Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

I limiti del multiculturalismo.

+19
silvio
Ludwig von Drake
Derry
lupetta
Lyallii
delfi68
alec
nellolo
Paolo
airava
*Valerio*
Bluntman
davide
teto
Sally
Rasputin
Minsky
Tomhet
loonar
23 partecipanti

Pagina 13 di 15 Precedente  1 ... 8 ... 12, 13, 14, 15  Successivo

Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Lyallii Lun 23 Set - 18:25

Però.. Basta farsi un giro nei forum islamici per sapere che le donne son le prime che vogliono mettere il burqua o il velo, conosco pure una signora che lo ha messo a 40 anni e suo marito non voleva assolutamente...
Nonostante questo son daccordo con la legge, il massimo sarebbe che riuscissero a capire e cambiare senza queste leggi.

_________________
Il mio amante virtuale è un paperotto iperglutinico!

E il mio zito virtuale è fuxino!!
Lyallii
Lyallii
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 4699
Età : 37
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue0 / 700 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.02.13

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da delfi68 Lun 23 Set - 18:36

Se io educassi mia figlia a VOLERE il burqa, Lei da grande  combatterebbe per il Burqa!

Il punto è: perchè dovrei educare mia figlia a mettere il burqa?

Io non la educo ad accettare le botte, perchè non voglio che suo marito la picchi.
Io non la educo a credere perchè voglio che nessuno possa usarla a fare e dire ciò che lei non farebbe e non direbbe.

Io non la educo al Burqa perchè lei deve essere fiera di se stessa, del suo viso e del suo corpo, di cui è l'unica padrona.

La prima violenza alle donne in Burqa risale alla loro infanzia e prosegue per tutto il resto della loro vita.

Quelli che dicono che sono le donne a volerlo, sono gli stessi che glielo impongono e che le obbligano a credere di volere il burqa. Queste sono donne già spacciate, io penso alle loro bambine di oggi, devono vedere e sentire che c'è un umanità che ritiene che non debbano coprirsi, essere sottomesse e che possono essere libere di pensare, dire e agire.

..queste forse un domani, non direbbero più che il Burqa lo vogliono..

Il volere per se stesse è figlio della libertà, che siano libere, e poi scelgano il burqa! ..vediamo quante, con un educazione civica, colta e laica, si metteranno il Burqa..
delfi68
delfi68
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11241
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue0 / 700 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.10.09

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da *Valerio* Lun 23 Set - 19:22

Da una società spiccatamente maschilista in cui non vi è parità, il risultato è quello di avere donne che per cultura, tradizione e religione vedranno di buon occhio anche uno strumento creato apposta nella notte dei tempi per sottometterle.
E quel genere di educazione inculcata fin da bambina sarà quel filtro che le impedirà successivamente di riconoscerlo per ciò che è in realtà.
Purtroppo continueranno ancora a lungo a partorire e a tramandare questa merda.

_________________
La vita è incontrarsi e illuminare il buio
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Bs19011

*Valerio*
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6928
Età : 48
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Lyallii Mar 24 Set - 13:05

Eh ma io la vedo come te Delfi, ma questa donna che ha deciso spontaneamente di metter il velo la conosco bene ( magari è l unica al mondo ma mi va di dirlo ).
Lei e suo marito ( dottore ) vivono in una bellissima villa, hanno tre bambini con tanto di tata e cuoca e golf e lei è sempre stata liberissima, quando decise di mettersi il velo suo marito cercò invano di dissuaderla, dicendole che i figli non erano abituati a vederla così, che forse avrebbero sentito le critiche dei compagnetti, che non avrebbe piu potuto stringere la mano agli uomini ( cosa che alle cene con colleghi e amici lo avrebbe messo in imbarazzo ), poi le disse pure che aveva dei capelli così belli che era piuttosto un peccato coprirli che scoprirli...
Cercò di convincerla in tutti i modi a non farlo, anche perchè ( questo lo raccontava mia mamma, è un amica sua questa signora ) dopo aver messo il velo - non so perchè - avrebbe dovuto, da quel momento, uscire con braccia e gambe sempre coperte, anche d estate e non pulirsi piu con la carta igienica, smettere di bere alcolici e fumare, insomma... Il marito andò pure da mia zia ( la migliore amica di questa signora ) chiedendole di farle cambiare idea ma niente, una mattina questa dice che ' si sente pronta, che deve farlo assolutamente' e si mette il velo e da quel momento è cambiata, il velo non è solo il velo ma anche altro...
Per dirti che ha negato di stringere la mano a mio marito dopo che aveva messo il velo da poco...
E fu una delle ultime volte in cui si siamo viste perchè mio marito è meno tollerante di me su queste cose.

Certo che avesse avuto una cultura laica, sarebbe stato diverso ma parlo di una donna colta ricca emancipata che ha scelto il velo.
Io questo lo racconto giusto per dire che non sempre e cmq è colpa Dell uomo, sua figlia se metterà il velo sarà di sicuro per l esempio dato dalla madre oltre che dall educazione religiosa di entrambi i genitori che a quanto so, non permetterebbero mai che la bimba un domani si sposasse con un non musulmano.

Ma ripeto, la legge è giusta per me.

_________________
Il mio amante virtuale è un paperotto iperglutinico!

E il mio zito virtuale è fuxino!!
Lyallii
Lyallii
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 4699
Età : 37
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue0 / 700 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.02.13

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da lupetta Mar 24 Set - 15:33

io sono stata educata da una donna cattolica maschilista.e per caso non ho avuto partner violenti, altrimenti mi sarei presa le botte in silenzio.
pensavo veramente di essere inferiore al maschio, di doverlo servire, e di dovermi vestire in un certo modo per non provocarlo. e non mi piacevano le donne emancipate, probabilmente avrei educato anche mia figlia in tal senso.

_________________
Lei mi sta minacciando a me?
lupetta
lupetta
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 9612
Età : 46
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 11.11.10

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Derry Lun 30 Set - 18:29

Il rapporto tra il mio essere ateo a la religione islamica è decisamente assai poco "amichevole". E' vero che le religioni sono tutte inventate dall'uomo, ma è altrettanto vero che non tutte le religioni sono uguali. Vogliamo, ad esempio, mettere a confronto il buddismo e l'Islam? O il giudaismo e la Wicca? Ci sono religioni con cui, almeno da parte mia, ogni confronto è impossibile anche se bisogna ammettere che anche all'interno delle religioni per me più detestabili, come l'Islam ci sono comunque correnti più tolleranti (come il sufismo ad esempio). Tornando al tema del multiculturalismo, nessun problema con nessuno, grossissimi problemi invece con i musulmani, inutile nascondersi dietro il politically correct, spesso, soprattutto in questa occasione, decisamente peloso. I musulmani sono un pericolo, soprattutto per noi atei.
Derry
Derry
------------
------------

Maschio Numero di messaggi : 17
Età : 66
Località : Lecco
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue0 / 700 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.09.13

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Ludwig von Drake Lun 30 Set - 19:05

Avevo scritto tempo fa un pezzettino in risposta a questo articolo:

http://www.magna-carta.it/content/fine-del-multiculti-e-nuovo-paradigma-della-cittadinanza

Ho pensato potesse essere in topic, quindi copio e incollo:

[...] 
Voglio, innanzitutto, riportare le parole di Franco Ferrarotti: il multiculturalismo è "la premessa per la convivenza e il dialogo in una società multietnica (...) il riconoscimento teorico e pratico, che oltre alla propria cultura, possono esservi altre culture, dotate di pari valore umano, se pure a uno stadio meno avanzato di sviluppo tecnico, ossia altre forme di consapevolezza, altri complessi di esperienze umane condivise e convissute. Non si può pretendere di comunicare con ciò che si nega".
 
[...] spesso accade, [che si faccia] confusione tra multi-culturalismo e bi-culturalismo occidentale-musulmano, difatti i due maggiori esempi di fatti sono quelli di van Gogh e del famigerato 11 settembre (entrambi apparenti scontri occidente - Islam); inoltre, la testimonianza con maggior peso riportata è quella di Wilders, famoso per essere un anti-islamico.
 
[...] io credo che, piuttosto che parlare di un fallimento del multi-culturalismo si debba parlare di un approccio sbagliato allo stesso. Bisognerebbe capire perché gli immigrati hanno difficoltà ad imparare la lingua, se questa difficoltà è causata da una loro volontà o da una mancanza di possibilità. In pratica, prima di dire che il multi-culturalismo è fallito, perché non si prova a porsi la domanda: ci abbiamo davvero provato?
 
Sottolineo, prima di concludere, che l'individuazione univoca di un problema per tutta l'Europa è una pia speranza che condividono in molti. Per alcuni atei il problema del mondo sono le religioni, per la Chiesa il problema è che non ci sono abbastanza cristiani, per gli islamofobi è l'Islam, per i leghisti sono gli immigrati e i terroni e così via.

 

Francamente, l'Europa ha micro e macro problemi molto particolari, la questione Islam è da analizzare con attenzione e non con slogan faciloni che confondono la mancata integrazione dei musulmani con un presunto ("evidente a tutti") fallimento del multi-culturalismo.

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue0 / 700 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Derry Lun 30 Set - 20:00

Secondo me, pur non volendo scadere in un becero anti-islamismo, si commette un errore semantico quando si accumuna un multiculturalismo sui generis con il problema della convivenza con i musulmani. Sono purtroppo due cose diverse, come ho cercato di spiegare nel mio post precedente vedo molto facile una convivenza tra un ateo e un buddista o un wiccano, molto più problematica la convivenza tra un ateo e un musulmano. Mi sembra che abbiamo esempi sotto gli occhi tutti i giorni. Non posso negare che il mio discorso possa non essere corretto, ma l'esperienza, cioè il guardare il reale per quello che è, mi porta a queste conclusioni.
Quindi non un fallimento del multiculturalismo sui generis ma un fallimento (e non può essere altrimenti) tra l'Islam e "gli altri".
Derry
Derry
------------
------------

Maschio Numero di messaggi : 17
Età : 66
Località : Lecco
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue0 / 700 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.09.13

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Minsky Lun 30 Set - 20:15

Derry ha scritto:...
Quindi non un fallimento del multiculturalismo sui generis ma un fallimento (e non può essere altrimenti) tra l'Islam e "gli altri".
quoto..

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 24009
Età : 67
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Ludwig von Drake Lun 30 Set - 20:36

Derry ha scritto:Secondo me, pur non volendo scadere in un becero anti-islamismo, si commette un errore semantico quando si accumuna un multiculturalismo sui generis con il problema della convivenza con i musulmani. [...] Mi sembra che abbiamo esempi sotto gli occhi tutti i giorni. Non posso negare che il mio discorso possa non essere corretto, ma l'esperienza, cioè il guardare il reale per quello che è, mi porta a queste conclusioni.
Quindi non un fallimento del multiculturalismo sui generis ma un fallimento (e non può essere altrimenti) tra l'Islam e "gli altri".
Ciao Derry, posso chiederti quanti musulmani conosci per parlare di esempi che hai sotto gli occhi tutti i giorni?

Io convivo tutti i giorni con diversi musulmani in un paese a maggioranza islamica e ci convivo benissimo.

Parlo con i miei amici musulmani e crediamo che questa percezione occidentale dell'impossibilita' di convivenza sia data dal fatto che i musulmani che ci ritroviamo in Europa siano perlopiù persone di una bassa fascia sociale, disposti a tutto anche a causa delle condizioni in cui si trovano. Un po' come accadeva con gli italiani che crearono la mafia in America, il che non rende problematica la coabitazione tra gli italiani e gli altri.

Sei mai stato a contatto (contatto vero) con qualche musulmano?

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue0 / 700 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da silvio Lun 30 Set - 20:50

Io lavoro con lavoratori marocchini ed egiziani, devo dire che hanno gli stessi problemi di tutti, cercano di guadagnarsi il pane.

_________________
dando venghi ? cosa ? Da Rebbibbia ? Da Reggina Celi ? No da Roma. Allora Venghi dalla Libertà !
silvio
silvio
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4404
Età : 61
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.11.09

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Rasputin Mar 1 Ott - 3:58

silvio ha scritto:Io lavoro con lavoratori marocchini ed egiziani, devo dire che hanno gli stessi problemi di tutti, cercano di guadagnarsi il pane.
Ne hanno anche altri, e seri. Io ne vedo spesso in palestra e in piscina, si fanno la doccia (Quando se la fanno) con le mutande addosso perché hanno brasato loro il cervello fin da piccoli.

_________________
O.K.
Just a little pin prick
There'll be no more aaaaaaaah!
But you may feel a little sick

Can you stand up?
I do believe it's working, good
That'll keep you going through the show
Come on, it's time to go

...Billy Porter, you never told me that I needed a gun
Billy Porter, when you wrote me you said that this place is fun...

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Merini10



BRENTON TARRANT FOR PRESIDENT
Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 57972
Età : 60
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia attiva, agnosticomachia
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Ludwig von Drake Mar 1 Ott - 4:17

Rasputin ha scritto:
silvio ha scritto:Io lavoro con lavoratori marocchini ed egiziani, devo dire che hanno gli stessi problemi di tutti, cercano di guadagnarsi il pane.
Ne hanno anche altri, e seri. Io ne vedo spesso in palestra e in piscina, si fanno la doccia (Quando se la fanno) con le mutande addosso perché hanno brasato loro il cervello fin da piccoli.
Conosco un paio di ragazzi in palestra che fanno la doccia con indosso le mutande. Uno credo sia cristiano, l'altro spiritualmente incerto... non credo abbiano il cervello brasato, anche se la cosa mi fa sorridere.

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue0 / 700 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Minsky Mar 1 Ott - 7:17

Ludwig von Drake ha scritto:... non credo abbiano il cervello brasato, anche se la cosa mi fa sorridere.
Quelli che vede Rasp, in mutande perché si sono occidentalizzati. Io li ho visti tenersi su i pantaloni nella doccia, in Islamia.

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 24009
Età : 67
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Ludwig von Drake Mar 1 Ott - 7:36

Minsky ha scritto:
Ludwig von Drake ha scritto:Conosco un paio di ragazzi in palestra che fanno la doccia con indosso le mutande. Uno credo sia cristiano, l'altro spiritualmente incerto... non credo abbiano il cervello brasato, anche se la cosa mi fa sorridere.
Quelli che vede Rasp, in mutande perché si sono occidentalizzati. Io li ho visti tenersi su i pantaloni nella doccia, in Islamia.
Islamia? E' una nuova nazione? wink.. 

In genere, nei paesi islamici, gli uomini la doccia la fanno a casa, perché ritengono che esporre le proprie nudità a un altro uomo sarebbe harām.

Altri, invece, cercano semplicemente di spogliarsi quando sono sotto la doccia e preferibilmente dietro la tendina (no stanzoni doccia), in quanto per lavarsi bene sarebbe necessario fare la doccia con l'awrah scoperta e in questo modo sono comunque "soli".

Il comportamento mi sembra simile a quello di almeno un paio di italiani che conosco (e lo fanno per impostazioni mentali che prescindono dalla religione) e diversi che non conosco.

Insomma, stabilire che chi si vergogna di stare (o non vuole stare per motivi etico-religiosi) nudo in uno stanzone doccia di fronte ad altri abbia necessariamente il cervello brasato (magari aggiungendo "dalla religione"), continua a sembrarmi fuori luogo.

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue0 / 700 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Ospite Mar 1 Ott - 8:00

Ludwig von Drake ha scritto:Insomma, stabilire che chi si vergogna di stare (o non vuole stare per motivi etico-religiosi) nudo in uno stanzone doccia di fronte ad altri abbia necessariamente il cervello brasato (magari aggiungendo "dalla religione"), continua a sembrarmi fuori luogo.
quoto.. 

Io la doccia la faccio a casa. No, non sono musulmano. lookaround

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Avalon Mar 1 Ott - 8:36

delfi68 ha scritto:Se io educassi mia figlia a VOLERE il burqa, Lei da grande  combatterebbe per il Burqa!

Il punto è: perchè dovrei educare mia figlia a mettere il burqa?

Io non la educo ad accettare le botte, perchè non voglio che suo marito la picchi.
Io non la educo a credere perchè voglio che nessuno possa usarla a fare e dire ciò che lei non farebbe e non direbbe.

Io non la educo al Burqa perchè lei deve essere fiera di se stessa, del suo viso e del suo corpo, di cui è l'unica padrona.

La prima violenza alle donne in Burqa risale alla loro infanzia e prosegue per tutto il resto della loro vita.

Quelli che dicono che sono le donne a volerlo, sono gli stessi che glielo impongono e che le obbligano a credere di volere il burqa. Queste sono donne già spacciate, io penso alle loro bambine di oggi, devono vedere e sentire che c'è un umanità che ritiene che non debbano coprirsi, essere sottomesse e che possono essere libere di pensare, dire e agire.

..queste forse un domani, non direbbero più che il Burqa lo vogliono..

Il volere per se stesse è figlio della libertà, che siano libere, e poi scelgano il burqa! ..vediamo quante, con un educazione civica, colta e laica, si metteranno il Burqa..
Delfi... "Io non la educo ad accettare le botte, perchè non voglio che suo marito la picchi.
Io non la educo a credere perchè voglio che nessuno possa usarla a fare e dire ciò che lei non farebbe e non direbbe.
"

Avalon
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 7602
Età : 47
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Minsky Mar 1 Ott - 8:55

Ludwig von Drake ha scritto:Islamia? E' una nuova nazione? wink.. 
Qualcuno vorrebbe che lo fosse... :si si: 

Ludwig von Drake ha scritto:
In genere, nei paesi islamici, gli uomini la doccia la fanno a casa, perché ritengono che esporre le proprie nudità a un altro uomo sarebbe harām.
Appunto, stronzate religiose. diffidente 

Ludwig von Drake ha scritto:
Altri, invece, cercano semplicemente di spogliarsi quando sono sotto la doccia e preferibilmente dietro la tendina (no stanzoni doccia), in quanto per lavarsi bene sarebbe necessario fare la doccia con l'awrah scoperta e in questo modo sono comunque "soli".
Cazzate, hanno anche una gran paura di doversi chinare a raccogliere la saponetta... mgreen 

Ludwig von Drake ha scritto:
Il comportamento mi sembra simile a quello di almeno un paio di italiani che conosco (e lo fanno per impostazioni mentali che prescindono dalla religione) e diversi che non conosco.
Anche loro, forse sono timorosi di esporre le chiappette burrose? moon 

Ludwig von Drake ha scritto:Insomma, stabilire che chi si vergogna di stare (o non vuole stare per motivi etico-religiosi) nudo in uno stanzone doccia di fronte ad altri abbia necessariamente il cervello brasato (magari aggiungendo "dalla religione"), continua a sembrarmi fuori luogo.
Chi si vergogna di mostrare il bigolo per motivi religiosi ha il cervello brasato dalla religione. Questo è il predicato, non altro. Ciò che inferisci tu distorcendo il discorso non c'entra.

_________________
Dai un pesce ad un uomo
e mangerà per un giorno.
Insegna ad un uomo a pescare
e mangerà per tutta la vita.
Dai la religione ad un uomo
e morirà pregando per un pesce.
Minsky
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 24009
Età : 67
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da loonar Mar 1 Ott - 14:12

Derry ha scritto:Il rapporto tra il mio essere ateo a la religione islamica è decisamente assai poco "amichevole". E' vero che le religioni sono tutte inventate dall'uomo, ma è altrettanto vero che non tutte le religioni sono uguali. Vogliamo, ad esempio, mettere a confronto il buddismo e l'Islam? O il giudaismo e la Wicca? Ci sono religioni con cui, almeno da parte mia, ogni confronto è impossibile anche se bisogna ammettere che anche all'interno delle religioni per me più detestabili, come l'Islam ci sono comunque correnti più tolleranti (come il sufismo ad esempio). Tornando al tema del multiculturalismo, nessun problema con nessuno, grossissimi problemi invece con i musulmani, inutile nascondersi dietro il politically correct, spesso, soprattutto in questa occasione, decisamente peloso. I musulmani sono un pericolo, soprattutto per noi atei.
quoto..  a randa!

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Ludwig von Drake Mar 1 Ott - 14:32

Io non distorco alcun discorso. Non esiste una nazione chiamata Islamia e chi non si fa la doccia in pubblico, perché si vergogna o perché è convinto che sia una cosa eticamente sbagliata, non ha la testa necessariamente brasata, per me. saluto... 


Ripeto, io convivo con musulmani quotidianamente e confermo che sono persone esattamente come noi (anzi, i miei colleghi qui sono delle persone stupende e superiori alla media degli occidentali che ho conosciuto e vorrei farveli conoscere per farvi rendere conto di cosa sia Islam).

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue0 / 700 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Tomhet Mar 1 Ott - 14:39

Una persona può cascare da un palazzo per diversi motivi: perché gli si rompe il ciglio dove è appoggiato o perché pensa di poter volare dopo che ha parlato con la sua divinità di riferimento.
Stessa cosa ma non mi pare che il cervello del secondo stia tanto a posto.

Tomhet
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2659
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue0 / 700 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.08.11

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Ludwig von Drake Mar 1 Ott - 15:10

Tomhet ha scritto:Una persona può cascare da un palazzo per diversi motivi: perché gli si rompe il ciglio dove è appoggiato o perché pensa di poter volare dopo che ha parlato con la sua divinità di riferimento.
Stessa cosa ma non mi pare che il cervello del secondo stia tanto a posto.
Caro Tomhet, il tuo discorso é interessante e ti faccio i complimenti per il sagace paragone. Vorrei ragionarci un po’ insieme a te, se ti va.
Iniziamo col dire che abbiamo anche un’altra categoria, che si butta perché non sopporta più il mondo e questi vengono solitamente definiti pazzi dalla società [incipit inutile: in fondo “it takes a fool to remain sane”].
Come dicevo, tu fai una reductio che mi piace, giungendo all’uomo che parla con Dio e si butta dal balcone. È simile a quella che feci io parlando di Abramo disposto ad uccidere il figlio per il signore.
Io credo, però, che il tuo esempio non regga fino in fondo, e cerco di mostrarti il mio dubbio mettendo in elenco i due fatti:
a.    Occidentale che in palestra volontariamente non si spoglia sotto la doccia per vergogna – musulmano che volontariamente non si spoglia sotto la doccia perché crede che sia eticamente sbagliato.
b.    Persona che involontariamente casca da un palazzo – persona che si butta dal palazzo perché crede che il proprio Dio voglia così.
Ora, penso che l’argomento suicidio imponga un coinvolgimento emotivo in chi ragiona su questi fatti che rischia di intorpidire le acque di un ragionamento logico.
Evitando per un momento i comportamenti ritenuti non etici da noi, io sono del parere che le persone che abbiano determinate “fisime”, siano esse dovute alla propria esperienza, agli insegnamenti rigorosi, al background sociale, culturale e/o religioso, non siano necessariamente persone col cervello bruciato o mentalmente insane.
Andando sui comportamenti che, invece, si ritengono non etici, mi viene da chiedermi per quale motivo si ritenesse che la donna fosse inferiore in Italia qualche decennio fa. Era perché c’era scritto nella Bibbia? O, piuttosto, il testo veniva considerato in quel punto solo perché tornava comodo alla società? Dov’era, in sintesi, quel corto circuito che concedeva di considerare lecita una cosa tanto sbagliata? Nella mente del singolo o nella prassi sociale?

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue0 / 700 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Tomhet Mar 1 Ott - 15:28

Ludwig von Drake ha scritto:
Tomhet ha scritto:Una persona può cascare da un palazzo per diversi motivi: perché gli si rompe il ciglio dove è appoggiato o perché pensa di poter volare dopo che ha parlato con la sua divinità di riferimento.
Stessa cosa ma non mi pare che il cervello del secondo stia tanto a posto.
...
Io credo, però, che il tuo esempio non regga fino in fondo, e cerco di mostrarti il mio dubbio mettendo in elenco i due fatti:
a.    Occidentale che in palestra volontariamente non si spoglia sotto la doccia per vergogna – musulmano che volontariamente non si spoglia sotto la doccia perché crede che sia eticamente sbagliato.
b.    Persona che involontariamente casca da un palazzo – persona che si butta dal palazzo perché crede che il proprio Dio voglia così.
Ora, penso che l’argomento suicidio imponga un coinvolgimento emotivo in chi ragiona su questi fatti che rischia di intorpidire le acque di un ragionamento logico.
Evitando per un momento i comportamenti ritenuti non etici da noi, io sono del parere che le persone che abbiano determinate “fisime”, siano esse dovute alla propria esperienza, agli insegnamenti rigorosi, al background sociale, culturale e/o religioso, non siano necessariamente persone col cervello bruciato o mentalmente insane.
Andando sui comportamenti che, invece, si ritengono non etici, mi viene da chiedermi per quale motivo si ritenesse che la donna fosse inferiore in Italia qualche decennio fa. Era perché c’era scritto nella Bibbia? O, piuttosto, il testo veniva considerato in quel punto solo perché tornava comodo alla società? Dov’era, in sintesi, quel corto circuito che concedeva di considerare lecita una cosa tanto sbagliata? Nella mente del singolo o nella prassi sociale?[/font]
[font=Verdana, sans-serif]
Sul clinico non penso ci sia bisogno di sbilanciarci, è solo una questione di un pochetto di sano pragmatismo.
Per ogni comportamento si può fare un discorso del genere, senza mai poter parlare di cosa va bene e cosa non va bene, proprio perché cos'è il giusto o sbagliato se non una questione storico/sociale?
Allo stesso tempo, esattamente perché riconosco quest'ultima cosa, dalla relatività di queste parole, scelgo, senza forzatura "universale" alcuna, quali comportamenti siano più o meno strani o bizzarri al punto da invocare un cervello non perfettamente funzionante.
Ora, pragmaticamente, nel 2013 con tutto quello che abbiamo dietro, una persona che tiene le mutande in doccia perché timida(la timidezza non è una cosa che controlli, non è una patologia ma per molti individui è invalidante) e una persona che tiene le mutande in doccia perché altrimenti il suo di si incazza, non li metterei sullo stesso piano.
Come ho detto prima, senza pretesa alcuna di universalità, prendila come una frase così, di circostanza, come spinta verso il cambiamento, piuttosto che all'appiattimento di tutte le differenze, non so se mi spiego.

Proprio la mia accettazione del relativismo mi costringe a pensarla così, perché altrimenti non potrei partecipare ad alcun discorso che riguarda la morale, ecc...
Scelgo una parte, senza considerare la mia scelta necessariamente migliore a livello universale.

Per quanto riguarda la condizione della donna in passato, anche lì c'è tutto un miscuglio di ragioni sociali e religiose, ma in quel caso il cortocircuito penso sia stato molto più sociale e di "abitudine" piuttosto che religioso, semplicemente perché non ritengo che la religiosità in italia qualche decennio fa fosse paragonabile anche solo lontanamente alla religiosità di un musulmano medio, che mette la religione ad un piano molto più alto del consenso comune.

Tomhet
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2659
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue0 / 700 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.08.11

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Ludwig von Drake Mar 1 Ott - 15:42

Una spennellata ci sta tutta, con una sola precisazione: quando dici 2013 intendi il nostro 2013 o il loro (sono certo che non c'e' bisogno che ti sottolinei gli elementi impliciti di questa domanda)? ok 

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue0 / 700 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Tomhet Mar 1 Ott - 15:55

Ludwig von Drake ha scritto:Una spennellata ci sta tutta, con una sola precisazione: quando dici 2013 intendi il nostro 2013 o il loro (sono certo che non c'e' bisogno che ti sottolinei gli elementi impliciti di questa domanda)? ok 
Nostro naturalmente, di certo ci saranno parecchi musulmani che nel loro anno corrente(non ricordo se usano anche loro il calendario gregoriano) penseranno "com'è possibile che questi nell'anno abcd non vedono come fare X sia antiY?" inchino

Tomhet
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2659
SCALA DI DAWKINS :
I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Left_bar_bleue0 / 700 / 70I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.08.11

Torna in alto Andare in basso

I limiti del multiculturalismo. - Pagina 13 Empty Re: I limiti del multiculturalismo.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 13 di 15 Precedente  1 ... 8 ... 12, 13, 14, 15  Successivo

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.