Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Zingari: integrazione (im)possibile?

+26
SETH OTH
SpaceGodzilla
primaverino
invisiblemonsters
Hara2
Justine
adif
delfi68
PaperJack
Minsky
Johnny
alberto
Steerpike
Phoenix
EVO
Paolo
airava
lupetta
*Valerio*
Rasputin
davide
Cosworth117
chef75
silvio
loonar
ocelot
30 partecipanti

Pagina 1 di 9 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo

Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da ocelot Sab 17 Dic 2011 - 15:09

Dopo aver ricevuto il via libera dal Capo mi accingo a trattare un argomento spinoso: gli zingari.
Comincio chiedendo:

  • Nella vostra città esiste un campo nomadi? Ci sono particolari problemi di convivenza?
  • Avete avuto, personalmente, esperienze sia positive sia negative con gli appartenenti alle varie comunità (rom, sinti, kalè...)?
  • Siete per l'accettazione passiva, per l'integrazione o per l'espulsione?
Ora dirò cosa ne penso io:
Personalmente non ho nulla contro gli zingari intesi come singoli individui, molto semplicemente non riesco ad accettare le condizioni in cui vivono ed una loro ideologia: la liceità del furto.
Tutti sappiamo in che condizioni versano i loro accampamenti: condizioni igieniche precarie, cumuli di rifiuti in ogni dove, spesso si verificano risse.
I bambini vengono messi ai grandi incroci ad elemosinare, le vecchie con i denti d'oro a fare altrettanto sotto i portici, i capi girano in mercedes quando altri loro compagni non hanno di che vestirsi.
Io non sono per l'espulsione, molti zingari sono italiani da generazioni quidni sarebbe di fatto impossibile esiliarli, bensì riqualificherei il campo, non li metterei in case popolari o tuguri, li lascerei nella loro condizione di nomadi o seminomadi. Doterei il campo di opere di urbanizzazione primaria (luce, acqua, fognature), sistemerei il suolo e creerei degli spazi per ogni roulotte presente. Ne arrivano di nuove? Niente da fare. Sopra un certo numero non si entra più.
Legalizzerei un po' il tutto quindi così i cittadini non sarebbero più costretti a vedere una parte della loro città in pessime condizioni, chi abita vicino al campo non avrebbe più il problema di allacci abusivi alle varie utenze.
Se una cosa del genere fosse attuata, gli zingari sarebbero contenti o se ne fregherebbero riportando nel giro di pochi mesi il campo nelle condizioni di prima?
Qui a Treviso ci sono zingari in due zone della città: in una i residenti sono esasperati per le continue risse tra rom e sinti e per le condizioni igieniche (gli zingari occupano case abbandonate), in un altra la situazione è molto più tranquilla: qui infatti, anni fa, l'amministrazione offrì del terreno agli zingari per costruirvi case solide (ad un solo piano fuori terra) e sembra che non ci siano problemi coi residenti. In questo "campo" però, tempo addietro, furono trovate 40 auto di grossa cilindrata tutte rubate.

Altra cosa che non sopporto è il buonismo: appena si parla di soluzioni come quella sopra o di integrazione, si viene presi per degli Hitler redivivi, si usa erronemente il termine rom perchè ritenuto meno offensivo di "zingari".


Scusate se mi sono dilungato ma volevo esprimere al meglio il mio pensiero. Zingari: integrazione (im)possibile? 23074
ocelot
ocelot
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 610
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 23.09.11

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da loonar Sab 17 Dic 2011 - 17:12

La via dove abitavo da bambino vedeva la presenza di due case abitate da rom, e altre erano a pochi isolati. Nel mio paese i rom vivevano e vivono tutt'ora in case e non in campi nomadi. Erano un elemento di folklore non indifferente. Io personalmente venni minacciato (una volta con un coltello) solo due volte l'ultima a 12 anni, ma erano dei rom non residenti, provenienti da altri paesi recatisi a visitare i loro parenti.
I residenti non erano un problema, anzi, come succede con i mafiosi, la loro presenza in zona garantiva dalle "scorrerie" dei non residenti, salvo casi isolati, come quelli che capitarono a me, ad esempio.
Vivevano di furti, e non di elemosina. Furti di camion soprattutto. Il capo era agli arresti domiciliari. A livello sociale erano un casino solo nei loro giorni di festa, nei quali si ubriacavano violentemente, facendo una baldoria inusitata e scatenando risse a volte anche letali.
Io odiavo particolarmente la loro usanza mafiosa di coprire i loro parenti organizzando spedizioni punitive contro chi aveva il coraggio di dargliene quattro. Per cui la volta che ad una spedizione punitiva un pazzoide del paese gliene diede da solo più di quelle che loro avevano preventivato mandandoli a casa sfasciati e insanguinati, fui particolarmente soddisfatto. Il pazzoide da reietto si trasformò in leggenda vivente.
Alcune di loro si sposarono con gagè, cioè i non rom e presero abitudini gagè, tipo indossare jeans, e non i loro gonnelloni, truccarsi, ecc...
Per quanto mi riguarda mi dà fastidio il loro poco rispetto dello sforzo che poveracci come loro fanno per acquistare quello che loro si sentono in diritto di appropriarsene.
Le guerre fra poveri mi mettono sempre una grande rabbia.

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da ocelot Sab 17 Dic 2011 - 22:13

Di casi vissuti personalmente ne posso raccontare due.

Una decina d'anni fa mia madre faceva la babysitter e durante il periodo estivo mi portava al lavoro con lei.
Un giorno andiamo, io, mia madre ed il pargolo, al parco giochi con i giocattoli di quest'ultimo.
Ad un certo punto ci dirigiamo tutti e tre verso la fontana lasciando i giochi del piccolo vicino alle altalene.
Tempo qualche minuto ed una zingara è intenta a caricare i giocattoli sull'auto in cui siedono altri suoi connazionali.
Mia madre se ne accorge e chiede che i giochi vengano subito scaricati dall'auto. Senza troppe polemiche la zingara restituisce il maltolto dicendo che anche i suoi figli hanno diritto di giocare.

L'altro episiodio invece è avvenuto in un centro commerciale.
Pioveva che dio ( Zingari: integrazione (im)possibile? 315697) la mandava. Mia madre ed io allora, senza ombrello, entrammo in un centro commerciale per comprarne uno. Compiuto l'acquisto ci dirigiamo verso i bagni. Nel bagno delle donne ci sono due zingare (con i classici abiti). Mia madre entra e lascia l'ombrello appeso alla maniglia esterno del wc nel quale è entrata. All'uscita non c'era più. Anche le zingare se n'erano andate.

Altro evento, non vissuto personalmente, ma al quale ho assistito quasi in diretta è avvenuto a 50m da casa.
Da una macchina con a bordo degli zingari ne insegue un'altra. Dalla prima auto vengono esplosi dei colpi di pistola. Il conducende della seconda auto è stato freddato.
Si scoprì che era un regolamento di conti. Pochi mesi dopo fu lanciata una molotov da un cavalvia che ha provocato dei danni all'insediamento di nomadi sottostante.

Altre esperienze non ne ho vissute.

Se le ferrovie ed i cantieri edili subiscono furti di rame possono benissimo ritrovare la refurtiva all'interno dei campi nomadi!
ocelot
ocelot
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 610
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 23.09.11

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da silvio Sab 17 Dic 2011 - 22:48

Gli zingari sono un fastidio e sono dei selvaggi, detto questo io sono per la tolleranza, meglio sopportare qualche furto, una che ti rompe con l'elemosina, che vivere in una società autoritaria e arrogante.
Insomma mi tengo gli zingari, gli spacciatori, i tossici, ecc..., poi se esagerano e divengono pericolosi per la collettività ci sono le leggi e le forze di polizia a pensarci.
silvio
silvio
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4404
Età : 62
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.11.09

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da chef75 Sab 17 Dic 2011 - 23:27

ocelot ha scritto:

L'altro episiodio invece è avvenuto in un centro commerciale.
Pioveva che dio ( Zingari: integrazione (im)possibile? 315697) la mandava. Mia madre ed io allora, senza ombrello, entrammo in un centro commerciale per comprarne uno. Compiuto l'acquisto ci dirigiamo verso i bagni. Nel bagno delle donne ci sono due zingare (con i classici abiti). Mia madre entra e lascia l'ombrello appeso alla maniglia esterno del wc nel quale è entrata. All'uscita non c'era più. Anche le zingare se n'erano andate.


Anch'io ho fregato qualche ombrello fuori dal ristorante Zingari: integrazione (im)possibile? 315697.

_________________
Quando la maggior parte di una società è stupida allora la prevalenza del cretino diventa dominante e inguaribile.
Carlo M. Cipolla

E>en
chef75
chef75
------------
------------

Maschio Numero di messaggi : 7878
Età : 47
Località : una cucina
Occupazione/Hobby : Casalinghe italiane.
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 12.11.09

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Cosworth117 Dom 18 Dic 2011 - 0:21

Bah.. Da me ci sono, non in campi nomadi, ma ci sono quelli che chiedono l'elemosina al semaforo oppure quelli che si mettono sotto i portici o sdraiati davanti i negozi.. ogni tanto si vedono. A me personalmente non danno fastidio finchè non toccano me o qualcuno. Siccome fino ad adesso non ho mai visto uno zingaro attaccare qualcuno o il sottoscritto sono indifferente alla loro presenza. Non ne ho mai sentito notizia neanche al Tg locale quindi.. Tra l'altro non sono neanche tanto diffusi qui a Palermo. Come ho detto solo qualcuno al semaforo, e ogni tanto qualcuno sdraiato nel marciapiede ma nulla più. Il problema sorgerebbe se avessi un negozio, sicuramente li inviterei a lasciare la zona d'entrata libera. Almeno questo problema non si pone qui a Palermo, ce ne sono già troppi, ci mancano solo gli zingari..

Onestamente penso che siano altre categorie i veri selvaggi qui a Palermo:

Spoiler:

.. o i coglioni che si mettono a cantare le musiche napoletane per strada, cazzo che nervi. Che feccia!

P.S. Perchè in questa sezione riservata?

_________________
"Le cose che sono incurvate non hanno bisogno di archi; le cose che sono diritte non hanno bisogno di righe; le cose che sono rotonde non hanno bisogno di compassi; le cose che sono rettangolari non hanno bisogno di squadre; le cose che si incollano non hanno bisogno di colla; le cose che vanno insieme non hanno bisogno di corde”

Chuang-Tzu
Cosworth117
Cosworth117
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 9154
Età : 29
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Essere sempre in minoranza
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 04.09.10

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da davide Dom 18 Dic 2011 - 0:54

Puo' integrarsi chi non si vuole integrare?

davide
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11190
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue0 / 700 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Rasputin Dom 18 Dic 2011 - 1:20

Cosworth117 ha scritto:

P.S. Perchè in questa sezione riservata?

È stata una scelta mia, giusta o sbagliata che sia (Cosí fa rima ah ah)

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

Zingari: integrazione (im)possibile? Merini10- Zingari: integrazione (im)possibile? Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da *Valerio* Dom 18 Dic 2011 - 9:15

davide ha scritto:Puo' integrarsi chi non si vuole integrare?

Ehm quoto..

@Cos, non sara' che li da te gli zingari non stracciano la minchia perche' saranno anche ignoranti, ma non stupidi, e sanno che ci sono delle ossa mooooolto dure? ahahahahahah

_________________
La vita è incontrarsi e illuminare il buio
Zingari: integrazione (im)possibile? Bs19011

*Valerio*
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6928
Età : 49
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Cosworth117 Dom 18 Dic 2011 - 10:02

*Valerio* ha scritto: e sanno che ci sono delle ossa mooooolto dure? ahahahahahah

ahahahahahah Sicuramente guarda! carneval

_________________
"Le cose che sono incurvate non hanno bisogno di archi; le cose che sono diritte non hanno bisogno di righe; le cose che sono rotonde non hanno bisogno di compassi; le cose che sono rettangolari non hanno bisogno di squadre; le cose che si incollano non hanno bisogno di colla; le cose che vanno insieme non hanno bisogno di corde”

Chuang-Tzu
Cosworth117
Cosworth117
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 9154
Età : 29
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Essere sempre in minoranza
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 04.09.10

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da ocelot Dom 18 Dic 2011 - 13:42

chef75 ha scritto:
ocelot ha scritto:
L'altro episiodio invece è avvenuto in un centro commerciale.
Pioveva che dio ( Zingari: integrazione (im)possibile? 315697) la mandava. Mia madre ed io allora, senza ombrello, entrammo in un centro commerciale per comprarne uno. Compiuto l'acquisto ci dirigiamo verso i bagni. Nel bagno delle donne ci sono due zingare (con i classici abiti). Mia madre entra e lascia l'ombrello appeso alla maniglia esterno del wc nel quale è entrata. All'uscita non c'era più. Anche le zingare se n'erano andate.
Anch'io ho fregato qualche ombrello fuori dal ristorante Zingari: integrazione (im)possibile? 315697.

Quanti anni avevi al compimento del furto? Zingari: integrazione (im)possibile? 649521


@silvio: quindi saresti per un'accettazione passiva del fenomeno? Li lasceresti -gli zingari- bollire nel loro brodo?
ocelot
ocelot
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 610
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 23.09.11

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da silvio Dom 18 Dic 2011 - 14:54

ocelot ha scritto:

@silvio: quindi saresti per un'accettazione passiva del fenomeno? Li lasceresti -gli zingari- bollire nel loro brodo?


Si li lascerei sciolti, mettendoli dentro quando esagerano, l'unica cosa su cui ho seri dubbi è sul loro modo di trattare e allevare i figli, c'è un problema di abusi sull'infanzia da verificare bene e forse intervenire.
silvio
silvio
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4404
Età : 62
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.11.09

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da silvio Dom 18 Dic 2011 - 14:58

Una volta a momenti ne facevo fuori uno perchè lasciava una bimba piccola staccare per terra le gomme sputate e masticarle, ho fatto un casino e stavo per massacrarlo di botte, lui alle prime ha fatto il bullo poi ha abbassato la cresta, la madre invece cercava rogne e lui gli ha detto di smettere e se sono andati.
silvio
silvio
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4404
Età : 62
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.11.09

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da lupetta Dom 18 Dic 2011 - 15:24

io non faccio un discorso di nazionalità poichè certi zingari sono più romani di me, per cui non è un discorso razzista.
il loro modo di vivere non lo condivido nel momento in cui rubano, sporcano la città, non hanno una dimora fissa per poter essere rintracciati, non pagano le tasse, minacciano le persone oneste che vorrebbero che anche loro fossero in regola, non hanno una società civile e di diritto, delinquono (vedi clan dei casamonica).
nel mio quartiere c'è un accampamento rom, da quando ci sono loro si sono triplicati i furti nelle case, scippi, sporcizia, furti e aperture di auto. coincidenze?
un componente appunto della famiglia dei casamonica ha lasciato la sua famiglia di origine e le loro "usanze" per sposare una mia amica, è un bravissimo ragazzo, ma ha dovuto cambiare vita, se fosse rimasto con la sua famiglia non avrebbe avuto modo di comportarsi bene.

_________________
Lei mi sta minacciando a me?
lupetta
lupetta
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 9612
Età : 47
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 11.11.10

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da silvio Dom 18 Dic 2011 - 15:38

Ho conosciuto uno dei casamonica, il pugile, mi è sembrato un bravo ragazzo, infatti credo che si sia allontanato un po dalla famiglia.
Capisco Lupetta perchè se li subisci quotidianamente è dura, ma ripeto io preferisco sopportare certe cose pur di non avere una società oppressiva.
silvio
silvio
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4404
Età : 62
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 29.11.09

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da airava Dom 18 Dic 2011 - 18:13

Gli zingari seri non commettono MAI reati nel posto dove vivono.
Son zingari, non scemi Zingari: integrazione (im)possibile? 23074
airava
airava
-------------
-------------

Numero di messaggi : 713
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue0 / 700 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.06.11

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Rasputin Dom 18 Dic 2011 - 18:34

Premetto che tendo ad essere d'accordo su quanto non ho quotato, però:

lupetta ha scritto:non hanno una dimora fissa per poter essere rintracciati,

Ma saranno cazzi loro no?

lupetta ha scritto:non pagano le tasse,

A quanto mi consta, nemmeno usufruiscono dei servizi sociali, almeno non come noi.

lupetta ha scritto:minacciano le persone oneste

"Oneste" ce l'hanno scritto in fronte o come lo vedi?

lupetta ha scritto:che vorrebbero che anche loro fossero in regola,

Anziché farsi i cazzacci loro.

lupetta ha scritto:non hanno una società civile e di diritto,

Aricazzi loro, no?

Quoto l'ultimo intervento di Silvio.

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

Zingari: integrazione (im)possibile? Merini10- Zingari: integrazione (im)possibile? Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Paolo Dom 18 Dic 2011 - 20:25

Parlare di zingari in senso generico è puro razzismo. Esistono zingari italiani a tutti gli effetti che vivono in modo del tutto normale e sono bravissime persone. Sicuramente anche tra i tanti rom che arrivano da noi ci saranno brave persone.

Io sono d'accordo con Lupetta che non sono accettabili in un paese che si definisce civile certi comportamenti e modi di vivere. L'errore è del nostro sistema e dei nostri governi che tollerano certe situazioni inaccettabili. Basta chiedere a Rasp se in Germania tollererebbero campi nomadi, baraccopoli, accattonaggio.... E il vero dramma è che nella realtà la maggior parte degli zingari vivono rubando, spacciando, con truffe e rapine. E questo li rende inaccettabili. Ma fare di tutta l'erba un fascio è sbagliato. Da reprimere sono i comportamenti, non le categorie di persone. Questa è civiltà.
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Rasputin Dom 18 Dic 2011 - 20:34

Paolo ha scritto:Parlare di zingari in senso generico è puro razzismo. Esistono zingari italiani a tutti gli effetti che vivono in modo del tutto normale e sono bravissime persone. Sicuramente anche tra i tanti rom che arrivano da noi ci saranno brave persone.

Io sono d'accordo con Lupetta che non sono accettabili in un paese che si definisce civile certi comportamenti e modi di vivere. L'errore è del nostro sistema e dei nostri governi che tollerano certe situazioni inaccettabili. Basta chiedere a Rasp se in Germania tollererebbero campi nomadi, baraccopoli, accattonaggio.... E il vero dramma è che nella realtà la maggior parte degli zingari vivono rubando, spacciando, con truffe e rapine. E questo li rende inaccettabili. Ma fare di tutta l'erba un fascio è sbagliato. Da reprimere sono i comportamenti, non le categorie di persone. Questa è civiltà.

Non direi da reprimere, è un termine che non mi piace. Meglio prevenire; quoto.. il resto, e quanto alla mia esperienza della situazione qui, ho poco...ma ve lo dirò.

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

Zingari: integrazione (im)possibile? Merini10- Zingari: integrazione (im)possibile? Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Paolo Dom 18 Dic 2011 - 21:07

Io la Germania l'ho girata in largo e in lungo, ( mi sa che la conosco meglio io di te mgreen ) e non ho visto nemmeno una baracchetta per tenere un cane. E tanto meno qualcuno che ti pulisce i vetri ai semafori o ti chiede la carità E tanto meno i bambini che fanno tutto questo!!!! E così in Francia, Olanda Danimarca e così via. I paesi civili affrontano i problemi in un latro modo.
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da chef75 Dom 18 Dic 2011 - 23:21

Paolo ha scritto:Io la Germania l'ho girata in largo e in lungo, ( mi sa che la conosco meglio io di te Zingari: integrazione (im)possibile? 315697 ) e non ho visto nemmeno una baracchetta per tenere un cane. E tanto meno qualcuno che ti pulisce i vetri ai semafori o ti chiede la carità E tanto meno i bambini che fanno tutto questo!!!! E così in Francia, Olanda Danimarca e così via. I paesi civili affrontano i problemi in un latro modo.




Io in polonia li ho visti a mendicare,difatti mi son chiesto "ma che cazzo ci fanno anche qui" che di soldi non ce nè.

_________________
Quando la maggior parte di una società è stupida allora la prevalenza del cretino diventa dominante e inguaribile.
Carlo M. Cipolla

E>en
chef75
chef75
------------
------------

Maschio Numero di messaggi : 7878
Età : 47
Località : una cucina
Occupazione/Hobby : Casalinghe italiane.
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 12.11.09

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da davide Lun 19 Dic 2011 - 0:52

Io comunque sposterei in area pubblica.

davide
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11190
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue0 / 700 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da EVO Lun 19 Dic 2011 - 9:56

ocelot ha scritto:Comincio chiedendo:

  • Nella vostra città esiste un campo nomadi? Ci sono particolari problemi di convivenza?
  • Avete avuto, personalmente, esperienze sia positive sia negative con gli appartenenti alle varie comunità (rom, sinti, kalè...)?
  • Siete per l'accettazione passiva, per l'integrazione o per l'espulsione?
1) Sì, purtroppo c'è un campo zingari nella mia città e i problemi di convivenza, ovviamente, ci sono da sempre; la situazione è leggermente migliorata da quando l'attività principale di furti e scippi è diventata secondaria e l'attività principale è diventata lo spaccio di droga.
2) Personalmente ho avuto pessime esperienze con loro: a 13 anni hanno cercato di rapinarmi (ma non ci riuscirono), poi cercarono di entrare in casa di mia nonna (ma non ci riuscirono) e di recente hanno cercato di entrare in casa mia (senza riuscirci).
3) Espulsione per i non italiani e carcere con lavori forzati per quelli che delinquono. Gli zingari italiani che non delinquono (ce ne sono?) posso starsene nelle loro baracche lontano dai centri abitati e senza fornitura gratuita di acqua e corrente elettrica, come accadrebbe ad ogni cittadino che non paga le bollette.
EVO
EVO
-----------
-----------

Numero di messaggi : 887
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue0 / 700 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.10.11

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Rasputin Lun 19 Dic 2011 - 10:35

davide ha scritto:Io comunque sposterei in area pubblica.

fatto

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

Zingari: integrazione (im)possibile? Merini10- Zingari: integrazione (im)possibile? Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Rasputin Lun 19 Dic 2011 - 10:46

Paolo ha scritto:Io la Germania l'ho girata in largo e in lungo, ( mi sa che la conosco meglio io di te mgreen ) e non ho visto nemmeno una baracchetta per tenere un cane. E tanto meno qualcuno che ti pulisce i vetri ai semafori o ti chiede la carità E tanto meno i bambini che fanno tutto questo!!!! E così in Francia, Olanda Danimarca e così via. I paesi civili affrontano i problemi in un latro modo.

Conosco bene solo un caso, verso la fine dell'estate una carovana che si accampa vicino alla piscina scoperta dove spesso mi alleno.

Ma mi sembrano di tutt'altra pasta, sono tranquilli, discreti e ben accetti. Conosco il caso perché verso l'orario di chiusura vanno appunto in piscina, pagando il biglietto solo per farsi la doccia.

Quanto alla Germania, una cosa è passarci un altra è viverci; io ho vissuto, nell'ordine, 3 mesi a Wiesbaden, 1 mese a Colonia ed ora sono qui da 12 anni.

Di passaggio, ma in alcuni casi con permanenze di qualche giorno spesso per lavoro, conosco Colonia, Düsseldorf, Bielefeld (Orribile città), Monaco, Norimberga, Heilbronn, Stoccarda, Berlino (Visitata bene), Wiesbaden, Francoforte, Erlangen, più praticamente tutto il sud della Baviera girato e visto principalmente in occasione di gare ma a volte anche per lavoro. Conosco poco il nord.

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

Zingari: integrazione (im)possibile? Merini10- Zingari: integrazione (im)possibile? Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Phoenix Lun 19 Dic 2011 - 10:50

stranamente in Turchia non sono conosciuti come ladri.. anzi sono apprezzati in Anatolia come braccianti nella agricoltura e nelle città come musicisti. A Istanbul ci sono interi quartieri di divertimento gestito dai Zingari. Poi sono fortissimi anche nel settore del riciclo dei rifiuti. Ad Istanbul fanno loro la raccolta differenziata..tutto gratis. Ogni famiglia Zingara ha il suo quartiere dove raccoglie vetri, lattine plastica carte e cosi via. ..vivono di questo. Quelli che da noi chiedono la carità non sono quasi mai loro.

Sarebbe da capire perché non sono usciti ad integrarsi come componente prodottovi della società anche in gran parte d'Europa.


Ultima modifica di Phoenix il Lun 19 Dic 2011 - 11:02 - modificato 1 volta.

_________________
Dio è morto, Marx è morto e anche io non mi sento tanto bene
Phoenix
Phoenix
-----------
-----------

Femmina Numero di messaggi : 2056
Età : 51
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.01.10

https://twitter.com/PhoenixEclipse1

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Phoenix Lun 19 Dic 2011 - 10:59

Rasputin ha scritto:
Paolo ha scritto:Io la Germania l'ho girata in largo e in lungo, ( mi sa che la conosco meglio io di te mgreen ) e non ho visto nemmeno una baracchetta per tenere un cane. E tanto meno qualcuno che ti pulisce i vetri ai semafori o ti chiede la carità E tanto meno i bambini che fanno tutto questo!!!! E così in Francia, Olanda Danimarca e così via. I paesi civili affrontano i problemi in un latro modo.

Conosco bene solo un caso, verso la fine dell'estate una carovana che si accampa vicino alla piscina scoperta dove spesso mi alleno.

Ma mi sembrano di tutt'altra pasta, sono tranquilli, discreti e ben accetti. Conosco il caso perché verso l'orario di chiusura vanno appunto in piscina, pagando il biglietto solo per farsi la doccia.

Quanto alla Germania, una cosa è passarci un altra è viverci; io ho vissuto, nell'ordine, 3 mesi a Wiesbaden, 1 mese a Colonia ed ora sono qui da 12 anni.

Di passaggio, ma in alcuni casi con permanenze di qualche giorno spesso per lavoro, conosco Colonia, Düsseldorf, Bielefeld (Orribile città), Monaco, Norimberga, Heilbronn, Stoccarda, Berlino (Visitata bene), Wiesbaden, Francoforte, Erlangen, più praticamente tutto il sud della Baviera girato e visto principalmente in occasione di gare ma a volte anche per lavoro. Conosco poco il nord.
confermo tutto Rasp. ...in Germania hanno un comportamento diverso. Ho visuto nel Nord della Germania e li giravano con le Giostre ....preannunciavano praticamente le sagre e feste con il loro arrivo. Nel Nord la gente è abbastanza chiusa, e vedere questi colori, la gente esotica, musica e festa era una cosa davvero speciale

_________________
Dio è morto, Marx è morto e anche io non mi sento tanto bene
Phoenix
Phoenix
-----------
-----------

Femmina Numero di messaggi : 2056
Età : 51
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.01.10

https://twitter.com/PhoenixEclipse1

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da EVO Lun 19 Dic 2011 - 11:06

Phoenix ha scritto:Sarebbe da capire perché non sono usciti ad integrarsi come componente prodottovi della società anche in gran parte d'Europa.
Perché ci sono paesi di cretini come l'Italia, ove viene permesso loro di non fare niente e vivere sulle spalle degli altri come parassiti.
EVO
EVO
-----------
-----------

Numero di messaggi : 887
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue0 / 700 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.10.11

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Phoenix Lun 19 Dic 2011 - 11:12

EVO ha scritto:
Phoenix ha scritto:Sarebbe da capire perché non sono usciti ad integrarsi come componente prodottovi della società anche in gran parte d'Europa.
Perché ci sono paesi di cretini come l'Italia, ove viene permesso loro di non fare niente e vivere sulle spalle degli altri come parassiti.
forse è proprio questo il motivo.
Penso, se hanno il giusto "rispetto" ( ho meglio paura dello stato), stanno alle regole...o conoscete qualcuno che è disposto di finire in una galera Turca per qualche furtarello da due lire ? mgreen mgreen

_________________
Dio è morto, Marx è morto e anche io non mi sento tanto bene
Phoenix
Phoenix
-----------
-----------

Femmina Numero di messaggi : 2056
Età : 51
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.01.10

https://twitter.com/PhoenixEclipse1

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Rasputin Lun 19 Dic 2011 - 11:46

Phoenix ha scritto:
forse è proprio questo il motivo.
Penso, se hanno il giusto "rispetto" ( ho meglio paura dello stato), stanno alle regole...o conoscete qualcuno che è disposto di finire in una galera Turca per qualche furtarello da due lire ? mgreen mgreen

Beh calma...sappiamo che i risultati dati da sistemi giuridici punitivi non danno in genere risultati incoraggianti wink..

Comunque:

L'integrazione parte dalla scuola dell'infanzia e dalla scuola primaria. E' solo quella la fascia di età sulla quale si può contare per un civile processo di integrazione ma non vedo molta possibilità tra soggetti adulti. Del resto proviamo ad immaginare una società nella quale i rom fossero la maggioranza e i non-rom fossero la minoranza. Come tutte le maggioranze tenterebbero anche loro di imporre il loro modo di vivere ai non-rom e sarebbe naturale che i non-rom opponessero delle resistenze. I nostri concittadini rom sono oggetto di persecuzione razziale ormai da troppo tempo e il problema non si può liquidare addossando tutte le colpe ad una etnia in condizioni di povertà e di debolezza sociale. La parlamentare europea rom Livia Jároká ha redatto un rapporto sull'integrazione rom in Europa, che personalmente condivido, e ha concentrato la sua proposta sull'istruzione e sulla capacità che dagli stessi rom, assenti dall'istruzione da troppe generazioni, emerga la spinta ad una rappresentanza istituzionale che faccia da volano per la condizione sociale della loro etnia. Ha aggiunto che bisogna concentrarsi sulla condizione femminile all'interno delle comunità rom, ancorate alle dinamiche tribali dei matrimoni forzati e dello sfruttamento sessuale. Lei stessa ha affermato di essersi emancipata perchè ha avuto due genitori che hanno compreso il valore dell'istruzione consentendole di arrivare all'università e di laurearsi. E per far questo non ha dovuto rinnegare la cultura della sua etnia, ma l'ha valorizzata in un contesto di integrazione più esteso. In fondo ciò che spinge all'odio razziale è la povertà. Se uno zingarello ci sottrae venti euro la rabbia e l'odio razziale si alimentano a dismisura. Se un banchiere ci sottrae 200 euro applicandoci commissioni bancarie truffaldine, lo accettiamo con pacata rassegnazione. Lo zingarello corriamo a denunciarlo sperando che sia buttata la chiave della cella, ma del furto del banchiere accettiamo anche che l'anno successivo si ripeta e non ci preoccupiamo nemmeno di cambiare banca. Lo zingarello ci crea allarme sociale, il banchiere no. La povertà che lo zingarello incarna ci spaventa e rifiutando lui si rifiuta la povertà che esprime. Il banchiere, di certo più pericoloso e più dannoso di uno zingarello, incarna la ricchezza e non ci spaventa perchè non associamo alla sua figura alcun allarme sociale. Eppure è il banchiere che finanzia le guerre, è il banchiere che detiene la cassaforte delle organizzazioni criminali, è il banchiere che insieme con le case farmaceutiche decide quali debbano essere le aree dove far scoppiare epidemie e dove concentrare la produzione farmaceutica, è il banchiere che protegge gli affari più sporchi del pianeta, è il banchiere che decide delle nostre sorti. La ricchezza è il passaporto che rende credibile un banchiere. La povertà è il marchio che abbiamo affibbiato ai rom per giustificarne il rifiuto. Certo non possiamo chiedere ai singoli cittadini di farsi carico di una problematica così complessa, nè che siano sempre loro a pagare il prezzo dell'aspetto delinquenziale della mancata integrazione, quando invece le nostre istituzioni, per decenni, non si sono nemmeno preoccupate di andare a vedere come si erano mobilitati e organizzati gli altri Paesi europei. Non permettiamo però che prevalgano gli istinti più ignobili e quantomeno pretendiamo dalle istituzioni che si muovano nella direzione della integrazione. Ristagnare nell'indifferenza e nel rifiuto di certo non rende migliori.

Carla Corsetti
Segretario nazionale di Democrazia Atea

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

Zingari: integrazione (im)possibile? Merini10- Zingari: integrazione (im)possibile? Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Phoenix Lun 19 Dic 2011 - 11:53

Rasputin ha scritto:
Phoenix ha scritto:
forse è proprio questo il motivo.
Penso, se hanno il giusto "rispetto" ( ho meglio paura dello stato), stanno alle regole...o conoscete qualcuno che è disposto di finire in una galera Turca per qualche furtarello da due lire ? mgreen mgreen

Beh calma...sappiamo che i risultati dati da sistemi giuridici punitivi non danno in genere risultati incoraggianti wink..

la permanenza in un carcere turco è PUNITIVO solo se ne esci VIVO wink..

_________________
Dio è morto, Marx è morto e anche io non mi sento tanto bene
Phoenix
Phoenix
-----------
-----------

Femmina Numero di messaggi : 2056
Età : 51
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.01.10

https://twitter.com/PhoenixEclipse1

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Rasputin Lun 19 Dic 2011 - 12:00

Phoenix ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Phoenix ha scritto:
forse è proprio questo il motivo.
Penso, se hanno il giusto "rispetto" ( ho meglio paura dello stato), stanno alle regole...o conoscete qualcuno che è disposto di finire in una galera Turca per qualche furtarello da due lire ? mgreen mgreen

Beh calma...sappiamo che i risultati dati da sistemi giuridici punitivi non danno in genere risultati incoraggianti wink..

la permanenza in un carcere turco è PUNITIVO solo se ne esci VIVO wink..

Peggio ancora, è la prova di quanto dico wink..

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

Zingari: integrazione (im)possibile? Merini10- Zingari: integrazione (im)possibile? Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Phoenix Lun 19 Dic 2011 - 12:34

Forse non mi sono spiegata bene..qui non hai la certezza di essere punito.
In altri paese invece non hai la certezza di uscire dalla galera. wink..
Qualsiasi persona, Zingaro o no si fa due conti prima di agire. Non sono persone disperati dalla fame

La differenza comunque principale è che in alcuni paesi hanno un lavoro e non possono permettersi di rovinare la loro riputazione. Per esempio, se si mettessero a rubare nei villaggi durante la loro prestazione lavorativa da bracciante non potranno mai più tornare..cosi anche in Germania per i giostrai.
Invece qui non hanno niente da difendere se non se stessi.

_________________
Dio è morto, Marx è morto e anche io non mi sento tanto bene
Phoenix
Phoenix
-----------
-----------

Femmina Numero di messaggi : 2056
Età : 51
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.01.10

https://twitter.com/PhoenixEclipse1

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da EVO Lun 19 Dic 2011 - 12:38

Rasputin ha scritto:
L'integrazione parte dalla scuola dell'infanzia e dalla scuola primaria. E' solo quella la fascia di età sulla quale si può contare per un civile processo di integrazione ma non vedo molta possibilità tra soggetti adulti. Del resto proviamo ad immaginare una società nella quale i rom fossero la maggioranza e i non-rom fossero la minoranza. Come tutte le maggioranze tenterebbero anche loro di imporre il loro modo di vivere ai non-rom e sarebbe naturale che i non-rom opponessero delle resistenze. I nostri concittadini rom sono oggetto di persecuzione razziale ormai da troppo tempo e il problema non si può liquidare addossando tutte le colpe ad una etnia in condizioni di povertà e di debolezza sociale.
Debolezza sociale? Sono una minoranza che gode di diritti maggiori a qualsiasi cittadino appartenente alla "maggioranza": provate Voi a casa Vostra a non pagare le bollette e poi vediamo se continuerete ad avere accesso ai servizi.
Inoltre mi pare che ricevano pure dei soldi dallo Stato a titolo di contributo al mantenimento senza lavorare.
Per essere una minoranza mi sembra che godano di una grande forza sociale, altro che debolezza!
Rasputin ha scritto:

In fondo ciò che spinge all'odio razziale è la povertà. Se uno zingarello ci sottrae venti euro la rabbia e l'odio razziale si alimentano a dismisura.
Questa è una balla molto vecchia. Tutti gli immigrati che giungono nel nostro paese sono poveri, ma vengono accolti senza problemi perché vengono qui per lavorare; spesso si trovano un lavoro mal retribuito e precario, ma se lo tengono ben stretto.
Gli zingari non hanno, generalmente, alcuna intenzione né di lavorare, né di integrarsi, conducendo una vita incompatibile con la vita civile del resto dei cittadini.

Rasputin ha scritto:

Se un banchiere ci sottrae 200 euro...
ahahahahahah c'è del marcio in Danimarca! ahahahahahah

Rasputin ha scritto:

Certo non possiamo chiedere ai singoli cittadini di farsi carico di una problematica così complessa, nè che siano sempre loro a pagare il prezzo dell'aspetto delinquenziale della mancata integrazione, quando invece le nostre istituzioni, per decenni, non si sono nemmeno preoccupate di andare a vedere come si erano mobilitati e organizzati gli altri Paesi europei. Non permettiamo però che prevalgano gli istinti più ignobili e quantomeno pretendiamo dalle istituzioni che si muovano nella direzione della integrazione. Ristagnare nell'indifferenza e nel rifiuto di certo non rende migliori.
Carla Corsetti
Segretario nazionale di Democrazia Atea
L'istinto più ignobile è quello che ha permesso a intere generazioni di vivere da parassiti sulle spalle del resto dei cittadini.
Carla Corsetti, pigliateli in casa Tu gli zingari! moon
EVO
EVO
-----------
-----------

Numero di messaggi : 887
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue0 / 700 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.10.11

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Rasputin Lun 19 Dic 2011 - 12:43

EVO ha scritto:
Carla Corsetti, pigliateli in casa Tu gli zingari! moon

Glie lo puoi andare a dire:

https://www.facebook.com/groups/93326417625/10150459401197626/

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

Zingari: integrazione (im)possibile? Merini10- Zingari: integrazione (im)possibile? Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Phoenix Lun 19 Dic 2011 - 12:46

EVO ha scritto:
L'istinto più ignobile è quello che ha permesso a intere generazioni di vivere da parassiti sulle spalle del resto dei cittadini.
Carla Corsetti, pigliateli in casa Tu gli zingari! moon
esattamente questo!!
Se in altri paesi funziona meglio, significa che sbagliamo noi qualcosa.
Perché non hanno creato anche in Italia la loro nicchia di lavoro? Perché per esempio dobbiamo chiamare braccianti da mezzo mondo per fare le raccolte agricole? Ma se i zingari lo fanno da centinaia di anni in altri paesi, perché non possono farla qui?



_________________
Dio è morto, Marx è morto e anche io non mi sento tanto bene
Phoenix
Phoenix
-----------
-----------

Femmina Numero di messaggi : 2056
Età : 51
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.01.10

https://twitter.com/PhoenixEclipse1

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da lupetta Lun 19 Dic 2011 - 23:11

io quoto EVO.
un mio conoscente aveva un'attività commeciale, un gruppo di zingari si era accampato accanto ad essa e sfruttava la sua corrente elettrica.
il mio amico gli ha gentilmente chiesto di dividere almento le spese della luce.
loro gli hanno fatto notare che sapevano dove andava a scuola sua figlia, lui li ha denunciati, il giorno dopo gli hanno bruciato la macchina e sono spariti.
Raspy, capisci ora quando dico che se ne approfittano delle persone oneste e godono della facoltà di non essere rintracciabili...??

_________________
Lei mi sta minacciando a me?
lupetta
lupetta
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 9612
Età : 47
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 11.11.10

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da loonar Lun 19 Dic 2011 - 23:17

lupetta ha scritto:io quoto EVO.
un mio conoscente aveva un'attività commeciale, un gruppo di zingari si era accampato accanto ad essa e sfruttava la sua corrente elettrica.
il mio amico gli ha gentilmente chiesto di dividere almento le spese della luce.
loro gli hanno fatto notare che sapevano dove andava a scuola sua figlia, lui li ha denunciati, il giorno dopo gli hanno bruciato la macchina e sono spariti.
Raspy, capisci ora quando dico che se ne approfittano delle persone oneste e godono della facoltà di non essere rintracciabili...??

Tutti i rom d'Italia e del mondo si comportano così? Hai dati su cui poter stilare una casistica documentata e affidabile?

Ti ricordo che ho abitato in un isolato in cui abitavano una decina di famiglie rom per quasi 20 anni.

loonar
----------
----------

Maschio Numero di messaggi : 17345
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 10.03.11

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Phoenix Mar 20 Dic 2011 - 9:15

Lupetta, quando ho preso la decisione di vivere in Italia i miei conoscenti in Germania erano molto preoccupati per me..alcuni anni prima nella nostra piccola cittadina, una banda di Italiani (proprietari di diverse pizzerie) avevano bruciato vivo un restauratore tedesco nel suo locale perché non voleva vendere a loro l'attività.
I miei amici mi ricordavano di questo faccenda terribile e del "fatto indiscutibile" che tutti Italiani sono in qualche modo collegati alla mafia e che sono anche dei potenziali ladri... poi i uomini tradiscono e picchiano le proprie mogli.



_________________
Dio è morto, Marx è morto e anche io non mi sento tanto bene
Phoenix
Phoenix
-----------
-----------

Femmina Numero di messaggi : 2056
Età : 51
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.01.10

https://twitter.com/PhoenixEclipse1

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da lupetta Mar 21 Feb 2012 - 21:57

«Vietato entrare ‘ai’ zingari», cartello choc a Vicenza

«Siamo spiacenti ma per maleducazione e non rispetto delle regole,
vietato entrare ai zingari». Così recita un cartello (tra l’altro anche
con un errore grammaticale) appeso sulla porta di un piccolo bazar «Euro
Point», a Vicenza.


La giovane
ha affermato : «Non ce la faccio più. Gli zingari passano sempre di qua,
entrano in negozio in otto o dieci o anche di più; sono sempre gli
stessi e hanno sempre dei bambini con loro, che vanno in giro per il
bazar. Io non riesco a controllarli e poi, ogni volta, è sempre la
stessa storia: rubano. Vengono spesso, non dico tutti i giorni, ma
spesso; alcune volte gli adulti si sono fermati a pagare, ma anche in
quei casi poi mi sono accorta che avevano rubato qualcosa. Ma era tardi
per farsi ridare la merce. Mi è capitato anche di dover abbandonare il
negozio, e io sono qui da sola, per inseguirli. Non posso andare avanti
così».
Di fronte a chi ha accusato la giovane
di essere razzista, Fatima ha risposto così: «So che questo è un luogo
aperto al pubblico e so cosa può pensare la gente. Ma no, non sono
razzista. Sono marocchina, vivo qui da 12 anni e so che esistono le
regole e io le rispetto. Non sono razzista ma le regole devono valere
per tutti».


Zingari: integrazione (im)possibile? Zinagri

_________________
Lei mi sta minacciando a me?
lupetta
lupetta
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 9612
Età : 47
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 11.11.10

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da EVO Mer 22 Feb 2012 - 15:52

ahahahahahah
Probabilmente molti non sanno nemmeno leggere, a che serve un cartello? ahahahahahah
EVO
EVO
-----------
-----------

Numero di messaggi : 887
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue0 / 700 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.10.11

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Steerpike Mer 22 Feb 2012 - 15:53

EVO ha scritto: Zingari: integrazione (im)possibile? 166799
Probabilmente molti non sanno nemmeno leggere, a che serve un cartello? Zingari: integrazione (im)possibile? 166799
A giudicare dalla proprietà linguistica di chi l'ha scritto, non molto. Zingari: integrazione (im)possibile? 649521
Steerpike
Steerpike
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2509
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue35 / 7035 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 01.02.12

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Ospite Mer 22 Feb 2012 - 17:55

Rasputin ha scritto:
lupetta ha scritto:non hanno una società civile e di diritto,
Aricazzi loro, no?
emblematico. se un genitore manda il figlio all'oratorio, gli insegna le preghierine e gli fa fare la recita di natale è un crimine abominevole contro la libertà di pensiero del bambino, se invece lo stesso bambino cresce in un sistema in cui gli si insegna a sopravvivere alle spalle degli altri, chiedendo la carità o rubando, spesso senza andare a scuola, in condizioni che definire pietose è un eufemismo, no, qua devono essere cazzi suoi.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da alberto Mer 22 Feb 2012 - 18:22

quando una persona commette un reato deve essere perseguita, perché viola il patto sociale tra l'insieme di cittadini che convivono in un determinato luogo.

lo stato, se ha ancora una ragione d'essere, dovrebbe garantire il rispetto del patto sociale.

io ho smesso di parlare per "razze" da molto tempo, anche andando contro a gruppi di persone che invece vorrebbero loro stessi essere identificati come tali.

mandi il tuo figlio minorenne a mendicare sulle strade? ci sarà una legge al proposito... ti allacci abusivamente? ci sarà una legge al proposito... compi un furto con destrezza o con scasso? ci sarà una legge al proposito... inquini e sporchi il suolo pubblico? ci sarà una legge al proposito.

come dici? sei zingaro? M'importa una bella sega.

(non è che al contrario non si VUOLE fare così perché poi bisogna accettare che siamo tutti uguali? chiedo, eh...)

_________________
fine.

alberto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2599
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue0 / 700 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 26.12.10

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Rasputin Mer 22 Feb 2012 - 19:05

jessica ha scritto:
Rasputin ha scritto:
lupetta ha scritto:non hanno una società civile e di diritto,
Aricazzi loro, no?
emblematico. se un genitore manda il figlio all'oratorio, gli insegna le preghierine e gli fa fare la recita di natale è un crimine abominevole contro la libertà di pensiero del bambino, se invece lo stesso bambino cresce in un sistema in cui gli si insegna a sopravvivere alle spalle degli altri, chiedendo la carità o rubando, spesso senza andare a scuola, in condizioni che definire pietose è un eufemismo, no, qua devono essere cazzi suoi.

Siamo alla solita disonestà, nemmeno più la chiamo intellettuale.

I prodotti del sistema in cui si insegna ai bambini a sopravvivere alle spalle degli altri, chiedendo la carità o rubando, spesso senza andare a scuola, a prescindere dalle possibilissime colpe sociali che contribuiscono a crearli, sono punibili a norma di codice penale.

La vedi la differenza? Sono cazzi loro anche perché sono loro a pagarne le conseguenze.

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

Zingari: integrazione (im)possibile? Merini10- Zingari: integrazione (im)possibile? Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da ocelot Ven 24 Feb 2012 - 11:43

Steerpike ha scritto:
EVO ha scritto: Zingari: integrazione (im)possibile? 166799
Probabilmente molti non sanno nemmeno leggere, a che serve un cartello? Zingari: integrazione (im)possibile? 166799
A giudicare dalla proprietà linguistica di chi l'ha scritto, non molto. Zingari: integrazione (im)possibile? 649521
L'ha scritto una marocchina infatti, titolare del bar.
ocelot
ocelot
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 610
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue65 / 7065 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 23.09.11

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da lupetta Ven 24 Feb 2012 - 15:17

io ho sempre detto che non faccio questione di razza e che parecchi zingari sono più romani di me, faccio solo una considerazione sullo stile di vita.
purtroppo lo stato non interviene e spesso non tutela il cittadino, per cui dobbiamo tutelarci da soli. trovo assurdo il fatto che mi devo barricare in casa per evitare che i ladri entrino, cancelletti alle finestre, porte blindate...allo stesso modo se nel mio negozio entrano gruppi di persone che rubano, io gli vieto di entrare, visto che il negozio è proprietà privata.
nel mio negozio entra chi dico io.

_________________
Lei mi sta minacciando a me?
lupetta
lupetta
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 9612
Età : 47
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 11.11.10

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Ospite Lun 27 Feb 2012 - 13:05

Rasputin ha scritto:
Siamo alla solita disonestà, nemmeno più la chiamo intellettuale.
I prodotti del sistema in cui si insegna ai bambini a sopravvivere alle spalle degli altri, chiedendo la carità o rubando, spesso senza andare a scuola, a prescindere dalle possibilissime colpe sociali che contribuiscono a crearli, sono punibili a norma di codice penale.
La vedi la differenza? Sono cazzi loro anche perché sono loro a pagarne le conseguenze.
per niente. non è reato insegnare che è giusto rubare, è reato rubare. non è reato vivere in tuguri e rifiutarsi di integrarsi, non è reato chiedere la carità piuttosto di lavorare. inoltre se il genitore insegna al bambino a rubare e il bambino finisce male cosa vuol dire "sono cazzi loro" ?
ti lamenti di pratiche di controllo della mente che arrivano addirittura a portare i bambini a farsi il segno della croce prima di mangiare e ne fai una questione mondiale ma se il bambino viene educato a fare cose punibili a norma di codice penale sono "cazzi loro". l'importante è che non ci siano di mezzo gesù e la madonna.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Rasputin Lun 27 Feb 2012 - 13:07

Jessy ti sbagli, si chiama istigazione a delinquere ed è un reato penale.

Il resto sono, di conseguenza, paragoni a cazzo

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

Zingari: integrazione (im)possibile? Merini10- Zingari: integrazione (im)possibile? Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da davide Lun 27 Feb 2012 - 13:08

Ah-ehm, devo dare ragione al Rasp.

davide
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 11190
SCALA DI DAWKINS :
Zingari: integrazione (im)possibile? Left_bar_bleue0 / 700 / 70Zingari: integrazione (im)possibile? Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 15.11.08

Torna in alto Andare in basso

Zingari: integrazione (im)possibile? Empty Re: Zingari: integrazione (im)possibile?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 9 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.