Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

Re: Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)

Messaggio Da Justine il Ven 23 Gen - 22:04

Ma perché si dovrebbero offendere?
Come ho detto sopra, chi veramente credesse, ne dovrebbe gioire:
o la loro divinità immaginaria è benevolente e se ne frega; o punisce chi si comporta così e amen.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femmina Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Torna in alto Andare in basso

Re: Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)

Messaggio Da Minsky il Ven 23 Gen - 23:13

matem ha scritto:
Minsky ha scritto:
matem ha scritto:... è buona norma ed educazione non offendere le credenze di altre tutte le religioni
ok
in questo forum di atei è permesso offendere tutte le religioni
su giornali e riviste il discorso cambia e in ogni caso bisogna anche saperlo fare
i vignettisti della  rivista francese Charlie hebdò in genere pubblicano vignette banali e per nulla satiriche o comiche, sono insulse o peggio
in Italia i vari Forattini, Giannelli, Marassi ecc , a confronto, sono dei geni e maestri di satira vera e dai contenuti spesso comici , ma prendono in giro i politici,i vip , i papi  o i costumi e credo quasi mai o mai  le religioni facendo anche divertire , oltre che per i contenuti,soprattutto anche per i disegni azzeccati e simpatici senza bisogno di  offendere nessuno
Sull'aspetto artistico concordo pienamente con te. Dei dilettanti saprebbero fare molto meglio. E in effetti lo fanno (i dilettanti). Però questi ultimi non hanno che una minima frazione della visibilità di Charlie Hebdò. Così l'unico messaggio che viene veicolato dai media è quello di Charlie, quando ci sarebbero produzioni molto più sofisticate e anche più penetranti, in giro. Tuttavia, ti devo correggere sulla tua affermazione che "in questo forum di atei" è permesso offendere tutte le religioni. In realtà, in tutte le nazioni civili è permesso "offendere" tutte le religioni (come già fatto rilevare, le religioni non sono persone e pertanto non possono restare offese). Forse volevi dire che sui forum dei credenti non è consentito deridere o criticare le religioni pena il ban. Affari loro, qui la libertà di espressione è garantita. Chi è in difetto pertanto sono i credenti, incapaci di accettare le critiche alle loro credenze ridicole. E si può capire. Si vergognano. Senza poterlo manifestare, si vergognano profondamente, nell'intimo. Questo suscita un profondo conflitto interiore, e da questo conflitto scaturisce l'intolleranza e la violenza. Tutto qui.

_________________
Lo sciocco dice: «dio non esiste». Persino lo sciocco l'ha capito.
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 18230
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Re: Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)

Messaggio Da Justine il Sab 24 Gen - 4:57

La satira e la critica, come suggerisce Minsky, ingenerano in loro il sospetto che le boiate a cui credono senza avervi riflettuto adeguatamente non siano poi così vere. Da qui la reazione violenta a livello inconscio, che tenta di spazzar via letteralmente chi li fa dubitare.
Non per nulla una delle copertine dell'Hebdo mostra un Corano trapassato dai proiettili. Non c'è favola che tenga, e lo sanno. Ma l'irrazionalità è il tavolino a due gambe su cui hanno deciso di costruire un impero (di merda)

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femmina Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Torna in alto Andare in basso

Re: Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)

Messaggio Da Rasputin il Sab 24 Gen - 17:35

matem ha scritto:
in questo forum di atei è permesso offendere tutte le religioni
su giornali e riviste il discorso cambia e in ogni caso bisogna anche saperlo fare
i vignettisti della  rivista francese Charlie hebdò in genere pubblicano vignette banali e per nulla satiriche o comiche, sono insulse o peggio
[...]

Dissento. Senza entrare nel contesto artistico, già disaminato, a me pare che le vignette - a prescindere dalla satira o comicità - siano dissacranti (Bene), feroci (Benissimo!) e anche violente (Medaglia d'oro!)

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)
everything you want is on the other side of fear

La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 52687
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)

Messaggio Da marisella il Mar 13 Set - 4:33

Minsky ha scritto:
matem ha scritto:
Minsky ha scritto:
matem ha scritto:... è buona norma ed educazione non offendere le credenze di altre tutte le religioni
ok
in questo forum di atei è permesso offendere tutte le religioni
su giornali e riviste il discorso cambia e in ogni caso bisogna anche saperlo fare
i vignettisti della  rivista francese Charlie hebdò in genere pubblicano vignette banali e per nulla satiriche o comiche, sono insulse o peggio
in Italia i vari Forattini, Giannelli, Marassi ecc , a confronto, sono dei geni e maestri di satira vera e dai contenuti spesso comici , ma prendono in giro i politici,i vip , i papi  o i costumi e credo quasi mai o mai  le religioni facendo anche divertire , oltre che per i contenuti,soprattutto anche per i disegni azzeccati e simpatici senza bisogno di  offendere nessuno
Sull'aspetto artistico concordo pienamente con te. Dei dilettanti saprebbero fare molto meglio. E in effetti lo fanno (i dilettanti). Però questi ultimi non hanno che una minima frazione della visibilità di Charlie Hebdò. Così l'unico messaggio che viene veicolato dai media è quello di Charlie, quando ci sarebbero produzioni molto più sofisticate e anche più penetranti, in giro. Tuttavia, ti devo correggere sulla tua affermazione che "in questo forum di atei" è permesso offendere tutte le religioni. In realtà, in tutte le nazioni civili è permesso "offendere" tutte le religioni (come già fatto rilevare, le religioni non sono persone e pertanto non possono restare offese). Forse volevi dire che sui forum dei credenti non è consentito deridere o criticare le religioni pena il ban. Affari loro, qui la libertà di espressione è garantita. Chi è in difetto pertanto sono i credenti, incapaci di accettare le critiche alle loro credenze ridicole. E si può capire. Si vergognano. Senza poterlo manifestare, si vergognano profondamente, nell'intimo. Questo suscita un profondo conflitto interiore, e da questo conflitto scaturisce l'intolleranza e la violenza. Tutto qui.
No,io non mi vergogno della mia religione nell'intimo, nè ho conflitti che scaturiscono da intolleranza, solo che sono stanca di leggere parole come merda, smerdare, merdate, etc, soprattutto al mattino, dopo croissant e cappuccino. Royales

marisella
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1505
Età : 38
Località : sasso marconi
Occupazione/Hobby : musica
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Torna in alto Andare in basso

Re: Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)

Messaggio Da Voltaire2018 il Ven 30 Mar - 12:55

Prima della sua improvvisa e inattesa conversione Paolo di Tarso è stato un convinto persecutore dei Cristiani e ha preso parte, fra l’altro, al linciaggio di Stefano – primo martire della Chiesa di Cristo – ma, successivamente, divenne un persecutore di quanti fra gli Ebrei si rifiutavano di convertirsi al Cristianesimo. Egli fu pertanto un precursore del plurisecolare fenomeno dell’antisemitismo. Al riguardo Michel Onfray, filosofo francese e scrittore di successo, così argomenta: “Paolo afferma chiaramente che ad aver ucciso Cristo sono stati gli Ebrei: «Costoro (i Giudei) hanno ucciso il Signore Gesù e i profeti, hanno perseguitato noi, non piacciono a Dio e sono nemici di tutti gli uomini». (Prima lettera ai Tessalonicesi 2,15). Popolo deicida, popolo odiato da Dio e soprattutto popolo nemico di tutti gli uomini: molti degli elementi linguistici dell’antisemitismo occidentale […] si trovano qui già riuniti. La Chiesa cattolica abolisce questa versione degli Ebrei come popolo deicida solo sotto Giovanni XXIII, nel 1962, con il famoso concilio Vaticano II. Nel frattempo, ci sono stati quasi duemila anni di antisemitismo cristiano, coronati in maniera atroce dalla Shoah”. (Michel Onfray, DECADENZA, pag.92).


Vi cito questo passo del libro "TABU'" di Luigi Lavelli dove questo e altri temi riguardanti gli errori e gli orrori fatti dalle religioni sostendo che la Bibbia è la "Parola di Dio" 
avatar
Voltaire2018
------------
------------

Maschio Numero di messaggi : 12
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 30.03.18

Torna in alto Andare in basso

Re: Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)

Messaggio Da Minsky il Ven 30 Mar - 13:06

Voltaire2018 ha scritto:Prima della sua improvvisa e inattesa conversione Paolo di Tarso è stato un convinto persecutore dei Cristiani e ha preso parte, fra l’altro, al linciaggio di Stefano – primo martire della Chiesa di Cristo – ma, successivamente, divenne un persecutore di quanti fra gli Ebrei si rifiutavano di convertirsi al Cristianesimo. Egli fu pertanto un precursore del plurisecolare fenomeno dell’antisemitismo. Al riguardo Michel Onfray, filosofo francese e scrittore di successo, così argomenta: “Paolo afferma chiaramente che ad aver ucciso Cristo sono stati gli Ebrei: «Costoro (i Giudei) hanno ucciso il Signore Gesù e i profeti, hanno perseguitato noi, non piacciono a Dio e sono nemici di tutti gli uomini». (Prima lettera ai Tessalonicesi 2,15). Popolo deicida, popolo odiato da Dio e soprattutto popolo nemico di tutti gli uomini: molti degli elementi linguistici dell’antisemitismo occidentale […] si trovano qui già riuniti. La Chiesa cattolica abolisce questa versione degli Ebrei come popolo deicida solo sotto Giovanni XXIII, nel 1962, con il famoso concilio Vaticano II. Nel frattempo, ci sono stati quasi duemila anni di antisemitismo cristiano, coronati in maniera atroce dalla Shoah”. (Michel Onfray, DECADENZA, pag.92).


Vi cito questo passo del libro "TABU'" di Luigi Lavelli dove questo e altri temi riguardanti gli errori e gli orrori fatti dalle religioni sostendo che la Bibbia è la "Parola di Dio" 
Paolo di Tarso era un demente, antisociale nemico del genere umano, nato per angariare, vessare e opprimere la gente: perfetto prototipo del credente nella religione che ha inventato. Bisogna riconoscere che nel suo progetto perverso di morte e sterminio ha avuto un successo immenso.

_________________
Lo sciocco dice: «dio non esiste». Persino lo sciocco l'ha capito.
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 18230
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Re: Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)

Messaggio Da Rasputin il Ven 30 Mar - 17:17

Voltaire2018 ha scritto:Prima della sua improvvisa e inattesa conversione Paolo di Tarso è stato un convinto persecutore dei Cristiani e ha preso parte, fra l’altro, al linciaggio di Stefano – primo martire della Chiesa di Cristo – ma, successivamente, divenne un persecutore di quanti fra gli Ebrei si rifiutavano di convertirsi al Cristianesimo. Egli fu pertanto un precursore del plurisecolare fenomeno dell’antisemitismo. Al riguardo Michel Onfray, filosofo francese e scrittore di successo, così argomenta: “Paolo afferma chiaramente che ad aver ucciso Cristo sono stati gli Ebrei: «Costoro (i Giudei) hanno ucciso il Signore Gesù e i profeti, hanno perseguitato noi, non piacciono a Dio e sono nemici di tutti gli uomini». (Prima lettera ai Tessalonicesi 2,15). Popolo deicida, popolo odiato da Dio e soprattutto popolo nemico di tutti gli uomini: molti degli elementi linguistici dell’antisemitismo occidentale […] si trovano qui già riuniti. La Chiesa cattolica abolisce questa versione degli Ebrei come popolo deicida solo sotto Giovanni XXIII, nel 1962, con il famoso concilio Vaticano II. Nel frattempo, ci sono stati quasi duemila anni di antisemitismo cristiano, coronati in maniera atroce dalla Shoah”. (Michel Onfray, DECADENZA, pag.92).



Vi cito questo passo del libro "TABU'" di Luigi Lavelli dove questo e altri temi riguardanti gli errori e gli orrori fatti dalle religioni sostendo che la Bibbia è la "Parola di Dio" 

Attenzione però: l'odio verso gli ebrei e l'antisemitismo non sono la stessa cosa.

I Semiti sono tutti i popoli che parlano, o hanno parlato, lingue collegate al ceppo linguistico semitico (Arabi, Ebrei e Cananeo-Fenici).

https://it.wikipedia.org/wiki/Semiti

ocio

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)
everything you want is on the other side of fear

La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 52687
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)

Messaggio Da Voltaire2018 il Ven 30 Mar - 17:39

Ringrazio per la precisazione.
Per maggior dettaglio riporto quanto dice l'enciclopedia Treccani( http://www.treccani.it/enciclopedia/antisemitismo/) in modo da chiarire da quali fonti si traggono i termini che vengono utilizzati:


antisemitismo L’avversione e la lotta contro gli Ebrei. Anche se il termine venne usato per la prima volta agli inizi del 19° sec., si tratta di un fenomeno molto più antico. A un’ostilità di carattere religioso, viva fin dai primi secoli del cristianesimo (gli Ebrei come deicidi) e intensificatasi dopo i Concili Lateranensi 3° e 4°, nel Medioevo si aggiunse un’ostilità economico-sociale dovuta al costituirsi degli Ebrei in gruppo a sé stante, avente spesso, in seguito alle preclusioni della Chiesa in proposito, il monopolio dell’usura o del prestito di denaro. L’a. ottocentesco si innestò su tale patrimonio secolare di odi religiosi e sociali, come risultò evidente in Russia, in Polonia, nella penisola balcanica, dove la persecuzione antiebraica diede luogo a clamorosi episodi di violenza (pogrom). In Occidente l’a., con l’involuzione del principio di nazionalità in nazionalismo e il manifestarsi di ideologie antidemocratiche, razziste e filo-ariane (come quelle di H.S. Chamberlain), l’a. cominciò a diffondersi anche nelle masse popolari. Esso, inoltre, rientrava in un preciso programma politico: così in Francia fu sfruttato dai gruppi clericali/">clericali e monarchici nel tentativo di rovesciare la 3a Repubblica (➔ Dreyfus, Alfred), mentre in Germania fu in sostanza un diversivo alla lotta di classe. A. Hitler (che era stato influenzato dall’agitatore austriaco G. von Schönerer) nel Mein Kampf e A. Rosenberg nel Mythus des 20. Jahrhunderts accusarono apertamente gli Ebrei di essere responsabili della sconfitta della Germania nella Prima guerra mondiale e di costituire un’internazionale di capitalisti e di sfruttatori tendente al dominio del mondo (si citavano, in appoggio a queste affermazioni, i Protocolli dei Savi Anziani di Sion, dimostrati falsi nel 1921) e all’oppressione della razza ariana. Con le leggi di Norimberga del 1935 gli Ebrei furono quindi allontanati dalla vita pubblica, fatti oggetto di persecuzioni e di un piano di sterminio freddamente e razionalmente attuato nel corso della guerra mediante i campi di sterminio (AuschwitzBuchenwaldBelsen ecc.). In Italia il peso della tradizione risorgimentale aveva impedito, anche dopo l’ascesa del fascismo, il sorgere di un problema ebraico. Ma in seguito alla formazione dell’Asse Roma-Berlino si ebbe la Dichiarazione della razza (15 luglio 1938), sottoscritta da un gruppo di docenti universitari, e la promulgazione di un decreto legge del 1° settembre 1938 che iniziò la persecuzione degli Ebrei: prima di quelli non italiani, poi, con altre disposizioni legislative, anche di quelli italiani. Il nuovo mito della difesa della razza entrò a far parte dell’ideologia fascista, nonostante l’opposizione manifestata dalla Santa Sede, da alcune personalità del regime e la generale impopolarità nell’opinione pubblica. 
Nel secondo dopoguerra, dopo la sconfitta del nazismo, manifestazioni di a. sono state per lo più limitate alle episodiche attività di singoli movimenti neonazisti, peraltro di scarsa consistenza, presenti in alcuni paesi. La nascita dello Stato di Israele (1948) ha inoltre determinato il diffondersi di un ampio movimento antisionista nell’ambito del quale sono comparsi anche elementi di antisemitismo. Quanto all’antica ostilità del cristianesimo nei confronti degli Ebrei, una revisione di questo atteggiamento è stata iniziata in particolar modo all’interno della Chiesa cattolica negli anni precedenti il concilio Vaticano II, trovando poi la sua massima espressione nella dichiarazione conciliare Nostra aetate(1965), con sviluppi e applicazioni in successivi documenti vaticani (1974 e 1985). Di rilevante significato è stata anche la visita di Giovanni Paolo II alla sinagoga di Roma (1986).
avatar
Voltaire2018
------------
------------

Maschio Numero di messaggi : 12
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 30.03.18

Torna in alto Andare in basso

Re: Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)

Messaggio Da Rasputin il Ven 30 Mar - 17:55

V2018, che la storia la  scrivono i vincitori lo sappiamo tutti. Fatto sta che i semiti sono - scien-ti-fi-ca-men-te - (ovvero antropologicamente) quelli riportati su wiki, vedo che non hai letto il contenuto al quale porta il link quindi te ne copincollo un paio di passaggi di rilievo:

Il primo a proporre una definizione del termine fu nel 1787 Eichorn (Einleitung in das Alte Testam., Lipsia, II ed., I, p. 45) che volle rifarsi alla definizione biblica di Genesi X-XI, che indicava una serie di nazioni discese da Sem, il figlio del patriarca Noè.

Wikipedia ha scritto:Al di là delle imprecisioni bibliche (nei popoli parlanti idiomi strutturalmente riconducibili a un unico ceppo linguistico sono infatti elencati anche gli Elamiti della Susiana e i Lidi che parlavano altri idiomi, mentre non è citato il Cananeo), le analisi genetiche mostrano come i popoli genericamente indicati come "semiti" condividano una notevole affinità che confermerebbe la discendenza da antenati linguistici comuni, malgrado vi siano stati inevitabili contributi ed influenze da parte di altri gruppi linguistici. Il dibattito sull'esatto significato del termine è ancora aperto ma vi è un largo consenso nell'accettare che, da un punto di vista linguistico, il termine si riferisce oggi ad Ebrei e Arabi.

I popoli proto-semiti, antenati dei semiti del Vicino Oriente, si ritiene provenissero dalla Penisola Araba, anche se non mancano ipotesi su una derivazione mesopotamica in cui, col regno di Akkad, si ha conoscenza allo stato attuale della prima cultura linguisticamente semitica.

Wikipedia ha scritto:L'idea di un popolo semita è derivata dal racconto biblico sulle origini della cultura conosciuta, fin dall'antichità, come ebraica. Gli Ebrei affermano di essere discendenti di Sem e spesso identificano i popoli loro nemici nelle sette Nazioni in origine viventi nella terra di Canaan, alcuni discendenti del malvagio fratello Cam non originariamente stanziatisi in Africa.

Secondo la Genesi Sem fu il padre degli Assiri, dei Caldei, degli Aramei, dei Sabei e appunto degli Ebrei, dei Moabiti e degli Ammoniti, degli Idumei occidentali, discendenti di Esaù, anche detti Edomiti, dei veri Ismaeliti, dei Midianiti, dei discendenti di Labano e di tutti gli altri discendenti da cui sorsero alcune delle 70 Nazioni descritte nel Tanakh. Storicamente sappiamo come le lingue di questi popoli siano strettamente correlate tra loro, a formare appunto il ceppo linguistico semitico. Anche i Cananei e gli Amorrei parlavano una lingua appartenente a questo gruppo, benché nella Genesi vengano descritti come figli di Cam.

Nell'Europa del Medioevo comunque tutti i popoli asiatici erano considerati con una certa rozzezza culturale, discendenti di Sem.

Wikipedia ha scritto:Nel contesto religioso il termine semitico è riferibile alle religioni dei popoli che usano lingue appartenenti a questo gruppo, così l'Ebraismo, il Cristianesimo e l'Islam sono definite religioni semitiche. Con tale termine possono anche essere indicate le religioni politeiste che fiorirono nel Vicino Oriente antico.

Wikipedia ha scritto:Al di fuori della linguistica il termine è usato per identificare il gruppo etnico che storicamente ha parlato lingue del ceppo semitico. Sono in corso studi di analisi genetica per cercare di identificare gli eventuali progenitori comuni ai popoli semiti. Benché, finora, le ricerche sulla compatibilità mitocondriale non abbiano dato risultati, le correlazioni del cromosoma Y tra popoli del Vicino Oriente - come Arabi, Fenici ed Ebrei - mostrano come questi popoli potrebbero discendere da comuni antenati.

La fonte è la stessa,

https://it.wikipedia.org/wiki/Semiti

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)
everything you want is on the other side of fear

La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 52687
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)

Messaggio Da Voltaire2018 il Ven 30 Mar - 18:24

Sono andato a leggermi il link, grazie, dato che nella vita non finiamo mai di imparare e quindi sarò lieto di andare a vedere ogni informazione che mi sarà sottoposta. Ricordo solamente di fare attenzione a quanto si trova in wikipedia dato e si legge nella stessa pagina di wikipedia che: "Questa voce o sezione sull'argomento gruppi etnici non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti." 


Inoltre dato che la Bibbia è una cozzaglia di notizie storiche, superstizioni, legge morali, ecc, mescolate con invenzioni di ogni tipo, non starei neanche a pormi troppo il problema di quale tribù antica siano i semiti, Ebrei o non. Non credo i nazisti si ponevano il problema di chiedere a chi finiva nei campi di concentramento se discendevano da Sem, Cam o da quale altro fratello figlio di Noè, se erano Arabi o Fenici. Ma poi, Noè è veramente esistito? Se non sappiamo nemmeno che questa persona sia esistita, dato che il diluvio universale è una bugia colossale, la questione Semiti ed Ebrei è puramente didattica.  
avatar
Voltaire2018
------------
------------

Maschio Numero di messaggi : 12
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 30.03.18

Torna in alto Andare in basso

Re: Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)

Messaggio Da Rasputin il Ven 30 Mar - 19:04

Voltaire2018 ha scritto:Sono andato a leggermi il link, grazie, dato che nella vita non finiamo mai di imparare e quindi sarò lieto di andare a vedere ogni informazione che mi sarà sottoposta. Ricordo solamente di fare attenzione a quanto si trova in wikipedia dato e si legge nella stessa pagina di wikipedia che: "Questa voce o sezione sull'argomento gruppi etnici non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti." 


Inoltre dato che la Bibbia è una cozzaglia di notizie storiche, superstizioni, legge morali, ecc, mescolate con invenzioni di ogni tipo, non starei neanche a pormi troppo il problema di quale tribù antica siano i semiti, Ebrei o non. Non credo i nazisti si ponevano il problema di chiedere a chi finiva nei campi di concentramento se discendevano da Sem, Cam o da quale altro fratello figlio di Noè, se erano Arabi o Fenici. Ma poi, Noè è veramente esistito? Se non sappiamo nemmeno che questa persona sia esistita, dato che il diluvio universale è una bugia colossale, la questione Semiti ed Ebrei è puramente didattica.  

Certamente. Il punto - e qui andiamo pesantemente OT - è che il termine antisemitismo viene strumentalizzato da chi ha interesse a farlo, ossia la comunità mafiosa ebrea.

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)
everything you want is on the other side of fear

La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 52687
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)

Messaggio Da Voltaire2018 il Lun 2 Apr - 15:48

Cito dal libro di mio padre Luigi Lavelli -Tabù-: “Guardatevi dai falsi profeti che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro son lupi rapaci. Dai loro frutti li riconoscerete. Si raccoglie forse uva dalle spine o fichi dai rovi? Così ogni albero buono produce frutti buoni e ogni albero cattivo produce frutti cattivi; un albero buono non può produrre frutti cattivi, né un albero cattivo produrre frutti buoni... Dai loro frutti dunque li potrete riconoscere”. (Mt 7, 15/20)
Lo dice la Bibbia stessa come giudicare le religioni.


La questione è semplice: se una religione (o meglio le persone che la rappresentano) genera guerre, persecuzioni, terrorismo, e si macchia dei peggiori crimini significa che non è una religione ma una mistificazione. Il fatto è che ad oggi non esiste una sola religione che nella sua storia non si sia macchiata di crimini ed abbia agito per il bene dell'umanità.
avatar
Voltaire2018
------------
------------

Maschio Numero di messaggi : 12
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 30.03.18

Torna in alto Andare in basso

Re: Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)

Messaggio Da marisella il Lun 2 Apr - 18:53

Voltaire2018 ha scritto:
Cito dal libro di mio padre Luigi Lavelli -Tabù-: “Guardatevi dai falsi profeti che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro son lupi rapaci. Dai loro frutti li riconoscerete. Si raccoglie forse uva dalle spine o fichi dai rovi? Così ogni albero buono produce frutti buoni e ogni albero cattivo produce frutti cattivi; un albero buono non può produrre frutti cattivi, né un albero cattivo produrre frutti buoni... Dai loro frutti dunque li potrete riconoscere”. (Mt 7, 15/20)
Lo dice la Bibbia stessa come giudicare le religioni.


La questione è semplice: se una religione (o meglio le persone che la rappresentano) genera guerre, persecuzioni, terrorismo, e si macchia dei peggiori crimini significa che non è una religione ma una mistificazione. Il fatto è che ad oggi non esiste una sola religione che nella sua storia non si sia macchiata di crimini ed abbia agito per il bene dell'umanità.
Caro Voltaire2018 (perchè questo nick? Che ti ha colpito in Voltaire? A me " Candide"),
vedi le religioni sono fatte di uomini e questi possono sbagliare. Comunque è meglio mandare i bambini al catechismo ad imparare qualcosa, che lasciarli sullo smartphone agganciati, giorno e notte, a siti porno.
Ciao.

marisella
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1505
Età : 38
Località : sasso marconi
Occupazione/Hobby : musica
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Torna in alto Andare in basso

Re: Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)

Messaggio Da Rasputin il Lun 2 Apr - 18:55

Voltaire2018 ha scritto:
La questione è semplice: se una religione (o meglio le persone che la rappresentano) genera guerre, persecuzioni, terrorismo, e si macchia dei peggiori crimini significa che non è una religione ma una mistificazione. Il fatto è che ad oggi non esiste una sola religione che nella sua storia non si sia macchiata di crimini ed abbia agito per il bene dell'umanità.

Uhm. Io direi che se una religione (e/o le persone che la rappresentano) genera guerre, persecuzioni, terrorismo, e si macchia dei peggiori crimini significa che è una religione con tutte le sue caratteristiche più tipiche.

Lo dici in sostanza tu stesso: "...ad oggi non esiste una sola religione che nella sua storia non si sia macchiata di crimini ed abbia agito per il bene dell'umanità"

Di conseguenza, quelle descritte nella prima frase sono caratteristiche standard. wink..

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)
everything you want is on the other side of fear

La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 52687
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)

Messaggio Da Rasputin il Lun 2 Apr - 18:57

marisella ha scritto:
Caro Voltaire2018 (perchè questo nick? Che ti ha colpito in Voltaire? A me " Candide"),
vedi le religioni sono fatte di uomini e questi possono sbagliare. Comunque è meglio mandare i bambini al catechismo ad imparare qualcosa, che lasciarli sullo smartphone agganciati, giorno e notte, a siti porno.
Ciao.

Cioè, meglio mandarli a farsi inculare piuttosto che imparino a farlo loro? carneval

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)
everything you want is on the other side of fear

La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 52687
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)

Messaggio Da Minsky il Lun 2 Apr - 19:51

Voltaire2018 ha scritto:
Cito dal libro di mio padre Luigi Lavelli -Tabù-: “Guardatevi dai falsi profeti che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro son lupi rapaci. Dai loro frutti li riconoscerete. Si raccoglie forse uva dalle spine o fichi dai rovi? Così ogni albero buono produce frutti buoni e ogni albero cattivo produce frutti cattivi; un albero buono non può produrre frutti cattivi, né un albero cattivo produrre frutti buoni... Dai loro frutti dunque li potrete riconoscere”. (Mt 7, 15/20)
Lo dice la Bibbia stessa come giudicare le religioni.


La questione è semplice: se una religione (o meglio le persone che la rappresentano) genera guerre, persecuzioni, terrorismo, e si macchia dei peggiori crimini significa che non è una religione ma una mistificazione. Il fatto è che ad oggi non esiste una sola religione che nella sua storia non si sia macchiata di crimini ed abbia agito per il bene dell'umanità.
Amico mio, sono in completo disaccordo con la concezione sottesa da questa argomentazione, nonché con l'argomentazione stessa.
Esiste una religione che non sia mistificazione? Se esistesse, vorrebbe dire che quella religione è vera. Dunque ci sarebbe la dimostrazione che i dogmi della religione "vera", quanto meno quelli di base, sono veri. Nessuno potrebbe negarli, trattandosi di fatti accertati, in primo luogo nessuno potrebbe negare l'esistenza della divinità di riferimento della religione "vera". Gli atei potrebbero dire che rifiutano la religione "vera", ma non che essa sia una menzogna. I credenti delle altre religioni potrebbero dire che preferiscono le loro divinità, e che le credono vere, ma non potrebbero dire che il dio della religione "vera" non esiste.
Nessuna religione possiede queste proprietà. Pertanto tutte le religioni hanno lo stesso valore di verità, cioè sono invenzioni. Ora, che un'invenzione della fantasia (malata) possa avere un valore morale - ne ho già accennato in altro thread - è inaccettabile. Una morale umana deve discendere da considerazioni etiche sull'individuo e sulla società che si fondino su presupposti di giustizia e libertà. Tutto il contrario di una religione, che si fonda sulla sottomissione ad un dio immaginario e ai suoi pretesi ministri meno immaginari ma fetentissimi.
Quindi come ha già puntualizzato lo stimato collega Rasputin, è una caratteristica delle religioni essere strumento di oppressione, di sfruttamento, di conquista e di ogni sorta di violenza, rapina, furto, estorsione e, in generale, malvagità. Capisci che hai detto un'assurdità?

_________________
Lo sciocco dice: «dio non esiste». Persino lo sciocco l'ha capito.
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschio Numero di messaggi : 18230
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Torna in alto Andare in basso

Re: Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)

Messaggio Da marisella il Mar 3 Apr - 12:34

Rasputin ha scritto:
marisella ha scritto:
Caro Voltaire2018 (perchè questo nick? Che ti ha colpito in Voltaire? A me " Candide"),
vedi le religioni sono fatte di uomini e questi possono sbagliare. Comunque è meglio mandare i bambini al catechismo ad imparare qualcosa, che lasciarli sullo smartphone agganciati, giorno e notte, a siti porno.
Ciao.

Cioè, meglio mandarli a farsi inculare piuttosto che imparino a farlo loro? carneval
Dici sempre le stesse cose, per tacer della sintassi da schifo che hai scritto. Tutti gli altri sono migliori, niente preti, niente catechismo, si fanno le pere, ti ammazzano per un po' di coca, davvero migliori...

marisella
-----------
-----------

Maschio Numero di messaggi : 1505
Età : 38
Località : sasso marconi
Occupazione/Hobby : musica
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Torna in alto Andare in basso

Re: Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)

Messaggio Da Rasputin il Mar 3 Apr - 18:13

marisella ha scritto:
Rasputin ha scritto:
marisella ha scritto:
Caro Voltaire2018 (perchè questo nick? Che ti ha colpito in Voltaire? A me " Candide"),
vedi le religioni sono fatte di uomini e questi possono sbagliare. Comunque è meglio mandare i bambini al catechismo ad imparare qualcosa, che lasciarli sullo smartphone agganciati, giorno e notte, a siti porno.
Ciao.

Cioè, meglio mandarli a farsi inculare piuttosto che imparino a farlo loro? carneval
Dici sempre le stesse cose, per tacer della sintassi da schifo che hai scritto. Tutti gli altri sono migliori, niente preti, niente catechismo, si fanno le pere, ti ammazzano per un po' di coca, davvero migliori...

Ah perché tu invece sei l'originalona eh
Almeno quelli che si fanno le pere, ti ammazzano per un po' di coca ecc. finiscono in galera e non a dire 4 paternoster e 10 avemaríe, per poi incularsi i prossimi quando hanno finito.

E sí, sono molto migliori di quelli che fanno le stesse cose vigliaccamente, ed al riparo delle loro tonache puzzolenti di morte.

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)
everything you want is on the other side of fear

La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente la dittatura della maggioranza.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschio Numero di messaggi : 52687
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum