Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Gli Attributi della Comunicazione

+11
Johnny
Il Distruttore Hara
------rwed
loonar
Rasputin
mix
Sabre03
Avalon
anteo
Akka
SergioAD
15 partecipanti

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Empty Re: Gli Attributi della Comunicazione

Messaggio Da loonar Dom 22 Dic 2013 - 8:30

critica verso me stesso
puntualizzazione sul mio non essere capace di comunicare le emozioni positive ma solo quelle negative spesso nemmeno presenti
proposito di cambiamenti miei

(esercizio utile )

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Empty Re: Gli Attributi della Comunicazione

Messaggio Da mix Dom 22 Dic 2013 - 10:07

Lo stile dei post, [concisione, rapidità] VS [precisione,
comprensibilità],
l'impressione o meno di vivo interesse nel dialogo in corso,
gusti comunicativi diversi generazionali,
sono argomenti che richiedono una massa minima critica di parole, per quello che è la mia impostazione mentale ed i miei gusti personali.
Avviso ai naviganti:


Ultima modifica di mix il Dom 22 Dic 2013 - 10:08 - modificato 1 volta.
mix
mix
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6549
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.12

Torna in alto Andare in basso

Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Empty Re: Gli Attributi della Comunicazione

Messaggio Da mix Dom 22 Dic 2013 - 10:08

Ho sperimentato un numero sufficiente di malintesi (emotivamente, sentimentalmente, tragici) che mi hanno fatto mettere in primo piano l'attenzione ad essere compresi, da avere ben presente quando si trasmette comunicazione: dettagliare i concetti, non lasciare spazio alle ambiguità, operare scelte selettive tra ciò che si inserisce e ciò che si tralascia per ragioni di economia,
privilegiando l'attenzione verso chi riceve il messaggio piuttosto che quella su chi lo scrive.
Tutte cose che inevitabilmente richiedono risorse, spazio comunicativo, tempo da ambedue le parti comunicative, energie da investire.

È emotivamente importante la percezione dell'interesse nella comunicazione, l'interesse alla comprensione.
Una comunicazione sintetica piuttosto che invece *scarna* è privilegio di pochi iperdotati dalla natura, non è patrimonio comune e che si può dare per scontato.
Nella mia esperienza una trasmissione comunicante scritta sintetica è per il 90/95% delle persone fuori dalla propria portata. Quella come ricettori può essere un po' più estesa: 75/80%. (per quanto possano fuorviare i numeri: serve solo per dare sinteticamente l'idea, non è importante la precisione, in questo particolare caso).

Trasmettere e ricevere sono due funzioni distinte. Essere abili in una non garantisce l'abilità nell'altra.
Sono tutte opinioni su cui imposto il mio approccio.
Le forme comunicative, parlare VS scrivere, sono diverse.
Anche qui le abilità, gli skills, gli *attrezzi* sono diversi, ed anche qui essere abili in una specialità non garantisce molto in un altro.
Forse è diffusa la convinzione che l'esito del comunicare, per la normalità delle circostanze, è la comprensione, sia intellettuale che emotiva. Idea che può svilupparsi dall'esperienza personale iniziale, parlare in età infantile induce un salto intellettivo ed emozionale notevolissimo. Si è accolti nell'arena comunicativa in modo splendido, la nostra prima singola parola corretta trasmessa riceve un'accoglienza gratificantissima, dalle persone più importanti nella vita fino a quel momento, *di sempre*, in quell'istante.
I progressi successivi non sono (normalmente) meno gratificanti di riconoscimenti, incoraggiamenti e resa pratica: si ottiene molto da questa attività, man mano la si impara.
Questo lascia un'impronta positiva (normalmente) che ci fa associare comunicazione con successo, positività.
Ma le cose cambiano quando non siamo più nello status di individui *unici* da accudire.
E cambiano anche molto quando la comunicazione passa da quella naturale, parlata, a quella artificiale scritta.
Dove lo standard, secondo me, non è più la comprensione reciproca, ma il suo inverso. Scrivere è un'attività con un'efficenza estremamente inferiore del parlare.

Sono partito per restare in omogeneità con il post precedente, ma poi mi sono fatto trasportare dalle mie impostazioni viscerali. Anzi NO, ci ho ripensato: spezzo in due post successivi.
Dubito che questo discorso abbia un seguito, ma quando scrivo non ho grandi aspettative e quindi andrà bene in ogni caso.
mix
mix
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6549
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.12

Torna in alto Andare in basso

Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Empty Re: Gli Attributi della Comunicazione

Messaggio Da SergioAD Mer 25 Apr 2018 - 9:15

Ciao a tutti.

Sono entrato per questo saluto e per attingere (senza codici html) dal presente tema - in FB si moltiplicano gli analfabeti funzionali e gli effetti dunning-kruger - e bisogna dirglielo in modo che lo capiscano.

Grazie per avermi lasciato l'account accessibile, per prelevare cose utili e per salutarvi!

All is good!

SergioAD
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6863
SCALA DI DAWKINS :
Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.10

Torna in alto Andare in basso

Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Empty Re: Gli Attributi della Comunicazione

Messaggio Da Minsky Mer 25 Apr 2018 - 10:02

SergioAD ha scritto:Ciao a tutti.

Sono entrato per questo saluto e per attingere (senza codici html) dal presente tema - in FB si moltiplicano gli analfabeti funzionali e gli effetti dunning-kruger - e bisogna dirglielo in modo che lo capiscano.

Grazie per avermi lasciato l'account accessibile, per prelevare cose utili e per salutarvi!

All is good!
È una gioia vederti di nuovo qui. E scusami se mi viene da ridacchiare per la tua disperata impresa di educare i decerebrati che infestano fasciobook. Se c'è qualcuno che possa mai ottenere un risultato, quello sei tu, ma sono un po' scettico.

Sarai sempre benvenuto sul forum, e per qualunque cosa non esitare a chiedere, saremo lieti di poterti aiutare.

inchino

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25426
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Empty Re: Gli Attributi della Comunicazione

Messaggio Da SergioAD Mer 25 Apr 2018 - 10:29

Grazie!

Lo scetticismo forse è quello che spezza il dualismo tra pensieri in contrapposizione.

La mancanza di filtro può fare passare i pareri per conoscenza ma chi ha conoscenza può passare per essere autoreferenziale - allora forse attraverso la comunicazione specializzata si spera di selezionare gli interlocutori ma anche cui viene il sospetto Dunning-kruger.

Bisogna conoscersi prima, come nelle riunioni si fa il giro delle presentazioni ma così si perde l'esca pubblicitaria valida per ogni scambio in rete.

Risultato - è un gioco, un esercizio mentale.

SergioAD
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6863
SCALA DI DAWKINS :
Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.10

Torna in alto Andare in basso

Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Empty Re: Gli Attributi della Comunicazione

Messaggio Da marisella Gio 26 Apr 2018 - 20:14

mix ha scritto:Ho sperimentato un numero sufficiente di malintesi (emotivamente, sentimentalmente, tragici) che mi hanno fatto mettere in primo piano l'attenzione ad essere compresi, da avere ben presente quando si trasmette comunicazione: dettagliare i concetti, non lasciare spazio alle ambiguità, operare scelte selettive tra ciò che si inserisce e ciò che si tralascia per ragioni di economia,
privilegiando l'attenzione verso chi riceve il messaggio piuttosto che quella su chi lo scrive.
Tutte cose che inevitabilmente richiedono risorse, spazio comunicativo, tempo da ambedue le parti comunicative, energie da investire.

È emotivamente importante la percezione dell'interesse nella comunicazione, l'interesse alla comprensione.
Una comunicazione sintetica piuttosto che invece *scarna* è privilegio di pochi iperdotati dalla natura, non è patrimonio comune e che si può dare per scontato.
Nella mia esperienza una trasmissione comunicante scritta sintetica è per il 90/95% delle persone fuori dalla propria portata. Quella come ricettori può essere un po' più estesa: 75/80%. (per quanto possano fuorviare i numeri: serve solo per dare sinteticamente l'idea, non è importante la precisione, in questo particolare caso).

Trasmettere e ricevere sono due funzioni distinte. Essere abili in una non garantisce l'abilità nell'altra.
Sono tutte opinioni su cui imposto il mio approccio.
Le forme comunicative, parlare VS scrivere, sono diverse.
Anche qui le abilità, gli skills, gli *attrezzi* sono diversi, ed anche qui essere abili in una specialità non garantisce molto in un altro.
Forse è diffusa la convinzione che l'esito del comunicare, per la normalità delle circostanze, è la comprensione, sia intellettuale che emotiva. Idea che può svilupparsi dall'esperienza personale iniziale, parlare in età infantile induce un salto intellettivo ed emozionale notevolissimo. Si è accolti nell'arena comunicativa in modo splendido, la nostra prima singola parola corretta trasmessa riceve un'accoglienza gratificantissima, dalle persone più importanti nella vita fino a quel momento, *di sempre*, in quell'istante.
I progressi successivi non sono (normalmente) meno gratificanti di riconoscimenti, incoraggiamenti e resa pratica: si ottiene molto da questa attività, man mano la si impara.
Questo lascia un'impronta positiva (normalmente) che ci fa associare comunicazione con successo, positività.
Ma le cose cambiano quando non siamo più nello status di individui *unici* da accudire.
E cambiano anche molto quando la comunicazione passa da quella naturale, parlata, a quella artificiale scritta.
Dove lo standard, secondo me, non è più la comprensione reciproca, ma il suo inverso. Scrivere è un'attività con un'efficenza estremamente inferiore del parlare.

Sono partito per restare in omogeneità con il post precedente, ma poi mi sono fatto trasportare dalle mie impostazioni viscerali. Anzi NO, ci ho ripensato: spezzo in due post successivi.
Dubito che questo discorso abbia un seguito, ma quando scrivo non ho grandi aspettative e quindi andrà bene in ogni caso.
Peccato è un post del 2013, Mix è bravo, chissà dovìè finito, era Sergio AD che era ricomparso.
marisella
marisella
---------------------
---------------------

Maschio Numero di messaggi : 2467
Età : 42
Località : sasso marconi
Occupazione/Hobby : musica
SCALA DI DAWKINS :
Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.05.16

Torna in alto Andare in basso

Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Empty Re: Gli Attributi della Comunicazione

Messaggio Da chef75 Sab 12 Mag 2018 - 14:03

SergioAD ha scritto:Ciao a tutti.


Ciao Sergio, bentornato.

_________________
Quando la maggior parte di una società è stupida allora la prevalenza del cretino diventa dominante e inguaribile.
Carlo M. Cipolla

E>en
chef75
chef75
------------
------------

Maschio Numero di messaggi : 7878
Età : 47
Località : una cucina
Occupazione/Hobby : Casalinghe italiane.
SCALA DI DAWKINS :
Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 12.11.09

Torna in alto Andare in basso

Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Empty Re: Gli Attributi della Comunicazione

Messaggio Da SergioAD Sab 12 Mag 2018 - 17:35

O Chef! Bentrovato!

SergioAD
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6863
SCALA DI DAWKINS :
Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.10

Torna in alto Andare in basso

Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Empty Re: Gli Attributi della Comunicazione

Messaggio Da SergioAD Sab 12 Mag 2018 - 18:09

marisella ha scritto:
mix ha scritto:Ho sperimentato un numero sufficiente di malintesi (emotivamente, sentimentalmente, tragici) che mi hanno fatto mettere in primo piano l'attenzione ad essere compresi, da avere ben presente quando si trasmette comunicazione: dettagliare i concetti, non lasciare spazio alle ambiguità, operare scelte selettive tra ciò che si inserisce e ciò che si tralascia per ragioni di economia,
privilegiando l'attenzione verso chi riceve il messaggio piuttosto che quella su chi lo scrive.
Tutte cose che inevitabilmente richiedono risorse, spazio comunicativo, tempo da ambedue le parti comunicative, energie da investire.

È emotivamente importante la percezione dell'interesse nella comunicazione, l'interesse alla comprensione.
Una comunicazione sintetica piuttosto che invece *scarna* è privilegio di pochi iperdotati dalla natura, non è patrimonio comune e che si può dare per scontato.
Nella mia esperienza una trasmissione comunicante scritta sintetica è per il 90/95% delle persone fuori dalla propria portata. Quella come ricettori può essere un po' più estesa: 75/80%. (per quanto possano fuorviare i numeri: serve solo per dare sinteticamente l'idea, non è importante la precisione, in questo particolare caso).

Trasmettere e ricevere sono due funzioni distinte. Essere abili in una non garantisce l'abilità nell'altra.
Sono tutte opinioni su cui imposto il mio approccio.
Le forme comunicative, parlare VS scrivere, sono diverse.
Anche qui le abilità, gli skills, gli *attrezzi* sono diversi, ed anche qui essere abili in una specialità non garantisce molto in un altro.
Forse è diffusa la convinzione che l'esito del comunicare, per la normalità delle circostanze, è la comprensione, sia intellettuale che emotiva. Idea che può svilupparsi dall'esperienza personale iniziale, parlare in età infantile induce un salto intellettivo ed emozionale notevolissimo. Si è accolti nell'arena comunicativa in modo splendido, la nostra prima singola parola corretta trasmessa riceve un'accoglienza gratificantissima, dalle persone più importanti nella vita fino a quel momento, *di sempre*, in quell'istante.
I progressi successivi non sono (normalmente) meno gratificanti di riconoscimenti, incoraggiamenti e resa pratica: si ottiene molto da questa attività, man mano la si impara.
Questo lascia un'impronta positiva (normalmente) che ci fa associare comunicazione con successo, positività.
Ma le cose cambiano quando non siamo più nello status di individui *unici* da accudire.
E cambiano anche molto quando la comunicazione passa da quella naturale, parlata, a quella artificiale scritta.
Dove lo standard, secondo me, non è più la comprensione reciproca, ma il suo inverso. Scrivere è un'attività con un'efficenza estremamente inferiore del parlare.

Sono partito per restare in omogeneità con il post precedente, ma poi mi sono fatto trasportare dalle mie impostazioni viscerali. Anzi NO, ci ho ripensato: spezzo in due post successivi.
Dubito che questo discorso abbia un seguito, ma quando scrivo non ho grandi aspettative e quindi andrà bene in ogni caso.
Peccato è un post del 2013, Mix è bravo, chissà dov'è finito, era Sergio AD che era ricomparso.

Con Mix ci frequentiamo -

Qualche volta le persone usano ruoli suggeriti dagli avatar, pseudonimi, che la rete sfalsa e non li fa apparire come sono, effettivamente  Mix è davvero una brava persona - io invece sono proprio come appaio, anzi quando scherzo sembro un po' diverso e ma sono così anche nella realtà...

Marisella, rispetto la tua attenzione per Mix che è anche mia - però mi fai sentire un ectoplasma ricomparso -

Why you do this to me?


SergioAD
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6863
SCALA DI DAWKINS :
Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.10

Torna in alto Andare in basso

Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Empty Re: Gli Attributi della Comunicazione

Messaggio Da Minsky Lun 23 Dic 2019 - 16:28

Quando il politicamente corretto supera sé stesso.

Trans woman Debbie Hayton faces ban for transphobia

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 25426
Età : 68
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Empty Re: Gli Attributi della Comunicazione

Messaggio Da marisella Dom 29 Dic 2019 - 22:54

SergioAD ha scritto:
marisella ha scritto:
mix ha scritto:Ho sperimentato un numero sufficiente di malintesi (emotivamente, sentimentalmente, tragici) che mi hanno fatto mettere in primo piano l'attenzione ad essere compresi, da avere ben presente quando si trasmette comunicazione: dettagliare i concetti, non lasciare spazio alle ambiguità, operare scelte selettive tra ciò che si inserisce e ciò che si tralascia per ragioni di economia,
privilegiando l'attenzione verso chi riceve il messaggio piuttosto che quella su chi lo scrive.
Tutte cose che inevitabilmente richiedono risorse, spazio comunicativo, tempo da ambedue le parti comunicative, energie da investire.

È emotivamente importante la percezione dell'interesse nella comunicazione, l'interesse alla comprensione.
Una comunicazione sintetica piuttosto che invece *scarna* è privilegio di pochi iperdotati dalla natura, non è patrimonio comune e che si può dare per scontato.
Nella mia esperienza una trasmissione comunicante scritta sintetica è per il 90/95% delle persone fuori dalla propria portata. Quella come ricettori può essere un po' più estesa: 75/80%. (per quanto possano fuorviare i numeri: serve solo per dare sinteticamente l'idea, non è importante la precisione, in questo particolare caso).

Trasmettere e ricevere sono due funzioni distinte. Essere abili in una non garantisce l'abilità nell'altra.
Sono tutte opinioni su cui imposto il mio approccio.
Le forme comunicative, parlare VS scrivere, sono diverse.
Anche qui le abilità, gli skills, gli *attrezzi* sono diversi, ed anche qui essere abili in una specialità non garantisce molto in un altro.
Forse è diffusa la convinzione che l'esito del comunicare, per la normalità delle circostanze, è la comprensione, sia intellettuale che emotiva. Idea che può svilupparsi dall'esperienza personale iniziale, parlare in età infantile induce un salto intellettivo ed emozionale notevolissimo. Si è accolti nell'arena comunicativa in modo splendido, la nostra prima singola parola corretta trasmessa riceve un'accoglienza gratificantissima, dalle persone più importanti nella vita fino a quel momento, *di sempre*, in quell'istante.
I progressi successivi non sono (normalmente) meno gratificanti di riconoscimenti, incoraggiamenti e resa pratica: si ottiene molto da questa attività, man mano la si impara.
Questo lascia un'impronta positiva (normalmente) che ci fa associare comunicazione con successo, positività.
Ma le cose cambiano quando non siamo più nello status di individui *unici* da accudire.
E cambiano anche molto quando la comunicazione passa da quella naturale, parlata, a quella artificiale scritta.
Dove lo standard, secondo me, non è più la comprensione reciproca, ma il suo inverso. Scrivere è un'attività con un'efficenza estremamente inferiore del parlare.

Sono partito per restare in omogeneità con il post precedente, ma poi mi sono fatto trasportare dalle mie impostazioni viscerali. Anzi NO, ci ho ripensato: spezzo in due post successivi.
Dubito che questo discorso abbia un seguito, ma quando scrivo non ho grandi aspettative e quindi andrà bene in ogni caso.
Peccato è un post del 2013, Mix è bravo, chissà dov'è finito, era Sergio AD che era ricomparso.

Con Mix ci frequentiamo -

Qualche volta le persone usano ruoli suggeriti dagli avatar, pseudonimi, che la rete sfalsa e non li fa apparire come sono, effettivamente  Mix è davvero una brava persona - io invece sono proprio come appaio, anzi quando scherzo sembro un po' diverso e ma sono così anche nella realtà...

Marisella, rispetto la tua attenzione per Mix che è anche mia - però mi fai sentire un ectoplasma ricomparso -

Why you do this to me?

@ Sergio AD.

Ma quale ectoplasma ricomparso, dai, tu dicesti mesi fa che non volevi discorrere con me non so per quale motivo, che ho subito scordato, forse un tuo capriccio, ma io mica mi voglio imporre per forza, comunque visto che siamo a fine anno, ti porgo tanti auguri per un felice Anno 2020. E divertiti al veglione, mi raccomando, salta e balla...semel in anno...
marisella
marisella
---------------------
---------------------

Maschio Numero di messaggi : 2467
Età : 42
Località : sasso marconi
Occupazione/Hobby : musica
SCALA DI DAWKINS :
Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.05.16

Torna in alto Andare in basso

Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Empty Re: Gli Attributi della Comunicazione

Messaggio Da SergioAD Lun 30 Dic 2019 - 21:48

Ricambio calorosamente gli auguri festivi.

Per quello che dici sulla scelta di non parlarti - non è il mio stile a meno che non vi sia stata una violazione palese (cosa che tu non fai) - quando riduco le mie frequentazioni è proprio per il comportamento dei miei interlocutori (succede di rado) - io non sono tanto importante da chiederti di dimostrarlo anche perché non te lo ricordi.

Ma se fosse (cosa che il mio cervello rifiuta) ebbene ti chiedo scusa e lo dico molto seriamente - Marisella, perdonami per averti detto che non volevo discorrere con te.

SergioAD
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6863
SCALA DI DAWKINS :
Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.10

Torna in alto Andare in basso

Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Empty Re: Gli Attributi della Comunicazione

Messaggio Da marisella Mer 1 Gen 2020 - 2:17

SergioAD ha scritto:Ricambio calorosamente gli auguri festivi.

Per quello che dici sulla scelta di non parlarti - non è il mio stile a meno che non vi sia stata una violazione palese (cosa che tu non fai) - quando riduco le mie frequentazioni è proprio per il comportamento dei miei interlocutori (succede di rado) - io non sono tanto importante da chiederti di dimostrarlo anche perché non te lo ricordi.

Ma se fosse (cosa che il mio cervello rifiuta) ebbene ti chiedo scusa e lo dico molto seriamente - Marisella, perdonami per averti detto che non volevo discorrere con te.
Caro Sergio AD,
ma certo che ti perdono, e ti auguro un Buon 2020. flower
marisella
marisella
---------------------
---------------------

Maschio Numero di messaggi : 2467
Età : 42
Località : sasso marconi
Occupazione/Hobby : musica
SCALA DI DAWKINS :
Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.05.16

Torna in alto Andare in basso

Gli Attributi della Comunicazione - Pagina 2 Empty Re: Gli Attributi della Comunicazione

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.