Giornata della memoria

Pagina 5 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da jessica il Lun 2 Feb - 17:04

Rasputin ha scritto:- funziona invertendo perché lo rispettano, quindi il sistema è equivalente. Non c'entra col paragone delle mosche perché quello serve come metafora dell'argomento ad populum (Cosa che sai benissimo, ma che fai reiteratamente finta di non capire)
no no, capisco benissimo. le mosche mangiano merda se si parla di ebrei.
chissà perchè ho la sensazione che se stessimo parlando di diritti dei gay sarebbero auto in contromano...
mah...

- A me pare proprio che siano paragonabili
si vabè

- Effettivamente qui mi sorge un dubbio, ho sempre pensato di avere un intestino attivo dovuto all'attività sportiva  lookaround
3 volte in una mattina non è attivo, è a ciclo continuo.


avatar
jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6705
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da Justine il Lun 2 Feb - 17:55

Rasp mi contagia: ho letto "tau" (la lettera greca) e ho subconsciamente pensato alla Tel Aviv University

Forum subliminale, parte 1 #ciak, si gira#

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da Rasputin il Lun 2 Feb - 18:13

jessica ha scritto:
no no, capisco benissimo. le mosche mangiano merda se si parla di ebrei.
chissà perchè ho la sensazione che se stessimo parlando di diritti dei gay sarebbero auto in contromano...
mah...

Guarda, siccome ti riconosco una certa onestà anche se mi pare che cerchi di distorcere/travisare/deviare, provo a riassumere:

- il numero di persone che credono in qualcosa non aggiunge né toglie nulla alla veridicità di quel qualcosa (Vale il paragone delle mosche e della merda)

- il fatto che le norme del traffico prescrivano la circolazione in un senso non è questione di credere o non credere, si tratta di una convenzione che funziona a patto che tutti la rispettino.

jessica ha scritto:
3 volte in una mattina non è attivo, è a ciclo continuo.

Ma no, in un'ora in genere è tutto risolto (Ma come ho già proposto altrove, possiamo aprire un thread della merda mgreen )

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit. (La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza).
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 52087
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da Hara2 il Gio 5 Feb - 15:14

Rasputin ha scritto:ebreeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee...

L'odio contro gli ebrei è un complesso di inferiorità mascherato..Più fortemente e più violentemente questa brutta sensazione si manifesta nella veste della superiorità, più è certo che dietro si nascondono paura e debolezza.






avatar
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da Justine il Gio 5 Feb - 16:17

Suvvia, a breve rieditare il DNA e diventare chimere sarà fattibile a costi contenuti e potrete darvi la mano da buoni amici

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da Hara2 il Gio 5 Feb - 16:33

Bona, che mi disturbi la





moon
avatar
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da primaverino il Gio 5 Feb - 16:35

Pare un'ottima canna da pesca.
Di che marca è?
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 54
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da Rasputin il Gio 5 Feb - 19:23

Hara2 ha scritto:
Rasputin ha scritto:ebreeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee...

L'odio contro gli ebrei il calcio è un complesso di inferiorità mascherato..Più fortemente e più violentemente questa brutta sensazione si manifesta nella veste della superiorità, più è certo che dietro si nascondono paura e debolezza.







moon

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit. (La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza).
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 52087
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da Minsky il Ven 27 Gen - 20:49


_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 17753
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da Minsky il Gio 25 Gen - 14:32

ANSA ha scritto:Fedeli, contro odio vaccino conoscenza

Non si pensi di essere distanti da quella furia dissennata




Redazione ANSA ROMA
25 gennaio 2018 13:36


ROMA, 25 GEN - "Non dobbiamo pensare di essere distanti da quella furia dissennata che ha permesso a degli esseri umani di costruire una fabbrica della morte per altri esseri umani", quell'odio "è replicabile" e "gli unici vaccini in grado di contrastarlo sono la conoscenza, la cultura e l'educazione che superano paure e timori, combattono discriminazioni, sopraffazione e violenza". Lo ha sottolineato la ministra dell'Istruzione, Valeria Fedeli, nel suo intervento alla celebrazione del 'Giorno della Memoria' al Quirinale.
   Esprimendo gratitudine al presidente Mattarella per la scelta di nominare Senatrice a vita Liliana Segre ( "ha un grande valore educativo, proprio in quest'anno in cui ricorre l'80esimo anniversario dalla emanazione delle leggi razziali"), la ministra ha ribadito che la scuola è il luogo in cui si educano studentesse e studenti "alla cittadinanza attiva, al rispetto di ogni persona e dei suoi diritti, all'accoglienza e all'inclusione della diversità".

applaudi   Giustooooo! Questo è il più migliore discorso che si poteva fare sull'argomento. Sono d'accordissimo. Adesso aspetto di vedere un'azione concreta per spazzare via l'ignoranza, le discriminazioni, la sopraffazione e la violenza portate dalle religioni, in prima fila quella islamica, che è l'esatta copia del nazifascismo.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 17753
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da Minsky il Sab 27 Gen - 12:52


_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 17753
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da Minsky il Sab 27 Gen - 12:52


_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 17753
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da Minsky il Sab 27 Gen - 13:09





_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 17753
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da Rasputin il Sab 27 Gen - 18:18


_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit. (La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza).
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 52087
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da marisella il Sab 27 Gen - 18:39

I tuoi indiani potevano battersi  di più per conservarsi le loro praterie e i loro bisonti, evidentemente aveva ragione Darwin che diceva che sopravvive il più adatto.
I padroni del mondo, come li chiami tu, appena usciti dai campi di sterminio, si sono rimessi a studiare, hanno rifatto tutti i loro esami di medicina o di ingegneria, ecc, ecc nelle Nazioni che li ospitavano, hanno lavorato e prosperato, questa era una pssibilità per tutti, se gli altri erano sfaticati, ora non devono uscirsene col ritornello dell'antisemitismo, senno' non li vacciniamo più col vaccino di Sabin  e li rinchiudiamo con cancellate in un'isola disabitata del Pacifico a morire con la poliomielite, se denigrano gli Ebrei, quelli studiano e si impegnano e ottengono posizioni di comando e dai addosso all'ebreo, certo studiare è pesante, ma è una possibilità per tutti, lo facessero anche gli altri.

marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1421
Età : 37
Località : sasso marconi
Occupazione/Hobby : musica
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da Saku il Sab 27 Gen - 19:09

avatar
Saku
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 404
Età : 56
Località : A poche decine di metri
Occupazione/Hobby : Complottista ?
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 20.01.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da Saku il Sab 27 Gen - 19:26

marisella ha scritto:
I tuoi indiani potevano battersi  di più per conservarsi le loro praterie e i loro bisonti, evidentemente aveva ragione Darwin che diceva che sopravvive il più adatto.
I padroni del mondo, come li chiami tu, appena usciti dai campi di sterminio, si sono rimessi a studiare, hanno rifatto tutti i loro esami di medicina o di ingegneria, ecc, ecc nelle Nazioni che li ospitavano, hanno lavorato e prosperato, questa era una pssibilità per tutti, se gli altri erano sfaticati, ora non devono uscirsene col ritornello dell'antisemitismo, senno' non li vacciniamo più col vaccino di Sabin  e li rinchiudiamo con cancellate in un'isola disabitata del Pacifico a morire con la poliomielite, se denigrano gli Ebrei, quelli studiano e si impegnano e ottengono posizioni di comando e dai addosso all'ebreo, certo studiare è pesante, ma è una possibilità per tutti, lo facessero anche gli altri.
I Nativi Americani erano un popolo costituito da tribù inermi, con armi non paragonabili a quelle dei "visi pallidi". Uno scontro ad armi impari! Terribile il paragone fatto con le teorie Darwiniane sulla selezione naturale per cui sopravviverebbe il più adatto. La natura non è armata, risponde a criteri  che esulano da attitudini meramente umane, quali la sete di predominio, potere, distruzione e arricchimento. Come un collega di forum ha giustamente scritto in altro thread, la natura non pensa. Ai Nativi Americani non fregava una minchia di studiare medicina, ingegneria, ecc...A loro stava bene vivere come avevano fatto da tempi immemorabili fino all'arrivo dell'uomo bianco, che in virtù dei suoi meschini ed ipocriti propositi di civilizzazione ed evangelizzazione ha sterminato selvaggiamente (sì, SELVAGGIAMENTE) la maggior parte dei Nativi Americani. Per non parlare di quello che i "religiosi uomini di dio" hanno fatto sui bambini di quei popoli, sradicati dalle loro famiglie e rinchiusi in vere e proprie prigioni travestite da scuole cristiane.
Basta documentarsi, anche questo è studiare.
avatar
Saku
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 404
Età : 56
Località : A poche decine di metri
Occupazione/Hobby : Complottista ?
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 20.01.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da Rasputin il Sab 27 Gen - 19:37

marisella ha scritto:[...]hanno lavorato e prosperato, questa era una pssibilità per tutti, se gli altri erano sfaticati, ora non devono uscirsene col ritornello dell'antisemitismo, senno' non li vacciniamo più col vaccino di Sabin  e li rinchiudiamo con cancellate in un'isola disabitata del Pacifico a morire con la poliomielite, se denigrano gli Ebrei, quelli studiano e si impegnano e ottengono posizioni di comando e dai addosso all'ebreo, certo studiare è pesante, ma è una possibilità per tutti, lo facessero anche gli altri.

E chi se ne frega anche di quelli col tumore al cervello, che stessero più attenti, essere sani è una possibilità per tutti, lo facessero anche loro.

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit. (La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza).
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 52087
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da Saku il Sab 27 Gen - 20:19

avatar
Saku
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 404
Età : 56
Località : A poche decine di metri
Occupazione/Hobby : Complottista ?
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 20.01.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da marisella il Sab 27 Gen - 22:12

Saku ha scritto:
marisella ha scritto:
I tuoi indiani potevano battersi  di più per conservarsi le loro praterie e i loro bisonti, evidentemente aveva ragione Darwin che diceva che sopravvive il più adatto.
I padroni del mondo, come li chiami tu, appena usciti dai campi di sterminio, si sono rimessi a studiare, hanno rifatto tutti i loro esami di medicina o di ingegneria, ecc, ecc nelle Nazioni che li ospitavano, hanno lavorato e prosperato, questa era una pssibilità per tutti, se gli altri erano sfaticati, ora non devono uscirsene col ritornello dell'antisemitismo, senno' non li vacciniamo più col vaccino di Sabin  e li rinchiudiamo con cancellate in un'isola disabitata del Pacifico a morire con la poliomielite, se denigrano gli Ebrei, quelli studiano e si impegnano e ottengono posizioni di comando e dai addosso all'ebreo, certo studiare è pesante, ma è una possibilità per tutti, lo facessero anche gli altri.
I Nativi Americani erano un popolo costituito da tribù inermi, con armi non paragonabili a quelle dei "visi pallidi". Uno scontro ad armi impari! Terribile il paragone fatto con le teorie Darwiniane sulla selezione naturale per cui sopravviverebbe il più adatto. La natura non è armata, risponde a criteri  che esulano da attitudini meramente umane, quali la sete di predominio, potere, distruzione e arricchimento. Come un collega di forum ha giustamente scritto in altro thread, la natura non pensa. Ai Nativi Americani non fregava una minchia di studiare medicina, ingegneria, ecc...A loro stava bene vivere come avevano fatto da tempi immemorabili fino all'arrivo dell'uomo bianco, che in virtù dei suoi meschini ed ipocriti propositi di civilizzazione ed evangelizzazione ha sterminato selvaggiamente (sì, SELVAGGIAMENTE) la maggior parte dei Nativi Americani. Per non parlare di quello che i "religiosi uomini di dio" hanno fatto sui bambini di quei popoli, sradicati dalle loro famiglie e rinchiusi in vere e proprie prigioni travestite da scuole cristiane.
Basta documentarsi, anche questo è studiare.
Qua non studi solo tu. In Europa si moriva di fame e gli Europei sono andati nel Nuovo Mondo. Hanno portato armi e cavalli, che si erano estinti in America da 11.000 anni. Ai Nativi Americani bastava solo avere sterminate praterie e bisonti, tutta l'America per loro, a raccontare le storie attorno al fuoco, saltellando e zompettando. Se volevano continuare a fare così dovevano difendersi, noi gli abbiamo dato anche le armi e i cavalli , e come mai non sono riusciti a difendersi da noi europei? Ora sono nelle riserve e si lamentano, potevano difendersi prima, chi glielo ha impedito? Le migrazioni ci sono sempre state, Gli Inca si sono estinti, i Maya pure, chi era più attrezzato ha vinto. Se i Nativi Americani volevano le immense praterie e i bisonti e zompettare attorno al fuoco raccontando le storie , allora dovevano difendersi, mica erano obbligati a studiatre ingegneria o medicina, ma dovevano difendersi, erano rimasti alle frecce avvelenate, come durante l'assedio di Troia, gli Europei affamati non potevano dire, prego, vi lasciamo tutte le praterie e i bisonti per farvi zompettare attorno al fuoco. Il più adatto vince, non ci si può fare niente.
Peccato che il mondo fiabesco sia finito e non abbiano potuto continuare a vivere come faevano da tempi immemorabili nelle immense praterie e con i bisonnti, zompettando intorno al fuoco. Il pianeta terra è piccolo e qualcuno sarebbe giunto, gli abbiamo portato pure armi e cavalli e non sono stati capaci di fare niente. Gli Europei hanno subito costruito la ferrovia che univa est e ovest degli USA, con l'aiuto dei cinesi che sono stati determinanti per costruire le rotaie sulle Montagne Rocciose, ma i Nativi Americani non hanno fatto niente, e se ne stiano nelle riserve. se non volevano farsi evangelizzare a forza potevano accoppare i preti, ma non ce l'hanno fatta, volevi che i successori di Colombo si inginocchiassero davanti ai Nativi e andassero a pigliare da qualche parte altri bisonti e praterie per loro? L'oro serviva anche ai reali di Spagna e hanno depredato. Communque se volevano difendersi potevano farlo, non ne hanno avuto la forza, c'è sempre uno scontro di civiltà nel mondo, e il meno adatto soccombe. Ma chi se ne frega dei Nativi d'America, avevano armi e cavalli e non hanno vinto, che vogliono?

marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1421
Età : 37
Località : sasso marconi
Occupazione/Hobby : musica
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da Saku il Sab 27 Gen - 22:23

marisella ha scritto:
Saku ha scritto:
marisella ha scritto:
I tuoi indiani potevano battersi  di più per conservarsi le loro praterie e i loro bisonti, evidentemente aveva ragione Darwin che diceva che sopravvive il più adatto.
I padroni del mondo, come li chiami tu, appena usciti dai campi di sterminio, si sono rimessi a studiare, hanno rifatto tutti i loro esami di medicina o di ingegneria, ecc, ecc nelle Nazioni che li ospitavano, hanno lavorato e prosperato, questa era una pssibilità per tutti, se gli altri erano sfaticati, ora non devono uscirsene col ritornello dell'antisemitismo, senno' non li vacciniamo più col vaccino di Sabin  e li rinchiudiamo con cancellate in un'isola disabitata del Pacifico a morire con la poliomielite, se denigrano gli Ebrei, quelli studiano e si impegnano e ottengono posizioni di comando e dai addosso all'ebreo, certo studiare è pesante, ma è una possibilità per tutti, lo facessero anche gli altri.
I Nativi Americani erano un popolo costituito da tribù inermi, con armi non paragonabili a quelle dei "visi pallidi". Uno scontro ad armi impari! Terribile il paragone fatto con le teorie Darwiniane sulla selezione naturale per cui sopravviverebbe il più adatto. La natura non è armata, risponde a criteri  che esulano da attitudini meramente umane, quali la sete di predominio, potere, distruzione e arricchimento. Come un collega di forum ha giustamente scritto in altro thread, la natura non pensa. Ai Nativi Americani non fregava una minchia di studiare medicina, ingegneria, ecc...A loro stava bene vivere come avevano fatto da tempi immemorabili fino all'arrivo dell'uomo bianco, che in virtù dei suoi meschini ed ipocriti propositi di civilizzazione ed evangelizzazione ha sterminato selvaggiamente (sì, SELVAGGIAMENTE) la maggior parte dei Nativi Americani. Per non parlare di quello che i "religiosi uomini di dio" hanno fatto sui bambini di quei popoli, sradicati dalle loro famiglie e rinchiusi in vere e proprie prigioni travestite da scuole cristiane.
Basta documentarsi, anche questo è studiare.
Qua non studi solo tu. In Europa si moriva di fame e gli Europei sono andati nel Nuovo Mondo. Hanno portato armi e cavalli, che si erano estinti in America da 11.000 anni. Ai Nativi Americani bastava solo avere sterminate praterie e bisonti, tutta l'America per loro, a raccontare le storie attorno al fuoco, saltellando e zompettando. Se volevano continuare a fare così dovevano difendersi, noi gli abbiamo dato anche le armi e i cavalli , e come mai non sono riusciti a difendersi da noi europei? Ora sono nelle riserve e si lamentano, potevano difendersi prima, chi glielo ha impedito? Le migrazioni ci sono sempre state, Gli Inca si sono estinti, i Maya pure, chi era più attrezzato ha vinto. Se i Nativi Americani volevano le immense praterie e i bisonti e zompettare attorno al fuoco raccontando le storie , allora dovevano difendersi, mica erano obbligati a studiatre ingegneria o medicina, ma dovevano difendersi, erano rimasti alle frecce avvelenate, come durante l'assedio di Troia, gli Europei affamati non potevano dire, prego, vi lasciamo tutte le praterie e i bisonti per farvi zompettare attorno al fuoco. Il più adatto vince, non ci si può fare niente.
Peccato che il mondo fiabesco sia finito e non abbiano potuto continuare a vivere come faevano da tempi immemorabili nelle immense praterie e con i bisonnti, zompettando intorno al fuoco. Il pianeta terra è piccolo e qualcuno sarebbe giunto, gli abbiamo portato pure armi e cavalli e non sono stati capaci di fare niente. Gli Europei hanno subito costruito la ferrovia che univa est e ovest degli USA, con l'aiuto dei cinesi che sono stati determinanti per costruire le rotaie sulle Montagne Rocciose, ma i Nativi Americani non hanno fatto niente, e se ne stiano nelle riserve. se non volevano farsi evangelizzare a forza potevano accoppare i preti, ma non ce l'hanno fatta, volevi che i successori di Colombo si inginocchiassero davanti ai Nativi e andassero a pigliare da qualche parte altri bisonti e praterie per loro? L'oro serviva anche ai reali di Spagna e hanno depredato. Communque se volevano difendersi potevano farlo, non ne hanno avuto la forza, c'è sempre uno scontro di civiltà nel mondo, e il meno adatto soccombe. Ma chi se ne frega dei Nativi d'America, avevano armi e cavalli e non hanno vinto, che vogliono?
avatar
Saku
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 404
Età : 56
Località : A poche decine di metri
Occupazione/Hobby : Complottista ?
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 20.01.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da marisella il Dom 28 Gen - 9:47

Saku ha scritto:
marisella ha scritto:
Saku ha scritto:
marisella ha scritto:
I tuoi indiani potevano battersi  di più per conservarsi le loro praterie e i loro bisonti, evidentemente aveva ragione Darwin che diceva che sopravvive il più adatto.
I padroni del mondo, come li chiami tu, appena usciti dai campi di sterminio, si sono rimessi a studiare, hanno rifatto tutti i loro esami di medicina o di ingegneria, ecc, ecc nelle Nazioni che li ospitavano, hanno lavorato e prosperato, questa era una pssibilità per tutti, se gli altri erano sfaticati, ora non devono uscirsene col ritornello dell'antisemitismo, senno' non li vacciniamo più col vaccino di Sabin  e li rinchiudiamo con cancellate in un'isola disabitata del Pacifico a morire con la poliomielite, se denigrano gli Ebrei, quelli studiano e si impegnano e ottengono posizioni di comando e dai addosso all'ebreo, certo studiare è pesante, ma è una possibilità per tutti, lo facessero anche gli altri.
I Nativi Americani erano un popolo costituito da tribù inermi, con armi non paragonabili a quelle dei "visi pallidi". Uno scontro ad armi impari! Terribile il paragone fatto con le teorie Darwiniane sulla selezione naturale per cui sopravviverebbe il più adatto. La natura non è armata, risponde a criteri  che esulano da attitudini meramente umane, quali la sete di predominio, potere, distruzione e arricchimento. Come un collega di forum ha giustamente scritto in altro thread, la natura non pensa. Ai Nativi Americani non fregava una minchia di studiare medicina, ingegneria, ecc...A loro stava bene vivere come avevano fatto da tempi immemorabili fino all'arrivo dell'uomo bianco, che in virtù dei suoi meschini ed ipocriti propositi di civilizzazione ed evangelizzazione ha sterminato selvaggiamente (sì, SELVAGGIAMENTE) la maggior parte dei Nativi Americani. Per non parlare di quello che i "religiosi uomini di dio" hanno fatto sui bambini di quei popoli, sradicati dalle loro famiglie e rinchiusi in vere e proprie prigioni travestite da scuole cristiane.
Basta documentarsi, anche questo è studiare.
Qua non studi solo tu. In Europa si moriva di fame e gli Europei sono andati nel Nuovo Mondo. Hanno portato armi e cavalli, che si erano estinti in America da 11.000 anni. Ai Nativi Americani bastava solo avere sterminate praterie e bisonti, tutta l'America per loro, a raccontare le storie attorno al fuoco, saltellando e zompettando. Se volevano continuare a fare così dovevano difendersi, noi gli abbiamo dato anche le armi e i cavalli , e come mai non sono riusciti a difendersi da noi europei? Ora sono nelle riserve e si lamentano, potevano difendersi prima, chi glielo ha impedito? Le migrazioni ci sono sempre state, Gli Inca si sono estinti, i Maya pure, chi era più attrezzato ha vinto. Se i Nativi Americani volevano le immense praterie e i bisonti e zompettare attorno al fuoco raccontando le storie , allora dovevano difendersi, mica erano obbligati a studiatre ingegneria o medicina, ma dovevano difendersi, erano rimasti alle frecce avvelenate, come durante l'assedio di Troia, gli Europei affamati non potevano dire, prego, vi lasciamo tutte le praterie e i bisonti per farvi zompettare attorno al fuoco. Il più adatto vince, non ci si può fare niente.
Peccato che il mondo fiabesco sia finito e non abbiano potuto continuare a vivere come faevano da tempi immemorabili nelle immense praterie e con i bisonnti, zompettando intorno al fuoco. Il pianeta terra è piccolo e qualcuno sarebbe giunto, gli abbiamo portato pure armi e cavalli e non sono stati capaci di fare niente. Gli Europei hanno subito costruito la ferrovia che univa est e ovest degli USA, con l'aiuto dei cinesi che sono stati determinanti per costruire le rotaie sulle Montagne Rocciose, ma i Nativi Americani non hanno fatto niente, e se ne stiano nelle riserve. se non volevano farsi evangelizzare a forza potevano accoppare i preti, ma non ce l'hanno fatta, volevi che i successori di Colombo si inginocchiassero davanti ai Nativi e andassero a pigliare da qualche parte altri bisonti e praterie per loro? L'oro serviva anche ai reali di Spagna e hanno depredato. Communque se volevano difendersi potevano farlo, non ne hanno avuto la forza, c'è sempre uno scontro di civiltà nel mondo, e il meno adatto soccombe. Ma chi se ne frega dei Nativi d'America, avevano armi e cavalli e non hanno vinto, che vogliono?
@ Saku. Al manicomio vacci tu. Fai i discorsi delle "ragazze del '68" fissate coi film tipo Soldato Blu e Il piccolo grande uomo, con gli Americani cattivi e gli Indiani tanto buoni.  Ti ricordo che la selezione naturale non è avulsa da influenze esterne e comunque i tuoi indiani avevano fucili, pistole e cavalli, da noi importati.  Quando si stava lavorando duramente per scavare tunnel nelle Montagne Rocciose, con le mine per sistemate le rotaie della ferrovia, arrivavano anche gli Indiani d'America a fare gli attacchi, come se non bastasse tutto il resto, al che gli Americani si sono stufati e li hanno sterminati. Prego, c'è il reparto del manicomio per te, quello dei Nativi d'America, che fanno uh uh, saltando attorno al fuoco con le penne in testa, popolo inerme e pacifico, infatti si vede che fine ha fatto, vacci pure tu, con le penne in testa e zompetta attorno al fuoco, nel tuo reparto di manicomio.

marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1421
Età : 37
Località : sasso marconi
Occupazione/Hobby : musica
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da Saku il Dom 28 Gen - 10:46

marisella ha scritto:
Saku ha scritto:
marisella ha scritto:
Saku ha scritto:
marisella ha scritto:
I tuoi indiani potevano battersi  di più per conservarsi le loro praterie e i loro bisonti, evidentemente aveva ragione Darwin che diceva che sopravvive il più adatto.
I padroni del mondo, come li chiami tu, appena usciti dai campi di sterminio, si sono rimessi a studiare, hanno rifatto tutti i loro esami di medicina o di ingegneria, ecc, ecc nelle Nazioni che li ospitavano, hanno lavorato e prosperato, questa era una pssibilità per tutti, se gli altri erano sfaticati, ora non devono uscirsene col ritornello dell'antisemitismo, senno' non li vacciniamo più col vaccino di Sabin  e li rinchiudiamo con cancellate in un'isola disabitata del Pacifico a morire con la poliomielite, se denigrano gli Ebrei, quelli studiano e si impegnano e ottengono posizioni di comando e dai addosso all'ebreo, certo studiare è pesante, ma è una possibilità per tutti, lo facessero anche gli altri.
I Nativi Americani erano un popolo costituito da tribù inermi, con armi non paragonabili a quelle dei "visi pallidi". Uno scontro ad armi impari! Terribile il paragone fatto con le teorie Darwiniane sulla selezione naturale per cui sopravviverebbe il più adatto. La natura non è armata, risponde a criteri  che esulano da attitudini meramente umane, quali la sete di predominio, potere, distruzione e arricchimento. Come un collega di forum ha giustamente scritto in altro thread, la natura non pensa. Ai Nativi Americani non fregava una minchia di studiare medicina, ingegneria, ecc...A loro stava bene vivere come avevano fatto da tempi immemorabili fino all'arrivo dell'uomo bianco, che in virtù dei suoi meschini ed ipocriti propositi di civilizzazione ed evangelizzazione ha sterminato selvaggiamente (sì, SELVAGGIAMENTE) la maggior parte dei Nativi Americani. Per non parlare di quello che i "religiosi uomini di dio" hanno fatto sui bambini di quei popoli, sradicati dalle loro famiglie e rinchiusi in vere e proprie prigioni travestite da scuole cristiane.
Basta documentarsi, anche questo è studiare.
Qua non studi solo tu. In Europa si moriva di fame e gli Europei sono andati nel Nuovo Mondo. Hanno portato armi e cavalli, che si erano estinti in America da 11.000 anni. Ai Nativi Americani bastava solo avere sterminate praterie e bisonti, tutta l'America per loro, a raccontare le storie attorno al fuoco, saltellando e zompettando. Se volevano continuare a fare così dovevano difendersi, noi gli abbiamo dato anche le armi e i cavalli , e come mai non sono riusciti a difendersi da noi europei? Ora sono nelle riserve e si lamentano, potevano difendersi prima, chi glielo ha impedito? Le migrazioni ci sono sempre state, Gli Inca si sono estinti, i Maya pure, chi era più attrezzato ha vinto. Se i Nativi Americani volevano le immense praterie e i bisonti e zompettare attorno al fuoco raccontando le storie , allora dovevano difendersi, mica erano obbligati a studiatre ingegneria o medicina, ma dovevano difendersi, erano rimasti alle frecce avvelenate, come durante l'assedio di Troia, gli Europei affamati non potevano dire, prego, vi lasciamo tutte le praterie e i bisonti per farvi zompettare attorno al fuoco. Il più adatto vince, non ci si può fare niente.
Peccato che il mondo fiabesco sia finito e non abbiano potuto continuare a vivere come faevano da tempi immemorabili nelle immense praterie e con i bisonnti, zompettando intorno al fuoco. Il pianeta terra è piccolo e qualcuno sarebbe giunto, gli abbiamo portato pure armi e cavalli e non sono stati capaci di fare niente. Gli Europei hanno subito costruito la ferrovia che univa est e ovest degli USA, con l'aiuto dei cinesi che sono stati determinanti per costruire le rotaie sulle Montagne Rocciose, ma i Nativi Americani non hanno fatto niente, e se ne stiano nelle riserve. se non volevano farsi evangelizzare a forza potevano accoppare i preti, ma non ce l'hanno fatta, volevi che i successori di Colombo si inginocchiassero davanti ai Nativi e andassero a pigliare da qualche parte altri bisonti e praterie per loro? L'oro serviva anche ai reali di Spagna e hanno depredato. Communque se volevano difendersi potevano farlo, non ne hanno avuto la forza, c'è sempre uno scontro di civiltà nel mondo, e il meno adatto soccombe. Ma chi se ne frega dei Nativi d'America, avevano armi e cavalli e non hanno vinto, che vogliono?
@ Saku. Al manicomio vacci tu. Fai i discorsi delle "ragazze del '68" fissate coi film tipo Soldato Blu e Il piccolo grande uomo, con gli Americani cattivi e gli Indiani tanto buoni.  Ti ricordo che la selezione naturale non è avulsa da influenze esterne e comunque i tuoi indiani avevano fucili, pistole e cavalli, da noi importati.  Quando si stava lavorando duramente per scavare tunnel nelle Montagne Rocciose, con le mine per sistemate le rotaie della ferrovia, arrivavano anche gli Indiani d'America a fare gli attacchi, come se non bastasse tutto il resto, al che gli Americani si sono stufati e li hanno sterminati. Prego, c'è il reparto del manicomio per te, quello dei Nativi d'America, che fanno uh uh, saltando attorno al fuoco con le penne in testa, popolo inerme e pacifico, infatti si vede che fine ha fatto, vacci pure tu, con le penne in testa e zompetta attorno al fuoco, nel tuo reparto di manicomio.
Guarda, sei davvero penosa...Oltretutto per una persona che crede in dio e difende la religione a spada tratta sei anche totalmente indifendibile, intellettualmente scollegata con i bei principi snocciolati dalla chiesa. Allora da una parte secondo te è corretto manifestare orrore verso lo sterminio egli ebrei, ma consideri altre forme di sterminio di massa alla stregua della "selezione naturale" (mi viene un dubbio: sarà mica la volontà di dio cane?). Quindi, dall'alto della tua patologica morale, trucidare è cosa buona...Dipende solo da chi fai fuori. Meglio essere paragonata a chi fa i "discorsi delle ragazze del '68" che pensarla come te. E' semplicemente orribile ciò che scrivi con tanta foga e gretta convinzione. In quanto al manicomio, te lo dico con un filo di compatimento nei tuoi confronti, penso davvero ti farebbero bene dei TSO da iniziare con una certa urgenza clinica. Magari ti iscriveranno ad un "laboratorio di terapia teatrale", dove ti aiuteranno a sviluppare sane relazioni sociali. Prevedo un duro lavoro da parte degli specialisti del settore e temo non ti sarà facile raggiungere la "catarsi". Detto questo, non risponderò più ai tuoi deliri sull'argomento.
avatar
Saku
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 404
Età : 56
Località : A poche decine di metri
Occupazione/Hobby : Complottista ?
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 20.01.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da marisella il Dom 28 Gen - 18:25

Rasputin ha scritto:
marisella ha scritto:[...]hanno lavorato e prosperato, questa era una pssibilità per tutti, se gli altri erano sfaticati, ora non devono uscirsene col ritornello dell'antisemitismo, senno' non li vacciniamo più col vaccino di Sabin  e li rinchiudiamo con cancellate in un'isola disabitata del Pacifico a morire con la poliomielite, se denigrano gli Ebrei, quelli studiano e si impegnano e ottengono posizioni di comando e dai addosso all'ebreo, certo studiare è pesante, ma è una possibilità per tutti, lo facessero anche gli altri.

E chi se ne frega anche di quelli col tumore al cervello, che stessero più attenti, essere sani è una possibilità per tutti, lo facessero anche loro.
@ Rasputin.
 Il mio tumore al cervello era benigno, altrimenti dall'ottobre del 2016 ( in cui sono stata operata, e 60 giorni d'ospedale non mi hanno divertito) sarei morta dopo 4 mesi. Mi controlla uno dei piu' grandi neurologi d'Italia, vado ogni 3 mesi, come vedi sfrutto la mia possibilità di essere sana, l 'ultima volta ci sono andata a metà ottobre, ci tornerò ai primi di febbraio. No, non pago niente, i medici non pagano, sai come funziona, no? Basta avere buoni voti alla maturità, superare i quiz per iscriversi a medicina, poi superare tutti gli esami e laurearsi e nessun medico ti fa pagare, tra colleghi non si paga, manco io ho mai fatto pagare un medico o uno studente in medicina. E' una possibilità per tutti, basta studiare, no?

marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1421
Età : 37
Località : sasso marconi
Occupazione/Hobby : musica
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da Rasputin il Dom 28 Gen - 19:51

marisella ha scritto:
Rasputin ha scritto:
marisella ha scritto:[...]hanno lavorato e prosperato, questa era una pssibilità per tutti, se gli altri erano sfaticati, ora non devono uscirsene col ritornello dell'antisemitismo, senno' non li vacciniamo più col vaccino di Sabin  e li rinchiudiamo con cancellate in un'isola disabitata del Pacifico a morire con la poliomielite, se denigrano gli Ebrei, quelli studiano e si impegnano e ottengono posizioni di comando e dai addosso all'ebreo, certo studiare è pesante, ma è una possibilità per tutti, lo facessero anche gli altri.

E chi se ne frega anche di quelli col tumore al cervello, che stessero più attenti, essere sani è una possibilità per tutti, lo facessero anche loro.
@ Rasputin.
 Il mio tumore al cervello era benigno, altrimenti dall'ottobre del 2016 ( in cui sono stata operata, e 60 giorni d'ospedale non mi hanno divertito) sarei morta dopo 4 mesi. Mi controlla uno dei piu' grandi neurologi d'Italia, vado ogni 3 mesi, come vedi sfrutto la mia possibilità di essere sana, l 'ultima volta ci sono andata a metà ottobre, ci tornerò ai primi di febbraio. No, non pago niente, i medici non pagano, sai come funziona, no? Basta avere buoni voti alla maturità, superare i quiz per iscriversi a medicina, poi superare tutti gli esami e laurearsi e nessun medico ti fa pagare, tra colleghi non si paga, manco io ho mai fatto pagare un medico o uno studente in medicina. E' una possibilità per tutti, basta studiare, no?

Benissimo, vorrei vederti sfruttare la tua possibilità di essere sana e studiare se fossi nata in Africa (o in America nel 18. secolo, tanto per capirci).

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit. (La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza).
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 52087
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata della memoria

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum