Paure

Andare in basso

Paure

Messaggio Da anacron il Sab 12 Mag - 18:46

Qualunque religione teorizza l'esistenza di un'entità sopranaturale che ti attende per giudicarti

dopo la morte. Da quando noi acquisiamo l'uso della ragione siamo più o meno ossessionati

dall'idea della morte, quindi accettiamo di buon grado chiunque ci prometta il proseguimento,

di una forma di vita anche dopo. Da qui, il proliferare nei millenni, delle favole religiose,

consolatorie e lenitive delle nostre paure. Le religioni oltre essere “l'oppio dei popoli”, sono

anche gli ansiolitici di noi mortali.

anacron
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 52
Località : luna
Occupazione/Hobby : osservatore
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 12.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paure

Messaggio Da Minsky il Sab 12 Mag - 18:58

anacron ha scritto:Qualunque religione teorizza l'esistenza di un'entità sopranaturale che ti attende per giudicarti

dopo la morte. Da quando noi acquisiamo l'uso della ragione siamo più o meno ossessionati

dall'idea della morte, quindi accettiamo di buon grado chiunque ci prometta il proseguimento,

di una forma di vita anche dopo. Da qui, il proliferare nei millenni, delle favole religiose,

consolatorie e lenitive delle nostre paure. Le religioni oltre essere “l'oppio dei popoli”, sono

anche gli ansiolitici di noi mortali.
Dissento. Da bambino mi faceva più paura la brutta e opprimente favola religiosa che qualsiasi altro male.
Da ateo maturo e consolidato posso dire che della morte non me ne frega niente. Non ho paura di morire. Ho paura di farmi male, piuttosto. Perché so cosa vuol dire farsi male.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 18011
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paure

Messaggio Da Dottor Ordifren il Dom 13 Mag - 0:49

La morte?
Sinceramente non mi ha mai angosciato, preoccupato, nè tantomeno impaurito.
So per certo che dopo di essa non c'è nulla, anzi la ritengo quasi una rassicurazione.
Qualunque problema ci sia in vita, dopo passa tutto.
Piuttosto mi fa paura un mondo fatto di tabù, di morale, di etica, di limitazioni.
Più di tutto mi spaventa quindi la minaccia di non poter vivere liberamente e soprattutto di non poter decidere quando staccare tutto e farla finita.
Secondo alcuni pare infatti che neanche la nostra vita ci appartenga...
avatar
Dottor Ordifren
-------------
-------------

Numero di messaggi : 129
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 17.04.18

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paure

Messaggio Da Armok il Dom 13 Mag - 5:27

Devo essere un'anomalia completa. Sono ateo, o comunque totalmente non religioso, sin da quando io ricordi. Ho sempre considerato puerili le favole cristiane.

Eppure ho il terrore della morte, a livello di ossessione.

Di tutto il resto ( senso dell'esistenza, se non c'è Dio non c'è morale ecc. ) francamente me ne importa davvero poco. Altra stranezza, per un ex studente di filosofia.
avatar
Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 622
Età : 32
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paure

Messaggio Da SergioAD il Dom 13 Mag - 11:01

La paura c'è da quando esistiamo, dalle origini della vita stessa circa 3 miliardi e 800 milioni di anni fa - fuggire dal dolore è normale - nel tempo fino ad essere classificata dalla filosofia e dalla scienza.

La mia aspettativa di vita è di circa 10 anni ancora, sarò contento se la dignità mi sosterrà fino in fondo ed è questa una paura - paura della paura stessa - questo argomento si trova tra "persone" e "animali".

Inutile dire che essere "animali" è un privilegio ed il sostegno della ragione dell'essere "persona" rende la persona quello che potrebbe voler essere ma, le ossessioni non devono essere ipocondriache.

Cosa c'entra Dio se non come componente irrazionale di cui siamo ben equipaggiati?

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6640
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paure

Messaggio Da Nadine il Gio 17 Mag - 22:37

Dottor Ordifren ha scritto:La morte?
Sinceramente non mi ha mai angosciato, preoccupato, nè tantomeno impaurito.
So per certo che dopo di essa non c'è nulla, anzi la ritengo quasi una rassicurazione.
Qualunque problema ci sia in vita, dopo passa tutto.
Piuttosto mi fa paura un mondo fatto di tabù, di morale, di etica, di limitazioni.
Più di tutto mi spaventa quindi la minaccia di non poter vivere liberamente e soprattutto di non poter decidere quando staccare tutto e farla finita.
Secondo alcuni pare infatti che neanche la nostra vita ci appartenga...
Come fai a sapere che non c'è nulla? Questa è fede...

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 321
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paure

Messaggio Da Nadine il Gio 17 Mag - 22:44

SergioAD ha scritto:La paura c'è da quando esistiamo, dalle origini della vita stessa circa 3 miliardi e 800 milioni di anni fa - fuggire dal dolore è normale - nel tempo fino ad essere classificata dalla filosofia e dalla scienza.

La mia aspettativa di vita è di circa 10 anni ancora, sarò contento se la dignità mi sosterrà fino in fondo ed è questa una paura - paura della paura stessa - questo argomento si trova tra "persone" e "animali".

Inutile dire che essere "animali" è un privilegio ed il sostegno della ragione dell'essere "persona" rende la persona quello che potrebbe voler essere ma, le ossessioni non devono essere ipocondriache.

Cosa c'entra Dio se non come componente irrazionale di cui siamo ben equipaggiati?
La stranezza(?) che sente un ateo nel leggere i post di un cristiano non è diversa da quella che sento io nel leggere le ultime 4 righe del tuo post... sinceramente non capisco cosa tu voglia dire... puoi riformulare il concetto?

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 321
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paure

Messaggio Da Nadine il Gio 17 Mag - 22:46

X RASPUTIN: Se l'anno non è visibile mi dici come si fa a capire se rispondere o meno ad un post??? Fai te che sai...

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 321
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paure

Messaggio Da Dottor Ordifren il Gio 17 Mag - 22:54

Nadine ha scritto:
Dottor Ordifren ha scritto:La morte?
Sinceramente non mi ha mai angosciato, preoccupato, nè tantomeno impaurito.
So per certo che dopo di essa non c'è nulla, anzi la ritengo quasi una rassicurazione.
Qualunque problema ci sia in vita, dopo passa tutto.
Piuttosto mi fa paura un mondo fatto di tabù, di morale, di etica, di limitazioni.
Più di tutto mi spaventa quindi la minaccia di non poter vivere liberamente e soprattutto di non poter decidere quando staccare tutto e farla finita.
Secondo alcuni pare infatti che neanche la nostra vita ci appartenga...
Come fai a sapere che non c'è nulla? Questa è fede...

Intendi dopo la morte?
avatar
Dottor Ordifren
-------------
-------------

Numero di messaggi : 129
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 17.04.18

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paure

Messaggio Da Rasputin il Gio 17 Mag - 23:00

Nadine ha scritto:X RASPUTIN: Se l'anno non è visibile mi dici come si fa a capire se rispondere o meno ad un post??? Fai te che sai...

No, la visualizzazione di data ed ora è impostabile da ciascun utente, vai sul tuo profilo e poi seleziona "Preferenze"

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit. (La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza).
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 52442
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paure

Messaggio Da Rasputin il Gio 17 Mag - 23:27

Nadine ha scritto:
Dottor Ordifren ha scritto:La morte?
Sinceramente non mi ha mai angosciato, preoccupato, nè tantomeno impaurito.
So per certo che dopo di essa non c'è nulla, anzi la ritengo quasi una rassicurazione.
Qualunque problema ci sia in vita, dopo passa tutto.
Piuttosto mi fa paura un mondo fatto di tabù, di morale, di etica, di limitazioni.
Più di tutto mi spaventa quindi la minaccia di non poter vivere liberamente e soprattutto di non poter decidere quando staccare tutto e farla finita.
Secondo alcuni pare infatti che neanche la nostra vita ci appartenga...
Come fai a sapere che non c'è nulla? Questa è fede...

Come fai a sapere che c'è qualcosa? Quella è fede!

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit. (La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza).
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 52442
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paure

Messaggio Da SergioAD il Ven 18 Mag - 5:37

Nadine ha scritto:
SergioAD ha scritto:La paura c'è da quando esistiamo, dalle origini della vita stessa circa 3 miliardi e 800 milioni di anni fa - fuggire dal dolore è normale - nel tempo fino ad essere classificata dalla filosofia e dalla scienza.

La mia aspettativa di vita è di circa 10 anni ancora, sarò contento se la dignità mi sosterrà fino in fondo ed è questa una paura - paura della paura stessa - questo argomento si trova tra "persone" e "animali".

Inutile dire che essere "animali" è un privilegio ed il sostegno della ragione dell'essere "persona" rende la persona quello che potrebbe voler essere ma, le ossessioni non devono essere ipocondriache.

Cosa c'entra Dio se non come componente irrazionale di cui siamo ben equipaggiati?
La stranezza(?) che sente un ateo nel leggere i post di un cristiano non è diversa da quella che sento io nel leggere le ultime 4 righe del tuo post... sinceramente non capisco cosa tu voglia dire... puoi riformulare il concetto?

Ci sono delle cose che diamo per scontate, io ho questo difetto. Ma tra chi risponde sorvolando e chi, come fai tu, chiede chiarimenti c'è quella differenza che fa dei buoni interlocutori.

Ho detto animali per indicare l'Origine della Vita sul nostro pianeta - il privilegio - dal Big Bang, dalla morte di una stella, dalla polvere solare e finalmente chissà se da ulteriori polvere di stelle inizia il protozoa che ci accomuna tutti.

Questa evidenza l'abbiamo capita studiando l'anatomia degli animali, senza appesantire il post la faccio più breve. Abbiamo in comune tutti il cervello dei rettili e in esso ci sono due istinti molto significativi - quello della sopravvivenza e quello della riproduzione - tutti gli animali che non sono stati sufficientemente equipaggiati di questi due istinti si sono estinti.

Molto semplicemente i nuovi nati, per giungere all'età della riproduzione dovevano avere paura di essere mangiati, di affogare, etc.

La paura si manifesta quando viene percepito un pericolo - che può essere reale o no. Quando il pericolo non è reale, diciamo che la paura è irrazionale e anche patologica se produce stati di ansia. Si dice del malato immaginario che è ipocondriaco.

Cosa c'entra Dio se non come componente irrazionale di cui siamo ben equipaggiati?

Violare i patti può significare pagare la pena - le divinità hanno una componente punitiva eccezionale - se non si conosce la causa di un evento la risposta più facile è attribuire la volontà ad esseri ignoti.

L'ultima formazione del nostro cervello contiene la coscienza di sé, che non è altro che la capacità di previsione di ciò che ci concerne - tutto quello che facciamo ha lo scopo di risolvere un problema o una condizione - che non si è ancora manifestata.

Se fumi hai più probabilità di avere danni alla salute; è vero perché si è verificato frequentemente.

Se rovesci le pantofole offendi Dio; mia nonna mi diceva così per essere ordinato ed io non rovesciavo le pantofole - ma la paura era irrazionale.

Questo meccanismo avviene con quello che si chiama condizionamento ambientale, imprinting e nello specifico è quello religioso.

Sono certo che non ho detto nulla che non sapevi già, dovevo riformulare quello che ho scritto con sinonimi o descrizioni.

Una cosa che hai detto rispetto alla differenza tra l'ateo ed il cristiano - che ragioniamo allo stesso modo. Il papa ha detto che; "gli atei non vanno all'inferno; anzi, essi possono anche aspirare al paradiso!"

Questa visione "umana" deve risultare importante per il cristiano - mi vengono in mente i Valdesi che pur essendo cristiani sono stati perseguitati dai Cattolici - bisogna che sia chiaro che è normale essere critici nei confronti di quelli che ingeriscono nella vita degli altri.

Il papa ha parlato ai Cattolici non certo agli atei che disconoscono il paradiso biblico e ha detto che sono le gesta che porteranno al paradiso gli umani, non la fede. La fede è per lo spirito da cui poi dovranno seguire le gesta. Insomma chi non è unto avrà il percorso più tortuoso.

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6640
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paure

Messaggio Da Rasputin il Ven 18 Mag - 11:30

SergioAD ha scritto:[...]Il papa ha detto che; "gli atei non vanno all'inferno; anzi, essi possono anche aspirare al paradiso!" [...]


Sono alla frutta..."e a un Dio senza fiato, non credere mai" (cfr.)

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit. (La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza).
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 52442
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paure

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum