La uaar in crisi?

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

La uaar in crisi?

Messaggio Da The Pilot il Sab 23 Giu - 22:02

Non so se la sezione sia questa, neppure...
Ci sono qui diversi reduci dal forum UAAR, ci avevo lurkato pure io con l'account di un amico quando lui stava vicino a casa mia (era quindi difficilissimo capire dagli IP chi fosse connesso davvero mgreen ), avevo le "finestre temporali" per poter guardare io quando non si connetteva lui.
Ora risulta che il forum UAAR sia stato soppresso.
Altra info scollegata dalla precedente: un mio conoscente ha chiesto alla UAAR se fossero in grado di spiegargli se fosse possibile e se sì come fare per far cambiare la religione sul foglio matricolare militare, foglio che, giova ricordarlo, è il solo documento dello Stato in cui viene riportata la religione, cosa che dovrebbe poter essere variata (aggiungo: sulle piastrine di riconoscimento almeno fino al 1997 la religione era scritta per esteso: solo dopo la legge sulla privacy è stata cambiata con sigle). Ebbene, il mio conoscente ha scritto alla UAAR a inizio mese e, nonostante dichiarino che rispondono in due settimane, a lui non lo hanno fatto.
Che l'associazione citata sia in crisi?
avatar
The Pilot
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 963
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 17.07.12

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da Minsky il Dom 24 Giu - 8:27

The Pilot ha scritto:Non so se la sezione sia questa, neppure...
Ci sono qui diversi reduci dal forum UAAR, ci avevo lurkato pure io con l'account di un amico quando lui stava vicino a casa mia (era quindi difficilissimo capire dagli IP chi fosse connesso davvero mgreen ), avevo le "finestre temporali" per poter guardare io quando non si connetteva lui.
Ora risulta che il forum UAAR sia stato soppresso.
Altra info scollegata dalla precedente: un mio conoscente ha chiesto alla UAAR se fossero in grado di spiegargli se fosse possibile e se sì come fare per far cambiare la religione sul foglio matricolare militare, foglio che, giova ricordarlo, è il solo documento dello Stato in cui viene riportata la religione, cosa che dovrebbe poter essere variata (aggiungo: sulle piastrine di riconoscimento almeno fino al 1997 la religione era scritta per esteso: solo dopo la legge sulla privacy è stata cambiata con sigle). Ebbene, il mio conoscente ha scritto alla UAAR a inizio mese e, nonostante dichiarino che rispondono in due settimane, a lui non lo hanno fatto.
Che l'associazione citata sia in crisi?
Infatti il forum UAAR è stato definitivamente chiuso:



dopo che già da tempo era "sospeso", ossia bloccato:



Nella relata in sostanza è scritto che chiudono perché gli utenti sono pochi e i pochi rimasti fanno casino. Esilarante.

"Sono andati tutti su facebook", lamenta il tizio, Bischeri o come si chiama. Come se su facebook non ci fosse il troiaio.

Vabbé, contenti loro. Non è chiaro però se intendano cancellare il forum o lasciarlo in lettura. Per adesso è ancora accessibile.

Non ho idea se l'UAAR sia in buona salute o meno. Penso che l'approccio "political correctness" sia destinato a "gone mad" come dicono gli albionici, ovvero diventa ridicolo e soprattutto logora per l'assoluta inefficacia. La ggente si stufa, in parole semplici.

_________________
Lo sciocco dice: «dio non esiste». Persino lo sciocco l'ha capito.
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 18230
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da The Pilot il Dom 24 Giu - 20:15

Minsky ha scritto:Non ho idea se l'UAAR sia in buona salute o meno. Penso che l'approccio "political correctness" sia destinato a "gone mad" come dicono gli albionici, ovvero diventa ridicolo e soprattutto logora per l'assoluta inefficacia. La ggente si stufa, in parole semplici.
Parli del forum o della UAAR intera? Si sono stufati della UAAR?
Avevo letto una cosa a dir poco ridicola, quella sì esilarante: la UAAR aveva rivendicato all'ateismo la qualifica... di religione! E, ci avevano commentato, l'associazione allora pensava di essere una sorta di "chiesa degli atei".
Non ricordo il sito dove era apparsa, ma ci avevo sghignazzato non poco! ahahahahahah
avatar
The Pilot
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 963
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 17.07.12

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da Rasputin il Dom 24 Giu - 20:28

Minsky ha scritto:
The Pilot ha scritto:Non so se la sezione sia questa, neppure...
Ci sono qui diversi reduci dal forum UAAR, ci avevo lurkato pure io con l'account di un amico quando lui stava vicino a casa mia (era quindi difficilissimo capire dagli IP chi fosse connesso davvero mgreen ), avevo le "finestre temporali" per poter guardare io quando non si connetteva lui.
Ora risulta che il forum UAAR sia stato soppresso.
Altra info scollegata dalla precedente: un mio conoscente ha chiesto alla UAAR se fossero in grado di spiegargli se fosse possibile e se sì come fare per far cambiare la religione sul foglio matricolare militare, foglio che, giova ricordarlo, è il solo documento dello Stato in cui viene riportata la religione, cosa che dovrebbe poter essere variata (aggiungo: sulle piastrine di riconoscimento almeno fino al 1997 la religione era scritta per esteso: solo dopo la legge sulla privacy è stata cambiata con sigle). Ebbene, il mio conoscente ha scritto alla UAAR a inizio mese e, nonostante dichiarino che rispondono in due settimane, a lui non lo hanno fatto.
Che l'associazione citata sia in crisi?
Infatti il forum UAAR è stato definitivamente chiuso:



dopo che già da tempo era "sospeso", ossia bloccato:



Nella relata in sostanza è scritto che chiudono perché gli utenti sono pochi e i pochi rimasti fanno casino. Esilarante.

"Sono andati tutti su facebook", lamenta il tizio, Bischeri o come si chiama. Come se su facebook non ci fosse il troiaio.

Vabbé, contenti loro. Non è chiaro però se intendano cancellare il forum o lasciarlo in lettura. Per adesso è ancora accessibile.

Non ho idea se l'UAAR sia in buona salute o meno. Penso che l'approccio "political correctness" sia destinato a "gone mad" come dicono gli albionici, ovvero diventa ridicolo e soprattutto logora per l'assoluta inefficacia. La ggente si stufa, in parole semplici.

Quanto ho da dire. Lo farò domani, intanto un solo commento: in pratica gettano la spugna per lo stesso motivo per cui noi quattrogatti qui cerchiamo ancora di tenere duro?

Ah già...noi non abbiamo censura... Royales

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)
everything you want is on the other side of fear

La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 52687
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da Rasputin il Dom 24 Giu - 20:31

The Pilot ha scritto:
Minsky ha scritto:Non ho idea se l'UAAR sia in buona salute o meno. Penso che l'approccio "political correctness" sia destinato a "gone mad" come dicono gli albionici, ovvero diventa ridicolo e soprattutto logora per l'assoluta inefficacia. La ggente si stufa, in parole semplici.
Parli del forum o della UAAR intera? Si sono stufati della UAAR?
Avevo letto una cosa a dir poco ridicola, quella sì esilarante: la UAAR aveva rivendicato all'ateismo la qualifica... di religione! E, ci avevano commentato, l'associazione allora pensava di essere una sorta di "chiesa degli atei".
Non ricordo il sito dove era apparsa, ma ci avevo sghignazzato non poco! ahahahahahah

E te credo...hanno raschiato il fondo del barile, questo:

http://atei.forumattivo.com/t1710-giochino-l-ateismo-e-una-forma-di-fede

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)
everything you want is on the other side of fear

La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 52687
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da Minsky il Dom 24 Giu - 21:52

The Pilot ha scritto:
Minsky ha scritto:Non ho idea se l'UAAR sia in buona salute o meno. Penso che l'approccio "political correctness" sia destinato a "gone mad" come dicono gli albionici, ovvero diventa ridicolo e soprattutto logora per l'assoluta inefficacia. La ggente si stufa, in parole semplici.
Parli del forum o della UAAR intera? Si sono stufati della UAAR?
Avevo letto una cosa a dir poco ridicola, quella sì esilarante: la UAAR aveva rivendicato all'ateismo la qualifica... di religione! E, ci avevano commentato, l'associazione allora pensava di essere una sorta di "chiesa degli atei".
Non ricordo il sito dove era apparsa, ma ci avevo sghignazzato non poco! ahahahahahah
Sì, sì, intendo l'UAAR come associazione, infatti come giustamente osservi sono arrivati all'eccesso di pretendere la qualifica di religione, per avere accesso all'otto per mille. Questo è quello che succede quando non c'è una base ideologica solida e si cerca solo di ottenere visibilità, consenso, adesioni, soldi.

_________________
Lo sciocco dice: «dio non esiste». Persino lo sciocco l'ha capito.
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 18230
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da Rasputin il Dom 24 Giu - 22:30

Minsky ha scritto:
Infatti il forum UAAR è stato definitivamente chiuso:

[...]

Però, perché non ne è stato dato l'annuncio, ad esempio qui?

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)
everything you want is on the other side of fear

La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 52687
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da marisella il Dom 24 Giu - 23:50

Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:
Infatti il forum UAAR è stato definitivamente chiuso:

[...]

Però, perché non ne è stato dato l'annuncio, ad esempio qui?
Perchè dovevano farlo? Ogni tanto Sergio AD è venuto, no? Ma non c'è più nessuno.
Non è definitivamente chiuso, si può scrivere, se si vuole, che serve tenere duro se il forum è insulso?

marisella
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1505
Età : 38
Località : sasso marconi
Occupazione/Hobby : musica
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da Rasputin il Lun 25 Giu - 1:33

marisella ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:
Infatti il forum UAAR è stato definitivamente chiuso:

[...]

Però, perché non ne è stato dato l'annuncio, ad esempio qui?
Perchè dovevano farlo? Ogni tanto Sergio AD è venuto, no? Ma non c'è più nessuno.
Non è definitivamente chiuso, si può scrivere, se si vuole, che serve tenere duro se il forum è insulso?

Mi sono spiegato male.

Annunciato qui da qualcuno di noi, poi a metterlo alla berlina ci avrei pensato io mgreen

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)
everything you want is on the other side of fear

La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 52687
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da Minsky il Lun 25 Giu - 7:57

Rasputin ha scritto:
Mi sono spiegato male.

Annunciato qui da qualcuno di noi, poi a metterlo alla berlina ci avrei pensato io mgreen
In realtà la cosa mi era completamente sfuggita, anche perché l'annuncio di chiusura è visibile solo agli iscritti e bisogna loggarsi per leggerlo.

_________________
Lo sciocco dice: «dio non esiste». Persino lo sciocco l'ha capito.
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 18230
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da Minsky il Lun 25 Giu - 8:07

marisella ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:
Infatti il forum UAAR è stato definitivamente chiuso:

[...]

Però, perché non ne è stato dato l'annuncio, ad esempio qui?
Perchè dovevano farlo? Ogni tanto Sergio AD è venuto, no? Ma non c'è più nessuno.
Non è definitivamente chiuso, si può scrivere, se si vuole, che serve tenere duro se il forum è insulso?
No, non si può scrivere, il forum era già bloccato da mesi, come segnalato qui anche da altri utenti.
Che poi fosse "insulso" è questione dell'utenza che lo frequenta, ma anche della moderazione che dà l'indirizzo ideologico.
Capita, lo avrai notato anche di recente, che ci siano utenti che pretendono di trovare lo stesso orientamento che hanno loro, altrimenti protestano e si sdegnano: non hanno capito che il forum non ha indirizzi di pensiero, ospita le opinioni degli utenti, qualunque siano. La moderazione non può stabilire come la devono pensare gli utenti, e non interviene sui contenuti di quanto pubblicato, sotto il profilo ideologico. Altrimenti Atei Italiani sarebbe tal quale Cattolici Romani. La precedente moderazione di A.I. in realtà aveva un leggero difetto di censura ideologica, sotto questo aspetto, ma quella attuale no.

_________________
Lo sciocco dice: «dio non esiste». Persino lo sciocco l'ha capito.
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 18230
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da marisella il Lun 25 Giu - 9:12

Rasputin ha scritto:
marisella ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:
Infatti il forum UAAR è stato definitivamente chiuso:

[...]

Però, perché non ne è stato dato l'annuncio, ad esempio qui?
Perchè dovevano farlo? Ogni tanto Sergio AD è venuto, no? Ma non c'è più nessuno.
Non è definitivamente chiuso, si può scrivere, se si vuole, che serve tenere duro se il forum è insulso?

Mi sono spiegato male.

Annunciato qui da qualcuno di noi, poi a metterlo alla berlina ci avrei pensato io mgreen
Io ho fatto passeggiatina in forum UAAR a dicembre scorso, e c'era un certo Jael ( sta anche qui segnato) che diceva sempre tante parolacce a un certo teologo Gianburrasca, tipo, coglionzzo, fottesega, c'entra sega-mi parevi tu-, poi qulcuno c'era, ma niente d'importante, c'era Mix che era bravo, Sergio AD un po' sconclusionato, con la sua ultima cataratta, Don Alberto ( èsempre lui?) che dava consigli biblici.Tolto Don Alberto, era tutto un mortorio, aveva ragione Sgarbi, UAAR era un forum di zucche vuote.

marisella
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1505
Età : 38
Località : sasso marconi
Occupazione/Hobby : musica
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da Rasputin il Lun 25 Giu - 11:12

marisella ha scritto:
Io ho fatto passeggiatina in forum UAAR a dicembre scorso, e c'era un certo Jael ( sta anche qui segnato) che diceva sempre tante parolacce a un certo teologo Gianburrasca, tipo, coglionzzo, fottesega, c'entra sega-mi parevi tu-, poi qulcuno c'era, ma niente d'importante, c'era Mix che era bravo, Sergio AD un po' sconclusionato, con la sua ultima cataratta, Don Alberto ( èsempre lui?) che dava consigli biblici.Tolto Don Alberto, era tutto un mortorio, aveva ragione Sgarbi, UAAR era un forum di zucche vuote.

Ah, Jaelse non ricordo male era considerato un po' una macchietta, ma secondo me viveva un po' della severità della moderazione, qui se non ricordo male si è stancato presto...mix occhio perché è bravo solo finché lo si asseconda, appena esci daisuoi schemi si rigira come un botolo ringhioso.

Uno dei pochi utenti espulsi a vita da qui, e ti dico anche il perché: visto fallire l'ammutinamento cui aveva partecipato insieme allo staff di mod/admin menzionato da Minsky, mi ha scritto in privato offrendomi di comprare il forum, ed è stato lí che ho visto rosso perché il forum mi è stato lasciato in eredità da una persona che considero un amico pur non avendolo mai incontrato di persona.

Per il resto, proprio di zucche vuote non direi, ma un'utenza che in generale rispecchiava la gestione, sie del forum UAAR che della UAAR stessa, quantunque ad un dato momento avevano tentato di dissociare le due entità.

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)
everything you want is on the other side of fear

La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 52687
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da marisella il Lun 25 Giu - 14:57

Rasputin ha scritto:
marisella ha scritto:
Io ho fatto passeggiatina in forum UAAR a dicembre scorso, e c'era un certo Jael ( sta anche qui segnato) che diceva sempre tante parolacce a un certo teologo Gianburrasca, tipo, coglionzzo, fottesega, c'entra sega-mi parevi tu-, poi qulcuno c'era, ma niente d'importante, c'era Mix che era bravo, Sergio AD un po' sconclusionato, con la sua ultima cataratta, Don Alberto ( èsempre lui?) che dava consigli biblici.Tolto Don Alberto, era tutto un mortorio, aveva ragione Sgarbi, UAAR era un forum di zucche vuote.

Ah, Jaelse non ricordo male era considerato un po' una macchietta, ma secondo me viveva un po' della severità della moderazione, qui se non ricordo male si è stancato presto...mix occhio perché è bravo solo finché lo si asseconda, appena esci daisuoi schemi si rigira come un botolo ringhioso.

Uno dei pochi utenti espulsi a vita da qui, e ti dico anche il perché: visto fallire l'ammutinamento cui aveva partecipato insieme allo staff di mod/admin menzionato da Minsky, mi ha scritto in privato offrendomi di comprare il forum, ed è stato lí che ho visto rosso perché il forum mi è stato lasciato in eredità da una persona che considero un amico pur non avendolo mai incontrato di persona.

Per il resto, proprio di zucche vuote non direi, ma un'utenza che in generale rispecchiava la gestione, sie del forum UAAR che della UAAR stessa, quantunque ad un dato momento avevano tentato di dissociare le due entità.
Ah, si dice Jaelse? Mi sembrava sempre cattivo, soprattutto con un teologo cattolico Gianburrasca che chiamava Giantrollasca, e poi diceva sempre, fotte sega, c'entra sega, insomma un modo di parlare brutto e disgustoso. Ma non era cretino. Il più colto mi sembrava Mix, ma aveva anche lui le sue fisime, dice che non era romano e che sarebbe venuto nello splendore della Città Eterna per la primavera, mah. Poi si lamentavano che erano in pochi, 4 gatti, uno che sbaglia a scrivere "Amplissima" e scrive "ampissima", e tutti asini.
Il teologo cattolico dice che stava là perchè da CR si annoiava troppo, forse era un masochista a stare sotto la sferza di Jael, gli piaceva così.
Poi dopo un po' hanno messo i lucchetti, e la mod, una certa Daniela 68, che sta pure da voi, ha detto che non c'erano mod, ora non so che faranno.
Guarda non erano solo zucche vuote, ma vuotissime.

marisella
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1505
Età : 38
Località : sasso marconi
Occupazione/Hobby : musica
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da Minsky il Lun 25 Giu - 17:03

marisella ha scritto:
Ah, si dice Jaelse? Mi sembrava sempre cattivo, soprattutto con un teologo cattolico Gianburrasca che chiamava Giantrollasca, e poi diceva sempre, fotte sega, c'entra sega, insomma un modo di parlare brutto e disgustoso. Ma non era cretino. Il più colto mi sembrava Mix, ma aveva anche lui le sue fisime, dice che non era romano e che sarebbe venuto nello splendore della Città Eterna per la primavera, mah. Poi si lamentavano che erano in pochi, 4 gatti, uno che sbaglia a scrivere "Amplissima" e scrive "ampissima", e tutti asini.
Il teologo cattolico dice che stava là perchè da CR si annoiava troppo, forse era un masochista a stare sotto la sferza di Jael, gli piaceva così.
Poi dopo un po' hanno messo i lucchetti, e la mod, una certa Daniela 68, che sta pure da voi, ha detto che non c'erano mod, ora non so che faranno.
Guarda non erano solo zucche vuote, ma vuotissime.
Hanno chiuso baracca e burattini, questo hanno fatto. Vedrai, è molto probabile che l'intero sito del forum tra poco andrà cancellato e sparirà definitivamente.
È un peccato veramente, perché il forum UAAR, per il brevissimo periodo che l'ho frequentato, a mio parere aveva una buona base di utenti. Penso che l'abbia un po' rovinato la moderazione, e penso che non meritassero l'attività che si era sviluppata ai tempi migliori, perché non hanno mai fatto niente per motivare gli utenti e dare attenzione alle loro istanze.

_________________
Lo sciocco dice: «dio non esiste». Persino lo sciocco l'ha capito.
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 18230
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da The Pilot il Lun 25 Giu - 19:56

Minsky ha scritto:Hanno chiuso baracca e burattini, questo hanno fatto. Vedrai, è molto probabile che l'intero sito del forum tra poco andrà cancellato e sparirà definitivamente.
È un peccato veramente, perché il forum UAAR, per il brevissimo periodo che l'ho frequentato, a mio parere aveva una buona base di utenti. Penso che l'abbia un po' rovinato la moderazione, e penso che non meritassero l'attività che si era sviluppata ai tempi migliori, perché non hanno mai fatto niente per motivare gli utenti e dare attenzione alle loro istanze.
L'ultima frase posso confermarla anch'io. Quando lurkavo grazie all'account di un amico (e pure omonimo) allora vicino di casa, vedevo che diversi si stufavano e sparivano. Come ha fatto il mio amico e... concedente*. Solo aveva usato una frase un po' strana, tipo "Non si doveva fare" Cosa non l'ho mai capito. Lui ha smesso (poi ha pure cambiato casa e ci sentiamo al più per telefono) e io non ho usato più l'account nemmeno per sbirciare, salvo una volta che ho voluto provare se funzionasse, anni dopo.
Per tornare alla domanda iniziale: pensate che sia in crisi pure la stessa UAAR?
Ho l'impressione che abbia assunto un assetto un po' dogmatico.
Se sia anche allo sbando... ho sentito al telefono quell'altro amico, quello della rettifica della religione nel foglio matricolare militare: nessuna risposta da inizio mese (domanda posta il 4/6).


*Ho usato questo termine perchè concedente era il proprietario terriero che stipulava con un suo coltivatore un contratto di mezzadria.
avatar
The Pilot
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 963
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 17.07.12

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da Rasputin il Lun 25 Giu - 20:07

marisella ha scritto:
Ah, si dice Jaelse?

wall2 wall2 wall2

manca solo uno spazio ispettore Clouseau ahahahahahah

The Pilot ha scritto:
Per tornare alla domanda iniziale: pensate che sia in crisi pure la stessa UAAR?
Ho l'impressione che abbia assunto un assetto un po' dogmatico.
Se sia anche allo sbando... ho sentito al telefono quell'altro amico, quello della rettifica della religione nel foglio matricolare militare: nessuna risposta da inizio mese (domanda posta il 4/6).

Secondo me lo è da un pezzo, ed anche l'assetto dogmatico non è roba dell'altro ieri...mi associo a Minsky, peccato, perché alla fin fine si tratta - o dovrebbe trattarsi - di obiettivi comuni.

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)
everything you want is on the other side of fear

La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 52687
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da holubice il Sab 30 Giu - 15:03

Sebbene io sia un credente, io spero nella persecuzione atea dei credenti. "Solo se il chicco cade a terra e muore darà molti frutti" si legge nel mio Testo Sacro di Riferimento. Ed è questo il motivo della mia speranza. Ma, tornando a noi, trovo stucchevole tutti questi stracci che volano: da esterno, ho l'impressione che gli atei, in generale, siano persone i sofferenti a qualsiasi inquadramento e regolamento. La qualcosa, in qualsiasi organizzazione umana, è imprescindibile, ed un male necessario. Persone intelligenti come (molte) di voi dovrebbero comprenderlo.
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6344
Età : 116
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da holubice il Sab 30 Giu - 15:08

Quanto alla faccenda dell'8 x mille, io vedevo di buon occhio il presentare la richiesta a nome del Prodigioso Spaghetto Volante, mettendolo, come merita, sullo stesso piano delle altre 5.000 e più divinità adorate nel nostro pianeta. Aggiungendo subito che il Prodigioso aveva specificato in una sua apparizione che, ma proprio tutto, il denaro ricevuto sarebbe andato in progetti di beneficenza e aiuto (non peloso) ad popolazioni povere. Se, invece, la Uaar diveniva un partito, tra gli altri, volto ad accaparrarsi consensi e fondi politici, bhe, allora a fatto bene a dissolversi...
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6344
Età : 116
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da holubice il Sab 30 Giu - 15:11

È un po' come il buon vecchio Napoleone, che vinceva è veniva acclamato in tutta Europa come il campione e diffusore degli ideali della Rivoluzione Francese. Quando più, una volta conquistato messo continente, ha cominciato a farsi proclamare imperatore, tutti hanno capito che con lui i vari popoli stavano soltanto scambiando la fame con la sete....
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6344
Età : 116
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

La uaar in crisi?

Messaggio Da holubice il Sab 30 Giu - 15:13

"Le rivoluzioni incominciano sempre per le strade, e finiscono sempre a tavola"

(Leo Longanesi)
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6344
Età : 116
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Torna in alto Andare in basso

La uaar in crisi?

Messaggio Da Minsky il Sab 30 Giu - 20:28

holubice ha scritto:Sebbene io sia un credente, io spero nella persecuzione atea dei credenti. "Solo se il chicco cade a terra e muore darà molti frutti" si legge nel mio Testo Sacro di Riferimento. Ed è questo il motivo della mia speranza. Ma, tornando a noi, trovo stucchevole tutti questi stracci che volano: da esterno, ho l'impressione che gli atei, in generale, siano persone i sofferenti a qualsiasi inquadramento e regolamento. La qualcosa, in qualsiasi organizzazione umana, è imprescindibile, ed un male necessario. Persone intelligenti come (molte) di voi dovrebbero comprenderlo.
Che cosa intendi dire esattamente? A che "inquadramento e regolamento" ti riferisci?

_________________
Lo sciocco dice: «dio non esiste». Persino lo sciocco l'ha capito.
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 18230
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da The Pilot il Mer 11 Lug - 22:02

Vedo che la discussione è stata ripulita dalla sbroccata cosmica...
Giusto per dichiarare il decesso di fatto della UAAR: il mio amico ha verificato oggi, dopo 41 giorni dalla sua domanda, nessuna risposta. Per cui possiamo dire che l'associazione è finita...
avatar
The Pilot
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 963
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 17.07.12

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da Rasputin il Mer 11 Lug - 22:21

The Pilot ha scritto:Vedo che la discussione è stata ripulita dalla sbroccata cosmica...

Nono, è qui

http://atei.forumattivo.com/t7312-non-ci-sono-piu-i-moderatori-di-una-volta


The Pilot ha scritto:Giusto per dichiarare il decesso di fatto della UAAR: il mio amico ha verificato oggi, dopo 41 giorni dalla sua domanda, nessuna risposta. Per cui possiamo dire che l'associazione è finita...

Parli del forum immagino, perché penso che la UAAR - con tutti i suoi difetti un'associazione migliore di tante altre - sia ancora viva e vegeta.

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)
everything you want is on the other side of fear

La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 52687
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da Minsky il Gio 12 Lug - 7:46

Rasputin ha scritto:
Parli del forum immagino, perché penso che la UAAR - con tutti i suoi difetti un'associazione migliore di tante altre - sia ancora viva e vegeta.
Nono, parlava proprio dell'associazione, manco rispondono più con un rigo, sono sulla via del capolinea, finiti. Impressione che condivido e avevo già espresso e motivato sopra.

_________________
Lo sciocco dice: «dio non esiste». Persino lo sciocco l'ha capito.
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 18230
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Re: La uaar in crisi?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum