crocifissi

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da marisella il Dom 1 Apr - 21:31

Minsky ha scritto:
marisella ha scritto:
Nadine ha scritto:Grazie per lo schifo che mi è arrivato via mail il giorno di Pasqua Minsky. Ma si può sapere che diavolo di problemi avete voi altri? Ma che ci trovate di divertente?! Dio non esiste? Fate pace con le vostre menti piccoline e occupate il tempo in modo sano e utile anziché passarlo come ragazzini decerebrati che ridono guardando immagini oscene.

Cos'avete 30 anni per gamba tu e Rasputin? Tutto questo è sinceramente ridicolo, la vostra mancanza di rispetto dice tutto su cosa sia l'ateismo.
Minsky,
 vedo che l'utente Nadine, che non conosco, si è schifata per la vostra newsletter del 29 marzo e che ha letto oggi, giorno di Pasqua.
Ho cercato di utilizzare le "mie virtù" per sollevere il thread " Crocifissi", ma ho notato che le mie virtù sono destinate ad essere solitario premio a sè stesse.
Ciao.
Già, è così, indubbiamente... sembra che neanche Nadine abbia apprezzato le tue esegesi... chissà come mai.
Minsky,
 Nadine è stata spiazzata dalle immagini volgari, un po' troppo data la Pasqua, ma voi siete così,  credo che lo sappia. Anch'io sono rimasta scioccata dalle immagini brutte e schifose (come dice Nadine) e ho fatto click per disdire le newsletter, come vedi, dì al sign. Raspu che i cattolici ci arrivano a fare click, preferisco scegliere gli argomenti dove vi sono foto meno schifose e divertenti.
Ho newsletter da Nuova Pastorale Giovanile, da Consulenza Ebraica, dai CR, pensa un po'. Mi sono stancata tanto con pranzo pantagruelico.
 Domani ultimo pranzo trimalchionesco prima di Natale.
Ciao e buonanotte.

marisella
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1662
Età : 38
Località : sasso marconi
Occupazione/Hobby : musica
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Rasputin il Dom 1 Apr - 21:51

Paolo ha scritto:Il crocifisso è un simbolo sado-masochista che caratterizza la religione cristiana. Basti pensare che la dottrina cristiana considera una virtù la privazione, la sofferenza come l'uso del. cilicio, la clausura, l'autolesionismo e via dicendo.....

 Io però quello che non sono mai riuscito a capire che nesso ci possa essere tra l'uccisione di un essere umano, anche se presunto figlio di dio e la redenzione del genere umano. Un bel mistero  thinkthank thinkthank

Abbi fede mgreen

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



You need to humble yourself before you go to Kona, because that thing will humble you, if you're not already humbled (Lionel Sanders)

La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 53184
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Paolo il Dom 1 Apr - 21:54

Io non ho visto le immagini cui ti riferisci Mari, ma in ogni caso io trovo molto più disgustoso le varie immagini definite sacre con persone torturate in ogni modo, per non parlare del simbolo del cristianesimo, ovvero uno strumento di tortura!!
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 8825
Età : 63
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da pierpang il Lun 2 Apr - 0:39

Paolo ha scritto:Io però quello che non sono mai riuscito a capire che nesso ci possa essere tra l'uccisione di un essere umano, anche se presunto figlio di dio e la redenzione del genere umano. Un bel mistero  thinkthank thinkthank

Considera che poi è morto solo per due giorni. Facile morire per due giorni e resuscitare come niente fosse. Capirai che sacrificio, lo farei anch'io. E comunque non si è sacrificato per salvare noi. Questo capita, per esempio, quando uno si offre volontario per sostituire un ostaggio nelle mani di un terrorista. Noi rischiavamo la salvezza della nostra anima ma lui mica si è offerto volontario, siamo andati a prenderlo. E qui la cosa si fa ancora più strana. Dio ci ha redenti in virtù del fatto che gli abbiamo accoppato il figlio? Ok, solo per 48 ore, ma noi mica lo sapevamo. Noi speravamo che morisse sul serio.

pierpang

Numero di messaggi : 3
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.01.18

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Rasputin il Lun 2 Apr - 0:44

pierpang ha scritto:
Paolo ha scritto:Io però quello che non sono mai riuscito a capire che nesso ci possa essere tra l'uccisione di un essere umano, anche se presunto figlio di dio e la redenzione del genere umano. Un bel mistero  thinkthank thinkthank

Considera che poi è morto solo per due giorni. Facile morire per due giorni e resuscitare come niente fosse. Capirai che sacrificio, lo farei anch'io. E comunque non si è sacrificato per salvare noi. Questo capita, per esempio, quando uno si offre volontario per sostituire un ostaggio nelle mani di un terrorista. Noi rischiavamo la salvezza della nostra anima ma lui mica si è offerto volontario, siamo andati a prenderlo. E qui la cosa si fa ancora più strana. Dio ci ha redenti in virtù del fatto che gli abbiamo accoppato il figlio? Ok, solo per 48 ore, ma noi mica lo sapevamo. Noi speravamo che morisse sul serio.

Interessanti considerazioni.

Ah, e

welcome

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



You need to humble yourself before you go to Kona, because that thing will humble you, if you're not already humbled (Lionel Sanders)

La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 53184
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Minsky il Lun 2 Apr - 5:48

pierpang ha scritto:
Paolo ha scritto:Io però quello che non sono mai riuscito a capire che nesso ci possa essere tra l'uccisione di un essere umano, anche se presunto figlio di dio e la redenzione del genere umano. Un bel mistero  thinkthank thinkthank

Considera che poi è morto solo per due giorni. Facile morire per due giorni e resuscitare come niente fosse. Capirai che sacrificio, lo farei anch'io. E comunque non si è sacrificato per salvare noi. Questo capita, per esempio, quando uno si offre volontario per sostituire un ostaggio nelle mani di un terrorista. Noi rischiavamo la salvezza della nostra anima ma lui mica si è offerto volontario, siamo andati a prenderlo. E qui la cosa si fa ancora più strana. Dio ci ha redenti in virtù del fatto che gli abbiamo accoppato il figlio? Ok, solo per 48 ore, ma noi mica lo sapevamo. Noi speravamo che morisse sul serio.
Con la stessa logica, per ottenere una redenzione davvero completa bisognerebbe uccidere tutti i preti, vescovi, cardinali, frati, suore e papi. Poi stiamo a vedere se qualcuno resuscita. Che ne dici?

anche da me.

_________________
Lo sciocco dice: «dio non esiste». Persino lo sciocco l'ha capito.
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 18840
Età : 64
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Paolo il Lun 2 Apr - 9:29

pierpang ha scritto:
Paolo ha scritto:Io però quello che non sono mai riuscito a capire che nesso ci possa essere tra l'uccisione di un essere umano, anche se presunto figlio di dio e la redenzione del genere umano. Un bel mistero  thinkthank thinkthank

Considera che poi è morto solo per due giorni. Facile morire per due giorni e resuscitare come niente fosse. Capirai che sacrificio, lo farei anch'io. E comunque non si è sacrificato per salvare noi. Questo capita, per esempio, quando uno si offre volontario per sostituire un ostaggio nelle mani di un terrorista. Noi rischiavamo la salvezza della nostra anima ma lui mica si è offerto volontario, siamo andati a prenderlo. E qui la cosa si fa ancora più strana. Dio ci ha redenti in virtù del fatto che gli abbiamo accoppato il figlio? Ok, solo per 48 ore, ma noi mica lo sapevamo. Noi speravamo che morisse sul serio.

Sono d'accordo con te Pier ! Sia perchè secondo la leggenda quella di Cristo sarebbe stata una morte apparente, sia perchè Cristo non si è sacrificato ma, sempre secondo la leggenda, sarebbe stato giustiziato dai romani in quanto considerato un ribelle.

Ma la questione è ben più complessa e sconcertante. Ipotizziamo che Gesù sia realmente esistito, cosa che per altro non credo, e che sia stato giustiziato dalla autorità al tempo costituita per mantenere l'ordine pubblico, ovvero la dominazione romana, in quanto si rifiuta di riconoscerne la legittimità. In questo caso è evidente che Cristo non poteva essere indicato come il salvatore ma semplicemente come un martire, ma nulla più. Io adesso non ho idea chi abbia invece sostenuto che la morte di Cristo sia stato un sacrificio. Ma è evidente che per far questo si è rifatto all'usanza ebraica del capro espiatorio.  Da Wiki

Il capro espiatorio era un capro utilizzato anticamente durante i riti con cui gli ebrei chiedevano il perdono dei propri peccati nel Tempio di Gerusalemme. Il nome deriva dal rito ebraico compiuto nel giorno dell'espiazione (kippūr), quando il sommo sacerdote caricava tutti i peccati del popolo su un capro e poi lo mandava via nel deserto. Il rito è descritto dalla Bibbia nel Levitico (cap. 16), nella Mishnah (Yoma cap. 6) e nel Talmud (Yoma, fogli 66-67).

In senso figurato un capro espiatorio è chiunque o qualunque cosa (individuo, gruppo, organizzazione, etc.) eletto a responsabile di colpe collettive delle quali è totalmente o parzialmente innocente. Nella storia il fenomeno del capro espiatorio ha avuto motivazioni culturali, sociali e religiose, consapevoli o meno.


Ma la questione è ancora più sconcertante perchè il rito del capro espiatorio, così come il sacrificio umano, altro non sono che riti tribali secondo i quali si offriva ad una qualche divinità un bene come dei frutti o un animale, fino ad arrivare al sacrificio umano, nella convinzione che la divinità se ne poteva cibare.

Risulta perciò evidente che la dottrina cristiana si fonda su di un rito tribale, privo perciò, di alcun senso logico.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 8825
Età : 63
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da pierpang il Lun 2 Apr - 14:49

Paolo ha scritto:In senso figurato un capro espiatorio è chiunque o qualunque cosa (individuo, gruppo, organizzazione, etc.) eletto a responsabile di colpe collettive delle quali è totalmente o parzialmente innocente. Nella storia il fenomeno del capro espiatorio ha avuto motivazioni culturali, sociali e religiose, consapevoli o meno.

Ma la questione è ancora più sconcertante perchè il rito del capro espiatorio, così come il sacrificio umano, altro non sono che riti tribali secondo i quali si offriva ad una qualche divinità un bene come dei frutti o un animale, fino ad arrivare al sacrificio umano, nella convinzione che la divinità se ne poteva cibare.

Risulta perciò evidente che la dottrina cristiana si fonda su di un rito tribale, privo perciò, di alcun senso logico.
Io provo a sospendere la mia incredulità ma non ci riesco, è proprio un fantasy di serie C. In pratica la trama sarebbe che Dio, per amor nostro, sacrifica il figlio a sé stesso in linea con quella stessa tradizione per cui qualche tempo prima aveva chiesto ad Abramo di uccidere il primogenito Isacco. Già, sono d'accordo con te, è intollerabile l'idea tribale di uccidere un innocente per compiacere un potente ed ottenere il suo perdono. Ma che il potente uccida il proprio figlio per perdonare qualcun altro è demenziale. Poteva perdonarci e basta, non c'era nemmeno bisogno di scomodare la sua onnipotenza. Se poi ha voluto torturare suo figlio (o sé stesso a seconda del punto di vista) significa che è un pazzo sadico (o masochista a seconda del punto di vista).

pierpang

Numero di messaggi : 3
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.01.18

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Paolo il Lun 2 Apr - 15:12

Devi tener conto che la dottrina cristiana si basa essenzialmente sull'emotività e di logico ha poco o nulla. Io mi sono sempre domandato perchè Cristo sia stato crocifisso e a tutti i credenti ai quali ho chiesto non mi hanno saputo rispondere. Tanto meno se chiedi perchè la morte di Cristo dovrebbe salvare l'intera umanità, anche chi non sa nemmeno che esista, ovvero quasi quattro miliardi di persone. Ma al di la di questo c'è da domandarsi perchè il credente sia convinto che uccidere una persona sia in qualche modo cosa gradita ad una divinità. Ho letto qualcosa in merito a questo però è molto difficile trovare studi sull'argomento. In ogni caso sembra che l'origine sia da riferirsi al periodo in cui l'uomo era cacciatore. Ovvero è un rito riferito alla caccia. Ma non ho trovato molto di più.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschio Numero di messaggi : 8825
Età : 63
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Rasputin il Lun 2 Apr - 18:40

pierpang ha scritto:
Io provo a sospendere la mia incredulità ma non ci riesco, è proprio un fantasy di serie C. In pratica la trama sarebbe che Dio, per amor nostro, sacrifica il figlio a sé stesso in linea con quella stessa tradizione per cui qualche tempo prima aveva chiesto ad Abramo di uccidere il primogenito Isacco. Già, sono d'accordo con te, è intollerabile l'idea tribale di uccidere un innocente per compiacere un potente ed ottenere il suo perdono. Ma che il potente uccida il proprio figlio per perdonare qualcun altro è demenziale. Poteva perdonarci e basta, non c'era nemmeno bisogno di scomodare la sua onnipotenza. Se poi ha voluto torturare suo figlio (o sé stesso a seconda del punto di vista) significa che è un pazzo sadico (o masochista a seconda del punto di vista).

O anche cosí



wink..

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



You need to humble yourself before you go to Kona, because that thing will humble you, if you're not already humbled (Lionel Sanders)

La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 53184
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Nadine il Mer 4 Apr - 15:03

Minsky ha scritto:
Nadine ha scritto:(...)
Eh? La newsletter del 29 marzo? Non ti è piaciuta? mgreen

È un'iniziativa dei colleghi (ad ognuno i suoi meriti).

Vuoi sapere che problemi abbiamo noi? Tanti. E molti dei problemi originano dalla stupidità dei credenti. Beh, è anche vero che siete una fonte inesauribile di divertimento. Però, ecco... è un divertimento sempre un po' amaro... come prendere per il culo un minorato. Tuttavia lo facciamo per un fine di bene. Quindi è lecito. La mancanza di rispetto per le idiozie religiose è un dovere, sì, dico addirittura un dovere, non solo un diritto. Oggi è diventato un dovere. Per rispetto della dignità umana, sbeffeggiare le religioni è un obbligo per ogni ateo. Chi non lo fa non è un ateo, è solo uno che si fa gli affari suoi, se vogliamo, ma non dimostra impegno civile.

Sei sempre benvenuta sul forum, qui puoi esternare le tue considerazioni in completa libertà. Ciao.
Sbeffeggiare le religioni, diritto e dovere del buon ateo, impegno civile? Capisco.

Un uomo di 72 anni qualche anno fa espone, nel centro di Milano, tre immagini in bianco e nero raffiguranti Papa Benedetto XVI, un pene e monsignor Georg Ganswein, con la scritta: "Chi di voi non è culo scagli la prima pietra."

L'uomo viene condannato per vilipendio alla religione cattolica, al pagamento di una multa di 800 euro. L'avvocato difensore del condannato decide di fare ricorso sostenendo che: " La Corte di appello, come già il Giudice di primo grado, non avrebbe compreso che l'opera era da interpretare esclusivamente in chiave critica, ironica e satirica, espressione artistica quale «declinazione del più generale diritto costituzionale di libera espressione del pensiero», ancorché manifestata con natura cruda e volgare. L'opera, quindi, non potrebbe esser valutata come indecorosa od offensiva, ..." .

La sentenza: Rigetta il ricorso e condanna il ricorrente al pagamento delle spese processuali.

"(...) l'art. 403 cod. pen. sanziona chiunque offende una confessione religiosa mediante vilipendio di chi la professa o di un ministro del culto. Laddove la condotta consiste nel "tenere a vile", ovvero nel manifestare un'offesa volgare e grossolana, che si concreta in atti che assumano caratteri evidenti di dileggio, derisione, disprezzo; atti sorretti dal dolo generico, ossia dalla volontà di commettere il fatto con la consapevolezza della loro idoneità a vilipendere, tale da rendere irrilevante il movente dell'azione (politico o sociale), che non vale perciò ad escluderlo (Sez. 3, n. 328 del 24/2/1967, Pasolini, Rv. 104261)."

"(...) in materia religiosa la critica è lecita quando - sulla base di dati o di rilievi già in precedenza raccolti o enunciati - si traduca nella espressione motivata e consapevole di un apprezzamento diverso e talora antitetico, risultante da una indagine condotta, con serenità di metodo, da persona fornita delle necessarie attitudini e di adeguata preparazione: mentre trasmoda in vilipendio quando - attraverso un giudizio sommario e gratuito - manifesti un atteggiamento di disprezzo verso la religione, disconoscendo alla istituzione e alle sue essenziali componenti (dogmi e riti) le ragioni di valore e di pregio ad essa riconosciute dalla comunità (Sez. 3, n. 1801 del 20/6/1966, D'Alessio, Rv. 102510). E con l'ulteriore precisazione, riferibile anche al caso in esame, per cui, ai fini della configurabilità del reato, non occorre che le espressioni offensive siano rivolte a fedeli ben determinati, ma è sufficiente che le stesse siano genericamente riferibili alla indistinta generalità degli aderenti alla confessione religiosa (Sez. 3, n. 10535 dell'11/12/2008, Donvito, Rv. 243084)."

Fonte: https://www.canestrinilex.com/risorse/vilipendio-arte-liberta-di-espressione-cass-4104415/

Secondo il diritto penale italiano il vilipendio alle religioni è un reato.

Resta da chiedersi se il contenuto di questa discussione, e di altre, rientri nel diritto (parola di cui hai abusato insieme a "dovere") costituzionale di libera espressione del pensiero o nel vilipendio alla religione cristiana.

La tua risposta intellettualmente onesta?

Nadine
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 321
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Rasputin il Mer 4 Apr - 18:31

Nadine ha scritto:[...]

Secondo il diritto penale italiano il vilipendio alle religioni è un reato.

Resta da chiedersi se il contenuto di questa discussione, e di altre, rientri nel diritto (parola di cui hai abusato insieme a "dovere") costituzionale di libera espressione del pensiero o nel vilipendio alla religione cristiana.

La tua risposta intellettualmente onesta?

Intanto ti posso dare la mia, ed in qualità di admin anche a nome dei miei amici e collaboratori: ce ne strafottiamo del diritto penale teocratico italiota, la sede di questo forum è fuori dalla giurisdizione del vostro bel paese di Cialtronia e noi facciamo uso del buon diritto di espressione ed opinione sancito nella dichiarazione universale dei diritti umani, documento (lo sapevi?) mai sottoscritto dallo stato del Vaticazzo, stato parassita all'interno di Cialtronia che pur non appartenendo (lo sapevi?) all'unione europea ne influenza, da associazione a delinquere di stampo mafioso ed a livello internazionale quale è, le leggi ed il diritto.

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



You need to humble yourself before you go to Kona, because that thing will humble you, if you're not already humbled (Lionel Sanders)

La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 53184
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Minsky il Mer 4 Apr - 19:58

Nadine ha scritto:
Minsky ha scritto:
Nadine ha scritto:(...)
Eh? La newsletter del 29 marzo? Non ti è piaciuta? mgreen

È un'iniziativa dei colleghi (ad ognuno i suoi meriti).

Vuoi sapere che problemi abbiamo noi? Tanti. E molti dei problemi originano dalla stupidità dei credenti. Beh, è anche vero che siete una fonte inesauribile di divertimento. Però, ecco... è un divertimento sempre un po' amaro... come prendere per il culo un minorato. Tuttavia lo facciamo per un fine di bene. Quindi è lecito. La mancanza di rispetto per le idiozie religiose è un dovere, sì, dico addirittura un dovere, non solo un diritto. Oggi è diventato un dovere. Per rispetto della dignità umana, sbeffeggiare le religioni è un obbligo per ogni ateo. Chi non lo fa non è un ateo, è solo uno che si fa gli affari suoi, se vogliamo, ma non dimostra impegno civile.

Sei sempre benvenuta sul forum, qui puoi esternare le tue considerazioni in completa libertà. Ciao.
Sbeffeggiare le religioni, diritto e dovere del buon ateo, impegno civile? Capisco.

Un uomo di 72 anni qualche anno fa espone, nel centro di Milano, tre immagini in bianco e nero raffiguranti Papa Benedetto XVI, un pene e monsignor Georg Ganswein, con la scritta: "Chi di voi non è culo scagli la prima pietra."

L'uomo viene condannato per vilipendio alla religione cattolica, al pagamento di una multa di 800 euro. L'avvocato difensore del condannato decide di fare ricorso sostenendo che: " La Corte di appello, come già il Giudice di primo grado, non avrebbe compreso che l'opera era da interpretare esclusivamente in chiave critica, ironica e satirica, espressione artistica quale «declinazione del più generale diritto costituzionale di libera espressione del pensiero», ancorché manifestata con natura cruda e volgare. L'opera, quindi, non potrebbe esser valutata come indecorosa od offensiva, ..." .

La sentenza: Rigetta il ricorso e condanna il ricorrente al pagamento delle spese processuali.

"(...) l'art. 403 cod. pen. sanziona chiunque offende una confessione religiosa mediante vilipendio di chi la professa o di un ministro del culto. Laddove la condotta consiste nel "tenere a vile", ovvero nel manifestare un'offesa volgare e grossolana, che si concreta in atti che assumano caratteri evidenti di dileggio, derisione, disprezzo; atti sorretti dal dolo generico, ossia dalla volontà di commettere il fatto con la consapevolezza della loro idoneità a vilipendere, tale da rendere irrilevante il movente dell'azione (politico o sociale), che non vale perciò ad escluderlo (Sez. 3, n. 328 del 24/2/1967, Pasolini, Rv. 104261)."

"(...) in materia religiosa la critica è lecita quando - sulla base di dati o di rilievi già in precedenza raccolti o enunciati - si traduca nella espressione motivata e consapevole di un apprezzamento diverso e talora antitetico, risultante da una indagine condotta, con serenità di metodo, da persona fornita delle necessarie attitudini e di adeguata preparazione: mentre trasmoda in vilipendio quando - attraverso un giudizio sommario e gratuito - manifesti un atteggiamento di disprezzo verso la religione, disconoscendo alla istituzione e alle sue essenziali componenti (dogmi e riti) le ragioni di valore e di pregio ad essa riconosciute dalla comunità (Sez. 3, n. 1801 del 20/6/1966, D'Alessio, Rv. 102510). E con l'ulteriore precisazione, riferibile anche al caso in esame, per cui, ai fini della configurabilità del reato, non occorre che le espressioni offensive siano rivolte a fedeli ben determinati, ma è sufficiente che le stesse siano genericamente riferibili alla indistinta generalità degli aderenti alla confessione religiosa (Sez. 3, n. 10535 dell'11/12/2008, Donvito, Rv. 243084)."

Fonte: https://www.canestrinilex.com/risorse/vilipendio-arte-liberta-di-espressione-cass-4104415/

Secondo il diritto penale italiano il vilipendio alle religioni è un reato.

Resta da chiedersi se il contenuto di questa discussione, e di altre, rientri nel diritto (parola di cui hai abusato insieme a "dovere") costituzionale di libera espressione del pensiero o nel vilipendio alla religione cristiana.

La tua risposta intellettualmente onesta?
Questo è un forum. Un ambiente virtuale in cui gli utenti si scambiano opinioni, su qualunque argomento. In applicazione dei fondamentali diritti della persona, come sanciti dall'Art. 19 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo, dall'Art. 10 della Convenzione Europea per la Salvaguardia dei Diritti dell'Uomo e delle Libertà Fondamentali ratificata dall'Italia con Legge 848 del 4 agosto 1955, e dall'art. 21 della Costituzione Italiana, tutti hanno il diritto di manifestare le proprie opinioni in qualunque forma e senza limitazioni, salvo che si pregiudichino dei valori costituzionali. Questo diritto include: il diritto di cronaca, il diritto di critica, il diritto di satira.

Nell'ambito del forum il fondamentale diritto alla riservatezza è garantito dall'anonimato degli utenti. Sebbene il forum (in parte) sia pubblicamente accessibile, la partecipazione alle discussioni prevede la registrazione e l'accettazione delle norme del regolamento. Tale regolamento, in sostanza, tutela gli utenti iscritti dal ricevere ingiurie da altri utenti. L'universo mondo peraltro è l'oggetto delle opinioni degli utenti, sul quale può essere esercitata la suddetta libertà di espressione del pensiero, senza censure.

Questo non è un sito di divulgazione soggetto alle leggi sulla stampa. Nulla di quanto viene scritto qui sopra ha la pretesa di veridicità, pertanto non è soggetto a ritrattazioni o smentite. Sono solo opinioni. La liceità di quanto gli utenti affermano è data a priori per il principio generale che la libertà di espressione è necessaria al progresso della società civile.

È accettato dalla giurisprudenza che la critica si estrinsechi anche per mezzo di espressioni che "urtano, scioccano, inquietano o offendono una parte qualunque della popolazione, così richiede il pluralismo, la tolleranza, lo spirito di apertura senza il quale non vi è una società democratica".
Vedi per esempio: Corte di Cassazione, Sezione V penale, Sentenza 7 giugno 2006, n. 19509. «Il diritto di critica può manifestarsi anche in maniera estemporanea, non essendo necessario che si esprima nelle sedi, ritenute più appropriate, istituzionali o mediatiche, ove si svolgano dibattiti fra i rappresentanti della politica ed i commentatori. Diversamente, verrebbe indebitamente limitato, se non conculcato, il diritto di manifestazione del pensiero che spetta al comune cittadino.»

Il reato di "vilipendio di una confessione religiosa", art. 403 Codice penale, depenalizzato dalla legge 205/1999 ad illecito amministrativo, rientra nel novero delle leggi sulla "blasfemia" che sono indegne di un Paese civile, ed è solo per l'ingerenza del clero cattolico che ancora sussiste. Sono lieto dell'occasione per richiamare l'attenzione dei nostri 4 lettori sulla campagna #EndBlasphemyLaws della International Coalition Against Blasphemy Law, appoggiata anche dagli amici Pastafariani, per l'abolizione universale delle leggi sulla blasfemia. I Pastafariani hanno lanciato questa campagna con il nome "Dioscotto". Per un dio fatto di spaghetti, "Dio scotto" è la peggior bestemmia possibile. Eppure i Pastafariani, dimostrando largamente quella proverbiale tolleranza che li contraddistingue, non si offendono per l'ingiuria al loro dio. Invece i credenti e il clero delle altre religioni sono molto suscettibili. Gli islamici per esempio sono così suscettibili che ritengono giusto uccidere chi critica la loro religione, o disegna vignette spiritose che riguardano l'islam. In molti Paesi islamici gli apostati e gli atei vengono legalmente giustiziati. Questo è orribile, ma la chiesa cattolica è stata protagonista di orrori non meno atroci in un passato anche non lontano.

Oggi che l'islam sta penetrando in Europa, accolto da una fazione politica scelleratamente cieca, si sentono già voci argomentare di una possibile "limitazione della libertà di espressione" per non offendere la "sensibilità religiosa" degli islamici. Secondo questo punto di vista, l'opinione pubblica, i media, i politici e gli intellettuali dell'Occidente dovrebbero auto-limitare la propria libertà di espressione, anche per ragioni di ordine pubblico e di sicurezza nazionale, cioè in altre parole per paura che gli islamici si incazzino e facciano stragi terroristiche. Questa è una follia ed è un atteggiamento foriero di sventure tremende. Io oramai sono troppo vecchio per pensare di poter un giorno partecipare ad una lotta armata, dal momento che ho più di trent'anni per gamba, come giustamente hai osservato tu. Ma a qualcuno toccherà, come fece mio padre da ragazzo, andare per i monti a difendere la libertà. Perché quando l'islam avrà preso il potere, qui non ci sarà più libertà per nessuno, neanche per voi cristiani, a dispetto di quello che pensa il vostro papa Bergoglio, appecorato e belante davanti alla prepotenza islamica. Mi tocca dire che era meglio Ratzinger, guarda cosa mi tocca dire.

Quanto al merito della questione, se sia legittimo e corretto "offendere" i credenti sul forum, non vedo che problema ci sia. I credenti possono venire qui e sbeffeggiare gli atei finché gli pare. Vedi anche di recente un nuovo utente che ha ritenuto del tutto opportuno sbeffeggiare personalmente me e Rasputin in quanto atei, dopo essere uscito con le "ossa rotte" dal confronto dialettico. Non lo abbiamo né censurato né sanzionato. Questa si chiama libertà di espressione. Cominci a capire che cos'è?

Cara Nadine, il rispetto bisogna guadagnarselo. Altrimenti non è rispetto: è servilismo, oppure oppressione, censura, remissività. Voi credenti propugnate che il vostro Dio sia onnipotente e strapieno di superpoteri. Dov'è il tuo Dio che ha bombardato Sodoma e Gomorra con una pioggia di zolfo e fuoco? Perché non incenerisce il forum Atei Italiani con una scarica di elettroni a ventimila Volt? Non percepisci il ridicolo di dover castigare con una multa pecuniaria i "cattivoni" che deridono la religione, come se il vostro dio avesse bisogno di essere difeso dalle burle come un bambino rachitico? Non dovreste, voi credenti della "vera" religione, essere contenti ed esultanti, al pensiero che noi ateacci finiremo tutti a bruciare all'inferno?

Pensaci.


Ultima modifica di Minsky il Mer 4 Apr - 20:39, modificato 1 volta

_________________
Lo sciocco dice: «dio non esiste». Persino lo sciocco l'ha capito.
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 18840
Età : 64
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Rasputin il Mer 4 Apr - 20:20

Minsky ha scritto:[...]
Pensaci.

ahahahahahah

(il verde te l'ho dato lo stesso, però...pensaci wink.. )

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



You need to humble yourself before you go to Kona, because that thing will humble you, if you're not already humbled (Lionel Sanders)

La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 53184
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da pierpang il Gio 5 Apr - 7:55

Paolo ha scritto:In ogni caso sembra che l'origine sia da riferirsi al periodo in cui l'uomo era cacciatore. Ovvero è un rito riferito alla caccia.
Dici cose ineccepibili ma le interpretazioni antropologiche rovinano un po' la comicità del Vangelo. E' più divertente l'interpretazione letterale, quella a cui dovrebbero attenersi i credenti e che li costringe ad arrampicarsi sugli specchi per giustificare gli aspetti più assurdi.

pierpang

Numero di messaggi : 3
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.01.18

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Minsky il Gio 5 Apr - 20:33


_________________
Lo sciocco dice: «dio non esiste». Persino lo sciocco l'ha capito.
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 18840
Età : 64
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Nadine il Ven 6 Apr - 15:40

Minsky ha scritto:
Nadine ha scritto:
Minsky ha scritto:
Nadine ha scritto:(...)
Eh? La newsletter del 29 marzo? Non ti è piaciuta? mgreen

È un'iniziativa dei colleghi (ad ognuno i suoi meriti).

Vuoi sapere che problemi abbiamo noi? Tanti. E molti dei problemi originano dalla stupidità dei credenti. Beh, è anche vero che siete una fonte inesauribile di divertimento. Però, ecco... è un divertimento sempre un po' amaro... come prendere per il culo un minorato. Tuttavia lo facciamo per un fine di bene. Quindi è lecito. La mancanza di rispetto per le idiozie religiose è un dovere, sì, dico addirittura un dovere, non solo un diritto. Oggi è diventato un dovere. Per rispetto della dignità umana, sbeffeggiare le religioni è un obbligo per ogni ateo. Chi non lo fa non è un ateo, è solo uno che si fa gli affari suoi, se vogliamo, ma non dimostra impegno civile.

Sei sempre benvenuta sul forum, qui puoi esternare le tue considerazioni in completa libertà. Ciao.
(...)

La tua risposta intellettualmente onesta?
(...)

Quanto al merito della questione, se sia legittimo e corretto "offendere" i credenti sul forum, non vedo che problema ci sia. I credenti possono venire qui e sbeffeggiare gli atei finché gli pare. Vedi anche di recente un nuovo utente che ha ritenuto del tutto opportuno sbeffeggiare personalmente me e Rasputin in quanto atei, dopo essere uscito con le "ossa rotte" dal confronto dialettico. Non lo abbiamo né censurato né sanzionato. Questa si chiama libertà di espressione. Cominci a capire che cos'è?

(...)

Pensaci.
Relativismo = incapacità di affermare che una cosa sia oggettivamente sbagliata o giusta

Una cosa è la critica, altra il vilipendio, nel primo caso si può parlare di diritto nel secondo no.

(Vedo che per non rinunciare al piacere di deridere chi crede in Dio sei disposto a farti insultare... )

Nadine
-------------
-------------

Femmina Numero di messaggi : 321
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Minsky il Ven 6 Apr - 15:59

Nadine ha scritto:
Minsky ha scritto:
Nadine ha scritto:
Minsky ha scritto:
Nadine ha scritto:(...)
Eh? La newsletter del 29 marzo? Non ti è piaciuta? mgreen

È un'iniziativa dei colleghi (ad ognuno i suoi meriti).

Vuoi sapere che problemi abbiamo noi? Tanti. E molti dei problemi originano dalla stupidità dei credenti. Beh, è anche vero che siete una fonte inesauribile di divertimento. Però, ecco... è un divertimento sempre un po' amaro... come prendere per il culo un minorato. Tuttavia lo facciamo per un fine di bene. Quindi è lecito. La mancanza di rispetto per le idiozie religiose è un dovere, sì, dico addirittura un dovere, non solo un diritto. Oggi è diventato un dovere. Per rispetto della dignità umana, sbeffeggiare le religioni è un obbligo per ogni ateo. Chi non lo fa non è un ateo, è solo uno che si fa gli affari suoi, se vogliamo, ma non dimostra impegno civile.

Sei sempre benvenuta sul forum, qui puoi esternare le tue considerazioni in completa libertà. Ciao.
(...)

La tua risposta intellettualmente onesta?
(...)

Quanto al merito della questione, se sia legittimo e corretto "offendere" i credenti sul forum, non vedo che problema ci sia. I credenti possono venire qui e sbeffeggiare gli atei finché gli pare. Vedi anche di recente un nuovo utente che ha ritenuto del tutto opportuno sbeffeggiare personalmente me e Rasputin in quanto atei, dopo essere uscito con le "ossa rotte" dal confronto dialettico. Non lo abbiamo né censurato né sanzionato. Questa si chiama libertà di espressione. Cominci a capire che cos'è?

(...)

Pensaci.
Relativismo = incapacità di affermare che una cosa sia oggettivamente sbagliata o giusta

Una cosa è la critica, altra il vilipendio, nel primo caso si può parlare di diritto nel secondo no.

(Vedo che per non rinunciare al piacere di deridere chi crede in Dio sei disposto a farti insultare... )
Non è relativismo, è reciprocità, se ti riferisci al periodo quotato. Il relativismo è la negazione di verità assolute in ambito sociale, una posizione leggermente auto-contraddittoria se consideri che negare la verità assoluta pretende di essere una verità assoluta. Peraltro è banalmente vero. Considera per esempio che per un banchiere pignorarti la casa se non paghi una rata del mutuo è bene, per te è male.

La distinzione tra critica e vilipendio è un'altra cosa soggetta al relativismo. Il confine è sfumato e dipende dalla sensibilità personale e dal costume. Nello spazio della mia lunga vita ho visto profonde e radicali modifiche dei costumi e del senso comune riguardo a cose come il pudore, l'oscenità, il vilipendio etc. Non sempre in direzione lineare, oggi si sta tornando indietro. Ma io e qualcun altro siamo ostinatamente decisi a remare contro.

Deridere i credenti è un piacere a cui rinuncerei volentierissimo e senza rimpianti, basterebbe che non ci fossero più credenti. Quanto agli insulti, non sono tali in ogni caso se rivolti da un credente. Per me è come essere sferzato dalla pioggia o trascinato dal vento o accecato dalla bufera: l'insulto di un agente inconsapevole, inanimato, privo di intelligenza.

Grazie delle tue considerazioni, ripeto ancora una volta che sei sempre benvenuta sul forum. Non essere timida, puoi partecipare anche alle altre discussioni molto più interessanti che abbiamo qui. A presto.
saluto...

_________________
Lo sciocco dice: «dio non esiste». Persino lo sciocco l'ha capito.
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 18840
Età : 64
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Minsky il Sab 7 Apr - 20:12

Nadine ha scritto:...
E poi vorrei capire una cosa. Non ti preoccupa l'islam? Nessun commento in merito? Lo sai che quando gli islamici avranno preso il potere bruceranno tutte le chiese con voi dentro? Guarda che lo hanno sempre fatto, e tuttora lo stanno facendo. L'islam è un'ideologia cento volte peggiore del nazismo, mascherata da religione. E questo è possibile perché qualunque stronzata può essere chiamata "religione". Io sono diventato un ateo feroce dopo aver conosciuto l'islam... prima me ne fotteva sega della religione. Capisci che la miglior garanzia per voi credenti sono gli atei? Chi altro può assicurare la massima imparzialità verso le diverse religioni? Per me, una volta che il vostro clero la smette di farsi mantenere nel lusso a spese dei contribuenti italiani, può fare quello che vuole. Manteneteli voi, se non vogliono lavorare. Ma con donazioni non deducibili e non esenti, come fanno in Germania per esempio. Allora voglio proprio vedere quanti credenti cattolici rimarranno! Ma non dà fastidio anche a te, che verosimilmente sei una persona che si mantiene con il proprio lavoro, che il clero viva nel lusso e nella libidine, pagando i favori di donne di scarsa moralità con regali di gioielleria?
Sei pronta a infiammarti se gli atei deridono la tua religione, ma contro chi veramente insulta la tua religione non dici niente. Quando mai un ateo ti proibirà di credere a qualunque fandonia tu voglia credere? Ti dirà che credi ad una ridicola frottola, se glielo chiedi, ma proibire le fantasie non sarà mai e poi mai nel pensiero di un ateo, una persona formata alla libertà e al rispetto dei diritti altrui.
Se qualche mia esternazione ti ha ferito personalmente, personalmente me ne scuso. Mi sei pure simpatica, non voglio causarti alcun disagio. Però comincia ad usare la testa, che diamine! L'intelligenza ce l'hai.

_________________
Lo sciocco dice: «dio non esiste». Persino lo sciocco l'ha capito.
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 18840
Età : 64
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Minsky il Dom 8 Apr - 20:38


_________________
Lo sciocco dice: «dio non esiste». Persino lo sciocco l'ha capito.
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 18840
Età : 64
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Minsky il Lun 9 Apr - 19:47


_________________
Lo sciocco dice: «dio non esiste». Persino lo sciocco l'ha capito.
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 18840
Età : 64
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Rasputin il Lun 9 Apr - 20:16

Minsky ha scritto:

Eh ma però loro lo fanno legalmente carneval

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



You need to humble yourself before you go to Kona, because that thing will humble you, if you're not already humbled (Lionel Sanders)

La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 53184
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Minsky il Sab 21 Apr - 20:08


_________________
Lo sciocco dice: «dio non esiste». Persino lo sciocco l'ha capito.
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 18840
Età : 64
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Minsky il Dom 22 Apr - 19:22


_________________
Lo sciocco dice: «dio non esiste». Persino lo sciocco l'ha capito.
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 18840
Età : 64
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Minsky il Mar 24 Apr - 7:37








_________________
Lo sciocco dice: «dio non esiste». Persino lo sciocco l'ha capito.
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 18840
Età : 64
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Re: crocifissi

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum