Atei Italiani
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Come giudichi il tuo trascorso di credente?

+17
Feynman
Cosworth117
Baalzefon
Werewolf
wendell p. bloyd
lupetta
Andrea apateista
Muriel
oddvod56
*Valerio*
SergioAD
chef75
AteoCorporation
teto
Rasputin
davide
Paolo
21 partecipanti

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo

Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da SergioAD Dom 28 Ago 2011 - 21:14

La falsità che alimenta la menzogna.
Bada che l'amministrazione della fede è menzognera.

Il rapporto dell'ipotalamo con la realtà è vero. I creazionisti si chiamano creduloni mica falsi o falsari... questa è una differenza importante che io considero.

Ma è una cosa personale ed assolutamente irrilevante anche se io ne sono convinto.

SergioAD
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6863
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da wendell p. bloyd Dom 28 Ago 2011 - 21:51

Ma insomma, io non starò a dilungarmi sul mio percorso, partito dalla
tarda infanzia con il catechismo di pio X sotto pio XII,(quello "che la cresima ci fa soldati di gesu cristo"), con una religiosità simile a quella anteguerra, passato poi attraverso il concilio vaticano secondo e la teologia della liberazione, per arrivare poi a quel falso ipocrita di giampaolo II, peggiore di quello che c'è ora.
Certo la religione in senso lato , non una particolare religione, è una struttura di potere, in questo, per certi versi, più o meno simile alle ideologie politiche, la truffa sta nell'attribuirsi il ruolo di mediatrice e di unica interprete dei voleri di un essere trascendente onnipotente onnipresente ecc. e nel fondare tutto questo su realtà metafisiche.
Siccome i credenti sono fermamente convinti di questo: gli ignoranti per mancanza d'informazione e credulità; i colti e gli informati, invece, sono da dividersi in due categorie: una buona parte in malafede per poter usufruire del potere che la struttura dà loro, e una parte minoritaria (fra questi alcuni personaggi di spicco come don Ciotti, o Don Puglisi che ha pagato con la vita e quindi è degno del massimo rispetto) che cerca di vivere la sua credenza in buona fede e, spesso, pagando di persona.
Con questi ultimi sarebbe anche possibile, forse, stabilire un confronto serio, con gli altri è perfettamente inutile.
E, comunque, anche coloro che sono onestamente convinti, è estremamente difficile che possano rinnegare una fede che ritengono come motivante della loro vita: penso che ne trarrebbero una crisi profonda e forse distruttiva.
Ecco io ho avuto la fortuna di arrivare lentamente e per gradi alla mia convinzione e questo mi ha evitato eccessivi tormenti, certo, come dice Muriel" prova astio verso una cosa (la religione,e non i credenti)" ti senti tradito e la constatazione che quello in cui credevi sia falso ne provoca il rigetto,non vorrei dire violento, venato da una profonda amarezza, che sicuramente traspare quando si parla di religioni e metafisiche.

_________________

wendell p. bloyd
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 849
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.03.11

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da wendell p. bloyd Dom 28 Ago 2011 - 21:58

Muriel ha scritto:

lo so, ma come ne discutevo una volta con qualcuno, anche la paura dell'assenza di un aldilà è malvista perchè ci è stato imposto di vedere le cose in questo modo. perchè dovrebbe essere così brutta l'idea che la vita finisca su questa terra? del resto, se non c'è nulla non ce ne accorgeremmo comunque.
Per questo ti meriti un bel verde e Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 97941

_________________

wendell p. bloyd
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 849
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.03.11

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Werewolf Lun 29 Ago 2011 - 10:18

Mah... In un certo senso, credo di essere come Paolo una mosca bianca: non sono mai stato costretto a credere in niente, ergo son sempre rimasto ateo. Onestamente, però, se sicuramente essere stato credente può portare l'ateo ad essere astioso o più astioso verso le religioni in generale, la cosa non è necessaria. Io sono astioso nei confronti delle religioni, e anche molto, eppure non sono mai stato credente. Eppure, allo stesso tempo, c'è una parte di me(facilmente silenziabile con un minimo di raziocinio), che si chiede se in un certo senso "non mi sia perso qualcosa". Confesso che c'è una parte di me che vorrebbe esser credente(un po' come il bambino che scopre che Babbo Natale non esiste, ma vuole continuare a crederci).

_________________
La libertà è inafferrabile, ma non conosco altro per cui valga la pena di vivere.
-Avalon-

What a kind of life: Freedom in flesh,
shackles on your mind...

Avantasia

"You can have all the faith you want in spirits and the afterlife, and heaven and hell, but when it comes to this world, don't be an idiot. 'Cause you can tell me you put your faith in God to put you through the day, but when it comes time to cross the road, I know you look both ways."
House, M.D.

La vita è un diritto, non un dovere.
Werewolf
Werewolf
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 3347
Età : 33
Località : Vicenza
Occupazione/Hobby : Studente a vita.. c'è sempre da imparare no?
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue68 / 7068 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.03.10

http://werewolf-wolfsden.blogspot.com/

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da lupetta Lun 29 Ago 2011 - 10:28

si può essere credenti, ma non per forza nel dio proposto dalle istituzioni religiose.
se tu pensi che dio sia la natura, che sia dentro di te, hai tutto il diritto di professare la tua fede che nulla ha a che vedere con gli altri dei.
puoi sceglierti il tuo dio in base alle tue necessità se questo ti fa stare meglio.
io ad esempio non ho bisogno di nessuna forma divina per stare bene e quindi non ho inventato nessun dio.
io sono astiosa nei confronti delle istituzioni religiose per il profitto e il potere che ne ricavano vendendo aria fritta, e nei confronti dei credenti che non vogliono ragionare e vogliono convertiti per forza

_________________
Lei mi sta minacciando a me?
lupetta
lupetta
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 9612
Età : 47
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 11.11.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Rasputin Lun 29 Ago 2011 - 10:40

Werewolf ha scritto:Mah... In un certo senso, credo di essere come Paolo una mosca bianca: non sono mai stato costretto a credere in niente, ergo son sempre rimasto ateo. Onestamente, però, se sicuramente essere stato credente può portare l'ateo ad essere astioso o più astioso verso le religioni in generale, la cosa non è necessaria. Io sono astioso nei confronti delle religioni, e anche molto, eppure non sono mai stato credente. Eppure, allo stesso tempo, c'è una parte di me(facilmente silenziabile con un minimo di raziocinio), che si chiede se in un certo senso "non mi sia perso qualcosa". Confesso che c'è una parte di me che vorrebbe esser credente(un po' come il bambino che scopre che Babbo Natale non esiste, ma vuole continuare a crederci).

Non ti sei perso niente, tranquillo.

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Merini10- Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Baalzefon Lun 29 Ago 2011 - 11:17

Carina la discussione. Ne volevo aprire una simile ma diversa in qualche punto:

Ad esempio. Tutti (anche se non tutti) con grandi trascorsi da credenti! Io ci credo poco ma cmq...Perchè credevate?

E in più: Eravate credenti per modo di dire (come il 90% delle persone del mondo che dice: sono credente, ma non me ne frega un cazzo, non lo so e non mi interessa, oppure sono credente solo perchè le baggianate degli atei non mi hanno convinto ma continuo a fare l'ateo perchè è più comodo) oppure eravate credenti degni di essere chiamati tali?
Baalzefon
Baalzefon
-------------
-------------

Numero di messaggi : 524
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 23.06.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Rasputin Lun 29 Ago 2011 - 11:24

Baalzefon ha scritto:Carina la discussione. Ne volevo aprire una simile ma diversa in qualche punto:

Ad esempio. Tutti (anche se non tutti) con grandi trascorsi da credenti! Io ci credo poco ma cmq...Perchè credevate?

E in più: Eravate credenti per modo di dire (come il 90% delle persone del mondo che dice: sono credente, ma non me ne frega un cazzo, non lo so e non mi interessa, oppure sono credente solo perchè le baggianate degli atei non mi hanno convinto ma continuo a fare l'ateo perchè è più comodo) oppure eravate credenti degni di essere chiamati tali?

Parlo per me: io mi facevo le stesse pere che ti fai tu, solo che molto presto mi sono accorto che non solo mi facevano più male che bene, ma anche di essere stato preso per il culo a forza appunto non solo di baggianate ma anche di deliberate balle.

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Merini10- Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Cosworth117 Lun 29 Ago 2011 - 11:28

Io l'avrò detto decine di volte in questo forum. Sono nato, senza avvisarmi mi hanno fregato con un rito che chiamano "battesimo". Sono stato costretto a fare la comunione, dove ho rischiato la vita affogantomi con la fottuta ostia. Ero piccolo, e sono sopravvissuto.. tanto da essere costretto a cresimarmi. Mal volentieri ho fatto la cresima, dove oltre all'ostia hanno tentato di farmi ubriacare con del vino. Tuttavia, sono sopravvissuto. Da piccolo ero costretto ad andare tutti i sabati sera in Chiesa perchè il prete che mi stava per Cresimare, mi voleva vedere lì alla messa. Voleva convinzione, stessa cosa per la comunione. Dopo la Cresima ho detto apertamente che non ci sarei mai più andato. Anche durante il periodo di Cresima, dicevo a mia madre di non crederci.. o meglio facevo capire di non essere tanto convinto. Penso di essere stato agnostico per gran parte del tempo, ma c'è da dire che non avevo fonti razionali! Insomma, scuola pubblica, Chiesa, casa senza internet. Come potevo crescere intellettualmente? Non mi potevo dire ateo perchè non ne ero sicuro, anche non essendo cattolico. Non mi potevo dire cattolico, perchè dubitavo fortemente ed apertamente. Poi sono cresciuto d'età, che mi ha permesso anche una crescita mentale per i diritti che ne derivavano. Con internet ho cercato di approfondire la questione, e ho capito che i miei dubbi in materia divina derivavano dal fatto che ero ateo. Cazzo! Facevo parte di un gruppo, "Ok mi sono detto... Mamma sono ateo, l'ho scoperto!". Ovviamente da lì sono diventato pure militante, mi ero incazzato perchè sono cresciuto dentro una scatola, all'esterno c'era tutto, informazione, scienza. Dentro la mia fottuta scatola, che è quella dove crescono i buoni cattolici, non avevo niente di reale, solo testi e dogmi ripetuti a pappagallo da secoli perchè la società dice questo. E' come se avessi trovato un modo ingegnoso per bucare la scatola nonostante fosse sigillata. Nessuno, la società e il conformismo me lo imponeva di non aprirla. Il mio spirito anti-conformista e razionalista mi ha permesso di uscirne, e raggiungere il mio vero gruppo. Sono felice, e mi sento fortunato di essere qui. La religione può far male nella giovinezza, e uscirne è difficile. Ci vuole forza di volontà, troppe cose non dipendono da noi. Comunque, dopo che sono uscito dal gregge mi sono trovato di fronte la realtà. A questo punto dovevo solo studiare un pò di scienza che prima non mi appassionava così tanto. Dalla mia convinzione ne è scaturito Sbattezzo & Co.

Di sicuro avrò dimenticato qualcosa, ma ho cercato di riassumere la mia bella storia. Mi ritengo una vecchia pecora scappata dal gregge, che guarda il vecchio gruppo con aria di.. pietà? Non so come definirla. Mi dispiace solo che quel gregge sia così ignorante, non sa che si perde. Il nostro universo è migliore, è ricco. Il loro è chiuso, superficiale e stupido.

_________________
"Le cose che sono incurvate non hanno bisogno di archi; le cose che sono diritte non hanno bisogno di righe; le cose che sono rotonde non hanno bisogno di compassi; le cose che sono rettangolari non hanno bisogno di squadre; le cose che si incollano non hanno bisogno di colla; le cose che vanno insieme non hanno bisogno di corde”

Chuang-Tzu
Cosworth117
Cosworth117
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 9154
Età : 29
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Essere sempre in minoranza
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 04.09.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da wendell p. bloyd Lun 29 Ago 2011 - 11:36

Baalzefon: vuoi impostare una discussione sulla teologia della liberazione di
del padre Boff? Oppure sulla teologia della morte di dio di Dietrich Bonhoeffer,peraltro messo a morte dai nazisti, oppure t'interessa qualcosa sull'antico testamento tipo "Il libro di Giobbe" (Feltrinelli, traduzione di Amos Luzzatto)?
Va là povero trolluccio non sarai tu quello che spianti la "Milano" degli atei
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 300936 .
P.S. Lascia perdere Wikipedia.

_________________

wendell p. bloyd
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 849
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.03.11

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da teto Lun 29 Ago 2011 - 11:50

Baalzefon ha scritto:Carina la discussione. Ne volevo aprire una simile ma diversa in qualche punto:

Ad esempio. Tutti (anche se non tutti) con grandi trascorsi da credenti! Io ci credo poco ma cmq...Perchè credevate?

E in più: Eravate credenti per modo di dire (come il 90% delle persone del mondo che dice: sono credente, ma non me ne frega un cazzo, non lo so e non mi interessa, oppure sono credente solo perchè le baggianate degli atei non mi hanno convinto ma continuo a fare l'ateo perchè è più comodo) oppure eravate credenti degni di essere chiamati tali?

1) Credevo perchè mi era stato imposto da piccolo però poi mi davo delle prove dell'esistenza di dio, ad esempio dicevo "si è vero, esiste dio perchè se no la realtà come può essere così complessa?"

2) fino alla comunione andavo in chiesa quasi ogni domenica poi nel periodo appena dopo la cresima sono diventato agnostico perchè mi sono reso conto che erano molto meglio le risposte della scienza sulla realtà che tutte quelle cavolate della chiesa che richiedevano un atto di fede. Inoltre mi ero reso conto che tutti quei riti che ho fatto (andare in chiesa ogni domenica, comunione, cresima) non erano diversi dai sacrifici agli dei omerici o alle danze rivolte agli dei Maya
teto
teto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2136
Età : 30
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 16.04.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Baalzefon Lun 29 Ago 2011 - 11:53

Si ok. Ma la domanda non era come e in quanti minuti siete diventati credenti ma visto che a vostro dire eravate tutti credenti prima della grande rivelazione, com'eravate? False monache o credenti degni di tale nome. Ci andavate a messa perchè mamma vi ci portava o perchè volevate andarci perchè sentivate qualcosa? Pregavate, sapevate cos'era, lo facevate perchè volevate farlo e ne traevate beneficio? o non ve ne fregava un cazzo, anzi per voi non era niente e tuttora pensate che è mettersi con le mani unite e pensare alla lista della spesa? La conoscevate e la studiavate la storiella di Gesù o tutta la vostra conoscenza veniva dal libro illustrato di 20 pagine del vangelo che vostra mamma ha dovuto comprare per farvi fare la comunione? (a parte Cosworth (o era Oddwod?) che si era messo a studiare approfonditamente i Vangeli e la Bibbia AHAHAHAHAHHAHAHHHAHAHHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHHAHAH....minkia mi fa ancora ridere! E' giusto per mettere in chiaro alcuni punti.

Wendell, cos'è simpaticuccio? hai finito ieri di leggere il libro e ora me lo vuoi ripetere prima dell'interrogazione? Cioè ti vengono così questi bisogni o è la mia presenza che ti ispira? :) Cmq apri un topic interessante che magari ne parliamo.
Baalzefon
Baalzefon
-------------
-------------

Numero di messaggi : 524
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 23.06.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Ospite Lun 29 Ago 2011 - 11:59

Rasputin ha scritto:Non ti sei perso niente, tranquillo.
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 97941
Baalzefon ha scritto:Tutti (anche se non tutti) con grandi trascorsi da credenti! Io ci credo poco ma cmq...Perchè credevate?
Allora, credevo perché ritenevo normale e "ovvio" che esistesse Dio. Col senno di poi, posso affermare che credevo perché (più o meno) tutti coloro che avevo intorno (nella mia famiglia principalmente, ma anche tra i miei amici) credevano. Poi, ho iniziato (un po' tardi...) a ragionare con la mia testa sulla questione. Per un certo periodo ho ripreso ad andare a messa tutte le domeniche (prima ci andavo ogni tanto), e come conseguenza sono diventato agnostico e subito dopo ateo. Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 315697
E in più: Eravate credenti per modo di dire (come il 90% delle persone del mondo che dice: sono credente, ma non me ne frega un cazzo, non lo so e non mi interessa, oppure sono credente solo perchè le baggianate degli atei non mi hanno convinto ma continuo a fare l'ateo perchè è più comodo) oppure eravate credenti degni di essere chiamati tali?
Non so cosa tu intenda per "credenti degni di essere chiamati tali". Per come lo intendo io, ci credevo, veramente, ergo ero un credente a tutti gli effetti.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da teto Lun 29 Ago 2011 - 12:08

Baalzefon ha scritto:Si ok. Ma la domanda non era come e in quanti minuti siete diventati credenti ma visto che a vostro dire eravate tutti credenti prima della grande rivelazione, com'eravate? False monache o credenti degni di tale nome. Ci andavate a messa perchè mamma vi ci portava o perchè volevate andarci perchè sentivate qualcosa? Pregavate, sapevate cos'era, lo facevate perchè volevate farlo e ne traevate beneficio? o non ve ne fregava un cazzo, anzi per voi non era niente e tuttora pensate che è mettersi con le mani unite e pensare alla lista della spesa? La conoscevate e la studiavate la storiella di Gesù o tutta la vostra conoscenza veniva dal libro illustrato di 20 pagine del vangelo che vostra mamma ha dovuto comprare per farvi fare la comunione? (a parte Cosworth (o era Oddwod?) che si era messo a studiare approfonditamente i Vangeli e la Bibbia AHAHAHAHAHHAHAHHHAHAHHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHHAHAH....minkia mi fa ancora ridere! E' giusto per mettere in chiaro alcuni punti.

Wendell, cos'è simpaticuccio? hai finito ieri di leggere il libro e ora me lo vuoi ripetere prima dell'interrogazione? Cioè ti vengono così questi bisogni o è la mia presenza che ti ispira? :) Cmq apri un topic interessante che magari ne parliamo.

si, ci credevo veramente, pregavo e andavo in chiesa perchè credevo in dio, fino alla cresima era così
teto
teto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2136
Età : 30
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 16.04.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da SergioAD Lun 29 Ago 2011 - 12:09

Sei così polemico che non so come fai, ti avevo invitato ad esprimerti seriamente nel thread

http://atei.forumitalian.com/t2839-com-era-la-vostra-percezione-di-dio#64337

e ti sei rifiutato sarcasticamente, cerchi lo scontro ogni volta che ti esprimi, ormai ci dovrebbe essere un minimo di rispetto tra di noi. Trattengo le battute inutili io ma tu sembri soddisfare ogni tentazione accidenti.

SergioAD
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6863
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Ospite Lun 29 Ago 2011 - 12:09

Baalzefon ha scritto:Ci andavate a messa perchè mamma vi ci portava o perchè volevate andarci perchè sentivate qualcosa?
Non è che abbia mai avuto molta voglia di andare a messa, quindi in parte ci andavo perché mi ci portavano i miei. Tuttavia, il discorso era un po' come per la scuola: non avevo molta voglia di andarci, però sapevo che "era giusto" farlo...
Pregavate, sapevate cos'era, lo facevate perchè volevate farlo e ne traevate beneficio?
Pregare lo facevo a volte (a parte a messa), sapevo cos'era e lo facevo più perché ritenevo "fosse giusto farlo" che non perché volessi. Però non ne ho mai tratto alcun beneficio. Magari questa era una spia del mio ateismo latente, chi lo sa...
La conoscevate e la studiavate la storiella di Gesù o tutta la vostra conoscenza veniva dal libro illustrato di 20 pagine del vangelo che vostra mamma ha dovuto comprare per farvi fare la comunione?
Quando ero piccolo (4 o 5 anni) mi ero fatto regalare un libro illustrato su Gesù (se ci ripenso adesso rabbrividisco Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 315697). Andando a messa e a catechismo, qualcosa sulla "storiella di Gesù" la sapevo, anche se ne so molto di più adesso che non allora.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da wendell p. bloyd Lun 29 Ago 2011 - 12:13

Non ci penso neanche ad aprire un topic per te, non ho tempo da perdere,
ti vedo correre in libreria, trafelato, ad acquistare il libro, figuriamoci se voglio impostare una discussione con uno fermo al catechismo di (San) pio X.


Ultima modifica di wendell p. bloyd il Lun 29 Ago 2011 - 12:17 - modificato 1 volta.

_________________

wendell p. bloyd
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 849
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 24.03.11

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Rasputin Lun 29 Ago 2011 - 12:15

Baalzefon ha scritto:Si ok. Ma la domanda non era come e in quanti minuti siete diventati credenti ma visto che a vostro dire eravate tutti credenti prima della grande rivelazione, com'eravate? False monache o credenti degni di tale nome. Ci andavate a messa perchè mamma vi ci portava o perchè volevate andarci perchè sentivate qualcosa? Pregavate, sapevate cos'era, lo facevate perchè volevate farlo e ne traevate beneficio? o non ve ne fregava un cazzo, anzi per voi non era niente e tuttora pensate che è mettersi con le mani unite e pensare alla lista della spesa? La conoscevate e la studiavate la storiella di Gesù o tutta la vostra conoscenza veniva dal libro illustrato di 20 pagine del vangelo che vostra mamma ha dovuto comprare per farvi fare la comunione? (a parte Cosworth (o era Oddwod?) che si era messo a studiare approfonditamente i Vangeli e la Bibbia AHAHAHAHAHHAHAHHHAHAHHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHHAHAH....minkia mi fa ancora ridere! E' giusto per mettere in chiaro alcuni punti.

Wendell, cos'è simpaticuccio? hai finito ieri di leggere il libro e ora me lo vuoi ripetere prima dell'interrogazione? Cioè ti vengono così questi bisogni o è la mia presenza che ti ispira? :) Cmq apri un topic interessante che magari ne parliamo.

Baalz sei al limite del trollaggio, ti sono state date risposte anche troppo serie per quello che a mio parere ti meriteresti.

E tu la dici la preghierina la sera e ti senti tutto caldo quando lo fai, fino alla punta del pisello?

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Merini10- Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Feynman Lun 29 Ago 2011 - 12:25

Ricordo con precisione la sensazione suggestiva di una messa di Natale risalente a quando avevo 8 anni.
L'emozione che mi avvolse uscito dalla chiesa della mia parrocchia fu qualcosa di strano, quella sensazione di comunione con Gesù fu straordinaria...
Poi crebbi, razionalizzai l'accaduto. Suggestione, dovuta all'atmosfera ,ai canti del coro, all'odore di incenso, all'indottrinamento subito. Sono più che certo che avrei subito lo stesso impatto emotivo se fossi stato induista che assisteva ad un importante cerimonia induista.

_________________
"Dio non gioca a dadi" Albert Einstein
"Dio non solo gioca a dadi, ma li lancia dove non possiamo vedere" Richard Feynman

Dialogo tra un Cristiano ed un Pagano Norreno
Cristiano "Il Signore Iddio è onnipotente, fratello pagano"
Pagano "Thor è più potente del tuo dio, Cristiano"
Cristiano "Davvero? Credo che tu sia in errore"
Pagano "Considera questo: Il mio dio Thor è possente nerboruto ed ha un martello...
Il tuo, invece è inchiodato ad una croce. Ne vogliamo discutere?"
Feynman
Feynman
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 951
Età : 47
Località : Settore galattico ZZ9 Plurale Z Alfa
Occupazione/Hobby : Musicante
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.09.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Baalzefon Lun 29 Ago 2011 - 14:04

Sergio non parlo di "com'era la vostra percezione di Dio" e Rasputin non è mi è stata data nessuna risposta seria prima di quella di Feyman, di Fux e un pò di teto.
Stavo parlando di quello che ho chiesto: vediamo se quando dite ero cattolico, vuol dire "non avevo mai pensato a niente e quindi ero cattolico perchè mia mamma mia aveva detto che ero così" o eravate cattolici praticanti, ispirati e tutto e poi siete diventati atei...Perchè a parte Feyman sembra che tutti voi abbiate avuto la testa piena di un grosso vuoto prima di diventare atei, un niente...
Fatemi capire. Non eravate cattolici e non lo dite neanche, eravate solo lo strascico di qualcuno che vi ha detto cosa eravate (e voi ci avete creduto). Eravate cattolici senza sapere il perchè, non vi siete mai preoccupare di capire chi era questo Gesù e se quello che ha fatto poteva essere verità. Se vi avessero detto siete sbalischi o speridei ci avreste creduto. Questo mi fa ridere. Pensate che se questo è successo a voi, tutti gli altri devono per forza pensarla come voi la pensavate allora? E' buono e giusto che siete atei e altro non potevate essere.

Teto perchè credevi in Dio? Perchè pensavi non potesse essere altrimenti, perchè non c'era nient'altro, perchè così ti avevano detto e quello andava bene o per un effettivo motivo?

Feyman e perchè dopo razionalizzasti l'accaduto? Qual'è nella tua vita l'anello di congiunzione tra "sensazione di comunione con Gesù" e "crebbi".
Baalzefon
Baalzefon
-------------
-------------

Numero di messaggi : 524
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 23.06.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da teto Lun 29 Ago 2011 - 14:17

Baalzefon ha scritto:Sergio non parlo di "com'era la vostra percezione di Dio" e Rasputin non è mi è stata data nessuna risposta seria prima di quella di Feyman, di Fux e un pò di teto.
Stavo parlando di quello che ho chiesto: vediamo se quando dite ero cattolico, vuol dire "non avevo mai pensato a niente e quindi ero cattolico perchè mia mamma mia aveva detto che ero così" o eravate cattolici praticanti, ispirati e tutto e poi siete diventati atei...Perchè a parte Feyman sembra che tutti voi abbiate avuto la testa piena di un grosso vuoto prima di diventare atei, un niente...
Fatemi capire. Non eravate cattolici e non lo dite neanche, eravate solo lo strascico di qualcuno che vi ha detto cosa eravate (e voi ci avete creduto). Eravate cattolici senza sapere il perchè, non vi siete mai preoccupare di capire chi era questo Gesù e se quello che ha fatto poteva essere verità. Se vi avessero detto siete sbalischi o speridei ci avreste creduto. Questo mi fa ridere. Pensate che se questo è successo a voi, tutti gli altri devono per forza pensarla come voi la pensavate allora? E' buono e giusto che siete atei e altro non potevate essere.

Teto perchè credevi in Dio? Perchè pensavi non potesse essere altrimenti, perchè non c'era nient'altro, perchè così ti avevano detto e quello andava bene o per un effettivo motivo?

Feyman e perchè dopo razionalizzasti l'accaduto? Qual'è nella tua vita l'anello di congiunzione tra "sensazione di comunione con Gesù" e "crebbi".

Credevo in dio perchè mi era stato imposto da piccolo e alla fine l'ho accettato, comunque alla fine mi ritrovo in fux, credevo in dio ma non è che ne abbia avuto tanto bisogno, ci credevo ma mica pensavo ogni secondo od ogni minuto a lui.
teto
teto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2136
Età : 30
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 16.04.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Muriel Lun 29 Ago 2011 - 14:36

Rasputin ha scritto:E tu la dici la preghierina la sera e ti senti tutto caldo quando lo fai, fino alla punta del pisello?
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 166799 Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 166799 Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 166799

Baalzefon ha scritto:non è mi è stata data nessuna risposta seria prima di quella di Feyman, di Fux e un pò di teto.
appunto, fin troppe per come hai dimostrato di voler continuare a "discutere". nei forum dei tuoi compari risposte sul tono del tuo secondo post o di questo ti avrebbero valso un ban definitivo.
l'unica differenza che c'è stata tra il nostro passato di credenti ed il tuo è che ad un certo punto, crescendo e imparando altro oltre alle falsità che ci avevano inculcato, noi ci siamo fermati a pensare "un attimo, questa qui mi suona tanto di stronzata", mentre tu non ne sei stato capace e, come ha detto wendell, sei rimasto allo stadio del catechismo da prima comunione. non te ne faccio una colpa, del resto non tutti nascono capaci di ragionare con la propria testa... un gran bel dono di cui dio purtroppo ti ha privato Rolling Eyes


Ultima modifica di Muriel il Lun 29 Ago 2011 - 14:55 - modificato 1 volta.

Muriel
-----------
-----------

Femmina Numero di messaggi : 1750
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.12.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da SergioAD Lun 29 Ago 2011 - 14:37

Ok Baalz, almeno hai assunto un tenore diverso.

Probabilmente non sei andato a vedere in quel collegamento, le mie che sono una serie sono lì e dal mio punto di vista non sono nemmeno superficiali.

Qui ci si chiede se l'ateo riesca a comprendere il creazionista nella sua percezione tanto idealizzata oppure il dialogo sia destinato a finire in polemica.

Nessun creazionista ha descritto la propria percezione di Dio. Se tu un creazionista vieni qui spesso, ho creduto ti sarebbe piaciuto farlo in ogni caso.


SergioAD
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6863
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Feynman Lun 29 Ago 2011 - 15:13

Rispondo brevemente. Quel "crebbi" si riferisce a quel corpus di esperienze personali successive allannedoto narrato. Esso comprende sensazioni uguali, dallo stesso impatto emotivo, ma in contesti completamente diversi.
Non è raro che mi soffermi ad osservare il mare e a rimanene rapito se non estasiasiato, di certo non lo attribuisco al dio Posidone.
Un viaggio mi portò ad Atene dove visitai l'Acropoli (si parla di un periodo di tre anni successivo alla vicenda della notte di Natale).
In quell'occasione fui talmente suggestionato dal panorama e dalla maestosità delle rovine da non sentire i miei genitori che mi chiamavano. Rapito. In comunione col luogo. A chi o cosa avrei dovuto attribuire quelle sensazioni talmente simili se non uguali a quelle di quella notte di Natale di tre anni prima?
Ad Athena, Zeus?
Sono sempre stato una persona suggestionabile, ma il tempo e l'esperienza mi hanno insegnato a ridimensionare il valore delle mie sensazioni impedendomi di attribuire loro più valore di quello che in realtà hanno. Non mi abbandonerò mai ad un inutile quanto deleterio solipsismo(sega mentale) solo per quell'unica sensazione che provai all'età di 8 anni o a quelle sperimentate successivamente.
La mia capacità di razionalizzare le emozioni consente di conoscere meglio me stesso.

_________________
"Dio non gioca a dadi" Albert Einstein
"Dio non solo gioca a dadi, ma li lancia dove non possiamo vedere" Richard Feynman

Dialogo tra un Cristiano ed un Pagano Norreno
Cristiano "Il Signore Iddio è onnipotente, fratello pagano"
Pagano "Thor è più potente del tuo dio, Cristiano"
Cristiano "Davvero? Credo che tu sia in errore"
Pagano "Considera questo: Il mio dio Thor è possente nerboruto ed ha un martello...
Il tuo, invece è inchiodato ad una croce. Ne vogliamo discutere?"
Feynman
Feynman
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 951
Età : 47
Località : Settore galattico ZZ9 Plurale Z Alfa
Occupazione/Hobby : Musicante
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.09.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da uoz Lun 29 Ago 2011 - 15:36

Baalzefon ha scritto:Si ok. Ma la domanda non era come e in quanti minuti siete diventati credenti ma visto che a vostro dire eravate tutti credenti prima della grande rivelazione, com'eravate? False monache o credenti degni di tale nome. Ci andavate a messa perchè mamma vi ci portava o perchè volevate andarci perchè sentivate qualcosa? Pregavate, sapevate cos'era, lo facevate perchè volevate farlo e ne traevate beneficio? o non ve ne fregava un cazzo, anzi per voi non era niente e tuttora pensate che è mettersi con le mani unite e pensare alla lista della spesa? La conoscevate e la studiavate la storiella di Gesù o tutta la vostra conoscenza veniva dal libro illustrato di 20 pagine del vangelo che vostra mamma ha dovuto comprare per farvi fare la comunione? (a parte Cosworth (o era Oddwod?) che si era messo a studiare approfonditamente i Vangeli e la Bibbia AHAHAHAHAHHAHAHHHAHAHHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHHAHAH....minkia mi fa ancora ridere! E' giusto per mettere in chiaro alcuni punti.
Io non ero credente, nel senso che i primi ricordi che ho riguardo l'argomento sono che mia madre mi insegna delle preghierine da dire a un certo "gesù" e io rimango perplesso cercando di capire dov'è e cos'è. Poi la chiesa (oratorio, boy scout...) li ho frequentati fino a dopo la cresima. A messa, alle elementari ci andavo perchè ero innnamorato di una corista di terza media, e la sua visione angelica era l'unico beneficio che traevo. Quando non la stavo guardando a bocca aperta, il tempo lo passavo ridendo e facendo casino con gli altri ragazzini e facendomi sgridare dai vecchietti delle panche dietro.
Avevo anche una copia del vangelo illustrato per i ragazzi, ma mi faceva letteralmente cagare rispetto ai libri sui dinosauri: vuoi mettere l'immagine di un tarbosauro bataar che scanna un parasaurolopus rispetto ad un cananeo in sandali sotto una palma circondata da beduini?
La storiella di Gesù la conosco essenzialmente grazie all'educazione cattolica ricevuta (comunque molto buona dal punto di vista scolastico) e, tutto sommato, non credo sia così inferiore rispetto a quella del cattolico medio.

_________________
Devi peccare, se no Cristo che è morto a fare?
uoz
uoz
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 770
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.11

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Baalzefon Lun 29 Ago 2011 - 17:15

Ottimo, quindi era come pensavo. Non eravate cattolici, non eravate niente. Eravate credenti, ma credenti non in Dio ma nelle parole di vostra madre.
Ringraziando Dio io non ero così :) infatti sono nato ateo.

Sergio continuo ad essere offeso per come mi vedi. non ti fidi mai, certo che ci sono andato. Ma mi pare di aver già scritto qualcosa. Ora vado a ricontrollare.
Baalzefon
Baalzefon
-------------
-------------

Numero di messaggi : 524
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 23.06.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da SergioAD Lun 29 Ago 2011 - 19:01

Ti prego mettimi il link dove descrivi la tua percezione di Dio perché a me avevi detto che non l'avresti fatta ed io ho pensato che di getto non fosse possibile.

Se hai letto i miei messaggi avrai notato che il mio dissenso è rivolto all'amministrazione della religione e non ai fedeli ed alcuni fedeli sono d'accordo.

Non fare dell'ironia con me a meno che non intendi scherzare, alla fine ti ho offeso io stai a vedere ah ah - Baalza, continua così dai.


SergioAD
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6863
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Ludwig von Drake Lun 29 Ago 2011 - 22:07

Baalzefon ha scritto:Ottimo, quindi era come pensavo. Non eravate cattolici, non eravate niente. (...) Sergio continuo ad essere offeso per come mi vedi. (...)
... saresti tu quello che si sente offeso? Non essere né cattolici né atei, non riconoscersi in alcun credo prestampato e anche credere a ciò che ti insegna tua madre non equivale a "non essere niente".

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Rasputin Lun 29 Ago 2011 - 22:11

Ludwig von Drake ha scritto:
Baalzefon ha scritto:Ottimo, quindi era come pensavo. Non eravate cattolici, non eravate niente. (...) Sergio continuo ad essere offeso per come mi vedi. (...)
... saresti tu quello che si sente offeso? Non essere né cattolici né atei, non riconoscersi in alcun credo prestampato e anche credere a ciò che ti insegna tua madre non equivale a "non essere niente".

Ottima precisazione Lud mi era sfuggito l'intervento ehm non proprio inoffensivo ok

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Merini10- Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Ludwig von Drake Lun 29 Ago 2011 - 22:14

Rasputin ha scritto:
Ludwig von Drake ha scritto:
Baalzefon ha scritto:Ottimo, quindi era come pensavo. Non eravate cattolici, non eravate niente. (...) Sergio continuo ad essere offeso per come mi vedi. (...)
... saresti tu quello che si sente offeso? Non essere né cattolici né atei, non riconoscersi in alcun credo prestampato e anche credere a ciò che ti insegna tua madre non equivale a "non essere niente".
Ottima precisazione Lud mi era sfuggito l'intervento ehm non proprio inoffensivo ok
Il buon vecchio Baalzefon è bravo a far passare questi piccoli dettagli "sotto silenzio".

_________________
Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà?
Don Chisciotte - Guccini

https://iltronodispade.wordpress.com/
Ludwig von Drake
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 4721
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 19.11.08

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da SergioAD Lun 29 Ago 2011 - 22:38

Mi ero accorto e ci ho giocato...

Però il buddista supera tutti, non avevo sentito dare torto sull'intenzione, ma ho visto davvero bruciare una chiesa nello Sri Lanka per qualcosa di simile... caso mai volessi pensare di avere ragione tiè!

SergioAD
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6863
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Baalzefon Mar 30 Ago 2011 - 10:20

Lug sei un psicologo mancato. E mancato vuol dire che non c'ha capito nulla :)
Il sergio mi sento offeso era ironico per prima cosa, e riferito al fatto che mentre prima sergio era tanto cordiale con me da quando sono tornato lo sento malevolo. Sempre in allerta e pensa sempre che voglia incastrarlo in qualche modo (linguisticamente parlando). Quando in realtà io sono tranquillissimo. Come sempre :) Starà passando un periodo marrone o forse sono io che leggendo interpreto male l'intenzione della risposta.

Cmq Ludwig non era offensivo il non eravate niente (oddio forse un pochetto, ma non come le intendi tu). Ma mi sorprende il fatto che, non avendo mai sofferto di un male simile, una persona non sia capace di ragionare. Rileggiti i post. E' pieno di gente che andava a messa perchè glielo diceva la madre, pregavano così tanto per fare non sentendo niente. E credevano in Dio così senza motivo.
Quindi non pensando al niente non erano niente. Non erano cattolici. Se la madre gli avrebbe detto che sul monte olimpo c'erano gli sbrembi, sarebbero stati sbrembiani e non perchè ci credevano ma......così. Senza mai porsi il problema: ma sti sbrembi chi sò?
Grazie al cazzo che poi sono diventati atei.
A me personalmente mia madre mi ha portato a messa tipo fino ai 4 anni, almeno ci spero visto che non lo ricordo. Poi ho fatto la comunione per mossa e chi si è visto si è visto. Credente ci sono diventato ragionando e per esperienza mica.......così, perchè mi hanno detto che Dio c'è. Per me rimane inconcepibile una cosa di queste.
Baalzefon
Baalzefon
-------------
-------------

Numero di messaggi : 524
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 23.06.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Ospite Mar 30 Ago 2011 - 10:32

Baalzefon ha scritto:Credente ci sono diventato sragionando
Così ha più senso Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 315697

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da AteoCorporation Mar 30 Ago 2011 - 10:46

Baalzefon ha scritto:Quindi non pensando al niente non erano niente. Non erano cattolici. Se la madre gli avrebbe detto che sul monte olimpo c'erano gli sbrembi, sarebbero stati sbrembiani e non perchè ci credevano ma......così.

Almeno il 90% dei Cristiani sono così, al massimo ci sarà un 10% (contando pure i preti) che ha fatto un percorso spirituale serio confrontandosi con altre religioni, ma la stragrande maggioranza dei Cristiani viene da una famiglia Cristiana, non è un caso, ma una conseguenza.

Se in Italia fosse stata diffusa maggiormente la religione Induista o Shintoista, oggi ci sarebbero molti più Induisti o Shintoisti che Cristiani.

_________________
Francesco Avella, esponente dell'Esistenzialismo Ateo.
Autore del romanzo
Una Mente Senza Dio e del pamphlet polemico FIERO DI
ESSERE ERETICO!
con prefazione a cura dello scrittore Ennio Montesi.
Scrive articoli per l'Associazione UAER - Unione Atei Emancipati Razionalisti.


Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Banner_Una_Mente_Senza_Dio
AteoCorporation
AteoCorporation
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1062
Età : 33
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da teto Mar 30 Ago 2011 - 10:46

Baalzefon ha scritto:

Rileggiti i post. E' pieno di gente che andava a messa perchè glielo diceva la madre, pregavano così tanto per fare non sentendo niente. E credevano in Dio così senza motivo.


Io ci credevo veramente fino alla comunione poi (ragionando) verso la cresima ho capito che i preti, la bibbia ed i miei genitori mi avevano trollato
teto
teto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2136
Età : 30
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 16.04.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Baalzefon Mar 30 Ago 2011 - 11:08

AteoCorporation il 90% no. Semplicemente perchè anche se sulla loro carta di battesimo c'è scritto Cristiani, non vuol dire che lo siano, anzi non lo sono neanche per il cazzo. Sono più sicuri i dati su facebook da questo punto di vista.
E sarebbe uguale se in Italia fosse stata diffusa maggiormente la religione Induista o Shintoista. Sarebbero niente lo stesso ma con in più il solito gruppo di Cristiani.

Se guardi la mia famiglia: sulla carta hai 6 Cattolici, nel pratico ne hai 1 e mezzo. Quindi magari te li metti in conto, ma per me quelli che dicono di credere in qualcosa e poi di questo credere non se ne fanno niente sono uguali agli atei. E non li considero proprio nei miei discorsi. Non esistono e non fanno statistica.

Infatti Teto non parlavo di te. Quello che non capisco però è: in cosa credevi, per poi rivelarsi falso?
Perchè c'è un sacco di persone che crede che se pregano Dio, Lui gli faccia arrivare soldi o gli mandi i numeri del Lotto. Questo però non è vero e loro sono solo ignoranti che non hanno capito nulla di Dio. E ci sta che dopo la 200esima volta che pregano e non ricevono nulla cambino credo. Ma questo solo perchè non hanno capito un cazzo.
Baalzefon
Baalzefon
-------------
-------------

Numero di messaggi : 524
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 23.06.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da teto Mar 30 Ago 2011 - 11:21

Baalzefon ha scritto:AteoCorporation il 90% no. Semplicemente perchè anche se sulla loro carta di battesimo c'è scritto Cristiani, non vuol dire che lo siano, anzi non lo sono neanche per il cazzo. Sono più sicuri i dati su facebook da questo punto di vista.
E sarebbe uguale se in Italia fosse stata diffusa maggiormente la religione Induista o Shintoista. Sarebbero niente lo stesso ma con in più il solito gruppo di Cristiani.

Se guardi la mia famiglia: sulla carta hai 6 Cattolici, nel pratico ne hai 1 e mezzo. Quindi magari te li metti in conto, ma per me quelli che dicono di credere in qualcosa e poi di questo credere non se ne fanno niente sono uguali agli atei. E non li considero proprio nei miei discorsi. Non esistono e non fanno statistica.

Infatti Teto non parlavo di te. Quello che non capisco però è: in cosa credevi, per poi rivelarsi falso?
Perchè c'è un sacco di persone che crede che se pregano Dio, Lui gli faccia arrivare soldi o gli mandi i numeri del Lotto. Questo però non è vero e loro sono solo ignoranti che non hanno capito nulla di Dio. E ci sta che dopo la 200esima volta che pregano e non ricevono nulla cambino credo. Ma questo solo perchè non hanno capito un cazzo.


Comunque non conta niente essere stati credenti perchè lo diceva la mamma o perchè te lo sentivi o essere stati induisti o islamici, alla fine si arriva alle stesse conclusioni.
Credevo nel dio cristiano, ovvero un essere che ha creato l'universo e poi ha mandato suo figlio sulla Terra, poi sono diventato ateo perchè ho scoperto che la religione che credevo non era diversa dall'islamismo, dall'induismo, dal culto degli dei ellenici, egiziani, mesopotamici o altro
teto
teto
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 2136
Età : 30
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 16.04.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da AteoCorporation Mar 30 Ago 2011 - 11:28

Baalzefon ha scritto:AteoCorporation il 90% no. Semplicemente perchè anche se sulla loro carta di battesimo c'è scritto Cristiani, non vuol dire che lo siano, anzi non lo sono neanche per il cazzo.

Appunto, la stragrande maggioranza degli Italiani è Cattolica, ma tu stesso affermi che lo sono solo sulla carta, in realtà non sono veri Cattolici, ed è quello che dico anche io: i veri Cattolici saranno il 10%, volendo arriviamo anche al 15% se vuoi, ma la maggioranza è tale a causa delle influenze subite.

_________________
Francesco Avella, esponente dell'Esistenzialismo Ateo.
Autore del romanzo
Una Mente Senza Dio e del pamphlet polemico FIERO DI
ESSERE ERETICO!
con prefazione a cura dello scrittore Ennio Montesi.
Scrive articoli per l'Associazione UAER - Unione Atei Emancipati Razionalisti.


Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Banner_Una_Mente_Senza_Dio
AteoCorporation
AteoCorporation
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1062
Età : 33
Occupazione/Hobby : Scrittore, esponente dell'Axteismo e sostenitore dell'Ateologia.
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 12.05.10

http://ateocorporation.webnode.it/

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Ospite Mar 30 Ago 2011 - 11:42

Baalzefon ha scritto:AteoCorporation il 90% no. Semplicemente perchè anche se sulla loro carta di battesimo c'è scritto Cristiani, non vuol dire che lo siano, anzi non lo sono neanche per il cazzo.
Perché non lo spieghi alle gerarchie ecclesiastiche, che se ne escono continuamente con la balla che l'Italia è un paese cattolico?

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da uoz Mar 30 Ago 2011 - 12:04

Baalzefon ha scritto:Quindi non pensando al niente non erano niente. Non erano cattolici. Se la madre gli avrebbe detto che sul monte olimpo c'erano gli sbrembi, sarebbero stati sbrembiani e non perchè ci credevano ma......così. Senza mai porsi il problema: ma sti sbrembi chi sò?
Concordo appieno con la tua visione della cosa. Precisamente poi, come hanno fatto a 12 anni per Gesù e Maria, il problema se lo sarebbero posto anche per gli Sbrembi, ci avrebbero ragionato su e avrebbero smesso di credervi, diventando atei, proprio come lo sono ora.Tu, invece (provo a predire l'evoluzione della tua ipotetica realtà parallela) saresti qui a dire che pochi Italiani sono dei veri Smembriani e che sei diventato smembriano "ragionando e mica ...così".


Perchè c'è un sacco di persone che crede che se pregano Dio, Lui gli faccia arrivare soldi o gli mandi i numeri del Lotto. Questo però non è vero e loro sono solo ignoranti che non hanno capito nulla di Dio. E ci sta che dopo la 200esima volta che pregano e non ricevono nulla cambino credo. Ma questo solo perchè non hanno capito un cazzo.
Loro non hanno capito un cazzo, e fin qua siamo d'accorodo. Sarebbe interessante, lo dico davvero e non per provocarti, sapere come fai tu ad avere capito quello che c'era da capire. O, più in generale, visto che io il mio credere lo vivevo "...così", ora che sono grande e posso ragionare, come dovrei fare a capire quello che hai capito tu ragionando?

_________________
Devi peccare, se no Cristo che è morto a fare?
uoz
uoz
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 770
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.11

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Baalzefon Mar 30 Ago 2011 - 13:48

AteoCorporation io non penso per le influenze subite. Semplicemente non sono niente. Magari hanno fatto il battesimo e la cresima perchè altrimenti i genitori avrebbero fatto brutta figura con la zia e per questo figurano nel "finto conteggio". Ma non sono niente. Penso che anche tu, o Cosworth o per tutti quelli qui dentro con lo strascico dei "finti sacramenti" valga lo stesso.
Poi ci sono i Cattolici cretini, che sono quelli che mi hanno per altro portato ad allontanarmi dalla religione anni or sono e che io segretamente schifo. Anche se poco perchè non sono gente cattiva. E' gente che non si sa porre, che non sa parlare, non sa spiegare e purtroppo non c'hanno capito manco un cazzo ma sono capitati per culo sulla retta via. :) Quelli purtroppo vanno nel girone esterno dello "schema cattolici".
Oggi penso che l'indottrinamento non funzioni più, almeno quello cattolico (semmai il contrario), i bambini vengono rincoglioniti con tante di quelle falsità che li bombardano ovunque. Guarda facebook! Infatti è pieno di piskelli atei che non sanno neanche perchè.

Fux perchè spesso tra le gerarchie ecclesiastiche ci sono persone che ,purtroppo per forza di cose, non vivono più su questo mondo. E non ci stanno più di testa. Anche questi non sono cattivi ma restano sempre sul bordo, visto che per il bene loro e di tutta la nostra Santa Chiesa dovrebbero ritirarsi in qualche convento e stare sereni.

Ouz non è solo ragionando che ci arrivi. C'è bisogno di 2 casualità:
1) Che Dio ti inculchi la fede, ti faccia sperimentare alcune sensazioni che non puoi dimenticare, non solo l'emozione di un bel canto o l'emozione di un opera d'arte.
2) Ragionare sulla questione religiosa. Se Dio c'è, si è mostrato in Gesù Cristo, se Gesù Cristo c'è e ha fatto quello che ha fatto tutta la questione è vera. Infatti tutta la questione religiosa si basa sulla resurrezione.

Io personalmente dopo il passo 1 (e ringraziando Dio, ogni 2 o 3 anni viene rinnovato, altrimenti me lo dimenticherei, Grazie Signore Grazie!) mi sono fatto i miei ragionamenti e i conti mi sono tornati. Logicamente senza il punto 1 possiamo sperare fino alla morte che tu convinca me e che io convinca te :) Cosa che non avverrà mai e che io non ho intenzione neanche di pensare di provarci. Per il punto 2 è già tutto scritto, basta andare a cercare a fondo e senza pregiudizi.
Cosa che purtroppo non viene mai fatta, tanto (internet per esempio) è pieno di notizie che danno ragione a tutti, perchè prendersi la briga di rivedere le posizioni con tutto quello che può comportare?
Baalzefon
Baalzefon
-------------
-------------

Numero di messaggi : 524
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 23.06.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da maxsar Mar 30 Ago 2011 - 14:16

Se Dio c'è, si è mostrato in Gesù Cristo, se Gesù Cristo c'è e ha fatto quello che ha fatto tutta la questione è vera. Infatti tutta la questione religiosa si basa sulla resurrezione.
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Uro10
maxsar
maxsar
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1342
Età : 37
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 13.01.09

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Baalzefon Mar 30 Ago 2011 - 14:32

Se hai qualcosa da dire, dilla.
Baalzefon
Baalzefon
-------------
-------------

Numero di messaggi : 524
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 23.06.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Rasputin Mar 30 Ago 2011 - 14:35

Baalzefon ha scritto:Se hai qualcosa da dire, dilla.

Vuol dire "Ragionamento circolare" wink..

_________________
Un sacco di gente prova gioia ad essere morta (Maude)

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Merini10- Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Rusp_c10

Rasputin
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 59078
Età : 61
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazismo non praticante, islamofobia, agnosticomachia, esecuzione capitale di ipocriti
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da uoz Mar 30 Ago 2011 - 14:48

Baalzefon ha scritto:
1) Che Dio ti inculchi la fede, ti faccia sperimentare alcune sensazioni
che non puoi dimenticare, non solo l'emozione di un bel canto o
l'emozione di un opera d'arte.
E quindi senza la grazia divina sono incul(c)ato? Allora è inutile neanche che mi metta a ragionare se non dipende da me ma da lui.


2) Ragionare sulla questione
religiosa. Se Dio c'è, si è mostrato in Gesù Cristo, se Gesù Cristo c'è e
ha fatto quello che ha fatto tutta la questione è vera. Infatti tutta
la questione religiosa si basa sulla resurrezione.
Puoi spiegare? Non capisco cosa voglia dire il ragionamento:
"Se Dio c'è, si è mostrato in Gesù Cristo"
perchè? da dove la tiri fuori questa implicazione?
"Se Gesù Cristo c'è e ha fatto quello che ha fatto tutta la questione è vera." Appunto, se. E quale questione è vera? Anche in questo caso non vedo nessuna motivazione per l'implicazione.

_________________
Devi peccare, se no Cristo che è morto a fare?
uoz
uoz
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 770
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 07.01.11

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Cosworth117 Mar 30 Ago 2011 - 15:31

Se dipendesse da Baalzefon la scala di Dawkins avrebbe 100 scalini e passa. Cattolici cretini, cattolici questo, quello... diffidente Credono? Punto, se credono.. per logica credono.

_________________
"Le cose che sono incurvate non hanno bisogno di archi; le cose che sono diritte non hanno bisogno di righe; le cose che sono rotonde non hanno bisogno di compassi; le cose che sono rettangolari non hanno bisogno di squadre; le cose che si incollano non hanno bisogno di colla; le cose che vanno insieme non hanno bisogno di corde”

Chuang-Tzu
Cosworth117
Cosworth117
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 9154
Età : 29
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Essere sempre in minoranza
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue69 / 7069 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 04.09.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Paolo Mar 30 Ago 2011 - 15:58

maxsar ha scritto:
Se Dio c'è, si è mostrato in Gesù Cristo, se Gesù Cristo c'è e ha fatto quello che ha fatto tutta la questione è vera. Infatti tutta la questione religiosa si basa sulla resurrezione.
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Uro10

Max, ma che cazzo di gatto hai tu a casa ?? eeeeeeek eeeeeeek
Paolo
Paolo
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 9182
Età : 67
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Baalzefon Mar 30 Ago 2011 - 16:56

E che vuol dire ragionamento circolare legato al mio discorso?

Uoz tu parti con lasciarti la porta aperta, poi quando è giusto che ti arrivi ti arriverà.
La seconda parte dovrai rispiegarmela perchè non ho capito che intendi per "implicazione". La questione vera dev'essere la resurrezione.

E infatti Cosworth la scala di Dawkins indica quanto credi, non cosa fai per credere o perchè credi (che poi è quello di cui si sta parlando). Che già è stupido di per se come concetto, perchè o credi o non credi. A cosa serve avere un punteggio sopra il 50%? Tecnicamente agnostico ma propende verso il teismo."sono molto incerto, ma tendo a credere in Dio. Che vuol dire? "Ci voglio credere ma non faccio un cazzo di quello che mi ha detto di fare"?
O il 50% "Completamente agnostico ed imparziale. "L'esistenza e l'inesistenza di Dio sono esattamente equiprobabili"? "Non lo so perchè potrebbe essere tutto, quindi continuo a fare i cazzi miei e se poi finisco all'inferno pazienza"?
Baalzefon
Baalzefon
-------------
-------------

Numero di messaggi : 524
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 23.06.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da SergioAD Mar 30 Ago 2011 - 17:04

Baalza,

Per chi crede deve essere come dici. Se ti metti nei panni di chi è incerto vedrai che vacillano ed a quelli gli atei dicono di lasciare perdere mentre i credenti probabilmente provano ad aiutarli.

Infatti alcuni sono anche arrabbiati ed aggressivi, mai contenti e spesso eretici, sono quelli famosi prediletti che quando si convertono gli si fa una festa... hai presente? Cosa ne fai di questi?

SergioAD
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 6863
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue0 / 700 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.01.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Feynman Mar 30 Ago 2011 - 18:30

Scusa Baalz, ma io i tuoi ragionamenti non riesco a vederli.
Io personalmente dopo il passo 1 (e ringraziando Dio, ogni 2 o 3 anni viene rinnovato, altrimenti me lo dimenticherei, Grazie Signore Grazie!) mi sono fatto i miei ragionamenti e i conti mi sono tornati. Logicamente senza il punto 1 possiamo sperare fino alla morte che tu convinca me e che io convinca te :) Cosa che non avverrà mai e che io non ho intenzione neanche di pensare di provarci. Per il punto 2 è già tutto scritto, basta andare a cercare a fondo e senza pregiudizi.
Cosa che purtroppo non viene mai fatta, tanto (internet per esempio) è pieno di notizie che danno ragione a tutti, perchè prendersi la briga di rivedere le posizioni con tutto quello che può comportare?

Tu poni assiomaticamente l'esistenza di Dio. Tuttavia non è dimostrabile, da dove attingi questa sicurezza? In altre parole, quale ragionamento ti ha permesso di arrivare alle tue conclusioni?

_________________
"Dio non gioca a dadi" Albert Einstein
"Dio non solo gioca a dadi, ma li lancia dove non possiamo vedere" Richard Feynman

Dialogo tra un Cristiano ed un Pagano Norreno
Cristiano "Il Signore Iddio è onnipotente, fratello pagano"
Pagano "Thor è più potente del tuo dio, Cristiano"
Cristiano "Davvero? Credo che tu sia in errore"
Pagano "Considera questo: Il mio dio Thor è possente nerboruto ed ha un martello...
Il tuo, invece è inchiodato ad una croce. Ne vogliamo discutere?"
Feynman
Feynman
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 951
Età : 47
Località : Settore galattico ZZ9 Plurale Z Alfa
Occupazione/Hobby : Musicante
SCALA DI DAWKINS :
Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Left_bar_bleue70 / 7070 / 70Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Right_bar_bleue

Data d'iscrizione : 30.09.10

Torna in alto Andare in basso

Come giudichi il tuo trascorso di credente? - Pagina 2 Empty Re: Come giudichi il tuo trascorso di credente?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.