Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Gli Statali sono troppi?

+18
Akka
gedeone
SergioAD
mecca domenico
delfi68
alec
silvio
*Valerio*
don alberto
maxsar
airava
loonar
davide
Rasputin
nellolo
Andrea apateista
paolo1951
holubice
22 partecipanti

Pagina 2 di 20 Precedente  1, 2, 3 ... 11 ... 20  Successivo

Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da paolo1951 Sab 31 Dic - 9:37

holubice ha scritto:

Questa dotta escursione storico/politica/economica è molto interessate.

Però, c'è un però....

Sul mio ultimo modello 730, in fondo, alla voce imponibile IRPEF totale c'è scritto... aspetta un attimo che guardo nella credenza... ecco, ho trovato:

31.385 euro

Con la stessa precisione e solerzia ragionieristica di poco fa potresti (per cortesia) scodellarci anche questo dato?

...


...


...


...


...


... qualcosa mi dice che ci sarà un'aqquattamento , uguale e contrario, rispetto a quello di Nello...




Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Reading

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Looksmiley
Holu... perché mai dovrei acquattarmi?
Vuoi sapere il dato del mio 730? ... semplicissimo non esiste il mio 730!!! L'imprenditore individuale o il socio di una società di persone non possono per legge fare il 730 ma l'UNICO... che è cosa ben diversa!
Supponendo che tu non sia un pubblico dipendente... tu certo non rientri nel caso che prima prospettavo cioè quello di coloro per i quali il prelievo Irper è solo una mera finzione contabile.... però qualcosina ci sarebbe da dire (e la dirò) anche al tuo riguardo!

Come i più, anche tu parti dall'assioma del tutto falso che le imposte almeno formalmente siano uguali per tutti, e soprattutto che gli imponibili fiscali dei diversi "contribuenti" siano dati omogenei e quindi confrontabili.
Qui il discorso non sarebbe solo lungo ma... lunghissimo, in estrema sintesi diciamo che abbiamo almeno 4 ... cioè 6 categorie possibili:
A) pubblici dipendenti
B) dipendenti privati
C) titolari di redditi di lavoro autonomo
D) titolari di redditi di impresa o partecipazione in società di persone
E) percettori di redditi di capitale
F) percettori di redditi esenti o semi-esenti da imposte o comunque la cui base imponibile non ha nulla a che vedere con i redditi reali percepiti né con l'utile conseguito...
Se la cosa interessa non ho nulla in contrario ad aprire su topic su tutto questo...

Qui io sono insorto (e mi scuso con nellolo non per la sostanza di ciò che ho detto... ma solo per il modo un po' maleducato in cui l'ho fatto) quando ho letto quella che ribadisco essere una scemenza colossale:
i dipendenti pubblici oggetto del vostro odio sono quelli che con la loro ritenuta IRPEF alla fonte cintrubuiscono in maniera determinante a tenere in piedi le casse dello Stato, mentre i grandi lavoratori da voi implicitamente osannati sono quelli che si lamentano da mane a sera ed evadono o eludono a piene mani; e adesso lapidate anche me!
I pubblici dipendenti con le loro ritenute IRPEF alla fonte non portano alle casse dello stato un solo centesimo di euro!
Pensare il contrario equivale a pensare che, visto che sono senza soldi, vado al supermercato e compro 10.000 euro di prodotti scontati del 30% ... ed ecco che mi ritrovo in tasca 3.000 euro che prima non avevo... no!!!!!!!!!! ho solo speso 7.000 euro che qualcuno mi ha prestato... e ora devo restituire wall2

_________________
«Tantum religio potuit suadere malorum»
Lucrezio Caro - De rerum natura

« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco,
che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo,
scusandosi col dir: "Non lo conosco"! »
(epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio)
paolo1951
paolo1951
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 5271
Età : 70
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue60 / 7060 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da Rasputin Sab 31 Dic - 10:06

Paolo forse ci siamo capiti male: se restringi il discorso ai dipendenti statali, se ne può parlare, quantunque io rimango del parere che i soldi che lo stato non paga (Trattiene) sempre soldi sono, ed in teoria i dipendenti dovrebbero riceverne l'aequivalente in servizi sociali.

Ma c'è una marea di dipendenti non statali, la cui IRPEF lo stato incassa, eccome.

_________________
O.K.
Just a little pin prick
There'll be no more aaaaaaaah!
But you may feel a little sick

Can you stand up?
I do believe it's working, good
That'll keep you going through the show
Come on, it's time to go

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Merini10

...Billy Porter, you never told me that I needed a gun
Billy Porter, when you wrote me you said that this place is fun...



BRENTON TARRANT FOR PRESIDENT
Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 58000
Età : 60
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia attiva, agnosticomachia
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da loonar Sab 31 Dic - 10:48

Gli "statali", i "pellerossa", i "neri", i "poliziotti", ecc...
Tipo di fallacia logica:
-generalizzazione indebita
-vaghezza

Quando il discorso è minato nella sua logicità in partenza, non vale la pena darsi la pena di contenderne la ragione, che sarà a sua volta caduca come il presupposto!

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da paolo1951 Sab 31 Dic - 10:59

Rasputin ha scritto:Paolo forse ci siamo capiti male: se restringi il discorso ai dipendenti statali, se ne può parlare, quantunque io rimango del parere che i soldi che lo stato non paga (Trattiene) sempre soldi sono, ed in teoria i dipendenti dovrebbero riceverne l'aequivalente in servizi sociali.

Ma c'è una marea di dipendenti non statali, la cui IRPEF lo stato incassa, eccome.
Esatto Ras... il mio discorso voleva appunto essere un discorso sui dipendenti pubblici (statali e semi-statali... visto che oggi, ma forse ieri era persino peggio... vedi IRI, con le varie aziende "autonome" si è fatto un gran casino ma non si è cambiata di molto la sostanza).
E' vero sono poi andato OT ... ma ho anche scritto che semmai si poteva per questo creare un topic ad hoc.
Circa invece la tua opinione che "i soldi che lo stato non paga (Trattiene) sempre soldi sono, ed in teoria i dipendenti dovrebbero riceverne l'aequivalente in servizi sociali"... non so, sto cercando di capire cosa significhi quello che tu hai scritto... domanda..
Dunque lasciamo pure perdere il caso del dipendente pubblico lavativo e assenteista... ipotizziamo per assurdo che la media dei pubblici dipendenti lavori, faccia il suo dovere con "zelo e competenza"... per poter dire che il pubblico dipendente paga realmente le imposte bisognerebbe comunque verificarsi il caso che il valore commerciale del lavoro da lui prestato sia superiore allo stipendio netto percepito.
Nel settore privato questo avviene (ma non sempre!), ed è possibile comunque verificarlo, quando l'impresa produce un utile... e in questo caso lo stato si mangia (ben più del capitalista) quello che Marx chiamava il plusvalore.
Ma se quell'azienda privata fosse invece in perdita ... e tirasse avanti grazie a pubblici finanziamenti e contribuzioni... anche qui nel privato la ritenuta Irpef sarebbe mera finzione contabile e soprattutto non porterebbe nelle casse dello stato nulla di reale!

Scusatemi la prolissità... ma prendiamo il caso dell'INAIL che fa una multa al comune X per irregolarità commesse... il comune X già in deficit, per pagarla non farà altro che indebitarsi ulteriormente con lo stato, quindi sarà lo stato di cui l'INAIL è parte a pagare quella multa... con quali vantaggi? nessuno anzi ci saranno solo ulteriori costi burocratici!

Ora tornando ai pubblici dipendenti, quasi mai ... neppure quando gestisce il gioco d'azzardo!!! lo stato è capace di creare utile. Ciò che produce in termini di servizi ha purtroppo costi sempre più elevati del valore commerciale degli stessi... quando interviene nell'economia di produzione non ne parliamo, anzi lo fa spesso proprio per mantenere i livelli occupazionali in un settore improduttivo...
vedi il caso tipico del carbone del Sulcis che costava molto di più estrarlo di quanto valeva sul mercato, dell'Italcantieri che con le attuali commesse non può pagare i suoi diecimila dipendenti perché semplicemente NON ha lavoro per tutti!

Insomma per poter pagare realmente le imposte, per prima cosa devo essere in grado di produrre un reddito e quindi quel reddito deve risultare superiore al mio costo, a quanto effettivamente percepisco in denaro o in "natura"(fringe benefit), ma quando mai questo avviene nel caso dei pubblici dipendenti? Sad

_________________
«Tantum religio potuit suadere malorum»
Lucrezio Caro - De rerum natura

« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco,
che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo,
scusandosi col dir: "Non lo conosco"! »
(epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio)
paolo1951
paolo1951
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 5271
Età : 70
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue60 / 7060 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da paolo1951 Sab 31 Dic - 11:05

Darrow ha scritto:Gli "statali", i "pellerossa", i "neri", i "poliziotti", ecc...
Tipo di fallacia logica:
-generalizzazione indebita
-vaghezza

Quando il discorso è minato nella sua logicità in partenza, non vale la pena darsi la pena di contenderne la ragione, che sarà a sua volta caduca come il presupposto!
Medice, cura te ipsum...

_________________
«Tantum religio potuit suadere malorum»
Lucrezio Caro - De rerum natura

« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco,
che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo,
scusandosi col dir: "Non lo conosco"! »
(epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio)
paolo1951
paolo1951
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 5271
Età : 70
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue60 / 7060 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da loonar Sab 31 Dic - 11:09

A proposito di medice...
Paolo, continui a generalizzare, io mi sono operato in un ospedale pubblico e mi sono salvato la vita grazie a quei medici che secondo te stanno lì solamente per fare andare in perdita l'azienda Italia.
Permetti che per me, e tanti altri per tanti altri motivi, quei dipendenti statali valgano più oro di quanto tu possa nemmeno immaginare?
A livello pratico, salvando una persona in grado di riprendere il lavoro hanno creato il reddito relativo a quello che quel lavoratore "recuperato" è potuto andare a a produrre di nuovo.
Con la stesse tue argomentazioni però potremmo benissimo chiederci perchè a qualsiasi dipendente giunto in età pensionabile (quale che sia) non forniamo una rivoltella con colpo in canna con obbligo di usarla il giorno dopo la messa a riposo (... eterno)?

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da Rasputin Sab 31 Dic - 11:33

paolo1951 ha scritto:
Circa invece la tua opinione che "i soldi che lo stato non paga (Trattiene) sempre soldi sono, ed in teoria i dipendenti dovrebbero riceverne l'aequivalente in servizi sociali"... non so, sto cercando di capire cosa significhi quello che tu hai scritto... domanda..

Paolo mi pare che a questa domanda abbia risposto Darrow, qui

Darrow ha scritto:A proposito di medice...
Paolo, continui a generalizzare, io mi sono operato in un ospedale pubblico e mi sono salvato la vita grazie a quei medici che secondo te stanno lì solamente per fare andare in perdita l'azienda Italia.
Permetti che per me, e tanti altri per tanti altri motivi, quei dipendenti statali valgano più oro di quanto tu possa nemmeno immaginare?

_________________
O.K.
Just a little pin prick
There'll be no more aaaaaaaah!
But you may feel a little sick

Can you stand up?
I do believe it's working, good
That'll keep you going through the show
Come on, it's time to go

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Merini10

...Billy Porter, you never told me that I needed a gun
Billy Porter, when you wrote me you said that this place is fun...



BRENTON TARRANT FOR PRESIDENT
Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 58000
Età : 60
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia attiva, agnosticomachia
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da holubice Sab 31 Dic - 13:33

paolo1951 ha scritto:
Holu... perché mai dovrei acquattarmi?
Vuoi sapere il dato del mio 730? ... semplicissimo non esiste il mio 730!!! L'imprenditore individuale o il socio di una società di persone non possono per legge fare il 730 ma l'UNICO... che è cosa ben diversa!
Supponendo che tu non sia un pubblico dipendente... tu certo non rientri nel caso che prima prospettavo cioè quello di coloro per i quali il prelievo Irper è solo una mera finzione contabile.... però qualcosina ci sarebbe da dire (e la dirò) anche al tuo riguardo!

Come i più, anche tu parti dall'assioma del tutto falso che le imposte almeno formalmente siano uguali per tutti, e soprattutto che gli imponibili fiscali dei diversi "contribuenti" siano dati omogenei e quindi confrontabili.
Qui il discorso non sarebbe solo lungo ma... lunghissimo, in estrema sintesi diciamo che abbiamo almeno 4 ... cioè 6 categorie possibili:
A) pubblici dipendenti
B) dipendenti privati
C) titolari di redditi di lavoro autonomo
D) titolari di redditi di impresa o partecipazione in società di persone
E) percettori di redditi di capitale
F) percettori di redditi esenti o semi-esenti da imposte o comunque la cui base imponibile non ha nulla a che vedere con i redditi reali percepiti né con l'utile conseguito...
Se la cosa interessa non ho nulla in contrario ad aprire su topic su tutto questo...

Qui io sono insorto (e mi scuso con nellolo non per la sostanza di ciò che ho detto... ma solo per il modo un po' maleducato in cui l'ho fatto) quando ho letto quella che ribadisco essere una scemenza colossale:
i dipendenti pubblici oggetto del vostro odio sono quelli che con la loro ritenuta IRPEF alla fonte cintrubuiscono in maniera determinante a tenere in piedi le casse dello Stato, mentre i grandi lavoratori da voi implicitamente osannati sono quelli che si lamentano da mane a sera ed evadono o eludono a piene mani; e adesso lapidate anche me!
I pubblici dipendenti con le loro ritenute IRPEF alla fonte non portano alle casse dello stato un solo centesimo di euro!
Pensare il contrario equivale a pensare che, visto che sono senza soldi, vado al supermercato e compro 10.000 euro di prodotti scontati del 30% ... ed ecco che mi ritrovo in tasca 3.000 euro che prima non avevo... no!!!!!!!!!! ho solo speso 7.000 euro che qualcuno mi ha prestato... e ora devo restituire Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 906731


Tu nun t'aqquatti, ma mi ciurli il manico e, soprattutto, non rispondi...

Riformulo la domanda, riveduta e corretta:

"Cosa c'è scritto, in basso a destra, sul tuo Modello Unico, alla voce Imponibile IRPEF lordo?"


Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Interview


P.S.
Questa è una domanda a cui gli Italiani, in genere popolo estremamente espansivo, divengono all'istante di una riservatezza estrema. Quanto sospetta...
Senza voler scomodare il protagonista del mio Libro Sacro di Riferimento, ma un autore classico:
"Aliena vitia in oculis habemus, a tergo nostra sunt"

_________________
"Anzi, la scure è già posta alla radice degli alberi; ogni albero che non porta buon frutto, sarà tagliato e buttato nel fuoco"
(G. B. Decollato, I° secolo durante C.)


Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 58751510 - Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Nocrin10
holubice
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 8539
Età : 42
Località : 43°54'50.9"N 12°55'04.9"E
Occupazione/Hobby : Below minimum wages
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da paolo1951 Sab 31 Dic - 16:06

Darrow ha scritto:A proposito di medice...
Paolo, continui a generalizzare, io mi sono operato in un ospedale pubblico e mi sono salvato la vita grazie a quei medici che secondo te stanno lì solamente per fare andare in perdita l'azienda Italia.
Permetti che per me, e tanti altri per tanti altri motivi, quei dipendenti statali valgano più oro di quanto tu possa nemmeno immaginare?
A livello pratico, salvando una persona in grado di riprendere il lavoro hanno creato il reddito relativo a quello che quel lavoratore "recuperato" è potuto andare a a produrre di nuovo.
Con la stesse tue argomentazioni però potremmo benissimo chiederci perchè a qualsiasi dipendente giunto in età pensionabile (quale che sia) non forniamo una rivoltella con colpo in canna con obbligo di usarla il giorno dopo la messa a riposo (... eterno)?
Rispondo a te Darrow, per rispondere anche a Rasputin che ti ha quotato...
La tua frase è bella (anche se sa un po' di libro Cuore) ma non c'entra nulla con l'argomento... che continua ad essere quasi da tutti "evaso"...
Ci nega che quei medici possano, come dici tu, valere più oro di ... ? (normalmente si usava dire: di quanto pesano, ma forse i tuoi erano mingherlini?)
Essere persona socialmente utile, avere meriti incommensurabili, ecc. sono cose ben diverse da produrre reddito!
Meucci, pur inventando il telefono, non è riuscito produrre reddito... Bell rubandogli l'invenzione ne ha prodotto in quantità enorme!
Ragazzi, ma vi rendete conto delle cazzate che state dicendo?
... e soprattutto che pretescamente mi attribuite affermazioni che non mi sono mai sognato di fare!


Ultima modifica di paolo1951 il Sab 31 Dic - 16:16 - modificato 1 volta.

_________________
«Tantum religio potuit suadere malorum»
Lucrezio Caro - De rerum natura

« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco,
che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo,
scusandosi col dir: "Non lo conosco"! »
(epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio)
paolo1951
paolo1951
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 5271
Età : 70
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue60 / 7060 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da nellolo Sab 31 Dic - 16:14

Sono entrato a dare un'occhiata qui dentro, e comunque è stato utile.
on entro nel merito delle singole argomentazioni, tutte condotte da Paolo (sembrerebbe) con aiuto di LSD... e comunque il concetto di IRPEF dista da te quanto Alpha Centauri dalla Terra (se sai di cosa parlo).
Paolo sei una persona spregevole, il fatto che tu sia ateo non fa di te automaticamente un buon cittadino nè un buon essere umano (e ci mancherebbe!) è proprio a causa di gente come te che il Pianeta è ridotto a uno schifo etico, in mano a gente che misura tutto dal reddito e dalla produttività monetaria.
Il medico è in gamba ma dirlo è da libro Cuore, essere persona socialmente utile non basta, bisogna essere produttivi; che reddito produce un insegnante elementare? molto meno di un salumiere.
Buona continuazione di delirio, noi ragazzi continuiamo a pensare e scrivere cazzate, tutti meno uno: il salumiere del forum.

_________________
Nello - Lo champagne in caso di vittoria è opportuno, in caso di sconfitta è necessario (W.Churchill)
nellolo
nellolo
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1289
Età : 59
Località : Ragusa
Occupazione/Hobby : dirigente ufficio pubblico
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 26.05.10

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da paolo1951 Sab 31 Dic - 16:24

nellolo ha scritto:Sono entrato a dare un'occhiata qui dentro, e comunque è stato utile.
on entro nel merito delle singole argomentazioni, tutte condotte da Paolo (sembrerebbe) con aiuto di LSD... e comunque il concetto di IRPEF dista da te quanto Alpha Centauri dalla Terra (se sai di cosa parlo).
Paolo sei una persona spregevole, il fatto che tu sia ateo non fa di te automaticamente un buon cittadino nè un buon essere umano (e ci mancherebbe!) è proprio a causa di gente come te che il Pianeta è ridotto a uno schifo etico, in mano a gente che misura tutto dal reddito e dalla produttività monetaria.
Il medico è in gamba ma dirlo è da libro Cuore, essere persona socialmente utile non basta, bisogna essere produttivi; che reddito produce un insegnante elementare? molto meno di un salumiere.
Buona continuazione di delirio, noi ragazzi continuiamo a pensare e scrivere cazzate, tutti meno uno: il salumiere del forum.
Nellolo io cerco disperatamente di mantenermi calmo, ma con te è difficile... come ho già scritto tu non sai rispondere che con l'invettiva!
Che io sia un cittadino "spregevole"... può anche essere vero, ma c'entra nulla con il discorso che stiamo facendo, non dà risposta alla domanda:
gli statali pagano o no le imposte?
Io ho cercato di portare argomenti a favore della mia tesi (che è NO)... voi vi siete ben guardati dal contestare questi argomenti ma avete semplicemente tirato in ballo cose che non c'entrano un cazzo... tipo appunto che io sono una "persona spregevole", che i medici sono "in gamba", ecc. ecc. tutte cose che saranno anche vere ma non cambiano i termini della questione!

_________________
«Tantum religio potuit suadere malorum»
Lucrezio Caro - De rerum natura

« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco,
che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo,
scusandosi col dir: "Non lo conosco"! »
(epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio)
paolo1951
paolo1951
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 5271
Età : 70
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue60 / 7060 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da airava Sab 31 Dic - 16:27

sembra tanto uno "svagotopic" di uaarina memoria Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 649521
airava
airava
-------------
-------------

Numero di messaggi : 713
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 12.06.11

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da maxsar Sab 31 Dic - 16:27

Paolo sei una persona spregevole, il fatto che tu sia ateo non fa di te automaticamente un buon cittadino nè un buon essere umano (e ci mancherebbe!) è proprio a causa di gente come te che il Pianeta è ridotto a uno schifo etico, in mano a gente che misura tutto dal reddito e dalla produttività monetaria.
Punto 1 b e 2 regolamento del forum; ammonizione
Si possono passare certe parole in un confronto animato, ma non si entra così sulla persona; seguite la palla.


Ultima modifica di maxsar il Sab 31 Dic - 16:34 - modificato 1 volta.
maxsar
maxsar
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1342
Età : 36
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.01.09

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da Rasputin Sab 31 Dic - 16:32

nellolo ha scritto:Sono entrato a dare un'occhiata qui dentro, e comunque è stato utile.
on entro nel merito delle singole argomentazioni, tutte condotte da Paolo (sembrerebbe) con aiuto di LSD... e comunque il concetto di IRPEF dista da te quanto Alpha Centauri dalla Terra (se sai di cosa parlo).
Paolo sei una persona spregevole, il fatto che tu sia ateo non fa di te automaticamente un buon cittadino nè un buon essere umano (e ci mancherebbe!) è proprio a causa di gente come te che il Pianeta è ridotto a uno schifo etico, in mano a gente che misura tutto dal reddito e dalla produttività monetaria.
Il medico è in gamba ma dirlo è da libro Cuore, essere persona socialmente utile non basta, bisogna essere produttivi; che reddito produce un insegnante elementare? molto meno di un salumiere.
Buona continuazione di delirio, noi ragazzi continuiamo a pensare e scrivere cazzate, tutti meno uno: il salumiere del forum.

Nello questo intervento andrebbe sanzionato, specie considerando che non vieni ripreso per la prima volta per lo stesso motivo. Consulto i colleghi.

EDIT sono stato anticipato. A sanzione comminata, non posso, non devo, e non voglio sindacare l'operato dei colleghi.

_________________
O.K.
Just a little pin prick
There'll be no more aaaaaaaah!
But you may feel a little sick

Can you stand up?
I do believe it's working, good
That'll keep you going through the show
Come on, it's time to go

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Merini10

...Billy Porter, you never told me that I needed a gun
Billy Porter, when you wrote me you said that this place is fun...



BRENTON TARRANT FOR PRESIDENT
Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 58000
Età : 60
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia attiva, agnosticomachia
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da loonar Dom 1 Gen - 1:46

paolo1951 ha scritto:
nellolo ha scritto:Sono entrato a dare un'occhiata qui dentro, e comunque è stato utile.
on entro nel merito delle singole argomentazioni, tutte condotte da Paolo (sembrerebbe) con aiuto di LSD... e comunque il concetto di IRPEF dista da te quanto Alpha Centauri dalla Terra (se sai di cosa parlo).
Paolo sei una persona spregevole, il fatto che tu sia ateo non fa di te automaticamente un buon cittadino nè un buon essere umano (e ci mancherebbe!) è proprio a causa di gente come te che il Pianeta è ridotto a uno schifo etico, in mano a gente che misura tutto dal reddito e dalla produttività monetaria.
Il medico è in gamba ma dirlo è da libro Cuore, essere persona socialmente utile non basta, bisogna essere produttivi; che reddito produce un insegnante elementare? molto meno di un salumiere.
Buona continuazione di delirio, noi ragazzi continuiamo a pensare e scrivere cazzate, tutti meno uno: il salumiere del forum.
Nellolo io cerco disperatamente di mantenermi calmo, ma con te è difficile... come ho già scritto tu non sai rispondere che con l'invettiva!
Che io sia un cittadino "spregevole"... può anche essere vero, ma c'entra nulla con il discorso che stiamo facendo, non dà risposta alla domanda:
gli statali pagano o no le imposte?
Io ho cercato di portare argomenti a favore della mia tesi (che è NO)... voi vi siete ben guardati dal contestare questi argomenti ma avete semplicemente tirato in ballo cose che non c'entrano un cazzo... tipo appunto che io sono una "persona spregevole", che i medici sono "in gamba", ecc. ecc. tutte cose che saranno anche vere ma non cambiano i termini della questione!
Paolo prova un po' anche tu a riflettere:
lo statale è pagato dallo stato? Sì/No.
Se sì vuol dire che tu vorresti che sullo stipendio che percepiscono essi debbano poi pagare le tasse come ogni cittadino che non lavori per lo stato, giusto?
Mettiamo che uno statale prenda duemila euro di stipendio. Questo poi dovrebbe compilare il suo modulo, calcolare l'importo e pagare mettiamo 300 euro. Gli rimarrebbero 1700 euro al mese.
Va bene così?
Adesso spiegami che differenza fa se questa operazione la fa direttamente lo stato, non dandogli affatto quelle 300 euro, trattenendole dalle busta paga.
Mi vorresti far credere che se lo stato prima dà 300 euro e poi le vede restituite ottiene maggiori benefici che trattenendole direttamente?
Oppure vorresti arrivare a concludere che una nazione non ha bisogno di statali, che tutto dovrebbe essere privatizzato, in modo che tutti siano produttivi, che lo stato non debba dare soldi per stipendi a persone che svolgono lavori improduttivi, da cui non otterrebbe nessun gettito fiscale?
Se sei per la seconda ipotesi, spero che tu e tutti quelli che la pensano come te, possano aver bisogno dei servizi che DEVONO essere statali cioè pubblici (Istruzione, Sicurezza, Sanità, Acqua, Elettricità) però forniti da privati in modo tale che le sofferenze che andrete a patire vi facciano rimpiangere i servizi pubblici.
Cosa che capita quasi tutti i giorni a centinaia di migliaia di persone.

p.s.: volevo farti i complimenti, dopo svariati mesi che non davo rossi, che mi ero ripromesso di non dare più, mi hai costretto a dartene uno, non foss'altro per aver velatamente preso in giro non tanto me, ma chi per me è stato molto importante.
Poi la tua visione del mondo monetizzato fino nel buco del culo del cervello, anche se sembra vincente, mi sembra che stia dando il collo in modo abbastanza clamoroso.

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da paolo1951 Dom 1 Gen - 11:25

Darrow ha scritto:...
Paolo prova un po' anche tu a riflettere:
lo statale è pagato dallo stato? Sì/No.
Se sì vuol dire che tu vorresti che sullo stipendio che percepiscono essi debbano poi pagare le tasse come ogni cittadino che non lavori per lo stato, giusto?
Mettiamo che uno statale prenda duemila euro di stipendio. Questo poi dovrebbe compilare il suo modulo, calcolare l'importo e pagare mettiamo 300 euro. Gli rimarrebbero 1700 euro al mese.
Va bene così?
Adesso spiegami che differenza fa se questa operazione la fa direttamente lo stato, non dandogli affatto quelle 300 euro, trattenendole dalle busta paga.
Mi vorresti far credere che se lo stato prima dà 300 euro e poi le vede restituite ottiene maggiori benefici che trattenendole direttamente?
Oppure vorresti arrivare a concludere che una nazione non ha bisogno di statali, che tutto dovrebbe essere privatizzato, in modo che tutti siano produttivi, che lo stato non debba dare soldi per stipendi a persone che svolgono lavori improduttivi, da cui non otterrebbe nessun gettito fiscale?
Se sei per la seconda ipotesi, spero che tu e tutti quelli che la pensano come te, possano aver bisogno dei servizi che DEVONO essere statali cioè pubblici (Istruzione, Sicurezza, Sanità, Acqua, Elettricità) però forniti da privati in modo tale che le sofferenze che andrete a patire vi facciano rimpiangere i servizi pubblici.
Cosa che capita quasi tutti i giorni a centinaia di migliaia di persone.

p.s.: volevo farti i complimenti, dopo svariati mesi che non davo rossi, che mi ero ripromesso di non dare più, mi hai costretto a dartene uno, non foss'altro per aver velatamente preso in giro non tanto me, ma chi per me è stato molto importante.
Poi la tua visione del mondo monetizzato fino nel buco del culo del cervello, anche se sembra vincente, mi sembra che stia dando il collo in modo abbastanza clamoroso.

Dunque Darrow, per prima cosa ti ringrazio perché hai riportato la discussione nei limiti di un dibattito sulle "cose" e non di un attacco personale... torno a ripetere io non mi offendo per gli insulti che ricevo (come per quelli che ricevevo sul forum UAAR) ma ... mi sembra idiota pretendere di dimostrare che ho torto, dimostrando che sono persona abominevole.
Non c'è relazione e/o nesso logico tra le due cose!

Punto 1) E' la stessa cosa (in teoria...) che ci sia ritenuta alla fonte o che lo stato paghi il lordo e lo statale onestamente faccia l'autoliquidazione della propria IRPEF versandola con il modello F24 (come fanno gli autonomi). E' la stessa cosa perché in un caso come nell'altro il pagamento dell'Irpef da parte del dipendente pubblico sarebbe "meramente fittizio"... non potrebbe mai contribuire "a tenere in piedi le casse dello stato"

Queste cose non le dice paolo, ma le dicono la logica, la matematica e persino la fisica con le sue leggi:
Non puoi sostenere un "grave" (un corpo dotato di massa) se non appoggiandolo a un qualcosa di esterno ad esso!
Non esiste un motore perpetuo capace di produrre più energia di quanto consumi!

Ripeto, anche ponendo per assurdo che nel pubblico tutto funzioni al meglio, le imposte degli statali dovrebbero sempre essere pagate "realmente" da "altri" diversi dai pubblici dipendenti e dallo stato! Quello che chiamiamo "gettito IRPEF" (relativamente ai pubblici dipendenti) rimarrebbe comunque una finzione contabile!

Punto 2) le cose comunque non stanno nemmeno così... cioè lo stato, il "pubblico", lo sappiamo tutti, non è affatto gestito in Italia in modo "ottimale"... anzi inefficienza, spreco, incompetenza, assenteismo, corruzione e concussione... sono qui purtroppo la regola e non l'eccezione!
Ma io contestando l'affermazione di Nellolo, queste cose non le avevo neanche tirate fuori... e qualcun altro che avendo la coda di paglia me le ha subito messe in bocca.
Su questo secondo punto comunque cioè sui servizi che "DEVONO" restare pubblici e sui vantaggi o svantaggi della privatizzazione... conto di riparlarne a breve.

_________________
«Tantum religio potuit suadere malorum»
Lucrezio Caro - De rerum natura

« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco,
che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo,
scusandosi col dir: "Non lo conosco"! »
(epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio)
paolo1951
paolo1951
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 5271
Età : 70
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue60 / 7060 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da Ospite Dom 1 Gen - 14:53

buon anno!

paolo51, il tuo modo di vedere la faccenda è quantomeno bizzarro.

è solo un modo di rigirare l'affare per poter scaricare un po' di pupù sullo statale.

tralasciando le condizioni in cui versa il nostro stato, qui ci sono 60 milioni di persone che vivono assieme. ciascuna deve contribuire al mantenimento dello stato con parte del proprio denaro. che quel denaro poi sia pagato dallo stesso stato per fare una determinata attività o da altra gente, cazzo cambia?

se a te, privato architetto, la regione paga 5 per fare un ponte, poi tu pagherai 2.5 in tasse. forse quei 2.5 non valgono più perchè i soldi te li ha dati la regione?

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da paolo1951 Dom 1 Gen - 15:31

jessica ha scritto:buon anno!

paolo51, il tuo modo di vedere la faccenda è quantomeno bizzarro.

è solo un modo di rigirare l'affare per poter scaricare un po' di pupù sullo statale.

tralasciando le condizioni in cui versa il nostro stato, qui ci sono 60 milioni di persone che vivono assieme. ciascuna deve contribuire al mantenimento dello stato con parte del proprio denaro. che quel denaro poi sia pagato dallo stesso stato per fare una determinata attività o da altra gente, cazzo cambia?

se a te, privato architetto, la regione paga 5 per fare un ponte, poi tu pagherai 2.5 in tasse. forse quei 2.5 non valgono più perchè i soldi te li ha dati la regione?
Brava jessica, sei sulla buona strada per capire quale sia il problema!
Sta proprio lì! La regione potrebbe benissimo pagarti 2,5 esenti imposte (anche se continuate a chiamarle "tasse" in realtà qui si parla di "imposte" che sono una cosa tutta diversa) e le cose starebbero esattamente allo stesso modo... né l'architetto, né la regione o il fisco ci guadagnerebbero o ci perderebbero nulla!

Le imposte hanno un senso solo quando realizzano un trasferimento di denaro dal settore privato a quello pubblico.

PS: per lo stesso motivo non ha senso alcuno la tassazione dei BOT, più lo stato aumenta questa imposta più automaticamente sale l'interesse che deve pagare per piazzarli... quindi non realizza nessun guadagno fiscale.
Lo so, jessica, che questi ragionamenti sembrano "bizzarri" e lo sono ... è come dire a chi sta morire che sono solo balle quelle che raccontano i preti circa l'immortalità!

_________________
«Tantum religio potuit suadere malorum»
Lucrezio Caro - De rerum natura

« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco,
che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo,
scusandosi col dir: "Non lo conosco"! »
(epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio)
paolo1951
paolo1951
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 5271
Età : 70
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue60 / 7060 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da paolo1951 Dom 1 Gen - 15:58

jessica ha scritto:buon anno!

paolo51, il tuo modo di vedere la faccenda è quantomeno bizzarro.

è solo un modo di rigirare l'affare per poter scaricare un po' di pupù sullo statale.

....
Scusatemi se insisto... ma quel "bizzarro" mi ha colpito e mi ha fatto meditare.
Jessica ha ragione!
E' bizzarro pensare che la Terra sia rotonda... guardate la superficie di uno stagno o di un lago artificiale e vedrete subito che è perfettamente piana, l'acqua non è più alta né al centro, né su una sponda rispetto a quella opposta... altrimenti si sposterebbe subito dal punto più alto a quello più basso... ma questo non avviene almeno fino a quando la diga resta chiusa.
La stessa cosa sembra ad occhio anche per gli oceani... salvo poi scoprire in certi punti particolari (Panama) che un oceano è molti metri più in alto dell'altro!

Sì non fu facile davvero spiegare all'uomo comune che la terra era rotonda! ... che girava intorno al sole e non viceversa... e poi che neanche il Sole era un punto fisso, che lo spazio può incurvarsi, ecc. ecc.

Però io credevo di parlare a persone che avevano già capito cose tipo:
...scientificamente almeno, Dio non esiste!

_________________
«Tantum religio potuit suadere malorum»
Lucrezio Caro - De rerum natura

« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco,
che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo,
scusandosi col dir: "Non lo conosco"! »
(epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio)
paolo1951
paolo1951
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 5271
Età : 70
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue60 / 7060 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da loonar Dom 1 Gen - 16:01

paolo1951 ha scritto:
Le imposte hanno un senso solo quando realizzano un trasferimento di denaro dal settore privato a quello pubblico.

PS: per lo stesso motivo non ha senso alcuno la tassazione dei BOT, più lo stato aumenta questa imposta più automaticamente sale l'interesse che deve pagare per piazzarli... quindi non realizza nessun guadagno fiscale.
Lo so, jessica, che questi ragionamenti sembrano "bizzarri" e lo sono ... è come dire a chi sta morire che sono solo balle quelle che raccontano i preti circa l'immortalità!
E questo che c'azzecca con gli statali? Spiega per bene, dicci se per te alcuni servizi devono essere pubblici o meno, se dici le cose a pizzichi e mozzichi, poi non venire a dire che che non capiamo perchè tu hai la luce e noi brancoliamo nel buio.

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da paolo1951 Dom 1 Gen - 16:46

Darrow ha scritto:
paolo1951 ha scritto:
Le imposte hanno un senso solo quando realizzano un trasferimento di denaro dal settore privato a quello pubblico.
...
E questo che c'azzecca con gli statali? Spiega per bene, dicci se per te alcuni servizi devono essere pubblici o meno, se dici le cose a pizzichi e mozzichi, poi non venire a dire che che non capiamo perchè tu hai la luce e noi brancoliamo nel buio.
Scusa Darrow, ma proprio la domanda che tu poni è un altro argomento rispetto alla disputa originata dall'affermazione di Nellolo che gli statali contribuiscono con le loro ritenute Irpef "a tenere in piedi le casse dello Stato".

Comunque, premesso che spiegare, e farlo pure "per bene", se "... alcuni servizi devono essere pubblici o meno" non è cosa da poco in un post ...
Non ho difficoltà a riponderti che certamente alcuni servizi devono essere "pubblici" (difesa, giustizia, polizia... scuola).
Anche in altri come la sanità, la presenza del pubblico penso sia indispensabile ... ma intanto non è detto che un servizio pubblico debba essere per forza gestito dallo stato, semmai lo stato dovrebbe "controllarlo"... e dato che è molto difficile essere "controllori" di sé stessi... disgiungere i due ruoli spesso non sarebbe affatto un male!
Ti faccio un piccolo esempio concreto perché se no ci perdiamo...
La RAI (formalmente ente autonomo... ma come tutti sappiamo, in realtà, TV di stato e "servizio pubblico" per antonomasia), serve secondo te a qualcosa?
Non sarebbe meglio che lo Stato senza spendere un euro anzi probabilmente guadagnandoci ancora... non esercitasse solo un'azione di controllo su tutte le TV private a livello nazionale? e pretendesse da queste la gratuita concessione di un certo numero di ore di programmazione per quelle poche volte che veramente ci fosse il bisogno di un "servizio pubblico televisivo"?

_________________
«Tantum religio potuit suadere malorum»
Lucrezio Caro - De rerum natura

« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco,
che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo,
scusandosi col dir: "Non lo conosco"! »
(epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio)
paolo1951
paolo1951
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 5271
Età : 70
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue60 / 7060 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da loonar Dom 1 Gen - 16:59

La risposta a tutte le tue domande è unica:
l'attuale servizio pubblico italiano (gli statali) è gestito da manager che agiscono come privati ma con i soldi pubblici, risultato: un disastro!
Il servizio pubblico (compresa la RAI) dovrebbero essere amministrati BENE con mentalità STATALE e non PRIVATISTICA.
La mentalità STATALE è quella che gestisce un servizio che dev'essere garantito non per far fruttare incassi allo stato ma per non far mai mancare determinati servizi ai cittadini.
La mentalità PRIVATISTICA è quella che considera l'ente pubblico come l'ennesimo pollo da spennare, fare bottino con appalti e bustarelle e poi dopo adeguata buonuscita milionaria, mandare a puttane baracca e burattini.
Lo Stato gestendo BENE con funzionari pubblici preparati e scelti in base alle loro capacità professionali (e non alle loro appartenenze politiche o a nepotismi vari) mediante concorsi non truccati, avrebbe modo in alcuni campi di poter addirittura guadagnare attraverso i servizi offerti, e in quelli che sono fisiologicamente in perdita (sanità ad esempio), potrebbe con gli introiti delle gestioni virtuose garantirne una migliore efficienza.

In tutto questo sono d'accordo nello sfoltire l'apparato statale di tutte quelle figure che hanno ottenuto il lavoro con i sistemi suddetti, mediante un sistema di valutazione meritocratico.
La qualcosa è difficilissima da fare, quando chi dovrebbe giudicare il merito dei propri dipendenti è a sua volta figlio di nepotismi, clientelismi e corruzione e tutt'altro che espressione di scelte dei cittadini.

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da paolo1951 Dom 1 Gen - 17:41

Darrow ha scritto:La risposta a tutte le tue domande è unica:
l'attuale servizio pubblico italiano (gli statali) è gestito da manager che agiscono come privati ma con i soldi pubblici, risultato: un disastro!
Il servizio pubblico (compresa la RAI) dovrebbero essere amministrati BENE con mentalità STATALE e non PRIVATISTICA.
La mentalità STATALE è quella che gestisce un servizio che dev'essere garantito non per far fruttare incassi allo stato ma per non far mai mancare determinati servizi ai cittadini.
La mentalità PRIVATISTICA è quella che considera l'ente pubblico come l'ennesimo pollo da spennare, fare bottino con appalti e bustarelle e poi dopo adeguata buonuscita milionaria, mandare a puttane baracca e burattini.
Lo Stato gestendo BENE con funzionari pubblici preparati e scelti in base alle loro capacità professionali (e non alle loro appartenenze politiche o a nepotismi vari) mediante concorsi non truccati, avrebbe modo in alcuni campi di poter addirittura guadagnare attraverso i servizi offerti, e in quelli che sono fisiologicamente in perdita (sanità ad esempio), potrebbe con gli introiti delle gestioni virtuose garantirne una migliore efficienza.

In tutto questo sono d'accordo nello sfoltire l'apparato statale di tutte quelle figure che hanno ottenuto il lavoro con i sistemi suddetti, mediante un sistema di valutazione meritocratico.
La qualcosa è difficilissima da fare, quando chi dovrebbe giudicare il merito dei propri dipendenti è a sua volta figlio di nepotismi, clientelismi e corruzione e tutt'altro che espressione di scelte dei cittadini.
Darrow, i tuoi propositi sono nobili, il tuo progetto è un po' troppo ambizioso ma affascinante... però, io lo paragonerei a quello di realizzare la fusione a freddo.
Vedi, oggi come oggi, non sappiamo ancora né come sia possibile realizzarla e soprattutto se è possibile! ... per cui almeno fino a quando qualcuno non dimostrerà (almeno a livello teorico) questa "possibilità", è opportuno anche in chiave futuristica puntare sulla fusione a caldo che almeno è certamente un qualcosa che esiste, per esempio nelle stelle.

Io sono di "destra" ma mi considero anche marxista e come Marx non riesco a esaltarmi per il "socialismo utopistico"...
Con quali truppe, con quali soldati pensi di condurre la tua battaglia?
Con un esiguo manipolo di idealisti disinteressati e armati solo di belle e nobili idee?
Hai sia pur sommariamente valutato le forze dei nemici?
Tu stai proponendo di affrontare con archi e frecce, e in campo aperto, delle moderne truppe corazzate che dispongono anche di un formidabile appoggio areo... come dissi a settembre al mio amico Muhammad (socialista nasseriano) che si diceva sicuro di una vittoria delle forze politiche laiche nelle elezioni egiziane... anche a te dico: Auguri... buona fortuna... ma la fortuna non sorride quasi mai ai "giusti", bensì ai "forti"!

_________________
«Tantum religio potuit suadere malorum»
Lucrezio Caro - De rerum natura

« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco,
che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo,
scusandosi col dir: "Non lo conosco"! »
(epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio)
paolo1951
paolo1951
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 5271
Età : 70
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue60 / 7060 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da loonar Dom 1 Gen - 18:00

Io ti indico la meta, la strada da percorrere è lunga. Tu mi sembra che anzichè percorrere la strada verso la meta abbia deciso di passare dal burrone lanciandotici dentro senza corde nè paracadute.

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da paolo1951 Dom 1 Gen - 18:44

Darrow ha scritto:Io ti indico la meta, la strada da percorrere è lunga. Tu mi sembra che anzichè percorrere la strada verso la meta abbia deciso di passare dal burrone lanciandotici dentro senza corde nè paracadute.
No Darrow, come ho scritto prima io penso che si debba puntare, per eliminare la nostra dipendenza dal petrolio, sulla fusione a caldo... e già questo è abbastanza "idealistico"... quindi penso pure che nel frattempo si debbano costruire centrali a fissione! ... anche se la maggioranza degli Italiani ne ha orrore e terrore.

Fuor di metafora, in campo sociale credo che i bei ideali non servano ad un cazzo... la schiavitù non fu abolita per merito dei bei principi del Cristianesimo o dello Stoicismo ... fu abolita infatti solo nel XIX secolo, e lo fu per il semplice motivo che allora divenne economicamente più vantaggioso il lavoro salariale.
Le dottrine socialiste riuscirono ad avere attuazione solo nei paesi capitalistici, e solo perché le esigenze del mercato richiedevano la presenza di una massa cospicua di consumatori che non potevano esistere dentro un proletariato ridotto alla fame...
Il profitto, il vil denaro muove la storia... le idee servono solo a rendere "presentabile" la logica del profitto economico. Un po' fuori da questa logica puoi trovare solo l'uomo religioso (unico antagonista di quello "economico"): l'uomo religioso in realtà segue anche lui una logica di profitto ma "non in questo mondo"... il premio di chi muore per la jihad verrà a lui dopo la morte, e questa promessa è sufficiente per convincerlo ad imbottirsi di tritolo e morire per Causa.
Però per un ateo la vedo dura... anche se a dir il vero c'è chi ha tentato anche questa strada, finora infruttuosamente (vedi il comunismo).

_________________
«Tantum religio potuit suadere malorum»
Lucrezio Caro - De rerum natura

« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco,
che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo,
scusandosi col dir: "Non lo conosco"! »
(epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio)
paolo1951
paolo1951
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 5271
Età : 70
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Left_bar_bleue60 / 7060 / 70Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Torna in alto Andare in basso

Gli Statali sono troppi? - Pagina 2 Empty Re: Gli Statali sono troppi?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 20 Precedente  1, 2, 3 ... 11 ... 20  Successivo

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.