò che non serve nella vita di tutti i giorni.In soldoni,io,che non nego di avere avuto una parte piuttosto impulsiva ,ho imparato a gestire meglio le pulsioni ed avere un modo di pormi molto più sereno.Non ritengo che il buddhismo mi renda migliore,lo considero uno strumento di autoanalisi,piuttosto.Siddharta non rispondeva perché il metodo migliore di analisi è quella personale, e questo è il messaggio più importante.Ho atteso nell'esposizione perché volevo vedere dove foste arrivati con i preconcetti ed i pregiudizi,in realtà tra un Delfi e me,il modo di vedere le cose non cambia affatto.A chi mi chiede,ma cosa cambia tra me e te nel modo di vivere,visto che sei buddhista, rispondo,con un sorriso celato,nulla,perché è una domanda che non ha senso in realtà, e nessuno capisce perché non ci sia differenza.Certo,è proprio il buon senso che connota cose come compassione,nel senso di empatia,e tolleranza.Ma il buon senso bisogna spesso esplicitarlo,ed attualmente,molte persone lo perdono per strada.Agire con lentezza e soffermarsi a pensare,questo cambia per me.

_________________
Siamo ciò che pensiamo.Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
klaus54
klaus54
-------------
-------------

Numero di messaggi : 721
Occupazione/Hobby : Medico Anestesista Rianimatore
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da delfi68 Dom 8 Apr 2012 - 12:00

Però sei totalmente refrattario a prendere in considerazione e a trattare l'appunto principale che ti si muove:

Le banalità, ovvietà e le considerazioni universalmente condivise, sono estranee al buddismo o a qualsiasi altra dottrina.

Non serve rito, vestigia, gerarchie o altri simboli di aggregazione di gruppo per autenticare i VALORI ETICI condivisi dall'uomo.

Ripeto KLAUS!
Compassione, sussidiarietà, pace, onestà..sono valori intrinsechia tutti i Sapiens, le dottrine sono solo organizzazioni di gruppi attraverso opzioni aggiuntive a questi valori!!

Significa che senza la ritualità del gruppo quei valori continuano ad esistere e ad essere adottati dalle società.

Infatti l'etica del tempo procede indipendente dalle presunte fonti etiche o morali delle dottrine, ma è invece vero l'opposto, ossia che ogni dottrina deve sempre adeguarsi alla maturazione o affinamento delle prerogative etiche sociali emergenti dal sapiens.

Tradotto due: Non serve una ritualità o una chiesa (qualunque essa sia) per far "nascere" gli attributi di compassione, sussidiarietà, pace..eccetera..serve solo la mente del Sapiens, che si organizza sempre in tal modo, indipendentemente dalla religione dominante.

Tradotto tre:
Con o senza buddismo, con o senza cattolicesimo, con o senza religione del dio giaguaro, l'uomo procede sulla strada della convivenza organizzata in modo etico e condiviso.

Tradotto quattro:
Il più antico codice civile e penale della storia dell'umanità, non proveniva da nessuna religione o saggezza sapienzale, ma solo ed esclusivamente dall'istinto sociale umano, il codice di Hamurrabi conteneva 282 articoli, del tutto simili ai nostri, con differenze legate semplicemente allo spirito etico del tempo, e non a supervalori religiosi o di chiesa.

Le chiese e le dottrine, semmai tendono a incanalare le genti nel proprio gruppo, attraverso riti, modalità, linguaggi e credenze. Usurpando poi il merito di essere, queste chiese, la fonte dell'etica e delal morlae: quando è provato che non è cosi.

Quindi, mi chiedo, a che serve credere ai gruppi dottrinali organizzati quando i valori etici non provengono da essi? ..quando certe regole dottrinali sono addirittura contro le professioni etiche di cui si sono autoproclamati estensori?

Klaus, ti sei mai reso conto che non serve il buddismo per capire e attuare le pochissime e semplici regole di un etica comunitaria??

Il buddismo è una codifica di riti e linguaggi che ruotano sempre attorno alle regole universali dell'etica umana, intrinseca al sapiens..

..af..ma sembra che siamo due sottospecie animali della famiglia Sapiens che non parlano lo stesso linguaggio..

Mi convinco sempre di più che all'interno della specie Sapiens siano presenti delle quasi speciazioni che fanno si che convivano, sotto la "famiglia" sapiens, diversi ordini evolutivi.
Ci somigliamo morfologicamente e siamo compatibili geneticamente, ma stanno emergendo delle differenziazioni di carattere mentale, alcuni sono incapaci di cogliere la differenza tra credenza e fattualità, tra dottrina e scienze sociali, tra antropologia e misticismo superstizioso..

E' impossibile che un essere umano, non si accorga dell zavorra delle dottrine, e continui ad attribuire alle dottrine dei valori, che è evidente, non hanno!
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da klaus54 Dom 8 Apr 2012 - 12:21

Allora non hai letto bene cosa ho scritto.sono stanco di ripetermi.

_________________
Siamo ciò che pensiamo.Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
klaus54
klaus54
-------------
-------------

Numero di messaggi : 721
Occupazione/Hobby : Medico Anestesista Rianimatore
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.10.11

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Rasputin Dom 8 Apr 2012 - 12:34

klaus54 ha scritto:Allora non hai letto bene cosa ho scritto.sono stanco di ripetermi.

klaus54 ha scritto:A chi mi chiede,ma cosa cambia tra me e te nel modo di vivere,visto che sei buddhista, rispondo,con un sorriso celato,nulla,perché è una domanda che non ha senso in realtà, e nessuno capisce perché non ci sia differenza.Certo,è proprio il buon senso che connota cose come compassione,nel senso di empatia,e tolleranza.Ma il buon senso bisogna spesso esplicitarlo,ed attualmente,molte persone lo perdono per strada.Agire con lentezza e soffermarsi a pensare,questo cambia per me.


Io ho capito che a te piace mettere una denominazione (Non voglio chiamarla etichetta) al buonsenso.

Beh se è solo quello nulla di male wink..

_________________
You think normal people just wake up one morning and decide they're going to work in a prison? They're perverts, every last one of them. (Vanessa)

Buddhismo - Pagina 14 Merini10- Buddhismo - Pagina 14 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59445
Età : 62
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : On the run
SCALA DI DAWKINS :
Buddhismo - Pagina 14 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Buddhismo - Pagina 14 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Buddhismo - Pagina 14 Empty Re: Buddhismo

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 14 di 22 Precedente  1 ... 8 ... 13, 14, 15 ... 18 ... 22  Successivo

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.