Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Descrizioni delle divinità

+26
Werewolf
ilmaso
Elima
Lotus
klaus54
Minsky
Kirei
evolutionator
anteo
loonar
teto
paolo1951
don alberto
Tomhet
Sabre03
The Pilot
lupetta
mix
Masada
BestBeast
Assenzio
Multiverso
Akka
oddvod56
Paolo
Rasputin
30 partecipanti

Pagina 7 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo

Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Sabre03 Mer 1 Ago 2012 - 11:25

Infatti lo è.

E dai sacrifici umani a cui si può attribuire il massimo valore son passati pian pianino ad altro di incommensurabilmente meno prezioso. Ed è lo scarso valore di questo sacrificio che porterà a giustificare la non ricompensa del dio, le sue "orecchie da mercante".

Ci vedo un fondo di scetticismo nel proprio dio che pur ottenendo una vita nulla da in cambio. Allora gli si dà di meno ma non si perde la vita....

SI conserva il rito scaramantico, hai visto mai, ma non si concede più il bene supremo (la vita di qualcuno).

_________________
A mmagna' e asctema' tutte sta' a cumenza'
Sabre03
Sabre03
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 683
Età : 60
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.02.12

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Assenzio Mer 1 Ago 2012 - 11:29

don alberto ha scritto:se il sommo sacerdote e l'imperatore avessero dato il loro trono a Gesù riconoscendo il "re" e il "sacerdote", l'umanità non sarebbe stata redenta?
Se ti devo rispondere alla luce del cristianesimo primitivo che è la teologia di Paolo di Tarso la risposta è negativa : nò! non si sarebbe redenta! Il sacrificio di Gesù era la codizione sine qua non, non a caso Giovanni il battista lo designa come l'agnello di dio che toglie i peccati del mondo, inteso proprio come agnello sacrificale.

Ripeto : il cristianesimo è stato soggetto ad altre interpretazioni nel tempo, se adesso voi volete reinterpretare le cose siete liberissimi di farlo, solo di teologia=fuffa si tratta, di cristianesimi ce ne sono già stati molti e ce ne sono ancora, uno più o uno meno! Non sarà certo una nuova interpretazione a renderlo più credibile, più giusto o più reale.

_________________
Natura finem nullum sibi praefixum habet
Omnes causae finales nihil nisi humana sunt figmenta

Baruch Spinoza

Assenzio
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 542
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.02.12

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Assenzio Mer 1 Ago 2012 - 11:42

don alberto ha scritto: "In dieci minuti avevo distrutto mille anni di teologia".
Sai che teologia, quella che un parroco di campagna distrugge in dieci minuti!
Non mi meraviglia poichè la teologia è fuffa basata sul nulla! Sono secoli che i vari cristianesimi (ortodossi d'oriente, valdesi, cattolici, luterani, calvinisti, battisti, riformati, pentecostali, metodisti, avventisti ecc...) si confutano l'un l'altro a colpi di teologia , per tacere delle guerre teologiche intestine che sono in atto ancora oggi nel cattolicesimo che del cristianesimo ne è l'interpretazione la più lontana dall'originale primitivo.
Già alla sua epoca Paolo di Tarso era in aperto e profondo disaccordo con Pietro. Il cristianesimo ha portato nel mondo più divisione che unione.

_________________
Natura finem nullum sibi praefixum habet
Omnes causae finales nihil nisi humana sunt figmenta

Baruch Spinoza

Assenzio
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 542
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.02.12

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da lupetta Mer 1 Ago 2012 - 12:00

don alberto ha scritto:se il sommo sacerdote e l'imperatore avessero dato il loro trono a Gesù riconoscendo il "re" e il "sacerdote", l'umanità non sarebbe stata redenta?
se gesù, il sommo sacerdote e l'imperature fossero vissuti veramente probabilmente si! Descrizioni delle divinità - Pagina 7 315697

_________________
Lei mi sta minacciando a me?
lupetta
lupetta
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 9612
Età : 47
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 11.11.10

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da don alberto Mer 1 Ago 2012 - 14:26

lupetta ha scritto:
don alberto ha scritto:se il sommo sacerdote e l'imperatore avessero dato il loro trono a Gesù riconoscendo il "re" e il "sacerdote", l'umanità non sarebbe stata redenta?
se gesù, il sommo sacerdote e l'imperature fossero vissuti veramente probabilmente si! Descrizioni delle divinità - Pagina 7 315697
ah,
nemmeno Tiberio è esistito?

_________________
prima i postare non dimenticare mai la 
Prima legge del dibattito

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/
don alberto
don alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1644
Età : 71
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue7 / 707 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da don alberto Mer 1 Ago 2012 - 14:31

Assenzio ha scritto:
don alberto ha scritto:se il sommo sacerdote e l'imperatore avessero dato il loro trono a Gesù riconoscendo il "re" e il "sacerdote", l'umanità non sarebbe stata redenta?
Se ti devo rispondere alla luce del cristianesimo primitivo che è la teologia di Paolo di Tarso la risposta è negativa : nò! non si sarebbe redenta! Il sacrificio di Gesù era la codizione sine qua non, non a caso Giovanni il battista lo designa come l'agnello di dio che toglie i peccati del mondo, inteso proprio come agnello sacrificale.
visto com'era andata a finire, l'idea dell'Agnello per rileggere la storia di Cristo, ci poteva anche stare.
Come al solito si dà alla parola "sacrificio" un senso limitativo, penale e sbagliato.
Cristo si sacrifica=fa sacra la propria (e nostra) vita già nell'incarnazione, diventando il Dio-con-noi, come previsto da prima della creazione (Ef 1) e NON dopo il peccato originale

_________________
prima i postare non dimenticare mai la 
Prima legge del dibattito

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/
don alberto
don alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1644
Età : 71
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue7 / 707 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Paganini Mer 1 Ago 2012 - 15:18

don alberto ha scritto:visto com'era andata a finire, l'idea dell'Agnello per rileggere la storia di Cristo, ci poteva anche stare.
Come al solito si dà alla parola "sacrificio" un senso limitativo, penale e sbagliato.
Cristo si sacrifica=fa sacra la propria (e nostra) vita già nell'incarnazione, diventando il Dio-con-noi, come previsto da prima della creazione (Ef 1) e NON dopo il peccato originale

In questo caso introduci la predestinazione, o sbaglio?

Paganini
------------
------------

Numero di messaggi : 7
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.07.12

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Paolo Mer 1 Ago 2012 - 15:22

Sabre03 ha scritto:Infatti lo è.

E dai sacrifici umani a cui si può attribuire il massimo valore son passati pian pianino ad altro di incommensurabilmente meno prezioso. Ed è lo scarso valore di questo sacrificio che porterà a giustificare la non ricompensa del dio, le sue "orecchie da mercante".

Ci vedo un fondo di scetticismo nel proprio dio che pur ottenendo una vita nulla da in cambio. Allora gli si dà di meno ma non si perde la vita....

SI conserva il rito scaramantico, hai visto mai, ma non si concede più il bene supremo (la vita di qualcuno).

Mi spieghi cosa intendi con questo? L'uomo che muore non da nulla a nessuno.

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da lupetta Mer 1 Ago 2012 - 16:37

don alberto ha scritto:
lupetta ha scritto:
don alberto ha scritto:se il sommo sacerdote e l'imperatore avessero dato il loro trono a Gesù riconoscendo il "re" e il "sacerdote", l'umanità non sarebbe stata redenta?
se gesù, il sommo sacerdote e l'imperature fossero vissuti veramente probabilmente si! Descrizioni delle divinità - Pagina 7 315697
ah,
nemmeno Tiberio è esistito?
se è citato nei vangeli, no!

_________________
Lei mi sta minacciando a me?
lupetta
lupetta
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 9612
Età : 47
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 11.11.10

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Elima Mer 1 Ago 2012 - 18:12

lupetta ha scritto:
don alberto ha scritto:
lupetta ha scritto:
don alberto ha scritto:se il sommo sacerdote e l'imperatore avessero dato il loro trono a Gesù riconoscendo il "re" e il "sacerdote", l'umanità non sarebbe stata redenta?
se gesù, il sommo sacerdote e l'imperature fossero vissuti veramente probabilmente si! Descrizioni delle divinità - Pagina 7 315697
ah,
nemmeno Tiberio è esistito?
se è citato nei vangeli, no!
Vai tranquilla, non è citato; almeno non per (prenome) nome e cognome.

_________________
"Primo di tutti fu il Caos" Esiodo (Theog. 116)

.....Allora capii che veramente ero il più sapiente perché ero l'unico a sapere di non sapere....(Socrate)
Elima
Elima
-----------
-----------

Femmina Numero di messaggi : 2360
Età : 64
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Impiegata, lettura, vela, subacquea
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue50 / 7050 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.06.11

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da don alberto Mer 1 Ago 2012 - 19:13

Luca
Capitolo 3
1 Nell'anno quindicesimo dell'impero di Tiberio Cesare, mentre Ponzio Pilato era governatore della Giudea, Erode tetrarca della Galilea, e Filippo, suo fratello, tetrarca dell'Iturea e della Traconìtide, e Lisània tetrarca dell'Abilene, 2sotto i sommi sacerdoti Anna e Caifa,

tranquilla, Lupe',
tutti personaggi di fantasia
(Il Vangelo di Luca, l'ho scritto io negli ultimi 10 minuti)

_________________
prima i postare non dimenticare mai la 
Prima legge del dibattito

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/
don alberto
don alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1644
Età : 71
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue7 / 707 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Assenzio Mer 1 Ago 2012 - 19:15

don alberto ha scritto:diventando il Dio-con-noi, come previsto da prima della creazione (Ef 1) e NON dopo il peccato originale
Ecco il testo della lettera agli Efesini :

[3]Benedetto sia Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo, che ci ha benedetti con ogni benedizione spirituale nei cieli, in Cristo. [4]In lui ci ha scelti prima della creazione del mondo, per essere santi e immacolati al suo cospetto nella carità, [5]predestinandoci a essere suoi figli adottivi per opera di Gesù Cristo, [6]secondo il beneplacito della sua volontà. E questo a lode e gloria della sua grazia, che ci ha dato nel suo Figlio diletto; [7]nel quale abbiamo la redenzione mediante il suo sangue, la remissione dei peccati secondo la ricchezza della sua grazia.

Non è nesessario aver fatto l'università di teologia per capire che dio nella sua onniscenza sapeva già tutto quello che sarebbe successo, sapeva già che l'uomo avrebbe commesso il peccato originale ed ha predestinato una manciata di eletti alla salvezza ancor prima di averli creati : insomma la predestinazione tanto cara al calvinismo! (Gesù lo chiamava il suo piccolo gregge, perchè sapeva che sarebbero stati pochi i prescelti!)
Se il tuo dio è veramente quello non ci sono parole negative e infamanti a sufficienza nel vocabolario per descriverlo.

E metto l'accento sul fatto che si parla di redenzione tramite il sangue quindi proprio tramite quell'ignobile e barbaro sacrificio!

E che non mi si tiri fuori la sola storia trita e ritrita che se sono stati predestinati è perchè dio nella sua onniscenza sapeva già che si sarebbero salvati in pochi così come sapeva già che ci sarebbero stati molti dannati, essendo la colpa non di dio ma dell'uomo poichè dio ci lascia liberi. A questo rispondo che se la libertà che il tuo abbominevole dio ha dato all'uomo consiste nel scegliere fra ubbidirgli, seguirlo, servirlo, adorarlo e fare la sua volontà e di conseguenza avere il paradiso oppure fare solo di testa propria e ricevere la dannazione eterna, capirai (se mai capisci!) che non si tratta di una vera scelta ma solo di un becero ricatto, proprio degno del famigeratissimo Ywhw! Bella libertà quella di scegliere fra il paradiso o la dannazione! per di più nei confronti di esseri viventi che nemmeno hanno mai domandato di venire all'esistenza. Cioè il tuo dio-abbominazione impone, per suo puro capriccio e senza che nessuno glielo abbia mai chiesto, la vita al mondo e poi il mondo deve ANCHE rendergli conto!!! Evil or Very Mad

_________________
Natura finem nullum sibi praefixum habet
Omnes causae finales nihil nisi humana sunt figmenta

Baruch Spinoza

Assenzio
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 542
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.02.12

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Elima Mer 1 Ago 2012 - 19:33

don alberto ha scritto:Luca
Capitolo 3
1 Nell'anno quindicesimo dell'impero di Tiberio Cesare, mentre Ponzio Pilato era governatore della Giudea, Erode tetrarca della Galilea, e Filippo, suo fratello, tetrarca dell'Iturea e della Traconìtide, e Lisània tetrarca dell'Abilene, 2sotto i sommi sacerdoti Anna e Caifa,
Cazzo! mad.. e dire che Luca è stato sempre quello che mi è piaciuto più di tutti !!!
E allora perchè ho dovuto sciropparmi tutte quelle discussioni per appurare in che anno fosse nato Cristo e chi era l'imperatore all'epoca?!?! book book
I Gesuiti tendono sempre a fregarti ......

_________________
"Primo di tutti fu il Caos" Esiodo (Theog. 116)

.....Allora capii che veramente ero il più sapiente perché ero l'unico a sapere di non sapere....(Socrate)
Elima
Elima
-----------
-----------

Femmina Numero di messaggi : 2360
Età : 64
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Impiegata, lettura, vela, subacquea
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue50 / 7050 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.06.11

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da don alberto Mer 1 Ago 2012 - 19:43

questo non si riferisce alla nascita (sotto Augusto: 1 In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra. 2Questo primo censimento fu fatto quando Quirinio era governatore della Siria),
ma all'inizio della vita pubblica

_________________
prima i postare non dimenticare mai la 
Prima legge del dibattito

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/
don alberto
don alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1644
Età : 71
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue7 / 707 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da don alberto Mer 1 Ago 2012 - 19:52

Assenzio ha scritto:
don alberto ha scritto:diventando il Dio-con-noi, come previsto da prima della creazione (Ef 1) e NON dopo il peccato originale
Ecco il testo della lettera agli Efesini :
[3]Benedetto sia Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo, che ci ha benedetti con ogni benedizione spirituale nei cieli, in Cristo. [4]In lui ci ha scelti prima della creazione del mondo, per essere santi e immacolati al suo cospetto nella carità, [5]predestinandoci a essere suoi figli adottivi per opera di Gesù Cristo, [6]secondo il beneplacito della sua volontà. E questo a lode e gloria della sua grazia, che ci ha dato nel suo Figlio diletto; [7]nel quale abbiamo la redenzione mediante il suo sangue, la remissione dei peccati secondo la ricchezza della sua grazia.

il "sangue " indica la vita, non la morte:
noi siamo divinizzati e redenti per mezzo del sangue di Cristo, diventando suoi "consanguinei" (cfr il rito di Es 19),
(concorporei e consanguinei, dicono i Padri parlando dell'Eucaristia).

Certo, lasciandosi uccidere da noi Cristo ha dimostrato che l'incarnazione non era per finta,
che quindi si sottolinei la morte, per intendere tutta la vita, di cui essa è culmine, non meraviglia.




il livore con cui parli di Dio (lasciamo perdere l'incompetenza),
mi farebbe pensare che una visitina a uno psicologo non potrebbe che farti bene.

_________________
prima i postare non dimenticare mai la 
Prima legge del dibattito

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/
don alberto
don alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1644
Età : 71
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue7 / 707 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Rasputin Mer 1 Ago 2012 - 20:32

Paganini ha scritto:
don alberto ha scritto:visto com'era andata a finire, l'idea dell'Agnello per rileggere la storia di Cristo, ci poteva anche stare.
Come al solito si dà alla parola "sacrificio" un senso limitativo, penale e sbagliato.
Cristo si sacrifica=fa sacra la propria (e nostra) vita già nell'incarnazione, diventando il Dio-con-noi, come previsto da prima della creazione (Ef 1) e NON dopo il peccato originale

In questo caso introduci la predestinazione, o sbaglio?

Pare di sí, mandando come al solito a puttane il libero arbitrio wink..

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Merini10- Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da don alberto Mer 1 Ago 2012 - 21:28

Paganini ha scritto:
don alberto ha scritto:
Cristo si sacrifica=fa sacra la propria (e nostra) vita già nell'incarnazione, diventando il Dio-con-noi, come previsto da prima della creazione (Ef 1) e NON dopo il peccato originale

In questo caso introduci la predestinazione, o sbaglio?

la predestinazione calvinista (?) non c'entra niente.

Paolo (o chi per lui, non si è certo dell'attribuzione della lettera a Paolo) vuole dire che l'Incarnazione di Cristo era prevista da sempre, che non è la ruota di scorta per il dopo peccato originale:
"Dio ci ha destinati, prima della creazione (=pre-destinati) e diventare suoi figli per mezzo del Verbo [che si sarebbe] incarnato"

_________________
prima i postare non dimenticare mai la 
Prima legge del dibattito

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/
don alberto
don alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1644
Età : 71
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue7 / 707 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da don alberto Mer 1 Ago 2012 - 21:29

Rasputin ha scritto:

Pare di sí, mandando come al solito a puttane il libero arbitrio wink..

a parte che: ovviamente no,

vorresti dire che consideri l'uomo libero?

_________________
prima i postare non dimenticare mai la 
Prima legge del dibattito

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/
don alberto
don alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1644
Età : 71
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue7 / 707 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Rasputin Mer 1 Ago 2012 - 21:38

don alberto ha scritto:
Rasputin ha scritto:

Pare di sí, mandando come al solito a puttane il libero arbitrio wink..

a parte che: ovviamente no,

vorresti dire che consideri l'uomo libero?

Come no. Se il tuo fantomatico dio che gioca a nascondino ha un piano, ovviamente essendo lui onnipotente (Sic!) possiamo fare il cazzo che vogliamo tanto le cose andranno sempre come ha previsto lui/lei (Perché al maschile? Ah scusa, lo è l'aggettivo).

L'uomo libero è colui il quale non crede a simili puttanate wink..

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Merini10- Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da don alberto Mer 1 Ago 2012 - 21:48

Rasputin ha scritto:
don alberto ha scritto:
vorresti dire che consideri l'uomo libero?
Come no. Se il tuo fantomatico dio che gioca a nascondino ha un piano, ovviamente essendo lui onnipotente (Sic!) possiamo fare il cazzo che vogliamo tanto le cose andranno sempre come ha previsto lui/lei (Perché al maschile? Ah scusa, lo è l'aggettivo).
L'uomo libero è colui il quale non crede a simili puttanate

a parte che la bizzarria del tuo ragionamento, ma di cui nonmonepuòfraggàdemeno,
mi fa piacere che ritieni l'uomo libero,
perché nell'altro bizzarro forum che frequento, gli atei sostengono che la libertà non esiste.

_________________
prima i postare non dimenticare mai la 
Prima legge del dibattito

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/
don alberto
don alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1644
Età : 71
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue7 / 707 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Rasputin Mer 1 Ago 2012 - 21:51

don alberto ha scritto:
Rasputin ha scritto:
don alberto ha scritto:
vorresti dire che consideri l'uomo libero?
Come no. Se il tuo fantomatico dio che gioca a nascondino ha un piano, ovviamente essendo lui onnipotente (Sic!) possiamo fare il cazzo che vogliamo tanto le cose andranno sempre come ha previsto lui/lei (Perché al maschile? Ah scusa, lo è l'aggettivo).
L'uomo libero è colui il quale non crede a simili puttanate

a parte che la bizzarria del tuo ragionamento, ma di cui nonmonepuòfraggàdemeno,
mi fa piacere che ritieni l'uomo libero,
perché nell'altro bizzarro forum che frequento, gli atei sostengono che la libertà non esiste.

Almeno il mio è un ragionamento, che non te ne freghi nulla dei ragionamenti non occorre che lo scrivi si vede chiaro. Detto questo, notifico altresí che di quello che sostengono altri (Atei o meno) nonmonepuòfraggàdemeno moon

Io comunque non sono ateo.

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Merini10- Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da don alberto Mer 1 Ago 2012 - 22:05

Rasputin ha scritto:

Io comunque non sono ateo.

oggi è il giorno in cui devi sconvolgere qualcuno?

_________________
prima i postare non dimenticare mai la 
Prima legge del dibattito

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/
don alberto
don alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1644
Età : 71
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue7 / 707 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Paolo Mer 1 Ago 2012 - 22:05

Si può dire che tutta la dottrina cristiana si basi essenzialmente su due punti a dir poco assurdi. Due cazzate galattiche: il peccato originale e il rito sacrificale.

Il peccato originale, (diciamo per pietà) "simboleggiato" dalla penosa favoletta di Adamo ed Eva, ove non si sa cosa sia, da cosa provenga e nemmeno perchè. E la cosa non grave, ma gravissima, è che si "trasmette" a tutti gli uomini al di la di ogni colpa.

Ma la cosa che mi fa scompisciare dalle risate è che il tutto si sarebbe risolto con l'utilizzo di un capro espiatorio che sarebbe stato Cristo. Se la cosa non fosse tragica per le conseguenza che ciò implica a comporta, ci sarebbe solo da farsi una grande risata!!! ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah

Questo significa che c'è veramente della gente, e tanta, che pensa che per liberarsi delle proprie colpe si possa attribuirle e scaricarle su un altro e, eliminandolo, si eliminano anche tutte la proprie colpe!!!!

Io non so come si possa credere a delle cazzate di questo livello? Mahhh thinkthank

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da don alberto Mer 1 Ago 2012 - 22:10

neanch'io.

bisogna essere completamente idioti per pensare una cosa del genere.

ma anche pensare che qualcuno possa credere a qualcosa del genere, non è mica da gente molto furba

_________________
prima i postare non dimenticare mai la 
Prima legge del dibattito

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/
don alberto
don alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1644
Età : 71
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue7 / 707 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Rasputin Mer 1 Ago 2012 - 22:14

don alberto ha scritto:
Rasputin ha scritto:

Io comunque non sono ateo.

oggi è il giorno in cui devi sconvolgere qualcuno?

No ho detto la verità. Sono semplicemente sano di mente, normale.

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Merini10- Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Sabre03 Gio 2 Ago 2012 - 10:36

Paolo ha scritto:
Sabre03 ha scritto:Infatti lo è.

E dai sacrifici umani a cui si può attribuire il massimo valore son passati pian pianino ad altro di incommensurabilmente meno prezioso. Ed è lo scarso valore di questo sacrificio che porterà a giustificare la non ricompensa del dio, le sue "orecchie da mercante".

Ci vedo un fondo di scetticismo nel proprio dio che pur ottenendo una vita nulla da in cambio. Allora gli si dà di meno ma non si perde la vita....

SI conserva il rito scaramantico, hai visto mai, ma non si concede più il bene supremo (la vita di qualcuno).

Mi spieghi cosa intendi con questo? L'uomo che muore non da nulla a nessuno.

Per il credente la divinità creatrice è reale. Sacrificando ad essa la propria vita, in un certo qual modo egli gliela consegna e che buon pro gli faccia. Il punto è ottenere qualcosa in cambio….

Deve evidentemente trattarsi di qualcosa a cui si da un valore superiore a quello della propria vita, perché altrimenti il gioco non varrebbe la candela.

MA se c’è una vita nell’aldilà come premio di cui si è certi, quanto valore ha poi la propria vita e quella degli altri su questa terra ? Quanto è disposto a darne il credente? Poco? Tanto?

Se poco, il sacrificio non è poi cosi importante…. (specie se si tratta della vita altrui: “uccideteli tutti ci penserà Dio a riconoscere le sue pecorelle” si diceva nelle crociate contro gli Albigesi).

Così Abramo pronto a sacrificare il figlio…

Così lo stesso Gesù: non può aver valore il sacrificio di un dio a se stesso, per una propria colpa poi e non dell’uomo! (ignaro del male e dunque delle conseguenze sproporzionate alle sue azioni)

Se invece la vita vale tanto, non essendoci spesso un ritorno si smette col tempo di dargliela perché tanto quel sacrificio è inutile. Della serie anche l'uomo credente dubita.... Si smette di credere? Si smette di sacrificare? Non sia mai!!… e si apre un mare di possibilità, per lo più inadeguate: quanto costa in termini sacrificali una guarigione miracolosa? Boh! Mai abbastanza… ma non la vita.

Ed entra in scena l'uomo superstizioso per cui se dio viene e gli ordina di uccidere suo figlio come minimo lo manda a cagare.
Sabre03
Sabre03
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 683
Età : 60
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.02.12

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Paolo Gio 2 Ago 2012 - 11:02

Sabre03 ha scritto:
Per il credente la divinità creatrice è reale. Sacrificando ad essa la propria vita, in un certo qual modo egli gliela consegna e che buon pro gli faccia. Il punto è ottenere qualcosa in cambio….

Il punto che non quadra è proprio questo. Perchè se una persona viene uccisa, o si uccide, questo atto viene definito come "sacrificio"? Anche considerando la parola nel suo significato letterale (rendere sacro) , perchè la morte di una persona dovrebbe in qualche modo rendere sacro tale gesto, o la persona morta? Io non vedo nessun nesso nè logico nè consequenziale a questo.

Analizziamo un rito sacrificale ove la solita vergine viene addobbata a festa e poi scannata su di un qualche altare. Ma dove sta il nesso tra questo atto e il divino? Non è un'offerta di doni perchè qui non si offre nulla. Non certo la vita della vergine che cessa con la sua morte. Forse la sua anima a dio?

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Sabre03 Gio 2 Ago 2012 - 11:35

Paolo ha scritto:
Sabre03 ha scritto:
Per il credente la divinità creatrice è reale. Sacrificando ad essa la propria vita, in un certo qual modo egli gliela consegna e che buon pro gli faccia. Il punto è ottenere qualcosa in cambio….

Il punto che non quadra è proprio questo. Perchè se una persona viene uccisa, o si uccide, questo atto viene definito come "sacrificio"? Anche considerando la parola nel suo significato letterale (rendere sacro) , perchè la morte di una persona dovrebbe in qualche modo rendere sacro tale gesto, o la persona morta? Io non vedo nessun nesso nè logico nè consequenziale a questo.

Analizziamo un rito sacrificale ove la solita vergine viene addobbata a festa e poi scannata su di un qualche altare. Ma dove sta il nesso tra questo atto e il divino? Non è un'offerta di doni perchè qui non si offre nulla. Non certo la vita della vergine che cessa con la sua morte. Forse la sua anima a dio?

Tu cerchi da me risposte che solo don alberto potrebbe darti ma non sa darti… Il mondo perverso dei credenti non mi appartiene per cui non posso pretendere di capirli.

Azzardo:

Perché il credente lo ritiene tale. Perché dà valore simbolico al gesto rituale. Perché questo dare valore dipende dal suo grado di ignoranza che pian piano scompare nei secoli.

Dice il Graves:

“l’antica Europa non aveva dei. La grande dea era considerata immortale, immutabile ed onnipotente, ed il concetto di paternità non era stato introdotto nel pensiero religioso”

“la dea fu identificata con i mutamenti stagionali che segnavano la vita delle piante e degli animali e dunque con la Madre Terra che all’inizio dell’anno vegetativo produce soltanto foglie e boccioli, poi fiori e frutta ed infine si isterilisce.”

“ la ninfa tribale regina e vegliarda si sceglieva ogni anno fra i giovanotti un amante, il re, che sarebbe stato sacrificato alla fine dell’anno e che diveniva un simbolo della fertilità più che uno strumento di piacere della ninfa. Il suo sangue sprizzato tutto attorno, avrebbe reso fecondi i campi gli alberi e le greggi, e le sue carni erano fatte a pezzi e divorate crude dalle ninfe compagne della regina, sacerdotesse che portavano maschere di cagne, di giumente o di scrofe.”

Robert Graves, i Miti Greci vol. 1.”
Sabre03
Sabre03
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 683
Età : 60
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.02.12

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Assenzio Gio 2 Ago 2012 - 11:43

don alberto ha scritto:
Paganini ha scritto:
don alberto ha scritto:
Cristo si sacrifica=fa sacra la propria (e nostra) vita già nell'incarnazione, diventando il Dio-con-noi, come previsto da prima della creazione (Ef 1) e NON dopo il peccato originale

In questo caso introduci la predestinazione, o sbaglio?

la predestinazione calvinista (?) non c'entra niente.

La predestinazione c'entra eccome, non cercare di imbrogliare le carte con i sofismi teologici e le interpretazioni personali!




don alberto ha scritto:Paolo (o chi per lui, non si è certo dell'attribuzione della lettera a Paolo) vuole dire che l'Incarnazione di Cristo era prevista da sempre, che non è la ruota di scorta per il dopo peccato originale:
"Dio ci ha destinati, prima della creazione (=pre-destinati) e diventare suoi figli per mezzo del Verbo [che si sarebbe] incarnato"

Tutta fuffa teologica e con la teologia si può far dire alla bibbia tutto e il contrario di tutto! sono SOLO interpretazioni.

_________________
Natura finem nullum sibi praefixum habet
Omnes causae finales nihil nisi humana sunt figmenta

Baruch Spinoza

Assenzio
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 542
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.02.12

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Assenzio Gio 2 Ago 2012 - 11:50

don alberto ha scritto:il "sangue " indica la vita, non la morte:
noi siamo divinizzati e redenti per mezzo del sangue di Cristo, diventando suoi "consanguinei" (cfr il rito di Es 19),
(concorporei e consanguinei, dicono i Padri parlando dell'Eucaristia).
Ancora fuffa teologica! Sofismi! interpretazioni personali ed arbitrarie, speculazioni senza prove.





don alberto ha scritto:il livore con cui parli di Dio (lasciamo perdere l'incompetenza),
mi farebbe pensare che una visitina a uno psicologo non potrebbe che farti bene.
Non posso nutrire livore per un essere immaginario che non esiste, il livore che nutro e manifesto in realtà è SOLO nei confronti di coloro che hanno invatato una tale assurdità osandola chiamare dio, e nei confronti di coloro che credono in tali assurdità. Non posso avere rispetto per delle persone che credono ad assurdità simili.

Se dovessimo fare la lista di tutte le cose a cui io non credo e paragonarla colla lista di quelle a cui tu credi penso che dello psicologo, anzi psichiatra, ne hai maggiormente bisogno tu.

_________________
Natura finem nullum sibi praefixum habet
Omnes causae finales nihil nisi humana sunt figmenta

Baruch Spinoza

Assenzio
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 542
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.02.12

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Paolo Gio 2 Ago 2012 - 12:08

Da un po' di ricerca da me fatta su internet ho scoperto che la questione del sacrificio inteso come rito sacrificale è molto più complesso di quello che può sembrare. In effetti, se da un lato non vi è una spiegazione logica, dall'altro vi è che è un fenomeno comune a tutte le civiltà e culture. Questo induce a pensare che alla base ci sia una motivazione antropologica, che però non è stata mai chiarita.

Quello però che ho potuto capire è che nel caso della dottrina cristiana il sacrificio di Cristo è visto come il capro espiatorio. Cristo perciò è il capro che prende su di se tutti i peccati del mondo e morendo li annulla (?) o non so bene cosa. In ogni caso mi sembra una cosa tragicomica. Qui per me il cristianesimo tocca il fondo!!! Prima ti appioppa un peccato che non hai commesso ma che già nel nascere. Poi però questo viene assorbito da un capro che morendo te lo toglie. Il problema che il tutto non è simbolico. La dottrina cristiana ritiene che siano cose reali. Perciò ti ritrovi una cosa di cui non hai alcuna colpa e poi, senza alcun nesso puoi scaricare a qualcun altro questo tuo peccato .....mahh una cazzata più grossa di così non credevo potesse esiste!!

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Assenzio Gio 2 Ago 2012 - 12:09

Paolo ha scritto:Si può dire che tutta la dottrina cristiana si basi essenzialmente su due punti a dir poco assurdi. Due cazzate galattiche: il peccato originale e il rito sacrificale.

Il peccato originale, (diciamo per pietà) "simboleggiato" dalla penosa favoletta di Adamo ed Eva, ove non si sa cosa sia, da cosa provenga e nemmeno perchè. E la cosa non grave, ma gravissima, è che si "trasmette" a tutti gli uomini al di la di ogni colpa.

Ma la cosa che mi fa scompisciare dalle risate è che il tutto si sarebbe risolto con l'utilizzo di un capro espiatorio che sarebbe stato Cristo. Se la cosa non fosse tragica per le conseguenza che ciò implica a comporta, ci sarebbe solo da farsi una grande risata!!! ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah

Questo significa che c'è veramente della gente, e tanta, che pensa che per liberarsi delle proprie colpe si possa attribuirle e scaricarle su un altro e, eliminandolo, si eliminano anche tutte la proprie colpe!!!!

Io non so come si possa credere a delle cazzate di questo livello? Mahhh thinkthank

Ma infatti, fanno porcate dal mattino alla sera e poi per sentirsi meglio e più sollevati dalle loro colpe vanno a confessarsi! Credendo che la confessione li assolva se ne vanno risollevati e poi ricominciano! intanto basta confessarsi!

_________________
Natura finem nullum sibi praefixum habet
Omnes causae finales nihil nisi humana sunt figmenta

Baruch Spinoza

Assenzio
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 542
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.02.12

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Sabre03 Gio 2 Ago 2012 - 12:38

Paolo ha scritto:Da un po' di ricerca da me fatta su internet ho scoperto che la questione del sacrificio inteso come rito sacrificale è molto più complesso di quello che può sembrare. In effetti, se da un lato non vi è una spiegazione logica, dall'altro vi è che è un fenomeno comune a tutte le civiltà e culture. Questo induce a pensare che alla base ci sia una motivazione antropologica, che però non è stata mai chiarita.

Quello però che ho potuto capire è che nel caso della dottrina cristiana il sacrificio di Cristo è visto come il capro espiatorio. Cristo perciò è il capro che prende su di se tutti i peccati del mondo e morendo li annulla (?) o non so bene cosa. In ogni caso mi sembra una cosa tragicomica. Qui per me il cristianesimo tocca il fondo!!! Prima ti appioppa un peccato che non hai commesso ma che già nel nascere. Poi però questo viene assorbito da un capro che morendo te lo toglie. Il problema che il tutto non è simbolico. La dottrina cristiana ritiene che siano cose reali. Perciò ti ritrovi una cosa di cui non hai alcuna colpa e poi, senza alcun nesso puoi scaricare a qualcun altro questo tuo peccato .....mahh una cazzata più grossa di così non credevo potesse esiste!!

Forse non hai letto la mia risposta....
Nell'antichita' (Graves parla addirittura del paleolitico) in Europa si uccide l'uomo designato dalla regina: per tutto l'anno il re la fa godere poi, una volta ucciso, l'uomo  col suo sangue rendera' fertile la Dea Terra.  Ricorre in questo anche il numero tre (la regina che e' ninfa, giovane e vegliarda, la dea natura che  prima da fiori, poi fruttifica e poi isterilisce) che acquista una simbolica importanza. 

Allo stesso modo, immagino, il sangue di Cristo andrebbe a rendere fertile l'uomo ossia in grado di accogliere la sua parola (il sangue e' vita dice don Alberto)

Sabre03
Sabre03
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 683
Età : 60
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.02.12

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da don alberto Gio 2 Ago 2012 - 12:41

Assenzio ha scritto:

E metto l'accento sul fatto che si parla di redenzione tramite il sangue quindi proprio tramite quell'ignobile e barbaro sacrificio!



tutta fuffa-ateologica

interpretazione personale
(per di più di uno che non conosce i testi)

_________________
prima i postare non dimenticare mai la 
Prima legge del dibattito

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/
don alberto
don alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1644
Età : 71
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue7 / 707 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da don alberto Gio 2 Ago 2012 - 12:45

Sabre03 ha scritto:
Allo stesso modo, immagino, il sangue di Cristo andrebbe a rendere fertile l'uomo ossia in grado di accogliere la sua parola (il sangue e' vita dice don Alberto)

il sangue "ricavato" dagli animali di sicuro
il sangue "eucaristico" di Cristo di sicuro
(e anche di più: a renderlo Suo "concorporeo e consanguineo")

ma questo non significa che "Il Padre avesse bisogno del morto per ricavarne il sangue",
bastava quello degli animali, che sarebbero poi stati consumati in una grigliata di Comunione


_________________
prima i postare non dimenticare mai la 
Prima legge del dibattito

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/
don alberto
don alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1644
Età : 71
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue7 / 707 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da don alberto Gio 2 Ago 2012 - 13:11

DEDICATO A CHI CREDE
ALLA BUFALA DI GESU'-CAPRO ESPIATORIO.


sintesi di Levitico 16, giorno del Kippur, la grande "espiazione":

2Il Signore disse a Mosè: "...3Aronne entrerà nel santuario in questo modo: .... 5Dalla comunità degli Israeliti prenderà due capri per il sacrificio per il peccato 7Poi prenderà i due capri e li farà stare davanti al Signore all'ingresso della tenda del convegno 8e getterà le sorti sui due capri: un capro destinato al Signore e l'altro ad Azazèl. 9Aronne farà quindi avvicinare il capro che è toccato in sorte al Signore e l'offrirà in sacrificio per il peccato; 10invece il capro che è toccato in sorte ad Azazèl sarà posto vivo davanti al Signore, perché si compia il rito espiatorio su di esso e sia mandato poi ad Azazèl nel deserto...
11Aronne ... 15Poi scannerà il capro del sacrificio per il peccato, quello per il popolo, e ne porterà il sangue oltre il velolo aspergerà sul propiziatorio e davanti al propiziatorio.
16Così purificherà il santuario dalle impurità degli Israeliti e dalle loro ribellioni, insieme a tutti i loro peccati.
18Uscito dunque verso l'altare, che è davanti al Signore, lo purificherà, prenderà un po' del sangue del giovenco e del sangue del capro e lo spalmerà sui corni intorno all'altare. 19Farà per sette volte l'aspersione del sangue con il dito sopra l'altare; così lo purificherà e lo santificherà dalle impurità degli Israeliti.
20Quando avrà finito di purificare il santuario, la tenda del convegno e l'altare, farà accostare il capro vivo. 21Aronne poserà entrambe le mani sul capo del capro vivo, confesserà su di esso tutte le colpe degli Israeliti, tutte le loro trasgressioni, tutti i loro peccati e li riverserà sulla testa del capro; poi, per mano di un uomo incaricato di ciò, lo manderà via nel deserto. 22Così il capro porterà sopra di sé tutte le loro colpe in una regione remota, ed egli invierà il capro nel deserto.



da cui si evince (e la vedo dura di parlare di mia interpretazione personale):
ciò che purifica è il sangue del "primo capro", asperso sul "propiziatorio" (che è il coperchio dell'Arca dell'alleanza, luogo della presenza di Dio),

al "secondo" capro, quello famoso "espiatorio", non viene torto un ricciolo, non viene ucciso, ma solo "caricato" simbolicamente dei peccati viene mandato al diavolo (Azazel), che si goda pure i peccati perdonati al popolo
Il "capro espiatorio" nell'ebraismo è l'unico che la scampa (mia interpretazione personale?)

La purificazione/redenzione è dovuta al sangue che ha "toccato" il propiziatorio/Dio ricostituendo la Comunione con Lui,

tanto è vero che Paolo, tra tutti questi capri (che sono anche di più, perché prima Aronne fa un rito per i propri peccati), NON ne prende nessuno per riferirlo a Gesù, il Quale è invece il "propiziatorio":

Romani 3, 23perché tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio, 24ma sono giustificati gratuitamente per la sua grazia, per mezzo della redenzione che è in Cristo Gesù. 25È lui che Dio ha stabilito apertamente come strumento di espiazione (hylasterion, coperchio, propiziatorio), per mezzo della fede, nel suo sangue, a manifestazione della sua giustizia per la remissione dei peccati passati.

Che il "sangue" che lo ha "bagnato" fosse il suo, è stato un fato di fatto, ed è stato preso come segno supererogatorio della sua fedeltà, NON che il Padre volesse il morto, il Padre voleva che Cristo fosse l'Emmanuele (il Dio-con-noi) sul serio, e non finchè-andava-bene, anche a rischio di finire sul patibolo (destino di tutti i buoni. O qualcuno di voi pensava che Falcone e Borsellino sarebbero morti nel loro letto?).





_________________
prima i postare non dimenticare mai la 
Prima legge del dibattito

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/
don alberto
don alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1644
Età : 71
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue7 / 707 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Paolo Gio 2 Ago 2012 - 15:01

don alberto ha scritto:
...da cui si evince (e la vedo dura di parlare di mia interpretazione personale):
ciò che purifica è il sangue del "primo capro", asperso sul "propiziatorio" (che è il coperchio dell'Arca dell'alleanza, luogo della presenza di Dio),

al "secondo" capro, quello famoso "espiatorio", non viene torto un ricciolo, non viene ucciso, ma solo "caricato" simbolicamente dei peccati viene mandato al diavolo (Azazel), che si goda pure i peccati perdonati al popolo
Il "capro espiatorio" nell'ebraismo è l'unico che la scampa (mia interpretazione personale?)

Da Wiki:

Nel giorno di Yom Kippur, il Giorno dell'Espiazione, la comunità degli israeliti offriva due capri uguali fra loro, da sacrificare nel Tempio di Gerusalemme in espiazione dei propri peccati. Il sommo sacerdote compiva un'estrazione a sorte tra i due capri. Il primo era immolato nei pressi dell'altare dei sacrifici, posto all'ingresso dell'edificio del Tempio (il "Santo"). Il suo sangue era utilizzato per purificare il tempio e l'altare profanati dai peccati degli Israeliti. Il sommo sacerdote, poi, poneva le sue mani sulla testa del secondo capro e confessava i peccati del popolo di Israele. Il capro veniva quindi condotto in un'area desertica a circa 12 chilometri da Gerusalemme, dove secondo la tradizione rabbinica veniva precipitato da una rupe. Il primo capro è detto "espiatorio" e il secondo "emissario". Nel linguaggio comune, però anche il capro emissario è chiamato capro espiatorio, perché anch'esso contribuisce a cancellare i peccati, portandoli via con sé nel deserto.

Nel settimo capitolo della Lettera di Barnaba, un'autorevole scritto subapostolico successivo all'anno 70 e precedente il 132, il rito del capro espiatorio nel Levitico viene interpretato come una prefigurazione simbolica dell'auto-sacrificio di Gesù. Entrambi muoiono fuori della città di Gerusalemme per colpe accollate loro ingiustamente dal sommo sacerdote (cfr Lv 16,21 con Gv 11,49-50).

Fino alla distruzione del Secondo Tempio (70 d.C.), una delle cerimonie più importanti era l'offerta del "capro emissario", o "capro espiatorio" (Levitico 16:8-10) che ogni anno, nel giorno di Kippur, veniva mandato a Azazel. Azazel è una parola oscura che non si trova in nessuna altra parte della Bibbia ebraica. La parola può derivare da 2 parole, ez, che significa capro, e azel, che significa partenza. La Mishnah (Yoma cap. 6) ed il Talmud (Yoma, fogli 66-67) descrivono in dettaglio il trasporto di questo capro all'esterno del Tempio e di Gerusalemme, verso il deserto cui conduceva i peccati del popolo ebraico. Il Talmud e Rashi, il più autorevole commentatore della Torah, spiegano esplicitamente che Azazel è il nome di un precipizio dove il capro sacrificale veniva precipitato.


No comment !!!!!! eeeeeeek

Ahhh forse il capro aveva il paracadute !!

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da don alberto Gio 2 Ago 2012 - 15:55

il levitico è lì,
e anche la lettera ai romani.


se poi qualcuno di testa sua ha cambiato qualcosa,
non è colpa della Scrittura.

_________________
prima i postare non dimenticare mai la 
Prima legge del dibattito

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/
don alberto
don alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1644
Età : 71
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue7 / 707 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Paolo Gio 2 Ago 2012 - 16:55

Lo sapevo io che la Cicciolina non è vergine !! mgreen

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Sabre03 Gio 2 Ago 2012 - 17:27

don alberto ha scritto:
Sabre03 ha scritto:
Allo stesso modo, immagino, il sangue di Cristo andrebbe a rendere fertile l'uomo ossia in grado di accogliere la sua parola (il sangue e' vita dice don Alberto)

il sangue "ricavato" dagli animali di sicuro
il sangue "eucaristico" di Cristo di sicuro
(e anche di più: a renderlo Suo "concorporeo e consanguineo")

ma questo non significa che "Il Padre avesse bisogno del morto per ricavarne il sangue",
bastava quello degli animali, che sarebbero poi stati consumati in una grigliata di Comunione




Probabilmente non ho capito cio' che intendi dire.
Vuoi mettere il sangue di un uomo - dio con quello di una capretta? Come puoi pensare che potesse bastare il sangue di quest'ultima a colpire la fantasia dei credenti per metter su una nuova alleanza fuffosa? Al contrario occorreva il sangue di un uomo che e' Suo figlio e può risorgere come se niente fosse. 
Il punto debole e' nel valore di un sacrificio che tale non e'.....
Sabre03
Sabre03
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 683
Età : 60
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.02.12

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Paolo Gio 2 Ago 2012 - 17:38

Io non capisco perchè il sangue che è un tessuto connettivo dovrebbe avere particolari proprietà, addirittura magiche. Non capisco che differenza ci possa essere tra il sangue, la linfa, le ossa, la cartilagine.... Sempre tessuti connettivi sono !!

Anche qui simbologia o sempre la solita ignoranza? Mahhh thinkthank

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da don alberto Gio 2 Ago 2012 - 17:43

Paolo ha scritto:
Ahhh forse il capro aveva il paracadute !!

dunque:

interessante excursus, che conferma quanto ho scritto.

Le prescrizioni del Levitico non dicono nulla del capro emissorio (ok) se non che va lasciato andare nel deserto a(l demone) Azazel
(che non possa essere figura di Cristo in nessun caso è evidente perché non c'è morte cruenta; che qualsiasi persona/animale/oggetto fosse dai Padri riferito a Gesù è un altro discorso),
se poi a Gerusalemme il rituale fosse stato modificato con la morte anche di questo secondo capro ...

... come mai allora Paolo, avendo a disposizione ben DUE capri che venivano uccisi, NON ha paragonato Gesù a nessuno dei due, ma al Coperchio dell'Arca?.


PS: comunque, se ti sta informando per le tue vie, mi sento in una botte di ferro, perché non solo la teoria del sacrificio/capro espiatorio non è applicabile a Cristo, ma, a quanto ho letto, sta andando in crisi essa stessa.

Buono studio (è sempre meglio che ciascuno si convinca per conto suo)


Ultima modifica di don alberto il Gio 2 Ago 2012 - 17:50 - modificato 1 volta.

_________________
prima i postare non dimenticare mai la 
Prima legge del dibattito

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/
don alberto
don alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1644
Età : 71
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue7 / 707 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da don alberto Gio 2 Ago 2012 - 17:49

Paolo ha scritto:Io non capisco perchè il sangue che è un tessuto connettivo dovrebbe avere particolari proprietà, addirittura magiche. Non capisco che differenza ci possa essere tra il sangue, la linfa, le ossa, la cartilagine.... Sempre tessuti connettivi sono !!

Anche qui simbologia o sempre la solita ignoranza? Mahhh

partendo dal fatto che senza sangue si muore avevano dedotto che "nel sangue c'è la vita, quindi è qualcosa che appartiene di Dio": non si mangia (vedi macellazione rituale ebraica ed islamica, che vuole solo assicurarsi che non resti sangue nel cadavere) e si utilizza, come mezzo che Dio stesso ci dà, per i riti di Comunione e di Riappacificazione con Lui.

(stesso discorso si potrebbe fare forse per il respiro//vita/spirito/Spirito Santo)

per quanto ci riguarda è da 2000 anni che l'errore anatomico è cessato, i cattolici non usano più sangue, ma ricorrono alla favola del Pane e del Vino transustanziati.

_________________
prima i postare non dimenticare mai la 
Prima legge del dibattito

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/
don alberto
don alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1644
Età : 71
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue7 / 707 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da paolo1951 Gio 2 Ago 2012 - 18:14

Tutto quanto scrive don Alberto a me sembra interessante, ma ... al tempo stesso mi sembra anche che don Alberto stia avvallando la tesi che Gesù con Yahvé e Mosé non c'entri proprio un ca...volo!
E' così, don Alberto, o ho male interpretato le tue parole?
... e inoltre si può dire la stessa cosa anche per quel signor Yeshua (o Giosuè o similia...) che ha ispirato la figura del Gesù dei Vangeli?

_________________
«Tantum religio potuit suadere malorum»
Lucrezio Caro - De rerum natura

« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco,
che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo,
scusandosi col dir: "Non lo conosco"! »
(epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio)
paolo1951
paolo1951
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 5272
Età : 71
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue60 / 7060 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Paolo Gio 2 Ago 2012 - 18:18

Caro Albe, ti stai sbagliando. Forse non sai, e l'ho scritto tante volte, ma io ho fatto gli studi dai frati francescani. Otto anni! E forse non sai che ho anche servito messa anche se sapevano benissimo che ero ateo (l'avevo fatto solo per amicizia con padre Leopoldo che non aveva nessuno che lo poteva aiutare wink.. )

Il mio professore di filosofia era il padre rettore (tal Onorio che perso ora sia morto) e di storia e lettere tale padre Simplicio che sapeva, oltre tutto quello che si poteva sapere anche la divina commedia a memoria. Non ti ho raccontato questo per fare un "amarcord" ma perchè queste argomentazioni le avevo ben sentite, studiate e dibattute con persone di vera e alta cultura, anche se dei frati minor(at)i !

Seppure sono passati tanti anni ....purtroppo ... una cosa che mi ricordo benissimo era la questione del capro espiatorio. E la circa il fatto che un capro venisse abbandonato nel deserto a morire o comunque gettato giù dalla rupe è marginale. E poi quello abbandonato era il capro emissario e non espiatorio. E, giusto per fare il pignolo, c'è chi attribuisce a Cristo il ruolo di capro espiatorio e a Barabba quello di emissario. Ma non voglio dilungarmi troppo.

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da don alberto Gio 2 Ago 2012 - 18:26

paolo1951 ha scritto:Tutto quanto scrive don Alberto a me sembra interessante, ma ... al tempo stesso mi sembra anche che don Alberto stia avvallando la tesi che Gesù con Yahvé e Mosé non c'entri proprio un ca...volo!

perché?

perché non seguo la tardiva teologia giuridizzante di anselmo d'aosta,
e cerco di interpretare la bibbia con la bibbia alla luce della tradizione e in ossequio al magistero?

Chiedo scusa, ma temo non esista il link, e mi tutta postare questa pappardella del catechismo degli Adulti della CEI,
relativo alla puntualizzazione delle famose parole: sacrificio, espiazione ecc.

11 – INTERPRETAZIONI RITUALI MORALI E GIURIDICHE
CCC, 599-618
Diversi linguaggi [253] “Guarda se trovi in me altro che amore”, sentì dirsi da Dio una grande mistica. La prospettiva dell’amore gratuito aiuta a capire correttamente altre forme di linguaggio, con cui la Chiesa ha interpretato fin dalle origini l’inesauribile ricchezza del mistero della croce: riscatto, sacrificio, espiazione, soddisfazione, merito.
Riscatto [254] “Riscatto” “a caro prezzo” (1Cor 6,20; 7,23) significa che l’opera della liberazione è stata onerosa per Cristo; non che egli abbia pagato il prezzo a Dio come a un creditore esoso. Anzi l’iniziativa parte proprio dall’amore di Dio ed è assolutamente gratuita, come la liberazione di Israele dall’Egitto.
Sacrificio [255] “Sacrificio” è la morte di Gesù in quanto porta a compimento “una volta per tutte” (Eb 7,27) il senso dei riti sacrificali dell’Antico Testamento: i sacrifici di alleanza, l’olocausto, l’oblazione, il sacrificio pacifico, quello di riparazione e quello di espiazione, soprattutto il sacrificio dell’agnello pasquale. Tali sacrifici convergono in definitiva verso un unico obiettivo: attuare la comunione dell’uomo con Dio, rendendolo partecipe della sua santità.
Espiazione [256] “Espiazione” è da intendere come purificazione, non come castigo sostitutivo. Cristo non è stato condannato da Dio al posto nostro, anche se ha sofferto al posto nostro e a vantaggio nostro. Dio lo ha consegnato, non condannato; lo ha fatto diventare “maledizione per noi” (Gal 3,13), ma non è stato lui a maledirlo. L’amore di Dio ha fatto di Cristo lo strumento di espiazione, cioè di purificazione dei nostri peccati, di riconciliazione dei peccatori e di restaurazione dell’alleanza. La croce del Redentore non ci esime dal portare la nostra. Al contrario ci risana e ci rimette in piedi, perché camminiamo sulle sue orme. Siamo chiamati, come lui, a servire gli altri, accettando fatiche, rinunce e sofferenze.
Soddisfazione [257] “Soddisfazione” vuol dire che la croce di Cristo ricostruisce l’ordine oggettivo del mondo e il suo giusto rapporto con Dio, riparando i danni causati dal peccato. Dio è soddisfatto nel suo amore creatore e santificatore, nel suo voler dare appassionato. È giusto con se stesso, perché egli è carità. La sua è una giustizia giustificante, che rende giusto chi non lo è e concretamente coincide con la sua misericordia. È lui stesso che suscita la mediazione e l’intercessione di Cristo, e subordina ad essa ogni suo altro dono.
Merito [258] “Merito” esprime il valore sommo davanti a Dio dell’offerta di sé, con cui il Cristo si dispone a ricevere dal Padre la gloriosa risurrezione e a diventare principio di vita nuova per i peccatori. In definitiva tutte le interpretazioni convergono nell’indicare la compiacenza del Padre per la dedizione del Cristo e la costituzione di lui risorto come unico Salvatore per tutti.
[259] Le forme di linguaggio, con cui nella tradizione cristiana è stato presentato il mistero della redenzione, vengono interpretate correttamente nella prospettiva dell’amore prioritario e gratuito del Padre; fuori di essa rischiano di essere fraintese.


en passant ricordo che il nostro professore non certo "progressista" scriveva (cito a memoria):
"Chi ha richiesto la morte di Gesù?
Non il Padre, ma la situazione di peccato del mondo".

Se uno, commentando la morte di falcone e borsellino dicesse: "Doveva andare a finire così ...", cosa avrebbe voluto significare, che il loro assassinio era richiesto perché non venisse compromesso l'ordine dell'universo?


è da trent'anni che combatto questa battaglia,
eppure sono stato ordinato il 14 settembre, festa della Croce


Ultima modifica di don alberto il Gio 2 Ago 2012 - 18:32 - modificato 1 volta.

_________________
prima i postare non dimenticare mai la 
Prima legge del dibattito

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/
don alberto
don alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1644
Età : 71
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue7 / 707 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da don alberto Gio 2 Ago 2012 - 18:31

Paolo ha scritto:Caro Albe, ti stai sbagliando.
...anche se non sono di vera e alta cultura:
perché, con tutti questi capri, Paolo, nel punto cruciale del suo trattato, parla di Gesù come dell'hylasterion?
E, giusto per fare il pignolo, c'è chi attribuisce a Cristo il ruolo di capro espiatorio e a Barabba quello di emissario.
questo è un tipico mescolone di metodo storico critico e patristico.
(a volte lo faccio anch'io, ma prima avviso di non prendere sul serio il ragionamento, anche se la conclusione può essere corretta)

_________________
prima i postare non dimenticare mai la 
Prima legge del dibattito

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/
don alberto
don alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1644
Età : 71
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue7 / 707 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Paolo Gio 2 Ago 2012 - 18:36

don alberto ha scritto:

partendo dal fatto che senza sangue si muore

Prova a vivere senza ossa, cartilagine, linfa ......
don alberto ha scritto:
avevano dedotto che "nel sangue c'è la vita, quindi è qualcosa che appartiene di Dio":

Dal punto di vista biologico nel sangue c'è la stessa vita che in qualsiasi altro tessuto. E' formato da cellule ne più ne meno. Non vedo allora perchè la linfa o le ossa non appartengano a dio. Sono tessuti connettivi di seconda classe. Ma un linfoma non è molto meglio di una leucemia!!

don alberto ha scritto:
non si mangia (vedi macellazione rituale ebraica ed islamica, che vuole solo assicurarsi che non resti sangue nel cadavere) e si utilizza, come mezzo che Dio stesso ci dà, per i riti di Comunione e di Riappacificazione con Lui.

Ma tu un filettino al sangue non te lo sei mai fatto ???????

don alberto ha scritto:
(stesso discorso si potrebbe fare forse per il respiro//vita/spirito/Spirito Santo

Behh ti sei avvicinato. Le flatulenze le hanno lasciate al maligno! devil2

don alberto ha scritto:
per quanto ci riguarda è da 2000 anni che l'errore anatomico è cessato, i cattolici non usano più sangue, ma ricorrono alla favola del Pane e del Vino transustanziati

Si ma in tutti i discorsi non si sente che parlare di sangue!!!! Anche tu l'avrai citato mille volte. Sei peggio del presidente dell'AVIS!

Ma, come ben sai non è questo il punto. Il vero problema sono le assurdità che non sarebbero degne nemmeno di essere prese in considerazione in un ragionamento su basi logiche o filosofiche. Cose che sono a livello di favole ma di pessimo gusto e del tutto truculente. Di spirituale non c'è proprio nulla.


Ultima modifica di Paolo il Gio 2 Ago 2012 - 18:43 - modificato 1 volta.

_________________
La questione se  "Il mondo sia stato creato da Dio, il quale è sempre esistito" si semplifica in "Il mondo è sempre esistito". E' superfluo, e quindi, secondo il rasoio di Occam, sbagliato in senso metodologico, introdurre Dio per spiegare l'esistenza del mondo.

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem.(Ockham)
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da don alberto Gio 2 Ago 2012 - 18:39

Potrei citare anche il Fuglister: "Il senso salvifico della Pasqua" (un esame di tutti i riti di peshach, con sottolineatura di come siano pieni "di vita",
e tutta l'opera di François Xavier Durwell, che ha finalmente riscoperto che ciò che ci salva è la Risurrezione e non la morte.

e il buon Biffi: "Che Gesù sia morto NON è una buona notizia (=evangelo)"

_________________
prima i postare non dimenticare mai la 
Prima legge del dibattito

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/
don alberto
don alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1644
Età : 71
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue7 / 707 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da don alberto Gio 2 Ago 2012 - 18:43

Paolo ha scritto:Prova a vivere senza ossa, cartilagine, linfa ......
ma santo cielo, stiamo parlando di nozioni ""anatomiche"" di 4000 anni fa!

Ma tu un filettino al sangue non te lo sei mai fatto ???????
sì, ma la carne la preferisco ben cotta

Si ma in tutti i discorsi non si sente che parlare di sangue!!!! Anche tu l'avrai citato mille volte. Sei peggio del presidente dell'AVIS!
certo, chi è rimasto segnato dalle balle teologiche dell'ultimo millennio ne parla in un senso,
chi si è aggiornato (tornando alla scrittura) ne parla come di vita: "Ti ho dato il mio sangue", "essere fratelli di sangue", "donare il sangue/vita" ...


Ultima modifica di don alberto il Gio 2 Ago 2012 - 18:48 - modificato 1 volta.

_________________
prima i postare non dimenticare mai la 
Prima legge del dibattito

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/
don alberto
don alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1644
Età : 71
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Left_bar_bleue7 / 707 / 70Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Torna in alto Andare in basso

Descrizioni delle divinità - Pagina 7 Empty Re: Descrizioni delle divinità

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 7 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.